Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!
Immagine anteprima YouTube

9 Commenti a “Il candidato presidente Usa Ron Paul denuncia le bugie e gli inganni nella guerra in Siria”

  • Artos:

    Grazie. Un saluto.

  • Maundrillo:

    Da una parte una piccolissima minoranza che ha potere, soldi, comanda i governi e gli eserciti “gli illuminati” o “invisibili” dall’altra tutta l’umanità che vuole vivere in pace, pagare meno tasse, vivere più degnamente la vita… fino ad ora è stata una lotta impari, ma se tutti aprano gli occhi e si svegliano, le cose possono cambiare.
    http://www.youtube.com/watch?v=Par9aCo1bZI&feature=g-vrec
    Stamani alle 7 il cielo a Viareggio aveva almeno 6/7 strisciate di scie chimiche… oggi pomeriggio a Marina di Massa, (lontano pochissimi km) ci sarà lo spettacolo delle frecce tricolori…

  • tonin:

    Mi fa molto piacere vedere di Ron Paul sul Vs sito. Personalmente penso egli sia la sola speranza rimasta al popolo degli USA ed alle colonie (italia compresa).
    PIAVE.

  • Spira:

    mi sa che sto Ron Paul non dura tanto….

  • the crusader:

    E’ bene dare risalto a personaggi come questo. In Italia se ne parla troppo poco. Temo che fra non molti anni gli Americani si pentiranno di aver mandato bambocci alla Casa Bianca e non aver eletto uomini come lui.

    • NEO:

      Ma perchè, da quando la popolazione elegge i suoi presidenti e politici vari??
      Non crederete mai che vengono eletti chi decide la gente??
      E dovesse essere così, deve cmq sempre stare agli ordini di chi comanda veramente, altrimenti vedi JFK……..

  • Contro il sistema:

    Ecco,questo è un’intervento politico serio contro i criminali progetti imperialisti che portano avanti le potenze occidentali contro la Siria.L’Occidente deve stare fuori dalla Siria,e lasciare che sia il popolo siriano a scegliere la via da intraprendere,e dunque così sarà più facile per il popolo siriano cercare la libertà e lottare contro il regime di Assad(che è ispirato tra l’altro ai regimi autoritari/statalisti made in Europe)senza interferenze imperialiste o senza infiltrazione di reazionari islamisti che distruggono i progetti della gente.Ps:ci vorebbe un Ron Paul anche qui,dove siamo vittime(sopratutto a livello di controinformazione e non) del pensiero unico (neo)statalista con tratti di neofascismo, neostalinismo o neokeynesismo.

  • NEO:

    Cmq spero x lui che entro qualche giorno dica che scherzava, altrimenti povero lui….
    Mi fà quasi pena…

  • Jacopo Castellini:

    Ron Paul non sarà eletto perché, contrariamente ad ogni sua manifesta intenzione, si è ritirato dalla gara, quando ormai mancavano pochi stati per arrivare alla Convention di Tampa ed influenzare la piattaforma programmatica del partito.
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4021

    Non si può cambiare il sistema dall’interno, come aveva capito Giorgio Gaber: “Chiunque si inventi un bel partito per il nostro bene è inevitabilmente destinato a diventare un buffone“.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE