Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

eleonora_brigliadoriE: Dieci anni fa mi dissero che sarei morta entro sei mesi. Avendo già perso mia madre e mia nonna di tumore, e avendole viste spegnersi tra atroci sofferenze dovute alla chemioterapia, mi convinsi che il percorso ospedaliero era solo un modo per morire nel peggiore dei modi. Quindi non ho fatto alcuna cura e neppure esami invasivi. In una situazione d’emergenza, come era quella che stavo vivendo, ritenevo assurdo dovermi far bucare, tagliare, aprire. Non ho fatto neppure la chemioterapia. Non solo perchè cosi si vanno a creare nuovi problemi fisici, ma vengono anche innescati meccanismi di paura. Dopo tre anni il carcinoma che avevo al fegato è scomparso, è andato via quando il virus dell’epatite l’ha metabolizzato…

I: Il virus dell’epatite?
Al livello del fegato è un “simbionte” che, terminato il conflitto, risolve il carcinoma al fegato.

I:Non capisco…
E: Questa spiegazione tecnica l’ho avuta tempo dopo, quando ho scoperto le teorie di Hamer sui tumori. Dopo la mia guarigione, infatti, ho iniziato un percorso di conoscenza su questo tema. Tra i sistemi per l’attivazione dell’autoguarigione dell’individuo che ho studiato, la “Nuova Medicina Germanica” mi è parsa la frontiera più avanzata. Il suo ispiratore è il dottor Ryke Geer Hamer, più conosciuto per la vicenda accaduta in Corsica, quando il figlio fu ucciso da un colpo di fucile per il quale venne accusato il principe Emanuele di Savoia. Proprio a seguito di questa triste vicenda, il medico sviluppò un tumore ai testicoli e la moglie uno al seno. Da li ebbe un’intuizione che lo portò a rivoluzionare i fondamenti stessi della medicina: Hamer capi che i meccanismi cancerogeni hanno una funzione biologica. Il suo stesso tumore era il tentativo estremo del corpo, anche a livello psicologico, di fornire lo strumento per fecondare e avere presto un altro figlio, mentre quello della moglie era il tentativo simbolico di innescare la produzione di latte. Quindi, quando una donna scopre di avere un tumore al seno, dovrebbe cercare di capire la connessione tra quel tipo di tumore e ciò che sta accadendo nella sua vita interiore.

I:Cosi, secondo lei, il corpo guarirebbe da solo dai tumori…
E: Si, quando una persona va a fare la diagnosi, il tumore si sta già riparando da solo. I medici, però interrompono il processo naturale di guarigione e provocano le metastasi, che non sono altro che ulteriori conflitti dovuti al loro stesso intervento.

I: Quindi lei non ha fatto nulla per curarsi?
E: Ho fatto tante cose, ma che avevano a che fare solo con le mie scelte alimentari, con il fatto di rimanere a casa mentre stavo male. C’è gente infatti, che ha un tumore e vive benissimo. Secondo Hamer, tutte le terapie naturali hanno la loro ragione d’essere, perciò basta digiunare o praticare l’omeopatia per risolvere un problema. che uno decida di guarire con i colori, con le “acque di luce” o con l’urinoterapia, va sempre bene. Purchè non si ostacolino i processi naturali, si può cercare una propria via. Il tumore parte senmpre dal cervello, cioè da un’esigenza nascosta ed è “costruttivo”, quindi non bisogna averne paura.

I: In conclusione, questo che cosa significa?
E: Il concetto di cura, inteso secondo l’approccio tradizionale, non aiuta, perchè la persona pensa che la sua guarigione dipenda dalla “corsa agli armamenti”, cioè dalle pillole che gli vengono date. Occorre, invece, capire che si guarisce solo con l’integrazione dei sistemi biologici: i virus e i batteri, invece di essere combattuti, vanno compresi nella loro funzione positiva. Spesso, quando c’è un virus, l’organismo sta solo tentando di completare un processo “riparativo”, come nel caso dell’epatite come nel tumore al fegato. Il cancro non si origina da una cellula impazzita, ma è il segnale di una necessità di una persona. Questo mette in moto meccanismi che hanno uno scopo biologico. Se li si lascia completare il percorso, ricomporanno il conflitto. Il tumore infatti, guarisce da solo nel 90 % dei casi.

I: Il metodo Hamer viene praticato in Italia?
E: Io, da quando ho seguito un corso sulle leggi di Hamer riservato ai medici, non ho più amici che muoiono di cancro, perchè consiglio loro, senza fare il “dottore” (perchè non lo sono), come comportarsi. I medici di Nuova Medicina non curano più le persone chemioterapizzate perchè sono comunque destinate a morire [Ndr: Stampa Libera si dissocia da questa convinzione. I malati possono stare tranquilli, anche coloro che hanno fatto chemio possono benissimo superare il cancro], più o meno tardi, a causa della devastazione compiuta dalla medicina ospedaliera.

I: Tutto ciò è legale?
E: Il problema è all’interno dell’ospedale, dove, secondo me,ci si deve andare solo per la diagnostica. poi si decida in piena libertà. da quando conosco il rapporto tra anima e corpo, non prendo più farmaci. la mia salute è migliore oggi di quando avevo vent’anni, e credo di averlo dimostrato a “Notti sul ghiaccio”, dove ho dato “la paga” alle ragazzine.

Intervista tratta da “Viversani e belli” di marzo 2007.

Link: http://www.meetup.com/beppegrillo-24/messages/boards/thread/2921736?thread=2921736

Dopo averne sentite di tutti i colori nei commenti da gente impaurita e/o disinformata pubblico qui di seguito la mia risposta ad un lettore sperando di rispondere non solo a lui ma a tutti quelli che la pensano come lui (ndr):

Hamer ha una posizione netta riguardo la MEDICINA UFFICIALE, ovvero non utilizzarla MAI! L’Associazione ALBA invece dice che la MU può venirci in aiuto, se conosciamo però anche NMG (quindi siamo noi a capire quando e in che misura va bene o meno).

Qui, in questo blog, non si vuole convincere nessuno, ma solo mettere al corrente le persone che c’é qualcosa di più di quello che abbiamo conosciuto fin’ora. Qui non si é mai detto, mi sembra, di NON FARE CHEMIO o di NON OPERARE. Persino ALBA dice che bisogna operare quand’é necessario.

In ogni caso voglio rispondere alla tua domanda. “Quanta gente muore di cancro senza sapere di averlo? “
Sia che tu ne sia cosciente o meno, se non sei in grado di risolvere il conflitto nel tempo necessario il corpo non può guarire. Come si dice “O t’elevi, o te levi”. Selezione naturale.
Per questo motivo una laureata in medicina al termine di un corso di Alba ha esclamato: “Ora mi sento RESPONSABILMENTE SOLA”.

Per concludere: ho conosciuto e conosco un po’ di persone a cui é stato diagnosticato un cancro, ed ogni persona é una storia a sé. Ognuna ha un suo vissuto, un suo modo di percepire la vita e un suo modo di reagire di fronte alle esperienze che le capitano. Tutto questo é terribilmente importante per il superamento della “malattia”. La NMG si fonda su questo, mentre la MU non può considerarlo, in quanto deve attenersi al protocollo. E lo capisco bene, perché ad oggi, se un medico non segue il protocollo é perseguibile dalla legge.

Ti faccio un’ultima domanda caro il mio Bart (sorvolo su tutta l’ultima parte del “mettersi nelle mani di pivelli ignoranti” e “pisciare addosso ai ricercatori” perché sono discorsi di basso livello). CI DICONO CHE ABBIAMO IL LIBERO ARBITRIO, CHE POSSIAMO SCEGLIERE!!! Ma quando??? Le persone che vogliono curarsi  seguendo le 5 leggi biologiche vengono assalite dai medici che, piuttosto di accompagnarle nel processo di guarigione (perché NON POSSONO, sempre causa protocollo!), vanno a dire al paziente che sta andando verso morte sicura….

Inoltre, quando una scoperta del genere come le 5 leggi biologiche, che potrebbe, UNITA ALLA MEDICINA UFFICIALE, salvare migliaia di persone, viene TACIUTA e PERSEGUITA dalla legge, screditandola a tal punto da non volere nemmeno CAPIRE come funziona, secondo te, cosa significa?

Sono davvero dispiaciuta e amareggiata che molte persone, come te, si schierino (senza nemmeno cercare di capire) e sputino sentenze contro queste scoperte. Tu dici alla fine che qui si sta urinando addosso ai ricercatori… beh, tu stai facendo la stessa cosa. – Ale D.

374 Commenti a “Eleonora Brigliadori “Ho sconfitto il cancro senza curarmi””

  • Roberto Arvo:

    I progressi della medicina non ci sono stati nel campo della oncologia, ma altrove. Semplicemente hanno cambiato furbescamente il modo di fare statistiche e hanno realizzato rilevazioni sempre più precoci….il che permette di registrare più guariti di prima. E’ un gigantesco imbroglio quello dei progressi. Chi guarisce lo fa nonostante la chemio. Però i danni da chemio restano e bisogna rimboccarsi le maniche per liberarsi il più possibile dallo stock tossico che si è accumulato a seguito di queste pseudo-cure.
    Alla medicina imperante quest’ultima cosa non interessa,ma il consiglio per chiunque sia stato sottoposto a chemio è quello di occuparsi al più presto di questo aspetto,senza aspettare che lo faccia qualcun altro al proprio posto…perché ciò non accadrà.
    Non dimenticate che le statistiche sul decorso salute/malattia di chi si è sottoposto a chemio, sono impietose. E il fatto che i dati non si propagandino non cambia la realtà delle cose

  • Marco:

    Qualche anno fa mia cugina ha avuto un tumore alla mammella. La terapia dei medici era quella di procedere a una mastectomia radicale e chemioterapia. Tra mille dubbi, decise di non fare nulla e di morire con tutto il suo corpo intero. POI, in un percorso di informazione, adattò la sua alimentazione e mise in pratica i consigli di Hamer. Risolse un problema importante con il marito e pure con il primo figlio. E’ attualmente in ottima salute.

    • Marco F.:

      E’ successa la stessa identica cosa a mia cugina Fernanda. Stessa diagnosi, no chirurgia, no chemio. E’ attualmente in ottima salute.

  • Tiziana:

    Vorrei avere informazioni piu’dettagliate riguardo il dottor Hamer non so come posso mettermi in contatto con lui ,ho estrema necessita’dato che mia mamma e’davanti un anno che fa chemio.

  • Emmanuel:

    Non mi meraviglio che chi lotta nelle ricerche per VERE SOLUZIONI venga radiato dal quel mondo economico della medicina. Quel mondo che grazie alle sue mezze verità frutta MILIARDI e MILIARDI di danari…… onostante vada sempre avanti C’é SEMPRE PIU GENTE MALATA, AUTISTICA, IPERATTIVA……
    Cosi come viene dimenticato Nicola Tesla(infatti se ne parla solo su internet) una grande mente come lui che non aveva bisogno di dimostrazioni matematico-scentifiche delle sue scoperte, e invidiato da molti……

    TU come purtroppo molti, non ci hai capito un cazzo da quello che succede. O peggio….. capisci solo quello che VI raccontano i medici e la TV….

  • Emmanuel:

    Non mi meraviglio che chi lotta nelle ricerche per VERE SOLUZIONI venga radiato dal quel mondo economico della medicina che grazie alle sue mezze verità frutta MILIARDI e MILIARDI di danari…… dove nonostante vada sempre avanti SI TROVA SEMPRE PIù GENTE MALATA, AUTISTICA, IPERATTIVA ecc……
    Cosi come viene dimenticato anche Nicola Tesla(infatti se ne parla solo su internet) una grande mente come lui che non aveva bisogno di dimostrazioni matematico-scentifiche delle sue scoperte, e invidiato da molti……

    TU come purtroppo molti, non ci hai capito un cazzo da quello che succede. O peggio….. capisci/capite solo quello che TI/VI raccontano i medici e la TV….

  • Credo che più che parlare di utile o non utile, accettata o non accettata, conti molto con che animo la persona accetta la drammatica notizia. Importantissimo è la determinazione a lottare.

  • What’s Taking place i am new to this, I stumbled upon this I have discovered It positively useful and it has aided me out loads. I am hoping to contribute & aid different customers like its aided me. Good job.

  • Massimo 413:

    SIATE CAUTI. Sono un’ erborista professionista (laureato), la medicina alternativa è una branca seria perfettamente integrabile alla medicina ufficiale, ma mi sento in dovere di mettere in guardia le persone che si affidano ad essa con un approccio fideistico ed irrazionale. Tra la mia clientela mi sono passati numerosissimi malati oncologici, malati che mi acquistano Aloe, tisane di Caisse, Graviola, spesso sono vegani e seguono i precetti di Hamer, e posso dirvi putroppo che non ho mai assistito ad una guarigione miracolosa di queste persone. Sicuramente molti di loro hanno un netto miglioramento sullo stato fisico, dato che molti approcci alternativi esplicano effetti immunostimolanti e detossicanti, quindi migliorano la risposta all’aggressione della malattia. Per esperienza personale posso dirvi che le uniche persone che traggono giovamento dalle terapie alternative sono persone in convalescenza, operate e che seguono anche i protocolli della medicina ufficilale. La storia di Eleonora Brigliadori peraltro è abbastanza ambigua, parla di cancro e carcinoma in modo vago, non ha mai mostrato prove mediche e documenti reali di avere un carcinoma, dce che ha curato anche suo marito e sua madre che si sono ammalati di tumore, inoltre la sua personalità abbastanza stravagante msitico/trascendentale lascia molte perplessità! Saluti

    • Se è erborista sa meglio di me che oramai le erbe sono contingentate nella titolarità, le migliori praticamente sparite. Per curarsi ci vorrebbero flebo di vitamina C massiccia, e qua posso garantire che ho conosciuto un risultato positivo sull’unica persone che lo ha fatto. Normalmente sono cure VIETATE.
      Le persone che si curano con questi prodotti, fanno anche o hanno anche fatto la chemio?
      Comunque bicarbonato di sodio (nei punti tumorali), Di Bella, vitamina C in vena e CRAP (in vena e per os) mi risultano le più valide e note per risultati.

      • Massimo 413:

        Vivo questa realtà tutti i giorni. Ho visto morire numerose persone, miei clienti, vegani e vegetariani che avevano rinunciato alle terapie ufficiali e chemio. Le chemio sono certamente sistemi invasivi che agiscono a largo spettro su tutti gli organi, come il cisplatino, che oltre a far regredire i tumore innesca un effetto domino attaccando la salute dei vari distretti organici. Tuttavia ho verificato la soprovvivenaza solo tra coloro che si sono affidati alle terapie ufficiali e/o con integrazione di approcci alternativi, ma nessuna sopravvivenza tra coloro che hanno scelto solo la via alternativa. Circa le terapie con ascorbato di potassio e ribosio e bicarbonato ho due testimonianze dirette di due miei clienti purtroppo deceduti. Saluti

        • non ho detto ascorbato di potassio per bocca, ho detto bicarbonato IN LOCO nei luoghi del tumore, come fa Simonci all’estero. I due clienti, avevano fatto anche chemio?
          Io conosco tre casi guariti senza chemio.
          1. Caso tumore mammella, cervello, polmone. Guarita con cure naturali, applicazioni frequenze elettromagnetiche su punti di agopuntura tutti i giorni (in Belgio, da un osteopata andato in Svizzera) e cambiamenti di vita. Prognosi a due mesi, l’ho conosciuta 13 anni dopo
          2. Leucemia guarita con varie cure alternative (lei stessa è dottoressa) ma non ho i dettagli, se volete li richiedo e poi vi dico
          3. Persona guarita con le flebo di vitamina C. Questo metodo è un metodo attestato da medici in Austria, non capisco perché non lo si pratica, non costa niente, almeno al posto delle terapie palliative.
          Inoltre vi sono casi attestati di tumori guariti con la CRAP, del ricercatore Giovanni Puccio in Sicilia, forse nel frattempo emigrato disgustato dalla persecuzione in Italia.
          Per non parlare della lista di pazienti trattati e guariti con la Di Bella se si esclude la sperimentazione andata appositamente a male perché effettuata con prodotti scaduti

    • Eleonora:

      Perfettamente d’accordo. Anche mio marito sta subendo una chemioterapia per un linfoma. Sta benissimo, non ha più dolori, mangia di gusto, non perde i capelli; ma si sta aiutando con omeoterapia e fitoterapia consigliati da una dottoressa. Quindi la chemio viene benissimo supportata con omeoterapici, la papaya fermentata, protettori per il fegato. In ospedale non te lo dicono, ma ci siamo informati bene presso un amore di dottoressa. A parte questo la chemio eseguita per linfomi e leucemia (presso Ematologia di Udine) è composta da due prodotti: Bendamustina + Retuximab. Nessun disturbo, invariato anche l’emocromo, quindi non soggetto ad infezioni. Abbiamo ottime probabilità di vivere insieme ancora per molti anni, anche se si dovranno fare visite preventive etc.
      Non credo a quello che racconta Hamer, per me è un “fuori di testa”

  • Massimo 413:

    Ci si informi bene la vitamina C ad alti dosaggi per via sistemica è stata ampiamente usata da molti medici USA (fuori ambito ospedaliero), senza alcun risultato. Da di Bella vi è ricorso un mio lontano parente malato di Linfoma, ha avuto un sensibile miglioramento ma poi è deceduto (non era stato ne operato ne chemiotrattato). Inoltre non direi che le terapie alternative siano appannaggio di medici generosi: sappiate che il Dottor Simoncini è stato radiato per aver tentato di curare malati, poi deceduti, facendosi pagare cifre di 20.000 Euro! Per quanto riguarda La Terapia di Bella si sappia che ha un costo oscillante da 700 a 1200 EURO mensili. Fate voi.

  • gianna:

    la chemio è il modo x farti morire subito, velocemente e con atroci sofferenze è una vergogna…informate la gente ditele la verità e solo x ingrassare le case farmaceutiche…nn voglio andare oltre!

    • Massimo413:

      Non si tratta di far ingrassare le cause farmaceutiche, la medicina ufficiale non ha nulla a disposizione di efficace per curare il cancro, gli unici mezzi sono gli isomeri chemioterapici. Anche gli stessi medici muoiono di cancro e fanno le chemio, lo sapevate? Peraltro qui si parla di speculazioni farmaceutiche, non è forse anche speculazione vendere libri su Hamer, pubblicizzare Aloe, Caisse, illudendo la povera gente malata? Nella mia attività quando mi vengono i clienti ad acquistare Aloe, Tisane di Caisse, Graviola io mi sento in dovere di metterli in guardia da facili aspettative. La medicina alternativa se ben impiegata è un valido supporto per la nostra salute, ma va considerata nella giusta e razionale misura, e non iinqudrata in un’ottica mistica e priva di fondamenta scientiifche.

      • Roberto Arvo:

        Se questa situazione si verifica, cioè se non si sono potute avere solide fondamenta scientifiche, è esattamente perché la cricca medico/farmaceutica non vuole. Non si investe nulla al fine di seri test su tali prodotti. Quel poco che si è fatto in passato su alcuni prodotti che promettevano guarigioni, si è rivelato veramente poco serio, vedi per es l’amigdalina del prof Sugiura. E intanto la gente muore di chemio e radio. Intanto nessuno prende in considerazione le ricerche di Colin Campbell e il suo “the China Study” e intanto nessuno riprende in mano gli studi del premio nobel per la medicina del 1931, Otto Heinrich Warburg. Non fanno comodo ,eh ?

      • Paolo63:

        Concordo Massimo, purtroppo il campo delle medicine naturali è pieno di speculazioni quanto quello delle medicina canonica, anch’io ho visto molta gente morire in entrambi gli schieramenti per cui non venitemi a dire che è una stupidata il K e basta cambiare la dieta o prendere una tisana … ho anche visto qualche caso illuminante, qualche gurarigione con la ricetta originaria di padre Zago l’ho vista ma anche gente che l’ha usata senza grande efficacia.

  • Cara Eleonora,
    Purtroppo la paura , non solo del cancro o delle malattie ma di qualunque cosa, spinge la gente ad aggrapparsi a qualcosa di apparentemente solido, come un paradigma sanitario fatto di protocolli rigidi. Così da una parte cìè la paura della povera gente e dall’altra la vanità del consesso scientifico che non ammette (per partito preso) nuovi paradigmi. Con ogni disciplina nella storia è accaduto così. Un paradigma vince sull’altro per ragioni economicopolitiche (vedi la riluttanza della chiesa ad accettare il fatto che la terra fosse sferica e non piatta).
    Oggi il discorso sulle malattie è legato a doppio filo con chi fa denaro sulle terapie. Sono gli individualismi e il cinismo a rovinarci.
    è un peccato che la gente corra a perdifiato incontro alle prime “verità” che gli vengono proposte senza lasciarsi uno spiraglio per dubitare, non che quella verità sia una falsità ma anche solo che non sia l’unica. Il mondo è così complesso che per ogni questione la verità sono tante. è sciocco non tenerne conto.
    Un caro Saluto

    Ben

  • Edgar:

    Eleonora Brigliadori racconta di presunto cancro per lo più mai dimostrato e documentato. In alcuni programmi tv esibisce rimedi che ritiene prodigiosi, bottigliette di diverse acque provenienti da diversi luoghi di culto, tipo Lourds ecc…parla di urinoterapia e di altri rimedi, e voi subito cogliete al volo l’occasione per vendere libri su come guarire il cancro senza ricorrere alla medicina!? Che manovre assurde!
    Prima di parlare a spiovere contro le speculazioni farmaceutiche guardatevi la vostra trave negli occhi. Ci sono poi qui sul Web utenti di parte che fanno come la Eleonora, raccontano di essere guariti da questi rimedi, cosa che poi nella realtà non è vero, un gioco delle parti intriso di falsità e fanatismo dove non c’è più spazio per la ragione ma solo per le illusioni!

    • Roberto Arvo:

      Come ho scritto poco sopra, falsità e fanatismo li create voi rifiutando di finanziare qualsiasi tipo di ricerca seria che non siano le solite. E che non producano farmaci o protocolli terapeutici su cui speculare. La mafia delle multinazionali del farmaco non la si può arginare in alcun modo. Potete dire quel che volete ma la sostanza non cambia.

      • Edgar:

        Falsità della farmacopea? Fino a prova contraria quando avete un attacco d’asma e problemi respiratori riuscite a risolvere grazie alla tempestiva somministrazione di un cortisone, quando incorrete in una seria complicazione batterica è grazie agli antibiotici che vi ristabilite, quando avete la schiena bloccata riuscite a rialzarvi grazie ad un antinfiammatorio. La falsità e le speculazioni svolazzano più nel campo della medicina alternativa dove si promettono guarigioni con pozioni miracolose, libri, orgonetarpia,
        Il dottor Simoncini che voi tanto decantate è stato denunciato perchè prendeva 20 mila euro per fare iniezioni di bicarbonato su pazienti che poi sono morti.

        • c’è gente che non tocca farmaci da anni, e meno ne prende meglio sta, questa è una realtà. Poi in caso di pericolo di morte, certamente alcuni farmaci possono salvare ma l’abuso che se ne fa è così diffuso che spesso invece uccidono. La iatrogenicità è l aprima causa di morte al mondo

        • Roberto Arvo:

          Ottimo, redazione. Cause iatrogene,esattamente. Un pò come è accaduto a mia madre, mio padre e come stava per accadere al sottoscritto a seguito della somministrazione di un vaccino polivalente, tanti anni fa. Me la sono vista brutta, mi sono salvato e non mi faccio più infinocchiare dai paroloni di certa gente. Circa Simoncini, sono in totale disaccordo,come già avevo detto tempo fa. Però la persecuzione nei suoi confronti deve assolutamente terminare. Ai medici responsabili della morte dei miei familiari non è accaduto proprio nulla. Nessuna polemica…..tutto normale. Il prof di Pesaro che devastò centinaia di pazienti con le chemio intensive, vive tranquillo, da eroe, la propria lauta pensione. In mega villa. Senza alcun Edgar che gli soffi all’orecchio.

    • ale:

      Edgar, sarai mica Hoover…

  • bruno:

    L’Alternativa alla chemio

    Comunicato Stampa

    Il prossimo 4-6 ottobre 2013 si terrà all’Hotel dei Congressi di Roma una conferenza Internazionale di Orgonomia, organizzata dalla Associazione Italiana di Orgonomia, focalizzata sulla scienza ideata e sviluppata da Wilhelm Reich agli inizi del secolo scorso. L’assunto fondamentale su cui si basa questa nuova scienza è che tutti gli esseri viventi, la natura, ed il cosmo sono pervasi da una energia, chiamata da Reich orgonica, con proprietà energetiche e terapeutiche e che può essere concentrata ed utilizzata. Tale assunto si trova in netto contrasto con quello elaborato da Einstein, e tutt’ora seguito dalla scienza tradizionale, che considera invece il cosmo e la natura completamente privi di una componente energetica.

    Durante il convegno verranno trattati argomenti sia teorici che pratici riguardanti il parto ed il trattamento dei bambini e adolescenti, l’orgonoterapia psichiatrica, la cura delle malattie (con particolare riferimento al cancro che, grazie allo studio e l’applicazione di alcuni orgonomisti in Europa, si è giunti a eccellenti risultati sperimentali), la sociologia orgonomica, il ripristino delle naturali condizioni atmosferiche (con il cloudbuster) e l’interesse dei dipartimenti militari a tale tecnologia, la biofisica orgonometrica, ed infine l’abiogenesi con i bioni ed i test del sangue.

    Interverranno studiosi e scienziati di orgonomia di caratura mondiale. Si avrà inoltre la presenza di Renata Moise Reich, nipote di Reich. Verrà proiettato in prima italiana il film di Antonin Svoboda “Lo strano caso di Wilhelm Reich”, con Klaus Maria Brandauer nella parte di Reich, con sottotitoli in italiano, uscito di recente sulla vita e le ricerche di Reich. Durante le presentazioni vi sarà traduzione in simultanea dall’italiano all’inglese, e viceversa.

    Le finalità dell’Associazione Italiana di Orgonomia, istituita nel novembre del 2012, possono essere riassunte nei seguenti punti:

    - programmazione di conferenze internazionali, workshop e seminari di Orgonomia da tenersi periodicamente dove verrà presentato il più aggiornato stato dell’arte dell’Orgonomia di Wilhelm Reich in tutti i suoi vari aspetti.

    - istituzione di un centro per lo studio, l’implementazione e l’applicazione delle tematiche inerenti la cura delle malattie (inclusa la biopatia cancerosa) secondo i principi dell’orgonoterapia psichiatrica e l’orgono-terapia biofisica.

    - istituzione di un centro per lo studio, l’implementazione e l’applicazione delle tematiche inerenti il recupero delle naturali funzioni della pulsazione atmosferica (cloudbusting).

    - creazione di un ecovillaggio, dove con l’aiuto di genitori, ostetrici, pedagogisti, medici , tutti con background orgonomico, si possa sperimentare la possibilità di crescere i bambini sino alla genitalità.

    - programmazione di corsi, sia di base che avanzati, sulle tematiche di maggior rilievo applicativo dell’Associazione: orgonoterapia psichiatrica, orgono-terapia biofisica, bioni e Reich blood test, biofisica orgonica, reazione oranur, e cloudbusting.

    L’Associazione Italiana di Orgonomia ha sede legale a Ragalna, via Rosario 9, 95030 Catania. Può essere contattata ai seguenti numeri di telefono: 338-4921823 – oppure per e-mail: zetafrancis@yahoo.it http://www.associazioneitalianadiorgonomia.blogspot.it/

  • Maria Teresa:

    Studi serissimi effettuati su vasta scala pubblicati su giornali medici come anche ” The Lancet” portano statistiche di guarigione( ovvero sopravvivenza a 5 anni ) del 2,3% e a 10 anni dell’1%. La chemioterapia funziona in pochi casi e nei tumori più rari. Il costo delle cure è inoltre pazzesco rispetto ai risultati. Un terzo della spesa farmaceutica è per i ritrovati chemioterapici. Mio padre morì trenta anni fa rapidamente e soffrendo molto distrutto dal male e dalla cura. Tre anni fa è morta mia sorella curata con la stessa terapia col nome mutato.( Si cura con le mostarde azotate con l’iprite) Le cure alternative, se accompagnano la malattia nel rispetto del corpo danno qualche probabilità in più, per lo meno fanno soffrire meno. In America il 70% dei medici interrogati non si curerebbe con la chemioterapia., ma proprio in America 2 docenti di medicina su 3 sono piazzati dalle case farmaceutiche.Di fatto vivono del cancro, assai più di quanti ne muoiano.

  • laurastella:

    Bisogna fare attenzione con l’ordine dei medici…… se per caso scopri qualcosa che li mette in crisi rischi grosso!!!
    Hammer non è un santo, bisogna prendere con saggezza ed attenzione ciò che dice, ma il suggerimento di guardare alla malattia come ad una richiesta dell’organismo è reale. Poi ognuno di noi fa ciò che può.

  • Marta:

    Buon giorno
    ho da pochi giorni scoperto che lo scorso anno sono stati fatti esperimenti iniettando un estratto di Fagonia cretica una pianta che cresce in luoghi aridi dell’India e Pakistan in cellule tumorali della mammella e in 72 ore queste sono state annientate senza alcun effetto collaterale. Sono solo esclusivamente stae colpite le cellule malate e non le sane. Tant’è vero che pare si stia studiando come fare per poter elaborare un farmaco contenente questo estratto. Qualcuno ne sa di più in merito? Grazie

    • RoccoM:

      Cara Marta, vorrei che fosse così,ma attualmente l’unica soluzione possibile per risolvere il problema cancro è la conoscenza. Studia le 5 leggi biologiche scoperte dal dottor Hamer e non avrai bisogno d’altro. Buona verifica.

  • antonella:

    Cara Eleonora, che tu sia un pò particolare lo si sa da tempo, ho perfino conosciuto un tuo ex nel periodo che ti tagliasti le vene… Per cui è tutto dire… Non mettere idee strane in testa alle persone!!!!

    Io ho avuto un tumore, operata alla c7, con rischio di paralesi completa, mi sono curata, fatta chemio e tutto ciò che segue pure radioterapia, sono guarita e sono felice di poterlo dichiarare con molta gioia….

    Ascoltate i medici no i santoni che non serve a nulla…. Brigliadori finiscila di fare l’esaltata!!!!!

    • RoccoM:

      Non capisco cosa centra un ipotetico atto di sconforto di una persona rispetto al percorso da essa intrapreso. Nessuno segue idee strane solo perché le ha sentite dire. Solo fatti concreti che negli ultimi trent’anni si sono verificati possono convincere le persone ad un cambiamento così radicale e non un semplice sentito dire. Anch’io ho conosciuto persone che hanno superato “malattie” le più disparate come cancro leucemia sclerosi m. ecc. che non hanno fatto nulla se non frequentare i corsi proprio per capire cosa succede nel loro corpo e cosa sia opportuno fare per ritornare alla normalità. IL caso brigliadori che per altro essendo amica di un nostro docente è effettivamente guarita senza fare nulla non è un caso isolato n’è tanto eclatante, ma rientra nella normalità per chi segue le leggi del dottor Hamer. Noi studenti delle 5 leggi del dottor Hamer non ascoltiamo i santoni ma semplicemente medici che hanno capito che la medicina non è una scienza. Cara Antonella, oggi 7 agosto più di 400 persone che hanno ascoltato i -medici- come dici tu sono morti di tumore, dati istat. Buona verifica.

      • Roberto Arvo:

        Come, ho capito bene? Sarebbero morte 400 persone di tumore dopo che hanno seguito le cure convenzionali? Ma allora, se le rilevazioni Istat sono corrette, bisogna mandare in galera tutti i medici ciarlatani che li hanno curati o meglio……pseudo curati……ma anche torturati e fatti morire per avvelenamento.
        Va bene, dai, sotto il sol leone d’agosto si può fare un pò di ironia senza esagerare con la serietà. Purtroppo come ho detto in un commento di qualche mese fa, proprio in questo articolo sulla Brigliadori, alcuni ne vengono fuori nonostante la chemio, ma è bene ammonire queste persone a fare un serio lavoro personale di disintossicazione che i medici omettono (in modo criminale) di sollecitare. E la cui urgenza non si riesce mai a sottolineare abbastanza. Ci sono dati impressionanti sull’esito negativo della salute di chi è stato sottoposto al bombardamento chimico che sappiamo. Specie, con gli anni, in termini di esiti cardio circolatori. Senza contare le recidive tumorali stesse. Altro che esaltati o non esaltati. Io se fossi in Antonella, invece di stare a sprecare tempo sulla tastiera comincerei a darmi da fare.

  • Angelo:

    Mia madre anziana di 86 anni le hanno diagnosticato la leucemia linfatica cronica. Datemi un consiglio urgente. Siccome è molto deperita e datosi le sue condizioni con l’età avanzata sottoporla ad un bombardamento di chemio (come da medicina ufficiale)comprometterebbe di brutto il suo stato di salute, che fare? Esiste un metodo naturale alternativo di mantenimento che possa aiutarla a tamponare gli effetti negativi della patologia in corso? I valori dall’esame dell’emocromocitometrico danno alti (oltre i valori consentiti)i globuli bianchi, i linfociti e alte anche le piastrine. CHE FARE? Per il metodo del Dottor Hamer a chi mi posso rivolgere? Chi lo pratica in Italia? Aiutatemi a capire la strada da intraprendere in questo caso, sono enormemente preoccupato..Grazie a chi mi risponderà.

  • Denise:

    CIAO A TUTTI DA QUI,

    Il mio nome è Denise non ho mai credere che il mio EX potrà mai tornare da me, dopo tutto quello che succede, bene tutto grazie al dottor SAKURA, mi sono sposata a uno MR Williams ci siamo sposati presso la nostra giovane età di 20 che amiamo noi stessi caramente, ma dopo 30 anni di matrimonio cambia mio marito e si trasformano in qualche altra cosa ti sembra che sposata con uno sconosciuto, mi è stato confondere in modo che io non so cosa fare ai miei figli era consapevole di ciò che sta accadendo tra ciascuno di noi, parlano di là padre e ancora eppure hanno continuato successivamente ho scoperto che mio marito è vedere qualcun altro ho scoperto che questa persona è scopro che era solo una bambina che è fino a essere l’età compagno di mia figlia, ha seguito il mio marito solo perché di soldi e lei era molto più giovane di me, hai potuto credere che mio marito ha detto in faccia che sono troppo vecchio per lui ha bisogno di qualcuno più giovane nella sua vita che ha bisogno di un divorzio mi ha detto è tutto quello che hanno niente a che fare con me più a lungo, ma non so cosa fare io lo amo ancora un po ‘di più, non solo per l’amore che ho per lui, ma per il bene dei bambini, come può qualcuno da non furono entrati in casa mia a maturi sono stati lei non ha venduto, navigo sbagliato con mio marito per ottenere ogni cosa che abbiamo ottenuto oggi sono venuto a pensarci e ho detto a me stesso no non posso lasciar andare così, ho sempre duro di un incantesimo caster ha aiutato significato del mio amico per arrivare l’amore una volta indietro e aiutano quindi in zona diversa stati che stanno avendo problemi, così ho contattato lui in linea e condivido i miei problemi con lui, lui mi ha aiutato e mio marito poi torna da me con amore e cura proprio come prima, ancora una volta grazie a MEDICO SAKURA se avete bisogno del suo aiuto lui il contatto con questa e-mail: sakuraspelltemple@gmail.com egli può aiutare a risolvere uno dei tuoi problemi va bene.

  • maria teresa:

    Ciao a tutti sono davvero sconcertata e confusa sto combattendo ancora una volta contro il cancro.Dopo due interventi di cancro al seno nel 2007 e nel 2008,l’anno scorso mi hanno diagnosticato dei secondarismi ossei alla colonna vertebrale.Mi sto curando con la chemioterapia
    ma nel frattempo sto assumendo anche il preparato di aloe di Padre Zago.Alterno momenti di speranza a momenti di sconforto.Vorrei sapere se qualcuno ha vissuto la mia stessa esperienza e come l’ha affrontata.

  • Luisella:

    Io ho perso da 10 gg la mia migliore amica,a cui era stato diagnosticato un tumore alla mammella a dicembre…dopo aver iniziato la cura di bella,si è fatta asportare completamente la mammella per non sotto porsi a cure chemioterapiche…anche lei seguiva le leggi di hamer,assumeva tisane detossinanti,da anni caisse,e via discorrendo…era vegana..e deceduta 10 gg fa con metastasi su fegato,polmone e sulle ossa!!!!!Se n’è andata in poco più di sette mesi,gli ultimi due tra atroci dolori dovuti al tumore osseo….scusatemi ma faccio davvero fatica a credere a queste cose…mentre ho altre conoscenze che a tumori al colon e ai testicoli,dopo aver fatto chemio e radio terapia sono ancora qua!!!!!Non voglio dire che le cure ufficiali sono miracolose…tutti sappiamo gli effetti di queste cure,ma non vendiamo fumo negli occhi alle persone…questi rimedi naturali credo siano efficaci su soggetti sani,o con problematiche diverse da un tumore,come sostiene il dottore sopra..o forse su soggetti anziani dove i tumori avanzano con molta lentezza…mia zia è deceduta a 100 anni con un tumore al fegato diagnosticato 15 anni prima,senza fare chemio o radio…

    • Roberto Arvo:

      Non diciamo stupidaggini per creare confusione. Chi segue Hamer non si fa asportare nessuna mammella. Prima Caisse e Di Bella, poi Hamer, poi chirurgia….aveva certamente le idee confuse come le tue….sempre che sia vero.

  • Mia Moglie Stadio IV cancro al seno e MS è stato appena guarito con l’olio di cannabis ottenuto da ricksimpsoncannabisoil@outlook.com, olio di cannabis è grande farmaco. Al diavolo il governo e la loro folle politica, abbiamo un farmaco che è al cento per cento garantito per curare il cancro e che non abbiamo bisogno di spendere così tanti soldi in più su chemio, radiazioni o interventi chirurgici che non avrebbe funzionato.
    Dove acquistare, contattare Rick: ricksimpsoncannabisoil@outlook.com
    La mia famiglia è oggi un marchio nuovo, in modo da fermare le vostre preoccupazioni e andare a prendere il farmaco e impostare la famiglia libera della malattia mortale che detengono alcun rispetto per l’armonia familiare.
    Fai la tua salute uno migliore, utilizzando olio di cannabis nella vita di tutti i giorni.

  • […] Consiglio la lettura dell’articolo: Eleonora Brigliadori “Ho sconfitto il cancro senza curarmi” […]

  • Nella mia casistica personale sono morti tutti coloro che hanno seguito le cure “tradizionali” di cui il mio ex fidanzato di un trapianto di midollo osseo e mia mamma in seguito a sei cicli integrali di chemioterapia. In cambio conosco una decina di persone che si sono salvate senza chemioterapia alcuna. Di cui una signora scampata a due cancri con naturopatia, la Sigra Crespi presidentessa del FAI che mai ha fatto la chemioterapia ma si è curata con il visco in Svizzera, e una signora che avevo conosciuto vent’anni fa sopravissuta per decenni a una diagnosi infausta di tre tumori, con prognosi a due mesi. La cura: applicazione di flussi elettromagnetici su punti di agopuntura, vitamine, dieta e cambio vita.

  • lascio il link della mia testimonianza….

    affetto da carcinoma epatico e metastasi linfonodali….

    http://www.carcinomaepatico.it

    il cancro si può fermare, stabilizzare, invertire e vincere.

  • Angela:

    Arriva della California ed è pubblicato sull’ultimo numero della rivista “Breast Cancer Research and Treatment” come afferma lo studio U.S.A. La chemioterapia induce modificazioni sostanziali nel metabolismo cerebrale e nel flusso ematico, e questi effetti il paziente li può risentire anche a dieci anni di distanza.
    http://www.affaritaliani.it/cronache/la-chemioterapia-distrugge-la-memoria170212.html

  • Salve sono stata sempre bene ho fatto sempre esami, mi sono accorta da sola che avevo una ciste al seno ingrossata ho fatto l’ecografia non hanno trovato nulla poi ritorno xchè ero preoccupata e di nuovo un’altra ecografia e non vedono nulla poi con la mammografia vedono che la ciste si è ingrandita ho fatto l’ago aspirato e come una bomba è arrivato l’esito carcinoma mammario. Io non volevo operarmi e tanto meno fare la chemioterapia e oggi mi trovo che ho già iniziato la cura e sto male e non so come andrà finire.
    Se ritornassi indietro non farei ++++ nulla xchè credo al destino.

  • […] “Questa spiegazione tecnica l’ho avuta tempo dopo, quando ho scoperto le teorie di Hamer sui tumori. Dopo la mia guarigione, infatti, ho iniziato un percorso di conoscenza su questo tema. Tra i sistemi per l’attivazione dell’autoguarigione dell’individuo che ho studiato, la “Nuova Medicina Germanica” mi è parsa la frontiera più avanzata. Il suo ispiratore è il dottor Ryke Geer Hamer, più conosciuto per la vicenda accaduta in Corsica, quando il figlio fu ucciso da un colpo di fucile per il quale venne accusato il principe Emanuele di Savoia. Proprio a seguito di questa triste vicenda, il medico sviluppò un tumore ai testicoli e la moglie uno al seno. Da li ebbe un’intuizione che lo portò a rivoluzionare i fondamenti stessi della medicina: Hamer capi che i meccanismi cancerogeni hanno una funzione biologica. Il suo stesso tumore era il tentativo estremo del corpo, anche a livello psicologico, di fornire lo strumento per fecondare e avere presto un altro figlio, mentre quello della moglie era il tentativo simbolico di innescare la produzione di latte. Quindi, quando una donna scopre di avere un tumore al seno, dovrebbe cercare di capire la connessione tra quel tipo di tumore e ciò che sta accadendo nella sua vita interiore. ” Articolo qui: http://www.stampalibera.com/?p=2698 […]

  • ilio:

    ah si, della serie.. “se lo dice la televisione sarà vero”. E tu invece ti sei chiesta se inveceil giornalista è credibile? Chissà magari potresti scoprire che ci sono giornalisti pagati per scrivere quel che serve a chi li paga… la case farmaceutiche ad esempio, o pensi che siano delle ditte di volontariato che fanno il bene dell’umanità?

  • Kgb2:

    La chemioterapia non funziona ,non riesco ancora a capire come ci si possa fidare di coloro che te la prescrivono,vi sta parlando uno che e’ stato a contatto con decine di malati di tumore per motivi familiari e per molto tempo,in poche parole con la chemio non se ne e’ salvato uno mentre molti che conosco e che se ne sono fregati del loro tumore e dei medici adesso sono ancora vivi.uno e’ il sottoscritto se davo retta ai professori che mi hanno visitato adesso ero morto ,volevano tagliarmi asportare esaminare istologico e di qua’ e di la’ me ne sono fregato aglio e cipolle e sono guarito!!!!!

  • ALBERTO CERESOLI:

    Ho letto tutto: esperienza Brigliadori e commenti (TUTTI). Sono scioccato!! Mi sono sempre fidato della medicina tradizionale e sono sopravvisuto ad un intervento di prostatectomia radicale. Ora sto bene. Non vorrei mai sottopormi a chemio che certamente distrugge anche noi oltre al tumore (si spera!)
    QUELLO CHE MI FA DUBITARE SULLA MEDICINA ALTERNATIVA SONO I DIVERSI, TROPPI METODI CHE RISOLVEREBBERO RADICALMENTE TUTTO; ULTIMA TESTIMONIANZA AGLIO E CIPOLLE!! (CHE PREDILIGO E USO QUOTIDIANAMENTE!)

    NON VI SEMBRA CHE VI SIANO TROPPE CURE (METODOLOGIE) MIRACOLISTICHE??!!
    LO DICO IO CHE SONO UN CREDENTE!

    • Lino Bottaro:

      Caro Alberto, anche l’effetto placebo funziona alla grande. Il problema non è delle medicine (presunte o no) alternative ma dall’utilizzo della pratica criminale di avvelenare fino ad uccidere le persone come da protocollo sostenendo che questo faccia loro bene!

  • vincenzo grippa:

    Ho mio fratello con tumori ha fatto chemio e radio ora interrotti bene tra natale e capodanno passato .
    mio fratello a causa degli effetti della radio non parlava non respirava non aveva più forza
    praticamente era in coma.
    a distanza di un mese oggi mio fratello si alza parla e cammina addirittura ieri l’altro e andato in banca accompagnato dalla figlia.
    Ho avuto altri 4 casi in famiglia curati con la medicina convenzionale e’ SONO TUTTI MORTI NEL GIRO DI 9/12 MESI ORA io dico possibile che dal 1967 ad oggi (MORTE DI MIO PADRE) SIAMO SEMPRE ALLO STESSO PUNTO?
    E COME MAI I POLITICI E QUELLI CHE COMANDANO CAMPANO TUTTI A LUNGO MENTRE I LAVORATORI NORMALI MUOIONO APPENA ANDATI IN PENSIONE?

  • Daniele:

    Ma io mi chiedo dopo aver letto tutti i commenti:è mai possibile che tutti pensino solo alle cure e mai come prevenire le malattie? Ci stiamo rendendo conto che è meglio prevenire che curare? E ançora: come si può prevenire quando al giorno d’oggi gli alimenti non hanno più le caratteristiche sane e complete che dovrebbero avere?

  • LA SCIENZA DELL’ORGONE di Wilhelm Reich

    sono disponibili i DVDs relativi a tutte le presentazioni della Conferenza Internazionale di Orgonomia, tenutasi a Roma lo scorso 4-6 ottobre 2013. Per ordini o maggiori informazioni consultare il seguente indirizzo della Associazione Italiana di Orgonomia:

    http://associazioneitalianadiorgonomia.blogspot.it/

    oppure contattare direttamente Francesco Zito al seguente indirizzo email:

    zetafrancis@yahoo.it

    Saluti,
    Francesco Zito

  • letizia:

    Ecco spiegati i miracoli……

  • geopapy:

    Chi vuole una guarigione? Mia moglie con cancro al seno duttale, operata si, ma nessuna chemio o simili, per cui mi hanno fatto ridere! Garantivano l’80 % di guarigione senza fare nessuna cura! Con chemio, radiazioni e una pastiglia x 5 anni,+ un’altra per contrastare i danni della prima, davano 8-10 % in +!!!!!Ovvio nessuna garanzia! Alla domanda se l’avrebbero consigliata alla mamma, la risposta in tutti e 3 i casi ,è stata NO!!!Bene, mia moglie si è curata con giusta alimentazione, graviola (VERA VISTO CHE VIVO IN BRASILE)Bicarbonato x abbassare l’acidità cellulare, e Melatonina!!OK, sta benissimo, le risposte continuano ad essere negative e non ha nessun problema!!!

  • lina:

    Nel 2009 mi è stato diagnosticato un carcinoma delle mammella. Sono stata sottoposta a mastectomia totale con ricostruzione con protesi contestuale. Non ho fatto nessuna cura perchè era duttale in situ. Devo dire con dispiacere che nell’eseguire il linfonodo sentinella mi hanno lesionato un nervo (così mi è stato spiegato.. che “sono stata sfortunata”) e da allora soffro di dolori neuropatici atroci dalla mattina quando mi sveglio alla sera quando mi addormento, nonostante assuma da allora dei farmaci oppiacei (tramadolo) e antidepressivi. La qualità della mia vita è un disastro, con perdite di memoria, alterazione del sonno ecc.. Oltretutto sono stata rioperata nel 2012 allo stesso “seno” per un residuo che si erano dimenticati!
    Ci sarà un modo per vivere meglio senza continuare ad intossicarmi con i farmaci e avere questi pessimi effetti collaterali? Premetto che ho 50 anni e faccio l’insegnante.

  • Giovanni:

    A proposito di Graviola……….L’Airc tra le varie cose dice questo:
    come spesso accade con le pseudocure, alla base di questa idea c’è un’ipotesi scientifica, che però per il momento è molto preliminare, e potrebbe nascondere rischi significativi. In anni recenti, alcuni studi di laboratorio hanno infatti osservato che gli estratti di graviola hanno la capacità di uccidere cellule di tumore – in particolare del pancreas, del fegato e della mammella – coltivate in vitro. Il dato è stato pubblicato su riviste scientifiche, e in teoria potrebbe aprire la strada a ulteriori ricerche. Queste dovranno però verificare se i risultati osservati in laboratorio – in cellule di tumore e non in organismi complessi come il corpo umano – sono trasferibili anche ai malati, e controllare che non comportino rischi di rilievo per la salute.

    Ulteriori ricerche? Ma se se esiste anche una possibilità che questa pianta possa veramente risolvere il problema cancro, “le ulteriori ricerche” vanno fatte subito senza aspettare un secondo di più. Ma forse non porta acqua al mulino……

  • Anita Gozukara:

    Ciao a tutti, questa è una vera testimonianza di vita come l’olio di canapa cura il cancro
    http://ricksimpsonoilcurescancer.blogspot.de
    grazie

  • maurizio:

    Lorenzo ….volevo solo dirti che il medioevo e’ finito da un pezzo.
    Stai alla larga dagli ” esperti” e dai dottori. NON SANNO UN TUBO!

  • maurizio:

    Se si portano gli esami a 100 medici si avranno 1000 diagnosi diverse…e 100 cure.
    Come giocare alla lotteria….se non vinci sei spacciato.
    State alla larga dai medici…Non sanno una beata mazza!

  • Anch’io voglio tenere la pressione sotto controllo senza dover prendere medicine come faccio……………………aiutatemi

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE