Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: http://valdovaccaro.blogspot.it/2013/02/batosta-storica-per-linsulinismo.html

LETTERA

RISULTATI RIVOLUZIONARI E SORPENDENTI A FAVORE DI FRUTTA E CEREALI

Ciao Valdo, forse sto aspirando a diventare un tuo collaboratore, forse sarò spinto troppo dalla ricerca, e allora eccomi ancora una volta qui , a scriverti. Si tratta di un nuovo indice per il diabete , non più l’ormai obsoleto indice glicemico, o il “preciso” carico glicemico, non stiamo più qui a misurare gli zuccheri, ma a misurare la risposta insulinica, stiamo parlando dell’indice insulinico o carico insulinico.
Non ci sono molte fonti in rete, ho provato a cercare fonti anche in lingua, ma dato il mio inglese alla fine ho preferito linkarti un sito tutto italiano, che ne parla in maniera molto chiara.
http://www.nutrientdataconf.org/PastConf/NDBC35/4-2_Sampson.pdf

LA CARNE CAUSA INSULINEMIA E DIABETE PIÙ DI QUALSIASI ALTRO CIBO AL MONDO

Da questo link , si evince chiaramente che questo indice ha come scopo ben preciso. Quello di valutare se non solo i carboidrati , ma se anche proteine e i grassi causino una risposta insulinica. I risultati sono sorprendenti, (anche, se c’era da aspettarselo). Le proteine causano una risposta insulinica non prevista e spropositata. Per di più, questo indice mette a confronto i cibi in maniera molto più equa. Non più a parità di carboidrati o a parità di peso, ma a parità di calorie. E, dato che notoriamente frutta e verdura hanno bisogno di maggiori quantitativi per raggiungere le calorie di cereali e carne, ne deriva che frutta e verdura possono essere mangiati in quantitativi superiori, ottenendo un carico insulinico comunque inferiore.
Salvatore

*****

DOCUMENTO

L’INDICE INSULINICO DEGLI ALIMENTI

Questo articolo nasce per approfondire una tematica sconosciuta ai più, e cioè l’esistenza di un indice insulinico degli alimenti che ne descrive la capacità di far produrre insulina al nostro pancreas senza relazione con la glicemia e al di fuori, dunque, della normale risposta insulinica agli alimenti contenenti carboidrati. Leggi il resto di questo articolo »

 L’impignorabilità dei beni delle ASL (e quindi di tutte le pubbliche amministrazioni), sancite dalle norme (98/2011 e 158/2012) a supporto del patto di stabilità, sono contrarie all’articolo 111 della nostra costituzione, come sancisce ieri la sentenza n.186.

euro cappio

Le imprese che hanno crediti con la pubblica amministrazione possono richiedere il pignoramento dei beni statali anche nel caso di regioni commissariate con bilanci bloccati dal patto di stabilità e anche se si tratta di ASLe, quindi, di strutture con notevole rilebvanza pubblica, ma con finanze in dissesto. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/07/18/kazakistan-prodi-riceve-stipendio-milionario-dal-dittatore-nazarbayev/659339/ 18 luglio 2013

Lo Spiegel International punta i riflettori sui rapporti tra i due, rivelando che l’ex premier è membro dell’Intenarnational Advisory Board del leader kazako. Risale invece al 23 maggio l’ultima visita dell’ex leader dell’Ulivo nel Paese, dove dal 2011 è tornato tre volte l’anno

  

Kazakistan, “Prodi riceve uno stipendio milionario dal dittatore Nazarbayev”

Silvio Berlusconi non è l’unico politico italiano ad avere rapporti con Nursultan NazarbayevUn articolo pubblicato a marzo da Spiegel International punta i riflettori sul legame tra l’ex premierRomano Prodi e il dittatore kazako. “Per essere un tiranno, il signore del Kazakistan ha a sua disposizione alcuni insoliti sostenitori: gli ex cancellieri tedesco e austriaco Gerhard Schröder e Alfred Gusenbauer, gli ex primi ministri britannico e italiano Tony Blair e Romano Prodi, così come l’ex presidente polacco Aleksander Kwaniewski e l’ex ministro degli interni tedesco Otto Schily”, afferma il quotidiano, ricordando che “tutti costoro sono membri nei loro Paesi di partiti socialdemocratici”. Leggi il resto di questo articolo »

Pubblicato in data 13/lug/2013

http://giornalisticoraggiosi.dyndns.info

RICOSTRUZIONE: PAOLO BARNARD ALLA “FESTA” DEL PD, ”FASSINA E POLITICI ITALIANI SIETE DEI VIGLIACCHI SENZA CORAGGIO, NOI IMPORREMO ALL’EUROPA IL SUPERAMENTO DEL 3 PERCENTO IN UNA FORMULA VIRTUOSA, CHE NON EQUIVARRA’ NEANCHE AD UN VERO E PROPRIO SFORAMENTO

Fonte: http://www.monetacomplementare.org/1/grecia_atene_batte_la_moneta_complementare_ela_555457.html

Oramai non solo economisti senza cariche istituzionali, nè interessi di vario tipo, hanno capito che l’attuale sistema economico basato sulla “superfinanziarizzazione”, sulla “superspeculazione” e sul “superindebitamento” non funziona, non funzionerà ed è destinato al fallimento, senza riserve.

La Banca centrale greca non può che arrendersi all’unica soluzione sostenibile per uscire dalla crisisenza causare stragi e dissanguamenti: una moneta complementare all’Euro. Si chiamerà ELA (Emergency Liquidity Assistance), praticamente un fondo di liquidità di emergenza, concesso dalla BCE ad Atene nella speranza di salvare e rilanciare l’economia del Paese Ellenico.

Ma la Grecia non è stata la prima a ricevere un simile trattamento; è avvenuta la stessa cosa in Irlanda, dove la BCE ha permesso la stampa di moneta liquida per dare respiro alle misere casse irlandesi.

Cosa stà accadendo?

Semplice: i portafogli di lavoratori e imprenditori sono vuoti! I primi non possono comprare beni e servizi offerti dai secondi; i secondi non possono dare lavoro ai primi. Questo circolo vizioso continua e peggiora poichè la moneta, che dovrebbe servire a creare lavoro e circolazione di beni e servizi diminuisce a causa del pagamento di interessi sul debito sempre maggiori, che si trasformano in maggiori tasse, peggiori servizi, minori agevolazioni dallo stato.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.imolaoggi.it/?p=50443

boccassini

Il paragone fra certi p.m. di Magistratura Democratica e gli estremisti della Brigate Rosse è sicuramente improprio ma il fanatismo e la propensione agli affari degli uni e degli altri è sicuramente simile.

Ilda Boccassini appartiene a una delle famiglie di magistrati più corrotte della storia d’Italia. Suo zio Magistrato Nicola Boccassini fu arrestato e condannato per associazione a delinquere, concussione corruzione, favoreggiamento e abuso di ufficio perchè spillò con altri sodali e con ricatti vari 186 milioni di vecchie lire a un imprenditore. Vedi: [ricerca.repubblica.it] (vendeva processi per un poker repubblica) Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.secoloditalia.it/2013/07/effetto-marino-in-arrivo-altri-nomadi-esplode-la-rabbia-nella-periferia-di-roma/

di Gabriele Farro/gio 18 luglio 2013/15:00

«Ce l’aspettavamo che saremmo stati noi a pagare l’elezione a sindaco di Ignazio Marino». Nel quartiere di Tor Sapienza, storica periferia romana, è esplosa la rabbia dopo la notizia che si è diffusa sul previsto arrivo di altri nomadi nei campi giù di per sé stracolmi. I residenti si sono riversati per le strade, bloccando la circolazione delle auto, la protesta si è allargata a macchia d’olio con un lento e continuo attraversamento delle strisce pedonali che ha avuto l’effetto di paralizzare la zona. «Non siamo più disposti a vivere tappati in casa per paura dei continui furti negli appartamenti, le nostre donne vengono scippate, le auto danneggiate. Non è possibile neppure usufruire del parcheggio del trenino metropolitano, che avrebbe dovuto affievolire il problema dei posti, perché di mattina troviamo vetri rotti e gomme danneggiate o rubate. Una vergogna senza fine, iniziata con l’era Rutelli e destinata a peggiorare con l’era Marino». In centinaia hanno sfilato, le forze dell’ordine hanno bloccato la strada d’accesso al campo nomadi per evitare l’alta tensione. C’è anche il problema di una palazzina affollata di cosiddetti rifugiati politici: «Arrivano fino a qui, in piazza – hanno urlato i residenti – vanno nei bar, si ubriacano, hanno smontato alcune panchine e gli ubriachi fanno i loro bisogni all’aperto. Abbiamo paura. Dicono che sono senza soldi, ma per comprarsi da bere li trovano sempre». Per non parlare poi dei fumi neri prodotti dai cavi elettrici e dai copertoni bruciati sempre nei campi nomadi. La situazione è diventata incandescente e il Municipio si è visto costretto a smentire: non arriveranno altri nomadi. Per adesso, almeno. Ma il problema è solo rinviato.

Bioplastica dalle bucce di banana, un lavoro per piccoli geni(Rinnovabili.it) – L’età non conta quando sei un  genio e con le tue idee hai la possibilità di cambiare il paradigma della moderna società di consumo. Elif Bilgin è una giovane studentessa turca che nonostante i suoi soli 16 anni è riuscita ad mettere a punto un metodo per usare le bucce di bananacome materia prima nella produzione dellabioplastica, in un esperimento dall’enorme valore tecnologico ed ambientale.

 

Elif ha passato ben due anni a studiare a perfezionare una tecnica  per ottenere polimeri funzionali a partire da questo scarto alimentare; nel dettaglio, il processo richiede il pretrattamento delle bucce con una soluzione di bisolfito di sodio, una fase di bollitura e quindi una di miscelazione con piccole quantità di glicerina, soda caustica e acido cloridrico. I suoi sforzi sono stati ripagati quando la Scientific American l’ha proclamata vincitrice  del suo premio “Science in Action” di 50.000 dollari trampolino di lancio per la Fiera della scienza di Google (Google Science Fair), la competizione scientifica online rivolta alle giovani menti curiose, tra i 13 e i 18 anni, provenienti dai quattro angoli del mondo. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.italiaincrisi.it/2013/07/18/italiani-trovano-la-molecola-anti-cancro-ma-i-giornali-non-ne-parlano-diffondi-sul-web/
Vi invito a rimandare sul web questa notizia più che potete.

E’ molto importante perchè è evidente che le multinazionali e il potere delle grandi case farmaceutiche fanno di tutto per bloccare la divulgazione di questa notizia. Lo dimostra il fatto che nonostante ci sia un comunicato stampa nessuno ha riportato questa notizia delle grandi testate o dei grandi giornali.

Trovata la molecola anti tumore : una scoperta tutta italiana.

Queste è una notizia già verificata da molti giornalisti che poi non hanno potuto pubblicarla.

La ricerca italiana nonostante crisi e tagli ottiene l’ennesimo incredibile risultato.

Leggi il resto di questo articolo »

I rom indisturbati a rubare e a vivere a sbafo, mentre gli artisti di strada criminalizzati.

Fonte: http://www.sovranitaindividuale.it/sovranita-personale/ho-denunciato-il-colpo-di-stato-e-sono-stato-indagato/ by  • 12 luglio 2013

riforma_giustizia

Ave a tutti i Sovrani e non ,

qualche tempo fa, quando ero ancora un cittadino Italiano mi è saltato a l’occhio che il governo  tecnico Monti  fosse un modo silenzioso per fare un colpo di stato,  tra tutti gli eletti in parlamento  che c’erano è dovuto venire un banchiere non eletto a GOVERNARE l’Italia e Gli Italiani?? ovvio che non è una cosa carina da fare alla popolazione votante, l’unico modo per esercitare la sovranità è il voto,  e questi se ne sono fregati altamente come nulla fosse… ma visto che la cosa mi indispettì non poco allora,  feci formale denuncia presso i carabinieri, la classica denuncia che scrisse l’avv. Paola Musu e Paolo Bernard, la lessi e essendo d’accordo con ciò che vi era scritto in conformità con la mia consapevolezza di allora la depositai.

 

Oggi mi contatta il sostituto procuratore della repubblica  Dr Giovanni B. Bertolini e mi indaga per Diffamazione perché avrei incolpato questi gentiluomini in assenza di effettiva verifica dei fatti…….     mi sa che il procuratore ha sottovalutato il fatto che ognuno ha il diritto di esprimere il proprio libero pensiero e privilegiando un reato minore ha discriminato la posizione di TUTTI i cittadini italiani poichè non ha verificato se la mia denuncia fosse infondata al contrario ha indagato un reato per   presunta per  diffamazione!   notifica indagato Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.losai.eu/rifiuta-un-bacio-in-bocca-da-un-uomo-will-smith-etichettato-omofobo-video/#sthash.eDWxbiJR.dpuf

di Daniele Di Luciano

La follia non ha limiti. Mentre la gente va al mare, vogliono far passare in Italia una legge che renda illegale la c.d. “omofobia” e, se la legge dovesse passare, si rischiano anni di carcere se si viene giudicati “omofobi”. Il problema è che “omofobo” ha un significato molto lato: se dici, ad esempio, che in natura la madre è donna e il padre è uomo, non sei normale, sei omofobo.

Ma questo è solo l’inizio. I portavoce degli omosessuali hanno etichettato come “omofobo e bigotto” anche Will Smith. La sua colpa? Aver respinto un omosessuale che voleva baciarlo contro la sua volontà.

Una volta era sbagliato tentare di baciare qualcuno se quel qualcuno non voleva ma i tempi cambiano e la gente che prende il sole non se ne accorge.

Secondo gli omosessuali, se un gay ti vuole baciare, lo devi lasciar fare perché altrimenti sei omofobo. E dato che fra un po’ l’omofobia sarà illegale, magari ci ritroveremo ad assecondare le avances degli omosessuali per non rischiare il carcere. Bella prospetttiva, vero spiaggianti?

Di Carlo Franca Fonte: http://blog.ilgiornale.it/franza/2013/07/18/i-francesi-si-prendono-il-%E2%80%9Cpalazzo-della-civilta-italiana%E2%80%9D-a-roma-cuore-dei-beni-culturali-italiani/

L’Italia cede uno dei suoi gioielli, il Palazzo della Civiltà Italiana all’EUR, quel palazzo monumento ( 6 piani, 54 gli archi per ogni facciata  9 in lunghezza e 6 in altezza, 8400 metri quadrati di copertura, 205 mila metri quadrati di copertura,28 le statue negli archi del piano terra) il cui luogo di costruzione  fu scelto personalmente da Mussolini, il quale  nel 1935 decise anche la frase  che campeggia sul frontale “Un popolo di poeti di artisti di eroi / di santi di pensatori di scienziati / di navigatori di trasmigratori”. E’ l’ultimo colpo che compie Bernard Arnault finanziere francese  considerato la quarta fortuna del pianeta  e a capo della Lvmh (ovvero Lous Vuitton Moet Hennesy spa), polo del lusso francese,  che controlla anche marchi italiani come Bulgari, Acqua di Parma, Rossimoda, Pucci, Berluti, Loro Piana, e Pasticcerie Cova oltre a Fendi. Arnault ha un contratto di affitto  per 15 anni  con un canone mensile di 240mila euro mensili.

Marconibanconota

Riceviamo e volentieri pubblichiamo
18 luglio 2013 alle ore 14.24
In Italia dal 1923, fino alla sua prematura scomparsa, il grande Guglielmo Marconi è stato sempre vittima di un trattamento ostile verso le sue proposte che miravano a rendere il suo paese, l’Italia, all’avanguardia nel campo delle radio comunicazioni e indipendente dalle commesse straniere.
Aveva anche rinunciato ad assumere la cittadinanza inglese affinchè la sua invenzione rimanesse un patrimonio della cultura scientifica italiana.L’ostruzionismo nei suoi confronti si è manifestato anche verso l’ultima sua opera, la più sofferta: una radio per la sua città natale e da cui tutto era cominciato. Infatti Bologna nel 1936 non aveva ancora una sua stazione radiotrasmittente al contrario di tante altre città italiane. Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://fractionsofreality.blogspot.it/2013/07/caso-kazakistan-quando-la-massoneria-e_16.html

 

Versione ufficiale secondo i media mainstream
La vicenda del Kazakistan sta focalizzando l’attenzione mediatica italiana e non solo. Possibile che si tratti solamente di una questione legata all’immigrazione clandestina, al rimpatrio della famiglia di un dissidente e poche altre beghe politiche all’italiana ? Naturalmente la risposta dipende dal grado di informazione che si va a ricercare.
Non necessariamente il primo livello di verità contrasta con quelli più criptici e nascosti che al pubblico naturalmente sfuggono. Vengono semplicemente ignorati, dalla stragrande maggioranza, per mancanza di strumenti cognitivi per orientarsi in una realtà di specchi e di inganni.
Kazako Mukhtar Abljazov

Mettiamo ordine in questa vicenda iniziando a parlare del dissidente Kazako Mukhtar Abljazov grazie all’articolo di Alessandro Lattanzio:

“(…) il ‘perseguitato politico’ in questione, appunto Mukhtar Abljazov, è sì ben perseguitato in Kazakhstan, Paese da cui è fuggito. Ma è fuggito nel Regno Unito dopo aver sottratto diversi miliardi di dollari della BTA Bank, la banca che aveva contribuito a fondare in Kazakhstan grazie alla privatizzazione di una ex-banca pubblica. In sostanza, Abljazov è l’ennesimo speculatore che ha saccheggiato l’economia di una delle Repubbliche dell’ex-URSS. Ed infatti, per far comprendere chi detta i toni di quest’ennesima storielletta sui ‘diritti umani violati’, ecco Radio Free Europe/Radio Liberty (RFE/RL), la radio gestita dalla CIA e da George Soros, elogiare l’eroica figura di Abljazov, ex-tecnocrate del processo avviato da Nursultan Nazarbaev, presidente del Kazakhstan, per modernizzare la nazione: “Abljazov a gli altri avevano rotto i ranghi, adducendo a motivo il disincanto per la corruzione endemica che prosperava nelle cerchie che si muovevano attorno a Nazarbaev”. Va ricordato che Nazarbaev, una decina di anni fa, espulse tutte le ONG legate agli USA e allo speculatore miliardario statunitense George Soros, da cui l’acrimonia di questi paladini della ‘democracy&liberty’ e dei relativi dipendenti verso Nazarbaev e il Kazakhstan.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia