Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Avv. Alberto Costanzo

Tra le molte, e spesso sorprendenti, notizie giunte nelle scorse settimane dall’Ungheria, vi è stata anche quella della nuova Costituzione. Mi pare molto interessante evidenziare come questo nuovo testo presenti richiami alla tradizione e alla dottrina cristiana a cui, decisamente, non siamo più abituati. E’, anche questo, un aspetto del “nuovo corso” ungherese da conoscere, e da apprezzare per chi pensa che – in epoca di globalizzazione – la cultura specifica di un popolo sia sempre e comunque un patrimonio da preservare.
Merita riportare gli stralci più significativi della nuova Costituzione.

LEGGE FONDAMENTALE DELL’UNGHERIA
(25 aprile 2011)
 
Dio benedica gli Ungheresi
PROCLAMAZIONE NAZIONALE
Noi, membri della nazione ungherese, all’inizio del nuovo millennio, con un senso di responsabilità per ogni Ungherese, dichiariamo:
Siamo fieri che il nostro re santo Stefano abbia istituito lo Stato Ungherese sopra una solida fondazione e che abbia fatto entrare il nostro paese nell’Europa cristiana mille anni fa.

Riconosciamo il ruolo del cristianesimo nel conservare l’integrità della nazione. Stimiamo le varie tradizioni religiose del nostro paese.
Onoriamo le realizzazioni della nostra costituzione storica e onoriamo la Santa Corona che rappresenta la continuità costituzionale dell’indipendenza ungherese e l’unità della nazione.
Articolo L
(1) L’Ungheria proteggerà l’istituzione del matrimonio come unione di un uomo e di una donna stabilita da una decisione volontaria, e la famiglia come base di sopravvivenza della nazione
(2) L’Ungheria incoraggerà l’impegno ad avere figli.
….LIBERTÀ E RESPONSABILITÀ
Articolo II

La dignità umana è inviolabile. Ogni essere umano ha il diritto alla vita e alla dignità umana; la vita dell’embrione e del feto sono da proteggere dal momento del concepimento.
Articolo III
(3) Tutte le pratiche eugeniche, l’uso del corpo umano o qualsiasi parte di quello a scopo di lucro così come la clonazione sono proibiti.

ULTIME DISPOSIZIONI
1. La Legge fondamentale dell’Ungheria entrerà in vigore il 1° gennaio 2012
Noi, membri del Parlamento eletto il 25 aprile 2010, consapevoli della nostra responsabilità davanti a Dio e all’uomo,
e nell’esercizio del nostro potere costituzionale, adottiamo ora questo testo che è la prima Legge Fondamentale unificata dell’Ungheria.
Dr. Pál Schmitt Presidente della Repubblica
László Kövér Portavoce del Parlamento

4 Commenti a ““Dio benedica gli ungheresi!””

  • Zingaro:

    Io sarei favorevole ad imparare a parlare ungherese, che è un eufemismo per dire chce mi trasferirei volentieri.
    Se qualcuno organizza sarei interessato.

  • loto:

    Orban si richiama alla dottrina cristiana nella costituzione ma farebbe meglio ad operare da cristiano: dar da mangiare agli affamati ecc.ecc. invece si legge che il governo ungherese ha promulgato una legge (in vigore dal 1° dicembre) per reprimere i senzatetto: salatissime multe (che ovviamente non potranno essere pagate) e in alcuni casi anche il CARCERE. Essere poveri è considerata una “colpa” e/o reato.
    Mah!!!!

  • Tiziano:

    Non riesco ad esprimere un giudizio. Quello che posso dire è che ogni popolo ha (o meglio avrebbe) il diritto e il dovere di autodeterminarsi..più passerà il tempo sotto questa dittatura mondiale della finanza più sarà difficile che ciò accada e soprattutto sarà (ed è già) molto faticoso e lungo.Questo esempio Ungherese è emblematico di come ci sia bisogno di tornare indietro e ripartire in modo diverso, con luci e ombre vecchie e nuove.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE