Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Articolo di Marco Cedolin * Link

Le aziende che non hanno ancora delocalizzato chiudono i battenti al ritmo di una quarantina al giorno, la cassa integrazione cresce a ritmo esponenziale, la disoccupazione dilaga, in maniera ben più cospicua di quanto non lascino credere i dati dell’Istat, che non possiede (e non ha interesse a possederli) gli elementi per effettuare un conteggio serio, una cospicua parte di quelli che ancora lavorano è impegnata precariamente in impieghi saltuari che garantiscono redditi nell’ordine dei 4/500 euro al mese. Volendo ricorrere ad una metafora, potremmo dire che il lavoro retribuito senza scendere sotto il limite della decenza, somiglia sempre di più ad un animale in via d’estinzione che tutti cacciano e nessuno si è mai preoccupato di salaguardare.
Il sottosegretario all’Economia, Gianfranco Polillo sembra però avere scoperto la formula magica per innalzare il Pillu e trasformarci tutti in ricchi consumatori felici, basterà rinunciare ad una settimana di ferie ed il gioco è fatto……

Quella che potrebbe somigliare ad una gag di Crozza è in realtà l’esternazione, portata con estrema serietà dal tecnico del governo Monti, durante un’intervista svoltasi a margine di un convegno a Roma, nella quale codesto fulgido esempio di genio italico ha testè dichiarato: “Nel brevissimo periodo, per aumentare la produttività del Paese lo choc può avvenire dall’aumento dell’input di lavoro, senza variazioni di costo; lavoriamo mediamente 9 mesi l’anno e credo che ormai questo tempo sia troppo breve. Se noi rinunciassimo ad una settimana di vacanza avremmo un impatto sul pil immediato di circa un punto”.
In tutta evidenza il buon Polillo, da bravo economista qual’è, si manifesta estremamente capace nella lettura dei numeri, così come insegnano alle elementari, ma incontra qualche difficoltà quando si tratta d’interpretarli. Così dopo avere preso atto del fatto che secondo le statistiche l’italiano lavora mediamente 9 mesi l’anno e che statisticamente una settimana di lavoro degli italiani occupati equivarrebbe ad un punto di Pil, ha prontamente fatto 2 + 2 arrivando ad arguire che basterebbe rinunciare ad una settimana di ferie, per innalzare il Pil dell’1% ed uscire dalla recessione.
Matematicamente il ragionamento non fa una piega, estrapolato nella realtà equivale ad una fesseria pazzesca, di quelle che si dicono quando drammaticamente si è persa l’occasione per stare zitti.
Abituato a dividersi fra i salottini buoni della Tv e le auto blu del ministero, fra una seduta alla Camera e un articolo per il Sole 24 Ore, Polillo deve avere ormai perduto ogni contatto con la realtà, arrivando a pensare che gli italiani lavorino tutti in maniera continuativa e facciano tutti tre mesi di ferie l’anno, questi disgraziati. Senza che neppure gli passasse dall’anticamera del cervello il fatto che questo dato (la media dei 9 mesi l’anno) rappresenta semplicemente un elemento statistico derivante dalle molteplici situazioni in cui si dibattono i lavoratori italiani. Parte dei quali lavora precariamente un mese si e due no, parte dei quali distribuisce volantini 3 giorni alla settimana, parte dei quali lavora un paio di mesi durante l’estate, parte dei quali al contrario si permette non più di un paio di settimane l’anno di ferie e così via.
Se il paese e soprattutto coloro che lo compongono, sta affogando nel fango fino al collo è proprio perchè la banda criminale di cui anche Polillo fa parte sta progressivamente eliminando qualsiasi prospettiva di lavoro decentemente retribuito, attraverso tutta una serie di processi che spaziano dalla delocalizzazione al dumping sociale. Sicuramente lavorare di più, nel senso di costruire opportunità per la miriade di persone che non hanno un lavoro, potrebbe rappresentare un valido gradino per non affogare, ma si tratta esattamente della direzione opposta rispetto a quella intrapresa dai banchieri e dagli economisti che governano il paese.
Alla luce di tutto ciò non ci resta che invitare Polillo a fare lui (e quelli come lui) non una settimana ma qualche anno di ferie in più. Forse non salirà di un punto percentuale il Pil, ma sicuramente potrà riaccendersi un barlume di speranza.

59 Commenti a “Fate una settimana in meno di ferie, pelandroni che non siete altro!”

  • Zingaro:

    Quest’anno tutti al mare…. di Monti ne abbiamo le scatole piene ;-(

  • alessandro:

    Non pretendiamo geniate da un coglione che è stato prima comunista, poi socialista poi repubblicano ed infine pidiellino!!! Uno così è rimasto a galla solo perchè sempre sul carro dei vincenti di turno, altro che merito! Mi vergogno di essere Italiano , non so come possa esserci sfuggita l’occasione ( parlo del 92!) di riportare l’Italia ai fasti del dopoguerra, quando i politici , anche se i9n parte corrotti, avevano veramente a cuore le sorti del paese, ed inoltre erano dotati di intelligenza e cultura superiore a quella di questi cialtroni compra lauree e diplomi. Abbiamo un vicepresidente del senato (Rosi Mauro) che farebbe una bellissima figura dietro un banco di pizzicheria, un presidente del senato Avvocato di Mafiosi, un presidente della camera voltagabbana e cialtrone, un Presidente della Repubblica servo della finanza internazionale. Come abbiamo potuto permettere questo! Ci credo poi che la nostra economia stia pian piano raggiungendo il fisso negativo!!!!! I partiti politici poi sono un fulgido esempio di scellerata mancanza di vergogna. I propri esponenti predicano bene ma razzolano peggio di quello che ci si può immaginare. Ci hanno nascosto la verità sulla situazione internazionale ubriacandoci con una TV di Stato ormai gossippara, ed una Tv commerciale marchettara/cafona. I mezzi di informazione ed i giornalisti che vi operano hanno offeso la dignità della professione giornalistica, con articoli sul culo della Minetti e i servizietti della Marroegiziana finta vittima puttana di corte!!
    INVITO TUTTI I CITTADINI ANCORA PENSANTI AD UNIRSI PER PROVARE A TAPPARE LE FALLE DI QUESTA NAVE CHE AFFONDA.

  • alessandrobuttazzoni:

    una sola parola. VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Questo signore è un trasformista della politica prima COMUNISTA, POI SOCIALISTA POI REPUBBLICANO ED INFINE PIDIELLINO é evidente che è affetto da qualche virus della stupidità!
    Noi nel 92 abbaimo perso l’occasione per cambiare realmente il paese con riforme strutturali e politiche che ci avrebbero permesso di affrontare le sfide economiche e politiche del 2000 da protagonisti. Purtroppo non lo abbiamo fatto, e quel che ci siè presentato per nuovo era in realtà la parte più incancrenita di quella gamba che volevamo amputare. Peggiori in tutto privi di cultura e di amore per il paese. Hanno acceso i più bassi istinti degli italiani per poter depredare le ricchezze di questo bellissimo paese.

    • alessandrobuttazzoni:

      Vorrei sapere perchè alla voce commenti c’è scritto nessuno! Forse anche voi attuate la censura?

      • Domenico Proietti:

        Fintanto che, non vengono approvati i commenti come in questo caso, i commenti non sono visibili.

        - Moderatore -

  • Pino:

    Questo personaggio del governo tecnico,non mi sembra molto serio,
    basta guardarlo in faccia,mi sembra di vederlo davanti a un piatto di matriciana in qualche osteria romana.

  • Emanuele:

    Se anche questo e’ laureato alla Bocconi….allora si spiega tutto.

  • Nemesis:

    Condivido, questo delle ferie in meno e` un incapace/

  • Gozer:

    G20 annullato, la tensione tra Stati Uniti ed Europa è alta, per la gestione della crisi. Se nn fossi convinto che dietro ci sia un disegno ben preciso da attuare, crederei che i mercati nn sono convinti dell’esperimento Europa Unita, facendoli crollare miseramente per un ritorno alle vecchie monete.

  • sanzo:

    Provate a smettere di rubare ladri che non siete altro forse i soldi spuntano fuori!

  • gigi:

    Se come dicono le statistiche, gl italiani fanno 3 mesi di ferie l’anno… ebbene, io , a mala pena faccio 30 gioni di ferie programmate dalla mia amm.ne , quindi deduco che avanzo ancora 60 giorni l’anno di ferie non godute…sinceramente non le voglio tutte, sono daccordo a rinunciare ad una settimana di ferie ma…cazzo…dateli le altre

  • Tidivic:

    Italia paese senza dignità in cui il popolo non si ribella. Sono tutti laureati, hanno tutti la macchina nuova e quando c’è lo sciopero dei benzinai vanno in crisi d’astinenza.Genitori tronfi come galli da combattimento con i loro figliuoli in fila a pagare le tasse universitarie in banca perchè devi poterti vantare di avere titoli per calpestare il prossimo e poi magari sei un ignorante senza cervello. Tutti universitari futuri disoccupati ed ex studenti di scuole pubbliche dove gli insegnanti la mattina si recano per inerzia, senza passione e senza talento. Un diploma non si nega a nessuno tanto per toglierselo dai piedi. Poi il virgulto per forza si iscrive all’università dove si laurea chissà come mai senza avere mai studiato in vita sua. L’importanti è potersi vantare di essere colti poi se non sai neanche scrivere la tua firma non importa. Il popolo bue si illude di sapere e così non vuole realmente sapere cosa il potere gli fa. Siam tutti dottori, tra un pò tutti morti di fame ma questo non è importante….

    • SamBellamy:

      Mi ero imposto di non commentare più articoli che trattassero questi temi,ma questa analisi è troppo azzeccata:GRANDE!!!

  • Alex:

    Lavorare di più e per cosa? diminuiscono i consumi e diminuiscono i profitti delle aziende, le quali necessariamente diminuiscono gli investimenti, tagliano il personale, abbassano i salari dei dipendenti, incentivando le ferie, oppure, in casi più gravi e purtroppo non rari, si vedono costrette a chiudere. Si è creato un circolo viziosa da cui non usciremo, Forse, un buon inizio sarebbe quello di tagliare il marcio e le spese futili per la politica, bloccare le baby pensioni a vantaggio della nuova generazione, togliere la pensione ai politici, e stabilire una pensione minima uguale per tutti.

  • white wolf:

    questa gentaglia ha rotto veramente le palle stanno depredando l’italia grazie ai traditori bastardi della politica e dei media loro miseri servetti,distrutto i pochi diritti rimasti agli schiavi moderni,portando al suicidio povera gente,e ora non contenti vogliono addirittura l’anima,e se ne escono con queste stronzate sensa senso di chi non sa più cosa dire per prendere per il culo la gente,quando proprio loro e i loro padroni della finanza globale stanno depredando il mondo intero e con una crisi creata da loro artificialmente.La verità purtroppo è che la gente ha concesso ha queste carcasse umane senza anima e cervello di diriggerli e governarli,e i risultati dellaloro miseria umana li vediamo tutti i giorni nella loro civilta inferiore e disumana che hanno creato.Ora immaginate una elite maligna e demoniaca con un potere immenso?e ci sono,l’elite globalista massonica-mafiosa-bancaria,ora guardate una massa di idioti e stupidi esseri che non pensano e non hanno il senso neanche di dove sono?e ci sono interi popoli(non solo italiani) instupiditi da anni di media-tv merda e una società creata per conformare all’idiozia e follia totale,che cosa volete che facciano?anzi fanno poco questa la verità,con gli idioti che ci sono in giro possono permettersi tutto questo,la gente deve svegliarsi deve capire che vive in illusioni create ad arte per imrpigionarli nella miseria dell’anima,si deve tornare all’antica fratellanza aiutarsi tra di noi,ritornare alla vera spiritualita non quella corrotta dalle varei chiese e religioni false,e tutti unirsi per combattere questi demoni usciti dall’oscurita,è la gente che gli permette questo,se tutti uniti andremmo a radere al suolo questi governi la loro finanza e i media traditori sarebbe finita domani stesso,e cominciare a organizzare noi la società con principi di fratellanza e amore non accetare la loro miseria umana,perchè la gente gli lascia gestire la loro vita?quando neanche le capre li vorrebbero nello stesso recinto,questa è la vera domanda da porsi.

  • HIP:

    Chi è causa del suo mal pianga se stesso…Un giorno avevo scritto…degli sciacalli vestiti d a gentiluomini…e del ritorno dei….servi della gleba…ma un admin mi classificò cosi…sei un poveretto da compatire….

  • yes we can:

    in effetti hanno ragione, i polli di allevamento non hanno nemmeno un giorno di riposo durante tutta la loro vita. voi siete una varieta’ privilegiata, anche troppo, occorre fare tornare le cose al loro ordine naturale.

  • yes we can:

    “Ancora record spettatori
    20 milioni per l’Italia

    La Nazionale è stata spinta ieri da quasi 20 milioni di tifosi (share del 67.60), che hanno seguito sulla Rai la vittoria che ha consentito agli azzurri il passaggio ai quarti di finale del torneo”

    WOW WOW WOW ……………. 20 MIGLIONI……….. WOW !!!!!!
    dovete solo ringraziare, guardatevi un po’ in giro quanti allevamenti con la tv in camera ci sono…
    ai vostri cugini tocca stare in piedi tutto il giorno!

  • Donato:

    Meritocrazia, competenza, passione, coerenza, affidabilita, costanza sono i principi ai quali secondo me’ dovrebbe ambire il mondo del lavoro. In Italia come siamo messi a riguardo…………………….?!

    • Fabrizio:

      Caro Donato per quanto riguarda la pubblica amministrazione i valori fondamentali da menzionati Meritocrazia, competenza, passione, coerenza, affidabilita, costanza, neanche l’ombra, perciò la domanda sorge spontanea che ne facciamo di cotanta presenza di 4 milioni di statali ?

  • archimede:

    Se mi metto con una bancarella piena di mazze e con la scritta sopra” Vendo mazzate per i Politici” davanti a Montecitorio , ditemi quanto guadagnerei in un giorno? ..soldi non mazzate ehhhh., vacanze? meglio andare a mare e non pensarci, caso contrario tutti all’Hotel Balconia con il pisello di fuori e aspettare che passa qualche politicante ..il resto viene spontaneo-

  • ciccio:

    Signori bisogna lavorare di piu’!
    Bisogna pagare piu’ tasse per pagare di piu’ questo parassita che ogni tanto si fa’ vedere in qualche salotto televisivo.

  • bhender:

    Le ferie-in-fabbrica a salariati e reddito fisso…?
    ..Non a quelli che guadagnano indipendentemente dalle ferie: notai, casta, cialtroni vari.
    Ad essi non serve il permesso-ferie: sono già in ferie 365 gg l’anno.
    Come dire: stringiamo di piu’ il laccio al collo dei poveracci!
    Sono tanti ed anche una piccola ri-tosatura dà una buona resa!
    Delle ferie ai tanti fancazzisti nessuno s’accorge.

  • sara:

    Sapete cosa causa questa notizia? che a mio padre leggendo che sarebbe per aumentare gli introitihanno detto a lui e gli altri che magari quest anno se si possono evitare le ferie il piu possibile aiutano e producono di piu ….ma uno quando si riposa???? abbiamo lottato tanto per cosa? io conosco una persona che lavora nella grande dis. che lavora di seguito anche 20 gg o gente che vengono pagati per fare 8 ore al giorno ma sono tutte ore singole o quasi tipo.. dalle 7 alle 8..dalle 10 alle 11 e cosi via che alla fine l’ultima ora di lavoro la fa alle 20 ma tra un ora e l altra non puo tornare a casa non puo mangiare a casa e finisce per stare 12 .13 ore li … questi cercano lo schiavo non il lavoratore , un altro esempio un mio amico ha iniziato un lavoro ecco mancavano gli attrezzi li ha dovuti comprare perche i capi gli han detto a lui e gli altri di portarseli da casa…sperando in un lavoro compra come gli altri l hanno lasciato a casa e ci ha rimesso.

  • Jack Star:

    Rimando dell’opinione che in Parlamento o a Palazzo Chigi ci devono andare persone che non superino i 60 anni gli altri via a fare i nonni o se non hanno i nipotini in osteria a bere in goccetto di buon vino e magari a cantare qualche tarantella. L’Italia deve essere governata da persone giovani di 40 anni due leggislature e poi via tutti a casa, è ora di dire basta a questi cinici, freddi uomini grigi che nonostante l’età pretendono ancora di imporre al popolo la loro mentalità superata dal tempo. A casa devono andare e velocemente.

    Ecco cosa diceva Oliver Cromwell il 20 aprile del 1653
    “È tempo per me di fare qualcosa che avrei dovuto fare molto tempo fa: mettere fine alla vostra permanenza in questo posto, che voi avete disonorato disprezzandone tutte le virtù e profanato con la pratica di ogni vizio; siete un gruppo fazioso, nemici del buon governo, banda di miserabili mercenari, scambiereste il vostro Paese con Esaù per un piatto di lenticchie; come Giuda, tradireste il vostro Dio per pochi spiccioli.
    Avete conservato almeno una virtù? C’è almeno un vizio che non avete preso? Il mio cavallo crede più di voi; l’oro è il vostro Dio; chi fra voi non baratterebbe la propria coscienza in cambio di soldi? È rimasto qualcuno a cui almeno interessa il bene del Commonwealth?
    Voi, sporche prostitute, non avete forse sporcato questo sacro luogo, trasformato il tempio del Signore in una tana di lupi con i vostri principi immorali e atti malvagi? Siete diventati intollerabilmente odiosi per l’intera nazione; il popolo vi aveva scelto per riparare le ingiustizie, siete voi ora l’ingiustizia! Ora basta! Portate via la vostra chincaglieria luccicante e chiudete le porte a chiave. In nome di Dio, andatevene!”.

    Vi dice niente questo bel discorso?

  • Italo:

    Visto che sono cassintegrato sarei ben lieto di rinunciare a una settimana di ferie. Perchè no, anche due.

  • Chiara:

    Tra l’altro, costui è anche quel genio che voleva tassare i cani e i gatti domestici e, vista l’insurrezione popolare a tale proposta, si è defilato dicendo che si trattava di una boutade. Peccato che non sia lui una boutade: infatti non fa ridere per niente…

  • Antonino Trunfio:

    nel mondo normale dove per lavorare di più servono gli ordini dei clienti. Nel mondo dei parassiti del governo, compreso il pirla che l’ha sparata, basta non fare ferie. Tanto c’è sempre qualcuno che paga : i contribuenti. Polillo sei proprio un parassita.

  • HIP:

    Ora, oltre agli insulti, espletare offese ai gentiluomini è un lavoro semplice da svolgere e gli admin ne sono consapevoli nell’istigazione. Tuttavia o ne usciamo o si cambia nome al sito ….offesa libera a tutti senza costrutto….In che modo si può raddrizzare la baracca…la Concordia….il paese, L’Italia? Iniziamo a produrre in patria ogni volta che ciò è ragionevolmente e in sostanza possibile e soprattutto, facciamo in modo che la finanza torni, a essere nazionale. Si può definire autosufficienza nazionale e si torna al protezionismo nei settori che lo permettono e al ripristino dei dazi sulle merci che possiamo ritornare a produrre in patria. L’individuo può continuare ad agire secondo profitto liberista ma lo Stato deve cambiare dogma.

    • Domenico Proietti:

      Caro HIP se queste sono offese (peraltro estirpate) forse non ha mai visitato il blog di Grillo.

      Inoltre noto, non essendo la prima volta, che Lei quasi si compiace che possa trovare e leggere, parole alle quali poi gridare allo scandalo. Se ella è cosi sensibile come un’educanda prossima a prendere il velo, perché torna? Ad essere maliziosi, sembra quasi rincorra un fine, poi si riprende, poi affonda di nuovo e si riprende prontamente per affondare di nuovo.

      Insomma a che gioco gioca? ;-)

      - Admin -

  • yes we can:

    la ragione per cui sto tizio ha parlato della riduzione delle ferie e’….
    ….

    ..
    .
    darvi un pretesto per lamentarvi.

    lo sport nazionale non e’ il calcio bensi’ il lamento!

  • HIP:

    Mai entrato nel sito di Grillo. Imprevedibile….non come le capre che all’abbair del cane si rimettono in fila. Incondizionato non sono una pecora. Pago le tasse….ricorda…ma l’admin non si espone mai e nota lo sforzo di abiura nelle convinzioni dei lettori per creare confusione invece di certezze….

    • Domenico Proietti:

      Sagace nel ruotare le risposte a domande, ma non ha risposto neanche questa volta ed io aspetto una risposta che ancora non raccolgo.

      In quanto a “certezze” si rivolga a Dio, è l’unico in grado di darle! L’uomo, qualsiasi uomo, è il meno indicato per certe soluzioni.

      - Admin -

  • HIP:

    Voi admin vi siete assunti l’onere, onorevole di condurre questo sito. Noi lettori, anzi HIP altrimenti si dissociano all’istante è cosciente che dietro il monitor non alloggia il Santo Padre ma non si può vivere si sola denuncia, quella la lasciamo ai cortei. Lei admin conversando di economia mondiale è più un Keynes o un Adam Smith? HIP è un Keynes autarchico.

    • Domenico Proietti:

      Non sono un economista e tanto meno vado dibattendomi in tali discorsi, io disprezzo il denaro e gli ipocriti.

      - Admin -

  • HIP:

    Poi sono io sagace….già chi disprezza compra. Ma ogni giorno pubblicate articoli in cui si disquisisce di economia, trattata, sfacettata in tutte le salse e lei si tira fuori. Scaltro l’admin, mi ripeto cosi perdete tempo utile, risorse intellettuali perchè racchiusi nel mallo…ideologico datato ma mai sopito definitivamente.

  • lia:

    quello che vogliono fare è chiarissimo solo che molti sono ancora ciechi. Siamo già schiavi, ridotti a lavorare senza ricevere la pensione, stipendi non adeguati a chi ha naocra il lavoro, agli altri neppure quello, e adesso niente ferie, tutto viene tassato sempre di più, come da programma del nuovo ordine monidiale, Monti sta facendo bene il suo lavoro, non c’è da stupirsi, ma da documentarsi. C’è solo una speranza, conoscere la verità che ci può liberare, la verità è scritta nella bibbia, tutto quello che sta succedendo.

  • SamBellamy:

    Quando leggo certi commenti a questo tipo di articoli capisco perchè le cose,per certa gente su questa terra non potranno mai cambiare.
    Ecco perchè ho deciso di non intervenire più,sembra quasi che la situazione sia senza rimedio,che non ci sia modo di risvegliare la menti lobotomizzate.
    Ma la voglia di dare uno scossone è ancora forte e mi fa esprimere contro la mia volontà.
    Ma non capite che tutte le esternazioni dei pseudo-politici di turno(che siano “tecnici” o meno)servono solo a distrarvi,a focalizzare i vostri pensieri sulla maniera in cui odiare queste persone insignificanti, a farvi assumere posizioni e ragionamenti e di conseguenza a dividervi e a dissipare energie,a fare prevalere la valenza negativa e senza speranza,a farvi sentire limitati e senza possibilità di agire?.
    Fa tutto parte dello stesso disegno finalizzato a distrarre la massa .
    Siamo in procinto di attraversare cambiamenti incredibili che niente hanno a che vedere con questa finta realtà limitata e avvelenata. Cambiamenti che richiedono tutta la nostra concentrazione,la nostra volontà e la nostra vera identità.

    Mollate queste menate,alleggerite i vostri pensieri e indirizzateli nella giusta direzione

    • HIP:

      Cosa propronete menti illuminate. Gli admin vi hanno lavato per bene il cervello. I vostri commenti sono di una banalità sconcertante. Dite sempre le stesse cose come un grammofono a fine corsa. Il marciume che galleggia rappresente l’italiano beota, L’Italia cialtrona è composta da voi non da venusiani. Il giochino di scaricare le colpe a destra a manca dimostra l’infantilità di questa generazione che non sa prendere decisioni, ma si lagna e delega le soluzioni.

      • Domenico Proietti:

        Ultima offesa ricevuta, spero sappia dove andare. Qui nessuno leggerà più alcun altro suo intervento.

        - Moderatore -

  • MassimoVerdinoMosello:

    Parole sante! speriamo solo che l’ipocrisia di questi politici faccia aprire gli occhi ai dormienti…
    ma davvero non so più cosa sperare che facciano o dicano dato che già siamo, il teatrino politico più ridicolo del mondo.

  • SamDom:

    @ HIP
    Per l’ennesima volta sono costretto a interrompere il mio proposito di non intervenire nei commenti solo per risponderti e solo per il tono sprezzante e altezzoso che hai utilizzato.Prima di tutto una precisazione:non so cosa intendi per “questa generazione che non sa prendere decisioni”,ma ti posso dire che non sono il solito pivello cresciuto davanti alla tastiera di un PC o guardando la TV.Ho quasi 40 anni,nella vita non mi sono mai fermato neanche di fronte alle batoste più grandi,ho sempre agito prendendomi le responsabilità di quello che faccio e soprattutto con gli occhi ben aperti.
    In secondo luogo,non mi sento affatto di far parte di questa misera nazione,sia perchè da un bel pò di tempo non partecipo più alle vicende di questa parte di mondo,sia perchè mi sento appartenere a qualcosa di ben più vasto che una piccolisima penisola in bilico sul ciglio di un baratro senza fine(sia socialmente che geolocicamente…).
    I lavaggi del cervello poi li lascio da altri,visto che dopo aver abbandonato tv e giornali e la dottrina del sistema,il mio è abbastanza lucido e brillante(ma mi sembra di capire che non sono il solo,almeno qui su SL…).
    Quando parlo di certe cose è perchè so per certo che è così.
    E se vai a leggere certi commenti che ho pubblicato in passato potrai vedere che già da tempo ho deciso di vivere in una certa maniera combattendo la mia battaglia contro questo sistema subdolo e dittatoriale da solo(perchè dobbiamo iniziare a muoverci da soli e non aspettare il messia di turno).
    Ma dato che dai tuoi commenti traspare la consapevolezza di uno che si sente superiore agli altri “dormienti”,che ha già capito tutto e che snobba gli altri “poveri deficenti” che passano il tempo a farsi domande e cercare risposte,
    dimmi una cosa:
    TU COSA PROPONI,DALL’ALTO DELLA TUA SACCENZA?
    TU COSA VEDI IN PIU’,RISPETTO A NOI,DALLA TUA POSIZIONE PRIVILEGIATA DATA DAL PIEDISTALLO CHE HAI SOTTO I PIEDI?

  • maya:

    @domenico
    “cosa propronete menti illuminate. Gli admin vi hanno lavato per bene il cervello. I vostri commenti sono di una banalità sconcertante. Dite sempre le stesse cose come un grammofono a fine corsa. Il marciume che galleggia rappresente l’italiano beota, L’Italia cialtrona è composta da voi non da venusiani. Il giochino di scaricare le colpe a destra a manca dimostra l’infantilità di questa generazione che non sa prendere decisioni, ma si lagna e delega le soluzioni.”

    non ci vedo nulla di male in questo commento, e’ un punto di vista (che io condivido ma che un altro puo’ non farlo, c’e’ libera scelta e soprattutto si arriva a giudizi diversi partendo da conoscenze diverse) di una persona ed e’ pure ben articolato. parla di dati di fatto.

    e’ vero che i commenti sono di una banalita’ sconcertante, la ripostsa agli articoli che danno contro chi comanda sono del tipo (copio e incollo):
    - Quest’anno tutti al mare…. di Monti ne abbiamo le scatole piene ;-(
    - Se anche questo e’ laureato alla Bocconi….allora si spiega tutto.
    - Provate a smettere di rubare ladri che non siete altro forse i soldi spuntano fuori!
    - questa gentaglia ha rotto veramente le palle…..
    - Mi ero imposto di non commentare più articoli che trattassero questi temi,ma questa analisi è troppo azzeccata:GRANDE!!!
    - una sola parola. VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    allora, e’ vero che queste sono le risposte agli articoli, non bisogna chiudere gli occhi. e non bisogna neppure avere paura di dire: ho sbagliato oppure pensavo di fare meglio.
    anche io inizialmente pensavo che attraverso una certa informazione si giungesse a diffondere una cultura diversa, poi mi sono accorto che per imparare ci vuole tempo e metodo.

    questi sono articoli “mordi e fuggi” che non sono in grado di generare apprendimento, manca il necessario tempo e metodo. insomma, a scuola si insegna in altra maniera. occorre selezionare pochi temi e starci sopra il tempo necessario.

    questo tipo di informazione e’ esattamente quella che fanno i media per controllare la gente e farla rimanere ignorante perche’ e’ questo l’obiettivo, non tanto cosa si dice ma il fatto di renderli inoffensivi, inabili all’azione. come oggi, ci si lamenta ma poi NON SI SA COSA FARE. arriva un mare di informazione ma manca la connessione, l’unione tra i puntini.

    per cui, Domenico, io vi faccio i complimenti per lo sforzo che avete fatto, per l’obiettivo che avete raggiunto. fino a qui secondo me e’ andata bene, molto bene, era quello che ci voleva, pero’ adesso mi sento che e’ venuto il momento di (per lo meno) aggiungere un qualcosa all’informazione “mordi e fuggi” utile solo a soddisfare la sete di lamento, a creare quello sfogo necessario per non esplodere.

    io, se fosse possibile, darei anche lo spazio a chi vuole davvero imparare, cercherei di unire il lavoro di tanti esperti e di metterlo a contatto con quella parte di gente comune che ha il desiderio di andare a fondo nelle cose e (magari) voglia di passare all’azione (il 5 stelle insegna).

    credo sia venuto il tempo di lasciare da parte le individualita’ ed unirsi per uno scopo comune che potrebbe essere inizialmente quello di approfondire nel dettaglio una cultura di base, e poi magari quello, una volta aggregato il numero giusto, di passare all’azione.

    la proposta l’ho fatta l’altra volta, aggregare menti eccelse sui temi fondamentali, metterle dentro lo stesso sito in sezioni diverse e dare modo di approfondire i temi attraverso un dibattito. un po’ come le lezioni all’universita’, lezioni con in piu’ il dibattito fatto usando i commenti in cui anche l’ignorante in materia puo’ fare domande e risolvere i propri dubbi.
    senza dare contro questo o quello, lo scopo deve essere imparare. una volta imparato sara’ semplice capire chi dice cose giuste e chi sbagliate e soprattutto si sapra’ controbattere.

    la forza del potere e’ il sapere, la massa e’ impotente perche’ ha poco sapere.

    se siete aperti in tal senso io sono pure disposto a dare una mano e magari come me anche altri. potreste pure fare un articolo su questa scelta per sondare gli animi.

    • Cit.:
      io, se fosse possibile, darei anche lo spazio a chi vuole davvero imparare, cercherei di unire il lavoro di tanti esperti e di metterlo a contatto con quella parte di gente comune che ha il desiderio di andare a fondo nelle cose e (magari) voglia di passare all’azione (il 5 stelle insegna).

      questo é il punto, chi vuole veramente imparare?
      ci sono centinaia di siti, di blogs e di forum che trattano argomenti scottanti in maniera alternativa e senza fette di salame sugli occhi, e allora?! se la gente si rifiuta di apprendere, di entrare in quei siti che si fa? li si obbliga, oppure li si attira con nomi sonanti (per noi) che loro non hanno mai sentito?
      ma lo sai quanti sono coloro che non conoscono Barnard? (tanto per fare un nome) oppure Krugmann o Andreas Popp?
      molti sono occupati con i loro problemi quotidiani, cercano di vivere e di sopravvivere.
      Non si puó legare la gente alle sedie e dirgli di ascoltare l´altra versione dei fatti, quella nascosta che é la piú importante! non funziona cosí, oppure bisognerebbe andare nelle piazze e fare come il Grillo che hai citato, ma quella é politica e non si puó veramente pensare di cominciare a fare comizi per poi formare un partito, non funzionerebbe neanche quello perché la politica é il LORO terreno, giocheremmo fuori casa, partita persa in partenza.
      Quello che si deve fare non lo puó dire nessuno, non c´é neanche bisogno di mettersi tutti insieme (certo, sarebbe meglio), basterebbe che sempre piú persone si rifiutassero e cercassero di modificare il loro mondo giorno per giorno, disobbedienza, rifiuto, in parole povere … mandarli a quel paese, via da questo.
      La divulgazione é il punto di partenza, e SL cerca di fare del suo meglio.
      Questo continuare proporre articoli é quasi paragonabile al martellamento che LOR signori fanno con la popolazione, tutti i giorni, sempre, continuare a ripetere le stesse cose, gli stessi argomenti e prima o poi entrerá in testa e fará click!
      Il mio ex, che non é cretino, sá molto piú di quanto vorrebbe, ma di piú non vuole sapere perché é convinto che la sua vita andrebbe in pezzi, é vero ma quale vita? quella rappresentata nel teatrino delle ombre? dove niente é reale? sí, andrebbe in pezzi e come lui molti altri non vogliono percorrere quella strada
      MA
      poco alla volta mi ascolta, una frase al giorno, con pazienza e perseveranza, funziona, stanno cominciando a girargli le palle e stá mandando la sua banca a farsi friggere. WOW.
      Maya, probabilmente sbaglio ma l´unico piano veramente efficace é quello che andiamo raccontando da anni, rifiutarsi e disobbedire, tanto, al punto in cui siamo non abbiamo quasi piú niente da perdere, ci hanno tolto quasi tutto a cominiciare dall´autostima e rispetto per il prossimo.

      guarda, sono anni che mi muovo nel campo della salute alternativa, anni!, e allora? ancora adesso arrivano persone che non sanno niente a riguardo, arrivano malati e pieni di allergie causa anni e anni di medicinali e vaccini, io sono anni che mi informo ma loro no, hanno appena aperto gli occhi.
      Non abbiamo tutti gli stessi tempi, non seguiamo tutti gli stessi percorsi, e molti non ci arriveranno mai!

      L´errore é che ci attacchiamo l´un contro l´altro e questo é proprio fare il LORO gioco, porca miseria, poi ci sono anche persone che si aspettano una soluzione, un consiglio, una direttiva dall´alto, da qualcuno che forse ne sa piú di loro ma non é corretto e, secondo me, non funziona cosí.
      L´informazione c´é, la scelta é lá, si puó chinare la testa dalla mattina alla sera oppure si puó cercare di reagire, intanto SL continua a informare, magari oggi entra qualcuno nel blog e lo legge per la prima volta, ottimo, uno in piú che capirá come stanno veramente le cose!

      buona giornata

    • maya:

      diciamo che come e’ strutturata internet non aiuta certo nel trovare informazione.
      un po’ qua e un po’ la’ e poi quanti sono capaci di andare a cercare?
      un sito che racchiude le basi del sapere ed aperto alla discussione (poiche’ tutto e’ in divenire, tutto cambia) non l’ho ancora trovato. sii positiva ed aperta al nuovo, niente e’ impossibile.
      :)

      • L´internet non l´abbiamo inventata noi, non é stata fatta per il popolo, ma é stata adattata.
        Attraverso l´internet si controlla, si lava il cervello della gente, si fa informazione, disinformazione, terrorismo, grazie all´internet ci si puó salvare la vita oppure cadere nella depressione piú profonda e pericolosa, scegli tu.
        L´informazione non verrá mai offerta e credo di non doverti spiegare il perché.
        Un sito che racchiude le basi del sapere? ci sono un paio di siti che sono buoni, ma bisogna anche avere le idee chiare giá in partenza, il lavoro di ricerca é lungo e tortuoso, cmq meglio dell´internet a volte sono i vecchi libri dimenticati su scaffali polverosi di biblioteche, anche quelle quasi del tutto dimenticate! e nessuno puó veramente aiutare qualcuno a trovare informazioni, purtroppo non é cosí che funziona.
        Se hai avuto l´impressione che io non sia positiva … beh, tranquillo :) lo sono fin troppo ma ció non toglie che sia anche realista su certe cose.

        buona serata
        Cecilia

  • maya:

    lo ripeto per essere ben chiaro:
    dal mio punto di vista non ci vedo niente di male sia nel sito che nei commenti, vedo solo un divenire, un cambiamento. niente rimane immutabile, tutto cambia e la strada fin qui seguita era quella che ci voleva fino ad ora ma sento che adesso le cose ristagnano, c’e’ bisogno di una svolta che potete fare se ve lo sentite e avete voglia perche’ le capacita’ e le motivazioni mi sembra che le abbiate.
    HIP da come la vedo io e’ una risorsa non un problema, un amico e non un nemico.

    • HIP:

      L’admin mi conceda l’onore delle armi…..per ringraziare maya la quale a centrato il problema usando un frasario più consono del mio….

  • bobbemalley:

    ARON SUMASE Pleiadiano Nordico:
    ” Osserva unita’ in missione, e riferisci ai tuoi fratelli. Vedi l’uomo cosa e’ capace di fare oggi con la sua sapienza omicida? Noi non siamo nemici eppure ci trattano come nemici. Noi non siamo ostili eppure si preparano ad una guerra insterstellare. I governanti della vostra Terra hanno scelto di servirsi dell’aiuto di quegli esseri che in cambio di oro , ed altro stanno dirottando le nazioni verso una profonda crisi economica per controllare le nazioni e gli umani nel piano esistenziale. Queste basi sulla luna queste stazioni lunari che il Governo Oscuro sta facendo costruire serviranno a combatterci . Guarda ancora nello schermo , queste citta’ sotterranee hanno necessita’ di gallerie, i continui terremoti che la vostra Terra sta subendo sono dovuti alle costruizioni di enormi gallerie sotterranee le quali servono per fini ignobili. Molte delle strutture sotterranee che il Governo Oscuro sta realizzando hanno necessita’ di oro. Le diverse compagnie (…) stanno acquistando dai vostri Governi tutto l’oro che e’ presente nei cavo’ delle banche nazionali, l’oro diverra’ una sostanza rara come l’aria e l’acqua. Molti degli ingegneri all’opera usano tecnologia aliena di natura oscura , questa tecnologia offre interscambi sotterranei a velocita’ a voi sconosciute, i diversi sisma che state vivendo sulla vostra superficie sono causa di queste costruzioni lunari e terrestri del sottosuolo. Il vostro mondo e’ corrotto caro figlio di Tiaamat per questo la Federazione Galattica sta creando la scelta dentro ciascuno di voi di iniziare a lavorare sul proprio DNA2 per aiutarvi a scomparire da questa dimensione ed Ascendere nella nuova. Chi rimarra’ in questo lugo potra’ continuare i propri scopi , chi rimarra’ in questo luogo non saranno che loro stessi, e quando l’avvranno scoperto sara’ per loro stessi troppo tardi. Tutti i loro piani di controllo, piani omicidi verso l’umanita’, sfumeranno dalle loro mani quel giorno che affacciatisi alle loro finestre non vedranno che un pianeta vuoto , lasciato ai loro offensivi obiettivi.

    Abbiamo tentato piu’ volte di aprire trattative con loro, l’unica risposta che sono stati in grado di darci e’ stata che il pianeta e’ di loro proprieta’ e che ne fanno cio’ che pensano meglio per i loro fini. Abbiamo piu’ volte offerto il nostro aiuto e sostegno al rientro nella luce di provenienza con tutto l’Amore di cui siamo a consocenza ma non vi e’ stato molto da fare. Il Piano Divino prevede pertanto per i prossimi anni l’adempimento del piano di salvataggio della razza umana, inserendo in principio il nuovo DNA2 capace di teletrasportarvi in Corpo e Anima sulle nostre navi per poi depurare ognuo di voi e offrirgli la stessa Terra che conoscete ma questa volta immersa in una dimensione di fratellanza ed amore, di pace. Non vi sara’ nulla da spiegare sarete consapevoli di ogni cosa, estremamente consapevoli. Occorre ora prepararsi e non lasciarsi andare a rabbie o a pensieri scuri. Il vostro pianeta sta ora scomponendosi secondo piano di ascensione , una nuova Terra sta per essere creata dai vostri stessi cuori amorevoli. Non dovete fare altro che fare focus sul nuovo, sulla Luce, sulla Pace che i vostri stessi cuori hanno desiderato per eoni e la vostra Terra Nuova diverra’ giardino di Eden nuovamente come al suo principio.

    Il giorno del Sole, il giorno del Sole e’ molto vicino, tenetevi l’uno con l’altro per la mano, sostenete il Cuore Creativo, concetrate le vostre forze nel visualizzare una Terra Nuova, pura, incontaminata, con Valli dorate, e Montagne sacre. Sarete e diverrete come i vostri fratelli della Cava Terra. Sarete immersi in una matriosca della vostra stessa Terra e senza accorgervene sarete li trasportati. Sarete aiutati in primo luogo dai Fratelli della Terra Incava i quali a loro volta ascesero all’interno per salvarsi dalle inondazioni e dai moti perpetui della Terra antica. Loro conoscono molto bene questo processo, affidatevi completamente a Loro. Sono Esseri amorevoli che hanno gia’ vissuto il passaggio della 4a Dimensione.

    Pace. A voi terrestri, confidate nel Divino Piano. Uno sara’ preso l’altro lasciato.

    http://www.2012annodiluce.com

    • In linea di massima concordo con bobbmalley,aggiungerei: lasciamo che i morti seppelliscano i loro morti,riferendomi ai sepolcri imbiancati della politica e finanza.

  • luigi:

    ai tempi della Yugoslavia di tito, c’era un isola terribile senza un albero e tutta pietre dove i detenuti stavano a spaccare pietre sotto il sole d’estate e nel freddo con il vento di bora d’inverno. Ora è un museo . Proporrei di riaprirla ed inviarci questo venduto dell’ ultima ora assieme ai suoi compagni di merenda, venduti e parassiti. Mangia pane a tradimento che il colera se li portasse tutti

  • SDEI:

    @MAYA,

    il fatto che Tu NON abbia ancora trovato un sito del SAPERE aperto poi anche alla DISCUSSIONE mi sembra molto strano; Ti chiedo allora in definitiva cosa pretendi PERCHE’ di siti validi ce ne SONO parecchi compreso se mi permetti anche SL che offre un ampio ventaglio di CONOSCENZA sui TEMI più diversi, riguardo poi alla discussione tra AUTORI & COMMENTATORI più articolata e variegata di così come è QUI dove la trovi !!!???

    HASTA SIEMPRE
    SDEI

  • Di solito mi prolasso e pure troppo, nonostante la tolleranza degli admin. Oggi cerco di essere sintetico:

    @Cecilia. Come non essere d’accordo con te?! Brava.

    @Archimede: cazpita se le racconti giuste. Mazzt, Mazzt, Mazzt, foggianamente parlando. Forcaioli? Nooo: visto che esiste il vincolo di mandato per il votato dall’elettorato (coatto alle funereo-urne elttorali), conquistiamoci il modo per licenziare i politicanti farneticanti!! Mazzate, non ragazzate!

    @Maya. Comprendo il tuo punto di vista e lo stimolo ferocemente viscerale che può spingere a voler diffondere e far capire…ce n’è tanto bisogno, ma come dice giustamente Cecilia…step by step, altrimenti si cade nell’errore o si ottiene l’effetto opposto. O no?! SL è un grande esempio di libertà. Pur non essendo io un grande “surfer”, i contenuti, i dibattiti, gli spunti di riflessione sono tra i più interessanti, proprio perchè sono a 360° e difficilmente – a meno di avere un esercito di autori e/o-collaboratori a tempo super-pieno, 25/24, 8/7, 32/31 e -10 settimane di ferie!!! Forse potremmo spontaneamente dargli una mano??? Magari iniziando a suggerire fattivamente spazi e gestirli in autonomia, capillarizzando l’informazione e atomizzarla in giro, senza sconfessare il focus del sito? Idee, prerogative, spunti e stimoli: finhcè ce ne sono – anche se come dici tu “mordi e fuggi” – sono già l’accademico insegnamento a voler aprire altri canali, fuori dal rintontimento di quelli generali e generalisti, in ogni caso pur sempre qualunquisti, tali come sono diventati gli atenei italiani!

    @Alessandra e Marco. Bel post!

  • maya:

    e’ che il tempo stringe e non e’ piu’ tempo di aprire la mente ma di prendere decisioni ed agire. le decisioni giuste si prendono sulla base della conoscenza e gli articoli mordi e fuggi non ne offrono a sufficienza.
    qualche anno fa si poteva parlare di far cadere i pregiudizi e aprire la coscienza ma ormai e’ tempo di qualcos’altro. step by step mi sembra che vogliate mantenervi nello step del gossip, alternativo ma pur sempre gossip. oltre alle chiacchiere cosa si fa?

  • Mariangela:

    Parole teoria analitica conversazione ma più in là non si và

  • @Maya. Ci sono volte che davvero non riesco a comprendere l’essere umano. Chiaramente non devo vestire io i panni dell’avvocato di parte, ma perdonami: perchè chiedere a SL di fare qualcosa di più di quello che fanno? Loro fanno quello che sentono e tu spingi affinchè vi sia un’azione più concreta. Mi pare che tu abbia individuato delle criticità, e tra queste l’azione: allora, agisci, tanto quanto agiscono gli altri da par loro. Cheneso, fonda un comitato, proponi delle rivoluzioni (fattive, non solo ideali), metti nero su bianco o inizia a invitare gente per concretizzare il tutto…che ne sai? hai visto mai che si riesce a fare qualcosa?? Poi se parli di gossip, mi sembra che si stia travisando il tutto: hai notizie reali che quello che si può leggere ed esprimere in queste pagine ha un altro analogo “ufficiale”?? Io, no, quantomeno in maniera così violentemente aperta! (e non parlo di risse del volgare x il volgare: quelle a bizeffe).
    Comunque, al concreto saremo chiamati tra poco e in ogni caso, volenti o nolenti…

    un saluto

  • jo:

    quindi stai dicendo: fai qualcosa tu che a me basta il gossip.

    a me va bene, io non vivo in italia da 11 anni, sto benissimo dove sono, a suo tempo ho fatto le mie scelte e le faccio tutt’ora, era per darvi un aiuto ma se volete rimanere dove siete e siete contenti di rimanerci tanto meglio. vado in spiaggia.

  • Mah, JoMaya o come te chiami, visto che vai in spiaggia fatte ‘na bella doccetta fredda e assicurati di aver letto bene quanto ho scritto, che forse è mejo!! Ed è pure mejo che nun ce stai in Italia da 11 anni, co sta voja de fa che c’hai!!!

    Buon bagno Jo e salutami i pesciolini..magari parlano ‘na lingua più comprensibile!

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE