Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Archive del 3 aprile 2009

Qua sotto troverete il video contro il quale l’italico popolo di pecore e di buoi si è scagliato per la presunta gaffe di Berlusconi perché ha urlato Obama! dopo la foto di gruppo.berlusconi

Chi critica in berlusca il modo di fare non perbenista né politichese né tantomeno zerbino della cricca del britannia (articolo), non fa altro che il gioco di quegli ambienti massonici che ruotano attorno alla Regina d’Ighilterra, alla Regina di Olanda e agli alchemisti della moneta del nuovo ordine mondiale, e che pensano che hanno lezioni di bon ton da dare al mondo intero, mentre con la mano sinistra si abboffano ai danni di quelle persone e di quei popoli cui fanno sentire tutta la loro presunta superiorità. Essi aspettano Berlusconi al varco per farlo fuori al minimo passo falso NEI LORO CONFRONTI.
Leggi il resto di questo articolo »

[FONTE: mail]

LONDRA  2009

Ci siamo.policeslave-thumb1
E’ cominciata.
A Londra si sono riuniti i capi di 20 Paesi tra i più industrializzati, ricchi e potenti del globo.
Scopo dichiarato: cercare una strategia comune che aiuti tutti ad uscire da una crisi che da finanziaria si sta evolvendo in crisi economica. In attesa di sfociare in crisi alimentare e quindi successivamente in crisi energetica. Non è catastrofismo, ma semplice deduzione logica. Come la crisi finanziaria e tutte le perverse sovrastrutture spazzatura sono lo sbocco inevitabile di una rivoluzione che parte dalla seconda metà del ’700, con la rivoluzione industriale iniziata in Inghilterra, così la crisi del sistema bancario-assicurativo-finanziario porta con sé figli altrettanto debosciati e mascalzoni: la crisi produttiva, per ovvia mancanza di fondi e liquidità, che a sua volta provoca una crisi alimentare, per il blocco o l’isterilirsi dei mezzi di produzione, di raccolta, di lavorazione, di trasporto, di remunerazione (e tralascio la diminuzione della domanda, che è confinata nei paesi ricchi); il tutto, come un serpente che si morde la coda porta ad una diminuzione della domanda di energia, di riduzione dell’offerta per mantenere il profitto, in un susseguirsi di ribassi sempre più azzardati, in una partita di poker su scala mondiale.

Leggi il resto di questo articolo »

Pubblichiamo un altro articolo sul Codex Alimentarius apparso sul sito La Leva.

codexIL CODEX ALIMENTARIUS: un inquietante progetto in campo alimentare

Autore: FrancoLibero Manco

Il Codex Alimetarius entrerà in vigore il 31 dicembre del 2009 e potrebbe essere il più grande disastro per la salute umana: determinerà gli standard di sicurezza alimentare e le regole in più di 160 paesi del mondo, cioè per il 97% della popolazione mondiale.

La Commessione di Commercio Codex Alimentarius (che nel 1994 dichiarò le tossine come nutrienti) è attualmente finanziata e condotta dall’OMS (che appartiene all’ONU) e dalla FAO.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia