Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Archive del 24 novembre 2009

Link: http://it.peacereporter.net/articolo/19039/Mister+Bilderberg

Designato a una cena del gruppo tenutasi il 12 novembre nel Castello di Hertoginnedal, alle porte di Bruxelles

La decisione di nominare presidente permanete della nuova Unione europea disegnata dal Trattato di Lisbona il premier belga Herman Van Rompuy – membro del partito dei Cristiani Democratici Fiamminghi e appassionato di poesia giapponese – è stata presa la sera del 12 novembre in una cena a porte chiuse nel Castello di Hertoginnedal, alle porte di Bruxelles.
A organizzare la cena, cui ha parteciapto lo stesso Van Rompuy, il famoso Bilderberg Club: il più potente, riservato e discusso organo decisionale privato del mondo che dal 1954 riunisce i vertici politici, finanziari, industriali, militari e mediatici dei paesi occidentali.

Leggi il resto di questo articolo »

Link: http://lalternativaisaia.blogspot.com/

Servizio dal programma di Alex Jones sulla realtà dei campi di concentramento FEMA in tutti gli Stati Uniti. Una triste realtà che stà prendendo piede proprio ai giorni nostri senza che si abbiano risposte concrete sull’impiego di questi.

Leggi il resto di questo articolo »

di Miriam Giudici – http://www.terranauta.it

bollo auto paesi bassi
Il governo olandese sta lavorando per abbattere delle emissioni di CO2 dovute all’uso di autovetture, per decongestionare il traffico nelle aree urbane e per incentivare una mobilità sostenibile

Il governo olandese sta lavorando per abbattere delle emissioni di CO2 dovute all’uso di autovetture, per decongestionare il traffico nelle aree urbane e per incentivare una mobilità sostenibile.

Tre obiettivi il cui raggiungimento potrebbe essere più vicino se si tradurrà in realtà un’idea di cui si sta parlando molto in questi giorni: il bollo auto a consumo.

L’idea è quella di detassare l’acquisto di auto nuove – con riduzione del prezzo della vettura fino al 25% – ma al contempo introdurre una nuova tariffa di 3 centesimi di euro (in media) per ogni chilometro percorso. Questo a partire dal 2012, con l’importo a chilometro che aumenterà di anno in anno fino al 2018.

Altri criteri che, nelle intenzioni, influiranno sull’ammontare della tassa da pagare saranno anche la potenza del veicolo, la classe ecologica e l’uso dell’auto in orari di punta oppure in certe vie dei centri cittadini particolarmente congestionate dal traffico.

In sostanza, quindi, sarà premiato con un “bollo” particolarmente leggero chi usa poco l’auto, quando ne ha realmente bisogno, e non certo per girare in quelle zone delle città già servite in modo eccellente dai mezzi pubblici. Mentre una stangata attende chi magari usa il suo Suv per scarrozzare i figli nei duecento metri fra casa e scuola.

Leggi il resto di questo articolo »

pedofili_kosher_550.jpgFine di una civiltà ed inizio dell’era della barbarie in una New York che in barba alle cartoline ed ai berrettini I LOVE NY, con magliette della mela, si conferma come luogo  cloaca delle deviazioni, da quella finanziaria, la più appariscente, a quella sotterranea  più devastante che riguarda il sesso, la trasgressione, la droga ed il traffico d’organi.
A New York non a caso inizia il colpo di stato dell’ auto abbattimento delle due Torri Gemelle più la terza per simpatia! Da quel giorno la libertà di americani ed europei subì un drastico ridimensionamento che non è ancora concluso e che stà dando i suoi frutti migliori con questa  influenza suina indotta ed altrettanto indotta campagna di vaccinazione di massa. Ha dato anche il pretesto agli Usa per andarsi a prendere un pò di nazioni che non ne volevano più sapere dei dollari falsi con i quali si cercava di comprarli, comprare il loro petrolio nel caso dell’Irak o droga nel caso dell’Afghanistan.

Pochi siti in Italia hanno la fierezza ed il coraggio del giornale on line EFFEDIEFFE.COM
Il sito porta la firma del direttore Maurizio Blondet, una persona dotata di una lucidità sorprendente  nel denunciare la decadenza morale, ideale ed economica di questo finale di democrazia con particolare attenzione ai padroni del mondo ed ai loro lacchè.

Il giornale on line si appropria di una moralità di matrice cristiana a cui molti oggi  ritornano a rivolgersi, presi come siamo dal letamaio globale della coercizione e dei valori abbandonati, con ricaduta di perdita di identità. E’ sicuramente un percorso impervio e coraggioso quello religioso di M. Blondet, anche perchè il Santo Padre non aiuta molto quando definisce gli Usa un faro di libertà per il mondo o giù di lì.
Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE