Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Archive del 4 maggio 2009

Fonte: http://paolofranceschetti.blogspot.com/
Di Solange Manfredi

papaStiamo vivendo un periodo storico molto delicato, in cui si stanno giocando partite importanti per i c.d. “equilibri occulti”.
Queste partite, come ci insegna la storia, vengono giocate dai centri del potere senza esclusione di colpi (collusioni criminali, formazione di apparati segreti, operazioni terroristiche, ecc..).
Il terribile gioco prevede anche, e sempre, l’eliminazione di personaggi scomodi, pericolosi o, semplicemente, strumentali per la realizzazione del progetto.

Fatta questa premessa, ciò che in questi giorni mi domando è: La partita che oggi si sta giocando prevede un nuovo attentato al Papa da compiersi il 13 maggio a Betlemme?

La mia domanda nasce dall’analisi di alcuni fatti, e dalla constatazione di alcune coincidenze.

Vediamo quali.

Leggi il resto di questo articolo »

FONTE: www.disinformazione.it
Marcello Pamio – 4 maggio 2009

suino2Mi hanno scritto diverse persone che vivono in località diverse del Messico e tutte confermano che il virus dei suini non si vede…se non in tivù.
Sappiamo che i virus non si vedono a occhio nudo, ma lì non si vedono neppure i morti, non si vedono i funerali, non si sentono le testimonianze dei parenti di questi presunti morti.
L’unica cosa che non manca sono le mascherine e l’isteria di massa: panico fomentato dal governo e dai media per motivi ben precisi, che adesso vedremo.
Prima però facciamo un salto temporale indietro di qualche mese.

A febbraio scorso (attenzione alla data), nella località messicana La Gloria, nel municipio di Perote (Stato di Veracruz), c’è stata una strana ondata di infezioni respiratorie, con sintomi tipici dell’influenza, che ha colpito il 60% della popolazione. Su circa 3000 abitanti, 20 sono morti, tra cui 2 bambini per polmonite!

Leggi il resto di questo articolo »

coda_auto[Titolo dal blog di Beppe Grillo]

Rientro da un week-end a Vienna. Quante differenze tra la politica austriaca e quella italiana. Da quel poco che ho visto…quella austriaca si fonda sulla correttezza e sul rispetto del prossimo. Quella italiana si basa sul “spennare il cittadino” e sul fregare il prossimo!

In Italia i mezzi pubblici costano un occhio, compreso appunto il pedaggio autostradale (privato, in Italia) mentre in Austria é gestito per agevolare il cittadino
Abbiamo speso 40 euro solo di autostrada fino alla frontiera!!! Mentre in Austria si paga un bollino chiamato vignette (7,70€ per 10 giorni) col quale puoi girare su ogni autostrada. Leggi il resto di questo articolo »

Posto anche un vecchio ma interessante articolo trovato sul sito: http://www.tabaccheria21.net/stipendiparlamentari.htm Questo per mostrare che non é cambiato nulla da allora!

Lo stipendio dei Parlamentari

Proprio mentre Silvio Berlusconi annunciava a reti unificate che bisognava stringere la cinta e riformare le pensioni se non si volevano far saltare i conti pubblici, gli onorevoli si sono concessi un nuovo aumento. Quatti quatti, appellandosi all’automatismo che lega gli “stipendi” degli eletti a Montecitorio a quelli dei magistrati presidenti di sezione della Cassazione, i deputati a fine settembre hanno incrementato l’indennità parlamentare di 605 euro. Così da 10.974 euro al mese, la retribuzione sale a 11.579.

Leggi il resto di questo articolo »

Un pò di conoscenza storica non guasta…

adolf_hitler_portraitFONTE: http://www.movisol.org

Lyndon H. LaRouche, Jr.
23 aprile 2009

Immediatamente dopo la prima guerra mondiale, l’economia tedesca crollò in una fase di quasi deflazione, prima di passare ad una fase di iperinflazione. Accadde nel contesto definito nella Conferenza di Versaille e come conseguenza delle condizioni imposte alle Germania da un “cartello” incentrato nella Banca d’Inghilterra, la quale presto si dedicò al lancio della sua creatura, il partito nazista di Adolf Hitler, affinché occupasse il palcoscenico della politica mondiale, proprio nel momento dell’esplosione iperinflattiva.

Ora c’è un processo di iperinflazione globale molto simile, molto rapido.

Leggi il resto di questo articolo »

Riporto due articoli presi da fonti diverse sulla tanto discussa INFLUENZA

Febbre suina: tra delirio economico e follia ambientale

Fonte: terranauta.it
Dopo il morbo mucca pazza e la più recente aviaria, un’altra influenza ha risucchiato l’umanità in un vortice di panico: la febbre suina. Prima di cadere nella spirale della paura è bene fare alcune importanti riflessioni che possano aiutare a comprendere quello che sta accadendo.

di Valerio Pignatta

Febbre suina
La febbre suina ha gettato l’umanità nel panico

Un dato di partenza per inquadrare nella sua giusta dimensione la questione dell’influenza (o febbre) suina è quello del tasso di mortalità di questa malattia di cui a stento qualcuno parla in questa bagarre che si è scatenata sui media: l’ipotesi avanzata dall’European Centre for Diseases Prevention and Control (Ecdc), un’agenzia dell’Unione Europea, è quella di un tasso di mortalità simile a quello dell’influenza stagionale, che negli over 65 è pari all’1%. Questo è quanto ha affermato in questi giorni in una conferenza stampa a Stoccolma Angus Nicoll, capo del Programma influenza ente europeo

.

Certo, la situazione è in continua evoluzione e viene costantemente tenuta sotto controllo, ma questo è il punto fermo da cui occorrerebbe partire.

In secondo luogo va anche sottolineato che i casi di morte che si sono avuti in Messico (8 su un totale di 99 persone infettate) non sono stati ancora analizzati al meglio nella loro evoluzione patologica.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia