Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Rowan Douglas Williams, Primate d’Inghilterra e capo religioso della Chiesa Anglicana, ha annunciato che a dicembre rimetterà il suo mandato

16 marzo 2012 – di Giordano Locchi * Link

L’arcivescovo di Canterbury getta la spugna. Rowan Douglas Williams, dopo 10 anni di servizio come Primate d’Inghilterra e capo religioso della Chiesa Anglicana, ha annunciato che a fine anno rimetterà il suo mandato. La regina, governatore supremo della Chiesa, è stata informata della decisione, che appare dunque come definitiva. Williams, teologo di fama mondiale e accademico a Cambridge, al termine del mandato ricoprirà la carica di rettore al Magdalene College.

“Servire è stato un immenso privilegio per me”, si legge nel messaggio che ha pubblicato sul proprio sito internet. Ma sulle motivazioni effettive della scelta non ha fornito molte indicazioni. Leggi il resto di questo articolo »

marzo 2012

Chac Mool

http://www.santaruina.it/

Il sacrificio, come l’etimologia del nome stesso indica (sacrum facere), rappresenta l’atto più sacro all’interno di ogni religione, l’elemento fondante attorno al quale ogni credo si sviluppa.
Nella religione vedica, tutti gli esseri viventi ebbero origine dal sacrificio di Purusha, l’Uomo Primordiale, smembrato dai Veda nell’atto di creazione del mondo.
Questo smembramento è simbolo del passaggio dall’unità al molteplice, l’atto necessario affinché il mondo materiale possa iniziare ad esistere: si tratta di un passaggio che si ritrova in tutte le cosmogonie religiose dell’antichità, patrimonio comune della conoscenza condivisa dall’umanità delle epoche passate.
Il rito sacrificale, quindi, condiviso dalle religioni del passato e del presente, ricrea e ripete ogni volta quel sacrificio primordiale, il momento di divisione e di sofferenza con cui la realtà ebbe inizio. Leggi il resto di questo articolo »

FINALMENTE UN GIORNALISTA CON LE PALLE

Immagine anteprima YouTube

Spesso abbiamo ripetuto che l’Irlanda vive una situazione completamente differente da quella degli altri paesi periferici con problemi di stabilità dei conti pubblici.

Il debito pubblico di Italia, Grecia, Portogallo e Spagna è il risultato di decenni di spesa pubblica in eccesso rispetto alle entrate. Questi quattro paesi soffrono degli stessi sintomi (bassa crescita, alta corruzione e pressione fiscale) dovuti alle stesse cause (burocrazia, mercato del lavoro bloccato, assistenzialismo, sistemi pensionistici insostenibili, mercato dei servizi non liberalizzato ecc).

Non è il caso dell’Irlanda. L’economia irlandese, rinominata “Tigre Celtica“, dal 1995 ha rappresentato una degli migliori storie di successo di capitalismo nel mondo. La ricchezza media è raddoppiata dal 1994 al 2006. E triplicata se partiamo dal 1986. Leggi il resto di questo articolo »

di Eugenio Benettazzo

L’altro giorno nella marca trevigiana mentre mi accingevo ad entrare in autostrada, in prossimità del casello vi erano due pattuglie di finanzieri che fermavano auto sportive di grossa cilindrata e verificano le varie generalità, in fila c’erano una Corvette, un Cayenne e un Q7 ed i relativi conducenti intenti a gesticolare o inveire. Un venditore presso un concessionario di un noto brand automobilistico d’elite mi ha confidato che negli ultimi tre mesi sono crollate le vendite e molte sono state annullate rimettendoci anche la caparra di fermo veicolo, sono esplosi invece i ritiri dell’usato di grande cilindrata indirizzato verso i paesi dell’area balcanica. Per anni in Italia non si è mai implementata seriamente una caccia all’evasore e tutto ad un tratto diventa la priorità nazionale. Forse più che priorità sarebbe da definirla la contingenza nazionale. In Italia si evade o si favorisce indirettamente l’evasione su larga scala ed a ogni livello, dal povero pensionato al grande industriale.

Il piacere è un canto di libertà,
Ma non è la libertà. Leggi il resto di questo articolo »

di Alessandro Farulli

Gli Occupy sono sbarcati a Goldman Sachs? Viene da pensarlo leggendo sui maggiori quotidiani nazionali e mondiali che nella banca simbolo degli Usa l’ambiente è «tossico e distruttivo» e alle riunioni di lavoro «non si spende un singolo istante per chiedersi come possiamo aiutare i clienti. Si tratta solo di come possiamo fare più soldi possibile levandoli a loro». Ma siccome l’autore dell’invettiva è un signore che si chiama Greg Smith, dodici anni in Goldman fino a guidare il business dei derivati azionari americani in Europa, Medio Oriente ed Africa, la cosa assume tutto un altro aspetto. Leggi il resto di questo articolo »

Immagine anteprima YouTube

NDR: Anonymous continua la sua guerra contro il sistema. Secondo Benjamin Fulford, il gruppo di hacker collabora con le Società del Dragone che hanno dichiarato guerra agli Illuminati. A nulla sono valsi, ad ora, i tentativi di fermarli, anche attraverso il reclutamento di loro esponenti. Il messaggio di rivendicazione del presente atto mostra chiaramente le intenzioni del gruppo.

Articolo di * Link

Gli di sono tornati a colpire.
A finire nel mirino dell’ultimo Tango Down lanciato dalla rete di hacktivisti, il sito ufficiale della Banca Centrale Europea (BCE, oppure, in inglese, ECB: European Central Bank).

L’azione è stata sferrata nella tarda serata di ieri, 14 marzo 2012, e il sito della “ECB” è rimasto offline per oltre 2 ore.

L’attacco è stato poi rivendicato dall’associazione di pirati del web attraverso l’ormai consueto comunicato pubblicato su Pastebin.

La notizia ha poi fatto il giro dei social network, riportata su diversi account che fanno capo ad Anonymous presenti sia su Facebook che su Twitter. Leggi il resto di questo articolo »

Riceviamo, ringraziamo e pubblichiamo.

Articolo di Giuseppe turrisi

Con la modifica dell’articolo 81 della costituzione (pareggio di bilancio= pagare usura per costituzione) , già fragile nel suo impianto, si è tolta veramente ogni sovranità;  sovranità precaria dovuta al fatto che questa costituzione, è stata fatta non per fare autodeterminare un popolo, ma per essere dominato con l’uso della democrazia (giocattolo guasto di fabrica).  Una costituzione, realizzata dai vincitori che si spartirono il bottino, scritta in modo da paralizzare ogni cambiamento repentino e sopratutto che non desse potere ai cittadini, a comunicare proprio dall’articolo uno che da potere, non ai “lavoratori”, ma al “lavoro”, ossia a chi ha i soldi per potere creare e dare il lavoro e assoggettare chi invece  lo cerca per vivere ed avere una dignità, anche se poi chiude con la frase, oggi più che mai aleatoria, “la sovranità appartiene al popolo….”  Che la democrazia sia uno strumento fallimentare per i cittadini, lo si sa da sempre, non ci vuole molto a capirlo, basta guardare in giro per il mondo ed osservare le democrazie che si dichiarano tali sulla carta,  e viene fuori sempre  un risultato deludente sopratutto in termini di uguaglianza e certezza dei diritti, dove alla fine c’è sempre qualcuno più uguale degli altri che solitamente ha sempre più soldi.  Tra la democrazia dei popoli e l’anarchia dell’imperialismo finanziario la battaglia è sempre persa in partenza per il popolo illuso.

Leggi il resto di questo articolo »

di Maurizio Blondet – 14/03/2012

Fonte: rischiocalcolato

Titolo del Corriere della Sera: «Dante antisemita e omofobo. La Divina Commedia va tolta dai programmi scolastici». L’urgentissimo allarme viene sollevato da «Gherush 92», un ente che il Corriere definisce come una «organizzazione di ricercatori e professionisti che gode dello status di consulente speciale per il Consiglio Economico e Sociale dell’ONU e che svolge progetti di educazione allo sviluppo, diritti umani, risoluzione dei conflitti». Ciò che il Corriere non dice, è che «Gherush 92» è un’organizzazione ebraica, creata da diversi sayanim italiani per diffondere la solita propaganda israeliana. Che ha trovato il modo di farsi un po’ di pubblicità gratuita. («Dante antisemita e islamofobo. La Divina Commedia va tolta dai programmi scolastici»)

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Fulvio Grimaldi * fulviogrimaldi.blogspot.com

Ora, mentre Nato e despoti del Golfo allestiscono in Siria, con la soldataglia Al Qaida, l’ennesimo bagno di sangue, l’ennesimo assalto della cupola mondialista alla sovranità nazionale, ecco che anziché marciare sulle ambasciate dei paesi boia, si marcia verso Gerusalemme. Sarà che qualcuno intende depistaggi dall’aria innocente? Sarà che la solidarietà con vittime che non lottano più (“viva la nonviolenza!”), e le cui organizzazioni, tutte, si arrendono e si pongono sotto tutela dei satrapi del Golfo, fiduciari di Israele e degli Usa (vedi Hamas e Abu Mazen, e le sinistre che tacciono), non costa assolutamente niente e ti guadagna pacche sulle spalle perfino dai licantropi.
Leggi il resto di questo articolo »

Cari LETTORI/LETTRICI di SL,
vi propongo la IIIa canzone dal significativo titolo ANGEL della TRILOGIA di ENYA; per me e penso anche per molti di voi questa straordinaria ARTISTA che NON conoscevo, ha toccato con la sua stupenda voce & musica le corde più nascoste del mio ESSERE ecco PERCHE’ ve la proporrò ancora ma NON sarà l’ unica nel nostro prossimo futuro COLLETTIVO !!! BUON ASCOLTO, e…..MEDITAZIONE
NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI

Articolo di Ruggero di Giovanna * Link

Un sant’uomo ebbe un giorno da conversare con il Divino e gli chiese: – “Signore, mi piacerebbe sapere come sono il Paradiso e l’Inferno”. Il Divino condusse il sant’uomo verso due porte. Ne aprì una e gli permise di guardare all’interno. C’era una grandissima tavola rotonda. Al centro della tavola si trovava un grandissimo recipiente contenente cibo dal profumo delizioso. Il sant’uomo sentì l’acquolina in bocca. Le persone sedute attorno al tavolo erano magre, dall’aspetto livido e malato. Avevano tutti l’aria affamata. Avevano dei cucchiai dai manici lunghissimi, attaccati alle loro braccia. Tutti potevano raggiungere il piatto di cibo e raccoglierne un po’, ma poiché il manico del cucchiaio era più lungo del loro braccio non potevano accostare il cibo alla bocca. Il sant’uomo tremò alla vista della loro miseria e delle loro sofferenze. Dio disse: “Hai appena visto l’Inferno”. Dio e l’uomo si diressero verso la seconda porta. Dio l’aprì. La scena che l’uomo vide era identica alla precedente. C’era la grande tavola rotonda, il recipiente che gli fece venire l’acquolina. Le persone intorno alla tavola avevano anch’esse i cucchiai dai lunghi manici. Questa volta, però, erano ben nutrite, felici e conversavano tra di loro sorridendo. Il sant’uomo disse a Dio: “Non capisco!”. Leggi il resto di questo articolo »

sicurezzaAvviso importante per tutti: è segnalata in questi giorni in Italia, una nuova pratica di phishing con una falsa mail inviata dall’Agenzia delle Entrate, ovviamente siete invitati a cancellarla, visto che come il resto delle mail di phishing è volta a carpire dati personali.

Visto l’interessamento di molti lettori al mio precedente articolo, proseguo a mettere a disposizione la mia esperienza informatica, volta principalmente a tutti quegli utenti che si affacciano alle prime esperienze con il computer.

Nel precedente articolo abbiamo riscontrato, che un computer con installato un sistema Windows, ha bisogno di differenti applicativi per poter essere protetto durante la navigazione, questo perché, essendo il sistema Windows il più usato da milioni di persone, è per antonomasia anche il più attaccato da pirati informatici che mirano a intrufolarsi nei computers altrui, alla ricerca di fonti di guadagno a discapito dell’utente. Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE