Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Azione Responsabile ed efficace contro le Scie Chimiche, diffondete e unitevi, stiamo ripulendo tutta l’italia.
Tutte le info nella descrizione dell’evento “Operazione Cieli Puliti 2012″.


Da sempre vengono definite scie chimiche ma questa denominazione non basta per completare la loro azione devastante.

Le scie, oltre ad alterare l’equilibrio pisco/fisico degli esseri umani, disequilibrano fondamentalmente i flussi e gli scambi energetici del pianeta poiché agiscono a livello energetico/orgonico. Per questa ragione abbiamo deciso di ribattezzarle Scie Orgoniche.

Le scie orgoniche spezzano il ciclo naturale terrestre assorbendo e imprigionando tutta l’energia nell’aria affinché le piogge siano trattenute. L’energia quindi è costretta a ristagnare intrappolata nel particolato metallico e non riesce ad attraversare lo strato delle scie orgoniche. Le scie sono quindi a tutti gli effetti un’arma per la guerra ambientale. Oltre ad essere un’arma ambientale, le scie orgoniche sono anche una potente arma a livello “evolutivo-spirituale”. Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Marco Turi Daniele

Di fronte al male maggiore, il minore scompare”. E’ dura a dirlo, ma che senso ha non spiegare anche quale è il male maggiore? San Paolo lo aveva previsto e prima di lui San Daniele: è la rimozione del katechon, dell’ultimo ostacolo al “male”. Chi è il male per noi figli degli ultimi tempi? Per alcuni è il non trovare lavoro e quindi non avere i soldi per arrivare alla fine del mese. Per altri sono le guerre che distruggono tutto. Per altri ancora è il progetto luciferino che ci vuole tutti uguali per indurci a vivere secondo le matrici di mammona e quindi prosciugarci l’anima a dispetto di Dio. Potremmo fermarci. Ebbene no, oggi, nel limite delle nostre possibilità c’è un estremo male a cui dobbiamo tutti porvi rimedio: ripristinare il Katechon, l’ultimo ostacolo, che è il Papato di Roma.

Leggi il resto di questo articolo »

Diversi di VOI attenti LETTORI di STAMPA LIBERA,

a più riprese avete chiesto a NOI che siamo gli AUTORI di SL di postare temi che trattano di MADRE NATURA eccovi allora accontentati con il N° 1 della Collana della CONOSCENZA; essa tratta in questo video della propagazione della VITA nei VEGETALI per mezzo dell’ impollinazione “animale” per me ma NON solo è relativamente facile trattare questi argomenti PERCHE’ è da SEMPRE che SONO affascinato dai MONDI legati alla GRANDE MADRE-TERRA-NATURA, vedere quell’ ESSERE “perfetto” definito in SUD AMERICA il “GUERRIERO del SOLE” che è il COLIBRI’ il più piccolo uccello vivente che pesa dai 5,5 ai 20 grammi compiere vere acrobazie aeree con il CUORE che batte fino a 1.260 volte al minuto è a dir poco “sconvolgente” oltre che “commovente” godetevele allora queste straordinarie scene che la NATURA ci dona ne seguiranno delle altre molto “speciali” ve lo assicuro !!!

NAMASTE’ – ALOHA e HASTA SIEMPRE

SDEI

Clicca sull'immagine per visualizzare il video

All’articolo segue commento importante di Fulvio Del Mastro.

Fonte: www.repubblica.it * Link

In pole position nella top ten degli studi scientifici dell’anno c’è lo studio sull’Aids. Secondo la rivista Science è questo il più grande passo in avanti compiuto dalla ricerca. Si posiziona decima la scoperta in tema di longevità

TEMPO di bilanci, tempo di classifiche. Anche la ricerca scientifica traccia la sintesi di un anno di attività in laboratorio ed elegge la migliore scoperta del 2011. Il titolo, secondo quanto riporta la rivista scientifica ‘Science’, va allo studio sul trattamento antiretrovirale per la prevenzione dell’Hiv. Ma nella top ten dei passi avanti della scienza non appare solo il settore medico -sanitario.

Lo studio sull’Aids. E’ stato dimostrato che il trattamento con farmaci antiretrovirali riduce il 96% il rischio di contagio tra un paziente infettato e il partner. Science ha messo sul podio questa ricerca, frutto del lavoro di Myron Cohen del’università della Carolina del Nord a Chapel Hill e di una equipe internazionale, perché i risultati chiudono il lungo dibattito sulla doppia utilità del trattamento antiretrovirale sia per curare i pazienti sia per ridurre il tasso di trasmissione della malattia. Leggi il resto di questo articolo »

Se il Fisco si prende il 70% di quello che produci, è inutile darsi da fare, poiché all’aumento dello sforzo non corrisponde alcun beneficio.

MONTI PRED 300x186 MONTI? PREDATORE DI ULTIMA ISTANZA!Articolo di MATTEO BERINGHI

L’osso è ormai senza più carne attorno, ma il nostro Capitano in comando continua a dire che col decreto “Cresci Italia” ce la faremo.

Pensare di risolvere i problemi per decreto è un’illusione che hanno come forma mentis i politici e gli avvocati (non me ne vogliano i miei amici avvocati). Tutti gli altri fattori vengono sempre ignorati o ritenuti talmente ininfluenti da poter essere trascurati.

Purtroppo non è così. Ce lo insegna la Storia ma anche le Leggi della Natura, queste ultime difficilmente taroccabili o raggirabili per decreto legge. Leggi il resto di questo articolo »

Il Prof. Michael Hudson discute apertamente le basi teoriche del ripudio del debito pubblico.

Rincorrere l’interesse composto è matematicamente un’assurdità perché il debito non smetterà mai se non quando uno lo ripudia.

Leggi il resto di questo articolo »

Sarkozy nel classico simbolo satanista

Colpo di scena nelle presidenziali francesi del 2012? Parrebbe proprio di sì, secondo il quotidiano transalpino Liberationche dedica la sua prima pagina di oggi e una doppia interna a una notizia – non confermata né smentita dall’Eliseo – decisamente particolare, per un politico di destra.

Nicolas Sarkozy, infatti, starebbe pensando di aprire all’unione civile per gli omosessuali.

La mossa è quasi sicuramente ascrivibile alla campagna elettorale: sarebbe ingenuo pensare diversamente, visto che tutti i sondaggi prodotti in questo periodo da tutti gli istituti statistici francesi danno, nelle intenzioni di voto, il candidato del centrosinistra favorito al primo turno: le preferenze per François Hollande oscillano infatti fra il 27% e il 32%, quelle per Sarkozy fra il 23,5% e il 26%. Leggi il resto di questo articolo »

Di Agostino Loffredi • 10 gen, 2012

Oggi il presidente siriano Bashar al-Assad ha parlato alla nazione con un discorso trasmesso dalla tv di Stato. Un evento che si è verificato pochissime altre volte durante gli ultimi dieci mesi in cui una rivolta popolare sta seriamente mettendo a rischio il suo regime.

Assad s’è scagliato principalmente contro la Lega Araba, da cui la Siria è stata sospesa, pur essendone uno dei paesi fondatori, in virtù delle sanzioni che le sono state imposte nel tentativo di porre fine alla sanguinosa repressione delle manifestazioni messa in atto dal regime. Leggi il resto di questo articolo »

Mi si è accesa una lampadina in testa! Finalmente ho capito come stanno realmente le cose. L’ho capito dall’indegna baruffa che anche quest’anno preti ortodossi e preti armeni hanno fatto all’interno della chiesa di Betlemme e dalla battuta finale del secondo episodio di “Pacific”, un film diretto da Steven Spilberg, andato in onda su Rete 4.

Leggi il resto di questo articolo »

Pubblicato da

Marry the Night, è un video strutturato in 2 parti. La prima si apre con il “Prelude Pathetique” e si chiude con il fallimento dei sogni di gloria della Gaga. La seconda, rappresenta lo sposalizio tra la cantante e gli Illuminati. Il preludio nasconde in se una parte della chiave interpretativa: Le scene non sono ricordi reali ma elaborazioni dovute a traumi. Attraverso la sua “arte” la cantante impedisce ai ricordi negativi di affiorare. Non ci troviamo di fronte ad un semplice video, c’è una storia narrata sottilmente con metafore e simbologie che alludono al mondo occulto e in particolare alla dottrina degli opposti.  Questi spunti di riflessione si intrecciano perfettamente con la vicenda della Gaga, dando ulteriore rindondanza al messaggio complessivo del video.

 

 

Leggi il resto di questo articolo »

 

http://dorsogna.blogspot.com/2012/01/ohio-terremoti-uccelli-morti-e-fracking.html

Tuesday, January 3, 2012  di Maria Rita D’Orsogna

Useranno la stessa tecnica in Italia dopo la svenditas delle sue ricchezze naturali soterranee da parte del governo? ( ndr SL)

Fracking speeds up climate change. It causes earthquakes, poisons air and water, kills animals, makes some people acutely sick in the short run and guarantees many thousands of premature deaths from lung disease, cancer, and other health problems which will impact our children more than ourselves.
Iris Marie Bloom,       Protecting our Waters, PA
Come gia’ detto, il fracking e’ una tecnica relativamente nuova con cui si sparano sostanze chimiche ad alta pressione nel sottosuolo, si causano microterremoti, si spezzetta la roccia, e questa fratturandosi, rilascia gas per la gioia e le tasche delle ditte petrolifere. Spesso non sanno cosa fare con i rifiuti prodotti dal fracking, e questi vengono bellamente reiniettati sottoterra, perturbando gli equilibri naturali e causando a volte terremoti.

Questo post ha il fine di ricordarci quanto può essere importante un sorriso…

Intervento di Osho * Dal sito www.osho.com

Vorrei solo che capiste questo: oggi si ride solo quando c’è una ragione per farlo, quando qualcosa ci costringe a ridere. Se ti raccontano una barzelletta, tu ridi perché essa crea in te una forma di stupore, di meraviglia, una sorta di eccitamento.
Una barzelletta funziona così: il racconto segue un filo logico, poi, all’improvviso, c’è una svolta, e il cambiamento è così brusco e repentino, è così drastico, da risultare inaspettato: non te lo saresti mai aspettato. Nell’attesa della conclusione, il tuo eccitamento cresce. Ma ad un tratto, la tua aspettativa viene sconvolta e ti trovi davanti qualcosa di completamente diverso, qualcosa di così assurdo e ridicolo da annullare ogni tua previsione. Leggi il resto di questo articolo »

Clicca sull'immagine per vedere il video

Le mani sull’agricoltura

Quello che molti ignorano o fingono di ignorare in agricoltura, comprese le associazioni sindacali di categoria, è il fatto che anche in Italia gli agricoltori sono totalmente sotto ricatto delle multinazionali delle sementi, dei veleni, dei concimi chimici, delle multinazionali produttrici dei cerali, degli speculatori sulla borsa merci di Chicago, dei petrolieri venditori del petrolio usato per far andare i trattori.

Tutte queste entità fanno un utile. I contadini italiani spesso non riescono a pagarsi le spese o ci riescono con il contributo PAC pagato da tutti i cittadini (la grande miserabile truffa planetaria delle multinazionali e dei loro politici servi) che dovrebbe scomparire l’anno prossimo. Leggi il resto di questo articolo »

La schiavitù del debito ha distrutto Roma e ci distruggerà se non ci poniamo fine

di Michael Hudson * Tradotto da  Curzio Bettio   http://www.tlaxcala-int.org

Il Libro V della Politica di Aristotele descrive l’eterna transizione di oligarchie che si fanno aristocrazie ereditarie, che finiscono per essere rovesciate da tiranni, o sviluppano rivalità interne quando alcune famiglie decidono di “arruolare le moltitudini nel loro campo” e di introdurre la democrazia, all’interno della quale emerge ancora una volta una oligarchia, seguita da aristocrazia, e poi democrazia, e così via nel corso della storia.

Il debito è stata la principale dinamica che ha guidato questi cambiamenti, sempre con nuovi colpi di scena e trasformazioni.

Si polarizza la ricchezza, creandosi una classe di creditori, il cui governo oligarchico giunge alla fine quando nuovi leader (“tiranni” per Aristotele) ottengono l’appoggio popolare, cancellando i debiti e ridistribuendo i patrimoni, o trasferendo nelle casse dello Stato le rendite patrimoniali. Leggi il resto di questo articolo »

Frédéric Lordon 09 Gennaio 2012

di Frédéric Lordon
traduzione di Maurizio Blondet trovato su www.effedieffe.com

Così parla Frédéric Lordon, famoso economista francese, direttore delle ricerche del CNRS, in una lunga intervista alla Revue des Livres. A proposito delle forze che stanno per scatenarsi, ecco cosa prevede:

«Se, come si poteva prevedere dal 2010 col lancio dei piani di austerità coordinati, lo scacco annunciato conduce ad un’ondata di default sovrani, seguirà immediatemente il collasso del sistema bancario (o li precederà, per semplice effetto d’anticipazione degli investitori); e questo, contrariamente a quello del 2008, sarà irrecuperabile, perchè gli Stati (che hanno salvato le banche nel 2008, ndr) sono finanziariamente a terra. Allora non resterà altra alternativa che l’emissione monetaria massiccia, oppure l’esplosione della zona euro se la Banca Centrale Europea (e la Germania) rifiutano questa prima soluzione. Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE