Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Un dibattutissimo studio di Morgan Stanley[1] evidenzia in queste ore come il solo settore finanziario inglese sia indebitato per una quota pari al 600% del Prodotto Interno Lordo nazionale.
Il settore privato del Regno Unito, famiglie comprese, ha debiti totali pari a circa nove volte il PIL annuo.
Guardando il grafico a lato, è possibile notare come ormai il debito totale netto sia raddoppiato negli ultimi quattro anni.
Mia breve sintesi letteraria della situazione: dopo aver colonizzato e depredato un bel po’ di mondo, fomentando guerre e rivolte in Africa ed Asia ancora oggi distruttrici di culture e ambiente, continuano coscientemente a rapinare i loro figli ed in questi mesi anche loro stessi e solo col sangue si ripagherà tutto il maltolto falsamento iscritto finora come “profitto”.

All’Inghilterra restano solo due grandi possibilità per difendere (la sua vita a) il suo debito:
- una moneta ed una banca centrale nazionali
- un arsenale nucleare da 225 bombette (che tuttavia le costa carissimo mantenere: oltre 15 miliardi di sterline ogni anno![2])

[1]: http://www.businessinsider.com/max-keiser
[2]: http://www.newstatesman.com/Economy/200506130008

9 Commenti a “Regno Unito: rapporto debito privato e PIL al 900%”

  • Mariano:

    A TUTTI QUELLI CHE PROPONGONO LA “NAZIONALIZZAZIONE” DELLA BANCHE CENTRALI: IN INGHILTERRA LA BANCA CENTRALE E’ NAZIONALIZZATA E GUARDATE DEBITO PUBBLICO E SIGNORAGGIO SE SONO RISOLTI……

    JFK CI HA INDICATO LA STRADA FORSE FORSE LUI ERA PIU’ COMPETENTE DI TUTTI QUESTI PALADINI CHE SPUNTANO COME I FUNGHI MAGARI USANDO LE STESSE TECNICHE DI COMUNICAZIONE DELLA TV CON LE DONNINE NUDE……….

    • Una banca nazionalizzata in uno stato sovrano e nazionalista, (cioè che ha a cuore gli interessi della nazione) che non dovesse cedere il suo patrimonio a investitori o banche straniere, non potrebbe MAI avere un debito con le stesse entità. Mi pare di una logica… Una banca centrale di proprietà dello Stato sovrano permette di incamerare e suddividere fra i cittadini il denaro proveniente dal signoraggio primario! Non ci sono storie, i rapinatori sono entità private esterne di dimensioni colossali. La Banca d’Inghilterra è diretta come la BCE e la FED da uomini della finanza mondialista altro che nazionalizzata. Cosa serve dire che è nazionalizzata se poi le scelte come accade in Europa ed in italia le fanno i rappresentanti delle banche come i capi dei governi e ministri delle finanze di Italia, Grecia, Spagna, Portogallo, solo per citare i più vulnerabili? Suvvia, evitiamo di creare confusione per favore.

    • santluis:

      Mariano, la Bank of England purtroppo e’ privata con a capo Mr. King( zionista) e neanche la regina(anche lei e la sua discendenza khazara) comanda la Bank of England; come non comanda la famosa (square mile)-la famosa city-e’ tutto privato. Pensa che per entare e vistare le City alla ElizabethII viene fatto l’inito con tanto di anfitrione al suo codazzo. Il suo primo ministro(discendente sionista) fa’ quello che gli viene dettato dalla city e quando hanno bisogno di soldi gli chiede a Mr.King e noi paghiamo il famoso -pizzo.La perfida Albione e’ in bancarotta dal dopo guerra in poi, la famosa Iron Lady,ha dato una brutta mazzata all’economia inglese-la grande baldracca- ha seguito la dottrina reganiana, ha privatizzato quasi tutto, perfino l’acqua-ha fatto rimettere in sesto le ferrovie al suono di 10 miliardi di sterline come minimo e poi la ha privatizzata. Virgin Expres( sir Richard branson)tanto per fare un nome che penso tanti conoscono e via discorrendo.La parte manufatturiera autoctona e’ quasi sparita all’estero-estremo oriente e paesi dell’est e NOI, non troviamo quasi piu’ lavoro. Ho un figlio che e’ gia’ 2 anni che non trova lavoro(product designer con universita’) pero’ in compenso, siamo pieni di polacchi, lituani, cechi,ghanaiani e chi piu’ ne ha piu’ ne metta; ma questa lo chiamano-multiculturalismo!?Ai Kosovari, davano anche le case ( tipo INA casa da voi) ma gli inglesi debbono mettersi in lista d’attesa-la quale e’ lunga anche 3-4 anni!L’isola, non e’ mai appartenuta agli inglesi autoctoni- anche se la propaganda patriotica non lo ammette,guardatevi la storia inglese e vedrete che e’ un miscuglio di etnie come lo e’ l’italia.x Cristiano,purtroppo, l’impero inglese ha comandato il mondo si ma, alla maniera (gunboat) cannoni, fucili e tirannidi.L’India ne sa’ qualche cosa in merito.PS: io ci vivo in England non x sentito dire!

  • Cristiano70:

    Premetto che la “Union Jack” è lo specchio dell’Impero di Roma che sappiamo tutti come si sia esteso, con quali metodi ingegneristici, sia nel campo politico che militare, abbia sostenuto un Impero che depredava le risorse delle terre conquistate per arricchire un sistema di potere camaleontico, nomade ma sempre presente in qualche angolo del pianeta.
    Babilonia – Egitto – Roma – Francia – Inghilterra (USA), questo è il percorso del serpente la cui testa chissà dove andrà a posarsi nel futuro. Forse la Cina ?
    E’ chiaro a tutti che l’occidente ed il suo modello di sviluppo è in forte declino, anzi, parliamo proprio di fallimento. Quindi, il vero potere ha gia deciso di trasferirsi altrove, lasciare un isola (GB) al suo destino di consumatrice di aringhe e fare affari, per i prossimi 500 anni, in un’altra zona del mondo che sarà riconosciuta come la nuova superpotenza.

  • In Germania il debito complessivo (Stato, famiglie e imprese) è attualmente 20 volte più grande del PIL e si prevede che entro il 2012 arriverà a 70 volte.
    Ecco perché l’Europa è destinata a fallire e la Merkel sta meditando la fine dell’euro e il ritorno al marco.

    • remo grendel:

      ma che cazzo stai a di’?
      ma dove le hai lette ste minchiate? Almeno quando la si spara troppo grossa qualche link a supporto sarebbe il minimo

  • Lorenzo'77:

    Giusto Admin, il nocciolo della questione è sempre lo stesso: si è realmente liberi da debito pubblico e dal signoraggio solo se è lo Stato ad emettere la prpopria moneta. Affidare questo compito a “privati” non vuol dire altro che mettersi le catene e scavarsi la fossa.

  • Livio:

    Puoi dirmi dove hai attinto la notizia ?avevo letto che è circa 4 volte il Pil, che è sempre molto.

  • Nicoletta Forcheri:

    LA FONTE E’ QUESTA http://petrolitico.blogspot.com/2011_12_01_archive.html
    L’ARTICOLO NON E’ MIO MA NON POSSO NEANCHE PIU MODIFICARE UN ARTICOLO DA ME POSTATO NEI GIORNI SCORSI COME TRATTAMENTO DI RINGRAZIAMENTO PER AVERE CONTRIBUITO IN MODO DECISIVO ALLA NASCITA DI STAMPALIBERA

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia