Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!
L’investitore miliardario statunitense George Soros ritiene che un periodo di grande difficoltà attende l’Europa, anche se sopravvivesse alla crisi.
L’investitore miliardario statunitense George Soros ha detto che “Se dovesse investire, scommetterebbe contro l’euro” e ritiene che anche se la moneta unica sopravviverà alla crisi, per l’Europa si prospetta un periodo di grande difficoltà.
In un’intervista a Le Monde, Soros assicura oggi che “la crisi dell’euro minaccia di distruggere l’Unione Europea e i leader del vecchio continente stanno portando l’Europa alla rovina”, in linea con quanto affermato nel suo ultimo libro, Il caos finanziario globale.

Soros, che ha accumulato parte della sua fortuna, dopo aver rovesciato la sterlina britannica nel 1992, scommettendo contro la valuta britannica circa 10.000 milioni di euro, sottolinea che, sebbene in pensione, “se dovesse investire” scommetterebbe contro la moneta unica europea. Per il finanziario, “l’introduzione dell’euro, invece di creare la convergenza ha portato a differenze”.
A suo avviso, le nazioni più deboli della zona euro si trovano nella posizione “dei paesi del Terzo Mondo” che hanno contratto prestiti in valuta estera. Lo statunitense di origine ungherese dice che, anche se l’euro sopravviverà, l’Europa avrà davanti un periodo difficile, “simile a quello che è successo in America Latina dopo la crisi del 1982 o in Giappone, in stallo per 25 anni “.
Ma a differenza di questi esempi, osserva, “L’Unione europea non è un paese” e, quindi, esprime la sua paura di non sopravvivere alla crisi attuale, di fronte la quale i leader europei, ha detto, si sono resi conto che hanno fatto “troppo poco, troppo tardi”. Per il miliardario, anche se la Banca Centrale Europea (BCE) ha “inventato misure insolite con i suoi prestiti alle banche a tre anni,” il contrattacco della Bundesbank (tedesco CA) “ha rotto questo effetto”

Deflazione

“Tutta l’Europa è guidata dall’ortodossia della Bundesbank”, ribadisce al giornale, al quale aggiunge che la banca centrale tedesca “spinge l’Europa alla deflazione”, perché a suo avviso, “è impossibile ridurre il debito affondando la crescita” .

Nel rettilineo finale per l’inizio delle elezioni presidenziali francesi, che si svolgono in primo e secondo turno Domenica e il 6 maggio, rispettivamente, Soros ha dichiarato che nel caso fosse eletto, il socialista Francois Hollande “sarà difficile distaccarsi dalla linea tedesca”. “Mettere in discussione l’ortodossia finanziaria potrebbe esporre il paese ad un attacco dei mercati”, conclude l’americano, per i quali la Francia è attualmente “in una situazione precaria.”

Articolo trovato su: http://www.vocidallastrada.com

14 Commenti a “GEORGE SOROS: “Se dovessi investire, scommetterei contro l’Euro””

  • cristiano70:

    Le conclusioni di questo squallido personaggio la dice tutta sul destino di questa strana UE.

  • Jack:

    Non si augura a nessuno di crepare ci mancherebbe altro ma quando hai a che fare con un vampiro che ti ha succhiato il sangue e forse continua a farlo indirettamente, che facciamo? Possiamo volergli bene a questo vampiro? Lo possiamo stimare? Lo possiamo comprendere? Lo possiamo rispettare? E potrei andare avanti all’infinito con le domande e le risposte già scontate per il no quindi ad un vampiro di quersta portata non gli si può certamente aurare una lunga vita non pensate anche voi?

  • Nick:

    Mastrapasqua direttore dell’INPS ha investito i soldi dei pensionati in derivati americani, ha cioè comprato titoli tossici Goldman Sachs (proprietà dei Rothschild).

    Questi supermanager superpagati vengono indotti ad agire così perchè la superpotenza criminale tiene la pistola puntata alla testa di questi fantocci depravati.

    Proprio adesso sulla TV Antenna 3 si replica una trasmissione di due settimane fa e si dichiara chiaro e tondo (per la seconda volta) quando suesposto.

  • Luca:

    Concordo con jack, ma se dovessi investire un paio di euro, scommetterei su questo personaggio, che presto farà parte dei più ricchi del cimitero.

  • rocco:

    cittadino statunitense george soros?
    Se non mi sbaglio ha almeno tre cittadinanze tra cui anche quella ungherese.

  • archimede:

    …come salame Ungherese andrebbe bene in qualche canile municipale, con le ossa si potrebbero fare dei stuzzicadenti e con il teschio un pisciatoio-

  • luca:

    “le nazioni più deboli della zona euro si trovano nella posizione “dei paesi del Terzo Mondo”
    queste testuali parole le disse già negli anni 90 il grande Prof.Auriti anni prima dell’introduzione dell’euro,e così è avvenuto.Anche se non solo le nazioni più deboli,ma tutte,per i motivi che ormai conosciamo tutti,o quasi…

  • Un solo uomo può decidere il destino di un continente intero ? C’è qualcosa che non torna.
    Se ci fosse un magistrato con le palle… quest’uomo dovrebbe marcire in galera e i mandanti ai lavori forzati ! Ci stiamo ancora leccando le ferite dal danno che ci aveva recato questo “Vampiro”.

  • Nick:

    Questo giocatore d’azzardo longa manus dei Rothschild è ebreo ungaro anglo-americano che abbandonò Budapest all’età di diciotto anni nel 1948.

    Suo padre nell’Ungheria filotedesca di Horthy occupata dalle truppe dell’asse (un soldato mio vicino di casa raggiungeva spesso Budapest dalla Croazia occupata dalla 2. armata italiana) organizzò con la connivenza della Gestapo un sistema di vessazione ai danni dei suoi correligionari ebrei.
    I 700 mila ebrei ungheresi venivano posti davanti all’alternativa o di lasciare l’Ungheria verso la Palestina dopo aver sottoscritto la cessione delle proprietà a favore di Soros o di essere instradati in treno verso i campi di concentramento tedeschi per svolgere lavoro forzato.

    La scuola del padre Soros ha dati buoni frutti.

  • sauro:

    secondo quanto ci giunge dalle ormai numerose rivelazioni dei cosiddetti “canalizzatori”, Soros è stato arrestato (l’ho letta almeno un mese fa) nell’operazone “arresti e pulizia di massa” o qualcosa di simile che spospola nel Web :-)

    lo so che almeno danno speranza…ma dove sono nato io si dice: chi di speranza vive, disperato muore.

    saluti

  • sauro:

    mi sono dimenticato di dirvi: manteniamo alta l’attenzione e il cervello ben allacciato alla spina dorsale ;-)

  • @ Soros
    Se dovessi investire (qualcuno…),il primo saresti tu…..
    PS:avvisa anche tutti gli artefici di questa situazione globale….

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE