Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Il Censis stima che l’IMU produca una perdita di valore degli immobili italiani tra il 20 e il 50%, cioè tra 800 e 2.000 miliardi di Euro, stimando 4.000 il patrimonio ante IMU. E’ come se una serie di bombardamenti avesse distrutto un edificio e un terreno su tre.

Quindi Monti, ha fatto un danno di circa 1.500 miliardi al patrimonio privato e pubblico del paese, per incassarne 47.

Ha fatto un danno di 2/3 del debito pubblico, senza ridurre il debito pubblico, ma aggravandolo e peggiorando il rapporto tra valore dei risparmi e debito pubblico e privato.

Ha colpito in tal modo l’unico punto forte della situazione finanziaria italiana: il buon rapporto tra debito (pubblico e privato) e patrimonio (pubblico e privato). Davvero un genio dell’economia! Non basta la nomina a Senatore a Vita per alti meriti verso la patria. Merita un premio Nobel.

Il danno così cagionato da Monti e da chi lo sostiene non sta solo nella perdita di ricchezza nazionale, perché la svalutazione degli immobili ha ben altri effetti:

1)rende più difficile e meno fruttuosa la via di ridurre il debito pubblico vendendo il patrimonio immobiliare dello Stato;

2)taglia il valore delle garanzie immobiliari date da imprese e cittadini alle banche, quindi taglia il credito e l’attività economica;

3)deprime il mercato immobiliare, già depresso da circa cinque anni;

4)fa chiudere i cantieri delle costruzioni in corso, per la ragione al punto 2) e al punto 3);

5)fa chiudere o fallire molte imprese edili, con ricadute negative (insolvenze, cessazione degli ordinativi) sull’indotto e sull’occupazione, quindi anche sugli ammortizzatori sociali;

6)moltiplica la recessione e la rende irreversibile, perché le recessioni e le riprese dei sistemi economici sono guidate e sostenute dal settore delle costruzioni, come ultimamente vediamo nel caso del Regno Unito.

Possiamo facilmente immaginare che cosa sarebbe successo, che so, a Sarkozy, se avesse fatto una cosa simile alla Francia. Gli italiani, diversamente dai francesi, sono un popolo-materasso. Monti ha coalizzato intorno a sé le forze del privilegio e delle rendite – partiti, banchieri, monopolisti, grandi burocrati strapagati – per portare avanti un politica senza investimenti e senza rinnovamento e senza crescita, di sola recessione, tassazione, disoccupazione e pagamento di interessi agli stranieri e di sostegno alla speculazione bancaria.

Ma a chi può giova questa sua politica anti-italiana? Solo a un ceto bancario che vuole il paese ridotto in miseria e alla disperazione per far incetta delle sue ricchezze reali prezzi stracciati e approfittare del bisogno della gente per imporre tagli di diritti e ulteriore sottomissione al capitale di sfruttamento straniero. Solo a un disegno di sottomissione dell’Italia e di altri paesi europei al capitalismo soprattutto tedesco, e di loro riduzione a un ruolo servile di subcontinente europeo, di serbatoio di lavoro a basso costo e bassa qualificazione, a un mercato di sfogo per prodotti di basso prezzo e bassa qualità. La riforma Fornero, in diversi sensi, ne è un assaggio concreto.

E se leggete l’ultimo libro di Nino Galloni, Chi ha tradito l’economia italiana?, avrete la storia, ben documentata, di come gli interessi economici stranieri, sin dagli anni ’60, si sono ingeriti nella politica italiana per bloccare la crescita della nostra economia, il risanamento delle nostre finanze, anzi per sabotarle e porre l’Italia in condizioni di dipendenza.

Monti può essere in buona fede – non conosco il suo animo, non posso condannarlo– ma di fatto agisce come un Nemico a tutti gli effetti. Se si vuole sopravvivergli, bisogna considerarlo per quello che è e fa, assieme alle forze e ai partiti collaborazionisti, che lo sostengono e lo votano per interesse. Il suo governo sta facendo più danni materiali della precedente occupazione tedesca, quella di cui si festeggiava e ieri la ricorrenza della fine; e, suicidio dopo suicidio, rischia di fare anche altrettante vittime di quella, se lo si lascia andare avanti.

Alle elezioni amministrative, non votate per i collaborazionisti.

Mantova, 26.04.12

Marco Della Luna

26 Commenti a “Monti, IMU, disastro immobiliare. di Marco Della Luna”

  • ocin:

    Ma la germania e la francia pagano l’equivalente, oppure è solo una scusa per mettere sempre più in ginocchio l’italia.

  • Ezio:

    Sono un pensionato che investito tutti i risparmi di una sudata vita di lavoro nella casa( tutte le ferie le ho sempre fatte a casa mia collaborando alla sua costruzione) e adesso mi trovo con una pensione da fame e con l’IMU da pagare, (MONTI recentemente si è comprato tre ville con relativo parco in Lombardia), di fronte a queste maledetti tiranni incomincio a pensare che prima di giungere al suicidio come hanno fatto decine di poveri cittadini italiani forse è meglio riempirsi di bombe e imitare i terroristi islamici e liberare la nazione da questi criminali.

    • Massimo Brun:

      Fantastico! Lo penso da tempo. Se uno ha deciso di farla finita almeno muore da eroe e non da vittima. Così quella banda di gangster incravattati avrà qualche scrupolo prima di avvallare le nefandezze di signorsisignora BCE (burattino di Rotschield, Warburg, Morgan e Rockfeller)

  • leopardo:

    Analisi impeccabile, forse un po´ingenua quando dubita della malafede del Monti.
    I fatti evidenziati da Nicoletta sono di fronte a tutti ma non sono percepiti da un ex direttore della Bocconi?
    Siamo arrivati al capolinea.
    Se non siamo del tutto pusillanimi dobbiamo cominciare ad agire concretamente.
    Occorre bloccare il Sistema. Come? Affamando la Bestia. E come la si affama ? Con lo sciopero fiscale ad oltranza ed anche non votando piú nessun politico dal momento che questo termine é sinonimo di corruzione e delinquenza.
    I politici sono TUTTI ladri.
    Il solo vederli o ascoltarli ormai mi fa venire la nausea.
    Infatti o sono coinvolti nelle migliaia di malaffari oppure ne sono comunque al corrente ma si sono guardati bene dal denunciarli.
    Il coprirsi a vicenda é la prassi abituale.
    Occorre creare i primi comitati di cittadini per l´applicazione pratica dello sciopero fiscale. Nell´atto costitutivo del Comitato, una delle clausole principali deve prevedere il principio di solidarietá.
    Ossia quando uno dei partecipanti fosse aggredito dal mostro Equitalia, tutti gli altri hanno l´obbligo di coadiuvarlo per sostentarlo ed aiutarlo nella fase di difesa ad oltranza, attraverso la formazione di un fondo collettivo che provveda alle spese legali in primis.
    Dobbiamo indurre il mostro a promuovere uno, cento, mille processi.
    Gli ci vorrá un apparato mille volte piú grande per processare tutti. E dove li prenderanno tutti i nuovi Befera le centinaia di milioni che si sono autoelargiti per massacrarci , quando nessuno di noi sborserá un centesimo?
    Cominciamo a promuovere la raccolta dei nominativi di coloro che intendono partecipare al Comitato e ad indire una assemblea formale per la stesura del relativo Statuto.
    Contemporaneamente il suddetto Comitato non rimarrá passivo.
    Tramite la sottoscrizione di una quota sociale e con l´ausilio di magistrati che hanno abbracciato la causa, si inizieranno veri e propri processi del popolo nei confronti di tutti i politici responsabili del massacro del nostro popolo e della svendita del nostro Paese oltre che porre le basi per una Nuova Costituzione .
    Qualcuno ha giá preso questa iniziativa coraggiosa. E´stato lasciato vergognosamente isolato.
    Con questo comportamento da codardi il destino di tutti noi é giá segnato.
    Se la forza pubblica dovesse usare metodi brutali nei nostri confronti per intimidirci e privarci dei nostri diritti sacrosanti, allora bisognerá prevedere alla costituzione di un corpo paramilitare di giovani volontari in grado di opporsi alla forza con altrattanta forza e risolutezza. Da quando esiste il mondo, la Forza Pubblica deve essere al servizio del popolo e non di una classe privilegiata che lo ha martoriato e mortificato. Ecco perché se questa Forza non é disponibile , il Popolo Sovrano ha il diritto di crearsela.
    Ormai il nostro imperativo categorico non puó che essere il seguente:
    Agiamo subito! E tutti insieme!

    • boris:

      “Da quando esiste il mondo, la Forza Pubblica deve essere al servizio del popolo e non di una classe privilegiata”
      Mai sucesso che gli sbirri si mettono contro i padroni(loro) percio o ce la faciamo da soli(avendo gli sbirri contro)o siamo fottuti alla grande.

  • Domenico Proietti:

    Non starebbe meglio un Della Luna al posto di Monti al governo?

    Non lasciate commenti

    ma se volete bene all’ITALIA diffondete, diffondete, diffondete, diffondete, diffondete, diffondete…

    prima che la Severino, ministro abusivo…

    Perugia, 26 apr. – (Adnkronos) – ”E’ necessario regolamentare i blog. Il cittadino ha il diritto di interloquire con un altro cittadino, ma lo deve fare anche lui seguendo le regole, credo che questo sia un dovere di tutti, anche di chi scrive su un blog”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Paola Severino, intervenuta a Perugia ad un incontro sul tema” Etica e giornalismo”, parlando dell’ipotesi di regolamentare i blog. ”Il fatto di scrivere su un blog – ha detto ancora – non ti autorizza a scrivere qualunque cosa, soprattutto se stai trattando di diritti di altri. Ricordiamoci – ha avvertito il ministro – che i diritti di ciascuno di noi sono limitati dai diritti degli altri, io non posso intaccare il diritto di un’altra persona solo perche’ sono lasciato libero di esprimermi”. ”Il problema non e’ vederli con sfavore – ha aggiunto ancora il ministro della Giustizia – ma reprimere l’abuso anche se su internet e’ piu’ difficile e meno controllabile. Non c’e’ un preconcetto, ma questo mondo va regolamentato altrimenti si finisce nell’arbitrio”. Il ministro ha precisato che anche in sede europea sono previsti incontri per trovare una normativa che regoli il mondo di internet.

  • giuseppe:

    ritengo stampa libera una testata oiu’ che corretta anche se a volte c’è qualche svarione come quello dell’IMU,perchè questa norma approvata in parlamento con il voto di Alfano-Bersani-Casini,quindi in pieno accordo con Monti.Puntualizzo che questa ora Legge era un D.L.del precedente inviso governo a far data marzo 2011.Basterebbe controllare attribuendo cosi’,a chi di dovere meriti e/o demeriti.Grazie

    • ws:

      tanto per mettere i paletti su questa tua disinformazione( non so quanto disinteressata ) l’ imu” del governo berlusconi era di minor importo e totalmente a favore delle amministrazioni locali delle quali sostituiva diverse tasse che con l’ imu dell’ ABC restano.

  • cristiano70:

    L’operato di Monti e del suo Governo antidemocratico sta svolgendo, alla lettera, il programma di devastazione del Paese Italia che si troverà, tra non molto, come una regione balcanica deindustrializzata da cui attingere manodopera a basso costo.

  • roberto:

    cosa vuoi aspettarti da un servo del nuovo ordine mondiale

  • ottimo e centratissimo articolo.
    Mi permetto di aggiungere un altro danno.
    Datoche gli italiani fanno un figlio di media, supponendo che i nonni abitano in casa propria, i genitori abitano in casa propria, nell’arco di 50 anni il nipote diventera’ proprietario di 3 case,con relative IMU piu’ tutte le successioni intestazioni.
    SIAMO UNA MASSA DI DEFICIENTI SE PAGHIAMO.
    Dobbiamo pensare a CHI VERRA’ DOPO DI NOI.
    MA COSA STIAMO LASCIANDO AI NOSTRI NIPOTI?
    Quando ero giovane un mio amico andava sempre in Tailandia ed a Cuba per turismo SESSUALE e viveva in affitto.
    E’ STATO MOLTO MOLTO PIU’ INTELLIGENTE di me e della maggior parte delle persone che hanno avuto il TORTO di fare sacrifici perassicurarsi un tetto.
    Sottopongo questo quesito.
    IMU non vuol dire IMU o ICI vuole dire
    Imposta Municipale Unificata
    la qual cosa sottintende che una volta PAGATA l’IMU dovremmo aver assolto tutti i nostri obblighi verso il Comune.
    Ora nella LOGICA di tale imposta, dovendo UNIFICARE tassa rifiuti acqua e casa, e non essendo il CITTADINO in grado di AUTOFATTURARSI RIFIUTI ed ACQUA, ne discende che il COMUNE ci deve INVIARE LA FATTURA con i PRECISI IMPORTI DA PAGARE.
    Se gli importi non vanno bene dovremmo avere un LASSO DI TEMPO per contestarli, dopodiche’ PAGARE.
    Non dobbiamo fare sciopero fiscale immediatamente, PRIMA dobbiamo PRETENDERE LA FATTURA …(facciano anche LORO gli SCONTRINI FISCALI che pretendono dagli altri..)
    Una volta VISTA LA FATTURA sara’ piu’ facile COAGULARE le PERSONE.
    (e’ chiaro che non saranno in gradodi fare le FATTURE prima di UN ANNO. Assolutamente
    dobbiamo VIETARE LORO di subappaltare TALE LAVORO, perche’ sarebbe un ONERE AGGIUNTIVO e con la LEGGE DI PAREGGIO DEL BILANCIO -Fiscal Compact- lo potremo imporre, da semplici CITTADINI partecipando alle ASSEMBLEE COMUNALI in modo MASSICCIO e facendo capire ai CONSIGLIERI COMUNALI l’aria che TIRA..)
    Non sono un GIURISTA, ma mi piacerebbe sentire qualche commento da CHI DI LEGGE se ne intende di piu’.
    Faccio anche un’altra proposta, paghiamo tutti 100 Euro, tanto per essere parzialmente in REGOLA, e poi aspettiamo che facciano 50.000.000 di SANZIONI, calcolando per ognuno di noi quanto dobbiamo pagare.
    Garantiremmo LORO il LAVORO per i prossimi 20 anni. Poi seguiranno PRESCRIZIONI e SANATORIE.
    Gente questa e’ l’Italia. Forse MONTI pensa che siamo TEDESCHI.
    Ve la ricordate quella barzelletta di Mussolini Hitler e la piuma d’oca?
    E’ importantissimo che RESTIAMO TUTTI UNITI, e’ la sola NOSTRA FORZA. Sento che STA PER NASCERE UN CAPO, spero proprio che venga da Stampa Libera.
    Saluti a tutti Giovanni

  • antioppressione88:

    è più che palese che l’operato di Monti sia controproducente…

    e non credo che le votazioni (se ci permetteranno di farle) serviranno a qualcosa…

    solo la rivoluzione può salvarci

  • stefano:

    è una triste situazione quella che viene alimentata da queste persone inqualificabili.. che perseguono obbiettivi di “pochi” a danno di interi popoli! gli venisse un bene!

  • gabry:

    LA RIVOLTA FISCALE ESIGE UNA DRASTICA ACCELERAZIONE, SE NON SI BATTE QUELLA STRADA NON SE NE ESCE MAI ,FARE CIRCOLARE LA VOCE DI NON PAGARE L’IMU DEVE ESSERE UNA PRIORITA’, E NEL MOMENTO GIUSTO ATTENERSI ALLE PROMESSE, NON COPIARE I PARASSITI, CHE A NOI DI PROMESSE NE’ HANNO FATTO TANTE E MAI MANTENUTE.

  • gabry:

    Dimendicavo il 25 aprile, festa della liberazione è scritto sui libri, un cazzo di liberazione se siamo ancora più schiavi di prima della germania, i caduti per la liberazione si stanno rivoltando nella tomba vedendo che i tedeschi ancora comandano, un altro motivo di rivoltarsi è, in quali avidi delinquenti hanno lasciato il paese e come l’hanno ridotto nel tempo, festeggiare e ricordate i caduti è giusto, quasi ogni famiglia nè ha uno, ma non dobbiamo permettete ad alcun politico di immischirsi nei festeggiamenti, sono i meno adatti a tale scopo, visto come hanno divorato l’italia.

  • manlio:

    In merito al cosiddetto anniversario della liberazione, caliamo un velo pietoso.
    Liberazione da che? Siamo stati solo colonizzati. Ci hanno preso per i fondelli per decenni. Basta con questa pagliacciata.
    Ci stanno portando alla rovina, e ancora andiamo dietro a queste manifestazioni anacronistiche.
    La storia sarebbe da riscrevere totalmente; peccato che la scrivono sempre e solo i vincitori.
    Dicono che ci hanno liberato dal fascismo; è vietato la ricostituzione del disciolto partito fascista, quasi loro fossero degli angeli. Cavolo, ci stanno imponendo la peggiore dittatura economico/finanziaria della storia, e hanno il coraggio di sparlare ancora del fascismo. Hanno prorpio una faccia da culo.
    Ma questi cialtroni la storia la conoscono o la ignorano?
    Bastardi: chi ha istituito la sanità pubblica? Chi ha istituito le scuole (la scuola “Gentile” ha prodotto i migliori professionisti e scienziati del mondo)? Chi ha istituito la previdenza? Chi ha costruito l’acquedotto pugliese? Quante opere pubbliche e bonifiche sono state realizzate nel ventennio?
    Questi cialtroni cosa stanno facendo, invece? Stanno smantellando lo stato sociale.
    I nostri figli non avranno nè lavoro, nè pensione: moriranno di fame, altro che guerra. Le nefandezze operate da questi animali senz’anima si abbatteranno come un macigno su di noi, e soprattutto sulle future generazioni.
    Possibile che le maledette masse non se ne accorgano?
    Parlo con amici, parenti vari e non, con sgomento, che restano ancora legati alle ideologie. Mi parlano ancora del Vendola, della lega, del Santoro ecc. ecc.. Capperi, masono proprio dei co….ni!!!!
    Vergogna!!! Vergogna!!!!
    ITALIOTI SVEGLIATEVI!!!!!!!

  • Luca:

    Possiamo far fallire le banche. Una per una, dato che sono enti privati . Prelievo di massa in una filiale e chiamare la forza pubblica quando i contanti finiscono e la banca non riesce a pagare. Poi con la denuncia avviare istanza di fallimento. Si può fare, e’ legale. Sveglia!

    • Domenico Proietti:

      surf the net with tor? ;-)

    • Dark Net:

      Tor è il primo passo per un tangibile, concreto cambiamento della condizione contingente in cui tutto viene monitorato e loggato…se non sbaglio è proprio tua Domenico una recentissima nota della ministra sull’ impellente necessità di azzittire i blog.
      Il secondo passo é, cambiare genere musicale. ;)

    • Domenico Proietti:

      Si Dark Net è mia ;-)

      vedo che anche tu…

      …a meno che

  • manlio:

    SIGNORAGGIO BANCARIO.
    Un invito alla redazione: cercate di coinvolgere tutti quelli che lottano contro il signoraggio bancario: Beppe Grillo (?), Benetazzo, Scilipoti, Marra, Rizzo, Giulietto Chiesa, Blondet, Paolo Barnard ecc..
    Sarebbe auspicabile formare un movimento che abbia come unico obiettivo l’intento di sensibilizzare le masse su questo problema e combatterlo con ognni mezzo.
    La radice principale di tutti i mali è il SIGNORAGGIO bancario. Sino a che esisterà, il debito pubblico sarà insanabile e porterà inevitabilmente al collasso economico, con impoverimento massicio delle masse e degrado sociale.
    Siamo sul baratro, o si abbatte questo scoglio, o è la fine, per noi e per le future generazioni.
    Facciamo fronte comune. Non c’è tempo da perdere. Ognuno di noi, nel suo ambito, si faccia portavoce di questo problema.
    Coinvolgiamo altri blog; facciamo volantinaggio; parliamone ad amici e conoscenti; invitiamo i giornalisti interessati a fare comizi nelle piazze d’Italia.
    Lo ripeto a chiare lettere: se vogliamo salvare noi e i nostri figli, dobbiamo abbattere la radice di tutti i mali: IL SIGNORAGGIO BANCARIO.
    Concentriamoci solo su questo problema, poi verranno risolti gli altri, saranno conseguenziali.
    Se si riacquista la sovranità monetaria, ci salviamo. Altrimenti moriremo
    soffocati col cappio al collo, che ci hanno messi questi banchieri satanisti, col consenso dei politici criminali e assassini, perchè responsabili diretti dei suicidi di tutte quelle persone che si trovano indebitati sino al collo.

  • Aldo:

    anch’io penso che non ci sia buona fede ma determinazione. Un chiaro atto di servilismo per svendere l’Italia. Del resto chi non si piega muore, vedi da Mattei a Gheddafy.

  • Andy:

    Se solo penso che ormai tutti i SANTI GIORNI (da ormai 10 anni) gli aerei continuano e continuano incessantemente ad irrorare le loro porcherie di scie chimiche, sapendo che questo a un costo in’immaginabile x essere effettuato (CHISSA’ DOVE PRENDONO I FONDI X EFFETTUARE QUESTE COSE ?? DOMANDA DELLE DOMANDE) ,mi viene una rabbia ma una rabbia….. Ma la cosa veramente sbalorditiva e’ che gente a cui ho parlato di queste cose e le hanno viste con i loro occhi mi continuano a parlare di politici e a dirmi: tu invece quanto paghi di imu? E io sono tentato di rispondergli:tu invece quande’ che ti svegli? Ma invece mi limito a dire che questo mondo x me a cessato di esistere.non ne voglio piu’ parlare di queste stupidaggini, tipo imu e prese x il culo del genere.capisco benissimo la gente che qui’ con i loro commenti cercano di urlare SVEGLIA SVEGLIA. Ma credo che la fuori servi ancora molto di piu’ di uno SVEGLIA. e’ come cercare di far notare ad una persona che un ELEFANTE gli sta pestando i piedi mentre questo si preoccupa di un semplice uccellino che fa un bisognino sopra la sua auto.non so se mi spiego….ma la speranza e’ l’ultima morire,giusto??? Ciao

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE