Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!
Articolo di Kurt Nimmo- 20 gennaio 2011

Secondo un’indagine condotta da TNS Emnid, uno dei più grandi istituti di sondaggi in Germania, quasi il 90 percento dei tedeschi[2] non crede alla spiegazione del governo americano su cosa è accaduto l’11 settembre 2011.
Il sondaggio è stato condotto per la rivista tedesca World of the Miracles.
Oltre all’89.5% che non ha creduto alla versione ufficiale dell’11 settembre, il sondaggio ha scoperto che il 73.7% dei tedeschi interpellati ritiene che l’assassinio di Kennedy fu un complotto e quasi l’80% ritiene che la CIA conduca operazioni segrete sul suolo tedesco.
Nel 2003, un sondaggio condotto da Forsa per il giornale tedesco Die Zeit[3] aveva scoperto che il 31% dei tedeschi sotto i 30 anni riteneva che gli attacchi fossero stati un’operazione interna.
Lo scetticismo sulla versione ufficiale è cresciuto sin dal 2001. Nel 2006, un sondaggio New York Times/CBS News[4] aveva rivelato che solo il 16% degli americani pensava che il governo stava dicendo la verità sull’11 settembre e sull’intelligence prima degli attacchi.
Nel 2004, un sondaggio Zogby[5] ha mostrato che più della metà dei newyorkesi riteneva che vi fosse stato un insabbiamento.
Nel maggio del 2006, un altro sondaggio Zogby[6] indicò che approssimativamente la metà di tutti gli americani non credeva alla versione ufficiale.

10 Commenti a “Quasi il 90% dei tedeschi non crede alla versione ufficiale dell’11 settembre”

  • Dino:

    Penso che in tutto il mondo nessuno creda alla versione ufficiale ciò nonostante nessuno si è ribellato a tutto ciò che il governo americano ha fatto in seguito all’11 settembre, io per primo.

  • Maksimiljan Kodzak:

    E’ il classico esempio del bi-pensiero orwelliano: riconoscere, accettare la menzogna e rigettarla al tempo stesso per esigenze di convenienza sociale.
    Questo diventa il metro di giudizio di quanto siamo integrati nel sistema algoritimico della matrice. Quindi, vedete quanto conti l’”opionione pubblica” senza una volonta’? Gia’ chiudere un conto in banca, diventa per molti, una scelta insostenibile.

    • tiziana:

      E’ proprio così. La verità in qualche modo si è sempre saputa. Purtroppo conoscere la verità non basta, tant’è che siamo dove siamo…..
      Si è preferita la dittatura del consumismo alla libertà dei figli di Dio. E i figli di Dio non hanno bisogno della play station et similia… e a dirla tutta di quasi l’80% del ns ipocrita stile di vita!
      Conosco un antropologo che viaggia spesso presso tribù isolate e mi dice che non vogliono entrare in contatto con noi (la pseudociviltà), e come dargli torto?

  • Ceci:

    Qualcuno potrebbe dirmi qualcosa di piú sulla foto che accompagna l´articolo?
    Ve ne sarei molto grata, non riesco a trovarla da nessuna parte.

    • Domenico Proietti:

      Sig.ra Ceci, l’immagine dell’articolo mostra alcuni pilastri che facevano parte delle torri, che per via dell’implosione avvenuta all’interno delle stesse, sono andati a conficcarsi nei palazzi adiacenti le torri.

      Questo non solo conferma che, gli aereoplani che si sono schiantati sulle torri non possono essere la causa del cedimento strutturale delle stesse, ma confermano la teoria che le torri fossero minate dall’interno e quel che vede è il risultato dell’implosione avvenuta.

    • Maksimiljan Kodzak:

      A me sembra una parte del WTC 7, il terzo edificio demolito senza che nessun aereo si fosse schiantato contro. Come e’ stato possibile, direte voi? Beh, quando la fisica diventa un opinione…

  • Antonio:

    Per Ceci. Forse la puoi trovare su Luogocomune. Se ricordo bene. Grazie Stampa Libera per i vostri articoli. Sempre interessanti. Nella mia rassegna stampa ci siete sempre. Saluti.

  • leopardo:

    E´molto probabile che il restante 10% appartiene alla categoria dei tedeschi con il piú basso Q.I. in assoluto. Oppure a quella dei pseudo-tedeschi giudei, che, ovviamente, sono in mala fede.

  • archimede:

    Concordo con leopardo, in effetti sono loro che non vogliono credere alla versione “non Ufficiale”,-

  • Simon:

    Secondo la versione ufficiale, il terzo edificio è crollato per danni subiti dai detriti delle due torri..

    Cioè.. crolla una torre in demolizione controllata perfetta.. coincidenza.
    Ne crolla un’altra.. coincidenza estrema.

    Crolla un terzo palazzo, staccato, che non ha ricevuto aerei od altro, e crolla ANCHE QUELLO come una demolizione controllata… no dai, che gli americani sian idioti totali è risaputo, ma da noi la cosa era palese ed ovvia: così come le ali del terzo aereo che son “scomparse” dentro al pentagono creando un foro degno di un missile da crociera.. ahahah!

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE