Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!
Articolo di Fulvio Grimaldi   http://fulviogrimaldi.blogspot.com/2011/11/democrazia-per-tutti-siria-libia-egitto.html
L’arma più potente nelle mani dell’oppressore è la mente dell’oppresso. (Steve Biko, rivoluzionario sudafricano)

Lo Stato può darti libertà e te la può togliere. Ci sei nato, come con i tuoi occhi, le tue orecchie. La libertà è qualcosa che dai per scontato, poi aspetti qualcuno che te la porti via. La misura con cui resisti è la misura di quanto sei libero. (Utah Phillips)
Commisera la nazione che deve impedire ai suoi scrittori di dire ciò che pensano… Commisera la nazione che incarcera coloro che chiedono giustizia, mentre assassini di massa, killer professionisti, speculatori multinazionali, saccheggiatori, stupratori e quelli che depredano i più poveri dei poveri, spaziano liberi. (Arundhati Roy)
Nessuno fa un errore più grande di colui che non fece niente perché poteva fare solo poco. (Edmund Burke)
La nostra razza è la razza padrona. Noi siamo gli unici semi-dei con qualità divine di questo pianeta. Noi siamo tanto diversi da tutte le altre razze inferiori quanto loro lo sono dagli insetti. (Menachem Begin, terrorista e primo ministro israeliano)
Quando non ci sarà più posto all’inferno, i morti cammineranno sulla Terra. (George Romero, regista)

Leggi il resto di questo articolo »

“Sia la politica che la criminalità organizzata, agiscono per conto dell’imprenditoria; l’una legiferando e l’altra, intimidendo, ricattando e, in fine, sparando”.

Le democrazie confessionali liberiste hanno fatto di ogni cosa un business, che sia di natura materiale, economica, sessuale, psicologica, morale, religiosa, sentimentale o ambientale.
Un piano demoniaco che in pochi decenni è stato in grado di trasfigurare il mondo tutto in un macabro paese dei balocchi progettato da Satana in persona e funzionale alla soddisfazione di ogni perversione. Una cloaca maleodorante, i cui miasmi soporiferi hanno avvolto le società dei consumi dentro un torpore narcotizzante, deresponsabilizzando gli individui, da ogni personalismo e dalla capacità di decidere e di scegliere per il meglio.
Tutto questo è stato reso possibile, prevaricando ogni regola, principio, morale e comune buon senso.

Ma come siamo arrivati a tutto questo? Leggi il resto di questo articolo »

Immagine anteprima YouTube
Immagine anteprima YouTube

http://www.tlaxcala-int.org/article.asp?reference=6321

Agli storici del futuro (se il genere umano sopravviverà alla crisi climatica e la civiltà al disastro economico) il trentennio appena trascorso apparirà finalmente per quello che è stato: un periodo di obnubilamento, di dittatura dell’ignoranza, di egemonia di un pensiero unico liberista sintetizzato dai detti dei due suoi principali esponenti: «La società non esiste. Esistono solo gli individui», cioè i soggetti dello scambio, cioè il mercato (Margaret Thatcher); e «Il governo non è la soluzione ma il problema», cioè, comandi il mercato! (Ronald Reagan). Il liberismo ha di fatto esonerato dall’onere del pensiero e dell’azione la generalità dei suoi adepti, consapevoli o inconsapevoli che siano; perché a governare economia e convivenza, al più con qualche correzione, provvede già il mercato. Leggi il resto di questo articolo »

Ho postato per voi cari LETTORI di SL una bellissima collana informatica sulla VITA, una sequenza straordinaria di foto e frasi che toccano il profondo di chi è dotata di grande sensibilità; vi anticipo che ho in serbo ancora un numero elevato di collane che come per magia continuano ad arrivarmi e vi renderò partecipi della loro visione, ormai ne SONO più che convinto nulla succede per caso nelle nostre VITE compresa la possibilità di godersi stando comodamente seduti dei colorati e positivi MESSAGGI utili alla nostra crescita !!!

NAMASTE’
& HASTA SIEMPRE
SDEI

Scarica qui il file .pps

Caro professor La Grassa come la capiamo! ndr
2 dicembre 2011

di fonte: Conflitti e Strategie

Abbandonati di fatto da un non leader, vile e meschino, che è scappato come un ladro (si noti: non dico che è un ladro, come farebbe un farabutto di finta sinistra, ma solo che è scappato come un ladro), la finta destra non sa che pesci prendere. Prima si è scagliata contro il governicchio dei presunti tecnici (di una modestia e schieramento servile filo-atlantico da sollecitare persino ilarità), sostenendo che un’ammucchiata di non eletti (com’è invece il loro capo fifone) non poteva permettersi di prendere decisioni impegnative. In particolare, che non osasse por mano ad una patrimoniale! Non saremo comunque certo noi a sostenere che questa servirebbe a qualcosa; se colpisse solo i patrimoni veramente cospicui, non raccoglierebbe che briciole, nel mentre i capitali se ne vanno già adesso, alle prime avvisaglie, all’estero senza intoppi di sorta. Se pesta i “poveri cani” (le “rendite finanziarie” di chi ha qualche migliaio di euro in titoli, qualche ruberia “amatiana” sui conti correnti, ecc.), otterrebbe soltanto effetti depressivi, così come si sta facendo attaccando il Welfare. Quanto alla reintroduzione dell’Ici sulle prime case (cioè dove uno abita), è evidente l’iniquità per tutti coloro, e sono la stragrande maggioranza, che non risiedono in ville e palazzi.

Leggi il resto di questo articolo »

Due nobili deretani sono stati presi di mira dalla Sfortuna, che è la sorella scema della Fortuna, che a sua volta è imparentata con la Nemesi e la Giustizia. Insomma, una famiglia di divine zitelle acide, di origine ellenica, che si contendono i destini degli uomini e li puniscono o li premiano a seconda delle loro azioni.

Nel caso dei due cacciatori, sculacciati da rose di pallini di piombo a due capi opposti del pianeta, ad esser coinvolta prevalentemente sembra sia stata la Nemesi, dal momento che i pallini erano riservati alle anatre, ma gli si sono rivoltati contro come boomerang. E se non è Nemesi questa, non saprei chi altri potrebbe essere.

Il primo carnefice-vittima è un americano di 46 anni; il secondo un friulano di 65. Il primo episodio è successo l’uno dicembre; il secondo il due ed entrambi sono stati colpiti sul fondoschiena. Non si riportano decessi, a parte qualche miliardo d’animali ma, si sa, in una società razzista gli untermenschen non contano, non si conteggiano ed è come se non esistessero.

Il primo stava scendendo dalla canoa quando il suo cane è passato sul fucile poggiato sulla riva, facendo partire un colpo; il secondo si è mosso proprio quando suo fratello stava sparando un altro colpo all’anatra che, da brava vittima predestinata, non voleva saperne di morire.

http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2011/12/01/news/ferisce-il-fratello-in-una-battuta-di-caccia-1.2114438

http://www.ilgazzettino.it/articolo.php?id=171779&sez=NORDEST&ctc=0#commenti

http://video.repubblica.it/mondo/usa-il-cane-spara-al-cacciatore/82685?video=&ref=HRESS-14

Leggi il resto di questo articolo »

http://sitoaurora.splinder.com

ed elli avea del cul fatto trombetta.
Inferno

Chi se lo ricorda, solo tre anni fa c’erano dei furboni che pofetizzavano l’imminente fine del petrolio, della civiltà, della razza umana, ecc.
Ora ci risiamo con gli iettatori patentati in geopolitica spicciola;
ed, ecco, che la ‘turchia diventa la sesta potenza militare del mondo’ (come l’Iraq era la quarta), in ‘Siria c’è il re’,…
oramai qualsiasi fesso che orecchia qualche parola e frammento di ragionamento, diventa un ‘geopolitico’ della domenica che profetizza sfracelli apocalittici, … e non a caso si firma con pseudonimi, non si sa mai che le profezie di disgrazie non si avverino…, purtroppo è una cosa che a volte, spesso, quasi sempre, succede.
E’ da giorni che internet è tormentata dalla notizia che la “Portaerei USA CVN77 Bush è a largo della Siria“, solo che sul sito della U.S. Navy, si scopre che la portaerei George Bush è, dal 25 novembre, a Marsiglia (Francia)
Così come è una balla la presenza delle navi da guerra russe in Siria… Leggi il resto di questo articolo »

http://andreacarancini.blogspot.com/2011/11/angela-merkel-e-il-doppiopesismo-sulle.html

Alcuni giorni fa, Michael Hoffman scriveva, sul suo blog, della “mentalità talmudica incentrata sull’eccezionalismo della vittima giudaica”[1].

Questa mentalità, posta a fondamento[2] della nazione-guida del cosiddetto “Occidente”, è stata interiorizzata da tutti i capi di Stato dell’Occidente medesimo, a cominciare dai governanti tedeschi.
A chi avesse ancora dei dubbi, suggerirei di confrontare la disparità di trattamento riservata dai detti governanti, da un lato, alle richieste di risarcimenti – per le vicende della seconda guerra mondiale – provenienti dalle organizzazioni giudaiche e dallo Stato d’Israele e, dall’altro, alle analoghe richieste provenienti dallo Stato italiano.
Prima però ricordiamo, per sommi capi, di cosa stiamo parlando.
Su cosa si fonda la dottrina del predetto eccezionalismo? Sulla (presunta) differenza tra l’”anima israeliana” e l’”anima di tutte le altre nazioni”. In cosa consiste tale differenza? Lo enuncia il rabbino Avraham Kook, citato tempo fa da Salman Masalha:
“La differenza tra l’anima israeliana, la sua indipendenza, il suo intimo desiderio, la sua aspirazione, le sue caratteristiche e il suo temperamento, e l’anima di tutte le altre nazioni, è più grande e profonda della differenza tra l’anima di un essere umano e l’anima di una bestia[3][4].

Dov’è andata a finire tutta la fretta che ci aveva messo l’Unione Europea per fare le riforme ? Perchè in quindici giorni di governo tecnico (vista l’urgenza) non si è ancora proposto o fatto niente di concreto per il paese ? L’Italia ha avuto un debito pubblico spropositato per anni e tutto ad un tratto qualcuno si accorge che è insostenibile questa estate ? Non si sono fatte le riforme, leggasi ristrutturazioni coatte per il paese, in venticinque anni di vita della nazione e ora bisogna fare tutto in meno di venticinque giorni ? Ma è possibile che nessuno non si sia ancora accorto dello strano nesso di casualità ? È un caso che l’assedio ai titoli di stato italiani sia iniziato solo pochi giorni dopo il famoso referendum dello scorso giugno ? È possibile che qualcuno abbia visto improvvisamente svanire i piani di saccheggio che aveva ben strutturato per il nostro paese ? Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: adusbef, 4 maggio 2011

VERGOGNOSO ATTACCO ALLA LEGGE 108/96 MINISTRO TREMONTI FEDELE ESECUTORE DEGLI INTERESSI DEI BANCHIERI.
ADUSBEF E FEDERCONSUMATORI LANCIANO APPELLO A MOBILITAZIONE CONTRO LO SCEMPIO DEI DIRITTI.

La legge antiusura, 108/96 che prevede tassi soglia per tipologie di prestiti per verificare se un prestito è usurario, approvato 15 anni fa sotto la spinta delle associazioni dei consumatori,del volontariato e della Chiesa e che ha funzionato benissimo per inchiodare gli strozzini legalizzati alle loro responsabilità, ha le ore contate per precise responsabilità del ministro dell’economia Tremonti, il più fedele esecutore degli interessi illegali dei banchieri che avevano chiesto da tempo,già nel decreto milleproroghe di smantellare la sentenza di Cassazione sull’anatocismo e di aumentare i tassi di interesse usurari,per consentire alle banche di macinare profitti,stock option e laute prebende, sulla pelle delle famiglie strozzate e delle piccole e medie imprese. Leggi il resto di questo articolo »

Se vi hanno raccontato che quello del professorissimo Mario Monti sarebbe dovuto essere il governo del futuro e del cambiamento, ma Openpolis vi ha svelato che è il più vecchio della storia della repubblica italiana e dei Paesi dell’UE; se avete creduto che sarebbe stato il governo del miracolo e della rinascita e che ci avrebbe salvati dalla crisi economica, ma sfogliando i curricula del nuovo esecutivo vi siete accorti che è composto in gran parte da insigni accademici e grandi scienziati della finanza che non hanno mai detto una parola sul rischio di questo scriteriato sistema economico globale, salvo poi accreditarsi per risolvere i guai che esso ha creato; se sognavate che avrebbe marcato una frattura rispetto alla squallida politica degli ultimi vent’anni, ma avete sciaguratamente appreso che nomina ministri in pieno conflitto d’interessi e sottosegretari condannati e plurinquisiti; se, insomma, cominciate ad avvertire una leggerissima puzza di fregatura, allora è il caso che anche voi vi convinciate dell’assurdità di questo consenso sperticato ed unanime che si tributa al “sempre sobrio” Monti.  Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE