Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Sono andato ad un appuntamento con un uomo che non avevo mai visto, né lui aveva mai visto me. Stavo entrando in panico perché, arrivato in ritardo, mi ero accorto di aver dimenticato il foglietto su cui c’era il suo numero di cellulare, quando vedo un uomo scendere da una Panda e salutarmi amichevolmente, chiamandomi per nome da lontano.

“Ti ho beccato!”, mi dice sorridendo.

“Va be’ che non c’è molta gente qui, ora, ma come hai fatto a riconoscermi?”, gli ho chiesto.

“Perché ti ho visualizzato ieri durante la meditazione”, è stata la sua risposta. Acc…cominciamo bene! – ho pensato.

Dunque, è proprio vero che anche se una persona non ha doti paranormali, le può in qualche modo acquisire con una certa disciplina, come vanno dicendo da sempre i monaci tibetani. Ma non solo, con la meditazione e lo yoga, Onorio Gobbato, classe 1958, riesce a scoprire anche i misteri del cosmo e dei suoi abitanti. E se fino al 1969 c’era l’ufologia detta “dadi e bulloni”, a partire da quella data, con la pubblicazione dei libri di Allan Hynek e Jacques Vallée, si è entrati nella fase della New Ufology.

E ora forse siamo in una fase successiva. Infatti, so che a Trieste l’associazione Ali sul mondo fa meditazione insieme ai contattisti e chi vi partecipa riesce a visualizzare dischi volanti e altre diavolerie. Sia detto, ovviamente, in tono simpatico.

Sono stato invitato a partecipare alle loro sedute da Paolo Pasqualini, ma non mi sono ancora deciso. Qualcosa mi frena. Intanto ho conosciuto Onorio Gobbato, che pratica la meditazione per conto suo da 22 anni e lo yoga da molto più tempo. Poiché sia l’uno che l’altra sono pratiche antichissime d’origine indiana, presumo che quando vennero sviluppate lo scopo non era quello di conoscere i misteri dell’universo. Quindi la loro applicazione all’ufologia è cosa recente.

Fatto sta che da Onorio ho imparato alcune cose interessanti. Per esempio che nel sistema stellare Sirio B sono confinati alieni cattivi e in quello Sirio A alieni buoni, dal nostro punto di vista, ovviamente. Gli abitanti di Sirio A sono stati incaricati di non far passare astronavi aliene dirette sulla Terra a partire dal 21 giugno dell’anno scorso, e questo perché l’umanità si sta preparando al salto vibrazionale. Alieni ostili potrebbero interferire negativamente durante questa fase delicata per la Terra e i suoi abitanti umani e quindi i “siriani” buoni, se mi è lecito chiamarli così, sono un po’ come dei protettori, per noi, cioè come gli antichi angeli custodi. Tutti i dischi volanti visti dopo tale data sono di provenienza terrestre, cioè frutto di tecnologia aliena ma messi in circolazione dai militari.

Ovviamente, in virtù della mia formazione culturale materialista e della mia ignoranza di questi temi, non tutto ciò che Onorio mi ha raccontato mi è stato facile da digerire. Infatti, sembra che con la meditazione si acquisisca la consapevolezza del Sé e si possano avere tutte le risposte. In altre parole, durante la meditazione normalmente il corpo diventa un’antenna in grado di collegarsi con la ionosfera, ma con l’evoluzione spirituale del singolo non ci sarà bisogno di raggiungere la ionosfera e si potranno effettuare viaggi astrali direttamente in qualsiasi punto dell’universo, soprattutto su Sirio B dove ci sono i “siriani” cattivi che devono essere convertiti.  Questa è una delle cose che non capisco, ma che non ho la pretesa di capire subito: perché spetterebbe a noi esseri umani andare su Sirio B, dagli alieni cattivi, per cercare di convertirli alla bontà? Non c’è nessun altro che potrebbe farlo?

Onorio dice che in un cesto di mele ne basta una marcia per far marcire tutte le altre e la Federazione Galattica ha deciso di farla finita con i “siriani” cattivi. L’idea che con la meditazione si possa inviare il proprio Sé verso la ionosfera mi fa venire il sospetto che il surriscaldamento della medesima da parte di HAARP c’entri qualcosa. Ovvero, se il viaggio può essere compiuto dal singolo alla ionosfera, può essere compiuto anche in senso contrario, dalla ionosfera manomessa ai singoli individui e questo rientra nel quadro generale che vede nel centro di Gakona, in Alaska, un ordigno volto al controllo della popolazione mondiale, mediante impulsi distribuiti dall’alto ad ogni singolo abitante della Terra. Non c’è bisogno di fare meditazione, per questo, perché dall’alto – vedi scie chimiche – ci possono bersagliare come e quando vogliono. Se in quest’ultimo periodo c’è un incremento forsennato d’irrorazioni clandestine, può anche voler significare che gli Illuminati hanno veramente fretta di prendere il controllo della mente di tutta l’umanità, prima che il salto vibrazionale giunga al termine.

Può essere! Perché no?

Ad ogni modo, a detta di Onorio, dal 1985 è cominciato il salto vibrazionale, che ha portato piano piano a cambiamenti del nostro DNA, con le cellule che rispondono in maniera diversa rispetto a prima. L’operazione, che ha coinvolto tutti gli esseri umani, è terminata nel 2006 e con il 2010 siamo entrati nella fase finale, decisiva, che si concluderà con la fine di quest’anno.  A quel punto, chi è dentro è dentro e chi è fuori è fuori. Non so bene cosa possa significare in pratica, ma mi ricorda molto le ideologie millenaristiche del “Mille non più mille”.

Sapendo che l’uomo sta per cambiare in meglio, la Cabala occulta, in combutta con gli alieni malvagi, sta facendo di tutto per rallentare il processo di evoluzione spirituale in atto, non solo con le scie chimiche, ma anche con fenomeni apparentemente innocui come la musica Rock. La quale, spesso con chiari connotati satanisti, tende a interrompere nei giovani la consapevolezza del Sé, mediante suoni bassi e violenti.

Viceversa, sentendo musica ambiental si predispone la mente e il cuore a ricevere impulsi favorevoli all’acquisizione del Sé. E questo spiega perché nei centri dove si pratica yoga e meditazione c’è solo musica rilassante e terapeutica allo stesso tempo.

A quanto pare esiste, infatti, una vibrazione miracolosa che produce autoguarigione e la si può sentire QUI, ma la Cabala ha fatto di tutto per tenere nascosta questa informazione, come sta facendo di tutto per tenere nascoste le cure alternative del cancro. E tante altre cose.

La Cabala militare americana sta tenendo nascosta alla gente anche la reale natura dell’essere avvistato  a Mortegliano l’undici febbraio scorso, il quale, anche se ha sembianze umane, è un androide di fabbricazione umana, fatto nei laboratori segreti di Aviano in collaborazione con i Piccoli Grigi. Si tratterebbe di un Robocop mandato in avanscoperta per testarlo sul terreno, in vista della prossima finta invasione aliena. Quando di esseri così, alti quattro metri, ce ne saranno a migliaia in circolazione, e tutti armati, ci sarà poco da divertirsi e potremo mettere una pietra tombale sulla ricerca ufologica, insieme a tutte le ipotesi appassionanti su cui ci stiamo scervellando.

A quel punto ci troveremo di fronte alla resa dei conti, milioni di persone verranno uccise, implementando uno dei punti dell’agenda massonica, e i rimanenti si rivolgeranno ai militari, come pecore belanti di paura, per essere salvati. Ci sarà un colpo di stato mondiale, con l’élite mondialista che verrà allo scoperto e instaurerà il NWO. I Robocop, ricoperti di schizzi di sangue, da brave macchine ubbidienti, si ritireranno in buon ordine, avendo adempiuto ai loro compiti, e verranno ricacciati nella dimensione o sul pianeta di provenienza. Sempre che qualcosa, ai militari, non sfugga di mano.

Intanto che – Dio non voglia – aspettiamo questi tragici eventi, sappiamo come comportarci in caso d’Incontro Ravvicinato del terzo tipo, e questa è una dritta che mi ha dato Onorio: se l’alieno interagisce con noi, con un gesto della mano o con un sorriso, sappiamo che abbiamo a che fare con esseri in carne ed ossa, probabilmente amichevoli, ma se la creatura resta indifferente e non ci bada proprio, come nel caso di Mortegliano, allora si tratta di androidi meccanici o biomeccanici, a seconda del grado di tecnologia sviluppata. Sul genere del film Terminator, per intenderci.

Ogni Cabala militare ha i suoi alleati alieni malvagi: gli americani i Grigi, gli arabi gli insettoidi e via discorrendo. Tutti concordi nel servire l’Oligarchia satanista che non vede l’ora di prendere il potere a viso scoperto su questo pianeta.

Sempre che non prevalgano le forze del Bene, con le quali anche noi potremmo collaborare, mediante la meditazione e rendendo partecipi quante più persone della necessità di transitare ad una dimensione superiore della Coscienza. Anche qui, mi sembra di trovarmi di fronte ad un archetipo già visto, di tipo escatologico e messo in pratica per esempio dai Testimoni di Geova, che vanno di casa in casa a divulgare la Buona Notizia. La stessa cosa che facevano i nostri missionari cristiani a partire dal Settecento nei paesi non ancora toccati dal messaggio cristico. Insomma, questo previsto e auspicato salto vibrazionale mi sembra una riproposizione di un clichè già visto. Con questo però non voglio dire che non sia una cosa vera e autentica.

Anche la divisione tra buoni e cattivi mi sa tanto di manicheismo e ci rimanda necessariamente alle Sacre Scritture. Personalmente ritengo che fino a quando non avremo prove certe della loro esistenza, non potremo dire con sicurezza che i Draconiani vivono nella Costellazione del Draco, sono di natura malvagia e hanno creato i Rettiliani. Come non potremo dire con certezza che sulla Costellazione della Lacerta vivono i Rettiloidi, strutturalmente diversi dai Rettiliani, ma entrambi dotati di natura malvagia.

I Draconiani, essendo di grosse dimensioni, perché nella loro atmosfera prevale l’idrogeno, e non potendo invadere fisicamente la Terra, hanno creato i Rettiliani e ce li hanno inviati migliaia d’anni fa. I Rettiliani sono anch’essi dei robot, ma dotati di coscienza e la loro base principale si trova nel sottosuolo del Canada, tanto è vero che, a detta di Onorio, da qualche parte in quel gelido paese c’è un Rettiliano imbalsamato in un museo, finito lì chissà come.

Tuttavia, anche se i Draconiani sono d’orribile aspetto, avendo la forma classica del drago munito di ali, e anche se ci hanno fatto il non gradito regalo dei Rettiliani (a proposito, uno ne è stato visto a Roma pochi giorni fa), ai Draconiani dobbiamo per esempio la medicina, che non a caso ha due serpenti nel Caduceo di Esculapio. Che poi comandino la Cina e che questo possa portare a qualche inconveniente per noi occidentali, è da vedersi.

E fin qui abbiamo parlato dei cattivi!

 

E io non potrei tracciare un quadro completo se non spendessi qualche parola per i buoni. I buoni sono quelli che ci hanno creato. Sono gli Elohim, cioè i popoli eccelsi della Galassia, menzionati nelle prime righe del Genesi. Fra essi c’erano Arturiani, Pleiadiani e abitanti di Sirio A. Un totale di ventidue razze diverse, ciascuna delle quali fornì un cromosoma per costruire l’uomo, unendoli al ventitreesimo cromosoma d’origine terrestre, fornito, in questo caso, dall’Homo erectus.

Che ruolo abbiano giocato gli Anunnaki in tutto questo non mi è chiaro. Di sicuro gli abitanti di Nibiru non fanno parte dei ventidue popoli galattici che hanno dato un cromosoma ciascuno e in qualche modo, in tutta questa vicenda, devono essere rimasti super partes. L’idea che Enki e suo fratello Enlil abbiamo preso uno scimmione terrestre e l’abbiano trasformato in Homo sapiens mi pare abbastanza credibile, e risolverebbe anche l’annoso problema dell’anello mancante, ma dopo la chiacchierata con Onorio mi sono sorte altre domande. A cui non ho la pretesa di trovare subito la risposta. Il salto vibrazionale, per me, è appena iniziato!

 

41 Commenti a “Meditate gente, meditate!”

  • tonin:

    Ottimo lassativo.

  • payne:

    tante belle storielle ma poca ciccia e tanta fuffa

  • C’è un proverbio che dice: “Intingi il dito nell’acqua santa e comincerai a credere”.
    Applicato all’ufologia mistica significa che andando magari alle riunioni con i contattisti si potrebbe restare coinvolti e si finirebbe per credere alla Federazione Galattica e a tutto il resto.
    Io ancora non ho fatto questo passo, ma non è detto che prima o poi non ci provi.
    Poi vi racconto.
    :-)

  • Maksimiljan Kodžak:

    E-V-O-L-U-Z-I-O-N-E S-P-I-R-I-T-U-A-L-E… ecco le parole magiche. Non e’ sicuro nemmeno che isiste l’evoluzione biologica (ed io sono convinto di no… almeno come ce la raccontano; un articolo interessante: http://www.anticorpi.info/2012/04/miti-e-leggende-della-creazione.html), fuguriamoci quella spirituale!
    Lo Spirito E’… si costitusice attraverso la Coscienza, che e’ al di la’ di ogni fantomatici processi evolutivi. Caso mai si puo’ parlare di consapevolezza spirituale. Il punto focale e’ la stessa liberazione spirituale, che deve oltrepassare l’idea dell’”angelo custode”, protettore dell’umanita’… Cosi’ possiamo garantirci una vera presa di Coscienza.

    La meditazione ovviamente puo’ aiutare, ma di per se e’ solo una tecnica. Tutto deriva dalla volonta’. La mente , dirante una meditazione (gia fissare il muro puo’ essere meditazione) diventa piu’ espansa, ma anche piu’ vulnerabile se non si e’ consapevoli abbastanza. E qui si fanno strada gli “angeli di luce”… e’ la religione che entra in gioco e la volonta’ si assopisce.

    Anche quel fantomatico “salto vibrazionale/quantico” e’ una balla. Non esistono dimensioni superiori, ma dimensioni diverse. Il problema diventa quando certe entita’ derivino da dimensioni oltre la nostra, connettendoci con noi e promettendoci la gloria celeste. Basta solo credergli… dicono loro.

    Questi tecnospiritualisti hanno una logica da bambini. Dividono i “buoni” e “cattivi”… e, attenzione, non fra Male e Bene. Un’affermazione allucinante nell’articolo afferma tutto cio’:
    “in caso d’Incontro Ravvicinato del terzo tipo, e questa è una dritta che mi ha dato Onorio: se l’alieno interagisce con noi, con un gesto della mano o con un sorriso, sappiamo che abbiamo a che fare con esseri in carne ed ossa, probabilmente amichevoli, ma se la creatura resta indifferente e non ci bada proprio, come nel caso di Mortegliano, allora si tratta di androidi meccanici o biomeccanici, a seconda del grado di tecnologia sviluppata.”
    Insomma, per loro quando l’alieno ci sorride significa che e’ buono. Sapete quando si dice ai bamnini di non dare retta agli estranei e non accettare caramelle da loro? Insomma, per esempio, un pedofilo come aproccia un bambino? Con il sorriso sulle labbra…
    Veramente, mi fanno paura questi gruppi, perche’ vivono in un mondo completamente di favole, dove gli dei biondi, con occhi azzurri ci salveranno e sconfiggeranno i brutti ceffi dei rettili… brutti, ma veramente bruuutti. E’ questo il loro metro di giudizio in sostanza.

    Dovrei scrivere ancora, ma andrei troppo in confusione ;)

  • Artos:

    E’ interessante questo fatto che 22 razze aliene hanno fatto il DNA dell’Uomo. Effettivamente 22 Arcani Maggiori, 22 Lettere Ebraiche. Nei testi gnostici tipo la Pistis Sofia del Maestro Gesù i primi Cristiani sapevano che le lettere 22 corrispondono a Pianeti e Costellazioni (si dice pure di 12 Eoni e il 13° fatto dal Maestro Gesù per uscire fuori dalla gabbia Terrestre o perlomeno di far ritornare quelle Anime che altrimento non ritornavano più su questo Pianeta.). In parole povere 22 lettere sono vibrazioni spazio-temporali verso 22 punti diversi dell’Universo. Grazie per l’articolo.

  • Alessandro.G:

    rimane un dato di fatto, che nella terra esiste ufficialmente un fenomeno non riconosciuto ufficialmente da cui le nuove generazioni saranno sempre di più accompagnate, mi ritornano in mente i giorni della mia infanzia, l’asilo e le scuole elementari, e proprio pensando a questi tempi posso supporre di essere appartenuto con molta probabilità all’ultima generazione di bambini spensierati in un mondo “normale” la cui normalità forse era già da allora sorretta in modo provvisorio dalla sola attesa del cambiamento che poi sarebbe avvenuto, ma che comunque vedeva il quotidiano libero da teorie complottiste o fenomenologie iperrealistiche di alieni robotici o biologici che rapiscono la gente su astronavi aliene che volano sull’orbita terrestre…voglio dire, ma dove ***** siamo finiti???
    Possibile che tutto questo sia frutto di fantasia dei soliti mitomani? possibile che le ormai centinaia di migliaia di testimonianze siano frutto di balle o allucinazioni di massa?
    ..tutte queste domande a cui con certezza matematica nessuno può ancora dare ufficialmente risposte attendibili, generano un certo stress emotivo e psicologico che di sicuro hanno cambiato la percezione della vita e dell’esistenza a 360° di tante persone, me compreso, ma nonostante questo marasma una consolazione esiste, ed è quella che questo ***** di 2012 è già quasi arrivato alla metà e mancherebbe poco alla resa dei conti, …se fosse tutto vero si salvi chi può.

  • Maksim, come al solito il tuo intervento è piacevolmente piccante. E ti ringrazio per questo. Un libro che mi ha molto illuminato e che ho letto di recente, è quello di Moreno Tambellini, “Alieni in Italia”. Vi si evidenzia che sono tre le tipologie degli IR3: amichevoli, che sono una minoranza; ostili, che sono un’altra minoranza e indifferenti, che sono la stragrande maggioranza dei comportamenti dei visitatori extraterrestri nei nostri confronti.
    E questo apre molti interrogativi, ma uno in particolare: che senso ha?
    Vengono qui, magari dopo aver attraversato la galassia e non comunicano con noi. Non fanno alcuno sforzo. E’ una cosa senza senso!
    Comunque, accantonando per il momento questi enigmi, non vorrei che anche tu come me fossi prevenuto nei confronti di quei gruppi che tanto “ti spaventano”. Finché non li si frequenta non si può valutare il grado della loro pericolosità. A me personalmente non costerebbe nulla andare a Trieste e partecipare a qualche loro riunione (la prossima è il 21), se non altro per vedere dal vivo com’è fatto un contattista, cioè una persona che dice di ricevere comunicazioni da entità aliene. Non ti sembra di per sé una cosa interessante?
    Ciao

    • Maksimiljan Kodžak:

      cit:
      “E questo apre molti interrogativi, ma uno in particolare: che senso ha?”

      E’ effetivamente questo il punto focale. Nelle mie modeste ricerche da persona al di fuori di tutto cio’, penso che NON esistano alieni buoni o meno buoni, ma alieni piu’ e meno invasivi… oppure diversamente invasivi.
      Quelli eterici (extradimensionali) interagiscono sulla parte mentale, sviluppando un processo psicologico che porta a veri e propri costrutti ideologici/religiosi. Uniformano il pensiero dell’uomo per mantenerlo sotto controllo. Alcuni sono parassitati in maniera diretta e non riescono piu’ a discernere il loro pensiero personale dal pensiero alieno. Castaneda ci informa bene come funziona questo processo: la loro mente diventa la nostra. Sono indubiamente possessioni, capaci di eliminare ogni residuo di volonta’ personale, fino ad arrivare alla completa perdita di controllo, persino del corpo, come si vede in certi esorcismi. Questi esseri di luce (Lux) portano l’individuo in uno stato emotivo passivo, come un bambino appunto, e “loro” lo stanno educando. Esiste poi un certo Ringhio (denominazione di Malanga perche’ si esprime a voce ringhiante (esiste questa parola?)… come la bambina nell’Esorcista per intenderci) che dilagna emotivamente l’individuo fino a portarlo al suicidio. Sono i depressi perenni…
      Questi esseri si “cibano” dell’anima umana, costringendo l’uomo al parassitaggio emotivo, ingannadoci come fosse un’evoluzione spirituale per levarci a dei o quasi. Vogliono che siamo in loro controllo perenne. INgannano la mente, perche’ e’ la componente meno cosciente della trinita’: mente, spirito e anima

      Gli alieni fisici – che sono anche essi in combuta o addirittura parassitati uguali dagli “eterici” – interagiscono in maniera piu’ tecnolgica. E qui siamo alle abduction “classiche”, nonche’ ad installazioni di chip per il controllo mentale ed emotivo dell’inidividuo. Installano le memorie aliene nella mente dell’addotto, per conservarle in maniere perenne. Si puo’ rinveire memorie di Saurodi, Mantidi ecv Siamo anche una sorta di hard-disk galattico.
      Quelli meno importanti sono proprio quelli piu’ conosciuti: i cd Grigi. Sono solo bambole androidi per operazioni di rutine… una manodopera, insomma.
      Poi ci sono i militari, con implicazioni esotercihe di ogni sorta, linee di sangue e popoli eletti… In effetti e proprio il sangue la parte che vorrebbero conservare, per ragioni razziali.

      La domanda rimane: che senso ha?
      E’ l’Uomo il senso. E’ la nostra componente animica (l’energia creatrice dell’universo… nonche’ immortale) che vogliono, costruendo un ibrido umano-alieno in grado di contenerla in maniera perenne, immortale. E’ proprio l’immortalita’ che vogliono, ma per far questo devono imprigionare l’anima e congelando di fatto l’universo. Ecco perche’ non e’ tanto positivo constatare mutazioni genetiche, che i newager considerano come evoluzione… invece e’ in costruzione una nuova razza, cancellando cosi’ l’uomo, troppo poco servo, ovvero sono troppo dipendenti da noi… Siamo un progetto e non si vogliono certo svelare prima del necessario.

      PS: queste mie considerazioni sono parziali e limitate. E’ un argomento tremendamente complesso che implica moltissimi campi. Certe questioni qui esposte sembrano illogiche, ma capendo “il gioco” diventano comprensibili, almeno in parte…

    • iolfede:

      Ciao Roberto, dammi l’indirizzo dove esattamente si ritroveranno questi contattisti triestini il giorno 21/04, sono curioso, vorrei andarci.

  • Artos, a tutti noi è sempre stato spiegato che l’Homo sapiens ha il 98 % del patrimonio genetico in comune con gorilla e scimpanzé. Ieri il signor Onorio mi ha spiegato che dei nostri 23 cromosomi, 22 ci sono stati forniti dagli abitanti buoni della galassia e l’ultimo è stato preso dall’Homo erectus, che era un ominide e quindi una scimmia.
    Ecco, io non riesco a conciliare le due cose. Tu che ne pensi?

    • Artos:

      Ciao Roberto, una spiegazione può essere semplicemente manipolazione genetica oppure come dice la Bibbia i Figli di Dio si unirono alle Figlie degli Uomini. Un saluto.

  • Artos:

    Secondo me non bisogna andrare dietro ai catastrofisti (non ci sarà nessuna catastrofe cosmica come stanno dicendo in giro). C’è crisi o shock sotto tutti i punti di vista che piano piano senza l’aiuto di nessuno da soli ce la faremo. Per quanto riguarda invece l’articolo mi viene sempre in mente la Pistis Sofia del Maestro Gesù. I 7 Pianeti del nostro Sistema Solare venivano chiamati in due modi diversi. Pertanto spiegato l’ articolo che dice ci sono due Sirio A e B secondo l’intuizione sono portato a capire che il Pianeta X del nostro sistema solare secondo la lavorazione Y va a finire su Sizio A o B. Le nostre Anime visto che anche noi siamo unici con il tutto secondo come agiamo si và su Sirio A o B (questo vale anche per le Costellazioni ci saranno Costallazione A e B sempre secondo lavorazioni). Quello che non si parla nell’articolo è di una probabile esistenza di Sirio C. Sirio C potrebbe essere l’Osservatore di Sirio A e B (magari Sirio A con carica + o maschile, Sirio B con carica – femminile) oppure l’Unificatore di A e B a mo di risoluzione. Questa è una mia riflessione valida sempre se quello che hanno detto questi Siriani è vero. Un saluto.

  • Alessandro, i tuoi dubbi sono i miei dubbi, giacché anch’io appartengo alla generazione spensierata in cui si giocava a pallone nel campetto dell’oratorio e nel cielo garrivano le rondini.
    Ora qualcosa è cambiato, nel mondo fuori di noi e in quello dentro di noi. L’operazione clandestina di irrorazione chimica ha un inizio preciso, e così molti altri attentati alla vita su questo pianeta. Io, prima di dar ragione a David Icke, che ipotizza esseri alieni e malvagi intenti a distruggere l’umanità, preferisco andare con i piedi di piombo, ma non sono così cieco da non accorgermi che l’umanità è sull’orlo del precipizio.
    A volte, negli anni passati, pensando al male che gli uomini fanno alle bestie, l’ho anche fortemente desiderata, l’estinzione della razza umana, ma nel contempo l’ho anche aborrita. E questo fa di me uno schizofrenico, come minimo.
    Anche se per ora ho la pretesa di riuscire a conservare un po’ di equilibrio psichico e un briciolo di ragionevolezza, non è detto che da un momento all’altro le cose non precipitino, per tutti, e della nostra attuale ragionevolezza non sapremmo più che farcene.
    Ciao e grazie per il tuo appassionato intervento (evita il turpiloquio, se puoi).

  • Cristina:

    niente da dire sulla meditazione come pratica di equilibrio psicofisico ma dietro tutto il resto, contattisti, ufo, alieni, scoperte mirabilanti etc. credo ci sia solo del gran business (nella migliore delle ipotesi) e tanta gente che vien presa allegramente per il naso.
    saluti a tutti

  • Grazie Artos! Io penso che anche l’ipotesi dei 22 cromosomi ricevuti dalle 22 razze aliene sia una variazione sul tema dell’antropocentrismo. Ovvero, siccome non ci va giù l’idea di essere scimmie evolute, facciamo carte false per differenziarci dagli altri animali. Cioè ci arrampichiamo sugli specchi.
    E’ vero che siamo speciali e qualche manipolazione in passato c’è stata, ma secondo me prevale la struttura scimmiesca del nostro essere.

    Cristina, a me hanno chiesto solo un’offerta libera, per partecipare alle riunioni con i contattisti a Trieste. Non credo che ci facciano i soldi, perché è tutta gente appassionata e convinta di quello che fa. Gente interessante, in ogni caso.

    Ciao a tutti.

  • Cristina:

    Gli uomini credono volentieri ciò che desiderano sia vero.
    [Giulio Cesare]

  • rick:

    “Il contatto sarà una farsa che è stata già decisa a tavolino.
    Arriveranno alieni sauroidi che faranno finta di essere cattivi. Gli
    Americani faranno finta di volerci difendere . La guerra porterà gli
    alieni quasi a vincere quando arriveranno gli altri alieni che
    fingeranno di essere buoni e fingeranno di volerci tanto bene. Gli
    alieni fintamente buoni fingeranno di vincere e gli altri cattivi di
    perdere. Poi saremo così contenti di avere dentro di noi un bel
    parassita luminoso detto LUX (l’alieno fintamente buono della new age
    moderna) che ci parassiterà per il resto della nostra esistenza e tutti
    saremo come degli zombie in mano ai nostri governanti ed agli alieni per
    sempre.” – malanga

    le cosiddette canalizzazioni, meglio se di gruppo, sono operazioni psico-fisiche usate per cacciare via da se il libero arbitrio ( il proprio io animico )con l’inganno religioso che vede la volontà umana come strumento solo fallimentare, e far entrare dentro di se la “volontà di dio”, o meglio dire dell’alieno, e aumentare il potere che la”grande famiglia” ha su di noi. tutto questo renderà l’uomo uno zombie perchè questa pratica, mentre prima del 2012 era ingannevole, ora sarà lesiva e di condanna in quanto per un periodo di transizione di diversi anni (fino al 2018-2020 forse) non ci sarà alcun apporto di energia nuova. chi fino ad adesso non ha ancora coltivato sufficente coscenza al proprio interno sarà vittima dell’esterno per ragioni energetiche. la massa re-agisce in base a stimoli esterni, i pochi svegli agiscono in base alla propria coscenza interna.
    meditate, ma non pregate.

  • loto:

    Roberto, per quanto riguarda i contattisti ho trovato un (secondo me) buon punto di vista al seguente link:
    http://lombardimistero.wordpress.com/2012/01/06/contattismo
    Sempre interessanti i tuoi articoli e ottimi spunti di riflessione, comunque è bene, come affermi anche tu “andarci con i piedi di piombo” verso quello che non conosciamo per cercare di mantenere un buon equilibrio psichico.
    E se ci accorgiamo di pensare con insistenza ad un dato argomento a volte è bene staccare e dedicarci ad altro, (parlare con persone semplici,contatto con la natura,musica…) quando poi affronteremo di nuovo l’argomento che ci interessa lo faremo con più distacco e ciò ci creerà meno inquietudine.
    Ciao

  • andrea'65:

    Roberto a prescindere dall’ipotesi gorilla come cavia, hai mai verificato i miti asiatici che vedono nell’orso, l’animale utilizzato per la creazione del H-sapiens?
    In ogni caso quando trovate una scimmia o altri mammiferi portatori del fattore RH-, avremo trovato traccia dell’anello mancante.

  • Jacopo:

    Grazie Roberto per quest’articolo.
    Le varie considerazioni espresse nei commenti mostra quanto il nostro Cuore sia colpito da queste informazioni, verosmili o meno, sebbene poi subentri l’Intelletto, che tenta di incasellare ciò che non ci è noto (quasi tutto!) all’interno di ciò che ci è noto (quasi nulla!).
    Riguardo il “salto”, non c’è nulla di cui preoccuparsi, perché è la naturale conseguenza dell’evoluzione. Ognuno di noi può decidere di ascendere in ogni epoca e luogo, indipendentemente dal mondo che lo circonda, come hanno fatto molti nel “passato”. Ciò che cambia, ora, è che sarà il Pianeta Terra ad ascendere, insieme al nostro Sole, e noi possiamo seguirlo oppure reincarnarci in pianeti di terza densità, dove continueremo a combattere o subire gli Oscuri.

    PS sull’argomento ho trovato molto utile la lettura di questo libro:
    http://shop.nexusedizioni.it/contatti_da_altri_pianeti_semi_dalle_stelle.html

    PPS anch’io ti chiedo, come iolfede, più informazioni sull’evento di Trieste.
    Grazie in anticipo.

  • A Federico e Jacopo:

    La cosa migliore è che scriviate a Paolo Pasqualini (50paolo50@gmail.com): lui sarà ben felice di ragguagliarvi. L’associazione “Ali sul Mondo” ha sede in Via San Francesco, a Trieste, ma non sono sicuro che la riunione si tenga lì. Dovrebbero essere presenti alcuni contattisti di Verona.
    Tu Federico non devi incontrarlo sabato a Cervignano?

    • iolfede:

      ah è lui la persona che sabato ho appuntamento? Perfect

    • Salve, ho letto l’articolo e le vs. opinioni.
      Premetto che Paolo Pasqualini è solamente un socio dell’associazione e non ha nessuna facoltà di parlare per conto mio, che sono la responsabile e tanto meno come associazione Ali sul Mondo.
      Fatta questa premessa voglio precisare che noi avendo un sito pubblico, con il programma inserito,ben visibile a tutti, facciamo diverse attività ed incontri e convegni, tra cui Meditazioni di gruppo. Penso che sappiate cosa sono le meditazionii. Premesso questo voglio precisare anche a nome di chi partecipa a queste meditazioni che non sono meditazione portate per la visualizzazione di astronavi o di viaggi su astronavi, ecc.ma solamente meditazioni per la spiritualità e per una crescita interiore.
      Ciò che ognuno durante la meditazione vede e percepisce è solamente un fatto suo e personale. per chi vuole ulteriori informazioni e dettagli (nel consentito)cortesemente contatti Ariella NOvato : info@alisulmondo.com
      e non Paolo Pasqualini.
      Grazie dell’attenzione Buona Pasqua

      ariella novato

  • Gabriele (2):

    L’argomento “extraterrestre” mi piace un sacco ma mi piace analizzarlo sempre da una prospettiva spirituale (per quella che è la mia personale comprensione attuale e quindi non certo definitiva). Nella storia dell’umanità, girovagando tra le varie culture ed epoche, emerge chiaramente l’esistenza di alieni (Dèi) buoni e cattivi ed infatti anche oggi siamo qui a parlarne. Io preferisco distinguere il “servizio altruistico” ed il “servizio del Sè”, così come ci sono persone egoiste ed altruiste, così ci sono civiltà egoiste ed altruiste. L’egoismo è sintomo di una scarsa comprensione spirituale, l’ego non riconosce lo spirito perchè si preoccupa della “sopravvivenza” del corpo, è sintomatico della materialità. L’altruismo in linea generale è sintomatico dello spirito che, riconoscendo l’unità del Tutto, offre sè stesso come mezzo per conto della Sorgente alla realizzazione di una realtà equilibrata e gioiosa. Una civiltà tecnologicamente evoluta non necessariamente è una civiltà spiritualmente evoluta…evidentemente la Dualità è propria di questa parte di Universo e non solo della nostra amata Terra. La legge d’Attrazione è anch’essa universale, così come il Karma. Attraverso questi elementi può divenire un pò più semplice “immaginare” ciò che stà accadendo in questo “spazio-tempo”. Come evidenziato nel post, diverse razze hanno contribuito a “creare” l’umano terrestre, ergo hanno un legame karmico con noi e ci seguono nella nostra evoluzione umana (che non è nient’altro che un “risveglio” dello spirito incarnato che in sè è già perfetto e quindi, essendo una parte di Dio, non deve evolvere…già è, uso il termine “evoluzione” solo come una convenzione…è più corretto “risveglio”), mentre altre civiltà “egoiste” si “cibano” della nostra energia animica o cercano di ottenerla (io personalmente non credo che esistano civiltà senz’anima, fatta eccezione per le EBE od i robotoidi) per una soddisfazione del Sè. Tutto però è dipendente da ciò che ognuno di noi “attira a sè”, per questo non siamo stati tutti “addotti” od “impossessati”, qualcuno ha avuto esperienze terribili, altri invece esperienze straordinarie, qualcuno ha visto il Paradiso, altri l’Inferno. Il “risveglio” che si stà realizzando oggi genera un futuro dove il “negativo” non esisterà ed è per questo che gli Oscuri (siano essi umani od alieni) tentano di spargere Paura nel collettivo umano, solo la densa energia della paura può, secondo loro, rallentare il futuro di libertà a cui anela ogni spirito risvegliato. L’idea di una “invasione aliena” francamente può spaventare solo i bambini e neanche tutti! Il progetto Blue Beam sfiora il ridicolo (non dubito che esista, sia chiaro), così come l’idea che la Cabala possa realizzare il NWO. Certo che ci stanno provando, ma dalla mia prospettiva è solo l’ennesimo film di Hollywood, l’ultimo tentativo da parte dell’oscurità di “fermare il tempo” per mantenere la propria esistenza. Se una civiltà terribile volesse conquistare la Terra lo farebbe senza tutta ‘sta manfrina non credete? Chi vive di sola materia ha inevitabilmente paura della morte, è questa paura che gli porterà l’esperienza che tanto vorrebbero allontanare, la legge d’Attrazione non si preoccupa di ciò che non vuoi…lo sappiamo bene. Noi, come umanità, siamo numericamente superiori, siamo il 99% e quindi basta anche solo lo 0,1% in più dell’1% per vincere la partita….sì lo so che molta gente vive di paura…ma non abbastanza per fortuna. Poi, se a qualcuno piace così tanto “pensare” di venire invaso…bhè, che si faccia un bell’esame di coscienza!

  • Rick, volendo partire da una posizione scettica, ciò che afferma Malanga è tanto difficile da credere quanto quello che afferma Onorio Gobbato, anche se il primo è più famoso e probabilmente più ferrato in materia.
    L’idea dell’alieno parassita LUX mi ha fatto pensare al microchip: anche con questo piccolo ingranaggio inserito sotto pelle diventeremmo degli zombie, senza bisogno di teatrini in stile “Guerra dei mondi”. L’amico Pasqualini, come anche il signor Gobbato, ieri, dicono che NON dobbiamo avere paura, ma le mutilazioni animali sono una realtà, indipendentemente che le facciano gli alieni o i militari, e un po’ di psicosi nella zona di Mortegliano si è avuta, benché i friulani siano abituati da secoli ad essere….invasi.
    Dunque, motivi per essere preoccupati ne abbiamo a josa.

  • Grazie Loto per l’articolo e per il suggerimento. Poiché io non credo di essere una persona semplice, in base alla regola “similis similem amat”, finisco automaticamente per intrattenere rapporti con persone non-semplici. Per quanto riguarda il contatto con la natura non me lo faccio mancare, mentre per la musica purtroppo…..non ho tempo. Ma in ogni caso non mi sento inquieto.
    Un saluto.

  • Andrea, conosco i miti degli Ainu dell’isola di Hokkaido, ma dal punto di vista tassonomico gli ursidi sono canidi senza coda e non hanno alcuna parentela con gli ominidi.
    A prescindere dalla presenza o meno del fattore Rh(esus) nel sangue delle scimmie, l’Homo sapiens ha innegabilmente una struttura fisica scimmiesca e io mi stupisco tutte le volte che incontro qualcuno che non lo vuole ammettere. Alcuni arrivano addirittura ad affermare che è la scimmia a discendere dall’uomo e non viceversa (che poi nessuno ha mai detto che l’uomo discende dalla scimmia, ma che l’uomo e gli altri primati hanno un antenato in comune).
    Ciao.

  • Gabriele, forse ti toglierò dalla Black list! :-)
    Il tuo ragionamento è interessante, ma va a scontrarsi con l’impossibilità di verifica, come molti altri assunti che si leggono nei siti alternativi.
    Sulla messinscena infantile dell’invasione e sul fatto che noi persone……adulte non dovremmo prestarvi troppa fede, ti posso dare ragione, ma che non ci si debba preoccupare lo sappiamo solo noi che ci teniamo informati. Là fuori nel mondo ci sono milioni di persone che non hanno accesso a internet e che saranno manipolate e sottoposte allo scherzetto della falsa invasione. E’ ad essi che gli Oscuri mirano. Noi siamo una percentuale insignificante che non ostacolerà i loro piani.
    Ciao.

    • Gabriele (2):

      Molte affermazioni su civiltà extraterrestri (ma come anche sulla “spiritualità”) purtroppo sono difficili da verificare, ognuno di noi contribuisce con la propria consapevolezza che si basa non solo sulle ricerche fatte ma anche sulle “intuizioni” che abbiamo in relazione a questi argomenti. L’intuizione è probabilmente più importante di tutto il resto, è l’aspetto più “divino” che abbiamo e quindi (in teoria) il più affidabile. Senza scendere di nuovo nell’analisi spirituale, rimanendo sul terreno dell’esperienza fisica, ritengo inverosimile che la Cabala possa riuscire nel suo intento perchè oggi le “agende” stanno venendo fuori, le conoscono molte persone, sempre di più. Anni fa discussioni come quelle che facciamo qui non c’erano. Oggi discutiamo senza difficoltà intellettuale di NWO e di extraterrestri, il loro piano poteva aver successo solo se l’umanità avesse continuato a “dormire nella sua ipnosi collettiva”. Se domani uscisse una legge che ci obbligasse a metterci un chip sottopelle come reagiremmo? Penso con un bel dito medio no?! Non sarei neppure così convinto che il piano oggi sia davvero “globale” visto e considerato che non hanno realizzato il NWO, la maggior parte dei Paesi del mondo non sono sotto il loro controllo, il problema è per noi occidentali…che però abbiamo molta conoscenza in materia direi…come la giro, la questione non riesce proprio a spaventarmi. Inoltre io credo che un intervento esterno sia molto probabile. Se solo mi limito a ciò che ho visto personalmente con i miei occhi, se analizzo l’impressione che ho avuto da ciò che ho visto, sono praticamente certo che chi ci osserva sia positivo nei nostri riguardi…non escludo nemmeno il fatto di essere qui in missione figurati!! ;) Comunque, se mi togliessi dalla black list ne sarei felice, il nero proprio non mi piace! Con stima.

  • sandra:

    caro roberto, proprio perchè ho letto sopra della tua sensibilità verso gli animali, ti espongo quanto segue. Leggo moltissimo sull’argomento alieni, invasione, salto vibrazionale ecc., leggo di tutti gli scenari futuri possibili per gli umani, ascensione o “reincarnarci in pianeti di terza densità, dove continueremo a combattere o subire gli Oscuri”… ok, ma gli animali? questi miliardi di creature usate, mangiate, vivisezionate, scuoiate? Che ne sarà di loro? Rimarrano in balia della crudeltà nella terza densità? che male hanno fatto per meritare ciò? E’ davvero desolante vedere che in migliaia di articoli, di ipotesi, di libri sui possibili scenari da 2012, emeriti spiritualisti e “risvegliati” non abbiano detto sul loro futuro una sola parola!! Disinteresse totale! E pensare che a me personalmente sta più a cuore il loro destino e quello degli alberi, dell’acqua, della natura che il mio…

    • Gabriele (2):

      Probabilmente dipende dalle fonti che avete seguito. Io ho letto che gli animali faranno tranquillamente il salto, così come i regni naturali, l’uomo non è sicuro che lo faccia come collettivo…sicuri sono i bambini e chi ha fatto il “lavoro”, chi ha negatività non avrà i corpi pronti per sopportare l’energia più elevata e quindi probabilmente non lo farà. Non mi preoccuperei per gli animali, in quinta dimensione cambieranno le loro abitudini così come le cambieremo noi. Non li mangeremo più, questo è sicuro. Non se ne parla molto perchè è logico che non abbiano problemi…

      P.S. Non confondiamo la Spiritualità coi Testimoni di Geova e le altre Sette Religiose, non mescoliamo la m**** col risotto.

  • Sandra, hai posto una questione da un milione di dollari!
    E’ proprio la mancanza di interesse per il destino degli animali che fa cadere miseramente tutte le supposizioni degli spiritualisti e dei mistici.
    Che nessuno di loro parli di ciò che aspetta agli altri animali, fa il paio con altre teorie religiose, in particolare quella dei Testimoni di Geova che frequentai illo tempore.
    Anche loro dicevano con assoluta certezza che il piano di restaurare il paradiso perduto era riservato solo agli esseri umani, che avrebbero avuto in premio la vita eterna, mentre gli animali avrebbero continuato a vivere e morire secondo la loro biologia.
    Già questa discriminazione, a me tredicenne, urtava e tu pensa quanto dolore una persona di sensibilità media prova quando muore il proprio cane o il proprio gatto. Ne consegue che nel paradiso dei Testimoni di Geova è sconsigliabile affezionarsi a qualche pet.
    Ipotesi per me inconcepibile.
    Ora le varie correnti spiritualiste che parlano di passaggio ad altre densità ricalcano le orme dei cristiani e degli altri gruppi religiosi. Io, questo, lo chiamo antropocentrismo. O specismo che dir si voglia. E inficia ogni previsione o profezia che sono destinate a restare mere velleità.
    Ciao.
    Un abbraccio antispecista. :-)

  • D’accordo, Gabriele, io ti tolgo dalla Black list ma tu non dire più che nel nuovo mondo che ci aspetta (se ci arriviamo) tutto ricomincerà daccapo, tale e quale, con tanto di allevamenti e macellazioni.
    Se dici una cosa del genere, come hanno fatto anche altri utenti in un post precedente, ferisci almeno due persone, qui, me e Sandra.
    Un posto per i vituperati e oppressi animali, non ci può non essere in un prossimo eventuale mondo basato sui principi della bontà e della giustizia. Su questo penso che sarai d’accordo anche tu.
    Ciao e grazie.
    :-)

    • Gabriele (2):

      Io non ho mai detto che nel nuovo mondo tutto comincerà daccapo…sarebbe ASSURDO! Forse era un altro Gabriele (io ho messo il 2 apposta per distinguermi da un’altro utente)…Sarà il meglio che possiamo immaginare ed anche di più! Parleremo con gli animali, sarà fantastico…

  • sandra:

    roberto! anch’io a 13 anni avendo una vicina di casa testimone di geova (ed essendo già oltremodo curiosa di cose dell’altro mondo) ascoltai per un pò le bislacche teorie dei test. d.g…. li rifiutai totalmente e senza revoca per la loro opinione sugli animali!
    a 13 anni io e te eravamo simili ;-)
    ps) la vicina predicatrice non capì mai, continuava a dirmi “ma cosa c’entrano gli animali?” :-)

  • Gabriele, non per aver ragione a tutti i costi, ma c’è un Gabriele (2) che ha scritto questa frase:

    “i giovani seguirebbero i vecchi contadini per aiutarli ed imparare a lavorare la terra e ad allevare le bestie”

    E la puoi trovare qui:

    http://www.stampalibera.com/?p=43315

    Forse non te la ricordavi.

    No problem.

    • Gabriele (2):

      Sì, me lo ricordo, ma non intendevo allevare le bestie per mangiarle. Le mucche danno il latte e le galline le uova…

  • Fuorvianti teorie mistico-allucinatorie che servono solo ai bambini dell’umanità. Il Lavoro è su sè stessi e non perso nel cosmo…

    • luca:

      e se guardi dentro te stesso e ci trovi proprio il cosmo, e la tua provenienza da una parte del cosmo, e tante esperienze passate, e un paradigma di vita bello, meraviglioso lasciato come ricordo di casa, una casa lontana, in altre dimensioni (la quinta) e questo, in mezzo alla vostra disperazione, al vostro egoismo, ai vostri vizi e ai vostri errori di umani, con la nostra passione di aiutare senza spesso essere ascoltati, con la nostra voglia di metterci sempre e da sempre in discussione in mondi lontani, come i naviganti, cercando di imparare ad usare forme biologiche differenti per portare un messaggio, costringendoci a vivere esperienze limitate per godere di quello che i mondi possono offrire e di quello di cui ogni umano può godere. Fallendo miseramente talvolta, quando cadiamo nei vizi, ma imparando ogni volta qualcosa. Attenzione a quando si parla di alieni, molti terrestri lo sono già e questo lo decide la terra. Gli uomini devono cambiare e procedere nella ricerca della verità che è bella utile e vera, l’altra è menzogna, che porta alla paura e ai disastri. Gli umani di questo pianeta devono imparare ad essere terrestri loro prima di dare degli alieni agli altri.
      Oh, come diamine mi viene in mente tutto ciò?
      Forse ho canalizzato dalle Pleiadi? Non importa, la ho scritta perchè a qualcuno serve.
      So io a chi, ogni volta.
      Luca

  • andrea'65:

    Forse Roberto i ns. Creatori hanno tentato ibridazioni con vari animali prima del risultato finale. Suggerisco a chi è incuriosito/affascinato dalla teoria dell’ibridazione di leggere quanto scoperto sulla città di Zimbawe e le connessioni con i miti mesopotamici, che dà il nome al giovane stato africano.

  • Articolo interessante.. è risaputo che la meditazione è un canale privilegiato di contatto con il Sè superiore, e affievolisce il caos mentale che affolla ogni secondo la mente attraversata da pensieri e preoccupazioni di ogni tipo, aumenta la capacità di concentrazione,come dire,è il silenziatore della razionalità e della culturale distorta ricevuta fin da piccoli.
    Con la meditazione si possono fare molte esperienze,ma soprattutto aiuta a stare bene, nel mondo occidentale viene poco praticate e si vede dalla miseria umana in cui versa.
    Lo scopo della meditazione è quello di raggiungere lo stato alpha, poiché le onde cerebrali si modificano e più precisamente vengono rallentate e ci si sente più leggeri.
    Nell’uomo comune la cui mente è una scacchiera su cui si incrociano,opinioni e pregiudizi l’attenzione allo stato puro e quasi impossibile,perché la sua vita è incentrata sulla finta realtà di per se stessa.
    Per quanto riguarda gli alieni ormai e storia vecchia,siamo ancora l’unico pianeta del cosmo i cui abitanti quando sentono parlare di alieni sono scettici, increduli, una visione arrogante e terracentrica!
    Non c’è una ragione razionale, per cui non si deve credere all’esistenza di altri esseri cosmici, ma questo è l’indottrinamento!
    Non esistono alieni buoni o cattivi,sono alieni e basta,agiscono in base alla loro natura, sicuramente non potranno fare meno danni di quelli che ha fatto l’uomo a se stesso,e al pianeta se mai si presentassero.
    Per quanto riguarda il salto quantico, chi vivrà vedrà.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE