Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

E’ dall’alba dei tempi che nevica, piove e tira vento, circostanze nella maggior parte dei casi accolte con favore e gioia. La gente se ne restava in casa al caldo del camino, e i bambini affascinati e incantati dalla magia delle neve, vivevano quel momento come unico, irripetibile e indimenticabile. I contadini ringraziavano il Cielo assaporando il meritato riposo.

Oggi ascoltando i telegiornali che trattano del tempo di questi ultimi giorni, si ha l’impressione che sia scoppiata una guerra. “Il gelo e la neve flagellano il paese!!”, si sente ripetere dalla voce sconsolata dei conduttori dei TG. Lamentele generalizzate, il solito rimpallo di responsabilità, treni fermi in aperta campagna, ritardi impressionanti, spalatori di neve colmpiti da infarto, traffico in tilt, tutto bloccato, si salvi chi può!! Il sindaco di Roma, della serie “i nani al potere”, incolpa la protezione civile rimembrando i bei tempi di Bertolaso e dei “bunga bunga” liberi! Distribuisce inoltre pale da neve dislocate in 4 punti strategici della città, raggiungibili in mongolfiera – ma quei pochi che si sono avventurati in una tale ricerca, affermano che di di queste benedette pale neanche l’ombra!

Alcuni si lamentano per le condutture dell’acqua ghiacciate, altri per la mancanza di energia elettrica, e altri ancora, isolati dal mondo in qualche paesino di montagna, aspettano con rassegnazione l’arrivo della signora in nero con la falce.
Ci sarebbere da ridere se non ci fosse da piangere!!

Ma i più incazzati, appartengono alla categoria dei comodi e abitudinari. Quelli a cui é saltato l’appuntamento con l’estetista o con la massaggiatrice tailandese – quelli che hanno fatto dello shopping uno stile di vita e pur di non stare in casa si darebbero al vagabondaggio – quelli senza la ricarica del cellulare che: “ohh Dio!! E adesso come farò???”

Insomma, una società di piagnoni e di sfigati che al primo inconveniente e problema sono pronti a vomitare tutta l’intera bile contro il mondo intero, appellandosi a supposti diritti di civiltà. Ma tanti fra loro non pagano ed eludono le tasse!

E noi pensiamo forse di cambiare il mondo con questa gente? “Ma mi faccia il piacere!!”

6 Commenti a “NEVICA E SCOPPIA LA GUERRA”

  • leanuts:

    CARO GIANNI TEMO CHE VERRAI CATALOGATO E MASSACRATO COME LEGHISTA UOMO DEL NORD INVIDIOSO DEL BEL CLIMA E DELLA PLACIDA FILOSOFIA DI VITA DEL SUD ITALIA.
    SONO PIENAMENTE D’ACCORDO CON TE:I PROBLEMI SERI SONO BEN ALTRI(NON DI CERTO QUALCHE CM DI H2O A FIOCCHI COME SCRIVEVO QUALCHE GG FA),MA ORMAI L’ITALIANO MEDIO VA IN PANICO PER UN ACQUAZZONE,FIGURIAMOCI PER LA NEVE…..MENO DI 100 ANNI FA DURANTE LA CAMPAGNA RUSSA I MIEI NONNI MARCIAVANO PER CENTINAI DI KM CON LE SCARPE DI CARTONE A -20 SPALANDO TUTTO IL GIORNO A TURNI E MANGIANDO ASINI MORTI DI FREDDO E COMMILITONI CHE NON RESISTEVANO AL CLIMA. ECCO QUESTI SI CHE ERANO EROI NAZIONALI ABBANDONATI DALLO STATO….IN 80 ANNI CI SIAMO RIDOTTI IN UNA BANDA DI MACHI DA GRANDE FRATELLO CHE SEGUONO LE PARTITE DI PALLONE PIU’ DELLA POLITICA-SOCIOLOGIA-ATTUALITA…..SIAMO COME GLI ANTICHI ROMANI CHE SI BEAVANO NEL PAGARE LE GUERRE DELL’IMPERO CONSOLATI DAL PESSIMO SPETTACOLO DEL COLOSSEO (BISNONNO DEI NS STADI).LA SITUAZIONE E’ DAVVERO PREOCCUPANTE,MA QUEL CHE PIU’ MI PREOCCUPA E’ PROPRIO LA MANCANZA DI COSCENZA DELL’ITALIANO MEDIO PRESO A PUBBLICARE CAZZ..TE SU FACEBOOK E MALATO CRONICO PER LA SQUADRA DEL CUORE…..CON QUESTI VALORI DI BASE NON POSSIAMO PURTROPPO PRETENDERE CHE LA NEVE NON CREI PROBLEMI….

  • gianni tirelli:

    @ – Leantus – concordo – io vivo sulla costa ionica della Calabria. Se domani c’é il sole, mi faccio un bagno!! ciao

  • telesca antonio:

    anche lei con lo spot delle tasse ”la tv,tutti la condannano eppure tutti prendono il male da quella scatola .non voglio fare il moralista ma siamo seri le lamentele sono partita dal gioco mediatico per fare ascolti e tanta sana e bella pubblicità ”e poi coprire i rincari del gas ,addirittura il 40% percento in più ma fatemi il piacere .ps .io abito in un paesino di nome PIETRACUTA comune di San Leo .VALMARECCHIA 140 cm. di neve caduti due capannoni ,un tetto centro commerciale ,tubature di acqua congelate per 12 ore ,io vi dico che nessuno si è lamentato e rotto i coglioni ”(fammi passare questa parolaccia) 15 cm di neve a Roma un casino nazionale .e proprio vero che quando in una corsa i cavalli non corrono vincono gli ASINI e di corse in Italia ce ne sono .ma fatemi il PIACERE”’

  • Ezio:

    Capisco lo sfogo contro lo stupidotto che, causa neve, deve rinunciare al supermercato o alla partita di pallone, ma il contadino che ha 200 mucche da accudire TUTTI I GIORNI, festivi compresi, non è proprio felice di queste nevicate per altro abbastanza strane, sia come perfetta previsione sia come qualità di neve. Certo che i parlamentari super pagati non hanno problemi da nessun punto di vista mentre i semplici “pendolari” di problemi ne hanno.

  • Il problema oltre al baraccone mediatico di buffoni che starebbe meglio al circo, è anche di questa dementocrazia, che riesce a mettere in ipnosi il cittadini medio italiano per una forte nevicata. Negli anni che verranno, serviranno guerrieri nello spirito, impavidi e capaci di affrontare ben più di una forte nevicata!

  • leanuts:

    p.s. lavoro su tralicci & c a 50mt d’altezza su tutto il nord italia(TLC),mi rendo benissimo conto,mi creda ezio,del freddo.ghiaccio.viabilita’compromessa(incidenti-code-ritardi vari).gasolio congelato negli iniettori.h2o congelata ecc,(ho dormito in coda in autostrada per 11 ore a-10 da buon pendolare)e lo ammetto,posso solo immaginare il casino ,per chi non abituato alla neve, ha nello svolgere attivita’ all’aperto con gli animali(son cresciuto tra pecore.galline e conigli da bimbo).
    Cio’ che intendo ribadire e’ solo che non sono queste (a mio modesto avviso)le vere e proprie tragedie delle quali allarmarsi in questo periodo.
    tutto qua,forza dai tra meno di 2 settimane finisce questa luna iniziata con freddo e neve…

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE