Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Archive del 18 dicembre 2009

fast_censura

Leggi il resto di questo articolo »

di Debora Billi – http://crisis.blogosfere.it/

absoup-thumb

Ehm... credo che la mia minestrina alfabetica contenga hate speech...

C’è una nuova parola nella vita politica italiana: odio. Spuntata all’improvviso qualche sera fa, sembra dominare ormai ogni commento. Se ne discute come se si sapesse di cosa si sta parlando: in fondo, l’odio è un semplice sentimento, e quindi tutti noi siamo autorizzati a considerarci esperti.

Ebbene, non è così. La parola “odio”, in politica, ha un significato molto preciso e delle conseguenze imprevedibili. Sapevate che esiste una”scala dell’odio”? Si chiama Scala Allport, e puntigliosamente declina le varie fasi dell’odio (dalle battute ironiche allo sterminio) proprio come fa la scala Mercalli coi terremoti. Nei Paesi anglosassoni l’odio politico e sociale è argomento quotidiano, e come sta accadendo da noi viene usato come temibile accusa verso gli avversari.

L’”odio” viene ovviamente più spesso tirato in ballo quando si tratta di minoranze etniche, razziali, religiose o per discriminazioni sessuali. Ma se ne fa largo uso anche quando appare diretto verso un nemico politico. L’hate speech è menzionato di continuo (possiamo liberamente tradurre con espressioni d’odio), ed è curioso esaminare cosa si configuri come hate speech.

Leggi il resto di questo articolo »

In base a quello che leggerete anche questa e mail potrebbe essere fonte di reato.

480-350-350-censura-webIeri il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d.L. 733) tra gli altri con un emendamento del senatore Gianpiero D’Alia (UDC) identificato dall’articolo50-bis: /Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet/ ; la prossima settimana Il testo approderà alla Camera diventando l’articolo nr. 60.

Il senatore Gianpiero D’Alia (UDC) non fa parte della maggioranza al Governo e ciò la dice lunga sulla trasversalità del disegno liberticida della Casta.

In pratica in base a questo emendamento se un qualunque cittadino dovesse invitare attraverso un blog a disobbedire (o a criticare?) ad una legge che ritiene ingiusta, i /providers/ dovranno bloccare il blog.

Leggi il resto di questo articolo »

di Gianluca Freda – http://blogghete.blog.dada.net/

“Pensate di riuscire a prendermi? Vi servirà un fottuto esercito per prendermi!”

(Tony Montana nel finale di “Scarface” di Brian De Palma)

19468965Ammetto che ho riso. Chiedo scusa ai sostenitori del politically correct, agli adepti del culto berlusconiano, agli scemi che credono di essere di fronte a un revival degli anni di piombo, a chi (giustamente) è preoccupato per le interferenze israelo-statunitensi sugli affari interni del nostro paese, ma ho riso. Non è umanamente possibile rimanere seri di fronte ad uno spettacolo del genere: un tipetto elegantemente vestito strepita per mezz’ora, serio serio, con piglio deciso e magniloquente, di lotta senza quartiere ai magistrati politicizzati, di revisione costituzionale, di intransigenza verso i traditori della patria. Dieci minuti dopo si becca un modellino del Duomo sul muso. Hai voglia a parlare di attacco proditorio, di clima politico avvelenato, di scissione del paese… come si fa a restare seri?

A mia parziale discolpa dirò comunque che l’allegria è durata poco, spenta ben presto da tristi considerazioni. La prima umana: il volto allibito e sanguinante del Presidente del Consiglio che risaliva in auto per essere accompagnato al San Raffaele portava il segno della fine di un’era, della decomposizione ineluttabile di un sogno durato quindici anni. Un sogno sciocco, forse, irrazionale, fasullo e deleterio per la società italiana; ma pur sempre un sogno che milioni di italiani hanno condiviso: quello della rinascita del paese per mano di un leader determinato, immortale e invincibile. Veder morire un sogno, per quanto puerile, non è mai un bello spettacolo.

Leggi il resto di questo articolo »

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE