Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Dominio delle masse

Gentili lettori, questo originale e inquietante post da me già pubblicato in SL diverso tempo fa, lo dedico in modo “particolare” ai nuovi ospiti del sito, che sicuramente non lo conoscono ma penso lo apprezzeranno perchè leggendolo darà loro diverse risposte a tanti dei loro quesiti;

uno di questi è il seguente: “come mai un numero molto ristretto di esseri a livello mondiale” riesce a “schiavizzare & manipolare” l’ intera o quasi umanita’, di quali magie e poteri “sovraumani & sconosciuti” si avvalgono & utilizzano fin dalla notte dei tempi per raggiungere i loro scopi !?

Namastè

SDEI

EGGREGORE, ma cos’è !!!???
E’ un potentissimo strumento usato dal POTERE per dominare le masse (Ia parte)

PREMESSA …
Le eggregore sono delle forme pensiero, forme pensiero che si generano quando un gruppo di persone riunito concentra la sua attenzione su un determinato oggetto, un discorso, oppure condivide una determinata situazione.

Dal punto di vista semantico il termine ha la stessa valenza di aggregare, riunire.
Diverse culture hanno posto la loro attenzione sulle eggregore, spesso chiamate con diversi nomi, o più semplicemente non menzionate.
Un gruppo di preghiera può formare una eggregora, ad esempio, a volte inconsapevolmente, a volte con piena cognizione, come avveniva nei monasteri medioevali, dove il vero compito dei monaci e delle loro preghiere era la creazione di queste forme pensiero che avrebbero dovuto in seguito influenzare positivamente lo svolgimento delle esistenze dei loro simili.
In una epoca razionalista come la nostra tali concetti possono apparire fantasiosi, eppure queste forme sono facilmente sperimentabili in determinate situazioni, e la loro influenza è percepibile; semplicemente, abbiamo smarrito la capacità di dare un nome a fenomeni che per millenni sono stati ben noti.
Vi sono quindi eggregore positive, e forme di pensiero negative. Leggi il resto di questo articolo »

A scuola, uno studente che pronunciasse una parola in lingua veneta si beccherebbe una nota sul registro.

Un professore che proferisse una parola in veneto sarebbe deferito al provveditorato agli studi.

La linga veneta è riconosciuta dall’ONU sotto il nome di talian, ma non può essere parlata nelle strutture burocratiche del Veneto, nè tantomeno scritta. In Brasile la lingua veneta è riconosciuta ufficialmente dal governo e viene insegnata nelle scuole delle regioni dove risiedono milioni di veneti emigrati.

In Veneto non si studia la geografia del Veneto, ne l’arte veneta.

In Veneto non si studia salvo rare eccezioni la letteratura veneta.

A Venezia- Mestre -Marghera negli anni ’70 la droga ha decimato intere generazioni. Il tutto avvenne nel silenzio criminale e con l’appoggio di uno Stato colluso che non fece nulla per arginare la proliferazione dell’eroina. La scuola era una centrale di distribuzione.

I ragazzi al liceo non  conoscono le provincie del Veneto, non ne conoscono le bellezze turistiche e architettoniche.

Le lezioni di storia non raccontano la storia della Serenissima repubblica con 1100 anni di storia, (Secondo le università americane il più alto livello di civiltà mai consciuto nello scorso millennio)  non parlano dei milioni di emigranti, delle morti per fame, dei campi di concentramento “italiani” in Veneto dove sono morte decine di migliaia, forse centinaia di migliaia di austriaci.

Immagine anteprima YouTube

Non si studia  delle migliaia di morti per comando del criminale Cadorna e per mani italiane al fronte a Caporetto.

Non si parla del referendum farsa con la brutale annessione dello Stato Veneto alla criminale Italia.

In Veneto la mafia è arrivata con i mafiosi, imposti al confino volutamente in Veneto per destabilizzarlo.

In Veneto ci sono questori, prefetti, carabinieri  rigorosamente non veneti con lo scopo di stroncare sul nascere ogni forma di rivendicazione di autonomia.

Il Veneto ha avuto il record europeo di suicidi di imprenditori, incapprettati dallo stato italiano, servo delle banche.

Immagine anteprima YouTube

In Veneto è ripresa la grande emigrazione, arrivano albanesi, cinesi,  nigeriani, marocchini e fuggono i veneti  a migliaia.

Sono già diverse migliaia le aziende venete che sono fuggite all’estero, principalmente in Austria e nei  paesi slavi, per non morire.

Un veneto spende pro capite quanto un lucano, sebbene i lucani abbiano un reddito medio che è un quinto di quello veneto. Perchè chi produce un quinto del Veneto  spende allo stesso modo pur avendo addirittura un costo della vita più basso?

Il Veneto è oggi devastato dal punto di vista architettonico ambientale. Accanto alla bellezza delle ville palladiane arruginiscono capannoni di fabbriche dismesse. il territorio è stato violentato irrimediabilmente.

In Veneto operano le peggiori industrie della morte. Si sperimenta in medicina sulla pelle di gente che troppo indaffarata dal lavoro. Qui si sperimenta ogni farmaco o vaccino venefico.

Il Veneto è la terra della chemio, dove  le università rinomate tirano la volata alla grande industria farmceutica internazionale. Il Veneto è americano, Venezia è americana quando non è italiana, ma non più veneta. La regione del Veneto spende più del 60% del suo budget in Sanità ovvero finanziando ogni criminale desiderio delle multinazionali della medicina e imbottendo i veneti di medicinali.

In Veneto la Liga Veneta fu infiltrata e diluita nella Lega Nord rendendola così inefficace politicamente. L’industriale Panto, il capo di una agguerrito partito per l’indipendenza del Veneto ha trovato una morte inspiegabile sul suo elicottero in un fatale incidente.  Anche Bisaglia potente  notabile DC veneto ha trovato una morte inspiegabile.

Il Veneto è la metafora di quello che è e sarà l’Italia intera.  Se l’Italia salverà il Veneto ci sarà possibilità di rivincita, in caso contrario l’Italia sarà solo un simulacro di quello che è stata.

Non ridete del Veneto, in altre regioni in un domani molto prossimo potrà succedere anche di peggio.

Immagine anteprima YouTube

checkin

Scena #1

La famiglia trafelata arriva al check-in: un incidente in tangenziale ha bloccato il traffico, e l’orario massimo è già stato superato. Però l’aereo è ancora lì: partirà fra 20 minuti. Disperati, implorano: vi pregiamo, fateci imbarcare, non sappiamo come fare altrimenti. Ma l’impiegata è irremovibile: non si può, non rischio il mio posto. Chiamano la caposala. La caposala viene chiamata; con calma, con una lentezza esasperante, si avvicina, ascolta brevemente, e poi chiude il discorso: “Niente da fare. Il check-in è chiuso. Siete arrivati oltre il tempo massimo“. Nonostante l’aereo sia ancora lì. Nonostante i posti siano liberi. La regola ha prevalso sul buon senso. Leggi il resto di questo articolo »

di Andrea Cavalleri

-

Con una svolta autoritaria che non ha precedenti dal dopoguerra ad oggi, i governi occidentali  stanno varando all’unisono i matrimoni omosessuali, contestualmente al reato di omofobia, che vieterà ogni discussione a riguardo. Dato che la democrazia si fonda sulla dialettica tra maggioranza e minoranza, i numeri contano, e parecchio, nell’inquadramento politico di un fenomeno.

Per prima cosa, dunque, esaminiamo qualche cifra, che illustri quante siano le persone coinvolte dai progetti di legge che stanno tenendo banco in parlamento, quasi riguardassero un’emergenza nazionale. Se cominciamo da casa nostra, scopriamo che in Italia parecchi fra comuni e regioni hanno istituito i registri delle unioni civili, a cui possono iscriversi anche le coppie omosessuali. Leggi il resto di questo articolo »

logo_ccdu

Le origini della psichiatria
Tratto dalla pubblicazione PSICHIATRIA a cura del CCDU

Fino alla metà dell’800, la pratica che è divenuta nota come “psichiatria” fu responsabile solo di rinchiudere le persone mentalmente malate. I pazienti venivano trattati come animali e ci si occupava di essi con la forza bruta. Nei manicomi dominavano le punizioni fisiche crudeli.
I ricoverati venivano rinchiusi in gabbie, armadi e stalle per animali, incatenati e frustati. Lo psichiatra Lee Coleman, autore di Regno dell’Errore, afferma che le radici della psichiatria si basano sul controllo e sul potere: “Qualunque cosa fosse stata fatta per rendere più gestibile questa persona sarebbe stato chiamato semplicemente un trattamento. E la triste realtà è che molti di questi cosiddetti trattamenti erano sostanzialmente torture“.

Tra il 1600 ed il 1700, i ricoverati nell’infame manicomio londinese chiamato “Bedlam” venivano incatenati, picchiati, avvelenati con cibo avariato e sottoposti con regolarità a salassi. Gli unici beneficiari di questo trattamento furono i custodi del manicomio che intascarono delle fortune esibendo le vittime come animali da circo a chiunque pagasse per entrare.
Nel 1684, in Inghilterra, il dottor Thomas Willis scrisse un testo sulla malattia mentale sostenendo che: “Sono necessari disciplina, minacce, catene e percosse… Nulla è veramente più necessario e più efficace per la guarigione di queste persone che costringerle al rispetto e ad aver timore dell’intimidazione“.

Leggi il resto di questo articolo »

“Priorità lavoro, perché senza lavoro l’Italia muore”. Tuona così la Venditti, la biondona di telekabul filiale di saxa rubra, facendo da trombetta allo straordinario annuncio odierno a cura della ritrovata triplice cgilcisluil, ricompattatasi per l’occasione perché mancando il lavoro, hanno capito che crolla l’adesione, il consenso e le tessere. E questo s’ha da evitare.

Questa giornata è stata e continua ad essere, la celebrazione pagana di categorie pseudo divine ormai scomparse : i lavoratori, le classi sociali, il proletariato, i precari. Consumata celebrazione e inutile invettiva contro tutto il male e l’egoismo possibile, ubicati ovviamente da un’altra parte : imprenditori, finanza, speculazione, rischio imprenditoriale, libero mercato, capitalismo. Insomma il bene e il progresso sotto la falce e martello e la bandiera rossa. Il male tutto intorno.

Questo giorno è un rito pagano e statalista che non conosco, utile per poco ancora, alla progressione automatica di carriera di qualche boiardo della triplice sindacale, verso poltrone assai più comode di partito e di governo. Leggi il resto di questo articolo »

Colgo l’occasione del dibattito in corso sul web e sui media tradizionali circa la formazione di un governo, per proporvi un articolo dell’amico Giovanni Birindelli, di cui abbiamo già pubblicato “il denaro e la legge” il 31 gennaio scorso. Invito alla riflessione tutti i lettori, senza pregiudizio e senza le lenti dei luoghi comuni e dei miti metropolitani.

Dopo aver letto il post, invito a non commentare per dire se si è d’accordo o meno, o per catalogare le mie parole o quelle di Birindelli con etichette o schemi ideologici. Non serve a nessuno di noi, autori e lettori. Serve invece che poniamo domande che magari non ci siamo mai posti, e che troviamo risposte nuove, fossero anche in contrasto con quanto abbiamo creduto fino a un momento fa, per tutta una vita.

Per parte mia, considero il sistema in cui viviamo, quello comunemente denominato democrazia, basato sul consenso, la spesa pubblica e le tasse, la tirannia perfetta & invulnerabile.

Perfetta : perchè fondata sul consenso dei sudditi mediante l’esercizio del voto, pia illusione di massa che la libertà coincida con l’inserimento a comando e secondo frequenza prestabilita, di una cartuscella colorata dentro a una cassetta di compensato. Leggi il resto di questo articolo »

Per ulteriori Informazioni e per leggere altri e nuovi articoli dell’Autore: ESCOGITUR.IT

Altri Articoli consigliati: “L’Anticristo (come è stato rivelato a Maria Valtorta)“; “Il Terzo Segreto di Fatima, la impostora Suor Lucia, e la Fine del Mondo“; “L’Ordine che lavora per il Nuovo Mondo

Nel giorno di Lourdes “il papa degli Illuminati” annuncia le proprie dimissioni: missione compiuta! E parafrasando il Vangelo:

Colui che viene dopo di me
mi è passato avanti,
perché era prima di me

 

Ecco come il precursore dell’Anticristo darà il segnale dell’arrivo del suo vero signore. E si incendiò il Golgota e siamo nel pieno del “SEDEVACANTISMO APOCALITTICO”. Con le elezioni alle porte si chiude il ciclo dei precursori ecumeno-conciliaristi.
Sede vacante “ufficializzata” dalle 20 del 28 febbraio
Annuncio shock di Benedetto XVI: “Sento il peso dell’incarico di Pontefice, ho preso questa decisione per il bene della Chiesa”. Tra le motivazioni anche “l’età avanzata


La “sede vacante” dopo le dimissioni di Benedetto XVI scatta il 28 febbraio. Lo ha detto il Papa annunciando ai cardinali la decisione di dimettersi. Dovrà quindi essere convocato un conclave per l’elezione del nuovo Papa.

“Il Papa si dimetterà presto”. La notizia non è quella dell’ANSA delle 11:30 di oggi 11 febbraio 2013.

25/09/2011 – Su Libero scrive Socci: potrebbe andarsene ad aprile Per ora sono solo ‘voci’ e come tali ‘Libero’ le presenta: ma diventano un titolo di prima pagina: “Il Papa tentato dalle dimissioni”.

85 ANNI E SENTIRLI – “Per ora è una voce (un’ipotesi personale di Joseph Ratzinger) e spero che non diventi mai una notizia. Ma poiché circola nelle più importanti stanze vaticane merita molta attenzione”, ha scritto Antonio Socci sulla prima del quotidiano diretto da Maurizio Belpietro. “In breve – prosegue l’articolo – il Papa non scarta la possibilità di dimettersi allo scoccare del suoi 85 anni, ovvero nell’aprile del prossimo anno. Che Ratzinger ritenga possibile questa scelta è noto almeno dal 2002, quando si dovette studiare l’eventualità con l’aggravarsi della malattia di Giovanni Paolo II”.

Leggi il resto di questo articolo »

Per ulteriori Informazioni e per leggere altri e nuovi articoli dell’Autore: ESCOGITUR.IT

Si aprono scenari inquietanti. Si apre l’epoca del trauma apocalittico e della SedeVacante. Benedetto XVI annuncia le sue dimissioni per il 28 febbraio 2013 (non accadeva dai tempi di Celestino V, 800 anni fa). Iniziano i tempi della Resilienza Cattolica

Si consiglia anche di leggere sempre su Stampa Libera e dello stesso autore: “Liberi, dalla “matrici” di Mammona, per liberare“; “L’Ordine che lavora per il Nuovo Mondo“; “Il giorno di Nostra Signora di Lourdes, 11 febbraio, Benedetto XVI annuncia le dimissioni

stbarack

Elezioni a Pasqua?
Apoteosi dell’Anticristo il giorno della Resurrezione di Gesù.
Ma più di tutte mi sovviene questa frase del Vangelo:

Colui che viene dopo di me
mi è passato avanti,
perché era prima di me

Non abbiamo mai sentito così tanto parlare di Sede Vacante in TV

E se fosse Barack Husein Dunham colui a cui viene dato il potere dalla Bestia della Terra? (Ap. 13) “15 Le fu anche concesso di animare la statua della bestia sicché quella statua perfino parlasse e potesse far mettere a morte tutti coloro che non adorassero la statua della bestia. 16 Faceva sì che tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi ricevessero un marchio sulla mano destra e sulla fronte; 17 e che nessuno potesse comprare o vendere senza avere tale marchio, cioè il nome della bestia o il numero del suo nome. 18 Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E tal cifra è seicentosessantasei“.

“…Le guerre si sussegueranno fino all’ultima che sarà condotta dai 10 re dell’Anticristo, i quali avranno tutti un unico intento e saranno i soli a governare il mondo”.

Le 10 banche più potenti del mondo, che sono al servizio del Governo Stegocratico Mondiale, o Nuovo Ordine.

“La battaglia soprannaturale è già iniziata (…) Vi battete coi vostri corpi, ma in realtà sono le anime quelle che si battono. …Uno è l’esecutore di questa rovina. Uno che è sulla terra perché voi lo volete, ma non è di questa terra. Satana è che conduce i fili di questa carneficina…Questa è una delle battaglie iniziali. Il regno dell’Anticristo ha bisogno di un cemento fatto di sangue e di odio per consolidarsi.” Leggi il resto di questo articolo »

431188_10152007636623912_962521096_nQuale olezzo, quale fetore sale, dalle bocche degli attuali questuanti.
Falsi tutti, oltre che ipocriti, vigliacchi e omuncoli.
Vogliono, mendicano voti, obrobriosi sempiterni dei programmi serali e notturni di mamma-mainstream, grande meretrice di vecchie puttane note e meno note.
Hey! Guardate, ci sono novità rispetto all’ultima tornata: sono Rigor Montis e il Grillo parlante. Quindi inseriamoci pure la canna della pistola in gola e facciamo ‘click’.
Accidenti! Manco più proiettili in tempi di crisi…
La crisi, appunto. Ma quale crisi? La crisi economica? La crisi monetaria? La crisi delle valute, delle borse, degli spred e dei debiti pubblici? Palle!
La vera crisi è la crisi delle anime e dei “cervelli” buoi. E’ la crisi dell’imbambolimento generale di chi vive come un sogno l’attuale. La crisi dello shock dovuto all’incredibile farsa a cui stiamo assistendo, chiamata globalizzazione e internazionalizzazione, e FMI e WTO, ed €uropa madre antropofoga.
Belle parole vuote e false, che mascherano altro.
Stiamo assistendo ad un vero e radicale darvinismo sociale. E’ in atto una mattanza vera e propria.
Questa in atto è eugenetica, in più, nichilista.

Leggi il resto di questo articolo »

bear

 

Nei parchi americani dove si possono ammirare gli animali in libertà sono esposti cartelli con la scritta: “Don’t feed the bears“, non date da mangiare agli orsi, per una serie di motivi. Ho preso quell’avvertimento e l’ho modificato: “Don’t feed the tapeworm“.

Ma che cos’è il tapewormTapeworm significa verme solitario. Il verme solitario, come ben spiegato nel video da Catherin Austin Fitts, ex segretario per l’edilizia del governo Reagan, è una azzeccata rappresentazione della nostra attuale economia. Racconta la Fitts che parlava con un medico, e questo gli spiegava come il verme solitario emetta delle sostanze chimiche che fanno sì che il nostro corpo produca ciò che serve a lui, e fa male a noi, e questo fu per lei una illuminazione: la nostra economia funziona come un verme solitario, inducendoci a fare cose che fanno male a noi e servono solo all’economia (io direi: al sistema bancario), grazie alla complicità del sistema di informazione. E così le nostre scelte sul dove impiegare i nostri soldi, il nostro tempo, le nostre energie sono pilotate da questo verme solitario verso ciò che fa comodo a loro, e fa male a noi. Come chi ha il verme solitario, che mangia ma non per il suo nutrimento ma per rendere sempre più forte e imbattibile il nemico che ha al suo interno.

L’analogia col verme solitario non serve solo a svegliarci o a spaventarci, anzi: è un’ottima analogia per suggerirci come interrompere il meccanismo: smettere di alimentare (feed) il sistema, compiere delle scelte che interrompano il meccanismo, perchè se siamo noi che alimentiamo il parassita, siamo anche noi stessi che abbiamo il potere di smettere di alimentarlo e di affamarlo, in una parola: farlo fallire. Se prendiamo coscienza che stiamo alimentando il verme solitario (che ci sta distruggendo dal di dentro) sarà immediato passare poi alle azioni concrete per interromepre questa spirale.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=T-akeoTveRk

 

Per ulteriori Informazioni e per leggere altri e nuovi articoli dell’Autore: ESCOGITUR.IT

… e che “per sbaglio” nel 2012 ha votato per Obama

Prescott Bush incorona Richard Nixon

1833
A Yale viene fondata la Skull & Bones Society
1837
Bancarotta della Union Pacific Railroad (UPR)
1898
La UPR viene venduta a Edward Henry Harriman & partner, al giudice Robert Scott Lovett,. L’affare viene condotto da Kuhn Loeb, del quale è partner Felix Warburg
1902
Paul e Felix Warburg emigrano negli Usa
1904
Il tedesco Alfred Ploetz fonda l’Archivio per la Biologia Razziale e Sociale, che diventa la pubblicazione leader del movimento eugenetico, o dell’igiene della razza, reso popolare da Ernst Haeckel, in Germania.
John D. Rockefeller diffonde “Lettera Occasionale n°1”, piani dettagliati per inquadrare la popolazione, ridurre l’intelligenza nazionale al minimo comun denominatore, distruggere le influenze parentali, tradizioni e costumi, ed eliminare le scienze e l’apprendimento reale “al fine di perfezionare la natura umana”. Leggi il resto di questo articolo »

e vuole una legge che sbatta in carcere…. chi non la pensa come lei ed il regime.

Ddl 3511: Anna Finocchiaro, le ultime parole famose?

Dal sito di Andrea Carancini http://andreacarancini.blogspot.it/

Anna Finocchiaro, le ultime parole famose?

(16 ottobre 2012): “Gli storici negazionisti – ha proseguito Anna Finocchiaro – hanno spesso invocato a propria giustificazione la libertà di ricerca e di espressione, ma negare fatti accertati non è libertà. Io credo che sia giusto introdurre nel nostro ordinamento, come è già avvenuto in altri paesi europei, il reato di negazionismo. E’ per questo che ho sottoscritto il disegno di legge Amati ed è per questo che il gruppo del Pd si impegnerà per una sua rapida approvazione, auspichiamo in sede deliberante” (http://www.senatoripd.it/dettaglio/83434/ ).

Dal sito del Senato della Repubblica (12 dicembre 2012):
Il presidente BERSELLI, nel prendere atto quindi della ampia maggioranza registratasi a favore della richiesta formulata dal senatore Perduca e del raggiungimento del prescritto numero di firme, avverte che l’esame del provvedimento proseguirà in sede referente. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: www.movisol.org

13 dicembre 2012 (MoviSol) – Il secondo canale della televisione pubblica tedesca, ZDF, ha trasmesso un servizio che svela il vero Mario Draghi al pubblico tedesco, finora imbonito dai vari tabloid che attizzavano odio verso l’artefice della politica inflazionistica dell’Euro, vestendolo però nei panni dell’Arlecchino che è arrivato per “lirizzare” o “italianizzare” la moneta unica.

Draghi è un esponente dei circoli finanziari internazionali, ha spiegato la ZDF nel suo servizio, mandato in onda il 6 dicembre nel corso del seguito programma di approfondimento politico Heute Journal, come commento alla riunione del Consiglio e della conferenza stampa della BCE di quel giorno.

Alla conferenza stampa, Draghi ha dovuto rispondere ad un numero insolitamente alto di domande scomode provenienti non solo dal reporter della ZDF, ma anche da altri giornalisti tedeschi, francesi e inglesi che gli hanno chiesto conto dell’intenzione della BCE di assumere poteri assoluti e antidemocratici sul sistema bancario europeo, della disoccupazione record in Europa e della “medicina-killer” applicata in Grecia (cfr. Sotto). Nel suo solito stile sofistico, Draghi ha giustificato ogni devastazione economica e sociale causata dalle ricette della BCE, addossandone la responsabilità ai governi che non avrebbero seguito la disciplina di bilancio prima della crisi, ignorando il fatto che i bilanci pubblici sono saltati a causa dei salvataggi bancari – la cui indisciplina di bilancio era non solo nota, ma favorita dalla BCE!

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia