Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Dal sito di Andrea Carancini  http://andreacarancini.blogspot.it/

Russel Barton: furono le malattie a uccidere i prigionieri dei nazisti

UN DOTTORE SOSTIENE CHE FURONO LE MALATTIE A UCCIDERE I PRIGIONIERI DEI NAZISTI[1]

Di Wendy Darroch, 8 febbraio 1985

Migliaia di prigionieri che morirono nel campo di concentramento di Bergen Belsen[2] durante la seconda guerra mondiale non vennero deliberatamente fatti morire di fame ma morirono per un’ondata di malattie, secondo uno psichiatra che era lì nel 1945.

Russell William Burton, 61 anni, di Rochester, N. Y. [New York], ha detto che quando entrò nel campo il 2 maggio 1945, aveva sentito dire – credendovi – che i prigionieri venivano deliberatamente fatti morire di fame dai nazisti.

Ma Barton, che era uno studente di medicina – partito volontario con la Croce Rossa inglese – ha detto che se fosse stato vero non poteva capire come mai le cucine del campo erano così ben attrezzate.

Ha detto ieri ad una giuria della Corte Distrettuale che si convinse che le storie sulla malefica inumanità dei tedeschi non erano vere dopo aver trovato libri mastri , risalenti al 1942, che elencavano la quantità di cibo cucinato e distribuito ogni giorno.

Lo psichiatra è stato il secondo testimone della difesa al processo contro Ernst Zundel, che si è dichiarato non colpevole dei due capi d’accusa, secondo cui avrebbe pubblicato asserzioni della cui falsità era consapevole e volte a seminare discordia.

Leggi il resto di questo articolo »

Leonardo BoffCi sono due gruppi di minacce davanti a noi. Una viene dalla macchina di morte che è la nostra cultura militarista che ha creato un tale numero di armi nucleari, chimiche e biologiche, che possono distruggere ogni forma di vita sul pianeta. Queste armi sono molto deleterie: sono in sicurezza, ma non in assoluta sicurezza. Lo abbiamo visto a Chernobyl e Fukushima. Inoltre abbiamo le nanotecnologie. La guerra cibernetica può essere ad elevata distruzione. Si tratta di una guerra non dichiarata, di violenza estrema e che punisce gli innocenti. Il secondo gruppo di minacce deriva da quello che il nostro sviluppo industriale ha fatto negli ultimi 300, 400 anni, con la sistematica aggressione alla Terra, ai suoi beni, le sue risorse. Siamo arrivati al punto di avere destabilizzato totalmente il sistema Terra, e l’evidenza di questo è il riscaldamento globale. Per ricostruire quello che prendiamo alla Terra in un anno, essa abbisogna di un anno e mezzo. Quindi la Terra è già sterminata.

Stiamo arrivando a una temperatura vicino ai 2º C e la comunità scientifica nord-americana ha lanciato l’allarme sul fatto che, con l’ingresso del metano, del disgelo delle calotte polari e altri fattori, la Terra si sta scaldando piano e, improvvisamente, la febbre può sbalzare da 37º C a 45º C. Con questo repentino riscaldamento, la vita che conosciamo oggi non sopravviverà, né quella animale, né vegetale, né umana. Dato che abbiamo la tecnologia, siamo in grado di creare piccole oasi refrigerate per gruppi di esseri umani, che sicuramente invidieranno quelli che sono morti prima, tanto la vita sarà miserabile. Questo incomberà sull’umanità nei prossimi decenni, e nessuno lo crede, perché va contro il sistema di accumulazione, contro il capitalismo, contro le grandi aziende. Gli intellettuali che hanno un senso etico devono parlare di questo.

Hugo ChàvezIl capitalismo è anticristiano perché in primo luogo è contro la vita, assassina le vite umane per accumulare. Per permettere ad alcuni una vita di qualità, molti devono avere una pessima qualità di vita. E questo è ingiusto. E tutto quello che va contro la vita finisce per essere contro colui che ha detto: «Io sono venuto a portare la vita, e una vita in abbondanza». Per questo è anticristiano. Riconoscerlo è costato molto ai cristiani, dato che le chiese si sono collocate molto bene dentro il sistema capitalista. La Chiesa ha difficoltà a condannare perché il capitalismo non nega la Chiesa o la religione. Al contrario, difende la Chiesa e la morale. Solo che, nella pratica, nega tutto questo. E questa è la grande illusione della Chiesa, dal momento che il capitalismo si estende in tutto il mondo, senza solidarietà. Con lui, solo il forte guadagna.

Leggi il resto di questo articolo »

www.nextime.it   Scritto da Roberta De Carolis

ecat 1mw

Fusione fredda. Niente brevetto europeo per l’E-cat: l’Ufficio Brevetti ha detto NO ad Andrea Rossi. Secondo gli esperti dell’ufficio la richiesta della Leonardo Corporation non può essere accettata perché la domanda non soddisfa i requisiti richiesti dall’organismo europeo. Una pagina importante per la vicenda E-cat sembra dunque essere stata scritta.

Tuttavia la decisione appare presa non tanto per l’invenzione in sè, quanto per come la domanda è stata scritta. “La richiesta non soddisfa i requisiti dell’articolo 83 dell’European Patent Convention (Epc) -scrivono infatti gli esaminatori- in quanto la descrizione non spiega in modo sufficiente l’invenzione”. Anche nell’application per il brevetto, dunque, Rossi non è entrato nei dettagli. Troppi segreti e quindi niente brevetto.

Leggi il resto di questo articolo »

Questo è il bello che può permettersi uno Stato di Polizia, possono applicare qualunque legge che vada contro ogni diritto dei cittadini usando la solita litania del salvaguardare la loro vita e la salute.

Certo che questi temporali sono come la manna caduta dal cielo per poter applicare certe leggi che in un periodo di calma non sarebbe possibile applicare. Vi ricordate con l’uragano Katrina?

Quella volta fu la più grande manovra che il governo USA fece per disarmare tutti coloro che avevano un’arma in casa, furono impiegati soldati regolari ed eserciti privati per raggruppare i cittadini come mandrie di pecore e buoi e cacciarli fuori dalle loro case. Adesso con questo uragano Sandy hanno la possibilità di provare l’ultima parte del piano che dovrebbe spingere gli USA a una guerra civile e confermare Obama ancora una volta come presidente, quale altra migliore occasione per sbarazzarsi da tutti i problemi che ci sono nell’affrontare gli “avversari” che come dice lui lo vogliono più morto che vivo, è tutto uno Show prefabbricato come è stato fabbricato l’uragano Sandy, credo che avete letto quali siano gli ordini impartiti dal Fùhrer. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: Monte dei Paschi di Siena – Articolo di Elio Lannuti

Mostra rif. normativi

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-08558
Atto n. 4-08558

Pubblicato il 29 ottobre 2012, nella seduta n. 823

LANNUTTI – Al Ministro dell’economia e delle finanze. -

Premesso che è giunta all’interrogante la segnalazione di un cliente della Banca Monte dei Paschi di Siena che lamenta di essere vittima di un sopruso in quanto l’istituto gli avrebbe addebitato la spesa del bollo sul conto corrente nonostante la giacenza sia inferiore a 5.000 euro;

considerato che:

  • i conti correnti, siano bancari o postali e gestiti da finanziarie od assicurazioni, sono soggetti ad imposta di bollo;
  • con il cosiddetto decreto Salva-Italia del Governo Monti (decreto-legge n. 201 del 2011, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214 del 2011) sono state apportate delle novità sia nell’applicazione che negli importi;
  • dal 2012 sono soggetti all’imposta di bollo anche i libretti di risparmio o deposito;
  • sono esenti dall’imposta di bollo conti correnti e libretti intestati a persone fisiche con giacenza media annua fino a 5.000 euro. Leggi il resto di questo articolo »
Sanita, Vendola assolto a Bari Sono una persona perbeneSanita, Vendola assolto a Bari Sono una persona perbene
 (AGI) – Bari, 31 ott. – Il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e’ stato assolto a Bari dall’accusa di concorso in abuso d’ufficio. Con la formula ‘il fatto non sussiste’, la sentenza e’ stata pronunciata a porte chiuse e in rito abbreviato dal gip di Bari, Susanna De Felice. Molto provato ed emozionato, Nichi Vendola e’ uscito sorridente dall’aula dicendo “non fatemi parlare adesso” e invitando i giornalisti a un incontro alle 12 nell’ufficio di presidenza della regione. Assolta anche la coimputata Lea Cosentino, ex manager della Asl di Bari. Leggi il resto di questo articolo »

Ci sono fra gli uomini, individui che demonizzano la morte e sbandierano il diritto alla vita, macabro vessillo teso ad esorcizzare la paura di una esistenza vuota e priva di alcun contenuto, che nella promessa di immortalità, elude ogni più remoto barlume di consapevolezza, di volontà e di verità.
Sono gli stessi che in forma di proseliti promettono la vita eterna fra le braccia del creatore ed esaltano la sofferenza catartica di questa miserabile vita terrena e della sua provvisorietà – sono i ricchi gerarchi del clero pagano e idolatra che nei sempre più rari interventi rubati all’ozio e ad una vanità femminea, gridano a gran voce “beati gli ultimi, che loro sarà il regno dei cieli”.
Sono quelli che esaltano il primato dello spirito, per poi accanirsi su corpi inermi (cavie umane) con le macchine assemblate da Satana, e prolungare così all’infinito una tortura lacerante in un esaltato accanimento, sperimentale, degno del più spietato aguzzino nazista. Sono quelli che non accettano la sconfitta di una scienza effimera e miope, che ha anteposto il profitto e il potere, al buon senso, alla carità cristiana e al principio etico. Sono loro le anime infernali di questo secolo, loro, terrorizzate dal più ineludibile atto di giustizia: la morte.
Una profonda consapevolezza sulla necessità della morte, è quanto di più terapeutico esista, contro ogni forma di paura. Se non ne comprendiamo a fondo il suo significato più alto, ogni vera felicità ci é preclusa.
Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Gianni Lannes
L’Italia, il nostro Paese, sembra privo di memoria, di slancio, di altruismo e di compassione. Per dirla con Carlo Levi: “Nessuno ha toccato questa terra se non come un conquistatore o un nemico o un visitatore incomprensivo”. Sembra un Paese diverso da quello in cui sono nato, un Paese che amavo tanto e che voglio lasciare. Non so bene cosa avrei dovuto dirvi per questo commiato.
Mi hanno sempre detto: “metti amore in ciò che scrivi”. Io invece sono andato con rabbia in un’altra direzione. Giuseppe Fava mi ha insegnato una regola semplice e precisa: “Scrivi  ciò che vedi, senza farti condizionare dal contesto. Scrivi la verità che riesci a ricostruire senza reticenze”.
Cosa si può fare? I giornalisti hanno un grande potere, ma non lo usano quasi mai per il bene comune. Quelli che lo adoperano, in genere, vengono uccisi senza pietà: Mauro De Mauro, Peppino Impastato, Graziella De Palo, Italo Toni, Giuseppe Fava, Mauro Rostagno, Giovanni Spampinato, Giancarlo Siani, Ilaria Alpi e Miran Hrovatin (solo per ricordarne alcuni ammazzati sul campo per rendere il nostro un Paese migliore).
Il poeta Pier Paolo Pasolini quando scrisse IO SO, non scherzava. Egli era uno scrittore unico, una persona “che cerca di seguire tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l’arbitrarietà, la follia e il mistero”.
Anch’io so e come per Pasolini “tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell’istinto del mio mestiere”. Il tutto ci è vietato, ma del tutto possiamo conoscerne parti sufficienti a farci capire di più se riusciamo a collegarle fra di loro, a mettere insieme i frammenti degli avvenimenti  che ci vengono forniti in maniera diacronica, illogica. Leggi il resto di questo articolo »
Immagine anteprima YouTube

Notizie flash. In Sicilia vince Rosa(rio) Croce(tta)  

Crocetta presidente col 30,5 % dei voti. Movimento a 5 stelle primo partito. Boom astensione

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/10/25/Sicilia-rush-finale-avvelenato-voto-sospetti_7692478.html

Sicilia: Crocetta, “non sono come Vendola e non voglio sposarmi”

Comunista, Udc, omosessuale dichiarato. E’ già una star mediatica, non parla del Muos ma  duetta con Vendola.  Se il buon giorno si vede dal mattino…  leggeremo di lui per un bel po’ sulla poltrona del barbiere. Cmq gli facciamo i migliori auguri, ne avrà bisogno. ndr

Sicilia: Crocetta, non sono come Vendola e non voglio sposarmiSicilia: Crocetta, non sono come Vendola e non voglio sposarmi
 (AGI) – Palermo, 30 ott. – “Io non sono come Nichi. Non intendo di certo sposarmi come Vendola. So che alla mia eta’ nessuno mi si fila piu’”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta rispondendo a un giornalista che gli chiedeva cosa avrebbe fatto sul tema dei diritti sociali. Ma la risposta sembra volere marcare una differenza con la sinistra, dopo avere definito “distruttiva” la scelta di Idv e Sel di correre “in modo solitario in Sicilia. Cosi’, come Orlando, sbattono contro un muro. E a Fava che mi attacca consiglio di leggere i salmi e la vita dei santi”. (AGI) .

 Dal Sole 24ore:«I grillini sono deputati come tutti gli altri. Pensano di potere contribuire ad approvare le leggi o intendono continuare a “grillare” anche in Parlamento?». Lo ha detto il neo governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, parlando in conferenza stampa a Palermo della presenza del Movimento 5 Stelle che ha eletto 15 parlamentari all’Assemblea siciliana.

Quanto alle possibili alleanze per governare, «Il mercato degli inciuci è finito», ha detto Crocetta. «Il mio governo sarà sostenuto dall’alleanza con la quale sono stato eletto -. Non interferirò sulla scelta del nuovo presidente dell’Assemblea regionale, non mi compete. Voglio un Parlamento che mi controlli, mi dia indirizzi, mi contesti e mi approvi quando sarà necessario». «Non tutti nel Mpa e nel Pdl sono demoni», ha poi sottolineato Rosario Crocetta, parlando con i cronisti che gli chiedevano dei rapporti all’Assemblea con l’opposizione.

Marinella Andrizzi Sinibaldi

Prima motivazione: perché la storia è da sempre un libro scritto dai vincitori. E questa non è certo una novità. Basta vedere le panzane riportate ancora oggi circa l’unità d’Italia e il cosiddetto “risorgimento” e i suoi eroi da farsa. Più criminali che eroi.
Non certo da ultimo, per non far comprendere al mondo che i concetti economici liberisti (che non sono certo una novità degli ultimi secoli), sono fallimentari nel modo più categorico.
Non che il comunismo non sia egualmente fallimentare, poiché coniato come opposto al capitalismo e, soprattutto, costruito su realtà eccessivamente inglesi….

Una realtà storica, quella inglese, incentrata, con particolare riguardo agli ultimi tre secoli, sullo sviluppo sistematico dello sfruttamento delle masse, sul parassitismo sociale, la predazione economica e finanziaria.  Sviluppo elitario, sostenuto da una politica già ampiamente corrotta e di parte, esportato in tutte le salse e per ogni dove, con la denominazione di Liberismo, come se, anziché un crimine, fosse un pregio con chiaro riferimento alla “libertà”. Dove, l’unica libertà davvero concessa, è quella di morire di fame da sottomessi e non certo da uomini liberi.

Leggi il resto di questo articolo »

www.disinformazione.it

Helen Ratajczak, ricercatrice della Boehringer Ingelheim Pharmaceuticals, ha recentemente sollevato un vivace e turbolento dibattito tra chi discute il problema delle relazioni vaccino-autismo pubblicando un suo studio di revisione sulla ricerca sull’autismo. Si tratta di una nuova revisione di studi che esamina le varie cause ambientali dell’autismo, tra cui i vaccini e i loro componenti. Un elemento messo in luce, e che sembra essere sfuggito ai più è l’uso di cellule embrionali abortive nella produzione di vaccini.
La CBS News ha riportato: “La Dr. Ratajczak riferisce che quando i produttori di vaccini hanno dovuto eliminare il thimerosal dai vaccini (con l’eccezione dei vaccini contro l’influenza che ancora contengono thimerosal), hanno cominciato a produrre alcuni vaccini utilizzando tessuti umani.

L’utilizzo di tessuti umani secondo la Ratajczak riguarda attualmente 23 vaccini.
Nel suo studio ha discusso l’aumento di incidenza dell’autismo in corrispondenza con l’introduzione di DNA umano nel vaccino MMR, e suggerisce che le due cose potrebbero essere collegate.
Le pagine della revisione contengono un dettaglio che difficilmente poteva passare inosservato, cinque parole che rivelano uno dei segreti più shoccanti di Big Pharma, delle aziende farmaceutiche cioè: “…allevato in tessuti fetali umani”

Leggi il resto di questo articolo »

di mcdozer
Traduzione di Anticorpi.info

Nonostante tutti i tentativi di presentarsi sotto forma di società giovane, innovativa e user friendly, la politica intrapresa da Google negli ultimi tempi, in particolare con alcune recenti introduzioni, rivela chiaramente per chi stiano realmente lavorando.

Le loro energie e risorse vengono investite in tecnologie che non servono soltanto a dare la caccia ai colpevoli delle violazioni del copyright, ma in un prossimo futuro potranno consentire alle autorità (o a chiunque stia loro simpatico, se è per questo) di individuare qualsiasi utente, in ogni momento ed in ogni luogo esistente sulla faccia della Google Heart.

La macchina macina-miliardi ha dimostrato che ciò che in realtà le sta realmente a cuore non è il flusso di informazioni fruibile dal popolo, ma il flusso di informazioni circa il popolo, fruibile dallo attuale sistema orwelliano, il cui interesse risiede principalmente nel controllare, manipolare e sfruttare le masse fino all’ultima goccia.

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Monia Benini * Link

Foto di Charles Mok (flickr.com/photos/charlesmok)

Libertà d’informazione? Equità della giustizia? In una Grecia piegata dalle misure d’austerità imposte dal Memorandum della troika, è esploso il caso della “lista Lagarde”.

Il giornalista Costas Vaxevani, proprietario e direttore della rivista Hot Doc, è diventato vittima di un provvedimento giudiziario: verso di lui,  un Pubblico Ministero di Atene ha emesso un mandato di arresto. Quale grave reato ha commesso il giornalista, molto famoso e stimato nella penisola ellenica?

Vaxevani ha pubblicato la cosiddetta “Lista Lagarde”, ovvero un elenco con i 2059 nomi di cittadini greci detentori di conti nella filiale svizzera della banca HSBC di Ginevra.  La lista di nomi era stata consegnata nel 2010 dall’allora Ministro delle Finanze francese, Christine Lagarde, al proprio omologo in Grecia, per aiutare la Grecia a reprimere l’evasione fiscale che stava dilagando. Da quanto è dato sapere, all’interno della lista vi sarebbero i nomi del Presidente del Parlamento ellenico, diversi dipendenti del Ministero delle Finanze e un numero consistente di dirigenti di azienda. La lista era stata passata quindi un paio di anni fa a funzionari e rappresentanti attuali ed ex del governo ellenico, ma non è mai stata utilizzata per accertare e colpire l’enorme evasione fiscale, nemmeno in seguito all’interrogazione presentata in Svizzera dal parlamentare di origini greche Josef Zisyadis nel giugno 2011 affinché si potesse intervenire in tempi immediati su questo fronte. Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Alexis Myriel * Fonte: AAM Terra Nuova

Dopo il ritiro dei vaccini antinfluenzali di Crucelle e Novartis che presentavano anomalie, Codocacons e Assoconsumo annunciano cause e esposti.

Vaccini: partono le cause

Il Codacons sta studiando la prima causa risarcitoria per danni dai vaccini ritirati dell’azienda farmaceutica Novartis. L’associazione sta infatti assistendo due coniugi i quali hanno subito la somministrazione di uno dei vaccini bloccati da Ministero e Aifa.  In data 23 ottobre, spiega il Codacons in una nota, la coppia “residente a Rozzano (MI), denuncia: sono state acquistate in una farmacia del paese due dosi di vaccino  antinfluenzale AGRIPPAL prodotte dalla Novartis; un’ora dopo il medico di famiglia provvedeva ad iniettare il prodotto. Il giorno seguente la coppia apprende dalla televisione del blocco imposto dal Ministero della Salute e dall’Aifa proprio al vaccino da loro acquistato e utilizzato. Facile immaginare la paura e lo stato d’ansia causato dalla notizia, e il timore di possibili ripercussioni sul piano della salute”. Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia