Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: LoSai Milano * Link

Forse non tutti sanno che quando l’Italia è entrata a far parte dell’Europa e di conseguenza dell’Eurosistema (grazie al sig.Prodi) ha dovuto accettare dei precisi regolamenti irrevocabili impartiti dalla BCE. Ora vi mostro una foto tratta dal documento La politica monetaria della BCE che trovate sul sito di Bankitalia facendo questo percorso:

-http://www.bancaditalia.it
-Banca centrale
-Operazioni di politica monetaria e di gestione della liquidità
-Obiettivi e strategie
-La politica monetaria della BCE

Penso che dopo aver letto questo passaggio tutto vi sembrerà più chiaro, chiunque salirà al Governo dopo Berlusconi dovrà sottostare comunque a questo articolo della politica monetaria. Se questo non vi bastasse vi porto un esempio più che lampante e recente: il referendum proposto in Grecia da Papandreou:

La notizia shock che apre il mese di novembre 2011 viene dalla Grecia: il premier socialistaPapandreou ha dichiarato di voler concedere un referendum popolare per chiedere ai greci se sono d’accordo o meno sul salvataggio del debito pubblico. L’uscita del leader socialista, che giunge dopo settimane di negoziazioni tra le istituzioni greche e il temibile trio BCE-UE-FMI, lascia tutti di stucco visto l’atteggiamento abbastanza prono di Papandreou tenuto finora riguardo ai dettami dei capocci europei e mondiali della finanza su come salvare la Grecia dai debiti.

Qui il resto dell’articolo.

Cosa succede poco dopo?

 Il pressing operato nelle ultime ore da Francia e Germania, con il sostegno della Ue, ha infine spinto il premier greco George Papandreou a ritirare l’idea del referendum confermativo sulle misure approvate in sede europea.

Qui il resto dell’articolo.

Perfetto, arriviamo alla nostra conclusione: come avete potuto constatare dai fatti e non dalle invenzioni, l’Eurosistema ha un potere enorme nei confronti degli Stati membri, una vera e propria dittatura, quindi dopo  la manovra finanziaria di quest’anno che induce il nostro paese a raggiungere il pareggio in bilancio entro il 2014, i Governi che succederanno questo (sperando che non siano tecnici) saranno obbligati a mantenere le promesse fatte alla BCE che vuole indietro i soldi che ci ha prestato e chi sarà a pagare lo sappiamo bene ma se leggete qui avrete il quadro completo. Dunque siamo arrivati alla nostra conclusione, i politici TUTTI sono in mano alla BCE e fino che non ci riprenderemo la sovranità monetaria non potremo mai eliminare il debito pubblico.

I politici devono essere astuti e ingannevoli, qualsiasi codice morale lascia un politico vulnerabile
Rotschild

 

23 Commenti a “Se cade Berlusconi non cambia nulla e ve lo dimostro”

  • cristiano1970:

    17 anni e mezzo per togliere definitivamente di torno il miliardario mafioso di Arcore.
    Ci vorrà molto meno per eliminare definitivamente i “finti comunisti” dell’opposizione.
    La vera svolta ci sarà con la rete dei cittadini.

    • Mariano:

      Io credo che i “collegi deiprobiviri” e la “meritocrazia” siano il passato!!
      MERITOCRAZIA = DISCRIMINAIZONE.
      Qualcuno è più bravo di te? Più preparato di te? Più intelligente di te? ALLORA MERITA DI PIU’ E MAGARI MERITA ANCHE DI COMANDARE.
      NON SARA’ SOSTITUENDO UNA NUOVA OLIGARCHIA A UNA VECCHIA OLIGARCHIA CHE COSTRUIREMO UN MONDO SANO E UMANO.
      Questa non è libertà, non è solidarietà, non è umanità!
      Democrazia è alternanza e collegialità più ampie possibile.
      Libertà è autosufficienza ( individuale e sociale) e ugugaglianza nei diritti DI TUTTI
      LA MERITOCRAZIA DA PIU’ DIRITTI A CHI TEORICAMENTE MERITA DI PIU’!
      E LO STATO D’ANIMO DI CHI “SAREBBE” MENO MERITEVOLW ( CIOE’ LA MAGGIORANZA)?
      ANDIAMO AVANTI INVECE DI ANDARE INDITRO

      • Ezio:

        “MERITOCRAZIA=DISCRIMINAZIONE” Visto come la pensi, quando ti viene un accidente qualunque fatti curare da un dottore promosso con gli esami di gruppo (tutti uguali=tutti promossi) e poi, per male che vada, le pompe funebri sono ancora in funzione per cui il problema viene rapidamente risolto.

        • Tao Crocus:

          …Forse è ora d riconoscere le leggi biologiche in base alle quali rispondono i corpi in Natura e lasciar cadere quell’idea nata dall’impotenza e dall’ignoranza(in cui vogliono che la società resti) per la quale si deve sempre aver bisogno di qualcuno, che sia un dottore o un parente o chissà chi.
          Ricominciamo dal diventare auto-sufficienti, e iniziamo a farlo dal nostro corpo.

  • Lauraelisa braggion:

    Mi hanno insegnato nella vita che se ti associ devi stare alle regole, se esci da queste non fai piu parte e la decisione resta nel
    E tue mani, ora noi dovremmo dore se ciiaceavere come socio l’europa o no! Se si…dobbiamo stare alle regole! Io penso che sia una cosa buona e gousta essere parte dell’europa,

    • dl31:

      chiediamolo al popolo (SOVRANO) con un bel referendum !!!!!!
      volete restare in un europa con queste condizioni viste sin qui ?????
      in oltre aggiungo che il referendum andrebbe rifatto ogni 3 anni !!!!

      • Ugo:

        IO AL REFERENDUM VOTO NO!!!!!! NO!!!!! E POI NO!!!!! AFFANCULO LìEUROPA L’EURO E TUTTI I GIORNALISTI E POLITICI CHE HANNO TACIUTO QUESTO MISFATTO!!!!

    • Ugo:

      LE REGOLE NON LE POSSONJO DECIDERE 4 BUROCRATI DEL CAZZO! PER ME QUESTA EUROPA POTREBBE ANDARE AFFANCULO DA SUBITO!!!!!

  • dl31:

    il presunto governo tecnico è formato da morti che camminano !!!!
    guardateli….sono bianchi nel volto …morto….pallidi come fantasmi…non sanno neanche loro cosa li aspetta….forse solo una vaga idea !!!!!!
    gli italiani si riverseranno a fiumi per le strade quando toccheranno le pensioni …i nostri conti in banca…e le nostre case !!!!!
    a quel punto il rosso delle bandiere comuniste lo vedremo cosparso su tutti i muri delle città !!!!!

  • Mariano:

    Il trattato di Maastricht, di Lisbona, l’Eurogendform, WTO e gli altri trattati che si preparano sono ANTICOSTIUZIONALI e, chi li ha firmati e portati avanti dalle e nelle istituzioni dovrebbe essere imputato per ALTO TRADIMANTO. Questo è quanto contenuto nel nostro stato di diritto.
    Evidentemente, però, lo stato di diritto e la LEGGE in Italia NON ESISTONO PIU’!
    Ripristiniamo LA LEGGE IN QUESTO PAESE ma, dobbiamo farlo in collaborazione con gli latri popoli d’Europa!!!!!!
    NON DI METICHIAMO LA STORIA DEL 900

    • alboino:

      Mariano,
      concordo pienamente.
      Il colmo è che questi personaggi si ritengono patrioti e blaterano parlando di sovranità nazionale, quando in realtà l’hanno svenduta.

  • Gino:

    Poveri illusi,il premier greco ha proposto il referendum prima di dimettersi, per assicurare alla sinistra ellenica e quindi alla sua casta un futuro politico ed economico.
    Era chiaro che si trattava di una pagliacciata.
    In merito all’EU condotta dai tedeschi con il maggiordomo francese,come tutte le vicende storiche nate dai tedeschi,sono destinate al più tragico fallimento.
    E’ scritto sui libri di storia, il disastro annunciato lo abbiamo davanti agli occhi.
    Come al solito gli italiani,popolo vile per eccellenza,pronto a flettersi ai nuovi potenti
    avranno la lezione che si meritano.
    In merito al governo tecnico condotto da qualche professorino, che ha allevato i babies della casta a 110 e lode,nell’ università di nostra conoscenza,con il suo english fluente,e l’arroganza appresa nella city pasteggiando champagne e caviale ,basterà una pernacchia alla Totò per farlo desistere.Per passare alla storia ci vogliono della buone spalle e gli attributi adeguati.

  • Nikolaus:

    Concordo con l’analisi di Gino,io in più aggiungerei che più che la Germania,dietro il teatrino mistofelico ci sia quell’isolotto del piffero chiamato regno unito(volutamente in piccolo),God kill the queen…

  • enza:

    purtroppo siamo tutti bravi a spiegare quello che è sbagliato ( quasi tutto ..), ma nessuno ha la capacità di impostare un discorso propositivo che indichi un reale percorso di rinnovamento. Conosciamo i problemi della destra e della sinistra, conosciamo i limiti dei singoli politici, ma non siamo stati in grado in 17 anni di produrre una reale alternativa. Pensiamo che possa essere il terzo polo a risolvere il giallo? Con cirino pomicino che gioca il ruolo di deus ex machina? Pensiamo che possa essere Grillo con buone idee ed approccio naif? Stiamo solo riuscendo a ricreare migliaia di correnti e partitucoli che hanno il solo obiettivo di proteggere il singolo e la sua corte. Preoccupiamoci della corte…perchè la corte siamo noi. Siamo noi che guardiamo gli spettacoli che critichiamo, che votiamo sempre gli stessi partiti che riteniamo inetti, che supportiamo tutti i meccanismi che ci stritolano, che leggiamo i giornali che riteniamo inadatti ecc ecc. Siamo abituati ad aspettarci che siano altri a pulire le strade che noi sporchiamo (in senso metaforico e non solo). Dovremmo avere il coraggio di far nascere un movimento apolitico che si basi non sulle ideologie, ma sui principi di sopravvivenza, capace di discernere tra quello che si può fare e quello che non si può fare e di cui è quindi inutile discutere….insomma ricostruire la società con l’esempio dal basso . Meno parole e più fatti.

    • alvise:

      sono d’accordissimo sul potere al popolo. il popolo non deve essere suddito di nessuno, destra sinistra, centro o movimenti. Non dobbiamo dipendere da figure piu’ o meno carismatiche o piu’ o meno urlatrici. Dobbiamo capire quello che veramente conta nella vita e applicarlo tutti i giorni. Uguaglianza, fratellanza, solidarietà. Non si può vivere in un sistema basato solo sui consumi e dove se perdi il lavoro ti suicidi. dobbiamo risvegliare l’animo umano in ognuno di noi, vivere in armonia e darci una mano a vicenda. cose che ahimè, conoscendo gli umani resteranno utopie. Se mai Gesu’ fosse esistito e tornasse ora, si vergognerebbe di noi che idolatriamo il dio denaro e basta.

    • alboino:

      Le alternative di cui il popolo dispone realmente, sono troppo deboli rispetto ai mezzi a disposizione del sistema, almeno nella condizione attuale.
      L’ho già scritto più volte, l’unico vero cambiamento si può ottenere solo prelevando i risparmi dalle banche, mettendo in malora il sistema ed i loro servi in 24 ore.
      Questo è un fatto reale.
      Non puoi immaginare di fare cambiamenti reali a questo sistema dominato dalle banche, se prima non viene distrutto.
      Ma la gente capirà solo dopo che avrà perso tutto, anche il minimo per mangiare.

  • flavio:

    evviva,evviva ,la fine è vicina!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Bruno:

    La mossa prevedibile .come le altre, tutte programmate .
    Si fomentano i popoli , nella normale partita truccata.
    I beati giocatori, stanno in piccole in terre neutrali +
    AMEN.

  • gianni tirelli:

    @ al buon senso – Quella montagna di torbidi interessi in gioco, che ruotano intorno alla “politica” di Silvio Berlusconi e del suo entourage, sono tali e tanti che, una sua eventuale caduta, metterebbe a rischio la sopravvivenza di tutta quella parte marcia e potente del nostro paese (dalla criminalità organizzata fino al più piccolo imprenditore senza scrupoli) che, fino a oggi, è stata garantita, legittimata e protetta da ogni interferenza.

    I danni causati al nostro paese, da questo raro esemplare umanoide e cricca, sono la somma, di tre comportamenti significativi: a) Relativi alla sua veste di imprenditore, proprietario di tre reti televisive, in virtù delle quali si pianificano le ragioni e il futuro dei nostri figli, omologati da beceri programmi di intrattenimento, la cui portata diseducatrice e destabilizzante, è totale.
    b) Al sincretismo diabolico fra il potere privato, il potere politico, consorterie corporazioni e la criminalità organizzata. c) Relativi a un modello forviante, esempio negativo, riconducibile alla vita privata di un Primo ministro, avulsa da ogni regola, valore morale, principio etico e ragionevolezza.

    “I politici devono essere astuti e ingannevoli, qualsiasi codice morale lascia un politico vulnerabile” – mai fregnaccia più becera di questa!!

  • NEO:

    Vorrei dire a tutti quei coglioni che credono che il nano di Arcore fosse il nostro più grande problema, che sono contento della fine che farete con il suo successore.
    Berlusconi è l’ennesimo dittatore locale che doveva essere “fatto fuori” x fare largo al salvatore leccaculo della BCE.
    Non potevano naturalmente farlo fuori con i missili, e allora ci ha pensato la borsa…
    Spero di cuore che crolli tutto definitivamente al più presto, che perdiate le vostre case,auto,soldi… non dico il culo perchè quello lo avete già dato via da tanto.

  • come vedete il disegno e compiuto l euro e stato una fregatura speriamo di svegliarci al piu presto perche la tassa da pagare sara oro e i nostri capolavori berto.g

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE