Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

L’ amico SIMONE che è il responsabile del sito di MAESTRODIDIETROLOGIA, mi ha chiesto di far postare le sue riflessioni sul potente e inquietante MONDO delle EGREGORE sul BLOG di S.L.; lo faccio molto volentieri per la stima che ho per una persona intelligente e documentata come lui sottolineo però che NON condivido del tutto la sua analisi, personalmente ritengo al contrario di quanto lui afferma che esista anche un MONDO e una REALTA’ esterna a NOI “condizionati” fortemente dall’ EGO(=MENTE) come credo che esistano degli ESSERI COSMICI in altre DIMENSIONI parallele molto più evoluti “tecnicamente” e “spiritualmente” della RAZZA UMANA attuale !!!

NAMASTE’
& HASTA SIEMPRE
SDEI

La conoscenza dello spirito è la conoscenza e riscoperta di DIO, inteso come concetto, meglio dire del nostro D’IO interiore, la conoscenza spirituale è utile per capire cosa siamo e perchè siamo … L’esistenza della realtà materiale è invece costruzione della matrice illusoria, voluta dai culti millenari …
La grandezza dell’uomo ma anche la sua miseria, è quella di essere DIO, il concetto DIO, cioe’ caos quantico potenziale.
DIO, essendo IL TUTTO, è sia bene che male, infatti, a livelli più alti queste categorie dello spirito non hanno alcuna differenza …
La possibilità dell’uomo di compiere sia il bene che il male, rappresenta simbolicamente la sua perfezione, lo è in POTENZA …
Perfezione, non significa necessariamente solo il BENE, significa anche il MALE e l’uomo contempla più o meno “liberamente” entrambe le opzioni, essendo DIO …
Una divinità per essere perfetta, deve comprendere ed essere tutti gli scenari numerici in campo possibili …

DIO ESSENDO IL CONCETTO DEL TUTTO e non spirito antropomorfo come anche inconsciamente abbiamo appreso durante i secoli, comprende IL BENE ED IL MALE, è sia l’angelo che il diavolo, non esiste una contrapposizione dualistica dal punto di vista del TUTTO …
Quindi la conoscenza del concetto DIO, è L’UNICA STRADA MAESTRA per capire DIO, “esistere e basta”, come fossimo delle pietre, un corso di un fiume o corredo vivente cosmico, non porta a nessuna elevazione spirituale, perchè la materia circostante, in realtà, esiste dentro di noi come ricordo ancestrale di quello che ci hanno tramandato i culti atavici …

La nostra percezione del cosmo, è pura costruzione olografica, è un software che si è tramandato durante l’evoluzione umana attraverso il DNA, NON ESISTE NULLA FUORI, il fuori non c’e', noi vediamo con la mente e gli occhi sono una cassa di risonanza, un pò come le casse di uno stereo, quindi proiettano lo scibile cosmico in un apparente esterno, ma la visione avviene dentro la nostra mente …

Le casse di uno stereo propagano all’esterno il suono, che nasce all’interno del CD PLAYER e non dalle casse che rappresentano solo il MEDIUM che veicola il suono “ESTERNAMENTE” …
Il CD è IL NOSTRO CORPO, i dati scritti sono le nostre esperienze spirituali di incarnazionI, la MUSICA nella sua totalità è il concetto DIO …
La sala concerto è la realtà illusoria …
Lo stesso avviene per i nostri occhi e per i nostri sensi, noi pensiamo di vedere un mondo esterno e di fatto lo perecepiamo veramente REALE e tangibile, interagiamo con esso, ma è il frutto del nostro interno proiettato “fuori”, cristallizzato e reso vivo, ma solo vibrazione da noi MISURATA come materiale/reale, però relativamente alla nostra percezione illusoria TERRESTRE, che non è certo l’unico metro oggettivo per analizzare e misurare la realtà … Quindi, ESISTERE senza conoscere rappresenta solo l’apparenza dell’essere, la sua proiezione, un nostro desiderio effimero che si è concretizzato, un sogno che abbiamo fortemente e magicamente voluto INCARNARE …

Conoscere, quindi soffrire e morire, oltre ad amare e godere della propria vita, dei propri affetti ed interessi, rappresenta l’essenza dell’esistere, la strada maestra per la MONTAGNA SACRA …
Rappresenta le esperienze terrene ed ultradimensionali dello spirito individuale che dovrà percorrere eternamente e circolarmente per tornare ad essere IDEA, una volta purificato, attraverso la sua introspettiva conoscenza intrinseca del D’IO …
Un pianeta vive, ma non pensa e non ha cognizione del SE’, non ha senso dell’umorismo anche chiamato spirito, ne astrae il pensiero, non essendo scisso come noi umani, cioe’ essendo solo materia proiettata vibrazionale, anch’essa meravigliosa e di origine divina ma pur sempre MAYA …

Lo stesso discorso di MAYA, vale per il nostro corpo umano o involucro dello spirito, fatto della stessa materia dell’acqua e “oggetto” non pensante, se non fosse che noi abbiamo la possibilità HARDWARE o semplicemente il desiderio di RI-sintonizzarci con il divino ultradimensionale, un pò come avviene per una RA-DIO quando, girando la manopola, capta altre FREQUENZE …

La sintonizzazione ci permette di ESSERE, noi siamo nati per fare esperienza, perchè, essendo DIO, DOBBIAMO ANCHE ESSERE QUESTA ESPERIENZA; sarebbe bello e facile poter solo esistere e basta, ma non sarebbe reale e di fatto possibile …
MAYA è un velo che talvolta dobbiamo togliere per non perderci nella matrice illusoria e ricordarci chi siamo e tornare circolarmente IN noi, in D’IO, dopo il nostro individuale e collettivo cammino iniziatico ..

L’ esterno è proiezione fisica, è pura carica elettromagnetica, mentre noi siamo anche spirito, fiammele dello stesso fuoco, lo stesso fuoco, quel fuoco che scalda e talvolta uccide, così come la sua magnificenza risiede nel fatto di essere e contemplare anche empiricamente entrambe le opzioni in campo …

Il tutto quantico esiste per necessità matematica o meglio potrebbe anche non esistere in altri lidi, ma qui esiste perche’ DEVE/NECESSITA tutte le infinite e circolari casuali/causali scelte di manifestazioni dell’ ESSERE …

A livello quantico, ESSERE O NON ESSERE, PARAFRASANDO SHAKESPEARE, non è un problema …
Semplicemente, E’ in quanto può ANCHE ESSERE o NON-ESSERE …

L’uomo, meglio la sua ESSENZA SOTTILE, essendo divina
è già DIO, LO è SEMPRE STATA, se lo deve solo ricordare e svelare MAYA e noi uscire dal sonno biologico …
La sofferenza e l’odio sono conseguenza e possibilità causali/casuali delle manifestazioni anche del BENE e viceversa, sono fattori legati tra loro ed interdipendenti, non esisterebbe DIO, come concetto, senza la possibilità quantica di espressione casuale/causale di entrambe le categorie in infinite variazioni numeriche e possibilità di incarnazioni e manifestazioni dimensionali …
DIO è kaos …

Cristo, o meglio il suo concetto primario alchemico, è luce, LUCIFERO è GNOSI CRISTICA, non persona fisica come si impara da piccoli, il culto ed il potere temporale ad esso funzionale è DIABALLO\diavolo, quindi illusione MAYA e le religioni sono servite per CREARE ED ALIMENTARE QUESTA MILLENARIA EGGREGORA DOMINANTE, celando e reprimendo il nostro D’IO per proiettarlo esternamente IN DIO, ANTROPOMORFIZZANDOLO E RENDENDOLO UN TOTEM ARCHETIPO PLAGIANTE E DI COMANDO …

La realtà MATERIALE antropomorfa è di natura diabolica perchè ci relega alla credenza dell’esistenza della natura in quanto TALE, che invece è solo prigione mentale della matrice MAYA che noi stessi ci siamo costruiti nell’evoluzione del KAOS QUANTICO …
Mentre lo spirito individuale e collettivo, rappresenta DIO o almeno la sua IDEA che ci è permesso empiricamente di sentire e/o capire in questa specifica realtà in cui siamo incarnati …

Noi ci percepiamo scissi in differenti individualità in questa realtà, ad un livello molto basso e “pesante” lo siamo effettivamente “divisi”, ma noi già siamo  DIO dalla nostra stanza dimensionale, sotto falsa veste e dal nostro relativo punto di vista, se ci percepissimo fuori dalla materia illusoria, saremmo individui spirituali e contemporaneamente il tutto, i singoli numeri e il totale dei numeri stessi …
MDD

Link: http://maestrodidietrologia.blogspot.com/2011/02/il-velo-di-maya-e-leggregora-dio.html

25 Commenti a “IL VELO DI MAYA E L’EGGREGORA DIO”

  • Jacopo Castellini:

    Appunto, quindi siamo dèi che fingono di non esserlo e giochiamo al gioco delle vittime in un mondo che, invece, è la nostra proiezione :)

  • Jacopo Castellini:

    @ SDEI, non vedo il contrasto tra gli “esseri cosmici” e l’immaterialità della materia. Anche nell’illusione possono esistere più dimensioni, non trovi? ;) D’altronde, se tutto è illusione, tutto è vero! :)

  • Watcher:

    riposto una cosa che in questo, quadro di Interessanti speculazioni metafisiche,
    sembra legare, però verso una ottica storico -sociale
    se anche cosi tu pensi?
    credo che la metafora della caduta, sia il punto simbolico archetipale molto importante che riguarda tutto e che ogni religione ha interpretato purtroppo in maniera dogmatica, personale e manipolativa.
    C’è stato un mitico (non tanto mitico ormai) tempo in cui l’essere umano era strettamente connesso con il tutto indivisibile, avendo capacità di percepire l’unita divina, era in grado di avere a disposizione le leggi universali comprenderle e trascenderle, in atti magici e creativi.
    Poi in un certo qual modo (forse rintracciabile nell’ultimo periodo Atlantideo)
    Ci fù divisione tra “antropos e cosmos”, in cui antropos si fà padrone del proprio destino egoistico in berbe ai principi di equilibrio retti dal creato e perdendo di fatto il legame con esso nella dimenticanza. I pochi uomini che nel lontano passato, poi, hanno tenuto custoditi i segreti di cui erano a conoscenza, hanno creato dei miti come il Prometeo, il fuoco della conoscenza, spesso accostato a lucifero, il portatore di luce atto a simboleggiare la conoscenza antropocratica dell’essere umano (vedi la grande statua del Prometeo del Rockfeller center a New york , ma in quest’ottica si fa un uso politico e privato del mito poetico, ciò che vogliono da sempre gli uomini di potere del mondo, ovvero luce di conoscenza egoistica per se stessi ed altri pochi eletti, la separazione elitaria da millenni) illudendo il popolo che l’aspirazione massima è il lottare per acquisire potere personale sugli altri, poichè esso è limitato e destinato a pochissimi.
    La Religioni si sono quindi formate come mistificazione, del vero cammino dell’uomo a guardia del vero risveglio interiore, depistandolo e confondendolo nella dicotomia bene-male, attribuendo spesso significati totalmente distorti e invertiti a questi due concetti. Ciò per cui l’uomo è metaforicamente caduto, non è per creare al massimo grado nel mondo tecno-materialistico ed ergere una piramide sempre più alta in cui innestare l’occhio antropocratico che vede tutto, sostituendosi a Dio. Ma sarebbe invece (specie in questo delicato momento storico) la dimensione in cui si ha l’onere/onore di capire, ricordare cosa siamo e da dove veniamo, ovvero il perché dell’esistenza.
    La luce di conoscenza, non è per pochi, e per tutti. Il mito poietico del Prometeo è ambivalente, ma se ne è fatto un uso solo politico e privato. È invece il fuoco interiore col quale ognuno illumina la propria strada solitaria di ritorno all’unione con il tutto.
    Per cui secondo me e non solo, qualunque atto separatorio dall’essenza, dall’etica, dall’amore e soprattutto, un operato rivolto solo verso il se, è inquadrabile nel concetto metafisico di male, cioè il contrario del cosiddetto servizio agli altri ( non in termini mutualistici, ma nel provare a mettersi nelle condizioni altrui accostandole alla propria esperienza) considerando che il punto è, di riconoscersi e percepirsi particella,
    sì! unica e meravigliosa, ma non superiore, elitaria o eletta, invece connessa con altri innumerevoli particelle, coese nel tessuto del tutto. Gli altri sono specchio di te stesso, tu se specchio per gli altri.
    È tempo appunto di ritornare alla fonte, ricongiungere l’antropos-cosmos, accendere la luce per vedere che DIO e veramente tutto intorno a noi, la sua emanazione è, assieme all’ossigeno, l’energia vitale o etere che ci entra nei polmoni.
    Più perdiamo potere e controllo di noi stessi, più acquisiamo potere divino nell’amore di noi stessi con gli altri, arrivando persino a poter mettere il naso oltre questa realtà e fare esperienza diretta della magia dell’universo, ove veramente potremmo disporre di possibilità di creazione elevatissime.

  • Si, concordo Watcher, bel commento il tuo, molto interessante, uno dei migliori in rete che ho letto fino ad ora su queste difficili tematiche metafisiche… :)
    Ti invito a leggere il mio blog e ad intervenire quando vuoi…
    maestrodidietrologia.blogspot.com

    PS: GRAZIE MILLE A SDEI per la sua disponibilità e per aver fatto pubblicare un mio articolo su STAMPALIBERA, ovviamente, grazie anche a STAMPALIBERA per l’ospitalità…
    HASTA

  • Watcher:

    grazie Maestro di Dietrologia, è che il tuo post ne suscita di cose! molto volentieri leggerò e parteciperò al tuo blog, felice di condividere. a presto

  • SDEI:

    @WATCHER,
    pseudonimo curioso il tuo da che cosa deriva dalla STORIA o dalla FANTASIA(!?); ti ho già scritto sul BLOG di MAESTRODIDIETROLOGIA che trovo anch’io interessanti le tue riflessioni
    sull’ IO e sul TUTTO/UNO/DIO, ti dirò che è il tema più dibattuto sul BLOG di MDD dove diversi lettori SONO purtroppo ancora fortemente condizionati dal proprio ipertrofico EGO(=MENTE) che isola e divide e così poi il RIS-VEGLIO si allontana SEMPRE di più !!!

    NAMASTE’
    & HASTA SIEMPRE

    • Watcher:

      Ciao SDEI cosa intendi storia o fantasia? cerco umilmente di pormi come OSSERVATORE della realtà(?) cosa alquanto non facile……

  • SDEI:

    @JACOPO,
    quello che affermi è TUTTO VERO ma se lo guardi da una prospettiva diversa è invece TUTTO FALSO perchè TUTTO è “relativo”; la DUALITA’ è nel nostro “esistere”(illusorio!?) SEMPRE presente e SEMPRE lo sarà almeno nella nostra attuale IIIa DIMENSIONE, ti chiedo cosa significa per te il RIS-VEGLIO e A-SCENDERE “spiritualmente” alle altre DIMENSIONI e poi ti sei mai chiesto se fossimo proprio NOI ad ESSERE invece l’ ILLUSIONE di una MENTE(=INTELLIGENZA) COSMICA più grande e potente e antica di EONI della nostra !!!???

    NAMASTE’
    & HASTA SIEMPRE

  • Jacopo Castellini:

    SDEI,
    risvegliarsi ed ascendere significa divenire in atto ciò che siamo in potenza, proprio identificandoci con quella mente cosmica. Per cui “noi” siamo prodotti di quella mente cosmica solo se ci identifichiamo con il nostro ego alterato, accettandone le limitazioni fittizie.
    Buona domenica!

  • SDEI:

    @WATCHER,
    sul BLOG di MDD scrive spesso un lettore dal sopranome DEMOCRITO(come il filosofo greco)=STORIA; il mio sopranome mediatico è invece SDEI che è una parola “esoterica” composta da due altre parole quindi SDEI=FANTASIA(ESOTERICA), NON conoscendo l’ inglese mi aveva incuriosito il tuo sopranome mediatico ho fatto delle ricerche e da WIKIPEDIA risulta che WATCHER(=OSSERVATORE)=FANTASIA ora la mia curiosità è soddisfatta ecco tutto qui !!!

    HASTA SIEMPRE

  • Andrea:

    molto bello il post e altrettanto bello il commento di Watcher. Personalmente ritengo valide e non necessariamente antipodali entrambe le teorie: le altre persone (così come la natura e gli oggetti) sono allo stesso modo “essenza”, ma possiamo farne esperienza solo attraverso noi e la nostra evoluzione.

  • Enrico:

    Gli stregoni toltechi sapevano che il mondo in cui viviamo oggi è solo una descrizione, e che siamo legati a questa descrizione dalla nascita a causa di un condizionamento da parte di tutti gli altri che sono sintonizzati sulla stessa frequenza, che vivono nella stessa descrizione. Così si crea questa stabilità e ci si dimentica che questa non è l’unica descrizione, non è l’unico mondo in cui possiamo vivere, e per poter arrivare a capirlo usavano delle tecniche per imparare a vedere direttamente l’energia dell’universo.

    Svilupparono così un sistema per riprogrammare il proprio comportamento, cercando di staccarsi dai capricci dell’ego che identificarono in una installazione aliena, una seconda mente instillata alla nascita da esseri parassiti allo scopo di sottrarre energia all’uomo.

  • x puro caso sono inciampata in questa pagina…STRABILIANTE !!!

  • SDEI:

    @CARLA,

    se NON lo hai ancora fatto leggiti anche gli altri POST sulle EGGREGORE;
    se gran parte dei LETTORI/LETTRICI di SL capirebbero fino in fondo la potenza nel BENE & nel “male” di questo pochissimo conosciuto strumento “ENERGETICO COLLETTIVO”,
    credo che molti dei “mali” del MONDO verrebbero annullati o quantomeno depotenziati nella loro FORZA poi un consiglio leggiti anche HIDDEN HAND e il KIBALION !!!

    NAMASTE’-ALOHA-HASTA SIEMPRE
    SDEI

  • chemi:

    Cristo afferma che siamo dei, quando affermano che seguono gli schemi della verita’ concettualizzata, e non accettavano il fatto che dicesse di essere figlio di dio. Se non ci si attacca alla sua parola, dove solo lui puo’ darne la vita, non si e’ attaccati al fondamento del tutto. Io sono la via la verita’ la vita. Nessuno viene al padre se non per mezzo mio, e nessuno viene a me se il padre non lo attira. Io e il padre siamo uno. Chi ha visto me ha visto il padre. La mia parola e’ spirito e vita e sara’ quella che giudichera’ l’ universo nell’ ultimo giorno. Prima che il mondo fosse, IO SONO.
    IL mio regno non e’di questo mondo. Io ritorno da dove sono venuto ma vi mando il mio spirito. Che direte voi quando vedrete il figliuol dell’ uomo venire sulle nuvole con la potenza dei suoi angeli e dei suoi santi. IO regno di dio e’ dentro di voi. Qualunque cosa chiederete nel mio nome, io la faro’. Chi mi ama ascolta la mia parola ed io lo resuscitero’ nell’ ultimo giorno. Come il padre mi ha mandato cosi io mando voi.
    Chi mi testimoniera’ davanti agli uomini cosi io lo testimoniero’ davanti al padre mio.
    Chi si vergogna di me io mi vergognero’ di lui. Non chiunque dice signore signore entrera’ nel regno dei cieli ma chi fa’ la volonta’ del padre mio. Chi non semina con me disperde, chi semina con me semina a vita eterna. Io ho vinto il mondo. Il diavolo mi ha chiesto di vagliarvi come si vaglia il grano, ma non temete, io sara’ con voi fino alla fine del mondo. Ora me ne vado al padre e vi mandero’ il mio spirito che vi consolera’, e vi guidera’ in ogni verita’, e la verita’ vi fara’ liberi, affinche’ il vostro cuore si riempira’ di gioia. Chi vuol seguire me lasci ogni cosa e ne ricevera’ ancora di piu’. Io non sono venuto a portare la pace in questo mondo, ma il fuoco. Sarete perseguitati e pensando di fare bene davanti a dio vi cacceranno in prigione e nei tribunali, ma non mettevi parola sulla vostra bocca, perche’ il mio spirito parlera’ per voi. IO sono l’ alfa e l’ omega.
    Io sono la pietra angolare che i costruttori hanno scartata. Se la vostra fede fosse come un granello di senape direste a questo monte di spostarsi e si spostera’.
    -E a te che te ne viene, se io volgio che rimanga fino alla mia venuta? ( giovanni-scrisse apocalisse : rivelazione di gesu’ cristo ) .

    Se la verita’ non passa per la deita’ fatta uomo risorta e vivente come mediatore, manchiamo di centrare il segno. Cielo e terra passera’, ma non le mie parole.

    Senza di me non potre fare nulla. Ama il signore iddio tuo e ama il prossimo tuo come te stesso, questa e’ la legge e i profeti.

    • Longino:

      Come ieri, anche e soprattutto oggi è la Parola di Gesù a fare piazza pulita delle “favole”, specialmente di quelle che sono veri e propri veleni per lo spirito.
      Ma ciò avviene solo chi a chi sente, nella parte più intima di Sé, che i “conti non tornano”, in queste favole che narrano (e che anzi spesso postulano: ossia danno per assunto, per pre-giudizio, in un’operazione che è radicalmente all’opposto di quella che fa o dovrebbe fare ogni sincero cercatore di verità. Che appunto si mette alla ricerca della verità perché sa che gli manca, in tutto o in parte) di un Dio che “essendo IL TUTTO, è sia bene che male, infatti, a livelli più alti queste categorie dello spirito non hanno alcuna differenza …”

      Se si legge la Parola di Gesù ascoltandola realmente e non continuando ad ascoltare sé stessi ed il proprio mai interrotto dialogo interiore: allora ci si avvede instantaneamente dell’inganno insito in queste parole, ed in tutte quelle a loro similari.

      A te che ti stai lasciando tentare da queste favole velenose, mi limito a chiedere: se così è (se Dio è sia bene che male) allora perché hai un moto di intimo rigetto nei confronti di quel male elevato all’ennesima potenza per sistematicità ed omnipervasività che è la TRANSUMANIZZAZIONE ( stampalibera.com ) operata attraverso le scie chimiche?
      Se Dio è bene e male, allora è parte di Dio anche l’abominio della transumanizzazione.
      Perché ti opponi e rigetti ciò che è parte di Dio?

      Che la Luce, la Verità e l’Amore illuminino le tenebre, svelino le menzogne e riscattino l’odio in cui siamo immersi.

    • Longino:

      Evidentemente, chemi, la mia domanda finale non era rivolta a te.

      Che Dio ti benedica per l’uso che fai della Spada: la Parola di Gesù.

      Di cui sempre più, in questi Tempi Ultimi, è manifesta l’imprescindibilità: nel senso che La si può rifiutare ma sempre meno La si può ignorare (com’è stato per vent’anni nel mio caso, ad esempio).

      E infatti i Tempi Ultimi sono caratterizzati proprio dall’annullarsi dello “spazio” (spirituale, mentale e finanche fisico) per i cosiddetti “tiepidi”: che dovranno alla fine scegliere se unirsi ai freddi o ai Caldi.

      Laodicea insegna

      • miche:

        Non c’e’ dottrina, religione, scienza, scoperta, libero pensiero, ricerca, che non si sforzi a dimostrare una verita’ che e’ stata e che ha a venire e che poi sara’.
        Nello stesso tempo, non c’e’ nessuna valenza o conoscenza, che non sia nel contesto vulnerabile o adirittura inconcigliabile, quando si vuole proporla, crederla, o affermarla.
        Sono tutte tessere, chi piu’ o meno, di un medesimo disegno per ricomporre una comprensione. Tutte sono vulnerabili, o per logica, o perche’ sono insufficenti, o perche’ portano a tanti vuoti, altre perche’ proprio valgono 1 e non valgono 9.

        C’e’ pero’ un sunto che non sbaglia mai, quello di eludere la conoscenza stessa, che porta conflitto e riassume le cose in vero o falso, male e bene, materiale o spirituale, torto o ragione, ED E’ LA PARTE DI DIO CHE SI IDENTIFICA IN MISERICORDIA E GRAZIA, SALVEZZA E REDENZIONE, DOVE L’ ESSERE UMANO PROPRIO SI UNISCE CON LA PARTE VITALE DEL SUO ESISTERE CON L’ ESISTERE DEL SUO CREATORE-UOMO-DIVINO.

        C’e’ un punto in ogni creatura che e’ spirituale ed e’ l’ essenza prorpia sua della sua vita. Senza quella, non esisteresti come creatura, ma saresti materia solo. E’ imparagonabile ad ogni altra cosa, dimensione, oggetto, o vivente terrestre o extra.
        Paolo dice che, cristo e la sua grazia, pervade tutto e tutti, e non c’e’ creatura vivente di ogni tipo che non ne e’ parte secondo la sua creazione.

        Cristo afferma che era prima ancora della creazione del mondo, e che si e’ manifestato secondo un tempo e un disegno di dio o delle concause della creazione, che conosce perfettamente solo lui. Egli e’ sempre stato, e questa dimensione e’ sempre stata.
        Solo che ora, e’ sempre piu’ manifesta e globale. Anche questo e’ scritto come dinamica, prima della soluzione e risoluzione del mondo creato, visibile e invisivile.
        Oggi ne abbiamo la visione, come risveglio, conoscenza, e dinamica degli eventi.

        Molti leggono che, ed e’ una prassi che si confa’ anche come dinamica e scienza, il tutto e’ come sempre e’ stato umanamente parlando, e gli eventi e le problematiche sono state per ogni epoca, lasciandosi le medesime tematiche di strascichi, dove cambiando tempo storico, ritornano e continuano cambiando le forme e le tematiche da vagliare.
        Ma, che sia cosi o non sia cosi, il tutto si restringe, si unisce, e si compie, lasciando sempre piu’ meno spazio d’ azione ad altro. Quindi, il tutto si sta’ compiendo.

        Si compie come distruzione umana, si compie come cambiamento universale della nostra creazione imperfetta e influenzata da noi e dal tutto, si compie come separazione fra chi cerca, trova, crede e spera una dimensione che riconosce essere, ed essere parte.

        Nonostante sia anche fatica, a volte incomprensibile, razionalmente, assimilare una verita’ che viva dentro di te, quando razionalmente vorresti avere una magia dalla verita’ letta o scritta, la bibbia, nella sua apparente contradizione, e’ e rimane la testimonianza piu’ fondamentale, come verita’, storicita’, e manifestazione. Basta unirla nel sentiero giusto, e non si puo’ fare, se non la si prende interamente, vale a dire,
        dalla genesi, alla storia come simbologia ma anche come eventi, ai profeti, alla venuta di cristo, ai vangeli, e sopratutto, all’ unico ministro e apostolo dato alle genti per spiegare una parte e un profilo importante della chiave d’ apertura semplice e comlessa della comprensione, che e’ paolo, senza scartare la parte finale che e’ apocalisse, tradotta e compresa oramai appieno, nella sua complicata comprensione e traduzione, ma anche spiegata in tutta la sua semplicita’.
        Anzi, in tutti i lati oscuri o contradittori, o attaccati perfettamente a discredito, anche con perfette prove storiche, tutto questo rimane il piu’ alto, vero e grande contenuto
        che abbiamo come verita’ e rivelazione. La mano sopra le righe errate, del rimanente che rimane, e’ mano di dio che parla.

        C’e’ solo un mediatore che rende vero il senso e lo spirito della comprensione, e quello dell’ attuazione, lo spirito stesso.
        E come noi siamo anche tutto cio’ che non troviamo, e siamo odio, conflitto, contradizione, vuoto, incapacita’, ma anche vita e tanto altro, cosi ancora la verita’ con i suoi conflitti di manifestarsi e agire, benevolmente o malamente, si lasciaprendere oltre tutti questi conflitti e incompresione, e si da’ su altre dimensioni che stanno sopra e dentro di noi. E’ li il centro d’ equilibrio, dove sinceramente, ogniuno dovrebbe limitarsi e stare, perche’ dio dice pure: io sono l’ iddio tuo, essendo di tutti, ma conoscendo ogniuno indistintamente e propriamente. Quindi, ogniuno ha la sua dimensione con cui misurarsi, ma alla fine, siamo limitati a creature, e in quanto tali, la misura e’ della creatura-creatore-fatta uomo, stampata in ogni suo verso e dimensione, e manifestata in carne, e agente tutt’ ora spiritualmente, tramite la sua testimonianza e la sua azione come verita’ e parola. Chi centra in ogni momento questo, afferma che, fiumi di acqua viva usciranno da coloro che lo credono e lo vivono, e in questi fiumi, c’e’ di tutto, dato di volta in volta e mai posseduto interamente, affinche in ogni momento della tua vita, sii propenso e attirato a questo, con tutto te stesso.

        Mi fermo qui altrimenti copro la pagina.

  • In effetti,come dice anche CARLA, e’ piaciuta anche a me questa pagina.

  • SDEI:

    @CARLA(& SIMILI),

    scrivi “per puro caso….” ebbene sappi che niente succede MAI per caso;
    lo affermo convinto PERCHE’ lo sto sperimentando quasi quotidianamente nella mia esistenza TERRENA e Ti faccio un esempio molto significativo,
    fino a qualche TEMPO fa mentre commentavo con impegno & costanza sul SITO di MDD credimi NON conoscevo assolutamente STAMPA LIBERA potente strumento di INFORMAZIONE(=10/15.000 visite giornaliere) neanche ne avevo sentito parlare,
    OGGI guarda caso SONO diventato addirittura un suo AUTORE che condivide con VOI con grande “passione” LETTORI/LETTRICI le mie/nostre CONOSCENZE e RIFLESSIONI sui tanti importanti TEMI legati alla nostro VIVERE su MADRE TERRA !!!

    NAMASTE’
    SDEI

  • a&y:

    junfanjeetkunedo.it l’ultima foto:il suo significato e’, NON MOLLARE MAI…….NON MOLLARE MAIII……..

  • a&y:

    C e’ un errore.tra quelle foto ce ne’ una che significa: non mollare mai..

  • sark:

    Fratelli peccatori pentitevi spurcaciun. E leggete a’ bbibbiaaaa E vattacconfessaaa Scherzi a parte sono articoli essenzialmente interessanti anche se talvolta si perdono un pò in una fantascienza spicciola ed eclettica. Vabbé lasciamo perdere…. comunque interessante e… vattacconfessaaaaa spurcaciun pervers gnurant e basta co’ ste mutande di Belén. Come al solito contro la grettezza e la stupidità serve solo una sana ed intelligente ironia verso chi di “favole” al popolino beota ne ha raccontate davvero tante !

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia