Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

…al terrorismo, come in Afghanistan, Iraq, Libia, Somalia, Siria ecc. ecc.

Uganda: anche i ”berretti verdi” nella giungla a caccia di Kony (Un altro provvidenziale  Bin Laden da ricercare)

30 Aprile 2012 – 18:30

(ASCA) – Roma, 30 apr – Anche i ”berretti verdi” statunitensi collaborano alla caccia di Joseph Kony, l’autoproclamatosi profeta e leader dei ribelli ugandesi dell’LRA (Lord’s Resistance Army), finito sotto i riflettori dell’opinione pubblica internazionale dopo il video realizzato dall’organizzazione Invisible Children sui crimini da loro commessi, diventato nel giro di poco tempo il piu’ visto della storia del web.

 

Come riportano i servizi di Wall Street Journal e New York Times, dai sei mesi un centinaio di militari delle truppe per le operazioni speciali, con l’ausilio di visori notturni e immagini via satellite, stanno aiutando le forze di quattro paesi africani nel tentativo di mettere le mani su Kony, che da anni si nasconde nella giungla insieme al suo esercito di bambini soldato e a un harem di decine di mogli bambine. I Green Berets si stanno occupando anche dell’addestramento di migliaia di soldati ugandesi e dei paesi confinanti.

Negli ultimi trent’anni, l’LRA si e’ mosso attraverso l’Uganda e il Sudan e piu’ di recente anche nella Repubblica Democratica del Congo e nella Repubblica Centrafricana.

Le truppe speciali americane non sono autorizzate a partecipare direttamente alla caccia, ma provvedono al sostegno dei militari africani, attraverso le reti di comunicazione e di intelligence.

Terrorismo: Parlamento Ue vota legge trasferimento dati passeggeri a Usa

19 Aprile 2012 – 12:47 Questa ce l’eravamo perduta!

(ASCA-AFP) – Bruxelles, 19 apr – Il Parlamento europeo ha approvato oggi un controverso accordo con gli Stati Uniti che consente il trasferimento in modo permanente dei dati anagrafici di tutti i passeggeri aerei transatlantici alle autorita’ americane, nel quadro della lotta globale al terrorismo. Con 409 voti favorevoli, 226 contrari e 33 astensioni, l’assemblea Ue ha varato la misura dopo mesi di intensi dibattiti circa il mancato rispetto della privacy di ogni passeggero.

I dati che potranno essere trasferiti sono i cosiddetti ‘PNR’, Passenger Name Record, ovvero le informazioni fornite dagli stessi viaggiatori e raccolte dalle compagnie aeree durante le procedure di prenotazione e di registrazione al volo.

rba/cam/bra

 

2 Commenti a “Uganda un’altra guerra americana?… UE traferisce dati agli USA”

  • archimede:

    Come Bin Laden ,anche Kony è un oggetto fabbricato dalla CIA, sono anni che Kony è scomparso dalla circolazione e adesso lo vanno a cercare, come Bin Laden che era già morto nel 2001 per causa di insufficienza renale e sotto gli occhi di agenti della CIA che costantemente lo andavano a trovare , anche questa è una guerra di occupazione con la scusa del Terrorismo e di portare democrazia , una cosa è certa, i Bush & Co. hanno perso il domini in USA e stanno cercando di mettere piede altrove ,sempre con l’aiuto della Nato e special modo della Merkel, è lei che stà gestendo le sorti globali su richiesta della Setta Ikarus composta dai Bush /Cheney / Merkel / Sarkozy / e altri criminali e sempre sotto il comando della IG-Farben che finalmente si sono scoperti -

  • bell’articolo ma se aveste citato anche le operazioni che stanno facendo gli inglesi nel sud del sudan e la correlazione proprio con l’uganda , che ne ho parlato ampiamente qui, http://prigioniero.6serve.com/Guerra-del-Petrolio-Sudan sarebbe stata una notizia ulteriore per chi legge… comunque l’importante e che se ne parli
    ciao
    joseph Kony, leader della Lord’s Resistance Army e’sostenuto dal governo del Sudan(NdA dove si trova? In Sudan? Ah appunto!): l’accusa arriva dall’esercito ugandese, impegnato nella caccia al reclutatore di bambini soldato. Lo riferisce la Bbc. Un ufficiale ugandese ha raccontato che i suoi soldati hanno catturato un membro della Lra che indossava un’uniforme del Sudan ed era armato con munizioni di Khartoum. Anche gli Usa sono impegnati nella caccia a Kony, protagonista dei video di Invisible Children che hanno spopolato sul web. Cosa c’entra Kony, invisibile children e il sud del sudan… eccola la relazione!

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE