Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it

Qualche anno fa ho conosciuto a Roma, in metropolitana, un signore distinto, professore all’Università di Teramo, che mi raccontò una storia: quell’incontro mi è servito a capire meglio il Risiko giocato dai banKster sulle nostre vite. La moneta, mi disse, è uno strumento “econometrico”, sostitutivo del rudimentale baratto, che serve per misurare il valore nelle transazioni commerciali. Originariamente il valore della moneta era pari al valore dei metalli usati (oro, argento, rame ecc.): i sovrani acquistavano sul mercato i vari metalli, li convertivano in monete e questi nuovi valori ritornavano in circolo sul mercato stesso. Il sovrano tratteneva per sé un piccolo guadagno, corrispondente alle spese di coniazione e di amministrazione: nasceva così il “signoraggio”. La scarsa reperibilità di oro e argento ha comportato una carenza di quantità di denaro in circolo sul mercato, determinandone la stasi, ed ecco perché è nata la moneta convenzionale. Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di 

L’episodio ha dell’incredibile. Deroghiamo dai soliti argomenti per dare una notizia che in Italia e nel resto del mondo, sembra esser stata completamente ignorata. Che gli Stati Uniti stessero evolvendo verso uno stato fascista era già dimostrato da molti altri fatti, da leggi totalmente incostituzionali passate, ad esempio, molto spesso per contrastare il pericolo del terrorismo. Abbiamo raccontato alcuni mesi fa di come sia stato approvato un emendamento secondo il quale si possono arrestare e detenere indefinitamente cittadini americani senza dovere alcuna spiegazione, senza concedere all’accusato diritto di replica e senza dover far sapere dove venga trattenuto. Per quando tetro lo scenario fino ad oggi si trattava di leggi, di emendamenti, di libertà di stampa ecc…

Come dicevo, fino ad oggi. Leggi il resto di questo articolo »

Afghanistan: soldato Usa fa strage Obama sara fatta giustizia

20:40 11 MAR 2012

(AGI) – Kandahar, 11 mar. – Un soldato americano in preda a un raptus ha ucciso 16 civili nel distretto di Panjwai nella provincia di Kandahar, nel sud dell’Afghanistan. Il presidente Karzai ha riferito che ci sono “nove bambini e tre donne” tra le vittime.
Dopo la strage il militare e’ rientrato e si e’ consegnato ai commilitoni che lo hanno arrestato. Dalle prime ricostruzioni sembra che il soldato sia uscito a notte fonda (le 3 del mattino) da una base nel distretto di Panjwayi e abbia vagato nei vicini villaggi di Alokozai e Garrambad sparando ai civili, comprese donne e bambini. Il militare era apparentemente in preda a un raptus, forse dovuto a esaurimento nervoso. Secondo il ministro per gli Affari tribali e di confine, Asadullah Khalid, il soldato americano ha ucciso le vittime dentro le proprie abitazioni.

Leggi il resto di questo articolo »

Quando sentii per la prima volta questa canzone un brivido gelido mi percorse la schiena: quell’uomo era anche il mio volto era anche il mio specchio.

E’ la storia di un emigrante è la storia di tutti gli emigranti che si sono auto deportati per un tozzo di pane. Lo sono i neri e i mediorientali  come i popoli slavi. Chi è stato in Usa, a New York  per lavoro, può capire il significato profondo di questa canzone triste composta in rima dal più autentico Guccini. Alcune canzoni hanno la capacità, il privilegio di evocare visioni,  di farci sentire emozioni profonde, quelle che tutti i giorni la maggior parte di noi rifugge vigliaccamente riponendole in un angolo recondito della nostra coscienza.  Buon ascolto. LB Leggi il resto di questo articolo »

http://www.sibialiria.org/wordpress/?p=70

Sibia Liria. Notizie false o senza prove (per non dire delle omissioni) in un corto circuito fra “attivisti”, media, governi, a fini di guerra

di Marinella Correggia (prima parte)
Come è successo per la Libia pochi mesi prima, in Siria media occidentali e arabi ma anche organismi onusiani e Ong diffondono come oro colato i dati e i video preparati dai soli oppositori,, a servizio di una narrazione a senso unico: “un intero popolo di vittime civili e disarmate dell’efferata repressione del regime”. Il 28 febbraio titola la Reuters (http://www.reuters.com/article/2012/02/28/syria-idUSL5E8DRAQZ20120228): “Le forze di sicurezza siriane hanno ucciso oltre .7500 civili dall’inizio della rivolta, dichiara un funzionario Onu”. In realtà, Lynn Pascoe, sottosegretaria onusiana agli affari politici, non ha specificato chi abbia ucciso chi. E lascia anche indeterminata la fonte, i soliti  ‘rapporti credibili’. Stilati però da oppositori e da media chiaramente schierati, come quelli che a Homs erano embedded con gli armati. Le contraddizioni  nella narrazione sono molte e si notano perfino senza essere stati in loco.

Leggi il resto di questo articolo »

Appurata l’inutilità dell’opera per manifesta mancanza di traffico ferroviario e stradale, rimangono in piedi due motivazioni: La truffa, ovvero la speculazione, la corruzione da parte degli attori dell’opera con conseguente abituale prassi di aumento di 5 volte del costo reale di realizzazione (come scoperto dal giudice Imposimato e descritto nel suo libro Corruzione ad alta velocità) ed il motivo militare, ovvero un trasporto rapido di truppe di terra per una eventuale invasione dell’Italia, proveniente dall’Europa attraverso la Francia.  Le forti pressioni dei nostri politici e di quel personaggio privo di umanità che è il nostro imposto presidente anglousraeliano della Repubblica, accompagnato dall’uomo delle banche Monti, ci inducono a temere  come buone entrambe le malaugurate ipotesi (ndr)

fonte: http://www.perilbenecomune.org/index.php?p=24:6:2:119:532

Fiato corto e cuore che batte all’impazzata: non abbiamo le gambe abituate a falcare su e giù per i sentieri e i pendii di montagna. Superiamo un posto di blocco dei carabinieri: ci permettono di aggirare newjersey e reti metalliche e di inoltrarci nel bosco verso l’area del cantiere. Sul versante a sinistra, sulla linea ferroviaria che collega Italia e Francia passa un merci. Ma a sentire la tv, l’Italia non era isolata dalla Francia? Non ci ripetono continuamente che c’è bisogno di una ferrovia che colleghi i due paesi per il traffico di passeggeri e merci? E allora, cos’è quel serpente di vagoni che arriva da oltre confine?

http://andreacarancini.blogspot.com/

Arthur Jones

CANDIDATO AL CONGRESSO DEGLI STATI UNITI: L’OLOCAUSTO È LA MENZOGNA “PIÙ SPORCA” DELLA STORIA[1]
Un aspirante repubblicano al Congresso degli Stati Uniti ha messo in evidenza che l’”Olocausto non è mai avvenuto” e che tale asserito evento equivale alla “menzogna più sporca della storia”.
Arthur Jones, che spera di sfidare il democratico Dan Lipinski nel terzo distretto congressuale dell’Illinois, ha osservato che la tesi che i nazisti abbiano ucciso milioni di ebrei e di altre persone durante la seconda guerra mondiale, “non è nient’altro che un racket estorsivo internazionale condotto dagli ebrei”, ha riferito Huffington Post.
“È la menzogna più sporca della storia. Milioni di dollari vengono fatti dagli ebrei raccontando questa storia di sventure e disgrazie nei libri, nei film, a teatro e in tv” ha detto.
“Più sono i sopravvissuti, più sono le menzogne che vengono raccontate”, ha detto il sessantaquattrenne candidato.
Jones ha detto che spera di vincere le primarie repubblicane e di proseguire per sfidare il democratico Dan Lipinski il prossimo novembre.
Egli ha anche contestato la strana[2] affiliazione di Lipinski alla potente lobby filo-israeliana degli Stati Uniti: l’American Israel Public Affair Committee (AIPAC).
 di Edoardo Capuano       http://www.ecplanet.com/node/3096

Nuovi dati dimostrano che il vaccino contro l’influenza suina è in cima alla lista dei farmaci responsabili del maggior numero di sospetti effetti collaterali. Ammonta infatti a 779 il numero di reazioni avverse e indesiderate legate al vaccino tra il 2010 e il 2011.

La maggior parte di questi effetti risultano manifestarsi in maniera relativamente mite, come ad esempio gonfiore localizzato, problemi gastrointestinali e sintomi simil-influenzali. Tuttavia, le autorità sanitarie hanno identificato fino a 30 casi di giovani affetti da disturbo del sonno come parte di un’indagine su un possibile legame tra la condizione e il vaccino contro l’influenza suina, il Pandemrix. Leggi il resto di questo articolo »

Finalmente un articolo che affronta e spiega in maniera esaustiva quanto sta accadento nel mondo e a chi giova mettere alle corde l’Iran.

votazioni in Iran

Dossier Iran: Chi vuole la guerra e perché; L’embargo del petrolio, i retroscena politici e le conseguenze economiche per l’Europa
 fonte: http://civiumlibertas.blogspot.com/
Il 31 dicembre, su pressione della Israel Lobby, il presidente americano Barack Obama firmava una legge che imponeva nuove sanzioni economiche contro la Banca Centrale Iraniana – una mossa strategica che aveva lo scopo principale di dissuadere gli alleati degli USA a proseguire i rapporti economici con l’Iran (pena il negato accesso alle istituzioni finanziarie statunitensi) e di punire le banche e imprese che avessero continuato a importare il greggio dell’Iran e a servirsi del suo istituto finanziario per eventuali transazioni.
In altre parole, si trattava di «un’offerta che gli alleati non potevano rifiutare» : gli USA avevano già escluso le proprie banche da qualsiasi trattativa con la Banca Centrale Iraniana, e le potenze alleate venivano «invitate» ad aggregarsi in uno «spirito di cooperazione internazionale» che mirava a mettere in riga un paese, l’Iran, che ha l’ardire di sfidare la volontà di Washington e Tel Aviv, conservando la propria indipendenza politica a differenza dei vari signori del petrolio nella regione del Golfo asserviti ai padroni USA/GB/Israele.

di Giulietto Chiesa

Succede che mentre cerchi una cosa ne trovi un’altra.  Stavo esaminando i sistemi con cui si e’ costruita la guerra civile in Siria e mi sono imbattuto, quasi per caso, in una storia analoga vecchia di 21 anni. Un mio giovane amico lituano, Algirdas Palezkis, capo del piccolo Partito Socialista locale, e’ stato incriminato dalla giustizia del suo paese per avere messo in dubbio la veridicita’ della versione ufficiale di un episodio sanguinoso che viene ufficialmente ritenuto fondativo della nuova indipendenza lituana (per inciso: la Lituania e’ oggi membro dell’Unione Europea e della Nato). Tanto fondativa, quella storia, che il solo fatto di rimetterla in discussione, ha implicato l’incriminazione di Palezkis. Si tratta del massacro del 13 gennaio 1991, in cui 14 persone, tra le migliaia di manifestanti che si erano radunati attorno alla torre della televisione di Vilnius, rimasero uccise.
Sono andato a rivedere quelle immagini su Youtube. Il primo commento e’ bastardi comunisti!. Infatti l’accusa, per quelle vittime, ricadde immediatamente sulle truppe sovietiche che avevano occupato la torre e la stavano presidiando, appoggiate dai blindati. La folla voleva l’uscita della Lituania dall’Urss e, alla fine, vinse. L’infamia di avere sparato sulla folla disarmata e’ rimasta, da allora, sulle truppe sovietiche.

Leggi il resto di questo articolo »

Sul Cambiamento trovo questo appello per tutelare la nostra biodiversità attaccata dalle lobby degli ogm e dei produttori di sementi ibride di cui avevo parlato nel lontano 2008 (cfr. http://www.stampalibera.com/?p=251). Leggi il resto di questo articolo »

Molti pensano che le Frecce Tricolori siano un’eccellenza italiana perché ogni tanto vengono chiamate ad esibirsi all’estero mostrando quelle stesse acrobazie aeree che mi devo sorbire quasi ogni giorno, sul cielo sopra casa mia.

Poi basta che due militari italiani sparino per sbaglio ad alcuni pescatori indiani, che le nostre eccellenze in campo aeronautico vanno a farsi benedire. E nessuno più osa tirarle in ballo.

Forse c’è un pizzico d’infantilismo nel restare ammirati di roboanti, appariscenti e inquinanti spettacoli, mentre dovrebbe essere tipico delle persone adulte apprezzare la sobrietà, la meticolosità e la silenziosa professionalità di chi costruisce un bene collettivo, piuttosto di chi non costruisce nulla di utile per la collettività ma anzi sporca l’ambiente per il godimento infantile di pochi.

Il confronto tra le esibizioni aeree della P.A.N. e l’attività del Centro di Riciclo di Vedelago, in provincia di Treviso, è paradigmatico. Da una parte abbiamo sperpero di denaro pubblico, per accontentare sedicenti appassionati del volo, e dall’altra abbiamo il lavoro meritorio di una donna veneta che risponde ad una necessità da troppo tempo negletta e trascurata.

Il perché di questo ritardo si trova già nelle parole usate. Rifiuto e immondizia, come anche spazzatura, rumenta e monnezza, sono tutti termini dotati di valenza negativa. Infatti si dice rifiuto umano e siti spazzatura, mentre “Er Monnezza” era uno sbirro sui generis interpretato prima da Tomas Milian e poi da Claudio Amendola, con valenza spregiativa benché accattivante e simpatica.

Tuttavia, una volta superato il tabù dello sporco e delle malattie, ci si può accostare ai residui del consumismo con un atteggiamento disincantato e professionale. E’ ciò che sta meritoriamente facendo Carla Poli, titolare del C.R.V.

Leggi il resto di questo articolo »

Bari: accolto il ricorso di un malato, insorge la Asl locale

Il direttore della Asl di Bari: “Lo cureremo, ma abbiamo il dovere di opporci”. Giuseppe Di Bella: “Oltre duemila le sentenze come questa”. Gli oncologi: “False speranze col metodo Di Bella”

http://qn.quotidiano.net/cronaca/2012/02/26/673271-di-bella-metodo-cura-tumori-giudice-bari.shtml
Il professor Luigi Di Bella, morto nel 2003 a 91 anni (Fotofiocchi)

Il professor Luigi Di Bella, morto nel 2003 a 91 anni (Fotofiocchi)

Bari, 26 febbraio 2012 – Il metodo Di Bella torna alla ribalta dopo anni. A far discutere, la decisione di un giudice della sezione Lavoro del Tribunale di Bari, che ha accolto il ricorso presentato da un malato di tumore che chiedeva di essere curato con il metodo ideato dal professore siciliano (ma modenese d’adozione) tra il 1997 e il 1998.

Ai tempi, il metodo Di Bella fu al centro di furiose polemiche, anche politiche, salvo poi, dopo la sperimentazione, venire bollato dalla commissione oncologica nazionale come privo di validità scientifica.

Leggi il resto di questo articolo »

Francesi, americani, inglesi, arabi del Qatar, turchi, tutti armati da Israele nella guerra di Siria con  promessa di

benevolenza anglousraeliana, nonchè  il permesso di partecipare al banchetto straziante  della Siria millenaria.

Published: 05 March, 2012, 19:59 Pubblicato il: 05 marzo 2012, 19:59

Le forze di sicurezza ei vigili del fuoco prendere posizione in quanto sostenitori del regime siriano dimostrare in Homs (Foto AFP / Gianluigi Guercia)

Security forces and firefighters take position as supporters of the Syrian regime demonstrate in Homs (AFP Photo / Gianluigi Guercia) Le forze di sicurezza ei vigili del fuoco prendere posizione in quanto sostenitori del regime siriano dimostrare in Homs (Foto AFP / Gianluigi Guercia)

Thirteen French officers have been captured by the Syrian Army, according to Lebanon’s Daily Star newspaper. Tredici ufficiali francesi sono stati catturati dall’esercito siriano, secondo il quotidiano libanese Daily Star. It claims it received the information from a pro-Syrian Palestinian in Damascus. Essa sostiene aver ricevuto le informazioni da un palestinese filo-siriano a Damasco.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia