Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Archivio di febbraio 2012

Il satanismo definisce l’uomo da un punto di vista prettamente carnale, piuttosto che dai suoi desideri spirituali, preferendo il materialismo e disprezzando ( o non considerando) la sfera spirituale. La favola delle api di De Mandeville dimostra che il liberismo è radicato nel dogma satanico.

Il liberismo fa parte della dialettica degli illuminati assieme al comunismo:

“Essenzialmente, due forze apparentemente opposte portano avanti lo stesso obiettivo:. Uno stato di polizia mondiale governato da una oligarchia di satanisti”

 

L’EROE OSCURO DEL LIBERISMO: BERNAND DE MANDEVILLE

Nato a Rotterdam nel 1670, Bernard de Mandeville venne in Inghilterra a seguito della salita al trono di Guglielmo d’Orange. Medico di professione, Mandeville divenne meglio noto come autore satirico. Ancora più importante, Mandeville era anche un satanista, collegato con i Blasters e l’Hell-Fire Club nel 18 ° secolo in Inghilterra. Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Marco Cedolin * il Corrosivo
Che mondo è quello in cui un ragazzo di 37 anni deve salire su un traliccio dell’alta tensione e sfracellarsi al suolo, per difendere il futuro della terra in cui vive, dalla mafia del cemento e del tondino che vuole farne scempio, per ingrassare bulimici patrimoni bancari?…..
Che mondo è quello in cui i lavoratori si ammazzano, perchè gia assassinati un momento prima dal mercato del lavoro, che mercifica la vita umana e fa scempio della dignità?…….

Che mondo è quello dove ti stanno togliendo tutto e se ti azzardi a protestare arrivano squadre di picchiatori legalizzati a bastonarti e gasarti perfino dentro le carrozze dei treni? Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Mario Ceccheriniwww.boorp.com

Che cos’è il “potere” nella sua essenza di base? Rifletteteci un attimo, vi assicuro che non è facile dare una risposta secca e precisa a questa domanda. Capire che cos’è è però indispensabile per capire i modi e le finalità con le quali viene esercitato. Per comprendere bene il potere è necessario ragionare con un modello semplice di società. Immaginate quindi una società nella quale il potere non venga esercitato da nessuno, una società nella quale ognuno dia un contributo attivo allo sviluppo delle attività comuni e lavori anche per il suo sacrosanto interesse personale. Una società utopistica, irreale, senza violenza e con la cultura dominante del benessere personale, ambientale e sociale come prima cosa. In questa società ognuno è invitato a “rimboccarsi le maniche” e a sporcarsi le mani per realizzare i beni materiali di cui tutti necessitiamo. Si perché, per quanto sia giusto coltivare interessi spirituali, umanistici o artistici, il mondo nel quale viviamo è un mondo composto essenzialmente di materia. Leggi il resto di questo articolo »

Immagine anteprima YouTube

L’auto civetta della polizia è un’autovettura senza segni di riconoscimento con all’interno sbirri in abiti borghesi e serve ad attirare l’attenzione del bersaglio umano, conducendolo nella trappola all’uopo predisposta per lui.

Il termine ornitologico è mutuato da una tecnica di caccia che si serve del piccolo strigiforme in virtù della sua capacità di attirare uccelletti venatoriamente appetibili. Lo strigide viene sistemato in cima ad un paletto a distanza utile per il cacciatore appostato all’interno del capanno, così da poter fare il tiro al bersaglio con fringuelli, merli e passeri che immancabilmente si avvicinano. In natura avviene infatti che i passeriformi vedano nella civetta un pericolo e cerchino di allontanarla, qualora si facesse trovare in pieno giorno, essendo la civetta, come tutti sanno, un rapace notturno.

Poiché internet nasce come tecnologia militare ed essendo attualmente nella società in atto operazioni segrete militari, gli apparati dell’esercito e i loro replicanti non potevano farsi mancare la tecnica dell’auto civetta, nei loro tentativi di sviare l’attenzione dei troppi ficcanasi che circolano sul web.

Leggi il resto di questo articolo »

Nel mondo sta succedendo qualcosa che forse nessuno aveva previsto. Le dimissioni di personalità di spicco del mondo bancario e politico, come il Governatore della Banca Centrale Svizzera e il Presidente tedesco Wulff, l’intenzione di non ricandidarsi del Presidente della Banca Mondiale, Zoellick, gli arresti in Italia ed in Gran Bretagna, le indagini sul riciclaggio della Banca Vaticana, l’intenzione del governo pakistano di emettere un mandato di cattura per l’ex presidente Musharraf… sono la punta di un iceberg. Se si guarda nel lungo termine, facendo una ricerca su dirigenti ed amministratori delegati di istituti di credito nel mondo che hanno lasciato il loro incarico o hanno annunciato di farlo al termine del loro mandato, quando non siano addirittura indagati, si scopre una lista molto lunga. Ciò che accomuna molti di essi sono le accuse di frode. In realtà può sembrare pleonastico e ridicolo, perché il sistema bancario stesso si fonda su una truffa, la riserva frazionaria, oltre che sul prestito ad interesse. Basterebbe questo per non dare nutrimento al cancro che divora l’intero organismo sociale ed economico. Ma truffe all’ennesima potenza sono quelle che emergono dalle indagini in corso in tutto il mondo. Leggi il resto di questo articolo »

Qual è il mestiere più pericoloso nelle forze Usa/Nato in Afghanistan? Non quello del soldato, come potrebbe sembrare, ma del contractor. Secondo i dati ufficiali, sono stati uccisi in Afghanistan, l’anno scorso, più contractor di compagnie militari private statunitensi che soldati dell’esercito statunitense: 430, a fronte di 418. Sicuramente sono molti di più, poiché le compagnie non hanno l’obbligo di rendere pubbliche le morti dei loro dipendenti. Lo stesso avviene per i feriti, il cui numero supera quello dei morti. La maggior parte di quelli uccisi nel 2011 (386 su 430) operava in Afghanistan per conto del Pentagono, gli altri per il Dipartimento di stato e la Usaid (l’agenzia federale per lo «sviluppo internazionale», di fatto militarizzata).

Leggi il resto di questo articolo »

L’avevamo pubblicata su facebook, l’avevo fortunatamente scaricata in locale, è la nuova lista della banda cartello dei dealer o specialisti in titoli di Stato, questa volta (anno 2011) pubblicata a febbraio di quest’anno in un sito più nascosto del ministero del Tesoro e ritrovata grazie a M. Saba, ma poi fatta sparire dallo stesso sito e persino da un sito per la ricerca di cache come archive.org… Un lavoro da certosino, intervenuto in seguito a furibonde discussioni avvenute nei giorni scorsi in un gruppo di facebook sulla MMT e la fallacia di tutta l’operazione Barnard, gruppo in cui avevamo varie volte allegato l’indirizzo con la lista.

Ecco a voi la lista aggiornata dei nostri spacciatori di debito pubblico (per la lista degli anni 2009 e 2010, http://mercatoliberotestimonianze.blogspot.com/2010/09/elenco-degli-specialisti-strozzini.html e qui il PDF).

N. Forcheri
29 febbraio 2012

 

Clicca sull’immagine per ingrandire

Così Vladimir Putin, a un passo dalla riconquista elettorale del Cremlino

Il  segretario del partito comunista e Sergey Mironov, leader dei socialdemocratici di “Fair Russia” hanno concordato tutti, di fronte alla stampa, sulla necessità di “limitare” i poteri presidenziali. Il primo si è espresso in favore di una repubblica parlamentare all’italiana, il secondo si è detto contrario a misure di facciata come l’istituzione di una vicepresidenza e il terzo ha proposto una devoluzione dei poteri presidenziali alla Duma.

Insomma tutti e tre hanno dichiarato Putin – avviato a ridiventare presidente della Russia, con il voto di domenica 4 marzo – “uno zar, un faraone, un segretario generale”, da abbattere. Tanto da dichiarare un “pretesto” o una “mossa propagandistica” la notizia del tentato attentato terroristico ceceno che aveva avuto come obiettivo l’attuale premier.

da il Moralista  http://www.ilmoralista.it/la-grande-mistificazione-del-debito-pubblico

 

La tre giorni romagnola sulla Modern Money Theory è stata veramente intensa e ricchissima di spunti di riflessione. Tantissimi gli aspetti tecnici e teorici affrontati dai cinque esperti che hanno tentato di trovare una buona risposta per ognuna delle tantissime domande provenienti da un numeroso pubblico attento, esigente e ansioso di comprendere. Se decidessi di riportare qui e adesso, in maniera più o meno fedele, soltanto la cronaca degli infiniti argomenti trattati, non credo farei però un buon servizio. Penso sia più utile, infatti, affrontare con metodo un argomento delicatissimo come quello della crisi, incastonandolo in maniera corretta dentro una cornice necessariamente più ampia, che finisce con lo sconfinare in maniera brutale all’interno di quel perimetro un tempo riservato in via esclusiva ad una classe politica ancora capace di imporre il suo primato, quello democratico.

Leggi il resto di questo articolo »

Cari LETTORI/LETTRICI di SL,

vista la vostra positiva peraltro aspettata & condivisa risposta alla pubblicazione della prima canzone della splendida ENYA; ve ne pubblico un’altra molto bella che andrà a comporre una sua prima TRILOGIA, vi AUGURO allora un ri-lassante e ri-generante ascolto di questa DEA della musica & canzone la bellissima & bravissima ENYA !!!

NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo a cura di Gaetano Farina

E’ uscita a novembre, ma è sempre più attuale l’inchiesta sui tesori del Vaticano del giornalista Stefano Livadiotti. Pubblicata da Bompiani (bompiani.rcslibri.corriere.it) col titolo “I Senza Dio”, sviscera quello che è uno dei temi centrali di questi giorni: l’elusione dell’ICI (attuale IMU) da parte della chiesa cattolica. In realtà, l’introduzione dell’ICI, a partire dal 1992, non ha mai incluso i locali destinati al culto; vi erano assoggettati tutti quelli da cui si trae reddito, a migliaia e sparsi sull’intera penisola di proprietà della chiesa, sebbene la gestione spesso risulti formalmente di associazioni ed o.n.l.u.s. gravitanti nell’infinita galassia cattolica.

Stefano Livadiotti, autore de “I Senza Dio”

Ma grazie alla complicità sia di centrodestra che di centrosinistra, la chiesa cattolica ha artificiosamente equivocato sulle finalità d’utilizzo delle proprie strutture tanto che i municipi difficilmente riescono a scucirle un euro pure nei casi più clamorosi come quelli di edifici adibiti a centri sportivi o a veri e propri alberghi” argomenta Livadiotti rispolverando le tesi sostenute nel suo libro. “Prima è stata protetta da Berlusconi ed il fido Gianni Letta, poi, nel 2005, dal governo Prodi che, a firma dell’allora ministro per lo sviluppo economico Bersani, azzardò la formula tragicomica dell’esenzione per gli immobili destinati ad attività “non esclusivamente commerciale” ”: si calcola che l’elusione dell’ICI per le attività commerciali della chiesa sia stimabile in almeno 700 milioni, nonostante le indagini avviate dall’UE atte a verificare che questa formula balzana non sia derubricabile nella categoria dei vietatissimi “aiuti di stato”. Leggi il resto di questo articolo »

Lettera aperta a Micaela Ricciardi, preside del liceo Giulio Cesare di Roma, sul carattere fittizio dei film sulla Shoah

LETTERA APERTA ALLA PROFESSORESSA MICAELA RICCIARDI, PRESIDE DEL LICEO GIULIO CESARE DI ROMA
Gentile Prof.,

le scrivo dopo aver letto nelle scorse settimane la vicenda di quel vostro studente finito nel mirino dei gazzettieri di “Repubblica”[1] per aver osato dire ciò che pensa, e cioè per aver detto – ammesso che quanto gli è stato attribuito lo abbia detto davvero – che i film sulla Shoah sono “fantasy story”. Leggi il resto di questo articolo »

Con le attuali tecnologie, con le risorse naturali ed umane di cui disponiamo, potremmo produrci tutto quello che ci serve lavorando 3 o 4 ore al giorno e godendo di tempo libero da destinare alla famiglia o alle nostre passioni, ma non è questo il futuro al quale stiamo puntando[...]

Ringraziamo Renzo per la segnalazione.

Fonte: www.boorp.com * Link

Se io ti presto 1000 Euro e dopo un anno te ne chiedo 1060, e poi ti ripresto altri 1000 euro e dopo un anno te ne chiedo 1060 e così via cosa succede? L’ho chiesto a mia figlia di 8 anni che mi ha risposto: ”che pian piano mi porti via tutto papà!”. Elementare… se hai qualcosa da parte, o se hai la capacità di produrre reddito io, senza muovere un dito, ti posso portare verso la bancarotta. E’ esattamente quello che fanno le banche con l’Italia e con il resto degli Stati europei… Leggi il resto di questo articolo »

Cari LETTORI/LETTRICI di SL,
questa volta cambio genere di messaggio dalla Collana del SORRISO passo alla Collana della CONOSCENZA; molto qualcuno dirà forse troppo è stato detto e scritto sulle SCIE CHIMICHE secondo me ancora NON abbastanza, ecco PERCHE’ penso sia UTILE per TUTTI VOI prendere visione di queste ulteriori per me molto  “inquietanti”  testimonianze fotografiche ITALIANE ed anche EUROPEE !!!
NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
SDEI
Scarica qui il file: AlzaLaTesta
Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE