Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

NDR: Anonymous continua la sua guerra contro il sistema. Secondo Benjamin Fulford, il gruppo di hacker collabora con le Società del Dragone che hanno dichiarato guerra agli Illuminati. A nulla sono valsi, ad ora, i tentativi di fermarli, anche attraverso il reclutamento di loro esponenti. Il messaggio di rivendicazione del presente atto mostra chiaramente le intenzioni del gruppo.

Articolo di * Link

Gli di sono tornati a colpire.
A finire nel mirino dell’ultimo Tango Down lanciato dalla rete di hacktivisti, il sito ufficiale della Banca Centrale Europea (BCE, oppure, in inglese, ECB: European Central Bank).

L’azione è stata sferrata nella tarda serata di ieri, 14 marzo 2012, e il sito della “ECB” è rimasto offline per oltre 2 ore.

L’attacco è stato poi rivendicato dall’associazione di pirati del web attraverso l’ormai consueto comunicato pubblicato su Pastebin.

La notizia ha poi fatto il giro dei social network, riportata su diversi account che fanno capo ad Anonymous presenti sia su Facebook che su Twitter.

“Vogliamo informare la gente di cosa state complottando alle loro spalle, per gli interessi di creditori privati volete trasformare l’europa in una immensa “lavanderia” di titoli tossici che voi stessi avete creato.”

Questo un estratto del comunicato pubblicato da Anonymous, con le motivazioni all’origine dell’attacco lanciato contro il sito della Banca Centrale Europea.
Nelle prossime ore sono quindi attesi ulteriori aggiornamenti sulla vicenda. Per visualizzare in dettaglio l’intero comunicato degli hacktivisti, si rimanda alla Galleria Fotografica del presente articolo.

Il comunicato su Pastebin

La rivendicazione su Twitter

29 Commenti a “Anonymous vs BCE, attacco hacker a Banca Centrale Europea: sito down”

  • tiziana:

    Temo si tratti di pura disinformazione. Daniel Estulin ha dichiarato apertamente che Assange è una creatura della cia e altrettanto anonimus. D’altra parte se sono così bravi e dei veri Robin Hood perchè non mandano seriamente in tilt i siti delle banche invece di fare dei banali proclami? Potrebbe essere che costoro di fatto lavorano al solo scopo di consentire al POTERE di assoggettare internet ad ulteriori e ben più feroci controlli. I loro banali attacchi sono solo delle scuse per dare un giro di vite.
    Già avevo seri dubbi su tale B. Fulford, ora …peggio.

    • Jacopo:

      Perché, come hanno spiegato loro stessi, hanno lo scopo di creare attenzione mediatica intorno ad alcune situazioni. Chi ci sia dietro m’interessa poco, condivido la loro azione e i loro messaggi. Le chiacchiere stanno a zero.

    • johndoe:

      “perchè non mandano seriamente in tilt i siti delle banche invece di fare dei banali proclami?”
      Forse non ti è chiaro cosa facciano esattamente. I loro attacchi DDoS non fanno altro che intasare il server di richieste, non ne prendono certamente il possesso, e per mandare offline un sito come quello della BCE servono centinaia di computer che agiscano contemporaneamente.
      Alla luce di questo mi sembra palese che il tuo suggerimento di “mandare in tilt” i siti delle banche sia piuttosto fantasioso.

      Tutto questo per dire che, prima di parlare di “pura disinformazione”, faresti bene ad informarti tu per prima di ciò di cui vai parlando.

    • Domenico Proietti:

      johndoe perdona, ma dal tuo commento deduco che sia tu a non aver compreso cosa voglia dire un attacco hacker, che non è mai solo un attacco DDoS acronimo di “Distributed Denial of Service”. Vedi, il defacciamento di un sito, ossia il cambio di home page originale con una sostitutiva, può avvenire solo una volta entrati nella directory che gestisce il sito, cambiando cosi la home page del medesimo, con una pagina clone fatta con un copia/incolla dove andranno a scrivere poi le rimostranze del caso. Nella stessa directory, si trova tra varie pagine e cartelle anche il “data base” per la gestione di un sito, quindi accedere ad un data base, che solitamente è una cartella difesa con password e criptata, baipassando il tutto, dimostra ancora di più l’abilità dell’hacker che ha effettuato l’attacco.

      Se vuoi vedere con i tuoi occhi l’effetto – qui – poi vederlo giocando a fare l’hacker. ;-)

      Ovviamente per giocare devi iscriverti :-) sappi comunque che non sarà facile giocare.

      @tiziana.
      Vedi tiziana, un hacker a differenza dei banchieri è una entità avente una morale e come auspichi tu “mandare in tilt un sito” non rientra nella sua etica.

    • Max:

      La penso come Tiziana.
      Gli Illuminati sono capaci di creare eroi buoni e cattivi per i loro scopi personali.
      Anonymus potrebbe essere usato in futuro per censurare internet.

  • LacoonteCassandra:

    Se le cose stanno così (e non nascondono qualcos’altro) a me viene da pensare a Jack London ed al suo “ Gli esecutori di re Mida ”.

    Chi non l’avesse letto lo cerchi (non è semplice, era un racconto introvabile fino al 1982 quando fu editato da FMR) e vedrà se non ci sono similitudini.

    UP PATRIOTS TO ARMS

  • Luca:

    Ho paura che abbia ragione Tiziana. Sono passati troppi anni da che il sistema e’ stato inventato e manipolato dagli stessi gruppi di potere. Credo abbiano pensato a tutte le opzioni possibili e che. Non si fermeranno davanti a niente. Resta solo un opzione, mass re.volution.

  • ILVATE:

    si tutto vero…
    questi hacker attaccano!!!…che poi siano manipoliati …boh…lo vedremo!!
    caro castellini ha letto l’ultimo articolo di fullford…quello del 13/3..parla di un attacco da parte di anonymous al vaticano e conferma…gi attacchi a equitalia..parla della situazione italiana!!!
    il 20 marzo data cruciale…..secondo lui..in quel giorno dovrebbe avvenire un “attacco terroristico” a tokio…e se cio avvennisse…..si profigurano una serie di scenari…fra i quali u tsunami manipolato contro le coste u.s.a.!!
    e delle dimissione che dovrebbe dare il papa verso meta’ aprile…
    io aspetto…aspettto 3 avvenimenti :
    settimana del 20/3….default grecia…(al di la degli aiuti)
    20/3/2012 falso attacco terroristico a tokio
    meta’ aprile dimissisoni papa..( o meglio lo prendono a calci in culo per toglierlo da posizione di potere all’interno del vaticano)
    aspettiamo…

    • Domenico Proietti:

      AVVISO:
      Questa volta ho modificato io le impostazioni da maiuscolo a minuscolo con una semplice operazione di word, la prossima volta, se continuerà a scrivere il testo in maiuscolo, mi troverò però a doverla bannare.

      Certo di sua comprensione, la saluto cordialmente.

    • Francesco:

      perché si bannano le scritte in maiuscola?

    • Domenico Proietti:

      Ciao Francesco, scrivere in maiuscolo in rete equivale ad alzare la voce nel reale, come se si volesse prevalicare l’interlocutore facendosi sentire di più. Essendo in rete tutti uguali, noterai che non vi sono né ricchi né poveri, padroni o sottomessi, primi o secondi si segue questa regola chiamata “niquette” è probabile che neanche l’utente ILVATE la conosca, per questo ho preferito avvertirlo che bannarlo, nel caso non dovessi saperlo, il rispetto è una forma di tolleranza e chi si propone a chiederlo agli altri, è il primo a doverlo rispettare. In questo caso, per rispetto, la regola mi impone di avvisare.

    • Francesco:

      GRAZIE per la risposta Domenico :-)

    • Jacopo Castellini:

      Ilvate,
      Fulford scrive che, se ci sarà un attacco contro Tokyo per frenare lo smantellamento della Cabala in corso, gli asiatici reagiranno adeguatamente.
      È naturale che in una guerra ci siano delle precauzioni reciproche e delle extremae rationes.
      Non mi focalizzerei sui particolari, ma sul disegno generale, che è molto più vasto delle parole di Fulford.
      Alla prossima :)

    • Fabrizio:

      Grazie Domenico anchio ho imparato una cosa nuova, per me ad es. il maiuscolo sottintende l’importanza e non la voce, meglio tardi che mai; credo comunque che anche altri non conoscano questa regola, la si imparerà strada facendo; poi volevo chiederti se solo tu puoi bannare i commenti degli altri o se tutti possiamo bannare i commenti di tutti..

  • Gabriele (2):

    Come sempre comprendere “chi stà con chi” è molto difficile ed in alcuni casi impossibile. Io ritengo che non sia minimamente importante, mi spiego meglio. Per chi si occupa di “complottismo” da anni sa che menzogne e verità molto spesso si sovrappongono, ma entrambe hanno il medesimo valore, perchè? Perchè sono la stessa cosa: informazioni. Ogni individuo recepisce informazioni a seconda del suo livello di consapevolezza, dove io vedo un complotto millenario ai danni dell’umanità altri ci vedono il normale corso della vita dove il più grande mangia il più piccolo. Consapevolezza è la prima parola chiave. La seconda parola chiave è: Dualità. Viviamo in un regime di energia duale, l’energia degli opposti, questo è un dato di fatto. Cosa ci facciamo con le energie con cui interagiamo è nostra responsabilità. Evoluzione è la terza parola chiave. Per evolvere dobbiamo trascendere l’energia duale e spostarci ad un’ottava superiore, dove vediamo non più energie che si contrappongono ma un Unico Campo in cui si svolgono esperienze differenti, tutte con il fine unico di acquisire consapevolezza. Conosco la “realtà” davvero solo se l’ho “vissuta” in tutti i suoi aspetti e posso passare ad una “realtà successiva”, come in un video game, livello dopo livello, sino a terminare il “gioco” e passare ad un altro. Più la consapevolezza è “elevata” più è semplice risolvere l’enigma. La consapevolezza la si espande attraverso l’intuizione che è l’aspetto più divino che abbiamo, l’aspetto che ci guida attraverso le esperienze di cui abbiamo bisogno per evolvere, per conoscere “tutto il gioco”. Il “potere” ha tentato e tenta di distrarre la nostra intuizione attraverso la “materializzazione” delle nostre vite, facendoci credere di essere solo dei corpi che brancolano su un pianeta senza scopo nè direzione. In alcuni casi ci sono riusciti in altri no. Hanno separato (Satana=colui che divide) l’uomo dalla sua parte spirituale, l’unica parte immortale che abbiamo e con la “paura della morte” hanno dominato sui nostri corpi. Ma tutta questa “lotta” che si è creata tra corpo e spirito è sempre stata solo un’illusione. Noi siamo spiriti che sperimentano la materia. Se la mia anima è preparata (ed arriva qui già con uno scopo) riesce a “vedere” tra i veli di Maya la sua direzione. Dal momento che conosci davvero te stesso non ti preoccupi di ciò che ti scorre accanto, ti concentri solo su di te perchè sai che questo viaggio nel mondo materiale ha valore esclusivo per la tua evoluzione. Qui c’è chi deve sperimentare il “lato oscuro” e chi quello altruistico, chi bene chi male, chi ricco chi povero, chi uomo chi donna e così via. Questa consapevolezza serve per abbandonare il “giudizio” sugli altri e “perdonare” chi secondo noi sbaglia (cosa non facile da fare!). Questo non significa starsene seduti sotto ad un albero a veder cadere le foglie. Se la tua consapevolezza ti invita a “cambiare” le cose attorno a te devi farlo, i metodi che utilizzi per farlo ti dicono chi sei, tutto ti dice chi sei. Non ho bisogno di sapere “chi stà con chi”, ho bisogno di decidere cosa posso e voglio fare io, per me stesso, per le persone che amo, per quelle che non amo, per questo pianeta, per questo Universo, per Dio. Quello che fai tu è l’unica cosa che conta, è la direzione che prendi che ti parla del tuo valore, la tua visione deve fare la differenza per te. Quando le visioni si incontrano e si fondono allora si manifestano, quando le consapevolezze sono “mature” niente può distruggerle, niente può deviarle, niente può corromperle. Cerca dentro di te, lì c’è già il mondo in cui vivrai e se sarà come il mio allora ci incontreremo sotto ad un’albero a veder cadere le foglie…ma non è ancora il tempo, non abbiamo finito il lavoro qui. Forza e coraggio, io vi ringrazio!

  • valerio:

    ma come si fa a credere a queste americanate ancora, a queste maschere, ma dai. i movimenti giusti della gente normale hanno un seguito di 1000 persone perchè vengono snobbati dai media e questi anonymous stanno da tutte le parti, anche nelle chatroulette. rifiuto tutto ciò che è inglese, a partire da questi nomi. basta, rimpossessiamoci delle cose nostre e mandiamo a quel paese anche quelgi occupy, non devono insegnarci niente riguardo ad occupare…

  • Credo che, da ingenuo, mi aspetti dirottamenti di denaro verso chi ha il conto in rosso, azzeramenti di debito, cose del genere insomma. Un po’ come quando ci si aspetta un proclama ufficiale da chi decide “di scendere in campo” (anche se poi i risultati sono stati quello che sono) con tanto di ruolino di marcia da verificare: ma la realtà appare diversa ed è quella che viviamo, con la benzina e il gasolio a quasi 2 euro, con persone in cerca di un lavoro e altre che combattono per non perderlo. Non so se anonymus o chi per lui, sa come stanno le cose in Italia o in Europa, ma gli effetti delle loro azioni hanno forse sanato qualche posizione dei debitori verso Equitalia? La Grecia ha azzerato il debito? Il greggio è crollato di prezzo ?Non mi pare, per cui se non ci sono risultati concreti e tangibili la cosa, per me, è indifferente.Un po’ come la scarpa lanciata contro Bush: fa ridere o sorridere ma non ha cambiato le sorti dell’Iraq.

  • Tao Crocus:

    Solo altro fumo negli occhi! Come le pioggerelle che durano un paio di ore dopo settimane di caldo intenso o la super nevicata che,nel giro di una settimana a 15/20 gradi,sparisce dando acqua ai fiumi si e no per un mese,o la notizia che ci potrebbe essere un abbassamento delle tasse dal sig. Monti e dopo 2 giorni CHIARAMENTE viene bocciata e ci troviamo con la bolletta del gas con un rincaro di circa il 50%,o ancora,gli occupy che si mettono a protestare meditando facendo credere che così nascerà una bella rivoluzione pacifica anziché creare qualcosa di concreto a casa loro,insieme ai loro amici e conoscenti per ribaltare questo distruttivo sistema economico(magari prendendo spunto da una meditazione seria e personale praticata lontano dalle telecamere,visto che ai veri meditatori gliene frega un bel ****** di rendere PUBBLICO il proprio operato visto che sanno bene che solo cambiando se stessi si può cambiare il Mondo). Che sia Tv,che siano giornali,che sia il web,c’è troppa gente che crede alle cose astratte ed alle favole e si sente rincuorato solo nel sentire che qualcuno sta pensando anche per loro…CAVOLO!Ma la vita è la vostra!Vogliamo iniziare a creare qualcosa di concreto o no??!!Ogni cellula ha pensato ed agito a favore della sua sopravvivenza,ed un bel giorno tante cellule autonome e soddisfatte di sé stesse hanno deciso di collaborare e dalla collaborazione è nato l’essere umano. Quando capiremo che ogni essere umano deve pensare ed agire a favore della propria vita, diventando autonomo e soddisfatto per poi iniziare a collaborare per creare finalmente un pianeta Terra decente????!!!!!!!!!

    • Domenico Proietti:

      Quando capiremo che ogni essere umano deve pensare ed agire a favore della propria vita, diventando autonomo e soddisfatto per poi iniziare a collaborare per creare finalmente un pianeta Terra decente????!!!!!!!!!

      Caro Tao Crocus,
      in queste righe hai dato a vedere il principio “sbagliato” sul quale ti basi.

      Potresti sostenere questo pensiero se tu fossi solo al mondo, ma visto che non lo sei, il tuo pensiero dovrebbe essere incanalato a “facendo parte di una società, vivo in base alle nostre esigenze” il ricco o il dittatore, ha come unico fine il predominio sui suoi simili e ragiona proprio come fai tu, col risultato che la società in cui è nato e cresciuto, vive male per la colpa di uno, quando potrebbe vivere benissimo e in armonia senza chi insinua la zizzania.

  • Maksimiljan Kodžak:

    Ha ragione *illupodeicieli*, questa “guerriglia” informatica e’ solo un affare madiatico, che anzi conferma il livello patologico della societa’ dello spettacolo contemporanea: definire ribelli alcuni (agenti segreti?), che interpretano solo un ruolo virtuale, e’ sintomo del bisogno dell’eroe mascherato in stile hollywoodiano (non pensavata mica che le maschere di V siano scelte casuali). Piu’ che altro sembra marketing, come lo sono Occupy e Wikileaks con Assange. Si costrusicono folle psicologiche in modo metodologico (come lo descrive bene Le Bon in La psicologia delle folle… consiglato a tutti), per foraggiare un nuovo bacino d’utenza per bisogni di strategia mediatico-psicologica: hanno bisogno di modificare l’aspetto culturale dell’intera societa’. Anche Marx all’inzio aveva un ruolo di promuovere filosoficamente un anti-sistema, per dare inizio alle nuove basi verso un cambiamento politico necessario al lor signori.

    Per adesso si divertono solo con queste bazzecole informatiche, innocue tanto per noi che per loro. Ci sara’ invece da preoccuparsi quando sguinzaglieranno i veri rivoluzionari per le strade.

    • Domenico Proietti:

      Maksimiljan Kodžak scusami sai, a quale bacino di utenza ti riferisci?

      pensi forse che l’hacking sia alla portata di tutti, tu sei in grado?

    • Maksimiljan Kodžak:

      Mi riferivo all’utenza, non agli operatori (hacker) di tali iniziative. Mi sono espresso male.
      Gli “utenti” – cioe’ noi – seguono queste iniziative in senso filosofico, politico e sociale… ed e’ questo quello che vogliono i promotori di questi gruppi: costrusicono humus culturale per ragioni strategiche, e spianare la strada alla “soluzione”.
      Poi’ ci sono anche ragioni di caos (controllato), sia fisico che informatico.

      cit:
      “pensi forse che l’hacking sia alla portata di tutti, tu sei in grado?”
      No, anzi, io sono in grado per lo piu’ ad installare qualche programmino qua e la’… :D

      PS: ritengo che i migliori hacker lavorino per le agenzie governative. Il mito dell’hakcer anarchico e ribelle e’ una favola filmica, che forse andava bene negli anni ’80.

  • Simone Tretti:

    Penso tutti quanti, abbiate visto troppi film americani, dove l’eroe (o gli eroi) di turno, “hackerano” un sito, cancellano, scopron password e prove di colpevolezza e tutto da soli, come per miracolo..

    In realtà non è affatto così.. E’ difficile anche per me ammetterlo, ma siam STORDITI da anni, decenni di film Hollywoddiani dove anche il più perfetto idiota è capace di fare cose ben oltre le sue capacità.

    In realtà, i nostri limiti son ben più ridotti di ciò. Ciò non toglie che qualcosa si possa fare, il punto è: usciamo dal mondo Hollywood e cerchiamo di farlo. Hollywood ha sempre mostrato sistemi piacevoli (più o meno), veloci, soddisfacenti. Nella realtà, il sistema giusto potrebbe non esser nè piacevole, nè veloce, tantomeno soddisfacente.

  • Gabriele (2): Il “potere” ha tentato e tenta di distrarre la nostra intuizione attraverso la “materializzazione” delle nostre vite, facendoci credere di essere solo dei corpi che brancolano su un pianeta senza scopo nè direzione.

    Ottimo, è vero, per annullare o azzerare il potere materiale sul nostro spirito divino e simile a Dio, è saggio come disse il Maestro Gesù guardare gli uccelli del cielo che il Padre Eterno e Creatore Universale nutre, noi valiamo più degli uccelli, appena annulliamo il materiale in valore assoluto non in modo relativo, “acquistiamo” serenità e voglia di vivere, ci cibiamo di energia libera e gratuita piena di amore che gira intorno a noi, ma che i sensi essendo bombardati dal materialismo perdono la leggerezza di cui sono dotati per godere delle emozioni piccole e semplici e raggiungibili, al contrario delle emozioni materiali grandi e complesse e irraggiungibili. Questa grande distanza tra noi e la gioia derivata dal materialismo riempe l’uomo di vuoti di piacere al quale lo stesso uomo colma con il vizio e il degrado corrotto e della lussuria, e a buon mercato, mentre riflettere agli uccelli del cielo che il Padre nutre, riflettere alle piccole e raggiungibili emozioni piene corrette, giuste e sante riempie l’uomo di gioia di voglia di esistere e di vivere in questo magnifico pianeta creato da Dio.

  • Tao Crocus:

    Caro Domenico,solo quando capirai e sentirai di poter essere una fonte che trabocca piuttosto che un bicchiere che di tanto in tanto si svuota,solo allora potrai conoscere il vero altruismo che nulla ha a che fare con ciò che la società preferisce insegnare facendolo passare per “giusto”. Lascio il nuovo plugin con cui gli utenti votano i commenti per darti la possibilità di comprendere…a presto!

    • Domenico Proietti:

      Non sono sicuro che la mia risposta abbia il peso che forse Lei si aspetta; per mio conto, posso dirLe di non avere ancora l’età in cui l’uomo «giusto» raggiunge la saggezza, ma di aver sempre vissuto con umiltà raccogliendo validi frutti che vado sovente donando agli altri, tenendo ben poco per me che mi accontento senza forzate rinunzie a possedere il mero niente.

  • Punx:

    Hacker parolone . Io non mi fido di chi non vedo .Sarei capace pure se mi insegnano mandare in tilt un sito ma siccome io sono nessuno non ho finanziamenti da nessuno nel giro di 24 ore mi trovo il sisme a casa . Premettendo che io sono allergico alla rete perchè qui controllano tutto e tutti chi non viene controllato perchè ha introiti .Poi se sono così grandi facciano i robin hood davvero tolgano soldi e inizino distribuirli ad i poveracci . Gli hacker sono programmatori gente che spesso viene reclutata per le proprie capacitaì .Onestamente io vedo tanti zombie che sono attaccati al pc sparare minchiate e credere di essere antisistema . Poi adesso va di moda il restiamo umani perchè Arrigoni diceva stay human più pecoroni di così .E voi volete cambiare il mondo ?.Io sono cinico e anche nichilista ergo il mondo per me puo andare a fondo domani tanto non cambia nulla e mai cambiera’ nulla . Internet ve lo hanno dato per tenervi li come zombie . Onestamente me gli anonimi mi sanno di sbirraglia . Saluti .Non so come sono finito qui tra tremila stay human e link nella posta . STAY REBEL ALTRO CHE HUMAN

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE