Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: ilsole24ore.com * Link

Pensare oggi a com’era la nostra vita dieci anni fa e cercare di immaginare come potrebbe cambiare nei prossimi dieci crea un misto di brivido ed eccitazione. Per Guido Jouret, responsabile del dipartimento Emerging technologies di Cisco, è un equilibrio quotidiano. Dal suo ufficio di San Jose, nella Silicon Valley, ha un punto di osservazione privilegiato sul futuro. È sul suo tavolo che arrivano le idee più avvenieristiche dell’azienda da trasformare in progetti e nuovi business. Non solo: il suo team è un incubatore interno per startup che arrivano da tutto il mondo. Incontriamo Jouret a San Diego, durante il Cisco Live, evento annuale del colosso di internet nato nel mercato dei router e cresciuto nel networking diffuso, le videoconferenze e i servizi Ip.

Come si immagina la nostra vita tra dieci anni? «Per la prima volta inizieremo a delegare alcune scelte alla tecnologia – risponde -. Ci sono già sistemi di comando vocale, come Siri di Apple, ma progressivamente non parleremo solo agli agenti virtuali. Chiederemo ai computer di prendere decisioni per noi. Organizzare il calendario della settimana, rispondere alle persone e così via». Leggi il resto di questo articolo »

‎Sulla bacheca di fb l’ex presidente Berlusconi, che pure ha sostenuto questo governo, ha appena dichiarato (fonte: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=320876804669205&set=a.101570269933194.3112.101559646600923&type=1&theater)

”Il Presidente del Consiglio Mario Monti dice che gli ultimi governi hanno ”tirato a campare” troppo a lungo, inoltre afferma che è giunto il momento di fare i fatti, personalmente credo sia meglio ”tirare a campare” che ”tirare a morire”, la disoccupazione giovanile ha raggiunto il 36,2 %, il lavoro è fermo per tutti, gli Imprenditori non sanno come andare avanti, la cassa integrazione è arrivata ai massimi storici, la gente non riesce a fare la spesa e i ricchi stanno diventando poveri, meglio tirare a campare che continuare a chiedere sacrifici a Famiglie e Imprese, non possiamo più chiedere nulla a chi non ha più nulla, si dovrebbero fare cose che non mi hanno permesso di fare, per questo mi sono dimesso, aspetto il momento giusto per fare la rivoluzione, una rivoluzione Copernicana, serve grande coraggio per tirare fuori dalle secche l’Italia e gli Italiani, dobbiamo pensare che potremmo anche infischiarcene dell’Europa e della BCE, da soli possiamo farcela, dobbiamo avere pazienza e molto coraggio”.

 

Altri riferimenti:

http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.it/2011/07/le-falsita-sullitalia-divulgate-dai.html

http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.it/2009/04/g20-litaliota-con-il-vizio-nascosto.html

http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.it/2009/06/cosa-cela-lattacco-al-premier.html

http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.it/2009/07/lettera-blondet.html

Poi, rileggendo gli appunti, mi sono accorto che durante la chiacchierata con Fabrizio Belloni, collaboratore di Maurizio Zamparini, sono saltati fuori ben quattro Movimenti: 1) il Movimento 5 Stelle, attualmente alla ribalta della cronaca; 2) il Movimento per la gente, di cui ci vogliamo occupare qui; 3) il Movimento per le autonomie, il cui esponente più famoso è Raffaele Lombardo e 4) il Movimento per la Sicilia Territoriale.

Se poi ci aggiungiamo il Movimento per la vita, nato con lo scopo di combattere l’aborto e il Movimento Verde, con il quale mi sono presentato la prima volta alle elezioni regionali FVG del 1982, arriviamo a sei movimenti che hanno avuto più o meno incisività nella vita sociale degli italiani e si possono classificare come formazioni politiche solo un gradino più in basso dei partiti.

Tutti questi movimenti, tranne forse quello di Raffaele Lombardo, quando nascono hanno in comune la volontà di non diventare mai partito, cosa che nel caso dei Verdi e dei Grillini è stata disattesa.

Leggi il resto di questo articolo »

Gentili LETTORI/LETTRICI di SL,
 
credo & penso che questa straordinaria & interessante Collana della CONOSCENZA piacerà molto anche a Voi; in tanti anni di impegno in AGRICOLTURA ed anche nell’ AGROALIMENTARE mai avevo visto oppure accostato mentalmente della frutta & verdura a degli organi “umani”, ebbene ancora una volta è da rimanere piacevolmente stupiti di fronte a queste foto vere opere d’ARTE di MADRE NATURA che è ricordo espressione del volere “divino” definito anche il TUTTO/DIO/FONTE !!!
 
NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI

Pur essendo stati i primi a sollevare il vespaio sulle possibili cause o concause indotte dall’uomo nel recente sisma emiliano, non abbiamo come Stampalibera voluto includere l’ipotesi Haarp, anche se ne  conoscevamo  le potenziali catastrofiche attività  di devastazione ambientale. Oggi con l’emergere di ulteriori elementi torniamo sull’argomento  e scopriamo, incaselliamo delle circostanze inquietanti: la convenienza a distruggere le scorte di gas italiane o renderle insicure e inutilizzabili e la strana moria dei pesci.

Partendo da lontano, ma non troppo, vorrei sottolineare il fatto che i nostri “alleati” hanno fatto di tutto per distruggere quello che resta della sovranità energetica nazionale. Il primo atto è stato quello di acquistare sul mercato quante più azioni Eni possibile, il secondo è stato quello di espellerci dalla Libia e di privarci del petrolio e gas a buon mercato, il terzo atto è stato quello di espellerci dall’Iran dal quale ricevavamo più del 15 % del petrolio. Contemporaneamente abbiamo ricevuto pressioni per privarci o ridurre la nostra dipendenza dal gas russo. La Francia ci venderà l’energia al prezzo che desidererà, mentre noi pagheremo ad aziende che vendono quella che definiscono energia da fonti rinnovabili, prezzi da capogiro.

Oggi il costo in enegia per produrre beni industriali in Italia è molto più elevato che negli altri paesi competitori. Arriviamo addirittura a costi doppi rispetto ad altre nazioni. Ne consegue una impossibilità a concorrere nel mercato mondiale del lavoro, nella produzione industriale.

L’idea dello stoccaggio di metano nei vecchi giacimenti già sfruttati poteva essere una manovra vincente per la nostra nazione o quantomeno ci permetteva di renderci meno vulnerabili alle oscillazioni dei prezzi ed alle turbolenze politico- economiche-finanziarie. Insomma questa autonomia e queste scorte di carburante davano molto fastidio perchè permettevano di ripristinare un minimo di sovranità energetica, proprio quella sovranità che un paese in svendita e condannato ad un tracollo, non deve avere. Prendiamo atto di questo per ora e passiamo all’altro elemento su cui riflettere.

La moria dei pesci. In Emilia è successo qualcosa che apparentemente non avrebbe alcuna relazione con i terremoti ed è la moria di tutti i pesci dei corsi d’acqua  nelle aree del sisma. Ebbene, sono state fatte le ipotesi più ridicole come il fatto che é piovuto  o  che é  stato sversato del veleno o inquinante chimico da qualche criminale o azienda senza scrupoli. Analizzando le specie ittiche ho scoperto che sono morti sia i pesci bentonici (da fondo) sia quelli pelagici (che nuotano a mezz’acqua). Difficilmente l’inquinamento è totale e massiccio.

Se si fosse trattato dello sversamento di idrocarburi  sarebbero morti in prevalenza i pesci pelagici mentre un inquinamento chimico più pesante avrebbe ucciso prima i pesci dei fondali. Lo stesso dicasi per situazioni di eutrofizzazione.  L’attività di onde elettromagnetiche di una certa lunghezza d’onda, in acqua, provocano un effetto forno a microonde, ovvero portano ad un aumento rapidissimo della temperatura dell’acqua. E’ proprio quello che può fare Haarp.  Un’altra domanda da porci è  la seguente: come facevano gli americani a sapere la vera intensità del sisma e perchè con tanta foga hanno smentito tutte le dichiarazioni degli scienziati italiani in merito, per arrivare a far adottare le loro rilevazioni? Insomma ci sono troppi punti oscuri e vi sono dei moventi fin troppo evidenti per attaccare il cuore energetico dell’Italia. Con buona pace dei giornalisti fessi o servi che continuano a deridere ogni loro collega che si ponga degli interrogativi.

LB

Nell’articolo che segue il prezioso Gianni Lannes evidenzia bene l’attività di Harp nei giorni del terremoto. Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Orazio * Link

Una autentica rivolta popolare “contro la spia comunista che tradisce la Germania”, ossia Frau Stasi detta ‘Merkel‘, è in atto in Germania: migliaia e migliaia di ricorsi giudiziari sono stati indirizzati alla Corte di Kalrsrhue, che non è una mafia addomesticata dagli anglo-americani come la cosiddetta “Corte Costituzionale” di piazza Quirinale (o la stessa Corte ‘Suprema’ di Washington, asservita agli interessi della plutocrazia di Wall Street), per denunciare il Trattato che istituisce il Meccanismo Europeo di Stabilità Monetaria approvato venerdì al Bundestag COL VOTO DETERMINANTE DEI COMUNISTI E L’ OPPOSIZIONE DEI CRISTIANO-SOCIALI.

UNA MAREA DI POPOLO CHIEDE LE DIMISSIONI DELLA ‘MERKEL’, CHIEDENDO DI ANDARE A FONDO DEI SUOI OSCURI LEGAMI DI COMPLICITA’ CON IL ‘FRANCESE’, O COSIDDETTO TALE, DI NOME ‘HOLLANDE’, CHE A SUA VOLTA LAVORA CONTRO IL SUO PAESE, TRADENDO LA PROMESSA ELETTORALE DI DENUNCIARE IL ‘FISKAL COMPACT’ APPROVATO DA SARKOZY…..
Leggi il resto di questo articolo »

Per i tanti che non vogliono capire il significato di molti articoli, è davvero nauseante dover spiegare costantemente cosa si cela dietro la propaganda dei media occidentali. Sono anni che si mettono online notizie che i Media manco si sognano a pubblicare, in quanto sono al soldo dei Nazi-Sionisti gestiti dai Governi che si sono scambiati il ruolo in Israele e come sempre sotto il comando dei Rothschild & Co. Mica era tanto difficile capire che dietro la Primavera Araba si celava l’interesse di Israele  per la conquista definitiva di tutto il Medio Oriente (compresi gli stati che ancora oggi vengono considerati amici di Israele). Non è possibile che non si sia capito che ormai è un conflitto aperto tra la Siria e la Turchia di Er-can fedele ma stupido, mentre Erdogan abbaia come un cane rognoso in direzione Damasco; lui e i suoi tirapiedi della NATO continuano a fermentare attacchi terroristici in Siria, seminando morte e distruzione ovunque. Mentre passano i loro tagliagole, il mister Bibi Netanyahu se la ride a squarciagola aspettando che l’altro criminale americano si decida a lanciare i primi missili. Credo che ancora oggi molti non hanno capito che tutte le guerre fatte dopo il 1945 sono state fatte per favorire lo stato di Israele al fine di consolidarne la sua posizione geografica; che gli Anglosassoni in collaborazione dei Nazi-Sionisti avevano prestabilito ancor prima del 1933 l’anno in cui Hitler prese il comando in Germania = Terzo Reich, l’aggressione alla Libia, ora alla Siria e la prossima all’Iran. Leggi il resto di questo articolo »

Dossier di Leonardo Rubino per stampalibera.com – Rev. del 23/06/2012

Abstract: molteplici sono le situazioni in cui la scienza ufficiale davvero ci lascia forti perplessità. In questo file vengono esposte alcune di queste situazioni e, sia chiaro sin da subito, dal momento che non verranno, in questa sede, messe in dubbio nemmeno minimamente le versioni ufficiali dei fatti, fornite dalle istituzioni giuridiche (governi, magistrature ecc), ne discende, in modo naturale, che saranno le interpretazioni fisiche dei fatti che andranno messe in discussione.

1- La fisica discutibile intorno allo sbarco sulla Luna.
2- La fisica discutibile intorno all’assassinio del Presidente degli Stati Uniti J.F.Kennedy (e di Bob Kennedy).
3- La fisica discutibile intorno ai neutrini più veloci della luce.
4- La fisica discutibile intorno alle particelle di Dio.
5- La fisica discutibile intorno all’etere cosmico e alla materia oscura.
6- Sulle dimensioni dell’Universo che chiamano “osservabile”.
7- La fisica discutibile intorno alla cosmologia ufficiale dei giorni nostri.
1- La fisica discutibile intorno allo sbarco sulla Luna.

Molteplici sono i dubbi su certi fenomeni fisici verificatisi durante le missioni lunari, cinque, e tutte sotto la presidenza Nixon… Fenomeni inspiegabili, spesso attribuiti al fatto che quanto mostratoci tramite foto e video, fosse frutto di una messinscena, in periodo di guerra fredda. Vi furono poi libri come We never went to the Moon, di Bill Kaysing e Randy Reid.

Leggi il resto di questo articolo »

Commento di Glen Ford di Black Agenda Radio 

http://www.statopotenza.eu/4075/mercenari-per-limpero-amnesty-international-e-human-rights-watc

 

“Diritti umani” è diventato un termine torturato. I nomi più importanti nel business occidentale sui diritti umani si comportano, in sostanza, come armi dell’arsenale imperiale. Il loro valore per l’impero aumenta in modo esponenziale, da quando Barack Obama ha adottato l’intervento umanitario come  pilastro della dottrina bellica  statunitense. Amnesty International e Human Rights Watch spendono molte delle loro energie “sostenendo gli Stati Uniti e i loro amici nel calpestare la sovranità nazionale degli Stati più deboli – come se i diritti umani possano esistere al di fuori del quadro del diritto internazionale”.

Sotto la presidenza di Obama, l’imperialismo statunitense si maschera da protettore dei popoli del pianeta. Ogni aggressione statunitense, ogni violazione del secolare diritto internazionale, si esprime nella retorica dell’intervento umanitario – un dono del forte al debole. Guerre di saccheggio e di conquista pura vengono sbandierate come atti di nobiltà e di servizio all’umanità. Gli ex colonizzatori europei e i loro cugini degli Stati Uniti, le nazioni che si sono arricchite con il genocidio indigeno e la schiavitù africana, hanno assunto la responsabilità di proteggere gli stessi asiatici, africani e latino-americani che hanno massacrato… solo ieri.

Leggi il resto di questo articolo »

http://ariachetira.blogspot.it/2012/07/vi-siete-mai-chiesti-cosa-faccia-il.html

Marinella Andrizzi Sinibaldi

Roberto Tomei è un dirigente dell’Istat. Con una grande passione per il diritto e la giurisprudenza. Numerose sono le sue pubblicazioni in tali ambiti. Nel 2000 decise di partecipare ad un concorso pubblico, per l’assegnazione di una cattedra universitaria di diritto amministrativo (come professore associato, o di seconda fascia che dir si voglia), resasi vacante nella facoltà di giurisprudenza dell’Università del Molise. Ovviamente non era l’unico candidato. Assieme a Tomei si presentarono altre persone. Come rivela lo stesso Tomei al quotidiano Italia Oggi:…..
«Non ce la feci, perché, nonostante avessi scritto libri e pubblicazioni in materia, la commissione esaminatrice non li ritenne idonei ai fini del punteggio».

«Ritenne invece idonee per la cattedra altre tre persone prima di me: Andrea Rallo, che venne chiamato dalla stessa università del Molise, e, a seguire, Marina D’Orsogna e Giulio Napolitano, che furono chiamati rispettivamente, dall’università di Teramo e dall’università della Tuscia».

Fin qui nulla di strano: una persona partecipa ad un concorso per vincere una cattedra universitaria, e la commissione esaminatrice non la ritiene idonea. Se non ci fossero, però, due dettagli. Che qualche ombra sul mancato superamento del concorso la gettano.

Articolo di  byebyeunclesam

“Il precipizio di un nuovo conflitto internazionale è di fatto aperto, in Siria. Sull’orlo del baratro, mentre il sangue viene tragicamente versato, è scontato il retrogusto amaro del “già visto”. I recenti avvenimenti in Libia e, più in generale, l’applicazione del “protocollo” occidentale nei conflitti internazionali degli ultimi due decenni (le guerre di aggressione anglo-statunitensi contro l’Iraq; la guerra “umanitaria” della NATO contro la Serbia; la guerra tuttora in corso contro l’ Afghanistan), fornito mediaticamente di un’ingerenza politico-giuridica giustificata dall’ipocrita “ideologia” di conquista dei “diritti umani” (il “bene” contro il “male”, rigorosamente etnocentrico e a “geometria variabile”) presuppongono in un immediato futuro un’altra guerra propagandata come “umanitaria”, che andrà drammaticamente a sommarsi a quelle che di fatto si combattono a bassa intensità ancora in Libia e, sotto il profilo di un’indotta guerra civile confessionale tra sunniti e sciiti, nell’intero Medio Oriente. Un’escalation probabilmente finalizzata, o meccanicamente concatenata, a raggiungere lo strategico Golfo Persico tramite l’aggressione militare all’Iran.

Leggi il resto di questo articolo »

Immagine anteprima YouTube
Il FOSFENISMO è un insieme di tecniche che hanno lo scopo di accrescere le capacità cerebrali a partire da un metodo basato su delle reazioni fisiologiche: I FOSFENI, macchie multicolori che persistono nell’oscurità per tre minuti e che possono essere ottenute con delle brevi fissazioni di una sorgente luminosa.
SCOPRI IL METODO del Dr LEFEBURE
Da millenni, i dondolamenti sono praticati in numerose tradizioni e insegnamenti iniziatici, con lo scopo di provocare il risveglio della Coscienza, nel senso di consapevolezza di se stessi.
Nel 1959, il dottor LEFEBURE incontra un mago Indonesiano che gli mostra un nuovo modo di effettuare i dondolamenti della testa. Arthème GALIP, Zoroastriano, il primo iniziatore del dottor LEFEBURE, gli aveva raccomandato la pratica dei dondolamenti con un’inclinazione della testa più pronunciata. Fra questi due metodi, quale era il migliore? La tecnica insegnata dal mago Indonesiano gli ispirò l’esperienza seguente:
In presenza del fosfene il dottor LEFEBURE ha praticato dei dondolamenti con delle velocità differenti. Si accorse che solo un ritmo specifico trascinava il fosfene, mentre per tutti gli altri ritmi il fosfene rimaneva fisso in rapporto all’asse del corpo:
Era stato scoperto il ritmo dei 2 secondi.
Preghiera di protesta questa mattina nella colonia di Ulpana (Foto: Ha'aretz)
Preghiera di protesta questa mattina nella colonia di Ulpana (Foto: Ha’aretz)

DALLA REDAZIONE

Beit Sahour (Cisgiordania), 26 giugno 2012, Nena News – Rispettata la sentenza della Corte Suprema: Israele ha cominciato questa mattina l’evacuazione dei coloni dall’insediamento illegale di Ulpana, alle porte di Gerusalemme. Le prime 30 famiglie sono state fatte trasferire oggi, le altre nel corso della settimana. Verranno temporaneamente portate in una base militare. Leggi il resto di questo articolo »

…..Cos’è la destra e cos’è la sinistra? Ce lo siamo chiesti in tanti…

Franco Cardini ai ‘camerati’: “La prossima rotta? Non passerò da Itaca”

Fonte: www.barbadillo.it

A Itaca, o da qualunque parte dell’Ellade veniate, cari camerati, tornateci voi. Io sono vecchio: e passata la settantina si perdono tanti bei piaceri e tanti invidiabili vantaggi, forse non si diventa nemmeno tanto più saggi (anzi, per la verità c’è il pericolo di rimbambire…), ma in cambio si acquista l’impagabile diritto di dir ormai quel che si vuole.

Cari fratelli di non so più quale sponda, siamo stati felici anche quando eravamo o ci ritenevamo o fingevamo di essere degli Arrabbiati. In fondo, il mondo era nostro: di noialtri happy fews, di noi emarginati e ghettizzati, odiati e disprezzati, discriminati e perseguitati, ma anche Signori dell’Isola-Che-Non-C’è, Sovrani dell’Agartha misteriosa, Custodi dell’Ultima Dimora Accogliente al di là della quale c’è l’Ombra che si allunga da est, Sentinelle dell’ultima ridotta che veglia sul Deserto dei Tartari. Ed era nostro anche l’Avvenire: quello del Mito e dell’Apocalisse, anche se non proprio quello della Storia.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE