Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

www.fattidicronaca.it    Ecco il segno dei tempi! Manca il denaro, ovvero quei pezzi di carta puzzolenti che potremo stamparci a iosa fossimo uno Stato sovrano e che invece prendiamo a prestito   dalla banca privata BCE  a prezzi da strozzo. Ecco i segni della dominazione, della guerra finanziaria.

Altre due vittime dovute alla crisi in meno di 24 ore. A Bologna un piccolo imprenditore edile di 58 anni di è dato fuoco davanti la sede dell’Agenzia dell’Entrate perché oppresso dai debiti e dalle tasse che non riusciva più a pagare. Gravissime le sue condizioni con ustioni su tutto il corpo.

Sono stabili ma ancora gravi le condizioni dell’uomo di 58 anni, un piccolo imprenditore edile, che mercoledì si è dato fuoco davanti alla sede dell’Agenzia dell’Entrate a Bologna.

L’uomo era sommerso dai debiti e, pur avendo sempre pagato le tasse come lui stesso sosteneva, non riusciva a trovare una soluzione. Per questo ha deciso di suicidarsi davanti alla sede del Fisco: prima di darsi fuoco ha scritto due lettere, una per i suoi cari e una per l’Agenzia delle Entrate in cui chiedeva di non accanirsi contro la sua famiglia per le tasse che lui non era più riuscito a pagare.

bologna suicidio

Le sue condizioni sono apparse subito gravi: ora l’uomo è ricoverato al Centro Grandi Ustionati di Parma e presenta ustioni sul 100% del corpo.

Il caso ha scosso molto l’opionione pubblica anche se non è certo il primo suicidio dovuto alla crisi. Anche il direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera è intervenuto sul caso nel corso della presentazione del Rapporto 2011.

Siamo estremamente dispiaciuti“, ha commentato Befera che ha assicurato di voler seguire fino in fondo il caso per non creare altri problemi.

In una situazione di difficoltà economica e di crisi finanziaria, episodi come questi purtroppo possono accadere“, ha proseguito. Per questo da tempo lo stesso Befera aveva mandato una circolare per chieder di prestare maggiore attenzione nei confronti dei contribuenti.

A commentare il tentato suicidio è anche Romano Prodi. L’ex premier lo ha definito un “terribile segnale di disperazione” e che pur se episodi singoli raccontano il grave momento di difficoltà del Paese.

Non è il solo episodio di disperazione. Anche a Verona si registra un altro caso di disperazione. Un giovane marocchino, operaio edile, di 27 anni, si è dato fuoco in piazza Bra, ma l’intervento tempestivo dei carabinieri ha evitato il peggio: il ragazzo è ricoverato in gravi condizioni ma non è in pericolo di vitaA Verona un cittadino marocchino di 27 anni, si è dato fuoco in piazza Bra, davanti al sede del Municipio. Il giovane, un operaio edile, non percepiva lo stipendio da quattro mesi.

Per sua fortuna in quel momento era in corso una protesta di alcuni genitori per sensibilizzare i cittadini sul Tribunale dei minori di Venezia e sugli assistenti sociali. I carabinieri sono così intervenuti rapidamente usando gli striscioni per spegnere le fiamme.

Ora il giovane è ricoverato in ospedale in grave condizioni per ustioni alla testa e alle gambe ma non sarebbe in pericolo di vita

sono molto

18 Commenti a “La crisi uccide: due italiani si danno fuoco per problemi economici”

  • Quando questo maledetto sistema satanico andrà in crisi ,saranno veramende guai grossi.Se uno pensa un po ,vengono i brividi. l uomo ha abbandonato la campagna ammucchiadosi nelle giganti città.In caso di crisi del sistema ,nel caso il lavoro viene a mancare ,sarà terribile.Questi fatti ci fanno capire la grande angoscia che assale la persona quando si trova in condizioni economiche disperate
    Lo stato a causa della corruzione e divendato come dracula
    Quello che i corrotti tutti i giorni rubano lo devono pagare le persone oneste che lavorano notte e giorno.Questi non sono suicidi sono omicidi e gli assassini sono coloro che a piene
    mani si impossessano dei beni della comunità
    Sento veramente dolore in cuore per queste persone immaginando quale grande disperazione e dolore hanno provato

    • ANTELOPE:

      Caro Angelo,
      hai perfettamente ragione!
      Io penso che verrá il giorno,spero presto dove il popolo si risveglierá e prenderá coscienza. Quel giorno cadranno brutalmente molte teste e io spero che muoiano senza pietá.

  • leopardo:

    Sotto il torchio del Befera la gente crepa, mentre quell´animale incassa mezzo milione piú commissioni e magari si vanta di pagare le tasse. Dateci i vostri stipendi milionari ed anche noi tutti siamo capaci di pagare le tasse . Anche nell´ipotesi che pagassero il 90% di tasse, quello che resta é ancora dieci volte superiore a ció che percepisce un comune lavoratore.Questa storia che quattro burattini milionari fanno passare le pene dell´inferno ad un intero popolo che deve crepare per mantenere i loro privilegi, deve finire. Quelli che si ammazzano fanno un grande errore. Morire per morire tanto vale che si portino dietro all´inferno i loro carnefici. Il dialogo non serve, quando lo capiremo? Occorrono le forche, occorre una rivolta spietata e sacrosanta che ci restitiuisca la libertá e la dignitá. Eliminare chi ci opprime! Se non vogliamo lasciare ai nostri figli l´incubo della miseria nera e della schiavitú a vita.

  • Georg:

    Strano, mariomorti dice di godere della fiducia degli “italiani”.

  • manlio:

    Sapete perchè non cambierà nulla? Perchè oramai l’uomo non ha più una coscienza; non ha alcuna umanità; vive nel proprio egoismo e si compiace del male che incombe sul prossimo.
    Si avvicinano le elezioni amministrative: vedrete quanti stupidi “animali” si recheranno alle urne per eleggere questo o quel rappresentante.
    Mi spiace, siamo “alla frutta”. Il peggio deve ancora arrivare. L’uomo si merita tutto ciò, perché ne è l’artefice e l’attore principale.
    Non confido, e non ho mai confidato nella giustizia dell’uomo; solo in quella Divina, che sarà veramente imparziale.
    Io sono frenato dal compiere azioni maligne (malvage) proprio perchè amo in profondità Gesù, il Figlio di Dio, al quale pongo le mie speranze.

    • leopardo:

      Gentile Manlio, sono ateo, o meglio agnostico. Eppure anch`io” sono frenato dal compiere azioni malvage”. Questo perché nell´intimo del mio essere avverto l´esigenza della solidarietá verso i miei simili. E´un sentimento innato. Ma a questo punto, per tutti gli altri, ben venga la fede in Gesú o negli altri personaggi religiosi, altrimenti, senza questo freno, immagina che macello!

  • freak70:

    Ma al posto di bruciarsi davanti all’ufficio delle entrate, perche’ non bruciare l’ufficio delle entrate? Questi Befera, Monti, Napolitano, Prodi, Berluschi pensano di poter parlare a nome della maggioranza ma ormai il gioco sta scivolando nel ridicolo. Boicottiamo le urne e contestiamo pubblicamente sti personaggi ogni volta che escono in pubblico. Devono arrivare ad avere le guardie del corpo di fianco al letto quando vanno a dormire, cosi’ capiranno cosa vorrebbe fargli la maggioranza di cui parlano sempre.
    Un abbraccio e speram bein

    • leopardo:

      Concordo. Devono sentire il fiato sul collo, loro e tutta la stirpe di banchieri maledetti di cui sono servi. A questo punto é entrata in gioco la semplice sopravvivenza ed allora che crepino tutte queste sanguisughe che campano con i NOSTRI quattrini. Invece di fare i professorini che comandano il popolino a bacchetta, vadano a guadagnarsi da vivere faticando come tutti noi disgraziati che li manteniamo e paghiamo persino i loro aguzzini.
      Oltretutto questi sono semplici rimbambiti che non hanno neanche capito che hanno tirato troppo la corda e questa si é rotta.
      A cominciare da quel gran pirla del Befera che percepisce stipendio milionario per mettere in croce i poveri cristi che si suicidano e dei quali vuole imporre la “cultura” dell´obbligo di mantenere lui e i suoi simili.

  • Maksimiljan Kodžak:

    L’Impero di Sion(khazaro) nella sua forma piu’ crudele. Non tanto per la forma di tale gesto, ma per la sostanza: nella disperazione non siamo piu’ in grado di ribellarci, ma solo di auto-eliminarci. E’ un olocausto (i sacrifici di fuoco nel Tempio), richiesto proprio dalle divinita’, alle quali siamo spiritualmente sottomessi… e questi gesti manifestano proprio questa situazione. Bisogna che bruci il Tempio, non noi!

  • Tidivic:

    La notizia di persone che si danno fuoco è veramente un colpo al cuore. Non si possono accettare cose del genere. Oggi ci sono loro a darsi fuoco ma domani posso esserci io e tanti altri come me che non avendo come sfamarsi possono fare dei pensieri terribili. Noi giovani senza sbocchi e senza lavoro che sopravviviamo anche grazie alle nostre famiglie siamo destinati a diventare i prossimi disperati del futuro. La cosa più brutta è che non saremo pochi. Non ci saranno casi isolati. Ci sono due intere generazioni, quelli nati negli anni 70 e 80 destinate a diventare senzatetto. Anche supponendo che le famiglie di questi giovani disoccupati o precari riescano ad assicurargli un tetto sicuro come faranno senza lavoro a pagare le tasse? Arriverà Equitalia a sbatterli fuori perchè non possono pagare. Queste sono cose alle quali bisogna pensare. Spero che qualcosa cambi altrimenti non potranno che avverarsi le mie previsioni. Questo è un paese destinato a morire. Le misure depressive-repressive messe in atto dai tecnici-mondialisti distruggeranno lentamente ogni cosa. Distruggeranno non soltanto quello che resta dell’apparato produttivo industriale del paese ma anche la dignità di persone che non possono lavorare per quello che hanno studiato o sognato di fare e che non possono avere dei figli e una casa, insomma non chiediamo un posto da professori di cattedra a 23 anni come i geniali figli di queste persone e mani in pasta in banche e università ed enti di ricerca, chiediamo solo di portare a casa un pezzo di pane e con esso la dignità di persone anche per le nostre famiglie che hanno dato tutto il loro poco per farci studiare

    • Fabrizio:

      Se questo signore fosse stato uno statale non sarebbe successo, avete mai visto uno statale darsi fuoco od uccidersi per questioni economiche ? Non lo vedrete mai, perchè sono una casta di intoccabili e per chi non fosse d’accordo con questo basta ricordargli che il nuovo art. 18 che prevederà licenziamenti di massa, varrà per tutte le categorie, esclusa una soltanto.. indovinate quale.. ma quella degli statali ovviamente, una casta protetta, piena di privilegi che altri si sognano, molti non lavorano, altri fanno finta ma lo stipendio lo prenderanno per sempre, tanto in italia non esiste e non esisterà mai una legge per mandarli via, nemmeno se sono colti in flagranza di reato come succede spesso in varie asl, o altri enti, di cui le cronache di giornali sono zeppe, o documentate sempre più in dossier televisivi; questo per dire che esistono lavoratori di serie a e di serie b. La proposta provocazione è quella di chiedere a mario monti di diventare tutti lavoratori statali, cosi cesseranno le differenze scandalose, e tutti saremmo sommersi di privilegi mai avuti prima nella nostra povera esistenza, certi che al 27 del mese arriverà sempre il bonifico dello stipendio, meritato o no chissenefrega.

    • manlio:

      Non mi stancherò mai di ripeterlo: maledetto sia “l’uomo della strada”.
      Non ho più fiato in gola per quante volte ho tentato, inutilmente, di portare a conoscenza amici e parenti delle problematiche varie che attanagliano questo paese. Niente da fare!
      L’uomo di oggi è troppo preso (per il c…) dalla tecnologia, ed è stato plagiato dalla TV, dai quotidiani ecc..
      Non c’è informazione.
      Il principe della menzogna la fa da padrone, e l’uomo, cinico, ateo, freddo, materialista ed egoista, gli va dietro.
      L’uomo di oggi, plurilaureato e con master vari alle spalle, è talmente rincitrullito e ipnotizzato che non riesce a vedere ad un palmo dal suo naso.
      Siamo, non alla frutta, ma nella mmm più completa. Solo una forte presa di coscienza della verità da parte delle masse becere (CHE NON, DICESI NON, AVVERRA’ MAI) potrebbe ribaltare gli eventi apocalittici che si affacciano all’orizzonte: SICCITA’, TERREMOTI, SCHIAVITU’ – vdr. MARCHIO DELLA BESTIA (il microchip sottocutaneo sarà obbligatorio nel 2013 negli USA) – E MISERIA PIU’ NERA.

  • BRUNO:

    IL sacrificio di pagare quello che non hai in cassa ( provare per credere)
    IL sacrificio di essere azzittito e tartassato come evasore , quando i “regolari contribuenti”scalano il porcsh suv a regolare scapito della contribuzione collettiva.
    Un sistema fiscale è costruito inequamente, spacciandolo per santuoso.
    In riserva si propongono i classici ammortizzatori, lasciando agli intoccabili, pensioni dorate e tesori derubati,sparsi per il globo .
    Provare per credere , quando un sistema marcio viene imposto per via legale , il suicidio è normale!
    Il tutto e costruito per distruggere , la singola impresa individuale, a vantaggio della “grandi imprese” che godono di differenti opportunità,e le tasse le scalano.
    QUESTA è LA GIUSTIZIA FISCALE , FASULLA, tacuita dai midia.
    Non solo i dottorati commercialisti,conoscono l’inequità .
    Provare per credere, per capire.
    ALTRO CHE EQUITALIA!!! (dove se non puoi, paghi minimo per tre).

  • É scandaloso che, in Italia la gente onesta e decente sia portata a tal punto di disperazione da decidere di bruciarsi vivi.
    Aquesto punto bisogna chiedersi dove sta l’errore, in che sbagliamo.
    Io credo (e corregetemi) che l’errore sia da ricercare nella nostra “democrazia”, questo é un sistema perfido, immorale, dove solo pochi furbastri godono i benefici mentre la maggior parte della popolazione sopravvive a stenti.
    Bisogna cambiare la politica, abbiamo bisogno di un vero e sano socialismo, lo stato deve assicurarci il benessere, il lavoro, l’educazione e la salute. La casa deve essere un diritto che lo stato deve accordare ad ogni cittadino o nucleo famigliare.
    Avvolte penso che non sarebbe niente male se nel nostro esercito ci fosse un vero patriota…..per rifondare la repubblica…..(utopia?) abbiamo troppe basi amerikane, siamo schiavi….
    Scusatemi, mi accorgo che é difficile anche sognare!

  • LEggete qui cosa pensava colui che è stato ucciso percche diceve sempre la verità.In Matteo 17:24 Venuti a Cafarnao, si avvicinarono a Pietro gli esattori della tassa per il tempio e gli dissero: «Il vostro maestro non paga la tassa per il tempio?». 25 Rispose: «Sì». Mentre entrava in casa, IAHUSHUA lo prevenne dicendo: «Che cosa ti pare, Simone? I re di questa terra da chi riscuotono le tasse e i tributi? Dai propri figli o dagli altri?». 26 Rispose: «Dagli estranei». E YAHUSHUA: «Quindi i figli sono esenti. Chi sono oggi i figli dei governandi della terra se non tutti quelli che hanno venduto la loro anima al diavolo in cambio di un posto sicuro statale leccando il culo a questi elementi disgustanti.Altri hanno ricevuto appalti e favori di ogni genere Ma sapete quandi sono? Con le rispettive famiglie sono milioni Quindi non illudetevi,quando qualcuno pensa che alle prossime elezioni andranno in pochi ad andare a votare si sbaglia di grosso .Codesti elementi sono il fondamendo della corruzione e dei corrotti
    Il danno e incalcolabile .gli uffici dirigenziali dello stato ,delle regioni e dei comuni non funzionano perche molto spesso,per non dire quasi sempre sono gestiti da elementi che si trovano li non per meritocrezia ma per raccomandazione .Come puo funzionare uno stato in queste condizioni?QUI ce da campire tutto acominciare dalla schuola dove si insegna di tutto ,ma non le leggi della saggezza,di come e controproducente e dannoso anche per chi commette e pratica la corruzione
    In qualche posto nella Bibbia e scritto: ogni male che l uomo commette lo commette a se stesso
    saluti

  • Thunder:

    Fino a quando commentate e scrivete tutto il vostro dissenso sul web, senza scendere in piazza a manifestare, il potere continuera’ indisturbato nella sua opera.
    Se pensate che questi poveracci siano gli ultimi vi sbagliate di grosso!!!

    Non vi voglio mettere paura, ma vi posso garantire che siamo solo all’inizio.

    • manlio:

      Condivido.
      Per questo sono rassegnato e deluso.
      Vi rendete conto che nel nord italia non piove massicciamente da ottobre?
      C’è qualche sputo di “uomo della strada” che si chiede il perché?
      No!!!! Non ci siamo; blateriamo pure, incazziamoci pure, sfoghiamoci, tanto non cambierà nulla.
      L’uomo della strada è chiuso, arroccato nel suo egoismo sfrenato.
      Oramai il maligno – padrone di questo mondo – dirige i passi dell’umanità verso il baratro.
      Sperare ancora è umano, ma, comunque, inutile.

  • BRUNO:

    I vari commenti.
    Scendere in piazza per fare il ballerino, non ha senso .
    Le lamentele di piazza sono una vecchia storia di popolo ad inganno.
    Preferisco lavorare per rigenerare la poca acqua cara, vita e sopravvivenza primordiale venduta a marcketing !!!
    Ricordo da bambino, scorreva sgorgogliando sul suolo terrestre (la parola sgorgloiare è errore grammaticale per “google”).
    Ricordo da bambino, l’acqua di campagna si beveva al suolo! Fino a Maggio Giugno tra le erbe celestiali.
    Ricordo da bambino, in calda estate, dopo i sudori , l’acqua fresca del sottosuolo, rigenerazione divina di SAN GIOVANNI.
    Certo, dopo i gli scavi petroliferi?!?(1970) molto profondi , in fondi agricoli “privati” privati nel senso che fanno cosa vogliono ,nel terreno a pagamento tuo ici equiltalia.
    Certo si stra spendono soldi pubblici per santuosi acquedotti pubblici obbligatori e sanitari, non indagabili da nessuna magistratura colorata, ( se magma e stra magma)a debito pubblico , per le caste privatamente ” divine”.
    Certo, che giurano il falso,in cambio di “illuminanti poteri”, è l’acqua manca anche sui”MONTI” l’ importante e ASTANA.
    Il resto non è commentabile , l’importante è sapere, che dopo il viagra si steccano e ingessano il dito, ehh sai che sadomasico piacere gli rimane?.
    MEGLIO rigenerasi l’acqua per la vita , e ridere su assurdi programmi , che non conoscono le proporzioni , tra un assoluto e un relativo indivisibile da cabale demenziali .
    Lascia stare, che tutto gli torna.
    Gli manca l’ 1 l’indivisibile perfetto Divino creazione!!! (non furto) , e lo sanno.
    Il circo è o zero è vecchia passione illusoria.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE