Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Due giorni di sole possono bastare? Nella notte di domenica sono ripartite le irrorazioni chimiche. Stanchi di questa storia accettiamo la proposta di un lettore che si é offerto di acquisire una documentazione sul fenomeno in Italia.

Per collaborare a questo censimento delle scie chimiche in Italia non dovete far altro che scaricare il modulo, compilarlo accuratamente ed inviarlo a chemtrailsmap@gmail.com .

Se non riesci ad inviare o compilare il modulo puoi semplicemente inviarci le foto in una mail con scritto questi dati:

  • luogo
  • data e ora
  • eventuali osservazioni

Nb: Si accettano anche segnalazioni dall’estero.


MAPPA DELLE SEGNALAZIONI DELLE SCIE CHIMICHE


Visualizza Nubi strane e scie artificiali (CHEMTRAILS) ☰☰☰☰✈ in una mappa di dimensioni maggiori
Clicca sulla mappa per zoomare.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE LA MAPPA

Puoi partecipare anche tu all’aggiornamento della mappa. Scopri come: http://goo.gl/maps/EzSY

VISITA LA PAGINA FACEBOOK!

PER CHI VUOLE DIFFONDERE:

CHEMTRAILS MAP ☰☰☰☰☰☰☰☰☰✈

Link alla mappa: http://goo.gl/maps/CggK

Sai cosa sono le scie chimiche (CHEMTRAILS) ?
Strane scie rilasciate da mezzi volanti non ben identificati.

Il guaio è che le sostanze rilasciate sono nocive.
Prova ogni tanto a guardare il cielo, e mandaci una foto se noti qualcosa di strano ;)

OGGI SIAMO A 36755 VISUALIZZAZIONI IN MENO DI UN MESE !!!

Ringraziamo chi da tempo si occupa di scie chimiche
(Rosario Marcianò , Tanker Enemy, LO SAI Chemtrails ,stampalibera.com)
tutti i collaboratori della mappa e chiunque vorrà dare il proprio contributo 
pubblicando o diffondendo informazioni.

Per le segnalazioni contattare: chemtrailsmap@gmail.com
inviando foto e luogo dell’avvistamento.
Oppure postare sulla PAGINA FACEBOOK ;)
https://www.facebook.com/pages/Chemtrails-Map/391741247539939

Istruzioni su stampa libera:
http://www.stampalibera.com/?p=48004

☰☰☰☰✈ CHEMTRAILS MAP

Approfondimenti:
http://www.tankerenemy.com/2012/05/i-voli-fake.html

DIFFONDIAMO LA MAPPA E SENSIBILIZZIAMO TUTTI AL PROBLEMA !

629 Commenti a “Alza gli occhi al cielo e dimmi cosa vedi”

  • William:

    Ieri nella zona a cavallo delle province di Modena e Bologna c’è stato un tornado di dimensioni mai viste a memoria d’uomo . Testimoni oculari parlano di 6 diverse trombe d’aria che si sono raggruppate e riunite in un unica devastante che ha scoperchiato tetti , demolito alcune porzioni di case , causato 13 feriti e 119 senzatetto. A Rubiera , località al confine fra Reggio e Modena è caduta una violenta grandinata con chicchi grandi come palline da golf , che , visti nelle foto e nei vari servizi erano un insieme di chicchi delle normali e consuete dimensioni raggruppati in un un unico gigantesco.
    Ovviamente nessuno dirà mai che c’è relazione fra questi fenomeni mai visti da queste parti e il programma di controllo e manipolazione del clima … ma se così non fosse perchè continuano a deliziarci coi loro preziosi aerosol nei cieli ?

    • Giuseppe:

      Oggi, domenica, grande irrorazione di aerosol sopra la mia testa.
      Zona bassa padovana,veronese e vicentina.
      Ho fatto delle foto e se scrivo all’Arpav, mi risponderà?
      Qualcuno ci ha provato?

      • William:

        il 22 maggio c’è stata un irrorazione nei cieli di Parma , ho fatto delle foto , alcune sono impressionanti perchè il cielo era sereno e il contrasto con le scie a quota veramente bassa era molto evidente.
        Ho mandato le foto ai meteo locali e all’arpa er ma ancora non ho ricevuto risposte.

  • Luc:

    @ Giuseppe

    Da VR-Sud stessa osservazione , continui passaggi nel pomeriggio ogni 10/15min , ma grazie al vento abbastanza forte ripuliva il cielo. Questa mattina cielo completamente chimico.
    Se provi a scrivere all’Arpav non rispondono , se proprio insisti con una telefonata ti risponderanno che non è compito loro occuparsi di queste cose , comunque prova così ti rendi conto cosa sono le nostre istituzioni , (non vedo – non sento – non parlo) il gioco delle tre scimmie.
    Personalmente ho perso ogni speranza , alzo gli occhi al cielo e quando li vedo passare non mi resta che maledirli fin che campo. Siamo una colonia dove tutto è consentito , abbiamo perso ogni sovranità.

    http://www.tankerenemy.com/ – per saperne di più .

  • Giuseppe:

    Grazie Luc, è proprio come immaginavo,ma a tutti quelli che incontro dico loro di alzar la testa e guardare………….e vedo che cominciano a riflettere. E questo è già positivo.
    Buona giornata,Gppe.

    • Giuseppe:

      Una domanda alla quale magari si è già risposto in passato: qui nella bassa padovana sopra la mia testa c’è un continuo rumore di aereo, appena cessa, poi ,dopo qualche minuto ricomincia. E’ nuvoloso, quindi non si sa se irrorano. Cosa può essere a così bassa quota?
      Grazie per l’attenzione.
      Gppe.

      • Giuseppe:

        C’è poco da chiarire, sono proprio irrorazioni chimiche che anche oggi continuano alla grande.
        Un saluto a tutti,Gppe.

  • Luc:

    Se senti rombare a bassa quota, il rumore dei motori di questi aerei è tipico , sopra le nubi o anche di notte sono loro con rilascio chimico , aerosol .
    Oggi , passaggi continui per tutta la giornata sino al tramonto.

  • William:

    Mi ha risposto l’Arpa della mia provincia ( RE ) , ecco il testo :

    in merito alla Sua richiesta, non risulta che alcun ente sia preposto ad
    intervenire, poiché non è considerato un problema attendibile.
    Per quanto ci consta, si tratta di scie di condensazione generate da
    velivoli ad alta quota.
    A supporto delle nostre indicazioni Le segnaliamo i seguenti link
    http://sciechimicheinfo.blogspot.com/
    http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_complotto_sulle_scie_chimiche
    ed in particolare i documenti collegati sia scientifici sia in risposta ad
    interrogazioni parlamentari sull’argomento.
    Distinti saluti
    Ufficio relazioni con il pubblico
    Sezione provinciale di Reggio Emilia
    ARPA – Agenzia Regionale per la Prevenzione
    e l’Ambiente dell’Emilia-Romagna

    … comunque qui ormai l’irrorazione è giornaliera , stamattina alle 6 il cielo era sereno , poi sono cominciati a passare i primi aerei , nell’arco di poco più di 1 ora il cielo era tutta una striscia , dopo circa un altra ora e mezzo era lattiginoso – biancastro …
    e questi dicono che non è un problema attendibile

  • opaledifuoco:

    che grandi quelli dell’arpa

  • Giuseppe:

    Oggi ho sentito il rumore di pochi aerei, era sereno,ne ho visti un paio ma senza emissione di aerosol o gas di scarico. Come mai? Dipende dalla temperatura in quota o non erano previste irrorazioni?
    Ciao a tutti,Gppe.

    • Questa mattina, fino alle 13 scarsa attività aerea, tuttavia gli aerei transitati lasciavano una breve scia a rapida dissoluzione. Ho letto alcuni articoli che riferiscono di queste scie, diverse da quelle a lunga persistenza, che trasformano il cielo azzurro in cielo lattiginoso. Si tratterebbe di scie con una composizione diversa, ricche di composti alifatici e manganese; il manganese ( altro metallo pesante ), a differenza dell’ alluminio e del bario ( responsabili della scia bianca persistente ), produce una rifrazione della luce nella lunghezza d’ onda dell’ azzurro. In questo caso, l’ effetto ottico di tali scie è quello di dare un aspetto del cielo di azzurro terso. Nelle ore notturne è possibile verificare la presenza della sospensione, osservando l’ alone intorno alla luna con una luce rifratta nella lunghezza d’ onda dell’ azzurro. Se qualcuno sa qualcosa in merito potrebbe documentare? Grazie

  • Giuseppe:

    Questa è bella…………..per non usare altri termini. Già perchè qui si sversa in continuazione.

    (ANSA) – ROMA, 27 GIU – Presto anche chi viaggia per lavoro o per turismo, in aereo, potra’ contribuire alla ricerca sul cambiamento climatico. Iagos-Eri (‘In-service Aircraft for a Global Observing System-European Research Infrastructure’) e’ un progetto finanziato con 3 milioni di euro dall’Ue e con capofila la Germania, che utilizza i velivoli che effettuano le regolari tratte di linea, per misurare i gas serra, l’aerosol e gli altri inquinanti presenti in atmosfera. La sperimentazione ha gia’ installato i dispositivi di controllo su due aerei di Lufthansa e China Airlines e entro fine anno estenderanno l’adozione dei dispositivi su mezzi Air France, Cathay Pacific e Iberia Airlines, fino ad equipaggiare una ventina di aeroplani di compagnie europee di linea per aumentare ulteriormente la precisione dei dati registrati. (ANSA).

  • Dovevate vedere ieri sera intorno alle 20.00 quante scie “strane ed innaturali” si potevano vedere nel cielo di Chilivani ( centro nord della Sardegna) le ho anche fotografate e mostrate a casa dove “naturalmente” miei figli e moglie mi prendono per complotista sull’orlo dell’arteriosclerosi… il bello purtroppo è che non avendo elementi certi per poter replicare opportunamente si danno risposte generiche ed alquanto stizzite!Quindi cari amici speriamo che prima o poi qualche spirito libero ed onesto ci possa dare indicazioni un pochino più circostanziate a tale riguardo.Comunque sia Letta e riletta la storia non cambia.

  • giovanni:

    Tentare di scoprire i segreti militari è pura curiosità morbosa perchè non c’è niente al mondo di più ermetico del segreto militare. Lo dice, con più o meno queste parole, l’Ing. Luigi Sertorio ex direttore della terza divisione affari scientifici NATO.
    salute

  • E certo, facile ermetizzare se si usano mezzi illeciti quali perdita del posto di lavoro e quant’altro. Eh! Facile. Niente di piu’ facile al mondo.In questo modo… ma si faccia il piacere…

  • Che roba. Alla faccia della crisi. Ecco dove finiscono i nostri soldi . Sopra le nostre teste e nelle tasche dei furbetti. Spero che questi un giorno periscano. Dalla situazione si capisce http://www.stampalibera.com/?p=64805&cpage=1 Finche si vedranno ancora le scie in cielo non si risolvera’ niente dai governi. Si andra’ avanti x inerzia. Ha ragione qua’ dentro chi ha detto che siamo alla fine di un ciclo e dovra’ alla fine accadere qualcosa che mettera’ fine a queste tribolazioni. Come scritto nelle sacre scritture.

  • Giuseppe:

    Oggi, dopo qualche breve interruzione si è ricominciato ad irrorare alla grande.Non sono previste perturbazioni, mi chiedo tuttavia cosa ci attende nell’immediato o nel prox futuro. Quando ne parlo in giro, mi guardano come uno che ha preso un colpo di sole per non dire di peggio.Zona bassa padovana.Ciao a tutti.

  • William:

    Non lasciano un lembo di cielo libero : sono per un periodo di vacanza in Liguria , zona Lerici , oggi è stata un irrorazione costante … e la gente continua a stare a testa bassa … in tutti i sensi .

  • Ugo1:

    Invito tutti coloro i quali cercano di sensibilizzare attivamente le altre persone a riguardo, di mettere in evidenza, oltre le scie chimiche vere e proprie da ricercare nel cielo soprattutto dopo la pioggia, anche e soprattutto ciò che accade dopo il periodo di irrorazione. Mi riferisco alla foschia uniforme del cielo pseudoazzurro e senza piccole nuvolette sparse (che sempre ci sono anche in una bella giornata), che filtra il sole nelle giornate assolate. Un’uniforme patina biancastra nella calotta celeste, una placenta translucida dietro la quale il nostro bellissimo sole brilla.
    La domanda da fare è: ti sembra un cielo azzurro normale? Guardando lontano all’orizzonte, con il contrasto degli oggetti. è molto evidente quella formazione placentare in cui siamo immersi e che si interpone tra noi ed il sole.
    Il bario ed il particolato presenti nelle scie chimiche stemperano le nuvole, e tutta l’umidità che evapora dalla terra, si accumula strato dopo strato in modo uniforme e non nuvolare nel cielo grigiastro. Questo mi pare sia il motivo delle forti tempeste che poi ci assalgono, data la massa di vapore acqueo abnorme trattenuta nel cielo a causa del bario e del particolato rilasciato.

    • William:

      Verissimo quello che dici , aggiungo a conferma che quest’anno praticamente non ci scotta dopo una lunga permanenza al sole ( perlomeno in zona Liguria dove sono solito passare un periodo d’estate ) ; rispetto agli altri anni , dove perlomeno nel primo giorno ( non mi sono mai dato creme o accidenti simili ) la pelle era rossa , quest’anno non è successo , ne a me nè ai miei familiari.

  • Giuseppe:

    Da stamattina presto son riprese le irrorazioni, qui nella bassa padovana.

  • FooManChu:

    Lunedì 8 Luglio Codigoro FE se non ricordo male la data è stata una giornata particolarmente pesante (zona agricola ci hanno sempre dato forte fin dagli inizi) cominciano i passaggi di aerei (a occhio e croce 3-4 che battono i comuni del ferrarese) fin dalle solite 6 del mattino ma stavolta hanno proseguito fino a sera quando tra le 18 e le 19 erano visibili contemporaneamente 30-40 scie e gli aerei ancora giravano
    Presa la bici e direttomi in piazza non ce l’ho fatta a resistere di fronte allo scempio così ho iniziato a gridare ai passanti di guardare in alto e dirmi di cosa si trattava
    Le reazioni:
    -un mio coetaneo che portava il bimbo piccolo sulla bici “a me non me ne frega niente”
    -una donna è fuggita in bicicletta “non mi interessa non lo voglio sapere”
    -un uomo sui 35-40 seduto al bar davanti al comune “bhè è la ‘meteorologia’” (ovvio no?)
    -un mio conoscente al bar “sono gli aerei, fanno così non lo sapevi che c’è di strano?” mentre alcuni ragazzi mi deridevano stupiti
    -un ragazzo sceso dall’auto “sono le scie chimiche”
    -un anziano “a volte le fanno anche rosse e verdi”

    solo 2 ragazzi si sono fermati a riflettere alcuni secondi guardando perplessi e uno ha detto “hai ragione, bravo! non è normale!”

    Bhè ho fatto la figura dello scemo sfigato paranoico allucinato di fronte a mezzo paese, ma ho potuto vedere che almeno un essere umano su 20.000 non è uno zombi lobotomizzato, così sono tornato a casa soddisfatto.

    Da allora non hanno più volato di giorno, ma vedo che di notte girano continuamente parecchi aerei a quota piuttosto bassa… impossibile vedere se lasciano la scia…

  • Michele:

    partecipate tutti alla protesta per riaquistare un cielo blu.
    domenica 25 Agosto ci sarà la prima
    MARCIA GLOBALE CONTRO LE SCIE CHIMICHE
    http://www.globalmarchagainstchemtrailsandgeoengineering.com/events.html

  • ROD:

    Ieri 23 agosto ore 5.30 nel cielo sopra Schio(alto Vicentino)ho contato una trentina di scie che formavano una rete quasi perfetta! Verso le ore 19 si è scatenata nella zona una tempesta accompagnata da un vento furioso e dall’aspetto come di palline di polistirolo. C’è qualche collegamento?

  • opaledifuoco:

    anche oggi in friuli attacco di aerosol…x chi usa la zeolite della panaceo c’è una ricerca recentissima che mette in evidenza come la zeolite che usano(industriale) non abbia grandi effetti chelanti, tra l’altro certificata anche dal ricercatore croato che ha scoperto gli usi della zeolite. stò verificando l’efficacia di altre 2 marche e vi saprò a dire. in questo 2013 ho notato che durante il giorno si concentrano su determinati settori non seguendo necassariamente l’arco solare, ibrattano pesantemente a zone come oggi dove nord-est è un inferno di scie.
    x rod
    il particolato che spargono è elettroconduttivo quindi aumenta l’attività dei fulmini durante i temporali che spesso sono carichi di saette e vento ma poveri di pioggia.
    saluti

  • Giuseppe:

    Qui, oggi, nella bassa padovana, dopo una assenza quasi totale per una settimana, le scie chimiche son riapparse in abbondanza e tutt’ora continuano. Sembra che si voglia bloccare la prossima perturbazione in arrivo o che diavolo altro. O bisogna salvare dalla pioggia determinati prodotti agricoli, per cui è meglio che non piova? E le compagnie ass.tive per non pagar danni?

  • UNA VOLTA ASSODATO CHE E’ DISUMANO RESPIRARE QUANTO CI PROPINANO, COSA FACCIAMO NEL CONCRETO? OCCORREREBBE FARE UNA PETIZIONE ON LINE E NON, ALLEGARE LE PROVE, DOPO RICHIEDERE AI NOSTRI GOVERNI L’IMMEDIATA SOSPENSIONE DELL’EROGAZIONE DOBBIAMO AGIRE CONCRETAMENTE, SONO ANNI CHE SE NE PARLA SENZA OTTENERE ALCUN RISULTATO.

  • nicolass:

    Scie chimiche a raffica sui cieli della Calabria… scie chimiche che si intensificano in previsione di piogge e temporali. L’obbiettivo?? impedire che piova perchè questo dilaverebbe le particelle elettro conduttive rilasciate in atmosfera per scopi militari. Infatti con la pioggia le comunicazioni radar subiscono un brusco decadimento. Purtroppo i venti di guerra che soffiano dalla Siria hanno probabilmente peggiorato la situazione e non passa giorno ormai che strane nuvole lattiginose oscuri il sole in concomitanza del passaggio di veivoli militari . Che Dio ci aiuti!!!

  • orlando:

    Io e mia moglie abbiamo abitato per 8 anni in un paesino della Sabina Laziale dove di scie sé ne potevano vedere poche e a distanze molto ampie rispetto all’esiguo abitato dove ci trovavamo ,4anni fa ci siamo trasferiti a Rieti e vi possiamo assicurare che la situazione è completamente diversa, in certi giorni siamo letteralmente ricoperti da questa attivita’,anche da velivoli a media quota di altitudine difatti e’netta la differenza tra’scie di semplice condensazione e scie che sembrano essere state incollate nel cielo!

  • Mauri Mauri:

    Il giorno 20 settembre mi trovavo in viaggio da Savona a La Spezia, circa alle ore 7.30 del mattini presso Savona zona porto dove avevo un ottima visuale sull’orizzonte verso mare si notava già una notevole attività di spray,numerosi aerei (ne contavo anche 6 contemporaneamente) incrociavano all’orizzonte nel cielo dapprima limpido, in pochi si sono formate velature variegate,indossando per caso gli occhiali da sole con lenti polarizzate noto che i contorni delle velature che si trovavano nella zona perimetrale del sole che stava sorgendo assumevano i colori tenui dell’arcobaleno,cosa che non si apprezzava ad occhio nudo.Tale fenomeno ritengo sia correlato con rifrangenza dovuta alla presenza di metalli,man mano che mi spostavo verso Genova ed il sole lasciava l’orizzonte tale fenomeno non era più osservabile.(Chiedo a qualcuno che legge se fosse possibile per avere prova di tale attività,fare un esame spettrografico delle nuvole?).Continuando nel viaggio ho avuto modo di osservare come l’attività degli aerei si svolgesse a settori,per seguire lo spostamento del sole,quindi a Savona li vedevo concentrati verso l’orizzonte e a La Spezia verso le 11 li vedevo più concentrati verso lo zenit così le velature man mano comparivano seguendo questa direzione.

  • tvrt:

    Sono tornato ieri da una vacanza a Malta, là ho visto un traffico aereo molto intenso, ma mai una scia che si possa definire strana…solo quelle che vedevo anche in italia fino a una quindicina di anni fa. la stessa cosa l’ho notata anche in nord africa dove sono stato la scorsa primavera, queste irrorazioni non si vedono fuori dall’ UE

  • Lorenzo:

    hanno bombardato il nord Sardegna per un mese, reticoli addirittura sovrapposti spaventoso il risultato lo avete sotto gli occhi in questi giorni

  • Luc:

    La manifestazione di oggi a Modena è ripresa da ” Il Fatto Emilia Romagna ”

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/12/21/basta-scie-chimiche-oltre-300-persone-in-corteo-a-modena-vogliamo-spiegazioni/822241/

    Chissà che qualche altro invece di guardare sempre in basso o guardare le previsioni meteo in TV alzi gli occhi al cielo , come facevano i nostri nonni per sapere che ” tempo che fa ” .

  • sisco:

    questa mattina a Ragusa, Sicilia orientale.

  • taradakini:

    e dopo tutto questo…. la famosa battuta di Renzi:”scie chimiche? chi parla di scie chimiche si dovrebbe fare un TSO”.
    io credo che se Renzi e chi come lui andasse in profondità dentro se stesso e osservasse il mostro che c’è in lui/loro, nemmeno l’esorcista gli basterebbe………..questi si sono venduti già l’anima da parecchio tempo compresa quella dei lor figli, mogli, madri e si vogliono vendere anche la nostra, ci microcipperanno, se non ci ribelliamo……dobbiamo trovare il modo di unirci in un movimento “no sprite”,concordo con chi ha detto che finchè non finirà questa guerra all’umanità da parte di chi di umano ha solo l’involucro non cambierà nulla.

  • Marco:

    Mi accodo per segnalare che nei giorni scorsi (toscana), con un minimo di sole, sono uscito un paio d´ore all´aperto, dopo una mezzora ho avuto grossi fastidi alla gola, poi un mal di testa persistente che mi è durato per i due giorni successivi.
    Sulla mia auto di colore nero che resta all´aperto, depositi di polvere tipo cantiere edile misto a simil limatura metallica (finissima) come di officina.

    Marco

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia