Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!
Dall’articolo  “L’espansione dell’aura” di Clara M. Codd del 1965, pubblicato dalla rivista teosofica del dicembre 2013:
“Molti di noi non posseggono un’aura abbastanza grande. Ciò avviene perché pensiamo a noi stessi come corpo fisico e, siccome la materia psichica sensibile del nostro sé interno segue il pensiero, troppo poca materia astrale viene attratta dalla forma fisica, causando talvolta una leggera congestione nervosa.
Dovremmo liberarci dall’idea che noi siamo il corpo fisico. Il Maestro lo chiamò “il cavallo sul quale montate” ed è questa la migliore delle similitudini, perché è una cosa vivente con una vaga coscienza elementale sua propria  …   San Francesco chiamava il corpo “nostro fratello l’asino”, ma ritengo che il vero asino sia colui che lo cavalca. Il corpo ha un’idea meravigliosa di ciò  che deve fare da sé, come i praticanti delle cure naturali hanno scoperto. H.P. Blavatsky dice pure: “Metà, se non i due terzi delle nostre indisposizioni e malattie, sono frutto della nostra immaginazione e delle nostre paure. Distruggiamo queste ultime e diamo un’altra direzione alla prima e la natura farà il resto.”
Molte malattie del corpo provengono dal piano psichico. Conobbi una volta un medico che era chiaroveggente nato. Diceva che, due anni prima che il cancro si manifestasse nel corpo fisico, poteva vederlo delinearsi nell’aura. Pertanto H.P.B. ci dice: “Ponderate giorno e notte sull’irrealtà di tutto ciò che vi circonda e su voi stessi…” . La prima grande illusione basilare è quella dell’identificazione col vostro corpo fisico….”   L’eccessiva identificazione di noi stessi con i nostri corpi fisici origina congestione psichica e, conseguentemente, diminuisce la grandezza dell’irradiazione aurica….

venerdì, dicembre, 2013  http://cogitoergo.it/?p=24511

medici «La medicina “ufficiale” è falsa ed è solo uno strumento di potere delle Multinazionali della Salute. Essa è incapace di curare le malattie, al massimo lenisce i sintomi apparenti spostandoli su altri organi e generando nuove malattie, che portano il paziente a un circolo vizioso di dipendenza dal sistema sanitario.»

La denuncia arriva nientemeno che da un chirurgo ortopedico con vent’anni d’esperienza, di cui quindici in ospedale. Lui è il dottor Giuseppe De Pace e la sua voce è uno sfogo nato da situazioni vissute in prima persona, durante l’esercizio della sua professione, e che lo hanno portato a riflettere sulla metodologia della medicina così come oggi noi la viviamo (e la subiamo).

De Pace ha visto morire un bambino di undici anni, affetto da linfoma non-Hogkin, in seguito a una terapia che prevedeva la chemio. «La letteratura internazionale parla di sopravvivenza dell’80% con i nuovi protocolli chemioterapici. Notizia molto confortante anche per me che vivevo per la prima volta da vicino questa esperienza», racconta il dottore. Che poi aggiunge: «L’equivoco nasce dal fatto che se il paziente muore dopo un mese per insufficienza renale o epatica, superinfezioni, etc provocai chiaramente dalla chemio, per la statistica non è morto di linfoma!»Lui è il dottor Giuseppe De Pace e il suo è uno sfogo, pubblicato in una lettera aperta sul web, nato da situazioni vissute in prima persona.

Leggi il resto di questo articolo »

di Michel Belluco

ALT, fermi tutti: ne siamo proprio sicuri?

 Ce lo stanno ripetendo in tutti i modi: “Dobbiamo ridurre la spesa pubblica, dobbiamo ridurre la spesa pubblica, dobbiamo ridurre la spesa pubblica…”. Ormai questo ritornello pian piano si è insinuato nella mente di (quasi) tutti noi Italiani.

Quanto segue vuole essere un approfondimento, supportato da evidenze numeriche, volto a sottolineare come si sono comportati, dall’entrata in vigore dell’euro (quindi dal 1999) al 2012, l’Italia e due dei suoi maggiori concorrenti da sempre, ovvero la Germania e la Francia.

Tutti i dati sotto riportati provengono dal database dell’Eurostat, gratuitamente accessibile a chiunque dal sito http://epp.eurostat.ec.europa.eu/portal/page/portal/eurostat/home/ (invito sempre ad utilizzare dati ufficiali in modo tale da risultare inattaccabili sulla fonte di provenienza).

Come noterete, non vi sono i dati relativi al 2013 (saranno disponibili il prossimo anno) ma ritengo che il quadro numerico che segue sia di per sé già sufficientemente esaustivo per tracciare un corretto quadro di quanto è successo, a partire dall’entrata dall’Euro, in tema di spesa pubblica, in Italia, in Germania ed in Francia.

Per dar la possibilità a tutti di capire i dati sottostanti, ho predisposto una semplice legen Leggi il resto di questo articolo »

Paul-De-Grauwe.

Nulla è irreversibile in economia, nemmeno l’euro. Possibile fine politica.
Intervista di Alessandro Bianchi

Professore di Politica economica alla London School of Economics. Ha ricoperto importanti incarichi all’interno del FMI e della Bce. Autore di Economia dell’Unione Monetaria
-In un suo studio recente, ha dimostrato come l’Unione monetaria europea non sia riuscita ad uniformare le cosiddette dinamiche di espansione e arresto – “boom and busts” – anzi la sua presenza ha di fatto amplificato gli effetti negativi per i singoli paesi membri. Ci può spiegare meglio le ragioni?
Ripeto spesso come la zona euro, al momento della sua creazione, appariva come una bella villa in cui tutti gli europei volevano entrare. Ma era una villa che non aveva un tetto. Quindi, fino a quando il tempo è stato buono, abbiamo continuato a voler restare tutti al suo interno, ma ora che il tempo è pessimo cresce la voglia di scappare.

Leggi il resto di questo articolo »

Portogallo pryteste

(Nella foto: Proteste contro la UE a Lisbona)

di Luciano Lago

Il Tribunale Costituzionale portoghese è tornato, per la terza volta in pochi mesi ieri, a bocciare alcune misure introdotte dal governo di Pedro Passos Coelho su imposizione della troika europea . Come accennato, è la terza volta che il Tribunale Costituzionale di Lisbona stoppa le misure di austerità implementate dal governo di destra sotto dettatura di Bruxelles in cambio dei cosiddetti prestiti.
Ad aprile i magistrati annullarono la soppressione della tredicesima per dipendenti pubblici e pensionati, oltre che i tagli governativi ai sussidi di disoccupazione e per malattia inseriti nella legge di bilancio del 2013, il che ha obbligato il governo a riscrivere completamente la legge finanziaria approvata a fatica qualche mese prima e a trovare altrove il miliardo e trecento milioni che mancavano all’appello. Ad agosto poi la Corte ha bocciato la misura governativa che creava un nuovo regime di “mobilità speciale” per i lavoratori del settore pubblico, che rendeva più facile il trasferimento dei dipendenti in vista del loro licenziamento.

Leggi il resto di questo articolo »

Terremoto: scossa del 4* grado nello stretto di Messina

08:11 23 DIC 2013

(AGI) – Reggio Calabria, 23 dic. – Un terremoto del 4* grado della scala Richter e’ stato avvertito questa notte, alle ore 5,20, dalla popolazione di Reggio Calabria. Il sisma, che non ha causato danni a persone o cose, e’ stato registrato dai sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia a una profondita’ di 7,3 km. Dopo la scossa maggiore, sempre secondo i dati dell’Ingv, tra Reggio Calabria e Messina si sono verificate altre 15 scosse fino alle ore 6.46 di intensita’ variabile tra 1 e 2,8 gradi della scala Richter. (AGI) rc4/Mal

Magnitudo(Ml) 4 – UMBRIA – PERUGIA
22/12/2013 11:06:35 (italiana)
22/12/2013 10:06:35 (UTC)

Map Location
Hai sentito il terremoto? Clicca qui.

Comunicato


Un terremoto di magnitudo(Ml) 4 è avvenuto alle ore 11:06:35 italiane del giorno 22/Dic/2013 (10:06:35 22/Dic/2013 – UTC).
Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Bacino_di_Gubbio.
I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo.

Leggi il resto di questo articolo »

Articolo di Gianni Lannes a seguito della presentazione del personaggio Renzi
Liguria (dicembre 2013): scie chimiche – foto GF

SE IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINO QUELLO CHE CI ASPETTA è UN FUTURO DA INCUBO!

Renzi, è quel personaggio politico improbabile a capo del Partito Demoncratico, diretto e controllato da poteri sovranazionali -http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/11/un-deputato-israeliano-nel-parlamento.html
Renzi ha definito coloro che hanno evidenziato gli aerosol chimici spruzzati da aerei militari, dei malati di mente da ricoverare. Non ha parlato minimamente del pericolo letale per il genere umano e per l’intero pianeta di tale diabolica  e criminale pratica-http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/aerosolterapia-bellica-vaccini-anche.html
Ha  fatto passare la legge che favorisce le bische e gioco d’azzardo in Italia (e che immiserirà circa un milione200.000 persone secondo le stime di un deputato di M5S) e non contento, condannerà i Comuni che tentassero di opporsi.http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/italia-una-bisca-dello-stato-norma-di.html
Adesso si appresta a legiferare per i matrimoni fra finocchi ed alla loro adozione di poveri bambini abbandonati (o prelevati d’imperio a genitori che non vogliono vaccinazioni ed altre vessazioni ai loro figli).  Tutti sanno che per far perpetrare la pedofilia, questo è il modo giusto, giusto per distruggere il futuro di bambini innocenti. http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/12/leuropa-loms-e-la-sessualita-dei.html

108 LA STRATEGIA CONCRETA CHE SALVERA’ L’ITALIA E LE NAZIONI EUROPEE PAOLO FERRARO from CDDpaoloferraro on Vimeo.

Rockfellers center grand

 

di Luciano Lago

Se dovessimo dare credito al coro conforme dei mass media nazionali  dovremmo essere persuasi che la gravissima recessione economica che stiamo attraversando nel sistema Italia  sia riconducibile alla crisi finanziaria internazionale ed al debito pubblico italiano, dovuto alla cattiva gestione più che ventennale dei conti pubblici dei vari governi ed alle mancate riforme, oltre che al latrocinio sistematico di buona parte della classe politica  ed al conseguente  aumento dei tassi di interessi  pagati dallo Stato italiano su tale debito.

Per la verità il periodo negativo che stiamo vivendo  deve essere analizzato in base a criteri opposti (non solo economici)  a quelli conclamati dalla propaganda dei media del sistema che cercano di “persuadere” l’opinione pubblica.

Leggi il resto di questo articolo »

Fonte: http://www.remocontro.it/difesa/ambiente/attenti-questa-nave-armi-chimiche-bordo/

nave veleni porto TAIKO sito  MISTERY super
Immagine volutamente tagliata ma individuabile per quando vedrete questo bestione di 60 mila tonnellate nel porto vicino a casa vostra. Mercantile norvegese ora nel porto cipriota di Limassol, assieme ad un cargo danese e a due fregate militari: la L17 danese e la F313 norvegese. Di fronte la Siria Leggi il resto di questo articolo »

Ungheria: banche estere ‘cacciate’ dal Paese

20-12-2013

Perché non chiediamo consiglio all’Ungheria?
Budapest - Quattro delle otto grandi banche straniere che operano in Ungheria, e che detengono il 70% del mercato, abbandoneranno le loro attività nel paese magiaro nei prossimi sei-diciotto mesi. E’ quanto ha affermato il governatore della banca centrale ungherese, Gyorgy Matolcsy, in un’intervista al canale televisivo Hirtv .

“Si erano già diffusi dei rumors secondo cui quattro delle otto grandi banche … potrebbero ritirarsi in 3-4 anni, ma per come sembra adesso, si ritireranno in 6-18 mesi”, ha detto il governatore senza fare i nomi di banche.

Sia Unicredit che Banca Intesa sono presenti in Ungheria.

Intanto nei giorni scorsi, la Corte Costituzionale ungherese – Kuria – con una sentenza sui prestiti in moneta estera – situazione esplosiva in Ungheria – ha di fatto favorito le grandi banche estere deferendo, tra le proteste del governo, la giurisdizione sul tema alla Corte Europea.

Oggi il partito di governo Fidesz ha protestato e richiesto che la Kuria si pronunci e non attenda la Corte Europea. A dimostrazione di come, al contrario della propaganda eurofila, non vi sia alcuna ‘dittatura’ in Ungheria e che, le élites burocratiche, finanziarie e giudiziarie siano tutte parte di uno stesso sistema di potere che difende se stesso. Soprattutto dalla democrazia.

 

 

22-930x350_0000036

 

FONTE
Tradotto e Riadattato da Fractions Of Reality

 

Mentre stavo ascoltando una recente intervista con Graham Hancock circa il suo nuovo romanzo e la sua conferenza TED , una sorprendente affermazione è stata fatta dal presidente russo Vladimir Putin che ha commentato come una guerra potrebbe essere la conseguenza necessaria per fermare la Monsanto Protection Act. Ero scettico, ma ha fatto un po ‘di ricerche scoprendo che la storia è più che fondata.

Il verbale scioccante relativo alla riunione del Presidente Putin il mese scorso con il Segretario di Stato John Kerryrivelano nel leader russo una “estrema indignazione” sulle scelte di Obama che ha continuato a garantire una protezione globale delle sementi e dell’impianto di bio-genetica dei giganti Syngenta e Monsanto a fronte di una crescente ” apocalisse di apri “che il Cremlino avverte” sarà certamente “la causa scatentate che porterà ad una guerra mondiale.”

Secondo alcune rivelazioni uscite dal Cremlino, precisamente dal Ministero delle Risorse Naturali e dell’Ambiente della Federazione Russa ( MNRE ), Putin si è arrabbiato così tanto per il rifiuto di Obama di discutere di questa grave situazione, che il leader Russo evitò per tre ore di incontrarsi persino con Kerry, che aveva viaggiato a Mosca per una missione diplomatica in programma da tempo. L’incontro avvenne, infine, per evitare di complicare ulteriormente le già difficili relazioni tra i due paesi.

Leggi il resto di questo articolo »

 
http://www.youtube.com/watch?v=CbxVUlyL7qc  Il pedofilo Kohn Bendit leader del ’68 e capo dei Verdi, è il portabandiera europeo della pedofilia e per questo è osannato e conteso dai salotti
In questo video il personaggio (ospite fisso del Fatto Quotidiano e di La Repubblica), mena vanto dei tanti bambini con cui si è appartato. Altre info sul bel personaggio qui sul sito di Gianni Lannes
 http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/09/cohn-bendit-un-pedofilo-al-parlamento.html
 Quello dello sdoganamento della pedofilia non è fenomeno recente. Da tempo l’offensiva pedofila è in corso come si può evincere dall’articolo di Luciano Gianazza del 2011

 di  • By Kelly Patricia O’Meara – Trad. Luciano Gianazza

Insight

L’ Associazione Americana degli Psicologi rifiuta di ritirare uno studio pieno di falle e corrotto che insinua che gli abusi sessuali non sono dannosi per i bambini che ‘consentono’.

Pochi penserebbero che sarebbe arrivato il giorno in cui gli abusi sessuali sui bambini sarebbero stati considerati “una esperienza positiva”. Non tanto tempo fa sarebbe stato inimmaginabile che, in un tentativo di legittimare atti sessuali criminali e immorali, i termini “molestie su bambini” sarebbero stati riconvertiti in un eufemismo come “sesso-adulto bambino”. . . . .

Ma l’Associazione Americana degli Psicologi, o APA, nel luglio 1998 ha pubblicato nel suo prestigioso Bollettino di Psicologia uno studio di tre professori — Bruce Rand della Temple University, Philip Tromovitch della Università della Pennsylvania e Robert Bauserman della Università del Michigan (indovinate di che razza sono ndr)— che in pratica ridefinisce “abuso sessuale sui bambini”.

L’ obiettivo di questo studio, chiamato ” Esame Meta-Analitico delle Proprietà Assunte da Abusi Sessuali su Bambini Usando Esempi Raccolti nei College”, era quello di determinare: “Nella fascia delle persone con una storia di abusi sessuali nel periodo infantile, questa esperienza causa danni psicologici intensi su larga scala su entrambi i generi, maschile e femminile?” . . . . I professori dicono che i loro studi dimostrano che le esperienze sofferte da bambini, sia maschi che femmine,

Leggi il resto di questo articolo »

segue: ELENCO GRUPPI CITTADINI REGIONE PER REGIONE e articolo su cui riflettere del Prof. G. La Grassa
Riceviamo e pubblichiamo
Sono stato presente spesso nel presidio Val Vibrata (Teramo) e posso raccontare ciò che ho visto e ciò che non ho visto:
HO VISTO persone di tutte le idee politiche collaborare senza farsi prendere dal demone della destra e della sinistra;
HO VISTO un industriale ricco fermarsi con il suo macchinone e regalare 50,00 euro
ai presidianti;
HO VISTO gente dei dintorni donare denaro, cassette di frutta, pane, biscotti, vino, mele, insaccati ed ogni ben di Dio, senza farsi grandi;
HO VISTO i presidianti preparare cassette natalizie con questo ben di Dio e portarle nelle case di  famiglie indigenti che non avevano da mangiare;
HO VISTO camionisti e furgonisti collaborare spontaneamente, per quanto potevano, con i presidianti;
HO VISTO Polizia e Carabinieri stare in mezzo ai presidianti con una disponibilità ed una gentilezza che non mi aspettavo, li ho visti allontanare provocatori e scocciatori;
HO VISTO tutti darsi da fare per tagliare legna da ardere, montare i gazebo, fare la guardia di notte con i fuochi accesi;
HO VISTO un clima che vorrei trovare tutto l’anno in ogni luogo di questa nostra povera ed amata Italia;
NON HO VISTO E NEPPURE SENTITO turpiloqui, sproloqui e volgarità di alcun tipo.
Vi prego di pubblicare questo modesto articoletto.
     Piero Massetti – Presidio Val Virata ( Teramo )
Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia