Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

I provvedimenti economici (da miliardi)  che presto Mario Monti farà ricadere sulle famiglie italiane attraverso il MES, porteranno il paese sempre più in recessione e molte aziende in difficoltà  chiuderanno.

Come più volte hanno dichiarato pubblicamente molti economisti, l’Italia adottando l’euro ha rinunciato alla propria sovranità monetaria e con il Trattato di Lisbona ha aderito a regolamenti comunitari  che spesso sono in contrasto con la nostra Costituzione, cosicché molte delle decisioni finanziarie e legislative sono prese altrove e all’insaputa dei cittadini italiani ( vedi Bce – Fmi )

Mentre la Casta collusa tace su queste cose, essa preferisce occuparsi della truffa del rimborso elettorale, a cui poi nessun partito vuole rinunciare, sic.. così il prelievo fiscale aumenta con il pretesto del debito “pubblico”.

G.Q.

Svegliati Italia!!!!!!

E’ proprio vero, i giornali, telegiornali e radio dell’utlimo periodo danno di continuo le notizie relative agli scandali dei finanziamenti ai partiti italiani, ma non si occupano (o se lo fanno, lo fanno moooolto superficialmente) della norma che introdurrà il pareggio di bilancio in Costituzione. Oggi è il turno della Lega Nord.
Ebbene, vi invito a rileggervi la storia della caduta della repubblica di Weimar, ma anche l’avvento al potere del fascismo. Sono tutte cose che non troverete raccontate dai partigianelli della 25ma ora, non ve la racconteranno i radical-chic del cazzo, sessantottini dei miei coglioni, ma vi invito a leggerla e trarre le dovute conclusioni o assonanze con l’attualità. Quando si arriva a definire la classe politica come “tuta uguale”, “tutta ladra”, “tutta corrotta”, ci sono due strade percorribili. Sebbene l’Italia sia una paese pavido da questo punto di vista, preferiamo vivacchiare piuttosto che andare a fondo, è nella nostra natura di santi, poeti, navigatori e… sottosegretari (come diceva Totò. Dunque dicevamo, due strade: una che porta al ribaltamento del sistema con vero, incorruttibile, non manipolabile, movimento popolare. E non è il caso dell’Italia. Servirebbe una maturità politica, etica, nazionale che non abbiamo mai avuto. Oppure c’è la seconda strada: un regime totalitario e dittatoriale. Mario Monti e quelli che la pensano come lui, ritengono che le crisi siano utili al fine di creare le condizioni perché il popolino, stupido (secondo loro) ed ignorante (secondo loro), devolva la sua sovranità a personaggi più “illuminati” (i tecnici). Stessa cosa per gli stati nazionali inseriti in un contesto federale quale è l’UE: con la scusa che la crisi è dovuta anche al fatto che non sa la mano destra cosa fa la sinistra, allora c’è bisogno di “politiche comuni”, di sovragoverni nazionali, di strutture di governo “superiori”. Lo stesso può avvenire a livello mondiale. Troppe guerre, troppa fame? Ebbene questo accade perché gli stati si combattono per il predominio (tesi filantropica del cazzo e di dubbia validità morale); ci sono troppe persone al mondo, per questo c’è la fame (tesi dell’FMI); occorre programmare il popolo affinché sia mansueto e manipolabile (tesi del 1967 del Gruppo di studio per gli effetti dei farmaci psicotropi sugli umani normali, finanziato dai banchieri Rockfeller). Dunque per farla breve: scollamento tra classe politica e popolo (loro e noi), incapacità della classe politica nazionale a reggere il Paese, indebolimento delle capacità cognitive, spirituali, e morali di un popolo (cultura della droga, del sesso facile, dell’eugenetica, distruzione della famiglia). Il popolo si disinteressa della politica ed è sempre pià ben disposto a cedere parte della sua sovranità a enti sovraordinati, fino a cederla tutta. Ecco, a mio modesto parere, il disegno. E mentre parliamo di soldi ai partiti, come se nessuno lo avesse mai saputo prima, come se gli eletti al Parlamento lo fossero per grazia ricevuta… forse per grazia soltanto, senza ricevuta, tutto a nero!!!! Mentre tutti si scannano a parlare di questo, il Parlamento sta per approvare a maggioranza dei 2/3 la norma sul pareggio di bilancio da inserire in Costituzione. Già i comuni hanno una cosa simile e si chiama patto di stabilità che li costringe ad essere pieni, gonfi, stracolmi di denaro pubblico che non può essere speso. Con la norma in Costituzione, ci saranno meno servizi agli anziani, agli handicappati, meno asili nido, meno welfare, insomma CI STANNO RICACCIANDO INDIETRO!!!!

 

IL FURTO DI MONTI: 150 MILIARDI SENZA FATTURA

http://www.youtube.com/watch?v=Za39bczW51w&feature=share


LA TRUFFA DEI RIMBORSI ELETTORALI

 1993- Il Referendum contro il finanziamento pubblico dei partiti riporta una vittoria schiacciante
Nello stesso anno,tradendo gli elettori e con il solito trucco,il parlamento lo ripristina cambiandogli nome: “rimborsi elettorali”
Si passa così dai 47 milioni di allora ai 600 milioni del triennio 2008-2011.
Rimborsi che naturalmente superano di gran lunga le effettive spese elettorali

La differenza tra le due poste,spese effettive elettorali e rimborsi rivevuti,da denaro PUBBLICO diventa così denaro PRIVATO dei partiti,che ne fanno quello che vogliono,come dimostrano i
recenti casi Penati, Lusi e  Lega.Diventa quindi alquanto ipocrita scandalizzarsi di questo uso “privato” che  i partiti fanno del denaro pubblico così regalato.Praticamente un partito é ormai un’impresa privata che addirittura percepisce rimborsi anche quando non esiste più,vedi  Margherita…,godendo anche di inesistenti controlli sui bilanci.
Lo scandalo vero non é l’uso del  denaro regalato…ma il regalo…pare che molti se ne accorgano solo ora.
A questo si aggiungano anche il finanziamento dei gruppi parlamentari,senza contare le circa 7000 società che gravitano intorno alla politica,spesso fabbriche di mazzette,stipendi da favola e scambio favori.
Morale: non si parla di bruscolini,ma di milioni di euro sottratti alla Nazione.Ora,preoccupati dell’opinione popolare (che con ragione fa di tutta l’erba un fascio) e già colpiti da abbondante discredito,tutti i politicuzzi in fretta e furia corrono a far proposte di legge su questi rimborsi,proposte che sicuramente mireranno comunque a conservare questo privilegio truffaldino.
Avete mai visto i tacchini festeggiare il Natale?
C’è un’unica proposta sensata da fare: rimborso pari alle spese sostenute e certificate.
E con quello che si son mangiati,é anche troppo….e non é detto che non chiediamo la restituzione del malloppo truffato.

Siccome ogni elettore vale denaro,ecco perchè invitano tutti al voto….per finanziare vizi e sprechi della loro bottega..
Quindi alle prossime elezioni,popolo bue corri alle urne….!

19 Commenti a “IL FURTO DI MONTI: 150 MILIARDI SENZA FATTURA – SVEGLIATI ITALIA!”

  • Ezio:

    Quanti italioti sono a conoscenza di queste cose ? Anche se personalmente mi ritengo un anarchico credo che in una situazione come questa solo un Dittatore con le palle sia in grado di dare il giro a questo stato di cose magari fucilando in piazza certi maramaldi al soldo delle banche e dei governi stranieri.

  • the crusader:

    Sono trent’anni che in Italia si cercano di fare le urgenti riforme istituzionali che servirebbero a dare almeno una parvenza di democrazia a questa inefficiente oligarchia plutocratica e partitocratica e non si riesce a trovare la maggioranza di 2/3 in Parlamento per approvarla. Evidentemente ai nostri politici conviene avere un sistema che renda possibili all’occorrenza i Golpe bianchi come accaduto nel 1994, nel 1998 e nel 2011.
    Invece, ora in men che non si dica stanno approvando il MES, il suicidio della nostra economia.
    Come ho detto in passato, lo Stato avendo perso il potere di stampar denaro è diventato un’azienda e quando ad una impresa indebitata le si impedisce di fare altro debito e di ristrutturare quello che già ha, la si condanna ineluttabilmente al fallimento.
    Che bravi!

  • Simon:

    Io oggi come oggi, spero in nuove tasse e proibizioni.
    Mattone su mattone, alla fine tutto crollerà.
    Quando la gente non avrà più soldi sufficienti per le quisquillie, l’economia stessa si ARRESTERA’ del tutto.

    Quindi sarà una caduta libera, una valanga che travolgerà tutto e soprattutto TUTTI.

  • Signori (mi rivolgo a tutti quelli che siete andati a votare per tutti questi anni) avete votato a destra poi come una macchina impazzita siete andati a centro per poi finire a sinistra e adesso non rimane che lo schianto ,la distruzione contro il muro della vostra minchietudine distruttiva .Se ci fosse stato un dittatore al potere si potrebbe capire, ma per tutte le fogne,questi governanti li avete scelto voi .Vi siete lasciati ingannare come un esercito di rincoglioniti da questi cialtroni di ladri e assassini Forse vi faceva comodo, con il vostro leccare sperevate in qualche promessa .Siete dei collusi ,si collusi con quelli che vi hanno improgliato e messo nel sacco Ma dove avevate la testa? Chi semina vento raccoglie tempesta:cosi un saggio scrisse Vi siete come stupidi fatti ingannare, e ora e troppo tardi ,la tempesta e arrivata .I tiranni li avete scelti voi e purtroppo pagheremo pure tutti quelli che come me se ne erano accorti e hanno smesso di andare a votare La regola per scegliere un governante deve essere l onestà non l avere una buona lingua che sa dire tante minchiate ingannatorie ma a voi piacciono quelli che sanno cantare non le persone oneste. Ma poi dico dove avete lasciato il cervello quando siete nati, nel buco della vagina di vostra madre ?Non capite che quando uno si propone e si va avanti per occupare un posto di potere ha senza ombra di dubbio propositi maldestri? Deve essere la gente a scegliere e sopratutto a proporre in base a onestà e alla capacità di dirigere avendo nelle intezioni il servire il popolo non essere serviti .Questi che avete scelto si servono dei nostri sacrifici si aumentano la paga quando vogliono e prendono quello che vogliono, sono dei ladri di sangue Ma poi dico,non hanno coscienza stanno spogliando il popolo e loro non rinunciano a niente anessun privilegio e qualcosa di veramente ripugnante.Ripugnanti sono le loro facce quando appariscono in publico e in televisione, non si vergognano di nulla Ma devono stare attenti perche quando arriverà la tempesta potrebbero fare la fine di Mussolini .La conseguenza dell ingiustizia si chiama odio e l odio potrebbe partorire la violenza Attenti signori disonorati onorevoli. Perchè questo non dovete farlo succedere ,ascoltate vi prego il grido della saggezza
    saluti
    viva l onestà

  • E’ tutta una menzogna la vita sotto il cielo per esempio sia in Italia sia in Siria. Per l’Italia l’articolo è molto chiaro, per la Siria basta leggere:

    http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/i-ribelli-ci-uccidono.aspx

  • FRANCESCO:

    Caro Lino, complimenti per l’articolo sempre pungente, preciso ed abbastanza facile da comprendere. Lo scorso anno, tipo novembre 2011, Libero pubblicò un bell’articolo sulle spese elettorali, anticipando quello che sta succedendo, ed evidenziava il raggiro da finanziamento a rimborso, ma nessuno ne dava peso. Anzi una sera Belpietro sollevò il problema da Santoro ma, ssshhhh….
    Quando però tu dici : “”"…Ebbene, vi invito a rileggervi la storia della caduta della repubblica di Weimar, ma anche l’avvento al potere del fascismo… etc etc”"”, sinceramente sono un po ignorante in materia e mi piacerebbe sapere se c’e un post dove spiega quello che tu vorresti dire ed esprimere in questo pezzetto di articolo, anche per essere piu preparato. Tanti magari si vergognano di chiedere lumi e spiegazioni su cose che non sanno o non capiscono. Io non me ne vergogno. Ciao grazie.

  • claucau:

    il problema dell’italia è che non abbiamo persone in grado di governare il paese,destra o sinistra hanno saputo fare solo una cosa bene:rovinarci e rubare! Spero che alle prossime elezioni nessuno vada a votare,che per la prima volta non venga raggiunto il minimo dei votanti per renderle valide e quindi che nessuno di loro possa andare a comandare e fare solo i loro interessi.
    Dovremmo fare una class action contro i politi,con pignoramento preventivo dei loro beni per riparare ai danni che hanno fatto , buttarli in galera più lavori forzati…..così almeno capirebbero cosa vuol dire lavorare e sudarsi uno stipendio.

  • boris:

    Io ho un idea forse un po contraria alla magioranza dei lettori di SL.
    Il finanziamento publico dei partiti o romborso elletorale ci sta,pero,hai speso 25 milioni(pdl-2008)ne ricevi 25 milioni non 250(pdl-2008),se non mi sbaglio bersani e compagni di merende hanno speso 2,5 milioni e ne hanno riccevuto 150-200 milioni,ma che razza di raggionamento e,
    spendo 1 e riccevo 150 come rimborso,bella robba.
    La cosa che renderei punibile con minimo 20 anni di galera e il finanziamento dei partiti da parte dei privati.
    Mi spiego,se io sono goldman sachs,morgan-stanley,o pfyzer,o mercx etc. e regalo al prossimo presidente(obama) qualcosa come 650 milioni di dollari per la sua campagna elettorale non solo che mi asspeto di essere favorito dalle nuove leggi ma PRETENDO di esserne favorito(vedi obama-care,i due QE per salvare le banche(private), etc)
    Se vogliamo riempirsi la bocca con questa pseudo-democrazia allora bisogna fare in modo che si toglie immunita ai politici,non che un Lusi ruba 13milioni e di galera non se ne parla,invece un Marocchino che nel’2001-2(non ricordo esatamente l’anno)per sffamarsi rubo un stocca-fisso al mercato orientale a Genova e per punizione si fece 2,5 anni di galera(due anni e mezzo) per un pesce puzzolente.
    Come l’aternativa ce unica societa degna di di un essere umano SENZA PADRONI NE SERVI,cioe ANARCHIA,o come il rimedio meno radicale la democrazia partecipativa( la Libia di Gadafi per intenderci)
    Ma per quello bisogna combattere,e considerando la combativita della gente che vedo per strada mi sa che diventeremo una mandria microchipata(salvo eccezioni che sarano massacrati senza perdono)
    Dalle mie parti dicono una cosa che condivido in pieno ;MEGLIO TOMBA CHE SCHIAVO!!!!!!!

  • gianpaolo:

    Il 75% degli intervistati della provincia di UDINE non sa chi è il loro Presidente.
    Il 40% degli intervistati del comune di UDINE non sa chi è il loro Sindaco.
    Il 70% degli intervistati della provincia di UDINE sa chi è il presidente dell’Udinese calcio.
    NON C’E’ SPERANZA.

    • manlio:

      Aimé, hai ragione.
      Ho la sensazione che le masse sono talmente rincoglionite, che anche se in TV e sui giornali si parlasse di questi argomenti, rimarrebbero indifferenti.
      Il lavaggio del cervello oramai è stato fatto.
      Il popolo bue e becero non comprenderà più, facciamocene una ragione.

  • manlio:

    Ricorreva l’anno 1978. Giorgio Almirante pronunciò questa frase: “NOI NON FAREMO MAI PARTE DI QUESTA SOCIETA’ MAFIOSA CHE GOVERNA E REGGE IL NOSTRO PAESE”.
    Dopo decenni di lavaggio di cervello, operato attraverso la TV, i giornali e i testi scolastici, contro le dittature, ci hanno fatto intendere che uno stato democratico è la massima espressione di libertà per un popolo. Sti c…zi!!!! Sappiamo benissimo, ora, cosa intendono per stato democratico: abolizione della sovranità nazionale e monetaria. Guardatevi attorno: stanno annientando tutti quegli stati autoritari che manetenevano una loro autonomia e impedivano ingerenze esterne nella loro politica interna.
    Questi cialtroni satanisti (perchè adorano e venerano satana e non certo il Signore, visto i loro comportamenti) abbattendo i regimi totalitari della Libia, dell’Iraq, dell’Egitto ecc.., non solo si stanno appropriando delle risorse auree (vdr. Libia), petrolifere e del gas di quei paesi, ma vi hanno portato anche anarchia, morte e distruzione fra le popolazioni, altro che le menzogne che ci propinano quotidianamente i mass-media venduti e corrotti di regime.
    Facciamo un semplice raionamento: questi porci chi hanno in pugno i governi democratici o quelli autoritari?
    Premesso che non esisterà mai un governo perfetto, considerata la natura dell’uomo, dedito carnalmente al male, sicuramente, però, l’unica forma di stato che possa garantire sicurezza e sovranità è quello retto da una persona forte e autorevole.
    In una famiglia, se i genitori fanno i porci comodi loro e se ne sbattono dei figli, quest’ultimi non saranno certo delle brave persone.
    Da ex militare non ho mai temuto la disciplina, ho temuto e temo, viceversa, l’anarchia, la confusione. Dove tutti comandano, nessuno comanda, per cui c’è caos, corruzione a tutti i livelli e ingiustizia legalizzata.
    Le carceri sono gremite di disperati. Non trovi un cialtrone come loro. In America tutti i condannati a morte sono dei poveri cristi, nessun cialtrone come loro è mai stato condannato a morte. E’ questa la democrazia?
    La vera, opprimente e devastante dittatura è IL GOVERNO DEMOCRATICO.

  • Alessandro:

    Un tempo si soleva dire “la speranza è l’ultima a morire” e nella mischia, tra insoddisfatti, indifferenti, inconsapevoli, e colpevoli, valeva comunque riporre le proprie conclusioni finali verso la fiducia in un sistema, che comunque ed imperturbabilmente avanza verso il futuro garantendo un sostegno per tutti, come un treno che ha sempre posti e che prima o poi arriva comunque a destinazione. Questo status poteva essere paragonato all’idea di quello che tutti definirebbero ottimismo, come vera forza motrice dell’individuo e necessariamente del complesso sistema in cui egli vive, ma affinché questo possa realizzarsi sebbene tra gioie e dolori, devono esserci dei presupposti fondamentali alla base, delle garanzie sociali e politiche a cui non si può rinunciare e per cui i nostri avi hanno lottato.
    Siamo stati abituati ad uno stile di vita dove la democrazia era anche sinonimo di clemenza, dove libertà significa certamente esprimersi e pagarne le conseguenze semmai si esagerasse, dove ogni intento non è sempre stata soggetto ad un’ attenta regolamentazione e dove lo sviluppo in qualche modo godeva di un ovvio sostegno funzionale poiché avanzare era la via più diffusa ed altrettanto ovvia. Ciò che improvvisamente viviamo oggi sembra voglia negare a chiare lettere i principi più fondamentali su cui la nostra società ha sempre fatto affidamento, passino pure le leggi assurde, passi la corruzione, passino pure gli scandali sessuali, passi pure la ndrangheta, la camorra, e tutti i mali a cui un buon italiano è ormai vaccinato, ma all’idea di veder perdere quel pacato ottimismo o di rassegnarsi alla rassegnazione non si può assistere inermi, ma sempre di più prendo atto di come il mio popolo non sia pronto a reagire in alcun modo e di come lentamente se ne stia capacitando, e quanto ciò che sta accadendo, sarà forse una delle pagine più tristi che l’Italia avrà vissuto.

  • nazareno:

    pesce grande mangia i piccoli la legge del mare .la legge degli animali il piu forte mangia i piu deboli. la legge dell uomo il ricco scaccia il poveri ma se il poveri si uniscono scacciano i ricco. mangia pane a tradimento .

  • francesco:

    CHI HA PIU’ DI 35 ANNI E VA ANCORA A VOTARE
    … meglio che non finisca la frase !!
    diciamo che è un illuso perchè basta osservare per capire
    l’inutilità, la pericolsità, dell’intera classe politica.
    buttiamo giù il teatrino dei burattini politici (servitori molto
    costosi per noi di ben altri poteri). non votiamo più.

  • Edoxxx:

    Ammesso e concesso che votare servi, ma chi voti? Non sono oramai palesemente appiattiti? Ci hanno fregarti 20 anni con Berluschino si oppure no. Ma adesso? Non basterà gay si oppure no. Che si inventeranno?

  • La repubblica di weimar cadde e lasció il posto all’avvento di hitler grazie a politiche liberiste che in una fase di depressione globale tagliarono la spesa pubblica, innalzarono le tasse, crearono disoccupazione e stagflazione!!!! Hitler, oltre questi problemi, cavalcó il populismo contro una classe dirigente corrotta e incapace! Oggi la lezione è presto fatta: non lasceranno terreno ad un nuovo hitler! Ma imporranno il NWO con governi di tecnici sovranazionali ed illuminati!!!!

  • Fabio:

    Quanto scritto da Voi all’inizio dell’articolo: “Come più volte hanno dichiarato pubblicamente molti economisti, l’Italia adottando l’euro ha rinunciato alla propria sovranità monetaria…..” è falso!
    Infatti l’Italia mi risulta che abbia rinunciato alla propria sovranità monetaria da quando non c’era più sulla moneta la scritta ZECCA dello STATO!!!!
    DOVEVATE SVEGLIARVI PRIMA!

  • secondo me il problema in Italia e nel rsto del mondo e’ uno SOLO. Mi spiego.
    Esistono 2 tipi di persone.
    Qulle che hanno VOGLIA DI LAVORARE, di fare qualcosa ed i LAZZARONI.
    Purtroppo vediamo chi ha preso il POTERE.
    L’unica SOLUZIONE e’ DIVENTARE TUTTI LAZZARONI…
    Qualcuno poi verrebbe a raccontarci l’Apologo di Menenio Agrippa per CONVINCERCI a LAVORARE…
    Ma questa GENTE si rende conto che ci sono PERSONE che puliscono i GABINETTI, che preparano le Colazioni, che costruiscono case….
    Ma questa gente non riesce a CAPIRE che e’ loro INTERESSE di lasciare LAVORARE chi ne ha voglia?
    Ma quest gente non capisce che ALTRI STANNO TIRANDO IL CARRO per loro ?
    Ma se qualcuno cominciasse a dire MA PULISCITELO TU IL GABINETTO, tanto io povero sono e povero resto
    Ma perche’ non andiamo tutti a NAPOLI, ai quartieri Spagnoli a fare un CORSO DI VITA
    Spero proprio che ci diano delle belle BADILATE IN FACCIA fin quando capiremo…
    Spero di essere gia’ MORTO in quel momento e che LORO siano ancora VIVI VIVISSIMI
    saluti Giovanni
    preghiamo per i Lazzaroni e per i Lavoratori

    • Fabrizio:

      Grazie giovanni con parole diverse hai detto ciò che vado dicendo da tempo ma che non ha avuto ovviamente nessun esito ovvero che come provocazione anch’io dico che se il lavoro privato cioè quello che tiene in piedi l’italia quello che produce, viene colpito, viene massacrato ogni giorno, allora chi le pagherà le tasse? Se le aziende se ne vanno oppure chiudono, se i lavoratori privati verranno licenziati in migliaia, chi manterrà la massa di fannulloni nelle loro sedie ricche e privilegiate? Ed ecco la provocazione: perchè non diveniamo tutti statali? Tutti con un incarico pubblico? Perchè non statalizziamo tutto? Non converrebbe a ciascuno? Niente più guerra tra pubblico e privato, niente più corruzione, tutti contenti perchè tutti pagati a fine mese anche se non faremo nulla lavorativamente parlando, è l’unica via d’uscita rispetto a quella reale che si chiama default, lo sto dicendo oramai da 6 mesi, e se capita per favore non fate la figura di chi non lo sapeva o non lo aveva mai sentito dire.. E’ strano cone su questo blog mi sembra e quindi posso anche sbagliarmi, ogni volta che si tocca il tasto pubblico, degli sperperi, delle ingiustizie enormi contro il privato costretto a suicidarsi, anche perchè difficilmente un pubblico pieno di privilegi lo farebbe, è strano lo scarso eco che se ne fa. Si preferiscono altri temi, ma lo scempio economico che sta organizzando il sistema per compromettere la reale economia italiana a favore ovviamente dell’elefantiaca macchina pubblica del tutto improduttiva e costosissima, trova poco risalto e poca attenzione, e mi chiedo perchè? Una volta ho provato a postare l’esperienza di un dirigente di una asl che aveva denunciato due primari che con corruzione, assenteismo, affarismo personale ne avevano combinate di tutti i colori con beneficio delle loro tasche personali a discapito della collettività ebbene non solo questo dirigente è stato premiato per l’onestà ma i due sono stati reintegrati con tante scuse e tanti soldi in aggiunta, si è scelto di non postarlo, allora che dire? Evviva gli statali, che se ne fregano di chi lavora duro, di chi rischia ogni giorno del suo, dovrebbero provare a lavorare da privati per almeno una settimana e poi constatato l’enorme diffcioltà torneranno con maggiore zelo nelle loro comode scrivanie pubbliche, dove poter concentrarsi sul giornale da leggere. Ho numerosi amici nel pubblico che non hanno alcun problema a confermare tutto questo e sono anche onesti nel dirmelo oltre almeno loro a ritenersi davvero fortunati quasi come quelli che vincono al superenalotto. Detto questo chiedo ad ognuno di voi quanto potrà durare tutto questo? Quanto i privilegiati potranno rimanere nelle loro comode e ben pagate sedie pubbliche? Quanto potranno i lavoratori e le aziende piccole private sostenere questo immenso carico sempre più crescente nelle loro spalle? E quando tutto crollerà che cosa faranno i pubblici, verranno a sequestrarci anche il piatto di minestra? Attendo vostre considerazioni purchè siano sincere ed oneste a rigurtado, dopo averci comunque detto che alla fine siamo tutti sulla stessa barca, ecco perchè se affonderà una parte di essa allora affonderemo tutti assieme.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE