Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Fonte: www.nexusedizioni.it

Un importante studio di Harvard pubblicato su un giornale del governo federale conferma che il fluoro abbassa il QI

Articolo di Anthony Gucciardi per Natural Society

Traduzione e adattamento di Jacopo Castellini per Nexus Edizioni

Se il collegamento scientifico tra esposizione al fluoro e diminuzione del Quoziente Intellettivo (QI) è una tesi da ‘cospirazionisti’, anche i ricercatori di Harvard, che proprio di recente hanno confermato l’esistenza di questo collegamento, saranno messi alla berlina dagli organi di informazione medica. Nel recensire una varietà di studi che hanno dimostrato quanto il fluoro possa danneggiare il cervello e, di conseguenza, il vostro QI, gli scienziati dell’Università di Harvard hanno dichiarato che “i nostri risultati supportano la possibilità che le esposizioni al fluoruro producano effetti avversi sullo sviluppo neurologico dei bambini.”
Ma ciò che è davvero rilevante di questo studio è dove è stato pubblicato. Gli autori infatti hanno pubblicato le loro conclusioni online nell’edizione del 20 luglio della Environmental Health Perspectives ['Prospettive di Salute Ambientale', ndt], un’importante rivista medica governativa, organo del National Institute of Environmental Health Sciences [l'Istituto Nazionale delle Scienze della salute ambientale, ndt] degli Stati Uniti. Si tratta, cioè, delle stesse istituzioni che hanno sempre ribadito la perfetta salubrità della fluorizzazione dell’acqua, oltre che la sua efficacia nel tutelare la salute dei cittadini che lo consumano ogni giorno.
In passato, però, il governo degli Stati Uniti è stato costretto a richiedere un abbassamento dei livelli di fluorizzazione, dopo che una ricerca precedente aveva evidenziato il legame tra l’esposizione al fluoruro e una serie di effetti neurotossici [cioè tossici per il sistema nervoso, ndt]. La tossicità del fluoro per il corpo è stata evidenziata più esplicitamente in alcune ricerche più recenti, condotte a Harvard. In una dichiarazione scritta, i ricercatori indicano che:
“I bambini nelle zone ad alta concentrazione di fluoro [nell'acqua, ndt] hanno QI significativamente inferiore rispetto a coloro che vivevano in aree a bassa concentrazione di fluoro.”

Il fluoro abbassa il QI ed incrementa la crescita tumorale

Nessuna sorpresa per coloro che hanno seguito la ricerca sul fluoro nel corso degli ultimi anni. Già nel 1977, per esempio, gli studi epidemiologici condotti dal Dott. Dean Burk, a capo della Sezione Citochimica del National Cancer Institute [Istituto Nazionale per il Cancro, ndt] rivelava che l’esposizione al fluoro produce un aumento della crescita del tumore, anche quando presente a livelli minimi [inferiori ad 1 ppm, cioè un milionesimo in rapporto all'unità di misura utilizzata, che negli Usa è lo standard per la presenza del fluoro nell'acqua potabile, ndt]. Nella sua ricerca rileva infatti un’accelerazione del tasso di crescita del tumore del 25%, ma mostra anche esplicitamente come il fluoruro produca tumori melanotici [legati alla presenza di un melanoma, ndt], trasformi le cellule normali in cellule tumorali e aumenti la carcinogenesi di altri prodotti chimici [cioè aumenta il potenziale cancerogeno degli elementi a cui è associato, ndt].
Sempre nello studio del 1977, il dottor Burk stimava nel numero di 10.000 i morti causati proprio dalla fluorizzazione.
Non desterà sorpresa, quindi, che persino l’EPA – un’agenzia incaricata di proteggere la gente – abbia classificato il fluoro come una sostanza che presenta “prove sostanziali di neurotossicità per lo sviluppo”. Forse anche l’EPA è gestito da piagnucolanti teorici della cospirazione. Sempre gli autori dello studio, spiegano poi come il fluoro attacchi effettivamente il cervello in bambini non ancora nati, lanciando un assalto diretto sul loro sviluppo neurologico:
“Il fluoro attraversa rapidamente la placenta. L’esposizione al fluoruro per il cervello in fase di sviluppo, che è molto più suscettibile al danno causato da sostanze tossiche rispetto al cervello maturo, può eventualmente condurre a danni di natura permanente”.
Ma il governo degli Stati Uniti risponderà allo studio? Come accennato, gli studi che hanno esposto la stessa correlazione tra abbassamento del QI ed assunzione di fluoro sono molti. Il Prof. Paul Connett, direttore del Fluoride Action Network, è stato uno dei molti attivisti a parlare apertamente dell’ultimo studio per evidenziare quest’associazione. Al momento, ci sono stati 23 studi precedenti in materia e Connett ha ritenuto questo 24esimo di gran lunga il più forte. E cosa è stato fatto? Purtroppo, è stato ‘nascosto sotto il tappeto’ da parte delle organizzazioni sanitarie principali, che continuano ad affermare che il fluoro sia perfettamente sicuro. Alcuni addirittura raccomandano di integrare la sua assenza assumendo apposite pillole di fluoro.
Di quest’ultimo studio, infatti, Connett ha detto:
“In questo studio abbiamo trovato una relazione significativa tra la quantità di fluoro presente nel sangue ed il QI dei bambini … Questo è il 24esimo studio ad aver individuato questa associazione, ma qui è più marcata che in tutti gli altri.”
Anche quest’ultimo studio, che ha alle spalle Harvard, sarà ignorato dalle principali istituzioni sanitarie pubbliche oppure potrà avere inizio un serio cambiamento?
Fonti aggiuntive


31 Commenti a “IL FLUORO ABBASSA IL QI”

  • anti mason:

    Ottimo articolo,l’unica cosa che vi contesto è la mancanza di consigli utili atti ad evitare l’ingestione o assorbimento di floruro,dato che questo ingrediente ho appurato si trova in molti prodotti commerciali,dai dentifrici all’acqua minerale.Quindi perchè,oltre ad esporre i danni che questa sostanza provoca al nostro sistema nervoso,non ci date anche qualche dritta circa i prodotti da acquistare,privi della suddetta sostanza?

    • Max:

      @anti mason: non so se possa bastare, ma penso sia già qualcosa, io utilizzo dentifricio con prodotti naturali e privo di fluoro (lo trovi nelle erboristerie, supermercati che vendono prodotti naturali, multinazionali che operano nel settore del network marketing,…) e bevo acqua del rubinetto di casa filtrata da quelle caraffe che filtrano cloro e calcare.

    • Marco Turi Daniele:

      Anti Mason,
      precedentemente, avendo in mente anche altre risposte da dare ho sorvolato prima sulla risposta che avevo da darle. Ma stavo per venire al dunque.

      stampalibera.com

      Dunque l’unica acqua che mi sento di consigliarle è quella “del Sindaco” ossia l’acqua pubblica. E le spiego rapidamente la ragione. E’ impossibile diluire nelle porzioni desiderate dosi di Fluoro in acqua corrente (senza incorrere nel grande rischio che vi siano concentrazioni massime tali da creare seri problemi di ordine pubblico. Diversamente si sono verificati casi di presenza di arsenico, ma dubito siano imputabili a fattori umani. Quindi per paradossale possa sembrarle, le “sconsiglio vivamente l’acqua imbottigliata” e paste da “dentifricio” proprio perchè lo scopo è stato sin dall’inizio di controllare il nostro stato di salute attraverso acque trattate in appositi container atti a modificarci da dentro (vedi progetto Global 2000 che oltre gli aborti incentivava progetti di sterilizzazione).
      A presto

      • Zak:

        In Inghilterra negli anni 60 credo provarono a fluorizzare l’acqua con il risultato di una esplosione di fluorosi nelle persone, tecnica usata anche nei campi di concentramento la fluorizzazione dell’acqua inibisce l’aggrassività e induce sottomissione, non possiamo essere sicuri dell’acqua del sindaco il fluoro non è menzionato nelle analisi.

        • Marco Turi Daniele:

          Lei capirà che nessun Sindaco accetterà mai di assumersi una responsabilità del genere… a meno che non decidano di PRIVATIZZARE I SERVIZI PUBBLICI. A buon intenditor poche parole!
          A presto rileggerla

  • Fluoro e alluminio sono collegati, più si assume fluoro, più facilmente viene oltrepassata la barriera emato-encefalica, il fluoruro aumenta la biodisponibilità di alluminio.

    Il nostro cervello e sistema nervoso sono sotto attacco , e si finisce per pagare a caro prezzo il privilegio di essere avvelenati a morte. Fantasie? Sì. Ma molto reale. Sia che crediamo di essere vittima di un ordine del giorno dello spopolamento intenzionale o semplicemente sfortunati vittime di sconsiderate avidità aziendali, sta succedendo! Non si possono confutare i fatti. Il fluoruro + alluminio = Alzheimer e demenza. La combinazione è letale. Lo sanno, lo so, e ora lo sai anche tu.

    ningizhzidda.blogspot.it

    Tutti i dentifrici contenenti fluoro, per legge, devono riportare l’avviso al consumatore che consiglia di «cercare aiuto medico o contattare un centro di controllo dei veleni immediatamente» nel caso venga ingerita una quantità di dentifricio superiore a quella che viene «normalmente» usata per lavarsi i denti. (ci sono dentifrici senza fluoro anche al supermercato e in farmacia, leggere le etichette)

    Alcune sostanze chimiche si trasferiscono negli organi e nelle ghiandole mentre altre rimangono intrappolate nel tessuto adiposo.

    ningizhzidda.blogspot.it

    • Zak:

      Ciao Wlady le tossine che ci penetrano vengono immagazzinate tutte nel tessuto adiposo, l’organismo identificandole come dannose le mette dove fanno mano danno e cioè nel grasso dove rimangono intrappolate e lo saturano finchè……… sbottano e allora son dolori.
      ciao

  • anti mason:

    Ringrazio Max e Marco Turi Daniele per i consigli,inoltre ringrazio Turi Daniele per aver parlato della ghiandola pineale e di quanto il fluoro sia nocivo per la salute nell’articolo “transumanizzazione”,se non era per lei,ieri sera non mi sarebbe mai venuto in mente di controllare gli ingredienti dell’acqua minerale.L’unico dubbio che mi rimane per quanto concerne l’acqua corrente è questo: ammesso che bevendo l’acqua di rubinetto sia più sicuro per evitare di ingerire grosse quantità di fluoro,è altrettanto sicuro per evitare di ingerire sostanze derivate dall’irrorazione di scie chimiche nell’atmosfera? Perchè come lei sa certamente,quelle sostanze (bario,alluminio,zolfo ecc) ricadono comunque sia nel cibo che nell’acqua.Aspetto sue risposte,a presto.

  • SDEI:

    @anti mason,

    al fine di aiutarti nella Tua ricerca vai in alto a SX del Tuo schermo e troverai la dicitura “cerca nello schermo”;
    digita il mio nome mediatico SDEI e poi “cerca” e Ti appariranno TUTTI gli articoli che ho postato in SL,
    uno di questi tra i più letti è proprio quello sui DENTIFRICI “naturali” ovviamente privi del FLUORO e di altre sostanze chimiche,
    Ti potrà interessare anche il POST su come difendersi dai metalli pesanti e NON !!!
    Buona & sopratutto, UTILE lettura…

    HASTA SIEMPRE la VIDA

    • anti mason:

      Ringrazio anche a lei per le dritte,ho salvato gran parte del materiale che lei mi ha indicato nei documenti,così da avere un quadro completo sulle intossicazioni derivate da metalli pesanti rilasciate nell’atmosfera e le possibili cure,cordiali saluti.

  • bruno:

    como ho già detto io sono medico e faccio il dentista. ho 60 anni e 26 di attività.
    da bravo discepolo dei BARONI della medicina io mi sono intossicato per 10 anni con il mercurio delle otturazioni di amalgama (le cosiddette piombature) e in più ho dato il fluoro
    “zimafluor” ai miei due figli fino a tre anni, e alla loro mamma in gravidanza.
    per fortuna, dopo un lungo periodo, di crescita anche spirituale ora dico ai mie i pazienti che il fluoro dei dentifrici e tossico come pure il mercurio delle otturazioni “grigie”( le amalgame) anche tanto e vero che PER LEGGE, non posso nemmeno buttarle tra i RIFIUTI SPECIALI, e consegnarli alla ditta che pago per smaltirli perchè non autorizzata al prelievo.
    detto questo vi posso tranquillizzare i miei due figli sono INTELLIGENTISSIMI (grazie hanno i geni mie e quelli della mamma,scusate se è poco!)
    vi ricordo che noi siamo immortali, le malattie sono decise dalla nostra anima, e come spiega Hamer create dai nostri pensieri e concretizzate dal nostro cervello.
    il perchè ce lo dicevano già i medici cinesi 6.000 anni fa. per svelarci i lati in ombra della nostra personalità.
    chi ha problemi di fegato dovrebbe vedere e calmare la propria rabbia, il proprio rancore e non prendere medicine in farmacia.
    ippocrate ha detto: noi siamo quello che mangiamo, e pensiamo aggiungo io (pensiero non mio purtroppo) è vero perciò che il fluoro e il mercurio non fanno MOLTO BENE, ma io porto bene i miei anni, a ping pong batto ancora i miei figli di 17 e 22 anni,( a basket non più, perbacco), sono in ottima salute, e amo la vita
    un abbraccio
    bruno
    P.s.
    il nostro corpo ha un sistema perfetto per disintossicarci basta aiutarlo con un sana alimentazione e un pò di moto

  • kiocciolina83:

    la mia pediatra infatti me lo ha prescritto xke mia figlia nn ci crescevano i dentini (ha 2 anni) io invece di darle retta le ho dato il magnesio con il risultato ke ora ci sono cersciuti i dentini ed e molto piu’ sveglia di prima……tutto questo grazie a voi ke dite realmente la verita’

  • @Signor Marco Turi Daniele, questo è il sio commento inserito nell’articolo “Transustanziazione. ”

    “Per questo non va nemmeno sottovalutato cià che ci suggerisce Wlady su Stampa Libera”

    ” …Fluoro e alluminio sono collegati, più si assume fluoro, più facilmente viene oltrepassata la barriera emato-encefalica, il fluoruro aumenta la biodisponibilità di alluminio… Il fluoruro + alluminio = Alzheimer e demenza…”

    Mi domando perché là invece che qua? Faccio molta fatica a comprendere i suoi intenti legati al Suo comportamento su Stampa Libera.

    Lei ha monopolizzato un articolo, è stato redarguito più volte dai moderatori, ancora questa mattina, ma continua nel suo intento imperterrito, paventando delle scuse, ma agendo in contrapposizione ai consigli che le sono stati dati.

    Perché? Perché fa tutto questo? Sembra voglia Lei e altri suoi accoliti danneggiare questo blog; le persone che qui scrivono appartengono a vari estrazioni culturali, religiose, politiche, sociali, non sarebbe bello avere il rispetto di loro senza voler imporre logorroica-mente le proprie idee, anche quando l’articolo non è pertinente alle Vostre disamini personali ma sempre uguali? Così facendo si distrugge un tessuto culturale che appartiene ai singoli.

    Questo atteggiamento, allontana e inibisce le persone a relazionarsi nella buona creanza, abbandonando il sito/blog, credo di interpretare il pensiero di molti che ho contattato.

    Non me ne voglia Signor Marco Turi Daniele (alias Parusia), mi posso anche congedare da questo sito che mi piace moltissimo, se il Suo intento in futuro rimarrà tale, comprendo anche il disagio della Reazione a non poter prendere posizione per non essere tacciata di oscurantismo e censura, che nulla a che (beninteso) vedere con lo stalking.

    Cordialmente;
    wlady

    • Marco Turi Daniele:

      Egregio/a Wlady,
      sono letteralmente costernato.
      Ma vediamo di chiarici una volta per tutte!
      Ha voluto gratuitamente portare l’argomento sul piano personale.
      Mi sembra chi i miei interventi siano sempre puntuali e molto ben argomentati.
      Non l’ho mai buttata in caciara e ho sempre avuto rispetto per le persone e le loro idee!
      Il tema qui trattato, è stato già prima da me riportato sull’Articolo della Transumanizzazione perchè è uno dei motivi che procura sintomi diretti sulla Ghiandola Pineale che autoregolamenta grandissima parte del nostro organismo e della nostra coscienza.
      Siccome lei ha riportato delle considerazioni a mio avviso “estremamente interessanti”, per buona creanza, l’ho voluta citare con ammirazione nel post che oramai gestisco da solo con alcuni amici alcuni dei quali trovati quei su Stampa Libera e che non ho il piacere di conoscere personalmente. Capirà che non tutti la pensano come lei sul mio modo di lavorare e contribuire alla ricerca. Ma ciò per dirle che non è questa una ragione per farmi mancare il mio diretto coinvolgimento anche in questa discussione.
      Mi sento quindi di chiederle gentilmente di non essere meno polemico/a nei miei confronti e lasciare che ognuno si possa esprimere liberamente e come crede.
      Per quanto riguarda la “questione tecnica” a cui rimanda con inopportune offese di “testardaggine”, questa ha nulla a che vedere con le sue esternazioni davvero gratuite e inopportune. E’ una questione interna a cui il buon Proietti fa riferimento in maniera chiara, come è giusto che sia (ma non perchè altri se ne approfittino, poi!)
      Almeno che oltre al pregiudizio non abbia qualche altra cosa da nascondere.
      Per me è comunque tutto ok. Nessun risentimento, sebbene dispiaciuto. Mi sarebbe più piaciuto, inutile dirlo, uno scambio di opinioni sul tema, perchè non sto nè abusando nè interferendo con il pregiatissimo lavoro di Stampa Libera, dei suoi autori e degli amici.
      Per sua informazione comunque, tutto ciò che scrivo è già stato salvato altrove, per cui se Lino Bottaro e gli amici di Stampa Libera decidessero di “chiudermi” o “censurarmi” sollecitati da dietro le quinte, possono farlo tranquillamente! D’altra parte, anche, quando smetterò di scrivere, e spero presto, potranno loro, insindacabimente ritenere se mantenere i miei scritti ed il mio lavoro o calcellarlo. Non vedo il problema quindi.
      Ma è possibile, caro/a Wlady, che in un mondo dove ci defecano addosso da tutti i piani in cui si trovano i neomondialisti il suo problema ora sia io?
      A presto rileggerla!
      Con simpatia, e non scherzo!

      • Anonimo:

        “Mi sento quindi di chiederle gentilmente di NON essere meno polemico/a nei miei confronti e lasciare che ognuno si possa esprimere liberamente e come crede.”
        strano che quel non sia l ‘unico errore…

        …un consiglio che con me ha funzionato:
        Tecnicamente, per la maggioranza della gente, i commenti in internet si leggono consapevoli fino a 5/7 righe, tutto il resto sono perdite di tempo e rimbambimenti inutili/dannosi per chi li legge, ovvio poi ci sono le provate eccezioni.

  • Giorgio:

    Per completare il tutto nel link che vi allego capirete come il fluoro, che E un prodotto di scarto nella produzione dell’alluminio, da prodotto che si doveva pagare per il suo smaltimento è passato a prodotto di consumo.
    rivistapaginauna.it

  • Zak:

    @Marco Turi Daniele scrive:
    Lei capirà che nessun Sindaco accetterà mai di assumersi una responsabilità del genere… a meno che non decidano di PRIVATIZZARE I SERVIZI PUBBLICI. A buon intenditor poche parole.

    A perchè i sindaci sono dalla parte del cittadino anzi pardon “vassallo”???
    questa è nuova………….ah…. ho capito lei ha il parente sindaco vero?

    ma per favore……….

    • Marco Turi Daniele:

      @ Zak,
      perchè questi toni?

      E’ normale che i politici che passano per i “voti” dei cittadini, preferiscano delegare ad altri le azioni più cruente. Berlusconi aveva la maggioranza quando ha fatto un passo indietro per il tecnico della Trilateral-Bilderberg-Goldman. Lo ha fatto perchè quello che chiedavano a lui era contro ogni logica per chi deve confrontarsi con la gente.

      Il Vassallo a cui si riferisce lei spero non sia l’Angelo “Sindaco”, a cui mando tutti i miei affetti nella giornata in cui si commemorano anche i morti per la “mafiadistato”. E lì pare fossero coinvolti anche i Carabinieri. Attenti a non sparare ad alzo zero ad ogni piè sospinto! E se attacco anche i Carabinieri vuol dire che non sto qua per difendere nessuno.

  • massimo messina:

    ….ma possibile che ogni articolo bisogna assistere ad un “bisticcio tra comari”…?
    ….ma quando diventeremo adulti…?…qui bisogna esprimere OPINIONI NON GIUDIZI…!!!…nessuno di NOI/VOI ha la verità in bocca…ergo….SMETTETELA di darvi addosso come in un programma della DE FILIPPI…!
    nb…su SL ho spesso imparato più dai “commenti” dei lettori che dagli “articoli” stessi…e mi piacerebbe fosse sempre così…altrimenti sarò costretto ad ACCENDERE LA TV (che secondo me nemmeno si accende più….sigh!…poco male…)

  • Ermengardo:

    Non poteva mancare nel famoso mazzo di carte:
    omni.to
    Negli Stati Uniti l’acqua è arricchita al fluoro, qui da noi stanno provando a eludere la volontà popolare di ben due referendum.

  • Ermengardo:

    Dentro un dentifricio per denti sensibili tra gli ingrdenti figurava anche lo Stronzio e non sto scherzando. Da allora sono un paio di anni che non uso più dentifrici industriali quando sono in emergenza mi lavo i denti con un poco di bicarbonato di sodio e foglie di salvia sminuzzate.

  • SDEI:

    @ANTI MASON,

    leggo con GIOIA & SODDISFAZIONE che i miei POST Ti hanno aiutato nelle Tue ricerche su come difenderci da un’ infinità di principi chimici alcuni dei quali molto pericolosi;
    vorrei anche pregarti di darmi del Tu così mi sento più a mio agio e penso anche Tu in quanto TUTTI dovremmo considerare STAMPA LIBERA come una CASA comune !!!

    HASTA SIEMPRE la VIDA
    SDEI

    • anti mason:

      Infatti è così,è anche grazie a stampa libera e ad utenti come te che ho cominciato ad aprire gli occhi su tante cose,e a documentarmi per bene su molti argomenti per così dire “censurati” in televisione.Infatti fino all’altro ieri non sapevo niente circa gli effetti nefasti del floruro,ma da oggi intanto ho cominciato a bere soltanto acqua di rubinetto,e molto presto farò un salto in erboristeria per comprare un dentifricio senza fluoro.Per quanto riguarda il resto cercherò anche di condurre uno stile di vita più sano,cambiando dieta e mangiando più frutta e verdura di prima,riducendo il consumo di carne anche se non sarà facile,a risentirci..Sdei.

  • roberto Arvo:

    Dico due cose sul fluoro. Secondo l’opinione di Lorenzo Acerra che si interessa della questione da molti anni, il fluoro provoca seri danni ai denti (carie compresa) se usato con continuità. E questo molti lo sanno già. Ma la seconda cosa si lega ad una questione generale che è sempre ignorata da tutti….come sempre quando si parla di elementi minerali si deve distinguere tra organici ed inorganici; un esempio eclatante è quello che riguarda il cromo : quello esavalente inorganico è un veleno micidiale, mentre il cromo organico è fondamentale nell’alimentazione umana. Qualcosa di simile va considerato quando si parla di fluoro, il quale è utile nelle piccole dosi”organicate” presenti nei vegetali, mentre nella forma cristallina inorganica( acque minerali, dentifrici ecc..) è dannoso come si è giustamente detto nell’articolo e nei commenti qui sopra. Da notare che è assolutamente impossibile, per ragioni biochimiche, che il fluoro aggiunto a qualsiasi cosa o che si trovi nelle acque minerali possa essere organico; dunque va sempre evitato.

    • Marco Turi Daniele:

      @ roberto Arvo,
      ti ringrazio per queste considerazioni importanti.
      Aggiungo che i denti sono parti terminali dell’organismo che si riconducono attraverso un articolato di nervi a molti organi. Questa scienza si chiama Odontiatria Olistica. Ecco perchè i denti morti sono causa di malattie e le otturazioni, intese come corpi estranei, possono essere degenerative per le malattie stesse.

      Spero possa tornare utile a molti lo schema che qui allego:

      odontoiatria-olistica.com

      Perchè riporto queste considerazioni.
      Perchè stiamo percependo che il Fluoro non solo aggredisce la Ghiandola Pineale portandola as un suo essiccamento, ma aggredisce anche i Denti che hanno la funzione di essere i “parafulmini” o “sistema di spie” del nostro organismo, in quanto antenne o estremi/terminali.
      A presto

      • MelissaC.:

        Marco..com’è che il sito consigliato non si apre?? è taroccato pure quello?? :D sn veramente curiosa di sapere cosa dice…

  • sdf117:

    Ecco perchè da bambino ero più intelligente!Infatti non me li volevo mai lavare i denti!!!….
    Sebbene concordi col RISCHIO che simili sostanze possano nuocerci,mi accodo però al commento di Bruno. Chissà,forse lo scopriremo in tarda età quanto ci hanno avvelenato…

  • anna maria:

    Sono già tre anni che uso un dentifricio senza fluoro e vi posso assicurare che sono riuscita a sgonfiarmi di 4 chili, questo perché il fluoro ha un’influenza bloccante sull’attività tiroidea.

  • MelissaC.:

    Interessante articolo e commenti..avete confermato e approfondito la questione fluoro.la cosa mi da gioia..bene non mi resta che esser più consapevole delle mie scelte quotidiane..molte più verdure e frutti a km 0 ..alimenti taroccati ai minimi termini e magari torno a lavarmi i denti cn la salvia e una bella spruzzatina di limone ;)…inoltre più verdure si mangia e meno necessità di bere acqua si ha!!faccenda grossa questa ..ma fattibile!!! buona vita a tutti!! :D ma soprattutto grazie.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia