Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Dopo la vicenda dei titoli americani sequestrati a Chiasso nel 2009, che è costata una denuncia a Berlusconi e all’Onu da parte del rappresentante legale di alcune potenti famiglie cinesi (clicca qui), ecco ripetersi una vicenda simile, come segnala ilquotidianoitaliano.it.

bond_usa_falsificati_8_arresti(17 febbraio 2012) ZURIGO – La Procura potentina ha sequestrato titoli di stato Usa dal valore di 6mila miliardi di dollari, perché falsi. I bond americani erano conservati in Svizzera e contenuti in tre casse appartenenti, in apparenza, alla Federal Reserve statunitense. Le indagini del Ros hanno permesso di arrestare otto persone con l’accusa di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di denaro falso.

I bond contraffatti sono stati ritrovati a seguito delle ricerche dei carabinieri lucani, in collaborazione con la polizia elvetica. L’inchiesta era cominciata dalle indagini in merito ad una presunta associazione mafiosa del Vulture- melfese, in provincia di Potenza, specializzata nel settore dell’usura. I carabinieri, intercettando alcuni indagati, hanno scoperto il giro di affari internazionali attorno alla falsificazione dei titoli di Stato americani.

Dopo aver perquisito l’abitazione di un sospettato nel 2010, il Ros ha scovato alcuni titoli di stato Usa per il valore di 500milioni di dollari. L’operazione è stata ultimata questa mattina con l’arresto, avvenuto in Basilicata, Lombardia, Lazio e Piemonte, di altri otto uomini coinvolti nel giro di contraffazione monetaria.

La Procura potentina ha ipotizzato che i falsi bond (di 6mila miliardi di dollari pari a più del doppio del debito pubblico italiano) potessero servire per truffe internazionali. Infatti, un’ipotesi potrebbe essere quella di consegnare i titoli di stato americani a Paesi emergenti, ottenendo in cambio denaro liquido. Oppure, sarebbero serviti per truffe ai danni di istituti bancari sempre al fine di scambiare la moneta finta con quella vera.

L’operazione denominata “Vulcanica” è stata portata a termine grazie alla collaborazione della polizia svizzera, che ha permesso all’autorità giudiziaria italiana di indagare sulle operazioni bancarie e di aprire le tre casse contenenti i bond apparentemente emessi dalla Banca centrale americana nel 1934. La stessa Federal Reserve ha confermato la falsità dei titoli obbligazionari: i titoli erano stati trasferiti, nel 2007, da Hong Kong a Zurigo ed erano custoditi da una società fiduciaria elvetica.

Gli affari relativi alla contraffazione di titoli di stato americani sono frequenti. Lo scorso anno, il 26 gennaio, furono arrestati dai carabinieri di Roma 6 uomini che possedevano 40 bond americani per un valore di 500milioni di dollari ciascuno, per un totale di 20miliardi di dollari. I truffatori furono scoperti in un Autogrill nelle Marche, sull’autostrada A14, mentre scambiavano i falsi titoli.

Margherita Micelli Ferrari

13 Commenti a “Svizzera, sequestrati falsi bond Usa per 6mila mld di dollari: 8 arresti”

  • Questa storia puzza come un cadavere ! Non era più semplice contraffare biglietti da 100 dollari ?
    David Wilcock sta indagando sulla questione e a giorni ci saprà dire se sono falsi veramente, ma comunque i bond sequestrati nel 2009 non erano falsi.
    Pare che tutta questa storia sia legata all’oro che gli USA dovevano restituire alla Cina esattamente il 10/09/2001 ! Gli stati Uniti non vogliono ( ma sopratutto non possono ) restituire l’oro Cinese.
    http://divinecosmos.com/start-here/davids-blog/1026-financial-tyranny-final

  • andrea'65:

    I titoli del Tesoro contraffatti vengono utilizzati per truffe globali, chissà quanti falsi sono messi a garanzia di prestiti da parte di Entità sovranazionali e come i lingotti d’oro al tugsteno, sono pochi quelli in grado di verifcarne l’autenticità.Portare in valigetta 50miliardi in titoli farlokki è meglio di un container di dollari falsi,no?

  • Jacopo Castellini:

    Andrea’65,
    infatti indagini come queste hanno il potenziale per smascherare l’Elite agli occhi del popolo e una corretta informazione ha il dovere di riportarle e di incentivare le forze dell’ordine e la magistratura a fare il loro lavoro seriamente. Sono convinto che esistano molte persone oneste all’interno del sistema che sono stanche di subire e stanno lavorando per un cambiamento, anche se in silenzio e senza visibilità.

    Costanzo,
    riguardo ai bond di Chiasso, anch’io ho lo stesso sentore. Saprebbe indicarmi se esiste una traduzione del documento di Wilcock che propone?

    • @Jacopo Castellini
      Purtroppo no, ma con il browser di Google Chrome, la traduzione avviene in automatico.
      Vale la pena leggere interamente l’articolo, si vedono fotografie delle matrici, casse originali della FED e tanti altri bond. Pare che l’80% dell’oro del mondo è in Asia e che la quantità dell’oro dichiarata è mille volte inferiore di quanto non si sappia ufficialmente. La cosa ancora più interessante del lunghissimo articolo è che un certo David Killian( spero il nome sia giusto ) oltre aver denunciato mezzo occidente presso un tribunale internazionale tra qui anche Berlusconi che tra l’altro rappresenta una società segreta Cinese ( forse la più potente dell’Asia , Dragon Family) sostiene che la vera causa della 2° guerra mondiale sia proprio l’oro ! Rispetto alle società segrete occidentali quelle asiatiche non hanno intenzione di incenerire il mondo intero. Un post di speranza, visto che si apprende che già 150 paesi sono in contrapposizione agli oscuri occidentali e il sistema finanziario corrotto.

  • Topo:

    Questa notizia è una balla
    Le autorità italiane in particolare la guardia di finanza e berlusconi sono stati denunciati
    nel tribunale di new york proprio in merito ad una truffa di bonds che sono stati rubati alla Dragon Family.

    • icecube:

      Perché aggredire quando più che gli altri si tu, a non avere la cronologia delle notizie? qui non si sta parlando della prima scoperta, ma della seconda seppur uguale alla prima nella sostanza. Ovviamente non te ne sei accorto, la prossima volta però, sei pregato di meterci più attenzione e meno prosopopea, grazie.

  • Cristiano70:

    E così, nel corso dei secoli la carta sostituì l’oro…
    Mi piacerebbe sapere chi è costui che ha stabilito che un metallo giallo inossidabile sia diventato la base per misurare la ricchezza e considerato mezzo di scambio universale nell’economia dell’uomo. Figuriamoci la carta…
    E se un giorno potessimo rimpiazzare questo elemento materiale con le virtù e le doti spirituali di un individuo ?
    Allora si che la “piramide” si ribalterebbe.

  • Tiziana:

    Basta il buon senso. Queste cifre chi le può possedere e spostare liberamente? Solo gli stati e loro collaboratori. Credo che la cosa sia semplicissima. Il dollaro e i bond americani valgono come carta da macero e dunque nessuno vuole rimanere col cerino in mano. Certo è che venderli pubblicamente provocherebbe le ire degli americani. Già oggi Cina, Giappone, Iran, India etc non usano più il dollaro. Pensate alle conseguenze per il biglietto verde che fino a ieri era la moneta mondiale. La guerra/crisi che stiamo vedendo, a tutti i livelli, è quella per creare la moneta unica mondiale. Mi pare di aver letto che Gheddafi si preparava a che il dinaro libico diventasse la moneta africana. Ha fatto una brutta fine.
    Un qualunque falsario, anche legato alla criminalità organizzata, preferisce stampare euro. E poi chi li ha mai visti i bond americani del 1934? E poi come fai a spacciarli? Molto più facile con gli euro.
    Spero soltanto che ci siano magistrati di buona volontà che finalmente perseguano i veri delinquenti e siano clementi con i ladri di polli che invece vanno a riempire le carceri superaffollate.

  • Costanzo:

    @Tiziana
    Hai ragione, infatti benjamin Fullford ( e non solo ) sostengono che vedremo fra non molto arresti eclatanti. Pare che addirittura gli arresti partiranno dal pentagono.

  • intanto come consolazione fatevi qualche risata.a quanto pare il presidente obama continua ad accusare la cina e non solo,di adottare pratiche commerciali sleali(non rispettano le regole). Ho!!! il bue ha detto cornuto all’ asino. AH! AH! AH!

  • ……..Spero soltanto che ci siano magistrati di buona volontà che finalmente perseguano i veri delinquenti e siano clementi con i ladri di polli che invece vanno a riempire le carceri superaffollate…….

    Per adesso moriremo disperati,

    però…

    ……..Spero soltanto che ci siano magistrati di buona volontà che finalmente perseguano i cattivi magistrati delinquenti che sono amanti della legge solo con i ladri di polli che vanno a riempire le carceri superaffollate…….

    Purtroppo i magistrati di buona volontà hanno fatto una brutta fine….

  • Tiziana:

    …. qualche speranza c’è. Pensa alle sentenze di Torino Thyssen e amianto e poi a Trani c’è un’inchiesta sulle potentissime agenzie di rating….
    Credimi conosco bene le “perversioni” del diritto. Le più grandi ingiustizie sono state fatte in nome della legge. Anche Cristo è stato giudicato e mandato a morte … e non è l’unico.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia