Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Questo articolo non intende prendere una posizione  sull’omosessualità nè tanto meno biasimarla. Intendiamo solamente provocare delle riflessioni su di un’eventuale pericolo per i bambini rappresentato da persone senza scrupoli che potrebbero avvantaggiarsi da una legislazione eccessivamente permissiva. In questo ravvisiamo una costante comportamentale da parte dei poteri forti che hanno a cuore la disgregazione della società e della famiglia come istituzioni di tutela dell’individuo.

Il Mattino di Padova (gruppo De Benedetti) pubblica in prima pagina oggi come primo articolo la notiziona dell’altro ieri del via libera alle adozioni di bambini da parte di coppie omo in Francia. (L’omosessualità vera, è bene ricordarlo, è solo maschile, mentre quella femminile è più una pratica o una moda reversibile)

Tutti sanno  che la richiesta di adozione di un bambino da parte di una coppia è sempre una autentica passione. E’ un iter stressante che si protrae per anni. Il motivo è la carenza di bambini. I paesi dell’est Romania e Bulgaria in testa erano un tempo dei buoni fornitori di bambini, ma ora le cose si stanno complicando ed il bambino è diventato merce rara e costosa. Proprio per questo motivo la pratica del furto di bambini si è sviluppata e diffusa nei paesi poveri d’Europa come l’Ucraina, Russia, nei paesi nordici, Francia ed anche in Italia; per non parlare di Usa e Messico, dove vi è una autentica industria di rapimenti di persone, in gran parte bambini e traffico di organi.

La legge  che permetterà l’adozione di bambini da parte di omosessuali, promossa dal governo francese e promessa da Hollande nella sua campagna elettorale,  fa nascere atroci dubbi circa l’l'opportunità ed il pericolo di sottoporre a dei genitori innaturali delle creature indifese. Vi è il rischio di farli diventare da grandi anche loro omosessuali e nei casi più gravi, di sottoporre i minori alle attenzioni sessuali dei genitori adottivi. Insomma vi è il rischio concreto di pedofilia e  incesto.  (Qui non si demonizzano ovviamente gli omosessuali, ma si considera l’esigenza di una crescita equilibrata di un bimbo che deve poter  contare su due figure distinte: quella maschile e quella femminile.)

Ci sono diversi allarmi da parte di associazioni per la difesa dei bambini in rete che tralasciamo. Pubblichiamo qui sotto delle notizie circa la  predazione di bimbi nei paesi più poveri, come Haiti ad esempio, ma la cosa vale anche per  i paesi del Nord Africa soggetti ad un colonialismo di ritorno che sfrutta, depreda i bambini orfani delle guerre di aggressione occidentali. Postiamo anche una supplica al papa riguardante la sottrazione legale dei bambini alla madre legittima.

Non vogliamo dilungarci su di un’altra piaga:  il furto di bambini per espianto di organi.  Per oggi lo stomaco ha detto basta.

Intanto la stampa serva  e pedofila di regime esulta per la lieta notizia, facendo intendere che i tempi sono maturi anche in Italia,  mentre Vendola sostiene che non si è genitori per il seme,  l’Avvenire diventa possibilista circa la possibilità per un single di adottare seppur in casi particolari di sofferenza,  un bambino.

Dal 2008 giace in Senato un disegno di legge – elaborato in collaborazione con l’Aduc (Associazione per i diritti degli utenti e consumatori) – presentato dai senatori del gruppo Pd Poretti, Marinaro, Chiaromonte e Perduca e dal senatore dell’Idv Pardi che permetterebbe l’adozione di bimbi anche da parte dei single. Vi è la diffusa convinzione che possa passare.

A pochi sorge il dubbio se sia giusto o no a fare ciò che madre natura ha vietato.

A voi lettori il resto del ragionamento.

 

Ad Haiti rubano i bambini: pericolo adozioni illegali

La macchina degli aiuti internazionali continua a lavorare a pieno ritmo, portando ogni giorno nuovi materiali e volontari, ma ad Haiti è ancora il caos a regnare. Al di fuori delle zone di sicurezza statunitensi e dell’Onu non si arrestano i saccheggi mentre le Nazioni Unite lanciano l’allarme sia per la minaccia rappresentata dai trafficanti di bambini. I saccheggi nella capitale sono sistematici, e vengono affiancati di chi tra le macerie cerca legno e metallo o chi recupera la merce dal proprio negozio distrutto, prima che i bulldozer entrino in azione, ma preoccupare dev’essere soprattutto la scomparsa di bambini. Possono risultare vittime di adozioni illegali, di trapianti d’organi illeciti compiuti, ovviamente, ben lontani da Haiti e persino di pedofili senza scrupoli. Il Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (Unicef) ha annunciato l’avvio di indagini sulle tratte di bambini terremotati, ma forse è già tardi.

La situazione ad Haiti è un vantaggio per i trafficanti delle adozioni illegali e per chi vuole approfittare della situazione per portare i bambini fuori da Haiti. Tra l’altro sono bambini metà dei feriti ricoverati.

Quello dei ladri di bambini è un nuovo fenomeno nell’orrore di Port au Prince: sarebbero già molti i bimbi scomparsi dagli ospedali stando a quanto riportano vari siti internet. L’Unicef, l’organizzazione mondiale per la protezione dell’infanzia, come accennato, ritiene che siano finiti nelle mani della mafia delle adozioni illegali, e pochi oggi ricordano che detta mafia si scatenò già nel 2004 dopo lo tsunami dell’Oceano Indiano.

L’Ong Save the Children avverte di non cimentarsi in una corsa a far adottare all’estero i presunti orfani haitiani. E’ giusto: prima occorre accertare la loro vera situazione parentale e procedere con estremo ordine e cautela. Ma Onu, Ue e chi ha a cuore i bambini non perdano tempo: non possiamo permettere che questi cadano in trappola a chi favorisce adozioni illegali, trapianti d’organi illeciti e assassini e pedofili pronti a pagare per avere un bimbo tutto per sè.

Daniele Damele

 

da Effedieffe.com:

Omosessuali e pedofili scatenati

Vescovi Greco Cattolici di Leopoli 12 Aprile 2011

 

Coraggiose denuncie dei vescovi greco cattolici

Al Santo Padre
Benedetto XVI
Città del Vaticano

Vendita dei bambini
Santo Padre!
Viviamo nel tempo storico dei primi mesi dell’anno 2011. Le nazioni postcristiane stanno cambiando le loro leggi che per secoli come fondamento avevano i Comandamenti di Dio – il Decalogo. Oggi siamo testimoni della immissione di un antidecalogo e di antileggi. Un esempio terrificante di questo crimine internazionale è la vendita dei bambini. I bambini vengono sottratti ai genitori e dati in adozione attraverso una vendita all’estero anche agli omosessuali e pedofili. Ogni anno, solo in Ucraina, si vendono 4.000 bambini, 1.500 dei quali venduti ai pedofili nel 2008 (I pedofili stranieri vengono a comprare i nostri bambini negli orfanotrofi20 minuti, 13 febbraio 2008). Tuttavia, ufficialmente si parla dei diritti dei bambini. Sono stati introdotti hot line con lo scopo di creare orfani artificiali. I genitori sono quindi privati della potestà genitoriale e i bambini sono venduti in adozione o collocati in campi specializzati per bambini. In Francia ci sono due milioni di orfani artificiali, in Germania settecentomila. Il 14 febbraio 2011, in Ucraina, è stato legalizzato il cosiddetto hot lineper i bambini, per potersi rivolgere direttamente alla Commissione delle Nazioni Unite.

A quali traumi sarà sottoposto il bambino, se sarà addottato da una coppia omosessuale o diventerà vittima di pedofili, che per la maggior parte sono omosessuali? Negli Stati Uniti hanno ucciso Demetrio – un bambino russo di due anni – un mese dopo l’adozione. Il suo cranio è stato fratturato e le gambe rotte. Il padre adottivo – assassino – ora cerca di liberarsi dalla pena di dieci anni di carcere. Ci sono già numerosi casi di omicidio di bambini adottati.

I gemelli della signora Anna, dalla Russia, sono stati venduti negli USA per 63.500 dollari senza avvertirla. In Ucraina hanno ufficialmente venduto Samuele, un ragazzo di due anni  e mezzo,
a una coppia gay belga, per 4.500 dollari.

Santo Padre, si rivolga con una richiesta affinchè sia promossa una legge che vieti l’adozione internazionale, perchè oggi questo significa fare il traffico dei minori. Si può quindi sperare che alcuni politici si metteranno dalla parte della giustizia, della verità e dei valori morali. Ma anche se  nessuno lo facesse, è necessario che Lei rappresenti la posizione di Dio. Lei non può tacere e, quindi, indirettamente approvare e confermare i crimini contro l’umanità, commessi in questo momento.

Suoi Vescovi della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina

+ Elia, OSBMr
+ Samuele, OSBMr
+ Metodio, OSBMr
+ Marchiano, OSBMr

Leopoli (Ucraina), 21 marzo 2011
In copia: ai Presidenti degli Stati membri dell’UE, al governo russo, ai
rappresentanti delle Chiese, ai media.
Indirizzo: Sinodo della COGCU, via Sosnova, 3, Leopoli – Briuchovyči, 79491,
Ucraina
www.uogcc.org.ua ; www.community.org.ua ; pidhirci.community@gmail.com

Al Santo Padre
Benedetto XVI
La Città del Vaticano

Salvi la madre innocente!

Santo Padre,

oggi in tutto il mondo vengono introdotte le nuove strutture che iniziano a distruggere le famiglie e a corrompere moralmente piccoli bambini e gioventù. Tutto questo ipocritamente viene chiamato i diritti delle donne e dei bambini. Ma in realtà si tratta di una grande ingiustizia e di un delitto contro donne e bambini indifesi. La Giustizia minorile può sottrarre un bambino a qualsiasi persona, senza un processo giudiziario ufficiale, senza testimoni e senza una ragione. La Chiesa su questi delitti ipocritamente tace e, quindi, per questo è corresponsabile.

Un esempio terrificante di una vittima del sistema della giustizia minorile è l’attrice Natalia Zacharova. La Giustizia minorile in Francia undici anni fa le ha sottratto la figlia di tre anni e illegalmente l’ha privata della potestà genitoriale. La causa per la quale è stata presa la bambina era amore appasionato della madre. La signora N. Zacharova si è rivolta al presidente russo, al presidente francese, all’ambasciatore della Russia.

L’ambasciatore ha lottato con resistenza per dieci anni fino a quando, esaurito psicologicamente, finalmente ha capitolato. Negli ultimi quattro anni e mezzo alla madre non era più permesso di incontrare la propria figlia. L’anno scorso La Corte russa le ha restituito la potestà genitoriale del suo bambino, che in Francia le era stata sottratta. Quest’anno, dunque, è andata in Francia per prendere sua figlia. Là è stata incarcerata per tre anni! In carcere ha fatto lo sciopero della fame per protestare contro l’ingiustizia. Non le permettevano di incontrarsi con il proprio avvocato, era   fisicamente punita, e le sue malattie croniche – cardiaca e nevrosi gastrica - sono ancora peggiorate. Le carceriere senza nessun motivo l’hanno percosso fino alla perdita dei sensi.

Santo Padre, difenda la madre innocente e la sua bambina! Richieda:

1) l’immediata liberazione della signora Natalia Zacharova dal carcere,
2) la restituzione a lei della figlia Maša (Maria),
3) la compensazione per 11 anni di tirannia, stress emotivo, traumi e
stigmatizzazione.

Santo Padre, se Lei non lo farà, nessuno potrà aiutarla. C’è il pericolo che morirà in prigione.

Suoi Vescovi della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina
+ Elia, OSBMr
+ Samuele, OSBMr
+ Metodio, OSBMr
+ Marchiano, OSBMr

Copie:
- Alla signora Natalia Zacharova
- Al presidente degli Stati membri dell’UE
- Alla Duma di Stato della Russia
- Ai rappresentanti delle chiese cristiane
- Ai Media

Leopoli (Ucraina), 20 marzo 2011

Indirizzo: Sinodo della COGCU, via Sosnova, 3, Leopoli – Briuchovyči, 79491,
Ucraina
www.uogcc.org.ua ; www.community.org.ua

Dichiarazione del Sinodo dei vescovi della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina

Noi, vescovi della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina, insieme con il nostro capo, arcivescovo maggiore Michajlo Osidač, dichiariamo:

L’insegnamento e la posizione della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina è integralmente e pienamente biblica, cristiana e cattolica. Noi confessiamo ciò che confessava la Chiesa greco-cattolica ucraina dall’inizio della sua esistenza, eccetto le eresie moderne. Crediamo nella Divinità di Gesù Cristo e nella Sua Risurrezione – reale e storica. Condanniamo tutte le forme dell’occultismo, cioè tutte le forme di magia, divinazione e spiritismo. Crediamo che l’inferno sia eterno (Matteo 25, 41). Alle eresie contemporanee apartengono la teologia storico-critica e il falso rispetto per il paganesimo.

- La teologia storico-critica nega la Divinità di Gesù Cristo e l’ispirazione divina della Sacra Scrittura.

- La nostra posizione verso i pagani è quella che era nella Chiesa durante i due millenni. È necessario fare la missione. Noi siamo obbligati ad annunciare alla gente, che vive nelle tenebre del paganesimo, l’unico Salvatore – Gesù Cristo. Gesù disse: «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo ad ogni creatura» (Marco 16, 15). E ancora:  «Riceverete la forza dallo Spirito Santo
che scenderà su di voi
, e di me sarete testimoni a Gerusaleme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra» (Atti 1, 8).

- La nostra posizione verso l’omosessualità è pienamente biblica e cattolica. L’omosessualità è un peccato, di più un peccato molto grave. La Sacra Scrittura lo chiama l’abominio: «Non ti coricherai con un uomo come si fa con una donna: è cosa abominevole» (Lv. 18, 22). Dio avverte – la pena per questo peccato è la morte: «Così Sòdoma e Gomorra e le città vicine, che alla stessa maniera si abbandonarono allimmoralità e seguirono vizi contro natura, stanno subendo esemplarmente le pene di un fuoco eterno» (Gd. 7).

L’apertura della cosiddetta chiesa cristiana degli omosessuali, il 20 febbraio 2011 a Donezk, contraddice ai principi del cristianesimo. Chi rifiuta le verità fondamentali del cristianesimo e i principi della morale cristiana, non può essere chiamato più il cristiano. Egli è l’apostata!

- Noi condanniamo la gender-teoria, cioè la cosiddetta parità di genere. Gender mette gli orientamenti sessuali di LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali) allo stesso livello dell’uomo e della donna. La gender-teoria afferma che l’omosessualità fa parte della natura umana. Questa affermazione contraddice ai principi del cristianesimo e all’ordine di Dio.

- La nostra posizione riguardo alla giustizia minorile è negativa. Noi difendiamo il diritto dei genitori ai propri figli e il diritto dei figli ai propri genitori – madre e padre. In Francia ci sono due milioni degli orfani creati artificiosamente, la psiche e la moralità dei quali è violata. Loro diventeranno strumenti di vendetta al proprio popolo.

- La nostra Chiesa condanna l’adozione dei bambini dalle persone omosessuali.

- Ci sta a cuore che in Ucraina avvenga il rinnovamento interiore del cristianesimo autentico e ortodosso. Esso deve essere la luce e il sale del popolo. Alla base di tale cristianesimo c’è il rapporto personale con il nostro Signore Gesù Cristo e la vera sequela di Lui (Matteo 16, 24). Solo l’autentico cristianesimo potrà rinnovare la famiglia e il popolo ucraino.

Pregano per tutti i sinceri greco-cattolici e li benedicono i vescovi del Sinodo della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina (COGCU).

+ Mychajlo Osidač + Markiano, OSBMr
arcivescovo maggiore della COGCU  Segretario del Sinodo dei vescovi

vescovi
+ Elia, OSBMr
+ Metodio, OSBMr
+ Samuele, OSBMr
+ Basilio, OSBMr
+ Timoteo, OSBMr
Zhovkva (Ucraina), 22 febbraio 2011

Sua Santità Benedetto XVI
Sommo Pontefice
Città del Vaticano

Abolizione della beatificazione di Giovanni Paolo II e dellincontro ad Assisi

Santo Padre!
Durante gli ultimi 6 anni Le abbiamo inviato decine di lettere riguardanti la riforma della Chiesa. La Chiesa sta attraversando una grave crisi interna. È causata da due radici velenosi:

1) La teologia storico-critica che nega la divinità di Cristo e l’ispirazione Divina della Sacra Scrittura,
2) il rispetto delle religioni pagane, e la particolare riverenza per i demoni (il falso spirito di Nostra Aetate e il gesto di Giovanni Paolo II ad Assisi nel 1986).

Più volte abbiamo chiesto a Lei di non permettere la beatificazione di Giovanni Paolo II, ma, al contrario, di fare pubblica penitenza per il suo gesto apostatico che ha portato conseguenze disastrose per la Chiesa.

Il bolscevico Lenin ha detto: «La religione è loppio dei popoli». Questo slogan è stato costantemente martellato dentro di noi, che abbiamo vissuto per decenni sotto la dittatura comunista. Ora dobbiamo con dolore costatare che Lenin aveva ragione in un certo senso. Sicuramente, l’oppio del popolo sono le religioni pagane che, invece, del rispetto per vero   Dio, rendono omaggio ai demoni. La Chiesa cattolica era il pilastro della verità e la coscienza delle nazioni. Negli ultimi decenni anch’essa è diventata l’oppio dei popoli dei Paesi ex cristiani e l’oppio del genere umano. Perché? Perché ha tradito la sua stessa natura, cioè il vero e vivo rapporto con Cristo e sua autentica missione. Questo rapporto è stato sostituito dalla cosiddetta scientificità della teologia storico-critica e dal falso rispetto per religioni pagane. Per entrambi questi crimini contro la natura del Vangelo, sulla gerarchia apostatica e teologi eretici grava anatema di Dio pronunciato in Galati, 1,8-9.

Il Trattato di Lisbona ha fissato come priorità la depravata omosessualità e la distruzione di tutti i valori morali e spirituali, compresi quelli cristiani.

Anche l’ONU promuove questa demonizzazione tra i bambini più piccoli e, inoltre, promuove il regolamento, o in altre parole, il genocidio dell’umanità. Che cosa Lei come successore di Pietro ha fatto contro questo? Ha ammonito? Ha avvertito? In tutti 26 anni di pontificato di Giovanni Paolo II e 6 anni del Suo Pontificato le nazioni, precedentemente cristiane, hanno subito un cambiamento spirituale. Hanno ricevuto lo spirito dell’anticristo e l’omodittatura. Nella situazione critica la cattolica Irlanda doveva  decidere se riconoscere l’omodittatoriale Trattato di Lisbona o no. Il vescovo irlandese monsignor Noël Treanor con arroganza e mentendo ha manipolato i cattolici irlandesi e ha lasciato che questo demone della perversione e della morte entrasse in tutta l’Europa. Finora egli non è stato punito per questo. La maledizione per l’apostasia spirituale della gerarchia sono gli scandali pedofili e omosessuali tra il clero e la gerarchia. Nessuno è stato punito. La  maledizione dell’apostasia e l’infezione omosessuale continua a distruggere la Chiesa.

Il punto culmine della sua distruzione è Sua proclamazione della beatificazione dell’apostata Giovanni Paolo II, prevista per il 1 maggio 2011. Inoltre, Lei ha dichiarato un giubileo del di lui gesto apostatico ad Assisi di 25 anni fa. Santo Padre, Lei come Pietro è obbligato in primo luogo a proteggere la purezza della fede. Attraverso il gesto di beatificazione e il gesto di Assisi Lei sta facendo esattamente contrario. In nome di Dio Uno e Trino, ci rivolgiamo oggi a Lei e La scongiuriamo pubblicamente davanti a tutti i cristiani, non solo cattolici, e La supplichiamo: abolisca la beatificazione prevista dell’apostata Giovanni Paolo II! Annulli il giubileo tragico dell’apostasia ad Assisi! Davanti a Dio e alla Chiesa La avvertiamo: se non lo farà, a partire dal 1 maggio 2011, Lei stesso riscuoterà l’anatema di Dio su di Sè – la maledizione, il che significa che si escluderà dalla Chiesa cattolica (secondo Galati 1,8-9). Il nostro Sinodo dei vescovi sarà costretto a presentare davanti al mondo intero l’annuncio della Sua morte spirituale.

Santo Padre, non commetta questo suicidio spirituale! Le ricordiamo inoltre, che Lei è responsabile davanti a Dio per 4.872 vescovi-apostati, che hanno pubblicamente rinnegato Cristo e si sono uniti con lo spirito di apostasia. Lei li protegge fino ad oggi. Lei non ha fatto appello a loro di dimettersi dalla carica. Per mezzo loro la maledizione opera in tutta la Chiesa. Lo vedono anche più grandi nemici della Chiesa. Lei col Suo silenzio difende il loro tradimento. Per questo davanti al tribunale di Dio porterà la responsabilità per i loro crimini contro Cristo e il Suo Corpo Mistico – la Chiesa.

Sappiamo che Lei è sotto una grande pressione psicologica dello spirito di apostasia e dei massoni. Questi, insieme con Giovanni Paolo II, hanno portato lo spirito dell’anticristo nella Chiesa e in quest’anno volutamente promuovono nella Chiesa due eventi di suicidio – beatificazione e giubileo d’Assisi. Dopo l’Angelus domenicale, quando parlerà pubblicamente, brevemente e chiaramente chieda a tutto il mondo cattolico il perdono, sia per lo scandalo dato da Lei che per lo scandalo dato da Giovanni Paolo II ad Assisi.

Annulli la beatificazione prevista e il giubileo sincretistico! Sia coraggioso, pensi al giudizio di Dio, l’eternità e milioni di anime, per le quali Lei è responsabile.

Pregano per Lei i vescovi della Chiesa ortodossa greco-cattolica ucraina.

+ Elia, OSBMr
+ Samuele, OSBMr
+ Markiano, OSBMr
+ Metodio, OSBMr

Leopoli, 17 Febraio 2011

http://uogcc.org.ua/it/actual/article/?article=4110

Perchè Giovanni Paolo II non può essere proclamato beato? (+ video)
http://uogcc.org.ua/it/actual/article/?article=4015

Cancellation of beatification and of the meeting in Assisi (+ video)
http://uogcc.org.ua/en/actual/article/?article=4079

Why John Paul II cannot be beatified (+ video)
http://uogcc.org.ua/en/letters/article/?article=3992

La cancelación de la beatificación y del encuentro en Asís (+ video)
http://uogcc.org.ua/es/actual/article/?article=4124

Sito ufficiale della Chiesa Ortodossa (di retta fede) greco-cattolica ucraina:
www.uogcc.org.ua

133 Commenti a “Adozioni per le coppie omosessuali – Allarme pedofilia e furto di bambini”

  • milarepa:

    WOW… Siete il mio sito italiano preferito, ma come ci si avvicina al SESSO avete piu’ o meno l’ apertura mentale di un parroco italiano di provincia degli anni ’50. Hello, Doctor Sigmund?

  • pf:

    Personalmente rimpiango i parroci di provincia degli anni 50, soprattutto guardando certi parroci di oggi, tipo esseri abominevoli come don gallo il peggio del laicismo e del politically correct della miseria umana dei seguaci di repubblica e MTV.

    • milarepa:

      pf, sulla miseria umana espressa da repubblica ed mtv non puoi trovarmi piu’ daccordo

      quanto ai parroci anni 50, e alla loro virtu’, vorrei chiederti quali, i figli spirituali del papa che ha dato il beneplacito ad hitler, pio XII; quelli che hanno aiutato i nazi a fuggire in sudamerica ed usa con l operazione “ratto” e “paperclip” guidate da licio gelli, o quelli che lavoravano coi vertici della chiesa alla creazione dello IOR? oppure quelli bravi, che come gli ignavi danteschi facevano finta di non vedere nulla di tutto cio’ e se ne stavano a panza piena nella parrocchietta ad appendere i loro manifesti contro i comunisti mangia-bambini?
      ( o forse tu sei piu’ internazionalista di cosi’ e vuoi portarmi come esempio quei bravi ragazzi degli ustascia slavi o dei francescani spagnoli che sparavano contro gli anarchici della CNT preparando la strada per la dittatura di franco) … basta saperlo…

  • giorgio:

    “Come fa Giorgio… Bella frase d’effetto, bene e poi, che ci proponi? Immagino che non lo sa oppure si? No perché a parte dire di no ed essere concordi con tutti che i più deboli vanno tutelati, resta il fatto che una parte della cittadinanza resta esclusa dal riconoscersi cittadini… ”

    la nostra civiltà è nata 10.000 anni fa più o meno, e non è mai stato un problema per gli omossessuali non poter adottare un bambino. Lo è adesso, guarda caso, in un momento in cui si sta tentando di distruggere il ruolo della famiglia.

    “Ma sono li, esistono, vivono e lavorano… Dovremmo sopprimerli o ingabbiarli?”

    mi sembra che abbiano abbastanza libertà e nessuno vuole sopprimerli o ingabbiarli. Possono fare tutto ciò che fanno gli etero, nessuno li rifiuta nei locali, trovano lavoro come tutti gli altri, in alcuni campi come la moda è anche preferibile essere gay, sono una sempre più importante presenza in tivù, possono organizzare ridicoli gay pride dove fare i pagliacci: non vedo particolari problemi per gli omossessuali, non più di quanto ce ne siano per quanto riguarda il razzismo. Ma se la Natura avesse voluto che anche loro potessero procreare, lo avrebbe permesso. Vogliamo dare una mano in più ai pedofili offrendogli la possibilità di adottarsi legalmente un bambino che soffre invece di dover affidarsi ai trafficanti di bambini? Adesso diamo la possibilità ai gay, poi si dirà, “abbiamo dato la possibilità agli omossessuali di adottare un bambino, perchè non darla anche alle persone sole che vogliono adottarne uno?

    • manlio:

      Condivido in pieno.
      E’ ora che chi non approva certe scelte faccia sentire la propria voce.
      Contro questa deriva morale ognuno ha il diritto/dovere di dissentire e esternarlo pubblicamente.
      Ogniqualvolta si affrontano certe problematiche, si ha paura di dissentire, di contrapporsi.
      Chi ritiene, ade esmpio che l’omosessualità è perversione, deve trovare il coraggio di dirlo.
      Chi ritiene l’aborto un omicidio legalizzato, deve dirlo apertamente.
      Io ritengo che i gay, i pedofili e le lesbiche sono sessualmente pervertiti.

    • cat:

      @ Giorgio
      Io non sono sposata (quindi categoria single).. ad oggi potrei permettermi di sostenere/adottare almeno tre bambini/e (qualche anno fa era impensabile poichè avevo una situazione economica disastrosa)… ma è palese che non mi si da la possibilità di farlo.. nè lo si da a persone “integre” etero/omo che hanno un lavoro dignitoso, casa, (mettiamola sul materialismo che fa molto) soldi…. ma vengono ritenute “non idonee”(me compresa) Ora, è perfettamente condivisibile che due persone dello stesso sesso non possano procreare (patetico ribadirlo), la Natura E’ OVVIO che si è mossa in modo diverso sotto questo punto di vista. Fin qui ci siamo tutti … ma la Natura “HA INCLUSO” anche delle sfumature dalla notte dei tempi! Può piacere o meno ma E’ COSI’, non sono affari vostri nè miei.. E’ inutile girarci intorno.
      Ribadisco: tutte le situazioni di bambini orfani “è estrema”… e chi può deve muoversi per dare loro affetto/amore di qualsiasi “categoria” faccia parte. Altresì è stato superato il confine dell’”equilibrio” da tempi immemorabili.. Noi disquisiamo, con prepotenza cerchiamo di imporre i nostri credo… e LORO sono sempre li, ad aspettare che qualche “adulto” gli dica che c’è una “casa” che lo aspetta… stiamo perdendo del gran tempo… in disquisizioni stupide… Cominciate a permettere loro di avere un tetto sicuro sulla testa.. l’omosessualità NON è “trasmissibile”.. E’ così difficile da capire?
      Un’ultima osservazione: per favore non facciamo passi indietro, perchè si finisce nell’ignoranza assoluta ed ingiustificabile.. Come si fa a paragonare queste situazioni ai pedofili o ai trafficanti? Questo paragone è al limite dell’intelligenza umana… e se il collegamento è questo… allora mi pento di aver dato spazio/tempo/energia a rispondere.

      @ Manlio
      E’ incredibile. Ogni tanto leggo i commenti da lei postati.
      La contraddizione in assoluto può essere riassunta con lei.
      Parla e si prodiga a trasmettere “l’amore del suo dio” e nel contempo denigra tutti i suoi simili (terrestri creati dal suo dio).. in primis gli italiani: italioti stupidi non so quante volte l’ho letto.
      Vede, ognuno ha un percorso (breve o lungo che possa sembrare ai nostri occhi), e in questo percorso l’ultima cosa che si deve fare E’ PUNTARE IL DITO contro altri Terrestri credendo di avere tutte le verità in mano (cosa che lei ottusamente fa) poichè questo implica che: si è molto più “ignoranti” rispetto ad altri e non si rispettano “le tempistiche” dei “propri fratelli”.
      Paragonare i pedofili a coppie omosessuali è davvero, non trovo l’espressione, forse… patetico.. cosa c’entra? Dove vuole parare in nome del suo dio?
      Si evince un limite mentale estremo… ma vuole dare un filo di ossigeno ai suoi neuroni stressati e “vedere” che NON C’E’ CONFLITTO a meno che non lo si crea con assurde credenze?
      Ma li vogliamo togliere questi bambini dalle strade/fogne/orfanatrofi/prostituzione/omicidi e quant’altro o continuare con queste IGNORANTI disquisizioni su cosa il prorio dio dice o non dice? Ma basta!… cominciamo a dare loro una casa e poi definiamo i parametri … comincia a diventare nauseante leggere di persone (tipo lei) che si “para” dietro a qualche frase (alterata dai vari traduttori da 2000 anni a questa parte) che “propina di leggere la bibbia” , ma non sa nulla delle traduzioni “originali” dal copto/aramaico .
      Basta davvero. Rispetto la sua intelligenza.. ma lei rispetti quella altrui anche se diametralmente opposta… la smetta di insultare in nome del suo dio amorevole, denigrando i suoi fratelli… ma non vede che è una contraddizione che non si può nemmeno descrivere?
      Un saluto

      • manlio:

        Anzitutto la Bibbia condanna l’omosessualità, in particolare il rapporto fra due dello stesso sesso.
        Inoltre, non credo che se considero gli omosessuali perversi sessualmente, sono intollerante.
        Lo ripeto: i gay, le lesbiche, sono libere e padroni di fare quel che vogliono del proprio corpo, però non è ammissibile che degli innocenti (bambini) inconsapevoli vengano dati in adozione a questi pervertiti.
        Nessuno li perseguita; possono fare del proprio corpo quel che vogliono; si sposino pure, ma non diamogli in adozione i bambini.
        FATE QUESTO BENEDETTO SONDAGGIO: nessun bambino, ribadisco, nessun bambino gradirebbe avere per genitori due uomini o due donne.
        Rispettiamo la loro volontà.
        Questi pederastri facciano quel che vogliono, ma tuteliamo gli innocenti.
        Queste deviazioni sessuali lasciamoli ai “viziati”.
        Incazzatevi pure: questo è il mio pensiero. Mi fa rabbia che milioni di persone la pensano come me, però non hanno il coraggio e la forza di esternarlo.

        • Luca:

          caro Manlio, già sono troppe le persone che la pensano come te e già troppi che parlano. Nell’esporre le tue idee, si note una intolleranza repressa. Ammettilo, io non capisco dove sta il problema. Innanzitutto, vorrei ricordarti che l’omosessualità nei tempi antichi era più che diffusa, semmai sono state le varie religioni a reprimerlo, segno evidente che se l’essere gay non è naturale, come tu dici, poco ci manca. L’essere omosessuale, non è dato dall’esempio che hai in casa, bensì da una tua attrazione verso il tuo stesso sesso, è qualcosa che è insito dentro di te. Oltretutto, io penso che sia bene anche dare in adozione un bambino a un single, e sai perchè? Beh io penso all’alternativa di stare chiuso in un istituto (tra l’altro gestito da organi religiosi, se non mi credi fatti un giro per la tua città e poi ne riparliamo) e capirai da solo quanto affetto può ricevere questo bambino. Inoltre, le coppie che si separano ormai sono tantissime (fatti un altro giro per la tua città), ergo, Non è la fine del mondo. C’è un immagine distorta dell’omosessuale che genera questo senso di repulsione verso gli stessi. Bisogna cominciare a guardare le cose in maniera diversa.

      • Luca:

        Cat ha perfettamente ragione. E’ inutile dire io non sono contro questa gente, però…. etc etc etc. Andando a stringere parliamo di una parziale ammissione di colpa, cioè l’essere razzista nei confronti di una razza, un popolo, una persona con un orientamento sessuale diverso dal tuo. Non serve a niente dire io no sono razzista…. Questo è qualunquismo allo stato puro. Praticamente parli con le parole degli altri e ti rifugi dietro questa premessa. Hai detto tutto e il contrario di tutto caro Manlio. Trovati una collocazione.

    • Luca:

      Giorgio Giorgio, questa legge di natura che tanto sventoli, ma tu la conosci? Penso proprio di no! Come il sottoscritto d’altronde. Oltretutto, non confondere l’amore con questa “legge di natura” (le virgolette sono d’obbligo), sono due cose totalmente diverse, non mi dire che non hai mai fatto sesso con il CHIARO INTENTO DI NON PROCREARE…. L’hai violata anche tu questa “legge di natura” o no? Se così fosse stato, avremmo avuto i “preservativi che nascevano come piante spontanee, o no? Magari ci sarebbe stata la riserva naturale con tanto di divieto di caccia. “ZONA FAUNISTICO PRESERVATORIA” (la butto così). Se dovessi seguire la tua stessa logica, allora con tutti i pedofili che la chiesa ha, non dovremmo permettegli di prendere in custodia un bambino abbandonato. Ma dai Giorgio, lascia stare… non è il caso di sventolare nè Dio, nè la decenza, nè la moralità. Ma di cosa parli?

  • Citazione dell’articolo:

    “Il bolscevico Lenin ha detto: «La religione è l’oppio dei popoli». Questo slogan è stato costantemente martellato dentro di noi, che abbiamo vissuto per decenni sotto la dittatura comunista.”

    Non soo non è di Lenin, ma nemmeno di Marx.

    Citazione corretta:

    “La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. È l’oppio dei popoli.”

    “Citazione erroneamente attribuita ad un giovane Marx, in realtà appartiene a Bruno Bauer (Eisenberg, 6 settembre 1809 – Berlino, 13 aprile 1882)(fonte: A. Donini – “Breve storia delle religioni” – Newton Compton Editori, pag. 83)”

    In realtà, è l’uomo che fa la religione, e non è la religione che fa l’uomo. (da Per la critica della filosofia hegeliana del diritto, 1844)

  • emiliano:

    @Manlio premesso che io sono contrario alle adozioni dei bambini da parte delle coppie omosex ma sono anche contrario alle adozioni delle coppie etero che non abbiano i requisiti necessari, premesso che sonoun cattolico praticante ritengo il tuo commento da intollerante e che probabilmente del messaggio di Gesu’ non hai recepito niente visto che tu citi la bibbia in nessuna pagina che io mi ricordi vengono usati termini come pederasti perversi o altri termini dispregiativi che tu usi verso gli omosex Non giudicate o con la stessa durezza con cui giudicate sarete giudicati come ci ha insegnato Gesu’ il giudizio spetta solo a Dio quindi limitati a dare la tua opinione sull fatto che secondo te gli omosex non dovrebbero adottare senza usare temini dispregiativi altrimenti tu che ti ritieni senza peccato potresti trovarti nel giorno del giudizio propio insieme alle categorie che tu disprezzi tanto.L ‘ intolleranza non ha niente di cristiano.Gesu’ scandalizzo i farisei gli scribi e dottori della legge propio perche’ frequentava prostitute pubblicani adultere ecc..qundi l’ insegnamento che ci ha dato e’ quello di non giudicare nessuno e di dialogare con tutti senza pregiudizi.

  • Moreno:

    Sono d’accordo. Ed aggiungo che: e’ qui, che nel cambiare prospettiva si intravede la speranza di un evoluzione dell’umanita’ e di un prossimo cambiamento… Lo percepisco chiaramente. Concettualmente e’ già nella testa e non ci vorrà molto che possa concretizzarsi.
    Prima il sentire, poi il pensare, il parlarne ed infine il manifestarsi.
    So bene che non saranno rose e fiori ma si starà meglio… Più in armonia con il tutto.

  • oracolo:

    La tendenza omosessuale e’ un retaggio della precedente specie umana che viveva sulla terra, un essere androgino asessuato, successive manipolazioni genetiche hanno apportato la differenziazione in uomo e donna, il feto gia’ in sviluppo non possiede sesso successivamente passa da femmina a maschio con il Cromosoma del destino, un argomento delicato ancora non del tutto chiarito. Lo scopo di uomo e donna e’ la creazione a prescindere dai discorsi religiosi che non servono circa la logica e il vero respiro della coscienza, detto cio’ possiamo definire l’omosessualita’ come uno stato confusionale dettato da una discrepanza avviatasi su due percorsi che precedentemente erano uno, in sostanza tutti sentono l’omosessualità in stato dormiente ma non in tutti suona la sveglia. Il problema primario sulle adozioni omosessuali e vincolato alla valutazione del concetto non trascurabile della contronaturalita’ conclamata del fenomeno, la scena di due uomini che per unirsi carnalmente debbano sostenere rapporti anali si scontra frontalmente con lo scopo primario del accoppiamento che serve in natura allo scopo della continuazione della specie, l’unione anale non determinando gravidanza rientra solo ed esclusivamente nella sfera dell’erotismo che sfocia nella passione perversa di provare piacere poiche’ non potendo esserci creazione lo scopo dell’unione non trova collocazione idonea. Un bambino per potere giungere ad un equilibrio psicofisico ha la necessita’ di confrontarsi con i tratti paterni e materni giungendo ad una identificazione delle due realta’ presenti in natura, un bambino adottato da due uomini crea un conflitto interiore non potendo ottenere la giusta identificazione dei ruoli all’interno dl nucleo, i problemi saranno maggiori con l’andare degli anni a causa del contrasto che assiste con la vicinanza di una normale famiglia, dove sono ben individuabili i ruoli mamma e papa’, il disagio iniziale si trasformera’ in odio avendo successivamente compreso che la sua condizione e’ scaturita dal desiderio dei due uomini di apparire normali nella loro tendenza avendo forzato i ruoli non naturali solo per loro appagamento personale. Ritengo piu’ adatto un infanzia in un istituto che all’interno di una struttura ambigua e non convenzionale.

  • manlio:

    Amare non significa giustificare tutto e tutti
    Gesù ha detto: “ama i tuoi nemici, così accenderai dei carboni ardenti sotto di loro”.
    E’ vero, la Bibbia non usa termini tipo: perverso, pederasta, ma è piena di citazioni che condannano esplicitamente i rapporti contronatura.
    Amare il prossimo, non significa giustificare le azioni, i comportamenti sbagliati.
    Personalmente ritengo i rapporti contronatura, nella fattispecie uomo con uomo e donna con donna, sporchi, perversi e depravati.
    Lo ripeto: ognuno è libero di fare quel che vuole, ma chi ha questi comportamenti disdicevoli, non può e non deve avanzare altre pretese.
    Nessuno ancora ha risposto alla mia proposta/domanda:
    Chiedete ai bambini in età scolare se desidererebbero essere adottati da due gay , o da due lesbiche, vi rideranno in faccia e vi manderanno a fare in c…… Personalmente questo tipo di domande le ho fatte a tantissimi bambini, e la risposta è stata unanime: BLHEEE!!!
    Salvaguardiamo almeno fino a che si può gli innocenti da questi atteggiamenti sporchi e disgustosi.
    L’omosessualità è depravazione sessuale.
    Due uomini che s’inc….. mi disgustano e mi indignano.
    Questa è una società depravata. I fatti lo dicono:
    aborti (omicidi legalizzati);
    adulteri (non esiste più né amore, né affetto);
    fornicazione (mancanza di rispetto e di amore verso l’altro);
    egoismo sfrenato;
    mancanza di amore e rispetto per gli anziani, spesso rinchiusi in ricoveri. Un tempo ci si vergognava a farlo;
    amore solo ed esclusivamente per il DIO DENARO, per il quale si uccide impunemente tutti i giorni;
    perversione sessuale, non legata a problemi di nascita ma praticata per VIZIO;
    pedofilia, celatamente consentita dalle istituzioni e regolarmente praticata;
    uso di vaccini e terapie assassine, scientemente prescritte dai medici con l’autorizzazione delle istituzioni;
    avvelenamento del clima, con l’autorizzazione delle istituzioni.
    Questo è un mondo blasfemo e criminale. Non lamentiamoci se ci annienteranno e ci schiavizzeranno per sempre. Hanno il nostro becero consenso.

    • Lino Bottaro:

      Caro Manlio un omosessuale non sceglie se essero o meno depravato. Semplicemente vive una sessualità diversa dovuta alla circostanza in cui l’individuo nasce e cresce. Penso che la sessualità omosessuale sia la necessità di affetto e di rivivere esperienze di cameratismo putroppo non vissute a sufficenza in una infanzia triste, triste come lo deve essere stata quella dei genitori, genitori provati che non hanno a loro volta goduto di una infanzia equilibrata in una società in cui i valori dell’amore e della convivenza di due persone vengono sempre più spesso disattesi e boicottati da un potere che ci vuole soli, indifesi, manovrabili. Poi anche fra di loro esisteranno individui che vivono una sessualità esagerata o depravata, come succede anche per certe coppie etero…

  • Moreno:

    Caro Manlio, lei non demorde mai vero. Deve per forza aizzare allo scontro.
    Perché non prova a ricercare la pace in lei?
    Ci sono vari livelli di realtà in questo nostro esistere e l’uno e’ connesso all’altro indissolubilmente ma lei sembra volersi isolare tra i livelli più superficiali.
    Lo Sa che la casistica che lei riporta, frutto del suo sentire e vedere della realtà che ci circonda e’ la stessa che noi verifichiamo essere presente neil nostro quotidiano?
    Nessuno le sta dicendo che non e’ vero, si sta solo affermando che il suo modo di intervenire porterebbe più danni che altro, o se vuole più conflitti successivi da risolvere che soluzioni “ever green” (che vadano sempre bene)!
    Lo capisce che quello che lei chiama depravazione e’ un aspetto dell’anima?
    L’amare ed essere amato prima di ogni vincolo e restrizione poiché e’ un bisogno primario di noi tutti.
    I bambini si possono accudire meglio se li si sta vicini con il cuore e la propria presenza, questo e’ sempre dimostrabile… Provi!
    Il continuar a chiedere che tipo di famiglia vorrebbero a chi deve ancora maturare i propri gusti sessuali e quindi rendersi consapevoli di ciò che sono realmente… Beh, faccia un esperimento anche lei, provi a chiedere a qualsiasi bambino che cosa vorrebbe fare da grande! Noterà che le risposte che le verranno date sono il frutto degli esempi proposti dai soggetti e/o fonti a loro più vicine… Non le sembra naturale quindi che se lei pone la sua di domanda possano rispondere in maniera univoca?
    Non sono ancora pronti a rispondere e quando sembra che lo siano, stanno semplicemente scimmiottando qualcosa che hanno già visto ripetutamente.
    Ora le chiedere se vede il nesso di questo pensiero, che porta dritto dritto ad una verità di fondo e cioè se ogni qual volta si parla o si manifesta dell’argomento ci si mette davanti agli occhi un etichetta “brutto e cattivo” quando si dovrà fare i conti con la tematica “omosex” che reazioni vuole che si abbiano?
    Le chiedo cortesemente di astenersi di propugnare odio e disgusto con tanta semplicità perché qualcuno potrebbe prendere l’esempio dalle sue parole… E si sa come spesso vanno a finire certe cose. L’odio porta odio, questo lo capisce no?
    Qui non si vuole sovvertire niente, caso mai si cerca di far spazio per tutti cercando una soluzione che a tutti vada bene.
    E non mi risponda che si mette in secondo piano la volontà dei bambini rispetto a quella di una minoranza di adulti. E’ evidente che il confronto non regge e nessuno vuole fare ciò almeno che non sia un malpensante; per questo ci sono dei parametri a cui tutti noi adulti dobbiamo sottostare. In questi parametri dovremmo includere tutte le persone che hanno la possibilità di crescere in maniera sicura e serena dei figli adottivi senza discriminazione di sorta!
    Questo probabilmente farà “spaesare” persone come lei, che forse pero’ avrebbere bisogno di riflettere di più sul senso di pace e beatitudine, togliendosi i vestiti che la società le ha messo addosso eticchettandola come funzionale ad un qualcosa che scaturisca in qualche interesse di parte, ma lei come tutti noi e’ una creatura del “divino” con una sua individualità ed in connessione con esso se solo lo vorrà.
    Come si sente di fronte a queste conclusioni?
    Glielo dico io: accettato e libero… Ah, non più solo e senza paura! Meraviglioso no?
    Le auguro che possa trovare davvero la sua pace e che lo si possa fare tutti assieme; questo probabilmente e’ il sogno di tutti, come quando prima di addormentarsi ci si rilassa socchiudendo gli occhi, ne sveglio ne dormiente, semplicemente in beatitudine…
    Aloha

    • manlio:

      Caro Moreno, il sottoscritto non odia nessuno e non ha mai incitato chicchessia all’odio!
      Affermo, invece che l’omosessualità è depravazione.
      In base al suo ragionamento, anche il pedofilo a suo dsire ama i piccoli e, i tempi sono maturi, anch’esso verrà accettato da questa società propiettata verso la perversione.
      Io non odio il pedofilo, il lo aborro.
      Io non odio l’omosessuale, mi fa schifo.
      Io desidero vivere in una società ove i valori la facciano da padrona.
      Nessuno ha il coraggio di parlare dell’aborto approvato da tutti. E’ un atto criminale e vergognoso. Chissà perché vengono colpiti sempre e solo gli innocenti.
      Lo ribadisco: questa è una società perversa, criminale e diabolica.

  • Moreno:

    Mi chiarisco.
    Se lei vede solo il peggio, vivrà nella desolazione di ciò che più teme ed interagirà con essa perché ne fa parte in quanto porterà sue energie verso quella direzione.
    Fin qui mi segue?
    Do per scontato di si.
    Il pensiero crea le situazioni, le emozioni le saldano dentro di noi e quando ci attiviamo tutto ciò con cui siamo legati si attiva con noi stessi. Tradotto, siamo esseri che potenzialmente possono creare anche se ad un livello microscopico e questo solo grazie alla nostra connessione con “Dio”.
    Quindi poniamo che lei non odi niente e nessuno, sta di fatto che prova disgusto, abberrazione

  • Moreno:

    …o qualsiasi altro sentimento di repulsione e questo si sente ed ha effetto su menti non pronte a coordinare un pensiero autonomo ed equilibrato… Ed e’ qui che in una certa misura siamo tutti responsabile dei messaggi che portiamo appresso e dentro di noi.
    Grazie per l’attenzione che mi sta dando, tutto ciò lo trovo propositivo perché la persona che poco fa ha scritto determinati pensieri non concordi ai miei si mette in una posizione di dialogo e quinti di empatia com me…

  • giorgio:

    @ cat

    cat, lungi da me paragonare un omossessuale ad un pedofilo, hai capito male o forse mi sono espresso male io. Non metto in dubbio che persone come te cat abbiano tanto amore da dare ad un bambino che ne ha bisogno. COme non metto in dubbio che ci siano omossessuali onesti, sensibili e meravigliosi in grado di farlo. Dico semplicemente che questa non mi sembra la strada, poichè coloro che stanno spingendo per questo, lo sappiamo tutti, hanno altri disegni, altri obiettivi: non gliene frega un cazzo dei bambini, ma vogliono solo sfruttarli per fare i loro comodi.

    @ luca

    credo sia un discorso un pò diverso luca: quando faccio sesso con una ragazza posso anche decidere di non farla rimanere incinta, senza usare il preservativo, ma facendo un poco di attenzione. Per quanto impegno ed attenzione possano metterci gli omossessuali, non potranno mai avere un bambino, ed un perchè deve pur esserci.
    In ogni caso credo che i bambini, per crescere sani ed equlibrati, abbiano bisogno di figure femminili e maschili. Che sia una famiglia o una comunità a crescerli, sono convinto che ogni bambino abbia bisogno di crescere con figure di entrambi i sessi, cosa che non può avvenire con una coppia omossessuale, per quanto amore essi hanno da dare.

  • roland:

    Svegliatevi. Per coloro che non hanno nulla contro i gay ma temono che gli eventuali figli adottati ‘diventino’ gay a loro volta: non si tratta di un qualcosa di contagioso ma se anche fosse (seguendo il vostro filo logico) che problema ci sarebbe dato che non avete nulla contro i legami tra persone dello stesso sesso. Da qui si vede la vostra ipocrisia e la visione distorta che avete dell argomento.

  • roland:

    Sono d ‘accordo con chi tra voi dice che si tratta di un falso problema che ci viene dato in pasto. Le famiglie con genitori dello sesso esistono da anni anche in italia, senza bisogno di alcuna legge. Chi ne parla con i toni che ho letto dimostra la sua ignoranza e la sua goffaggine. Io da uomo posso procreare quanti figli voglio e crescerli con chi mi pare.

    • Moreno:

      Si certamente, sempre con un senso di vergogna o in maniera clandestina oppure facendolo e basta senza poter essere se stessi fino in fondo…

  • dom:

    Adozioni per le coppie omosessuali – Allarme pedofilia e furto di bambini

    che accozzaglia di incredibili xxxxxxx senza fondamento!
    ah… volevo anche dire che la terra è tonda!
    crocifiggetemi!!!
    ahahahahah :)

  • Vincenzo:

    Sono rimasto piacevolmente sorpreso dell’articolo dianzi pubblicato che si scaglia ferocemente contro la lobby omosessuale-pedofila internazionale. Ad ogni buon conto debbo far notare a “Stampa Libera” ed al Suo redattore che in me ha un vecchio compagno di lotte e battaglie contro la lobby omosessuale-pedofila internazionale. Le predette lotte risalgono ad oltre sessant’anni fa. Forse l’autore dell’articolo non era ancora nato quando io lottavo strenuamente, come oggi, contro la lobby.
    Purtroppo debbo sconfessare i vescovi greco-cattolici i quali si rivolgono al papa BenedettoXVI essendo io Ateo-Agnostico e considero questo papa cretino e criminale.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
FreePC
Antonella Randazzo
SCIE CHIMICHE
Corso Nuova Fotografia