Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

 3-4 Dicembre 2011

Palazzo dei Congressi di Montegrotto Terme, via degli scavi 14

Il 3 e 4 dicembre, presso il Palazzo dei Congressi di Montegrotto Terme, si terrà una interessante conferenza dal titolo “Economia del debito, cosa per uscirne?”.

La conferenza sarà ad entrata gratuita e vedrà la partecipazione di numerosi ospiti: professori universitari, giornalisti, ricercatori indipendenti, associazioni impegnate sul territorio.

Lo scopo degli organizzatori è quello di approfondire e diffondere conoscenza sulla moneta e sul debito, argomenti strettamente connessi alla crisi economica che ci sta colpendo.

Pochi infatti conoscono il meccanismo di funzionamento del debito e della moneta; spesso i media tradizionali ci confondono le idee, dando per scontate cose che invece molti ignorano, usando volutamente termini difficili, facendo insomma disinformazione.

Conoscere vuol dire anche saper decidere bene; un cittadino informato è un cittadino consapevole, che è in grado a sua volta di diffondere conoscenza e consapevolezza ed è in grado di porre a chi lo governa i giusti quesiti, portando le argomentazioni più logiche.

Per questo motivo durante la conferenza verrà lasciato ampio spazio al dibattito con il pubblico, vero protagonista di questo evento.

La conferenza è organizzata dal circolo culturale Ighina, attivo da più di un decennio nel territorio padovano, ed impegnato costantemente nella promozione della cultura e della scienza alternative ed eterodosse; assieme al circolo Ighina c’è il Movimento Moneta@Proprietà: un gruppo di persone attive da anni nella contro-informazione monetaria, nel dichiarato tentativo di rompere la schiacciante omologazione accademica, culturale, mediatica su questi temi.

Il movimento Moneta@Proprietà è nato da qualche mese, dopo altre esperienze del passato dei suoi fondatori; il proposito che dichiara nel suo sito web – www.monetaproprieta.it – è quello di fare informazione scevra da ideologie e pregiudizi, nella convinzione che una riforma monetaria sia indispensabile per dare avvio ad un reale cambiamento.

La conferenza è il primo grande appuntamento creato dal gruppo di Moneta@Proprietà, che non mancherà però di proporne di nuovi, nel padovano, come in tutto il triveneto e in tutta Italia.

Di seguito il programma della conferenza, che ricordiamo è a ingresso gratuito e libero.

c/o Palazzo dei Congressi di Montegrotto Terme, via degli scavi 14

SABATO 3 DICEMBRE 2011

ORE 10 -  Saluti e presentazione – Dott.ssa Fabiola Menon, moderatrice dell’evento

h.10.00 – h. 10.30 – Presentazione del circolo culturale Ighina e del Movimento Moneta@Proprietà

h.10.30 – h. 13.00 – Proiezione del documentario “Maledetta primavera”, film verità sulle primavere arabe – A seguire  dibattito con l’autore. – di Fulvio Grimaldi, giornalista inviato di guerra, autore di numerose inchieste e saggi  su ex Jugoslavia, medio oriente, nord-africa, Cuba, Iraq, Messico.

ORE 13 – PAUSA PRANZO

ORE 14

h. 14.00  – h. 15.00   -  Come il debito comanda l’economia mondiale – dott. Alessandro Bono, ricercatore indipendente, laureato in economia e co-fondatore del Movimento Moneta@Proprietà.

h. 15.30 – h.17.00  -  Le teorie del prof. Auriti: il SIMEC, una moneta alternativa  - Rossano Orlando, giornalista e autore del libro “Debitori dalla nascita”.

h. 17.00 – h. 18.30   – Creare una nuova moneta – Una riforma senza traumi?
Prof. Joseph Huber – Martin Luther Universitat, Halle – Wittenberg (Germania).

h. 18.30 – h. 19.30  – Le ragioni della crisi attuale e le possibile soluzioni -
Prof. Guido G. Preparata – Vancouver  University  (Canada) – in teleconferenza

h. 19.30 – h. 20.00  – Dibattito e domande

DOMENICA 4 DICEMBRE 2011

h. 10.00 – h. 12.00  – Origini ed evoluzione della moneta nella storia, fino ad oggiVito Zuccato – Movimento Moneta@Proprietà

12.00 – 13.00  – Antropocrazia e possibili riforme monetarie  - Nicolò Giuseppe Bellia, autore del testo “Verso l’Antropocrazia”.

ORE 13 – 15  PAUSA PRANZO – Durante la Pausa pranzo (proiezione del documentario “ Moneta come debito II”)

h.15.00 – h.16.00   – Scambi di tempo e di lavoro senza moneta - Presidente della Banca del Tempo di Este.

h. 16.00 – h. 17.00 – Il caso Jak Bank – La banca cooperativa svedese senza interessi -
Giorgio Simonetti, autore del libro e dell’inchiesta televisiva sulla banca svedese.

h.17.00 – h. 18.00  – Signoraggio, moneta, interessi e un futuro diverso e possibile - Dr. Alessandro Bono – Movimento Moneta@Proprietà

h.18.00 – h. 20.00   – Dibattito e tavola rotonda con i relatori e con il Movimento Moneta@Proprietà.

h. 20.30 – Fine dei lavori.

3 Commenti a “Conferenza “Economia del debito, come fare per uscirne?””

  • Mariano:

    “Per questo motivo durante la conferenza verrà lasciato ampio spazio al dibattito con il pubblico, vero protagonista di questo evento”
    Leggendo il programma non sembra che ci sia un attimo in cui il pubblico possa intervenire. Dico questo perchè ad ogni conferenza si dice che il pubblico avrà ampio spazio per intervenire poi quando ci vai alle conferenze chi prova a parlare viene zittito come all’ultima a cui sono stato.
    Il tema del debito andrebbe trattato unitamente al neoliberismo e alla delocalizzazione della produzione con cui all’inizio degli anni 90 si è tolto margine di guadagno alle imprese e le si è costrette a vivere di denaro nascosto al fisco e di DEBITO.
    Il lavoro e l’economia nazionale vanno difesi con le care vecchie dogane!!!!!
    La moneta deve essere stamapata dallo Stato, in nome e per conto del popolo che ne è PROPRIETARIO e, che NON SI DEVE INDEBITARE PER AVERE MONETA MA NE DEVE SOSTENERE UNICAMENTE IL COSTO DI TIPOGRAFIA CIOE’ € 0,80 PER UN BIGLIETTO DA € 100!!!!!

  • Ad ogni oratore è stato detto che dovrà usare almeno un terzo del tempo per rispondere a domande, la Domenica finirà con non meno di due ore di “tavola rotonda” moderate da Alessandro Bono ed altri esponenti del nascente movimento Moneta@Proprietà.
    Quello che vorremmo è il dilagare della consapevolezza che il denaro è una unità di misura!!! USIAMOLA e non fracciamoci USARE, se la collettività decide di voler monetizzare un bene o creare qualsiasi cosa per il bene pubblico lo può fare a costo tipografico (come tu dicevi).
    Credo che sarà un’ottima due giorni di riflessione e di studio.
    Lorenzo

    • Mariano:

      Grazie mille Lorenza per la tua risposta. La mia voleva essere un’osservazione costruttiva. Soprattutto io credo che occorre divulgare il fatto che nel 92 con Maastricht abbiamo privatizzato la proprietà della moneta e, poi lo Stato.
      Sono lontano da Padova ma se organizzate altre giornate un pò più a sud spero di poter pratecipare.
      Grazie per l’attività che svolgete!

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE