Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: http://petrolio.blogosfere.it

napoli3.jpgNo, non è una battuta sui sacchetti multicolori. Ma un dubbio amaro che viene guardando le foto della rivolta napoletana di stanotte.

De Magistris si è insediato da appena una settimana, e la città è percorsa da una rivolta come mai si era verificato negli anni scorsi. Ma non avevano votato ieri per De Magistris con percentuali bulgare? Ora gli stessi si rivoltano contro di lui, senza neanche dargli il tempo di attaccare il cappotto?

Non solo. Nelle foto si vede gente a volto coperto (mascherine anti miasmi, si come no) che sbandiera tutta contenta sopra mucchi di monnezza. Dove sono le forze dell’Ordine? Dove sono i soliti manganelli, sempre pronti all’uso in questi casi? Non ce n’è traccia; in compenso, è pieno di fotografi. Anche se sui giornali nazionali, quelli di sinistra, non si trova uno straccio di analisi e la notizia è relegata in fondo a destra.

Tutto ciò ricorda tanto certe “rivoluzioni colorate” a cui abbiamo assistito ultimamente, in cui quattro gatti hanno ottenuto risonanza internazionale e messo in difficoltà i propri governi. Emanazione diretta di chi puntava a un cambio di regime. E infatti, ecco Lettieri pronto a sostituirsi all’inetto De Magistris, dichiarando di avere la soluzione nel cassetto. Soluzione che non può certo prescindere dal governo nazionale, che infatti fa di tutto per mettere i bastoni tra le ruote al neosindaco e tiene a sua volta i decreti chiusi a chiave per lasciarlo nei casini il più possibile.

Casini che non sono solo di ordine pubblico o di cattiva fama, sia chiaro: si punta al commissariamento del Comune di Napoli, e a nuove elezioni. Un vero cambio di regime imposto a forza, per bypassare la volontà popolare e il risultato elettorale conseguito da poche ore.

D’altronde, si sa, De Magistris è isolato. E come sosteneva Falcone, chi viene lasciato solo è bersaglio di chiunque. Di Pietro teme la sua popolarità, per il PD è una minaccia al proprio sistema di potere costruito in Campania in tanto tempo, il PDL è stato espropriato da una vittoria che aveva pianificato a tavolino grazie al caso monnezza mantenuto per anni, la delinquenza organizzata non può sopportare un PM per sindaco, l’industria teme la cancellazione del business degli inceneritori a favore di differenziata e riciclo, e gli spazzini saranno costretti a lavorare. Insomma, un quadro da “solo contro tutti” che non pronostica favorevolmente.

Così, eccoci alla rivoluzione colorata. Il popolo napoletano insorge, tutti indignados, tutti all’intifada, ma con qualche mese di ritardo e senza polizia. E se questa situazione perdura, ci sarà qualcuno che ci guadagnerà.

14 Commenti a “Monnezza. E’ una rivoluzione “colorata”?”

  • Rita:

    Riconosciamo però che De Magistris non ne ha azzeccata una da magistrato. Ci autorizza a pensare che non sappia fare neanche l’amministratore. Viceversa, il suo omologo di Salerno pur appartenendo a un partito col quale discordo quasi in tutto, è un uomo in gamba. Questo per dirti che a livello locale conta più la persona che il partito che lo appoggia. Inoltre De Magistris è o sprovveduto o stupido: scopre solo ora che nel business rifiuti c’è la camorra? Non si è preparato da prima un valido piano per risolvere il problema o pensava di navigare a vista per tutto il mandato, tanto ormai aveva la poltrona sotto il sedere? In quanto al timore della criminalità per un sindaco-magistrato, ritengo che la camorra possa dormire sonni tranquilli;
    Cordiali saluti

    • luca martinelli:

      Permettimi di dissentire, cara Rita. Temo che De Magistris, da magistrato, ne abbia azzeccate troppe. Se ricordi, la sua inchiesta scateno’ il finimondo e alla fine gli fu scippata. Per primo si imbatte’ con la P3-P4. Il fatto stesso che abbandono’ la magistratura la dice lunga: ha salvato la pelle. Per capire bene la sua inchiesta, visto che i media ci hanno rifilato solo bufale, occorre avere la pazienza di leggere il librone di Gioacchino Genchi, l’uomo dei telefoni. Se sopravviverai alla lettura allora avrai le idee chiare, molto chiare. Infine saprai che Genchi, vice-questore aggiunto di Polizia, è attualmente sospeso dal servizio senza avere fatto nulla. Gli assassini del ragazzo di Ferrara, Aldrovandi, sono invece stati solo trasferiti. saluti

  • Ezio:

    Concordo pienamente con “Rita”

  • dl31:

    anch’io concordo pienamente con Rita….
    poi qualcuno potrebbe spiegarmi meglio questa cosa dei decreti che il governo terrebbe nel cassetto ????
    cioè…de magistris prima si ammazza la vita per farsi votare dicendo che risolveva il problema della munnezza in tre giorni, ed ora che è li non sa cosa fare ?????
    non aveva un piano di raccolta differenziata o non so cosa ????

  • Andrea:

    Anziché apprezzare l’inpeto di cambiamento ed il sussulto rivoluzionario del popolo napoletano che ha compreso le falsità, le collusioni e lo schifo creato dai precedenti governanti, siamo già ad attaccare un portatore di legalità. Forse non ce la farà, è dura combattere la camorra, ma meglio combattere che arrendersi a questo stato di mafia… forza De Magistris!
    Un’abitante del Nord Italia

    • dl31:

      sai cosa vuole demagistris ?????
      vuole che berlusconi, non lui, berlusconi vari un decreto legge che obblighi tutte le regioni d’italia a prendersi la munnezza di napoli anche con l’uso della forza in poche parole………..
      non importa cosa ci arrivera alle regioni, rifiuti tossici di ogni tipo, radioattivi, non importa ….e loro dovranno accettare con la forza !!!!!!
      tutto questo vuole che lo faccia pero berlusconi !!!!!!

  • Georg:

    C’è poco da ananizzare; vale, per oggi come per ieri, il commento di Carlo Farini, in occasione della sua visita nella città ai piedi del Vesuvio:
    “Altro che Italia, questa è Affrica: i Beduini, a confronto di questi caffoni, sono fior di gentiluomini”.

  • dl31:

    non ho capito bene come il governo stia mettendo i bastoni fra le ruote a de magistris ?????

  • Chicca:

    Quale e’ esattamente il titolo del libro?
    Ho 60 anni ed alla mia eta’ ho imparato a sospendere i giudizi finche’ non approfondisco.

    Da quando ho preso questa decisione so’ molte piu’ cose e vivo meglio anche se sono certamente piu’ disincantata e meno entusiasta.

    Del resto, vediamo dove ci hanno sempre portato gli entusiasmi e le infatuazioni…………..

  • archimede:

    Questo è il reale mondo della classe Politica, ..Munnezza…si trovano bene nel letame e se ne cibano quando hanno fame, purtroppo a mossa fatta da De Magistris è stata un pò frettolosa ,speriamo che i Napoletani comincino a capire che per loro ( e non solo per loro)è cominciata l’era della carestia e fame, peste e colera, adesso hanno qualcuno che vuole fare qualcosa per loro e lo sputtanano, se le cose per loro andranno a peggiorare non si devono lamentare ….gli conviene invitare Berlusconi a fare una serata di Mandolino sotto il Vesuvio cantando…O munnezza mia….tutta in fronte a te.

  • dl31:

    secondo me vi fate incantare troppo da demagistris !!!!!!
    dia prova della sua ingegnosità….e dopo lo apprezzero……fino ad ora non ha mantenuto le promesse da eurodeputato !!!!!!!
    adesso vediamo cosa sapra fare da sindaco di una citta !!!!!!!
    peccato che questa prova la dovremo fare sulla nostra pellaccia !!!!!!

  • Rita:

    @ luca martinelli:
    Sig. Luca, la invito a leggere il seg:: http://www.adusbef.it/consultazione.asp?Id=7574&C=I;
    Sono tanti gli articoli soprattutto di Filippo Facci che raccontano i flop di De Magistris (e che invito a leggere perchè sono più dettagliiati), ma questo riassume un pochino tutti gli altri. Che dire? Il Facci ha dimostrato di non essere schierato. ha scritto anche per giornali di sinistra e ogni tanto litiga con Feltri o Sallusti anche per le sue posizioni anticlericali. Che sia il De Magistris l’unico eroe che affronta impavido una marea di complottisti tutti contro di lui? Ci credo poco, vedendo come certe procure si fanno beffa di leggi uscite dal parlamento dimostrando di essere addiritura al di sopra del potere legislativo. Pertanto, l’articolo dimostra che la sua uscita dalla magistratura è stata una fuga per incapacità e nient’altro. E’ stato al parlamento europeo ma evidentemente là non c’era trippa per gatti….Sta tentando la scalata a Napoli: il suo esordio è sotto gli occhi di tutti ma siccome è anche vigliacchetto adesso da la colpa al governo Berlusconi di tutta la m…da che c’è a Napoli.

    • Cosa Urla:

      Signora Rita non sono un fans di De Magistris, in quanto se si trova oggi ad essere Sindaco di Napoli avrà fatto sicuramente un patto con il diavolo e non sarà di certo lui o Di Pietro a salvare l’Italia, semmai sono solo gli ultimi pezzi di un domino che porterà l’Italia alla rovina come pianificato dal governo ombra per offrire poi una soluzione che sarà accettata da tutti per renderci ancora più pecore e schiavi di come lo siamo oggi. Comunque la invito a leggere il caso Genchi e quello attuale del magistrato Paolo Ferraro e forse rivaluterà l’articolo che ha postato di Filippo Facci.

    • dl31:

      altro che vigliacchetto…..secondo me è ancora peggio !!!!!!
      lui vorrebbe che berlusconi vari un decreto che obblighi tutte le regioni d’italia a prendersi i rifiuti di napoli anche con l’uso della forza praticamente…….
      pero vuole che lo faccia berlusconi !!!!!!
      capito i furbetti !!!!!!!!
      questi sono veramente la rovina del mondo…..quando le persone anziane me lo dicevano non ci credevo….ma ora me lo stanno sbattendo paro paro in faccia…..

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE