Cerca 

FreePC

 

Trovaci su Facebook

 

PAOLO MALEDDU

 

Enneagramma Biologico

 

SCIE CHIMICHE

 

Gianni Lannes

 

Siria: vescovo Aleppo accusa Usa e denuncia, islamisti anche dal Belgio
Lino Bottaro | 08-08-2012 Categoria: Mondialismo Stampa

07 Agosto 2012 - 20:26

(ASCA) - Roma, 7 ago - ''Ci sono scontri in atto in diverse zone e quartieri della citta'. Si odono continui colpi di arma da fuoco, tanti scoppi, alcuni molto forti, forse di mortaio. Siamo molto preoccupati perche' non sappiamo cosa accadra' e a cosa andremo incontro. Si dice che si stia preparando una battaglia, che genere di conflitto sara', quando comincera' e quanto durera' non lo possiamo sapere.

Non possiamo fare altro che sperare in un compromesso che eviti uno spargimento di sangue, vittime innocenti. Altro sangue non fara' che aumentare l'odio, le divisioni, e la distanza tra le parti'': e' l'appello disperato lanciato all'agenzia Sir da mons. Jean-Cle'ment Jeanbart, arcivescovo greco-melkita di Aleppo, la seconda citta' della Siria teatro da settimane dello scontro tra le forze del regime di Assad e i ribelli.



Il presule accusa gli Usa di fare scelte ''totalmente opposte'' al dialogo e alla diplomazia volute dal popolo: ''Basti pensare alla decisione del presidente Usa, Barack Obama, di autorizzare missioni segrete in sostegno dei ribelli. Non e' da oggi che gli Usa spingono in questa direzione''.

Il vescovo non nasconde le sue preoccupazioni per una eventuale vittoria dei ribelli: ''Non sappiamo cosa succedera' e la paura sale ogni ora di piu' specialmente davanti alla non remota eventualita' che i quartieri dove vivono i cristiani vengano occupati dai combattenti anti regime, tra i quali ci sono bande islamiste. Abbiamo paura che anche ad Aleppo accada cio' che e' successo ad Homs dove i quartieri abitati dai cristiani sono diventati teatro di scontri violenti costringendo i nostri fedeli a fuggire. I ribelli che combattono contro l'esercito di Assad - aggiunge l'arcivescovo greco-melkita - non sono tutti siriani, ma vengono da Egitto, Giordania, Libia, Turchia ed anche dall'Europa. Jaidisti - rivela - sono arrivati anche dal Belgio''.

Mons. Jeanbart parla di una citta' ''paralizzata dalla paura, in cui e' sempre piu' difficile muoversi, dove il pericolo e' in agguato, ma dove i cristiani non cessano di fare la loro parte portando aiuto a chi e' nel bisogno maggiore''.

Per inserire un commento è necessario creare un account Registrati


Commenti (3)

Scritto da pietro
09-08-2012 16:08

Esprimo la mia solidarietà umana al Vescovo di Aleppo. Quanta ambiguità americana, ma non meravigliamoci; l'egocentrismo, le apparenze di cartapesta, par che siano l'ossigeno e il trionfalismo del "salva vittime della Siria" made USA. Obama manco si muove, lancia latrati cinici (Russia e Cina). Seguo da mesi le informazioni dal fronte e francamente è difficile capire, schierarsi. Ciò che più insulta il "genio" occidentale è l'ignoranza, il non capire, ma sempre a danno degli innocenti, dei bambini, i vecchi: di chi ama la vita e ha orrore della violenza e dei teatrini "umani". Basta coi giochini perversi dei "potenti" senza intelligenza. Vergogna alla "civiltà" occidentale: smascherate i veri autori dei crimini contro l'umanità. Altro che girone dell'inferno: pur vero" non ti curar di loro, ma guarda e passa". Complimenti all' "Europa inesistente", a tutti i popoli del mondo. Preferisco la non violenza e l'insegnamento dei miei maestri Gandhi e Danilo Dolci. Auguro alle mie sorelle e fratelli in Siria pace e al diritto all'autodeterminazione, che la Somma fede prevalga sulla mera menzogna e la fallica, bruciante e spersonalizzante violenza. Invoco la vera giustizia umana per il popolo siriano e mi auguro che i vari organismi (paraventi, o oppio per il popolo) abbiano il coraggio d'incriminare gli artefici degli atroci ed indicibili assassinii (oserei declamare con: le mattanze di umani!). Pietro, opinionista svizzero

Scritto da archimede
08-08-2012 21:08

Cacciari è da cacciare , quello è Talebano estremista da associare ad Al-Qaeda, -

Scritto da Joe
08-08-2012 16:08

http://mattinopadova.gelocal.it/cr onaca/2012/02/26/news/mattanza-in-siria-cacciari- accusa-l-occidente-tace-1.3224391 PerfinoCacciari spinge l'Occidente verso la guerra contro Assad e contro l'Iran. Cacciari, De Michelis (firmatario di Maastricht 1992), Brunetta e credo anche Orsoni (con la barba anche lui) sono originari del '''ghetto''' di Venezia e dettano legge in patria nostra.

Area Utente

 

COOKIE

 

ULTIMI COMMENTI

 

Brainup

 

ENZO RAFFAELE

 

Pubblicità

 

 

ARTICOLI NICOLETTA FORCHERI