Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Ormai 20 giorni fa è stata inviato a Monti l’appello dei 360 professori.
Nessuna risposta dal presidente del consiglio.
L’appello era stato firmato anche da 770 non professori, a loro ed al resto della popolazione, chiediamo ora di sottoscrivere questo documento:

On. Prof. Mario Monti,
Presidente del Consiglio dei Ministri

Onorevole Presidente,
l’appello dei 360 Professori, Ricercatori e Professionisti a Lei rivolto per chiederLe un ripensamento sulla linea ad alta velocità Torino-Lione interpreta a pieno le ragioni della nostra più che ventennale lotta contro questo progetto, le cui criticità economiche, ambientali, energetiche e sociali sono ormai più che evidenti, mentre è davvero difficile individuarne i benefici dichiarati dai suoi sostenitori.
Per questa ragione Le chiediamo di ricevere i promotori dell’appello in modo che possano, anche a nome nostro, rappresentarLe le ragioni che rendono il progetto privo di benefici e purtroppo ricco di costi a carico dell’intera economia nazionale.

Certi della Sua attenzione, La salutiamo cordialmente,

Trovate l’appello da firmare, dal titolo Chiediamo che il professor Mario Monti riceva i promotori dell’Appello dei 360 professori che lo hanno invitato a rimettere in discussione in modo trasparente ed oggettivo la Torino-Lione

qui http://www.notav.eu/modules.php?name=ePetitions&op=more_info&ePetitionId=3

Postato il Wednesday, 29 February @ 00:25:16 CET di

4 Commenti a “Presidente Monti perché non vuole ricevere i 360 professori che le spiegano perchè No Tav?”

  • Alvise:

    Il corridoio 5 Lisbona- Kiev fu un’opera voluta per la NATO dalla superpotenza USA già da quando fu abbattuto il muro di Berlino. L’ostinazione nel volerla realizzare nonostante l’evidente assurdità dei costi ambientali ed economici non può che essere militare – atlantica.
    Kiev è ormai definitivamente persa per la causa NATO visto che il mandato quinquennale del fantoccio Yushchenko è terminato con un disastro che gli ucraini stanno sperimentando sulla loro pelle e col ritorno dell’Ucrainanell’alveo pan-russo.

    C’è anche in Veneto ad esempio un inamovibile assessore ai Trasporti, il sig. Renato Chisso, per il quale certi progetti infrastrutturali sono fuori discussione. La sceneggiata dei dibattiti con le parti sociali servono unicamente a logorare la controparte e dar parvenza di democrazia intesa come esercizio dialettico.

    L’idrovia PD-VE Renato Chisso vuole interrarla per costruirvi una camionabile e ci sta riuscendo. Se essa venisse completata con ulteriori otto km di idrovia l’intero Norditalia sarebbe collegato all’Adriatico per via fluviale.
    Ma non solo il Norditalia bensì anche il Canton Ticino, il che permetterebbe alla Svizzera indipendente e sovrana (e non NATO) l’accesso diretto al Mediterraneo.

  • Giovanni:

    Premetto che Travaglio non mi piace, però qualche ragione nel suo argomentare, forse c’é…e Bersani che fa la verginella offesa dopo l’intervento di Travaglio che gli ricorda qualche intrallazzo che “forse” coinvolge qualche coop rossa è vomitevole.
    E poi sta gentaglia vuole fare l’indignata: mi sembra davvero troppo !!

    Su La7 invece c’era la Serracchiani Debora: semplicemente patetica.

    Per fortuna dopo aver visto Travaglio, avevo altro da fare…

    Buona visione a tutti.

    http://www.youtube.com/watch?v=AcH-UyIaWfo

    • Fabrizio:

      Già debora serracchiani una giovane che parla politichese peggio di una vecchia militante peggio anche di rosy bindi, e pensare che per il pd è il nuovo che avanza, che produce il miglior raccolto della politica “giovane” del pd; è la più giovane abitante di un altro pianeta lontanissimo anni luce dalla realtà di tutti i giorni, realtà dove noi viviamo lontani per fortuna dalla politica serva di se stessa.

  • Alberto:

    Perchè Monti non risponde? Ma che domanda. 100 miliardi di euro sono cento miliardi di euro. Rinunciare per cosa? Per 4 sfigati valsusini che non valgono neanche 1/100. Suvvia siamo serii.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia