Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Utilizzando determinate frequenze in un ambiente silenzioso si possono effettuare sedute di meditazione, training autogeno, E.F.T, pranoterapia e altre tecniche di ricerca interiore. Queste frequenze, che hanno un potere straordinario e benefico sulla fisiologia umana, vengono indicate come vitali.

Queste sono:

174 HZ – Fondamenta, effetti spirituali individuali
285 HZ – Cognizione quantica
396 HZ – Liberi dal senso di colpa e ansia
417 HZ – Cambiamento, lasciare andare il passato
528 HZ – Riparazione e armonizzazione DNA
639 HZ – Apertura e connessione nei rapporti umani
741 HZ – Stimolare il risveglio interiore
852 HZ – Ritorno all’ordine spirituale
936 HZ – Attivazione della ghiandola pineale
963 HZ – Effetti spirituali individuali

33 Commenti a “Le frequenze della vita – 963 Hz (effetti spirituali individuali)”

  • Renzo:

    Non so se è attinente al discorso…

    …tempo fa c’era un software (i-doser si chiamava) che sparava in cuffia delle frequenze diverse, per ogni orecchio che si “fondevano” al centro del cervello creando esperienze particolari.

    C’era che diceva che era una bufala (il programma e le “dosi” sonore erano a pagamento) e chi diceva che funzionasse veramente.

    Boh.. non ne ho più sentito parlare.

    Anzi, vedi che esiste ancora: http://www.i-doser.com/

    • Ciao Renzo, questa tecnica si chiama binaurale: non è una bufala, anzi è proprio efficace perché se usi due frequenze con differenze minime puoi portare il cervello a risuonare in delta o teta, le stesse frequenze del sonno profondo o di meditazione intensa. Esistono dei cd in vendita realizzati con questa tecnica, con il solo scopo di rilassare.
      Io sto usando invece questa tecnica per altri scopi benefici. Se ti interessa saperne di più contattami.
      Marco

    • Ciao Renzo, anche Idoser utilizza la tecnica delle frequenze.

      Idoser é stato ideato per sostituire le droghe attuali. Le droghe di Idoser sono costituite da file audio da ascoltare preferibilmente con auricolari. Esistono diverse tracce create col fine di riprodurre, su chi le ascolta, gli effetti di droghe specifiche come cocaina, marjuana, funghetti allucinogeni etc.

      Ma, come dice il buon Marco, preferisco (non che abbia mai provato Idoser) le frequenze della Vita.
      Per conoscere meglio l’argomento ti consiglio la lettura del libro del bravo Riccardo Tristano Tuis 432 Hertz: La rivoluzione musicale.
      E l’ascolto del cd London Concert – Therapeutic Relaxing Grand Piano.

  • Fabrizio:

    Grazie Laura, articoli preziosi come sempre, volevo chiederti hai qualche link o info dove poter reperire le frequenze descritte ?

  • Ok, ma dove e come trovo queste frequenze ?

  • lislis:

    Potrei sapere la fonte, giusto per capirne qualcosa di più
    prima di addentrarmi nell’ascolto.
    Perchè comunque conoscendo la teoria dei 432hz,
    che produce come ottava di risonanza bassa (armonica), gli 8 hz
    l’operazione 432 : 54 = 8

    Fino a qui ok si capisce.

    Ma se la ionosfera e tutto pulsa a 7’83 hz
    allora ( 7’83 x 54 = ) 422.82 dovrebbe essere la frequenza
    del LA del diapason perchè la musica ci aiuti
    a riequilbrarci con il resto della natura.

    A questo punto leggo che il tuo LA vibrerebbe a 417hz

    che avrebbe come ottava bassa di risonanza 7.722222

    Te lo chiedo per capire se ho detto un sacco di ka….te

    o se potrebbe avere un fondamento, anche per te.

    Grazie!

    • Caro Lislis,
      in effetti quella che tu riporti é la risonanza di Schuman (frequenza della terra) che pulsa a 7’83 hz. Ma non saprei risponderti… perciò lascio la domanda aperta ai più esperti.

      Grazie per l’intervento.
      Un caro saluto

  • io:

    Potresti scrivere un articolo che spieghi il tutto dall’ABC (frequenze, ottave, risonanze ecc)

    grazie

  • illupodeicieli:

    Non per apparire o essere gonzo ma da ex amante dell’hifi mi chiedo: per ascoltare certe frequenze è un bene disporre di terminali, cuffie , auricolari o altoparlanti “buoni”? Non mi pare che poi il risultato sia lo stesso. Non dico che chi ha scritto l’articolo o chi ha commentato si “disinteressi” degli auricolari e pensi che siano tutti uguali, e che uno vale l’altro, però credo che un buon suono sia meglio di uno soltanto accettabile. Spero che auricolari o altoparlanti dei pc siano in condizioni di riprodurre le frequenze richieste.

    • Caro Lupo,
      effettivamente la tua non é un’osservazione da poco.
      Credo sia importante avere una buona attrezzatura per l’ascolto e probabilmente ascoltare questa musica con dei buoni auricolari é ancora meglio.
      Grazie per l’intervento.

  • flavio:

    ciao laura, cosa si intende per cognizione quantica

  • lislis:

    Io sono del parere che fino a che non si abbia una certezza
    sulle frequenze che si propongono e la fonte dell’ audio video
    , è meglio non addentrarsi nell’ ascolto di tutto ciò che propone youtube
    o altri siti, bisogna ben studiare l’ argomento prima
    di fare qualsiasi passo.
    Voglio dire una cosa: con le frequenze non si scherza!!!
    E sulla rete c’è di tutto.

    • Mi trovi d’accordo. Infatti preferisco ascoltare cd dedicati anziché i video su youtube.

      Tra l’altro ho letto su internet che non si possono prendere vecchie o attuali canzoni a 440 hz e convertirle in 432 hz (vedi alcuni video postati su youtube)! Perchè il 432 hz abbia effetto la musica deve essere nativa a 432 hz. Non c’è conversione possibile che ricrei la frequenza nativa.

  • Katerina:

    A proposito delle frequenze
    mi permetto un piccolo suggerimento:
    CERCATE, il più possibile, il silenzio.
    Osservo, da anni, che il potere malefico
    ci impone DOVUNQUE
    le frequenze destabilizzanti ( stancanti, irritanti, stressanti ),
    chiamate … “musica”.
    Di solito queste frequenze, tramite i radiodiffusori,
    sono distribuite nella stragrande maggioranza
    dei supermercati e vari locali pubblici,
    in modo che, nemmeno al mare
    e perfino in alta montagna,
    riesci a sottrarti…
    Personalmente mi difendo,
    (entrando in un bar, un negozio e una pizzeria )
    chiedendo di graziarmi da questo tormento,
    Molto spesso, però, chi lavora lì
    dice di essere obbligato ( sic ! )
    a tenere sia il volume alto che un preciso canale di difusione.
    Che è di proprietà dei padroni di mass media mondiali, ovviamente.

    Spesso mi è successo di uscire senza consumare né comperare niente.
    Una volta, in una località marina,
    dopo aver ordinato, ho chiesto gentilmente il silenzio.
    Me lo hanno negato e quindi ho dovuto usare il ricato ( “mi alzo ed esco” ),
    che si è dimostrato vincente.
    Ma sono sola…

    Se fossimo in più,
    sicuramente avremmo spezzato via
    questo e altri soprusi, che ne dite ?

    • Cara Katerina,
      completamente d’accordo. Come diceva Gandhi “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”. Dovremmo essere noi a cambiare per primi (a partire dalle nostre abitudini distruttive) e di seguito cambierà tutto il mondo.
      Grazie per il prezioso intervento.

      Namasté

    • Riguardo l’importanza del silenzio, leggevo appunto questo articolo: Agire nel Silenzio.

    • Maria Rivelazione:

      felice di trovare qualcuno che ha il mio stesso problema! la musica (se così si può chiamare) ad alto volume è sempre più diffusa in quasi tutti i grandi magazzini, come le tv di (cosiddetta) informazione nelle metropolitane… è uno sconquasso per le orecchie e non solo.

    • Carissima,
      non sei sola !!! Siamo già almeno in due. Detesto quegli orribili rumori che chiamano…..musica a cui ci condannano in ogni luogo pubblico. Mi innervosiscono, mi mpediscono di parlare o di godermi in santa pace qualunque cosa stia facendo. Per non parlare di quando mangio ! Da anni chiedo regolarmente ai gestori di pizzerie e trattorie di abbassare o spegnere il televisore. Sicuramente passo per una rompik….ma non me ne importa proprio niente !
      Vanno di moda partiti e movimenti
      …creiamo il Movimento dei Silenziosi !!! ah ah…
      Un abbraccio
      Susanna

  • lislis:

    Giusto Katerina, sono d’ accordo e presto vi linkero un video (ancora da montare)
    con il solo rumore delle acqua che avanza ed indietreggia sulle rocce dell’ isola d’elba
    come fosse un corteggiamento infinito. Dove ‘anno scorso ho vissuto senza rumori,
    musica ipod, telefoni, niente di niente, chiaramente a settembre!
    Guardate che carino questo video promo a 432hz!

    http://www.youtube.com/watch?v=3ez2ILDyeMU&feature=plcp

    Cara Laura è vero, non si possono convertire i file ad un’ altra frequenza!

    • Molto bello questo video, grazie Lislis per la segnalazione!

      Volevo riportare anch’io un video promo di un CD molto particolare: SALMI OLTRE LA SOGLIA.
      Un CD di letture tratte da salmi scelti da Andrea Segato, sacerdote impegnato da anni sul fronte della comunicazione.
      Sono parole dedicate a “chi vive nella fretta, per chi viaggia, per chi ha poca familità con la Parola di Dio, o per chi, disorientato nel cammino, è dominato dalla tentazione di non continuare il “Santo Viaggio” della vita. Le musiche sono state registrate con gli strumenti accordati con un diapason di 432 Hz.

      Namasté.

  • VIDEO=STUPENDO…MAGNIFICO.COMPLIMENTI AI AUTORI.Tra l’altro bellissima anche la canzone NOTHING ELSE MATTERS.
    Grazie di cuore per le grandi emozioni offerte…..

  • fulvio:

    grazie! molto interessante.

  • giovanni:

    ciao a tutti!!!
    ma gli acufeni possono essere curati con determinate frequenze?
    oppure analizzando la frequenza dell’acufene si riesce a risalire al problema?
    Giovanni.

  • C’è uno fondo repetitive che fa fastidio…..

  • Chiara meditazione:

    Ciao Laura, bellissino ciò che pubblichi sono insegnante di meditazione guidate, spesso uso un cd che si chiama Himalaya dal famoso film, con queste musiche si raggiunge le 1030 H sono musiche simpatiche e non danno fastidio.
    Alla prox. Chiara

  • ELENA:

    mai sentito parlare di un certo Silva, ha realizzato un programma basato proprio sull’uso delle frequenze per raggiungere la fase delta o teta.
    E di Omnama, anche loro producono dei cd con varie frequenze per la meditazione.
    Grazie per i vostri commenti.
    Elena

  • Giuseppe:

    Non vi pare che possa essere tutta una fantasia solo per il semplice fatto che i valori delle frequenze sono formate dalle stesse cifre in diverso ordine? O qualcuno mi verrà a dare una spiegazione numerologica-filosofica (e quindi frutto di una invenzione umana) per spiegare quelle che che qui vengono proposte come leggi biologiche?

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia