Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Con questo post faccio a tutti i miei sinceri Auguri di Buon Natale.
Laura

Fonte: animalibera.net * Link

La tua medicina è in te e tu non la osservi.  La tua malattia è in te e tu non la noti.
Hazrat Ali, Maestro Sufi
L’obiettivo di questo capitolo è aiutarvi – per quanto mi è possibile – a sincronizzare i battiti del  vostro cuore con le pulsazioni dell’Amore, della Vita, della Natura e quindi dell’Universo.
Secondo molte tradizioni l’Amore è la forza mediante la quale ogni elemento della Realtà si  connette a qualunque altro elemento del nostro immenso Universo. I più importanti personaggi  della storia (filosofi, scrittori, artisti, scienziati, ecc.) hanno sempre condiviso l’idea che: «l’Amore  è la forza più potente dell’Universo; è un impulso cosmico che crea, mantiene, dirige e informa ogni essere vivente». Il fondatore del Centro Studi Sciamanici, Nello Ceccon, nel suo libro La
creazione sciamanica, scrive: «Metti l’Amore nel tuo corpo, cerca di sentire l’Amore dentro alle tue cellule, così le cellule potranno cambiare geneticamente, e il DNA cambierà».
La frase di Ceccon sintetizza molto bene quello che i popoli del passato hanno cercato di dirci da millenni, ossia che l’energia dell’Amore racchiude un meraviglioso segreto per la guarigione su molti livelli esistenziali. L’Amore è l’unica forza in grado di trasformare, creare, sprigionare, irradiare, liberare, espandere l’energia della Realtà.  
L’altra forza che opera nell’Universo è la paura. La paura è una forza che riesce a paralizzare, bloccare, devitalizzare, eliminare, sopprimere, dominare, annientare ogni organismo vivente.
Questa energia negativa viene alimentata attraverso il perpetuo circolo vizioso di comportamenti, pensieri, azioni, gesti, parole, emozioni distruttive che vengono propagate dalla nostra società (Tv, giornali, mass media, musica, film, internet, istituzioni, governi, organizzazioni, gruppi, clan, sette, individui, ecc.). Questo si verifica soprattutto a causa del consenso popolare, ovvero mediante l’adesione dei singoli individui che scelgono di farsi manipolare (psicologicamente) e sottomettere (emotivamente) da una cultura
distorta. I fili che manovrano questo circolo vizioso sono le emozioni. Come ho scritto nel secondo capitolo, la carica emotiva può rappresentare uno specchietto per le allodole: in questo caso le allodole sono gli individui imprigionati in una rete di sentimenti lancinanti, irruenti e ossessivi.
La piramide di questa cultura è stravolta a causa del predominio di sentimenti negativi come paura, orrore, panico, disagio, timore e smarrimento. Solo quando l’Amore prenderà il posto della Paura gli individui potranno rovesciare questa piramide corrotta e impossessarsi della libertà che si meritano.
Colui che non sa niente, non ama niente. Colui che non fa niente, non capisce niente.
Paracelso
Una società del genere, cioè che fa leva sulla politica della Paura, è una società già morta, il cui unico scopo è la continua proliferazione di odio e violenza. Al contrario, una società fondata sull’Amore è in grado di rianimare i nostri cuori, generando un clima di pace e rispetto reciproco.
Visto che l’ambiente circostante è sommerso da un esorbitante flusso d’energia negativa, ciascuno di noi dovrebbe trovare il modo di rinascere attraverso l’Amore.

CARATTERISTICHE DELL’AMORE

CARATTERISTICHE DELLA PAURA

Quando eravamo bambini sapevamo intuitivamente di immagazzinare all’interno di noi delle potenti riserve di Amore. Eravamo consapevoli di meritarci Amore Incondizionato per il semplice fatto di essere delle creature innocenti. Purtroppo, con l’andare del tempo sono entrati nella nostra mente subcosciente molti messaggi negativi, che hanno distorto il corretto modo di vedere noi stessi, gli altri individui e il mondo in cui viviamo. Crescendo abbiamo adottato un modo di pensare rigido e schematico: se non riceviamo l’Amore che desideriamo, ci rifugiamo nel nostro risentimento, nel rancore, nella rabbia, nel disprezzo, nella tristezza e nell’odio, creando un circolo vizioso di pensieri (e azioni) depotenzianti, negativi e in alcuni casi anche distruttivi. Quando ci sottraiamo all’energia vitale dell’Amore, rischiamo di farci pervadere da emozioni e atteggiamenti generati dalla paura.
LA PAURA NASCE DAL MODO IN CUI VI RELAZIONATE AGLI EVENTI, ALLE PERSONE O ALLE VOSTRE STESSE SENSAZIONI.
Immaginate che al mondo esistano dei campi energetici (o elettromagnetici) caratterizzati da
frequenze positive (vibrazioni dell’Amore) o negative (vibrazioni della Paura). Secondo l’ambiente  in cui ci troviamo, possiamo avvertire una vasta gamma di frequenze che dipendono dai  comportamenti, dalle emozioni e dai pensieri dei singoli individui.
Quando gli individui interagiscono costruttivamente, creando vibrazioni ad alta frequenza (come la consapevolezza, la sensibilità, la pace, il rispetto, la compassione…), danno luogo ad incredibili campi energetici positivi, che si espandono grazie alla forza dell’Amore. 

Quando invece gli individui entrano in conflitto, innescando vibrazioni a bassa frequenza (odio,
aggressività, violenza, insensibilità, oppressione), alimentano campi energetici negativi che bloccano, rallentano e reprimono le nostre risorse interne o esterne. Sfortunatamente molte persone si sentono ingabbiate in un clima di costante insoddisfazione, esasperato dalle ingiustizie, dagli abusi, dai pregiudizi, dalle angherie e dalle altre vessazioni che primeggiano in questo mondo.
Molti individui sono abituati a credere che non sia possibile uscire dalle avversità della vita, poiché vivono nell’occhio del ciclone della paura.
In altre parole, molta gente non riesce a vedere le altre gamme della Realtà, cioè non è in grado di percepire le vibrazioni dell’Amore, poiché queste ultime vengono oscurate da emozioni, parole, ricordi, atteggiamenti e azioni pesantemente dannose, ossessive, remissive e controproducenti. 
Non aver paura che la tua vita finirà: piuttosto abbi paura che la tua vita non comincerà mai.
Grace Hansen
Per oltrepassare la gamma di frequenze negative è necessario fare un profondo lavoro interiore.
L’unica soluzione per uscire dal tunnel della paura è andare alla scoperta dell’unica vera fonte d’energia vitale: l’Amore.
A proposito di frequenze, potrebbe interessarvi sapere che il campo elettromagnetico del cuore è il più potente tra quelli prodotti dal nostro corpo. Doc Childre, fondatore dell’Heartmath Institute, sostiene che: «Il Cuore ha una forza quasi 5mila volte maggiore del campo prodotto dal cervello.
Il campo del cuore non solo permea ogni cellula del corpo, ma s’irradia anche all’esterno; può essere misurato fino a circa tre metri di distanza con delicati strumenti detti magnetometri
».
ENTRARE IN RISONANZA CON LE FREQUENZE DELL’AMORE SIGNIFICA ENTRARE IN ARMONIA CON LA NATURA CIRCOSTANTE, MUOVERSI IN SINTONIA CON IL FLUSSO ENERGETICO DELLA VITA, COLMARE IL PROPRIO CUORE DI BUONI SENTIMENTI E FONDERSI CON LA BELLEZZA DELL’UNIVERSO.
Se scegliamo di vivere alla cieca abbiamo buoni motivi per avere paura. Quando un individuo decide, come schema base di comportamento, di non considerare i frutti dell’Amore, vivrà sempre in una costante condizione di preoccupazione, disagio, incertezza, rabbia, odio e aggressività. In una certa misura questo è il problema principale di molti individui: adattarsi a dannosi schemi esterni che li assorbono nei vortici della paura e li inducono ad interrompere il contatto con le altre sfaccettature della Realtà. Negare, ignorare, resistere o deturpare i sentimenti del proprio cuore significa svalutare il significato della vita, offuscare la propria percezione della Realtà ed esporsi di continuo a nuove sofferenze, afflizioni, amarezze, penitenze e deprimenti repressioni. Se l’Amore non fluisce liberamente dentro e fuori di voi, la paura vi consumerà attraverso dispiaceri, sensi di colpa, preoccupazioni, supplizi, tormenti, inquietudini e sacrifici.
In fin dei conti non c’è scritto da nessuna parte che la paura debba far parte della natura umana. La paura esiste, è là, ma nessuno ci obbliga ad andare in quella direzione. Infatti, esiste anche un’altra destinazione. L’altra meta, verso cui possiamo “decidere” di indirizzarci, è l’Amore. Avere paura è il risultato di una decisione, presa il più delle volte nell’infanzia. Tutti i bambini piccoli sono spaventati dalle cose strane e sconosciute, per esempio dalle immagini anomale o dai rumori improvvisi; ma è in seguito alle reazioni inadeguate degli adulti a questo spavento naturale che il bambino decide di avere paura. In questo modo il bambino viene indotto dai genitori a esasperare la sua reazione spontanea, amplificando e potenziando le cariche emotive negative. Un bambino che cresce in queste condizioni, cioè in un ambiente in cui viene costantemente bombardato da stimoli allarmanti, intimidatori e minacciosi, da adulto avrà sempre maggiori difficoltà a riconoscere e comprendere il significato dell’Amore che lo circonda. Questo atteggiamento porta molte persone a estremizzare la paura, la quale – a sua volta – danneggia la salute psico-fisica. L’Amore rappresenta l’unico rimedio alla principale malattia della nostra società: la paura.
SE IMPARIAMO A VEDERE LIMPIDAMENTE L’AMORE CHE È DENTRO DI NOI, RIUSCIREMO A VEDERE CHIARAMENTE ANCHE L’AMORE CHE SI TROVA ALL’ESTERNO.
Amare consapevolmente non significa sottoporre tutte le nostre esperienze ad una continua “analisi”, perché spesso quest’analisi ha ben poco a che fare con la vera consapevolezza dell’Amore. Piuttosto significa saper ascoltare, vedere, sentire e quindi prestare attenzione “autenticamente” ai propri sentimenti o a quelli delle altre persone: significa osservare la natura delle nostre relazioni interpersonali; notare se ci scambiamo espressioni e gesti d’affetto, premura, sensibilità, generosità, gratitudine e solidarietà.
Se Amate consapevolmente vi rendete conto che tutto e tutti sono degni del vostro Amore e che voi siete degni del loro Amore. Al contrario, l’inconsapevolezza deforma l’Amore in morte emotiva (paura) e vi fa sentire separati dal cuore degli altri.
Amare è un processo di sostegno reciproco, che viene attivato dal mondo interiore (sentimenti) e si rispecchia poi in quello esteriore (rapporto con le altre persone).
Agiamo secondo il nostro cuore e nessuna forza soprannaturale potrà mai fermarci… finché siamo noi stessi, siamo immortali, quando non sappiamo più chi siamo, siamo polvere…
(Anonimo)
Se iniziate ad apprendere le dinamiche dell’Amore potrete insegnarle anche alle altre persone che – a loro volta – potranno diffondere uno sconfinato Movimento di Amore Globale. Immaginate cosa potrebbe accadere se ai nostri figli, invece di tramandare una cultura di paura e violenza, venisse insegnata la politica dell’Amore: molto probabilmente riuscirebbero a trasmettere alle future generazioni una cultura di pace, comprensione e rispetto. I migliori educatori di questa nuova cultura siamo noi stessi, i cittadini di questa attuale società: ogni singolo individuo è un potenziale insegnate di Amore, il cui compito è di ascoltare il proprio cuore e sintonizzarsi con i sentimenti delle altre persone. Non bisogna delegare ad altre istituzioni o ad altre persone il ruolo di divulgatore di Amore: questo ruolo spetta di diritto a Tutti i cittadini di questo Pianeta.
Impedire l’espansione dell’Amore implica favorire la propagazione della paura. Non ci sono mezze misure: sprigionare l’Amore o farsi invadere dalla dilagante paura; espandersi ed evolversi oppure contrarsi e regredire. È una scelta individuale che si ripercuote sulla collettività.
Quando incontrate una difficoltà o un problema qualsiasi, sintonizzatevi con le vostre sensazioni più pure e lasciatevi guidare dall’Amore del vostro cuore. Il cuore illuminerà il sentiero da seguire servendosi della sottile energia delle vostre emozioni.
Esistono molte cose nella vita che catturano lo sguardo, ma solo poche catturano il tuo cuore…segui quelle.
(Winston Churchill)
Invece d’inveire contro gli altri con frasi e pensieri di cattiveria, crudeltà, malignità, vendetta, rancore, dolore e malattia, abituatevi a valorizzare e ad augurare pensieri di Amore, pace, riconoscenza, serenità, gioia, gratitudine, apprezzamento, perdono, accettazione, felicità.
Amate il vostro corpo,
i vostri sentimenti,
le altre persone,
le piante,
gli animali,
Amate Tutto ciò che vi circonda.
L’Amore infonde vitalità alla vostre azioni.
Amore è sinonimo di crescita e la crescita è cambiamento, movimento, azione ed espansione incessante.
Il processo di crescita si sviluppa dall’interno. Ogni organismo di questo Pianeta è una testimonianza vivente di questa grande legge, e l’errore di molte generazioni è stato quello di cercare all’esterno quello che già possedevano dentro di loro.
Non commettete anche voi lo stesso errore e imparate a Sprigionare la Forza del vostro Cuore!
Quando vi sentite in difficoltà, pensate a questa frase:
L’Amore mi dà la forza per andare avanti e affrontare gli ostacoli della vita!
SE VOLETE GUARIRE LE FERITE DELLA PAURA, DOVETE COLTIVARE L’ENERGIA DELL’AMORE.
SE DESIDERATE RIMUOVERE I DISAGI, I DOLORI E LE MALATTIE DELL’ODIO, DOVETE SPRIGIONARE LA FORZA DEL CUORE.
L’Amore è uno dei più potenti strumenti di guarigione. Mi amerò solo se troverò un nuovo partner… quando dimagrirò, quando cambierò lavoro. A chi e a che cosa condizionate il vostro Amore? E cosa succede quando anche solo una di queste condizioni viene meno? Non si può imparare a volersi bene se non partiamo proprio dall’accettarci così come siamo, anche con i nostri difetti, amandoci incondizionatamente.
(Louise Hay)
In sintesi, l’unico modo per ottenere Amore è donandolo. L’unico modo per donarlo è riempirvi di esso fino a diventarne un magnete. Se seminate Amore ne raccoglierete i suoi frutti; allo stesso modo, se seminate pensieri di paura, aggressività e violenza ne raccoglierete i loro frutti. Se mandate pensieri di Amore essi torneranno a voi sotto forma di armonia e serenità. Ma se inviate pensieri di paura, preoccupazione, rabbia, rancore, odio, otterrete solo ulteriore avversione e ostilità. Per questo motivo cercate di:
♥ Stare vicino alle persone a voi care
♥ Essere gentili e cortesi
♥ Gustare un po’ di sano umorismo e non prendervi troppo sul serio. L’umorismo può essere uno dei modi migliori per risolvere conflitti interpersonali e sperimentare una connessione intima con le altre persone.
♥ Pensare a qualcuno che vi vuole bene (può trattarsi anche di una persona non più in vita) e chiedervi cosa questa persona trova, o ha trovato, di così interessante, così bello in voi, da volervi tanto bene.
♥ Essere compassionevoli e guardare le altre persone con occhi nuovi: valorizzare il lato più umano e benevolo.
♥ Perdonare gli altri e voi stessi. Il perdono guarisce il passato e vi consente di essere felici nel presente.
♥ Rammentare le esperienze piacevoli della vostra vita.
♥ Comprendere che anche gli estranei desiderano essere amati, vivere in pace e in serenità.
♥ Rispettare le opinioni altrui.
♥ Vivere in armonia con voi stessi e rinnovare ogni giorno l’Amore per gli altri.
♥ Apprezzare i pregi e comprendere a cuor sereno i difetti altrui.
♥ Donare in modo spontaneo e disinteressato, senza chiedere nulla in cambio.
♥ Abbracciare tutto e tutti (ad esempio, un buon modo per esprimere Amore verso la natura è abbracciare le piante).
♥ Guardare film o leggere libri che inneggiano all’Amore (a tal proposito ultimamente ho letto due ottimi libri: Il codice del cuore di Paul Pearsall e Il Cuore dell’Anima di Gary Zukav).
… ricordatevi sempre che:
OGNI ENTITÀ DELL’UNIVERSO, QUALUNQUE FORMA ESSA ASSUMA, È UN MIRACOLO VIVENTE CHE MERITA DI PROVARE AMORE ♥ DI AMARSI E DI AMARE GLI ALTRI ESSERI VIVENTI CON TUTTA LA SUA ANIMA!
perciò
AMATE! NON STANCATEVI MAI DI AMARE!! L’AMORE È LA FORZA CHE DÀ EQUILIBRIO E SERENITÀ ALLA VITA!

♥ IO CONFIDO NEL VOSTRO AMORE ♥ E SO CHE CON ESSO TRIONFERETE SULLA PAURA ♥
Sforzatevi di pensare – almeno una volta al giorno – all’energia dell’Amore.
Pensate semplicemente ai benefici di questa forza creatrice, esprimendo mentalmente degli auspici
di questo tipo:

Che io possa entrare in sincronia con i ritmi della natura.

 Che io possa esprimere gentilezza amorevole.
Che io possa aver cura di me stesso.
Che le persone a me care possano essere Amate e rispettate.
Che i miei amici possano essere sani, felici e liberi da ogni sofferenza.
Che tutte le persone possano vivere più serenamente.
Che tutti gli esseri viventi possano vivere in pace, liberi dalle minacce del male.
Ecc. (adattate questi messaggi a vostro piacimento)
Poi cercate di rispondere a queste domande:
Qual è la vostra visione dell’Amore?  
Come vorreste essere amati? Siete in grado di Amare nel modo in cui vorreste essere amati?
Quali sono le idee preconcette che la vostra famiglia ha nei confronti dell’Amore? Cosa vi hanno insegnato le altre persone a proposito dell’Amore? Quali parole, gesti o atteggiamenti vi hanno trasmesso a proposito dell’Amore?
Cosa Amate fare nella vita?
Cosa v’impedisce di fare le cose che Amate: la famiglia, gli amici, il lavoro, voi stessi, la Paura?
Come manifestate il vostro Amore?
Quali sono gli oggetti (dipinti, canzoni, film, libri, ricordi, ecc.) del vostro Amore?
Quali sono i soggetti (persone, animali, vegetali) che Amate?
Manifestate un Amore nevrotico?
Utilizzate spesso il verbo Amare?
Qual è la parola più frequente del vostro vocabolario: Amore o Paura?


Vivete un Amore talmente protettivo da non lasciare libertà agli altri (o a voi stessi)?
Siete in grado di donare Amore incondizionato?
Riuscite sempre ad Amare voi stessi?
Sapete dare e ricevere Amore?
Vi aspettate qualcosa (di materiale) in cambio del vostro Amore? O siete consapevoli del fatto che l’Amore donato ritorna in quantità esponenziale?
Vivete immersi nella Paura o nell’Amore?
L’Amore vi ha reso liberi?
Infine riflettete su queste frasi di Erich Fried:
È una sciocchezza, dice la ragione
È quel che è, dice l’Amore
È un incidente, dice il calcolo
Non è che dolore, dice la paura
È inutile, dice il giudizio
È quel che è, dice l’Amore
È ridicolo, dice l’orgoglio
È sconsiderato, dice la prudenza
È impossibile, dice l’esperienza
È quel che è, dice l’Amore


17 Commenti a “L’AMORE È LA MIGLIOR MEDICINA (la forza guaritrice del cuore)”

  • SDEI:

    @LAURA,
    un immenso GRAZIE per questo DONO davvero “speciale” che ci hai fatto; ancora più “speciale” PERCHE’ scritto in questo GIORNO fortemente “simbolico” che è quello della NASCITA del CRISTO, il numero dei RIS-VEGLIATI cresce ogni GIORNO di più cresce quindi la CONSAPEVOLEZZA e la COM-PASSIONE COLLETTIVA e questo fa ben sperare per un FUTURO POSITIVO della RAZZA UMANA sulla e nella MADRE TERRA !!!

    A TE & A TUTTI I LETTORI DI SL
    NAMASTE’
    ALOHA
    HASTA SIEMPRE
    SDEI=SERGIO

  • lorenzo:

    Grazie Laura è stato uno splendido regalo di Natale,Se tutti ci sintonizzassimo sulle frequenze dell’amore avremo un Mondo diverso. Auguri :-)

  • Chicca:

    @ Laura

    Grazie per questo articolo che arriva al momento giusto, prezioso insegnamento per chi non ha ancora capito come essere un Imperatore sulla terra invece che appartenere ad una specie condannata ad estinguersi per incapacita’ ed ignoranza della propria forza.

  • cat:

    GRAZIE LAURA E GRAZIE A TUTTI GLI AUTORI DI STAMPA LIBERA

  • GRAZIE LAURA

    per questa preziosa testimonianza, che giunge al momento giusto, quando
    la Terra riceve dal Sole il Raggio cristico che la feconda in attesa della
    Primavera.

    Grazie a tutti i redattori di Stampa Libera, ed al sublime Webmaster! :-D

    GRAZIE A TUTTI I LETTORI DI STAMPA LIBERA, che ci offrono un motivo per
    scrivere e condividere conoscenze ed opinioni, idee ed informazioni.
    e.g.

    CHE LA PACE REGNI SULLA TERRA E SUI MONDI

  • Cara Laura,

    ti ringrazio per questi bellissimi pensieri, però ti prego di scriverli non solo a Natale ma anche durante l’anno per compensare con la loro positività tutte le altre notizie non così positive ed edificanti!
    Un abbraccio ed un Augurio di Buone Festività.
    Tiziano

  • Cinzia Bianchi:

    Grazie per lo splendido articolo.

    Namaste’

  • Bruno:

    Il verbo sacro AMARE .
    Ricordo un anziano saggio, diceva che il verbo dall’antico era in ben 7 verbi distinti , che
    corrispondeva a vari opposti, nella nostra confusione del verbo sacro, esempio: Amare o Bramare ecc.
    L’inganno sta nel confondere il verbo, trasmettendo alle genesi lingue sterili del verbo antico.
    Nella mia grande ignoranza,distinguo al minimo.
    Bramare , possesso dell’ amore per proprio piacere o convenienza.
    Amare,è tutt’ altra sacra dimensione .
    Confuse ancora in aggettivi ; cose dolci o amare.
    Personalmente, per avvicinarmi al dimenticato verbo sacro,preferisco accostare ,
    Amare è Perdonare ,la nostra stupidità , indotta , voluta o meritata.
    AMORE è PERDONO sono armi divine , chi non vuole intendere, sarà costretto prima o poi, a considerare che il cosmo non è una giostra o un flipper magnetico numerico a vizio e sfizio.

  • Cara Laura,
    prima di terminare questo Natale 2011 ho riletto il flowchart “Caratteristiche dell’Amore” con il cuoricino rosso che sorride :-) e tra le molte parole che trasmettono positività e Amore non ho trovato quella che secondo la mia umile opinione meriterebbe di essere inclusa nel posto d’onore: BELLEZZA!
    Esempio: La bellezza interiore ed esteriore si evidenzia in una persona amorevole, equilibrata, comprensiva, rilassata, tranquilla, pura, consapevole, compassionevole, in buona salute, sorridente, ben educata, con senso di gratitudine, spontanea, con la visione della propria vita all’infinito …

    Mi è venuto in mente questo perché recentemente ho pubblicato due libri dal tema: “Arte e Bellezza verso l’Infinito” così sento molto il desiderio di Bellezza (quella vera) legato al concetto di Via verso l’Infinito; mi ricordo di aver letto su un libro di una religione orientale che Dio viene chiamato l’Infinitamente affascinante cioè Bellezza Infinita, se DIO=AMORE (Deus Caritas Est) E DIO=BELLEZZA INFINITA possiamo anche dire AMORE=BELLEZZA INFINITA
    pertanto nel tuo bel flowchart “Caratteristiche dell’Amore” penso che figurerebbe molto bene la Bellezza con la B maiuscola!

    Rinnovo gli Auguri di Buone Festività!

    Per terminare in Bellezza consentimi un grande abbraccio con Amore!

    Tiziano

  • Parlai con una sofista un giorno, iniziai il discorso dell’Apocalisse, dell’antiCristo…mi rispose che dobbiamo amare, amare e amare, Dio è amore..ma continuai dicendo, che il Cristo sarà il cavaliere della giustizia….non volle parlare, disse che solo l’amore è energia positiva, non dobbiamo pensare a cose negative. Mi resi conto che migliaia di uomini sono in trappola, la trappola delle religioni, la trappola del sofismo, del platonismo, in Grecia migliaia di anni fa facevano gli stessi discorsi. Adesso si usa la parola Cristo, si usa Madre Terra, altri usano Madonna, Madre di Dio. Che vita pazza è sotto i cieli. Tutti dicono tutto, nessuno vuole un Creatore, tutti vogliono amare tutto, nessuno vuole amare un Creatore, tutti parlano di Cristo, nessuno vuole amare Gesù. I tempi sono maturi per la venuta dell’Anticristo, e per la comparsa dei falsi Cristi esempio newage, il sofismo è un sistema globale di amore senza religioni, senza Dio, con Dio, senza Gesù con Cristo.

    Venga il tuo Regno come in Cielo anche in Terra

  • Fabrizio:

    Ricambio di cuore gli auguri a Laura. Un giorno un sacerdote mi disse che pensare all’amore non è amare, perchè o si pensa o si ama, o si parla o si fa concretamente; ecco anch’io sono dello stesso avviso, se potessimo sostituire alle nostre parole amore, amore, per ognuna di queste una azione concreta di totale gratuità, di servizio totalmente disinteressato, di silenzio adorante, ecco credo che il mondo cambierebbe all’istante.

  • Articolo molto bello,che esprime la verita’piu importante che esista,ed e’imparare ad amare. Non e’un caso che Gesu’disse di amare il prossimo, di fare ogni cosa in base ad esso, e’il principio cardine di tutta l’esistenza.

  • veronica:

    grazie per questo articolo…è un grande insegnamento di vita comportamentale…indicato in questo periodo …ma per fare questo periodo il nostro percorso continuo di vita…Amare sempre e non solo a Natale….e vivere sempre il Natale non solo il 25 dicembre ma tutti i giorni di cui si compone la nostra vita…un abbraccio Laura..

  • Alex:

    Grazie dell’articolo, mi è servito come istruzione per l’inizio della giornata, una “ginnastica” nel cuore da fare ogni momento per vivere in un mondo d’amore, Grazie ancora.!
    Alex

  • Nico:

    “Vi dò un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato”
    ( Gv 13,34ss).

  • andrea:

    …grazie! Positivo, ispirante e carico di speranza!!
    Leggerlo è meglio di un buon caffè, metterlo in pratica è necessario.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE