Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Oggi, ogni singolo soggetto che ricopre una qualsiasi carica, che occupa un posto di responsabilità e di prestigio, o più semplicemente gode di un privilegio rispetto a tutti gli altri, deve essere prima di tutto corruttibile e parallelamente ricattabile.
Questi sono i fondamentali del Sistema – un dogma – una pre/condizione venendo a mancare la quale, ogni possibilità di migliorare il nostro status ci è preclusa per sempre. Il concetto di “merito” che oggi si vuole sdoganare come parametro atto a selezionare la competenza, è l’ennesima impostura del Sistema che opportunamente facilita la raccomandazione, il nepotismo e il servilismo.

Una persona di buon senso, colta e intelligente, ancorata a solidi principi e valori, è vista dal Sistema Potere come elemento di sovversione, capace di destabilizzare le logiche perverse che regolamentano le società liberiste, consumiste.

Il tuo curriculum, caro giovane, che con orgoglio (viste le ottime e lodevoli credenziali) ti appresti a sottoporre al giudizio dell’ennesimo filibustiere di turno, è paradossalmente quella indelebile macchia nera che farà carta straccia di ogni tua ambizione al fine di entrare nel mondo del lavoro. Ma se diversamente, sei in grado di produrre una fedina penale all’altezza della situazione, dove i reati per corruzione, appropriazione indebita, peculato, riciclaggio, si alternano allegramente all’associazione mafiosa, fino alla rapina a mano armata, ti puoi considerare già assunto, e così partecipare al grande businness confortato dalla protezione e dalla stima dei tuoi benemeriti padrini.

Se poi sei donna, giovane e attraente hai tutte le porte aperte, ma non prima di avere soddisfatto i pruriti sessuali del tuo futuro datore di lavoro. A questo punto hai la strada spianata per intraprendere una carriera di tutto rispetto.
E’ questa la cruda, terribile e sconcertante realtà! E non c’è modo di contrastarla ne tanto meno di cambiarla.
La nostra società é così marcia e corrotta in ogni sua cellula che se per assurdo, si riuscisse ad imporre regole ferree e pene certe, lo stesso Sistema Socio Economico Finanziario imploderebbe in breve tempo – risultato di un liberismo marcio, tiranno e senza regole, che attraverso un meccanismo perverso improntato sull’interesse particolare, sulla sistematica illegalità e sul mercimonio della dignità, consolida e rafforza il suo demoniaco potere.
Come possiamo dunque minimamente immaginare che questo branco di diavoli intenda riconvertire la sua natura maligna in bene comune così da migliore le condizioni di vita dei cittadini? E’ un pensiero che non li sfiora minimamente, impegnati come sono a consolidare il loro potere e privilegi. Le loro carriere, che siano politiche, istituzionali o imprenditoriali, sono disseminate di crimini, di tradimento e di menzogna: tratti caratteriali di un Sistema che, nel tempo, sono assurti a pratiche comportamentali e regole relazionali.
Un altro dato caratteriale che contraddistingue questa “gang” e per affinità la accomuna alla criminalità organizzata, è l’omertà. Come all’interno di un clan mafioso, sono soggetti ad un codice d’onore che devono applicare alla lettera, pena l’estromissione, il totale isolamento ed altro ancora!
Tutto questo, chiaramente, si riflette sul paese civile, dove la parte marcia della società si allinea al potere, emulandone i comportamenti e aggravandone così la condizione generale.

Per tanto, mio caro e onesto giovane, che dopo tanti sacrifici e rinunce ti appresti a traghettare le tue capacità, eccellenze e competenze nel mondo del lavoro, sappi che questo percorso sarà disseminato di ostacoli, lungo e doloroso, perché in cambio di quel posto dovrai sacrificare la tua dignità.

12 Commenti a “UN POSTO DI LAVORO IN CAMBIO DELLA DIGNITA’”

  • Jacopo:

    Questo problema sarà risolto dall’introduzione di un reddito di cittadinanza universale, indipendente dal reddito lavorativo o patrimoniale, come previsto anche dall’Antrpocrazia. Nessun lavoratore sarà ricattabile, i lavori inutili e nocivi scompariranno, scomparirà il precariato, sarà risolto il problema della pensione e anche degli ‘esodati’, nessuno farà un lavoro che non gli piace e uno studente studierà per passione, non per adeguarsi alle richieste del mercato o del sistema.

  • ” Oh BAMBOCCIONE, che vivi ancora a casa con i Genitori, che pensi sia BELLO il posto FISSO…
    Sembra che TOTO’ RIINA abbia aperto una agenzia di collocamento, dove RACCOMANDA personalmente ogni CANDIDATO mediante emissione di CERTIFICATO AUTOGRAFO.
    Sembra che la cosa FUNZIONI..
    Una volta c’era il PRETE di paese che raccomandava la gente…Comuque coraggio, ancora qualche mese di CURA MONTI e poi saremo tutti pronti a DELINQUERE
    Sara’ una bella competizione, alla faccia della MERITOCRAZIA.
    Vi immaginate 30 milioni di Carabinieri e 30 milioni dall’altra parte…
    come TOTO’ in guardia e ladri
    L’unica fortuna dei nostri GIOVANI e’ che hanno 20 anni… spero che non MALEDICANO i vecchi per la M….DA che abbiamo procurato loro. Molti di noi sono stati INGANNATI e credete abbiamo sbagliato in buona fede, l’unica scusante.
    Personalmente posso promettere di essere pronto a LOTTARE in qualsiasi modo per migliorare qualcosa, anche se e’ difficile ESSERE LUCIDI.
    Finche’ ‘e’ vita …
    saluti Giovanni.

  • Gozer:

    Intanto a Parma si pensa di utilizzare una moneta locale complementare all’Euro, per ovviare ad ulteriori prestiti da parte delle banche. A Parma c’è un buco di 600mln di euro.

    http://www.informarexresistere.fr/2012/05/22/“le-banche-non-ci-aiutano”-a-parma-i-grillini-puntano-sulla-moneta-locale/#axzz1vdAUlz7A

  • Indio:

    Avidità, invidia, egoismo, egocentrismo, tutte “qualità” che la maggior parte di noi possiede con un certo orgoglio. Le conseguenze erano prevedibili. Per quei pochi che non accettano questa logica, consiglio un universo parallelom magari con qualche spaccatura.

  • Bene il Reddito di Cittadinanza,bene le Monete Locali SENZA DEBITO,bene DAZZI che frenini la Cina e la concorrenza sleale in genere,ma soprattutto bene x creare posti di lavoro

    prenderli da quei INCREDIBILI 4.500.000 di posti iccupati da Immigrati+ 3.000.000 in nero,
    favorendo un CONTROESIDO semivolontario,con incentivi a chi se ne va entri 3 mesi,

    Si libererebero 2.000.000 di posti di lavoro,nessuno sarebbe + disperato perche’ chi lo e’ adesso puo’ sostituire entro tot settimane,un Immigrato che magari e’ qua’,come lo sono molti Romeni,x murarsi la Casa a 2 Piani in Romania !!!!!!!!!!!!!!!!

  • Pino:

    Queste cose esistevano anche nel medioevo e anche prima quindi inutile scandalizzarsi siamo esseri umani disposti a scannarci l’uno con l’altro per qualsiasi cosa. Il lavoro non piace a nessuno e tranne pochi fortunati fa quello che gli piace o che desidera, la maggior parte di noi è schiava. Per gli altri che non lavorano o lavorano in precarietà il lavoro non ci sarà mai più e quando sento dire da tutti i politici, le prostitute dei mass media, i leccaculo, i cortigiani ecc del lavoro mi viene da ridere o da piangere.
    Buona giornata a tutti

  • Antizionism:

    …fra tutti quelle che stanno per prenderla in quel posto ce ne sono alcuni che malgrado si siano iscritti all’università e malgrado 44 voti a favore non vedranno riconosciuti i loro diritti! Mica di avere un lavoro certo ma di essere ammessi alle graduatorie scolastiche! Non si parla di gente qualsiasi si parla di persone con tanto di laurea (a differenza di quelli che hanno solo le magistrali) che dovrebbero andare ad insegnare ai bambini delle scuole elementari (formazione primaria)! una cosa assurda! Prima li fai iscrivere e poi dici loro che non ci sarà posto nelle graduatorie! Poi parlano di professionalità…..vogliamo gente competente nelle scuole o continuiamo a tenerci personaggi che grazie ad un semplice diploma di magistrale insegnano per cinque anni ai bambini! Ho visto i programmi di scienza della formazione primaria e sono rimasto molto sorpreso di ciò che fanno! altro che magistrali ! cornuti e mazziati….manifestazione a roma il 30 maggio 10:30 davanti al ministero università! ! ciao
    http://www.youtube.com/watch?v=nRDE4jDtCLA

  • DONATO:

    Generalmente nel settore del lavoro privato e’ difficile nascondersi nel senso che se non produci effettivamente beni o servizi, non mangi. Nel pubblico impiego invece moltissime volte si accede alla carica per raccomandazione e moltissime volte gli stipendi ed i salari ricevuti non rendono alla collettivita’ un effettivo beneficio o ancora peggio sono posti di lavoro completamente inutili determinati da voto di scambio. Personalmente credo che per dare una grande mano all’economia Italica, servirebbe tagliare quel 50% di pubblico impiego completamente inutile. UTOPIA?!

  • Gozer:

    Paul Krugman pronostica l’apocalisse nel prossimo mese venturo: uscita della Grecia dall’Euro e chiusura degli sportelli bancari in Spagna e Italia.

    http://www.informarexresistere.fr/2012/05/23/dal-new-york-times-tra-un-mese-banche-italiane-bloccheranno-prelievi-dai-conti-correnti/#axzz1vgpOK58y

  • NEO:

    Ancora con sta fissa del precariato.
    Ma lo volete capire che tutto e tutti siamo precari: il sole è precario, un giorno si spegnerà, la terra è precaria,il vento è precario, la vita è precarissima…
    Tutto ha un’inizio ed una fine, e x la maggior parte di tutto ciò non si sà quando sarà la fine.
    Ma che senso avrebbe la vita, se a 20 anni saprei che farò esattamente tutti i giorni x i prossimi 40?
    Come faresti a meravigliarti ed a goderti un film, se quel film lo hai visto centinaia di volte? D’accordo puù piacerti tanto, ma non avrà mai quella sorpresa ed emozione della prima volta.
    La precarietà più grave è quella della vostra mente che non riesce più ad immagginare di vivere in un’altro modo.

    http://www.youtube.com/watch?v=rm4v9__d084&feature=related

    • NEO:

      P.S. quasi dimenticavo: Un uomo forte non è colui che non perde mai, ma è colui che è pronto a ricominciare da zero in qualsiasi momento.
      Oppure non è colui che non commette mai errori, ma colui che riconosce ed accetta i suoi…

  • paolo:

    CAMBIARE PARADIGMA MENTALE
    nell’epoca post-fordista deve essere rivisto completamente il concetto di lavoro

    in Svizzera propongono già questo:
    http://info.rsi.ch/home/channels/informazione/info_on_line/2012/04/12–Iniziativa-per-un-salario-minim

    IL FILM:
    http://www.youtube.com/watch?v=ExRs75isitw
    (sottotitoli in italiano da attivare)

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE