Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Archive del 14 agosto 2009

Ho letto da qualche parte che la BCE procederà al drenaggio di liquidità conseguente alle sue ingenti immissioni nei mesi scorsi. Secondo gli economisti ciò provoca deflazione e aumento di tassi di interesse.

Comunque si può intuire come un ritiro di liquidità – e conseguente (?) probabile aumento dei tassi d’interesse – in un sistema come il nostro già in credit crunch e deflazione cronici non facciano altro che peggiorare la crisi/frode e gonfiare il doloso debito, poiché tali liquidità saranno servite alle banche soprattutto ad acquistare titoli del debito pubblico, a effettuare investimenti speculativi e non a dare crediti alle imprese in difficoltà – tranne a quelle  criminose partecipate dalle banche.

Essendo i creditori del debito pubblico per la maggior parte coincidenti con i maggiori azionisti delle bance centrali nazionali, azioniste a loro volta della BCE, è come se Trichet/Imbroglia ricapitalizzasse la sua impresa BCE; con la scusa di immettere liquidità nella società, che invece metterà nella bolla del debito pubblico degli Stati europei, presterà denaro agli Stati, perché possano utilizzarlo  per rimborsare il debito che hanno nei confronti proprio della BCE – attraverso i suoi azionisti. Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia