Aggiornamento delle 13.01: Il presidente Giorgio Napolitano ha sottoscritto questa mattina l’atto di dimissioni dalla carica di presidente della Repubblica da lui assunta il 15 maggio del 2006, nell’imminenza del giuramento che presterà oggi pomeriggio dinanzi alle camere riunite quale presidente rieletto.

Una volta succeduto a se stesso, domani Giorgio Napolitano inizierà le consultazioni per la formazione del governo. E l’incarico al nuovo presidente del consiglio – a quanto si apprende – potrà arrivare già a partire da mercoledì. È comprensibile, dunque, come in queste ore il “toto-nomi” per il governo che verrà sia il vero scacchiere su cui cercano di muoversi i – più o meno ammaccati – partiti. Vediamo dunque quali sono i nomi più accreditati che circolano al momento. Leggi il resto di questo articolo »