Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Immagine anteprima YouTube

16 Commenti a “Dov’è il nemico?”

  • Cinzia Bianchi:

    Verissimo!
    Spero che saranno in molti ad intraprendere il cammino della scoperta di se’ stessi, che e’ l’unico veramente interessante.
    Chi e’ l’uomo del video?
    Grazie

  • Georg:

    Il Nemico è a roma, a londra, a washington, a tel aviv, a la mecca.

  • C’è chi afferma che la Non Violenza sia la migliore arma in mano agli oppressori e che Gandhi altro non sia stato che un agente dell’impero britannico. Lasciamo perdere Gesù Cristo, ché si è visto come è stato manipolato nei secoli.
    La Storia c’insegna che quando la gente raggiunge la massa critica in situazioni di oppressione, scatta la rivolta e Spartaco può essere preso a paradigma di tale fenomeno.
    Non stiamo ad indagare se le rivoluzioni sono fomentate dagli Illuminati o se siano spontanee, di fatto ribellarsi è giusto, se c’è un oppressore che se ne approfitta. Lo dice anche la costituzione degli Stati Uniti d’America.
    Dire che il nemico è dentro di noi sa tanto di New Age e porta all’immobilismo. Tanto vale che ci mettiamo tutti seduti nella posizione del loto e non ci schiodiamo più, lasciando che il mondo vada come deve andare.
    La cosa può essere accettata in India, dove si crede alla reincarnazione, ma per fortuna in Occidente la rassegnazione e la passività di fronte alle ingiustizie non ha mai fatto presa nelle coscienze.
    Permettetemi quindi di dissentire da quanto affermato nel video.
    Ciao a tutti.

    • dl31:

      purtroppo Roberto ti sbagli !!!!
      la ribellione è giusta…ma dipende da come la fai !!!!!!
      ci sono modi e modi di ribellarsi e l’immobilismo è uno di questi ….c’è anche il modello stile rivoluzione francese (manipolata dai vari robespierre) che porta sicuramente allo sfracello totale sociale…..ma….
      ….pensa invece se tutti quanti sulla terra ci fermassimo a contemplare la natura e gli animali per tutta la giornata cosa accadrebbe !!!!
      non solo si boicotterebbe tutto il sistema che collasserebbe, ma anche l’uomo s’innamorerebbe di quello che io chiamo DIO e quindi anche degli animali …….e non farebbe piu del male …sia alla terra ….sia agli animali….sia a se stesso !!!!!

    • Jacopo Castellini:

      Roberto,
      mi aspettavo questo tuo commento,
      ma non si tratta di violenza o non violenza. Indicare un nemico all’esterno è il modo migliore per non cambiare. Ma non è fanciullesco?
      Un vero guerriero vince ogni sua battaglia, perché prima di tutto ha vinto se stesso. Altrimenti, può solo perdere. La via di Don Chisciotte ha molti epigoni, ma… i risultati?

      PS Chi l’ha detto che per RISVEGLIARSI bisogna vivere in India e auto-isolarsi? :)

  • Dl31, forse un tempo è stato come tu dici, quando vivevamo nell’Età dell’Oro, o Eden che dir si voglia. Poi è successo qualcosa – la Caduta – o forse siamo cresciuti troppo di numero (troppe bocche da sfamare) e abbiamo dovuto rimboccarci le maniche. Nacquero le gerarchie e chi vi salì in cima, sgomitando, se ne approfittò di chi rimaneva in basso.
    Quali altre soluzioni proponi per tornare al paradiso perduto se escludiamo un intervento divino?
    Abbiate pietà per noi miscredenti! Anche se brancoliamo nel buio come voi credenti, ci ostiniamo cocciutamente a rinunciare alla Fede.

    • dl31:

      Roberto….
      ma perche bisogna essere credenti ????
      se ci fermiamo tutti quanti a contemplare la natura il sistema collasserà automaticamente …non bisogna essere credenti per comprendere questo !!!!
      forse oggi bisogna essere credenti nello sperare che questo possa accedere veramente…
      ….questo si ……dato che ormai a 33 anni ho capito che il male è dentro di noi in verità e solo DIO potrà veramente far qualcosa !!!!
      comunque le rivolte violente sono state create sempre ad arte dai sionisti …ma tu non credi ai sionisti…o meglio hai dei dubbi sul fatto che un elite di potenti controlli l’intero andazzo delle vite nel pianeta quindi i nostri discorsi sono come il serpente che si mangia la coda…non hanno mai fine !!!!!

  • adamo:

    Pubblico qui una parte del commento di Gino (spero non me ne vorrà) a proposito di un’altro argomento trattato ieri, ma che trovo perfetto anche in questo contesto.

    “Poiche’ e’ il denaro il centro della vostra esistenza, quella cosa che desiderate maggiormente e su cui focalizzate il vostro pensiero, allora alla guida ci sara’ il vertice del controllo del denaro.
    quando al centro dei desideri ci sara’ per esempio una persona che vi racconti poesie, allora alla guida ci sara’ un poeta.
    Niente e’ per caso, anche se ancora non lo sapete riconoscere. siete molto piu’ influenti di quanto possiate immaginare sulla creazione della vostra vita, vi sentite manipolati ed ininfluenti per il semplice fatto che vi immaginate tali. In realta’ nessuno ha il potere di farvi fare alcunche’, se voi non gli date questo potere. La paura e’ il grande vostro limite, la paura di fare ogni istante quello che sentite di fare e di solito e’ una paura per il nuovo poiche’ quello che ci si sente di fare il piu’ delle volte va in una direzione sconosciuta. La paura fa rimanere nel vecchio, impotenti, limita la creazione e rende facilmente controllabili. Ma la paura e’ personale, viene da dentro e sempre personalmente va sconfitta sostituendola col coraggio, coraggio di seguire se’ stessi, quella parte della vita che rifiutiamo di accettare che esista.”

    La spiegazione del perchè sia più importante non trovare nemici esterni, ma agire su se stessi. Da incorniciare.

  • Cinzia Bianchi:

    Come mai dopo 2000 anni Gesu’ non viene dimenticato?
    Perche’ tutti i popoli della terra festeggiano il Natale?

    • Jacopo Castellini:

      Infatti, Cinzia, ricorderà le parole “se non conoscerete voi stessi, vivrete nella povertà e sarete la povertà” ;)

  • mentre una parte di noi cerca il nemico interiore e fa di tutto per domarlo e vincerlo, l’altra parte dell’umanitá ci vede come suoi nemici e ci massacra.
    risultato finale? vinceranno sempre coloro che vedono il nemico nel prossimo e senza scrupoli e senza pietá lo eliminano.
    purtroppo é la condizione del nostro pianeta o della nostra dimensione, cambiare le cose é soltanto utopia . soli non potremo mai cambiare le cose e gli dei sono occupati a giocare ai dadi

  • Cinzia Bianchi:

    Angelica,
    per le scritture Vediche questa e’ Kali yuga, l’epoca della discordia e dell’ipocrisia.

    “Ritenendosi saggi, gli sciocchi immersi nell’ignoranza, ma sicuri di se’, si aggirano urtandosi come ciechi guidati da un cieco” (Mundaka Upanishad).

    “Tuttavia alcuni possono raggiungere la perfezione in pochissimo tempo” (Linga Purana)

  • matis:

    egregio sig. Bellia,
    filosoficamente parlando potrebbe starci ma qui non si tratta di capire chi è il nemico: vede ci interessa capire meglio come progredire tutti insieme senza prenderla nel culo ogni volta, capisce vero?

    • Jacopo Castellini:

      Non rispondo per Bellia, ma condivido quanto dice nel video.
      Qui non c’è filosofia, anzi: deresponsabilizzarsi è comodo, ma é efficace?
      Chi si fa sodomizzare lo fa di sua spontanea volontà, perché privarlo di tale godimento?

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia