Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Tutti gli uomini da sempre si fanno le classiche domande: chi siamo, da dove veniamo e dove stiamo andando, ovvero identità, origine e destino. La maggior parte delle persone si accontenta di storielle preconfezionate e collaudate da secoli, ma alcuni individui più caparbi degli altri non si rassegnano. E sperimentano metodi per scoprire la verità. Chi lo fa in genere rimane ai margini della cultura mainstream, come gli sciamani e altri bizzarri personaggi, che però godono dell’ammirazione di molti seguaci. Si può dire che gli sciamani siano dei professionisti, ma quando qualche occidentale cerca di mettere in pratica le stesse tecniche, pur senza appartenere ad alcuna cultura aborigena, è condannato a rimanere un dilettante e ad essere considerato uno stravagante. La più importante via d’accesso alle altre dimensioni, cioè a quei mondi paralleli di cui abbiamo spesso sentore, è l’attività onirica, sia quella classica, che quella meno diffusa chiamata sogno lucido.

Sulla stranezza e il significato dei sogni l’umanità s’interroga fin dagli albori della sua storia, tanto che “L’interpretazione dei sogni”, di Artemidoro di Daldi, risale al secondo secolo d.C. Il sogno è patrimonio comune e non vale la pena approfondirlo, ma non a tutti e non sempre capita di trovarsi in situazioni oniriche. Io per esempio me ne rendo conto subito di trovarmi, pur in stato di veglia, immerso in situazioni irreali paragonabili al sogno, le situazioni oniriche appunto. Ma nulla di più!

C’è però anche chi va alla ricerca di tali impalpabili mondi, vuoi per una naturale predisposizione che lo rende speciale, vuoi per una precisa scelta volontaria, magari frutto di esercizio.

Leggi il resto di questo articolo »

Al-Jazira pubblica notizia attentato Aleppo 16 ore prima esplosione

Al-Jazira pubblica la notizia dell’attentato di Aleppo 16 ore prima dell’esplosione

Continuando la sua campagna propagandistica contro il governo siriano, la Tv satellitare araba “Al-Jazira” ha pubblicato sulla propria pagina di facebook, 16 ore prima dell’attentato, la notizia dell’esplosione che ha colpito la città di Aleppo, uccidendo tre civili.

Questo episodio indica che la Tv con sede in Qatar è totalmente consapevole del “passo successivo” nei piani e azioni dei gruppi terroristici che cercano di rovesciare il governo di Assad.

Infatti l’esplosione ad Aleppo c’è stata davvero, come al-Jazira aveva dichiarato, ma la differenza è nel tempo. L’attentato terroristico ha avuto luogo all’1 di notte (orario locale), mentre al-Jazira aveva già pubblicato la notizia 16 ore prima che avesse luogo l’esplosione.

Ora e sempre disinformazione criminale di regime

Ciak, si bombarda!”: divi di Stato contro il Sudan

di Enrico Galoppini

Dal cilindro della propaganda occidentale escono a getto continuo trovate a dir poco spettacolari, che solo una fervida immaginazione unita ad una brama sconfinata di manipolare la realtà può produrre: l’ultima è “l’arresto” di un celebre divo di Hollywood intento a manifestare sotto l’ambasciata del Sudan negli Stati Uniti contro il “regime” di quel grande Paese africano posto al crocevia del “Continente nero” e per questo ambito sin dall’Ottocento da tutte le “potenze” occidentali, anche a costo di scannarsi tra di loro.

Secondo copione, il divo in questione è stato prontamente rilasciato, tuttavia l’‘imbarazzante contrattempo’ occorsogli, subito reclamizzato urbi et orbi attraverso la tentacolare piovra mediatica, ha fatto subito il giro del mondo.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://pas-fermiamolebanche.blogspot.it/2012/03/i-tagli-della-monti-nomics-esasperano.html
Articolo di Marco Saba

C’è di meglio. Se recuperassimo l’idea di Aldo Moro di emettere biglietti di stato a corso legale senza bisogno di chiedere banconote in prestito via Bankitalia, potremmo non solo assolvere tutti quei bisogni delle forze armate, cui aggiungerei un bel corso gratuito di criminologia monetaria e bancaria. ma anche lasciare loro tutta la busta paga senza alcuna trattenuta. Fu infatti così che i governi Moro finanziarono le spese statali, per circa 500 miliardi di lire degli anni ’60 e ’70, attraverso l’emissione di cartamoneta da 500 lire “biglietto di stato a corso legale” (emissioni “Aretusa” e “Mercurio”) (1) (2). Leggi il resto di questo articolo »

Cari LETTORI/LETTRICI di SL,

visto che la TERAPIA del SORRISO funziona SEMPRE molto BENE nelle patologie della DEPRESSIONE & NEGATIVITA’; vi propongo una simpaticissima nuova Collana dove gli “inimitabili” & “simpaticissimi” attori SONO i napoletani, infatti è conosciuto universalmente il loro lato positivo migliore che è la grande voglia di vivere con tanta fantasia simpatia & cordialità !!!

P.S.: ricordo che per questa Collana è consigliato il pannolone e/o il pittale, auguro una BUONA & RI-LASSANTE visione a TUTTI 

 

NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI 

 

Dopo la puntata di Servizio Pubblico, avevamo subito evidenziato il discorso “illuminante” di Tremonti con questo articolo. Avevamo ripreso il video dal canale ufficiale di Youtube del programma. Come potete ascoltare con le vostre orecchie, il video termina con Santoro che “blocca” tremonti. Ma grazie alla segnalazione del sempre attento Carmelo abbiamo ritrovato, dal sito del programma, la stessa parte che non finisce esattamente con il taglio fatto ad hoc dai gestori del canale Youtube. Ascoltate:
 Confrontatelo con il video di ieri.

Lungi dal voler assegnare un qualche merito all’ex-ministro dell’economia, riconosciamo che Tremonti sia riuscito a dire, per qualche motivo a noi sconosciuto, la Verità.

Il problema dei paesi europei, il problema di milioni di famiglie, dipende esclusivamente dal fatto che i banchieri PRIVATI della BCE stampano denaro senza alcuna copertura aurea e lo prestano agli stati – caricandolo di un interesse – come se ne fossero i proprietari. Gli stati non possono che promettere di ripagare il debito ma il debito non può che aumentare per via dell’interesse che viene chiesto indietro senza mai essere stato stampato. Così le tasse non possono che aumentare, le pensioni diminuire e l’aspettativa di una vita dignitosa per i nostri figli, scomparire.

Dovrebbero essere i cittadini di uno stato gli unici proprietari della moneta, come viene specificato nell’articolo 1 comma 2 della costituzione italiana. Quand’è che inizieremo a dare a questo problema la giusta importanza?

Per approfondire clicca qui.

Un ringraziamento particolare a Ryuzakero che, ispirandosi all’articolo http://www.stampalibera.com/?p=41412, ha realizzato un video che in meno di 6 minuti spiega tutti i lati più oscuri ed inquietanti dell’organizzazione del MES.

Il video è realizzato in 2 lingue: italiano ed inglese dato che ciò coinvolge ben 17 paesi.

Sito della campagna di Jacques Cheminade * Sito del partito Solidarité et Progrès

marzo 2012 (MoviSol) – Quando si è presentato alla Corte Costituzionale a Parigi, nella mattina dell’8 marzo, Jacques Cheminade ha dovuto farsi strada in mezzo ad una fitta schiera di giornalisti e cameramen che lo aspettavano per sommergerlo di domande. Alla conferenza stampa successiva, Cheminade ha annunciato che i certificati finali di sottoscrizione della sua candidatura consegnati alla Corte hanno raggiunto il totale di 538, un numero giudicato sufficientemente ampio da garantire la convalida delle 500 firme necessarie. Alla domanda sullo scopo della propria campagna, Cheminade ha risposto di voler “alzare il livello del dibattito politico” in Francia. Si dovrebbe discutere la disintegrazione del sistema finanziario internazionale, la decomposizione dell’Europa e il pericolo di guerra che ne scaturisce, ha detto.

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Michele Altamura fonte: http://etleboro.blogspot.it

La crisi economica e la migrazione degli stabilimenti dei grandi marchi ‘multinazionali’ del Made in Italy ha fatto scoprire ai media italiani la Serbia e le terre d’oltremare dei Balcani. Si parla di Eldorado dell’Est, di patria degli incentivi pubblici per gli investimenti esteri, di manodopera a basso costo, cavalcando così sulla cresta dell’onda la propaganda costruita da Belgrado, con il sostegno di Banca Mondiale e BERS. L’interessante reportage di Repubblica è sin troppo miope e fuorviante, perché, nel tentativo di denunciare l’esodo delle imprese italiane, lancia il terribile messaggio che “investire in Serbia è un vero affare”, meglio di Cina e India, mercato del grande business di banche e zone franche. Leggi il resto di questo articolo »

Diario di Pratale: l’Evernia prunastri, muschio di quercia

L’Evernia prunastri, chiamato anche ‘muschio di quercia’, è un lichene che ricopre i rami degli alberi. I turchi utilizzavano questo lichene per fare una gelatina, mentre gli antichi egizi la usavano per lievitare la pasta del pane. L’Evernia, però, può essere usata anche per tingere la lana delle pecore. Ce lo racconta Etain Addey dalla sua casa di Pratale, a Vallingegno, in Umbria.

di Etain Addey – 16 Marzo 2012 * fonte: Il Cambiamento

evernia prunastri
L’Evernia prunastri, chiamato anche ‘muschio di quercia’, è un lichene che ricopre i rami degli alberi

Noi umani siamo arrivati da poco nel mondo e siamo circondati da abitanti antichissimi. Oggi che si celebra Imbolc – il momento in cui sono già nati gli agnelli e la fine dell’inverno non sembra più così lontana – ho incontrato un abitante che vive qui da quattrocento milioni di anni.

Scendo verso il campo dove Martino sta pulendo il pascolo, ammucchiando legna per l’inverno prossimo. Fa freddo e tutta la vegetazione è bagnata, ho gli stivali pieni di fango, ma non piove più e il vento forte degli ultimi giorni si è calmato. I cavalli pascolano attorno a Martino mentre lavora e la cavalla Ursula, che lui ha cresciuto con il biberon, gli sta anche troppo vicina, così quando lui accende la motosega, si spaventa e galoppa giù per tutta la collina, seguita da Toby e da Papu con le lunghe criniere bianche che ondeggiano. Leggi il resto di questo articolo »

Centinaia di adesioni. Dall’Iran elogi e compiacimento

TEL AVIV – Mentre i rispettivi dirigenti sono impegnati a scambiarsi avvertimenti e minacce con un ritmo quasi quotidiano, vi sono in Israele – ed anche in Iran – semplici cittadini che vorrebbero invece allacciare legami di amicizia ed esorcizzare il rischio di un conflitto. Fra questi due artisti grafici di Tel Aviv, Roni Edri e Michal Tamir, che ieri hanno creato una pagina Facebook in cui proclamano: ‘Iraniani, vi amiamo. Non bombarderemo mai il vostro Paese’. Leggi il resto di questo articolo »

Immagine anteprima YouTube
 Marzo 2012 * di Corrado Belli

C1rick & Crock dicono che fanno sul serio quando mandano minacce in direzione Teheran, nonostante molti gerarchi Militari Usa appoggiati anche da ex e appartenenti all’Intelligence sono contro loro due e li avvertono di non azzardarsi di scatenare un’altra guerra in Medio Oriente, dopo il fallito Golpe in Siria che doveva spianare la strada verso un’aggressione via terra, Mare e cielo nei confronti dell’Iran, le due marionette dei Rothschild non ”Vogliono” trovare alcuna soluzione pacifica sulla questione del Nucleare iraniano, ormai è chiaro che Israele (centro operativo dell’Elite) comanda al 100% anche dentro il governo USA. L’esempio c’è lo dà Sharon con le sue affermazioni dopo l’attentato alle torri gemelle nel 2001:

2Ci sono ancora dubbi? Solo delle menti diaboliche potevano far scatenare una crisi globale per tenere occupate tutte le altre nazioni al fine di portare avanti il loro piano di conquista del pianeta, quante sono le persone che si sono mai chieste da dove provengono tutte queste somme di denaro con la quale lo stato d’Israele ha potuto costruirsi un esercito di assassini mercenari e un armamento di prima classe comprese quasi 500 testate atomiche, tutti soldi rubati ai cittadini del pianeta, denaro fatto sparire dalle banche e per lo più agli USA, non solo gli hanno rubato ingenti somme di denaro per autofinanziarsi con la scusa del “Diritto alla difesa”, ma pretendono pure di mandare a morire i cittadini USA e dei paesi NATO per sostenere le loro Criminale politica di espansione globale.

Leggi il resto di questo articolo »

Tempo fa avevamo segnalato lo strano fenomeno delle dimissioni massive di alti dirigenti di banche ed istituzioni finanziarie ad esse complementari. A poche settimane di distanza, la nostra lista di 34 dimissionari si è moltiplicata raggiungendo il numero di 125 all’inizio di Marzo, per poi raddoppiarsi in pochi giorni ed ora raggiungere quota…358! Giorno dopo giorno, le teste ai vertici della finanza in tutto il mondo contunuano a cadere, in un climax ormai fuori controllo per chi tiene (o teneva?) le redini del sistema globale. Queste notizie confermano quanto da tempo sostiene il giornalista canadese Benjamin Fulford, secondo cui sarebbe in corso un vero e proprio smantellamento del sistema della Federal Reserve, della BCE e in generale di tutte le banche controllate dagli Illuminati e dai membri del gruppo Odessa. Scorrendo le notizie riportate sotto, si può notare come risaltino in particolare, oltre a banche centrali di tutto il mondo, Goldman Sachs, principale centro della speculazione mondiale, e la Royal Bank of Scotland (controllata dalla famiglia Windsor) di cui ha destato stupore l’arresto di alcuni dirigenti per frode finanziaria. In seguito, lo stesso istituto è stato coinvolto in una truffa da 15 mila miliardi di dollari, che avrebbe come autori Timothy Geithner, segretario del Tesoro Usa, e il governatore della Fed Bernanke. Leggi il resto di questo articolo »

Questa storia mi sta mandando fuori di testa. E non so perché. Forse per motivi geografici. Se fosse successa a Canicattì l’avrei lasciata perdere e invece è successa a Mortegliano. Ma se fosse successa a Rive d’Arcano penso che l’avrei seguita lo stesso.

La cosa curiosa è che io non sono mai stato un ufologo, né mi sono mai identificato in tale figura, ma mi sembra di aver fatto un passo notevole in direzione di un’accresciuta consapevolezza. Non sarà mica anche questo uno degli aspetti del salto quantico di consapevolezza previsto per quest’anno?

Sto vivendo l’esperienza d’improvvise intuizioni una via l’altra, concentrate nello stesso breve periodo di tempo, come non mi è capitato nei quarant’anni precedenti, se escludiamo l’infanzia spensieratamente dorata della mia quasi inutile vita.

I libri. I libri aiutano molto. Più che riempirti la mente di sciocchezze, te la aprono. Sono come apriscatole. Guai a chi non li legge, perché rimane imbozzolato nella capsula dell’ignoranza, evitando la fatica di fiorire.

Leggi il resto di questo articolo »

Pinocchio aveva il brutto vizio di dire la verità e, giustamente, non gli credeva nessuno. Quando affermava il vero, il suo lungo naso si ritraeva – a volte fino a scomparire. E questo gli creava non pochi problemi con gli amici, che lo sfottevano! Dopo avere frequentato con successo la scuola dell’obbligo, un giorno espresse al padre la sua ferma intenzione e il desiderio di continuare gli studi. Il padre preso da disperazione e sconforto, lo implorava e lo supplicava di recedere da quella decisione insensata, che lo avrebbe condotto alla rovina certa, dentro una vita di stenti e di privazioni. “Perché mi fai questo?” disse Geppetto, “vuoi veramente finire in miseria? Qui c’è tutto ciò che ti serve: una bottega ben avviata, un lavoro sicuro e ben pagato, creativo e indipendente, che ti riempirà di tante soddisfazioni – studiare non ti renderà libero, ma schiavo!”, concluse minaccioso!
Pinocchio, che era tutto di un pezzo, rimase fermo sulle sue posizioni e, usci senza ribattere sbattendo la porta blindata. Per ore, girovagò per la città a bordo della sua nuova decapotabile di colore grigio perla, fantasticando sul giorno di quell’agognata laurea che avrebbe coronato quel suo grande sogno.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia