Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!


Da Il Giorno

a Roma il 26 novembre 2011

15 Commenti a “Congresso referendum anti bankenstein Marra-Scilipoti”

  • Per favore, che qualcuno fermi questo orribile filmato, che si accende ogni
    volta che si apre il sito!
    E’ disumano!

  • E’ veramente un tormentone, ma il filmato!
    AIUTO!!!

  • Svetrone:

    Con Marra e Scilipoti contro le banche siamo proprio a cavallo!!
    Un’armata da far impallidire Don Chisciotte e Sancio Panza..

  • manlio:

    Gueli, Sventrone,
    svegliatevi!!!!
    O siete al soldo di questi delinquenti, oppure non avete capito nulla di quello che ci sta accadendo.
    Da sempre, i poteri forti, servendosi dei mass-media, in particolare oggi della televisione, hanno demonizzato e deriso tutti coloro che hanno tentato di opporsi, di smascherarli.
    Un esempio recente è stato quello di Bettino Craxi: un grande statista, che aveva compreso chi erano i veri responsabili del debito pubblico e voleva coniare la moneta. Questa è storia non fantascienza.
    Craxi era un ladro? E gli altri cosa erano? Da chi erano e da chi sono sovvenzionati? E gli attuali ex portaborse, tipo Amato?
    Ascoltate gli attuali interventi dell’onorevole Rino Formica in merito al potere dei banchieri.
    Signori, ci stanno portando inevitabilmente alla fame e alla miseria più nera, possibile che non lo comprendiate?
    Sono senza anima, e chi è senza anima non può che avere un solo dio: satana e conseguentemente il denaro.

    • Mariano:

      Tutti gli italiani che dal dopoguerra hanno dato all’italia un posizione INDIPENDENTE dal punto di visa energetico, monetario e di politica estera sono stati tutti silurati.
      Perchè la gente possa comprendere ciò che avviene col signoraggio SOPRATTUTTO QUELLO SECONDARIO ( DENARO ELETTRONICO) occorre spiegare im maniera ANALITICA le procedure tecnico contabili dei trattati internaizonli e della emissione e circolazione della moneta nelle banche “commerciali”. Altrimenti NON SI DA’ INFORMAZIONE COMPLETA.
      Dico questo per sottolineare che pareggiare i tassi attivi a quelli passivi NON ELIMINA IL PROBLEMA del signoraggio secondario sul denaro elettronico che rappresenta il 50% del DENARO ESISTENTE.
      Per risolvere il problema occorre che esista una sola banca pubblica di proprietà del popolo che presti denaro senza interessi, denaro emesso dallo stato ( per conto del popolo) e che lo presti al popolo senza intressi DATO CHE LA MONETA DEVE ESSERE PROPRIETA’ DEL POPOLO. QUESTA E’ SOVRANITA’ POPOLARE DEMOCRATICA

      Poi occorre portare al popolo la proprietà dei mezzi diproduzione sociale: MONETA E CREDITO, ENERGIA, comunicaizoni, trasporti, infrastrutture, SANITA’ E MEDICINE, cultura e ricerca, spiagge e monumenti ecc.
      Ciò NON SIGNIFICA DANNEGGIARE LA LIBERA IMPRESA MA REALIZZARLA!!!!!!!

      Realizzato tutto ciò si può avviare la RICONVERSIONE DELLA PRODUZIONE in cui la produzione industriale, INTRINSECAMENTE DANNOSA PER L’AMBIENTE E PER LA VITA, deve avere una rilevanza molto minore: ARTIGIANATO MA QUELLO VERO ONESTO E PRODUTTIVO soprattutto dal punto di vista culturale.

      Alla base occorre in ARMONIA CON I POPOLI EUROPEI RIPRISTINARE LE SOVRANITA’ NAIZONALI, facendo attenzione a non commettere gli errori del secolo scorso: PACE.

      Uno Stato “centrale” per 500 MILIONI DI PERSONE NON DARA’ MAI LIBERTA’ E UMANITA’ ALLA SOCIETà E ALL’INDIVIDUO: UNO STATO TANTO PIU’ E’ GRANDE E CENTRALE E TANTO PIU’ E’ ESTRANEO ALL’INDIVIDUO E TANTO PIU’ SARA’ GERARCHICO, OLIGARCHICO, BUROCRATICO E COERCITIVO VERSO L’INDIVIDUO E VERSO LA COMUNITA’ TUTTA.

    • Svetrone:

      Caro Manlio,
      forse non sono stato abbastanza chiaro.
      Mi sarebbe piaciuto che il buon Marra,
      al quale ho concesso il beneficio del dubbio dopo aver visto i suoi discutibili spot,
      avesse coinvolto personalità d’eccellenza, economisti o studiosi del signoraggio. Personalità simili al compianto prof. Giacinto Auriti.
      Se poi uno si accontenta di fare il Ronzinante o l’asino per portare a spasso un’armata squinternata si accomodi pure.
      Credo che sia la solita italianata: l’uso strumentale di un problema serio e reale per ottenere un proprio vantaggio.
      Chi vuole abboccare è libero di farlo.

      • Nicoletta Forcheri:

        Caro Svetrone, al convegno erano presenti il PM Paolo Ferraro, lo scrittore di Bankenstein Marco Saba, il revisore dei conti dell’INPS e scrittore Nino Galloni, il docente universitario Claudio Moffa tra gli altri

        • Mariano:

          Cara Nicoletta, io ero al convegno e sono abbastanza preparato sul problema “signoraggio” almeno da quando è nato nella forma in cui lo conosciamo oggi 1992. Ma in realtà era un problema già esistente anche quando la banca d’Italia era di proprietà dello stato tramite le aziende dell’IRI ( v. emissione 500 lire direttamente dal Min. Tesoro).
          Al convegno, il cui tema centrale erano le 6 leggi e il signoraggio, non si è spiegato in maniera analitica e, cioè, completa, il signoraggio soprattutto quello secondario!!!!!
          Pareggiare i tassi attivi a quelli passivi e naizonalizzare la banca d’Italia sono soluzioni che attenuano il problema ma che lo lasciano praticamente invariato.

        • Svetrone:

          Chi vuole abboccare è libero di farlo.
          Compresi Ferraro, Saba, Galloni e Moffa…tra gli altri.
          W Scilipoti e Mezzaroma!

          Nel frattempo nuove formazioni politiche spuntano come funghi..

  • Per bloccare i filmati che non voglio far partire, basta usare Firefox e FlashBlock
    http://flashblock.mozdev.org/
    Ciao
    Dario

  • Alvise:

    E’ da un po’ che Scilipoti si occupa delle malefatte delle banche, fin da quando nel partito IdV agiva da combattente solitario. L’anno scorso ha presentato denuncia presso 230 Procure italiane contro una truffa da 40 miliardi di euro delle banche italiane.

    Interessante l’informazione secondo la quale solo al Monte dei Paschi di Siena è ancora consentito di essere banca italiana, tutte le altre sono infiltrate dai Rothschilds, quei Rothschild che hanno spolpato la Antonveneta finchè era ABN-Amro che poi cedettero inspiegabilmente al Monte dei Paschi.
    Scilipoti parla a braccio in buon italiano e sembra che si stia migliorando. Ha anche detto che è disposto a morire per la causa, e a svolgere una funzione come la sua c’è veramente da rischiare la pelle.

    Marra col suo accento napolitano e Scilipoti siculo sono due grandi italiani competenti e coraggiosi. Se li facessero fuori saremmo tutti più poveri, indifesi e irrilevanti.

  • Alvise:

    Ha preso la parola anche don Floriano Abramovicz (cognome di origini ebraiche), un prete di Paese (TV) che ha studiato in un seminario austriaco della Confraternita San Pio X di Mons. Lefebvre ma che venne espulso anche da lì due anni fa quando prese le difese del vescovo correligionario Williamson in merito all’attendibilità dell’olocausto.

    Williamson faceva il vescovo a Buenos Aires dove comandano i Kirchner (ebrei) marito Ernst ora defunto e l’addolorata moglie Christine secondo il consueto copione peronista. Ricevuta una querela da un tribunale tedesco per una dichiarazione sulla scioà rilasciata a una TV svedese, dovette abbandonare Buenos Aires entro 24 ore e arrivato all’aeroporto di Heathrow fu trattato come un terrorista e spinto dentro una vettura da un poliziotto che gli premeva la testa mentre le telecamere riprendevano.

  • martin:

    Il duo dinamico !!!!! il Batman ed il Robin dei poveri !!!!! scusate siamo gia al 1 d’aprile?….

  • luna:

    L’edizione al 19.12.2011 del documento sul signoraggio di Marra contenente importanti modifiche specie in tema di svalutazione.
    Si può leggere da:
    http://marra.it/documenti/visualizza_doc.php?docu=1390.pdf
    Il Coordinamento del Comitato promotore del referendum
    per l’abrogazione delle sei leggi illegittime regala-soldi
    alle banche e la lotta al signoraggio.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia