Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Le domande a cui richiediamo sollecite risposte, nel merito, sono le seguenti:

Articolo de La Repubblica:  Monti: “Con lo Statuto meno posti Mai aspirato al ruolo di tecnico d’area”

  1. dalla suddetta diffusione, il Signor Mario Monti avrebbe definito qualcuno come “le parti deboli”. Puo’ indicare il Signor Mario Monti a chi si riferisce con tale definizione? Ossia QUALI intende siano le parti deboli in un contratto o meglio SE egli si riferisca a rapporti contrattuali. Risulta ai lettori improprio definire una qualsiasi parte contrattuale quale “debole” poiche’ concetto diametralmente opposto ed alieno alla letterale definizione di CONTRATTO
  2.  “rapporti economici”. Voglia cortesemente l’autore di tale definizione chiarire cosa intende con la stessa o meglio indicare SE la stessa si riferisca ai rapporti di impiego e/o lavoro, altrimenti definiti oltr’Alpe quali Relazioni Industriali. In tal ultimo caso, voglia cortesemente spiegare perche’ tali rapporti verrebbero definiti “economici” e non di impiego, lavoro, industriali ecc. Il termine appare generico, come pure ogni eventuale interpretazione
  3.  “ispirate a un intento nobile di difendere i lavoratori”: se tale intento e’ NOBILE, tanto che esso trae origine da ispirazione (nell’accezione, si presume, positiva del termine) e ancor piu’ SE atto a DIFENDERE i lavoratori; con quali presupposti comprovabili e quantificabili; dato che siamo in tema di postulati ECONOMICI, si dovrebbe eliminarli? Chi lo chiederebbe o supporrebbe esattamente e perche’? Si intende che i lavoratori NON debbano essere piu’ difesi; specie se o proprio perche’ “deboli”? E’ dunque obiettivo o interesse dell’autore di taluna affermazione dipartire da nobili principii in favore di principii non nobili?
  4.  “hanno determinato un’insufficiente creazione di posti di lavoro”: voglia il Professor Mario Monti – attualmente incaricato della cosa pubblica – esporre ed elaborare nel dettaglio le eventuali variabili significative di eventuale modello regressivo (e relativi “errori” statistici) che rivelino la correlazione tra le “adite disposizioni dello Statuto dei Lavoratori” tanto piu’ “ispirate a un intento nobile di difendere i lavoratori” e la “insufficiente creazione di posti di lavoro”
  5. Altresi’ e imprescindibilmente; affinche’ il modello abbia valenza; voglia gentilmente chiarire SE nello stesso siano state debitamente inserite le variabili, peculiari di qualunque postulato economico, nella fattispecie ossia le predominanti imperfezioni di mercato: corruzione, livello di tassazione, obiettivi di evasione fiscale e grado di efficienza della funzione pubblica (nessun ambito escluso)
  6. identica domanda riguardo la dichiarazione “impattando sul gioco del mercato”: come da domanda 4. di cui sopra. In che modo e con quale evidenza e/o argomentazione eventualmente CORRELATIVA? I nobili intenti devono quindi esser inversamente proporzionali alle dinamiche del mercato? O con gioco si intende altro? Potrebbe anche chiarire a quale tipologia di mercato si rifersce?
  7.  “GIOCO del mercato”: potrebbe elaborare sulla definizione di gioco? Risulta ambigua e fuori dal contesto, scusandoci per la incomprensione
  8.  “per danneggiare le stesse parti deboli… favorire”: posto che la presente domanda e’ condizionata al necessario chiarimento in merito al punto 1. di cui sopra, chiediamo chiarimenti e necessarie evidenze empiriche nonche’ elaborazione argomentativa riguardo – ancora – le modalita’ con cui le non identificate “parti deboli” sarebbero state danneggiate invece che favorite; tanto piu’ in regime di “nobile ispirazione” atte a “difendere” le stesse. Risulta per nulla chiaro il postulato, al pari dei precedenti punti nella presente.
Gradiremmo anche, con l’occasione, ottenere una risposta univoca e, preferibilmente, costante nel tempo riguardo la ragion per cui il “nobile intento” di “difendere” qualunque soggetto coinvolto in “rapporti economici”, dovrebbe essere sostituito dall’ignobile intento di esser privato della propria fonte di sopravvivenza nonche’ prescelta e meritata professione, sulla base di abusi e calunnie, dalle (si evince) “parti forti”.
Il Signor Monti; chiediamo; ritiene pertanto di dover difendere le parti forti e penalizzare le parti deboli? In quale genere di intento?
E perche’ non si ritenga invece che coloro che meritano licenziamenti CON giusta causa debbano invece restare in carica; come e’ evidente in determinati ambienti economici; impattando disastrosamente sulla sopravvivenza di tutti gli altri. Specie qualora non sottoposti a trasparente e comparabile selezione.
Chiediamo al Signor Mont se: intende la definizione “nobile intento” sinonimo di, ad esempio: 1. diritto fondamentale e umano, oppure di 2. fastidiosa responsabilita’ civica, oppure di 3. gradevole ma inutile suppellettile cui ricorrere come optional a seconda di CHI sia il destinatario dello stesso?
Infine, desideriamo ringraziare pubblicamente il Professor Ichino (PD) per aver finalmente confermato (in recente trasmissione TV) che tali nobili “intenti” NON sono peculiari solo dell’Italia bensi’ di Spagna, Portogallo, Grecia ed altri Stati europei come; ad esempio; la GERMANIA.
Auspicheremmo, nel rispetto della onesta intellettuale degli autori dei suddetti comunicati od osservazioni, che venga empiricamente spiegato agli italiani la ragione, o gli intenti per cui si dovrebbe abdicare un nobile intento o principio di difesa, comune in tutta Europa, in favore di modelli anglo-americani i quali; coincidentemente; risultano aver fagocitato la presente “crisi”; come pure le precedenti e quelle predisposte per il prossimo futuro.
In attesa delle necessarie delucidazioni in merito a quanto sopra ed avendo nobilmente inteso fornire una vasta gamma di possibili interpretazioni, ringraziamo.
Cordialmente

Missione Trasparenza

34 Commenti a “Domande per una missione di trasparenza”

  • laura:

    La parte debole sono loro,che hanno paura di miliardi di persone.

  • Zingaro:

    Ancora chiedete qualcosa a Monti?

  • antioppressione88:

    chiedere trasparenza ad un massone è come cercare vita in un morto…

    praticamente impossibile…

    @laura

    perdona il mio pessimismo ma la parte debole siamo proprio noi comuni cittadini…
    l’elite ci urina in testa quotidianamente senza farsi alcun problema…

    te lo dice uno che giorni fa ha visto il massonico premier nella propria città (bari) ricevere complimenti da tutti mentre io ero l’unico che lo bestemmiava ricevendo sguardi inorriditi dal resto della folla…

    di cosa dovrebbero aver paura?
    di 4 complottisti (ci chiamano cosi giusto?) che postano da secoli su internet senza mai concludere nulla???
    ahahahahahah
    siamo messi male…

    • barbaranotav:

      purtroppo sono d’accordo con anti oppressione….la favoletta che hanno paura viene diffusa spesso in alcuni ambienti in cui si “lotta” facendo credere di vincere.

    • laura:

      Caro antioppressione88,se hanno il potere,lì a Bari,ne hanno dato l’occasione e dimostrato,chi è assoggettato ad un giogo.Invece nell’occasione,della visita del tizio,che si fa chiamare capo di stato(scritto in minuscolo è voluto) a Sassari il 21/2/2012,(sempre ‘sto 21 o 11 dappertutto,numeri esoterici massonici) per celebrare i 450° anni dell’Università degli stu(pi)di di Sassari,bene costui a differenza di Bari,è stato contestatissimo.C’è anche un video in rete,riguardo a questo avvenimento.Mentre l’ansa riferiva,che era un piccolo gruppo,in realtà erano molti di più,sempre i soliti leccapiedi,quelli dell’ans(i)a.

  • Mary:

    Non e’ che le parti DEBOLI sono quei broker anglo-americani che hanno defraudato e manipolato i mercati e che adesso vogliono depredare pure l’Europa? Se non si tolgono dai piedi il reintegro ESECUTIVO in casi di licenziamenti ILLEGALI sono deboli si!!! Non fa una piega: ai bulletti e gli incompetenti infatti la LEGGE da’ fastidio!!!
    Comodo cantarsela e suonarsela da soli sparando fandonie che lo chiede l’Europa vero?? Non mi risulta il Regno Unito o la BCE siano l’”Europa”: ci sono altri 26 STATI!!!
    Sveglia!

    • barbaranotav:

      il dramma è che questi broker se possono arraffare le ricchezze dei cittadini li definirei in ogni modo meno che deboli. Io non ho la possibilità di mettere le mani al loro portafogli, loro invece le mani in tasca ai cittadini le mettono eccome

  • Michele:

    C’è poco da chiedere al signor Monti; lui e i suoi sodali stanno lavorando per la “riforma” del lavoro, cioè introdurre nella legislazione i sani principi dello schiavismo.

  • Mary:

    Scusa ma se tu ti ritieni un complottista perche’ lo dicono gli altri, ci sono milioni di altri che invece non si ritengono tali e che vogliono RISPOSTE da chi non si esprime in modo comprensibile. Hanno fatto bene questi di Missione Trasparenza a porre quesiti e offrire interpretazioni risultanti dalle affermazioni ascoltate.
    Solo se non ottieni risposte puoi dire che non serve domandare. Internet non esisteva secoli fa ne’ io – personalmente – mi ritengo un cittadino “comune”. Siamo tutti uguali fino a prova contraria. Dando per scontato certe cose e in modo definitivamente pessimistico, non fai un favore ne’ a te ne’ agli altri.
    Con rispetto. Mary

    • Zingaro:

      Abbiamo memoria storica, certi elementi rispondono solo se riescono a trovare parole ed espressioni ancora più contorte e menzoniere. Dicono molto, senza dire nulla.
      :-)

  • Will:

    purtroppo le (lecite) domande di “missione trasparenza” rimarranno senza risposta: il buon SuperMario Monti non risponde a domande scomode, esattamente come ha fatto dall’inizio del suo mandato…e, pensare che su quella poltrona NON ce l’abbiamo messo noi, mi fa ancora più rabbia…

    saluti, Will.

  • Andy:

    Antioppressione,ti ricordo che TUTTO E’ INTERCONNESSO. Per interrompere questa armonia hanno da sempre pianificato guerre e paure da decenni e secoli.ora, tolte scie chimiche e TV e quant’altro che non cito, SONO MORTI.se non avessero paura di noi, credi ATTUEREBBERO tutto questo??? Eh eh eh eeeeeh namaste’

    • Zingaro:

      Non hanno paura, hanno il potere.
      Tipo: “Io sono Io e voi non siete un….” Ti ricorda nulla?

      • Domenico Proietti:

        si Giuseppe Gioacchino Belli ne’

        Li soprani der monno vecchio

        C’era una volta un Re cche ddar palazzo
        manno’ ffora a li popoli st’editto:
        - Io so’ io, e vvoi nun zete un cazzo,
        sori vassalli bbuggiaroni, e zzitto.

        Io fo ddritto lo storto e storto er dritto:
        pozzo ve’nneve a ttutti a un tant’er mazzo:
        Io, si vve fo impicca’, nun ve strapazzo,
        che’ la vita e la robba Io ve l’affitto.

        Chi abbita a sto monno senza er titolo
        o dde Papa, o dde Re, o dd’Imperatore,
        quello nun po’ ave’ mmai vosce in capitolo -.

        Co st’editto anno’ er boja pe ccuriero,
        interroganno tutti in zur tenore;
        e, arisposero tutti: E’ vvero, e’ vvero.

  • Andy:

    .Antioppressione,ti ricordo che TUTTO E’ INTERCONNESSO. Per interrompere questa armonia hanno da sempre pianificato guerre e paure da decenni e secoli.ora, tolte scie chimiche e TV e quant’altro che non cito, SONO MORTI.se non avessero paura di noi, credi ATTUEREBBERO tutto questo??? Eh eh eh eeeeeh namaste’

  • Andy:

    Guarda un po’ l’ ora che e’ stata postata nel commento!!! Le 15 : 30 cioe’ le 3:30 i numeri di cristo 30 battezzato 3 dopo 3 mesi 33 gli anni. QUESTI SONO SEGNI!

  • Andy:

    Chiedo cortesemente di lasciar postato dei 2 commenti miei uguali,quello delle 15:30. (le 15 :18 era orario terremoto emilia e oggi e’ il18 e la torre orologio crollato in emilia, si era spaccato a meta’ sulle 12:30 le 12 e’ l anno e 30 e’ ora commento mio. TUTTO E’ INTERCONNESSO.spazio e tempo son sulla stessa linea di tempo

  • Andy:

    Guarda caso ieri hanno irrorato come pazzi

  • Andy:

    Certo, tu mi dirai,MA SEI uscito di senno! E io dico che il loro specchio,su cui ci siam sempre specchiati,impedendo di veder oltre,senza cambiare na virgola, sta’ andando lentamente,completamente IN FRANTUMI.ecco perche’ tenteranno forse un ultima guerra.ma questa GLI SI RIVOLTERA’ CONTRO

  • Andy:

    Ah dimenticavo: per ulteriori informazioni consultare il post ultimo di SDEI,mi sembra sia : PER UN MONDO ……….MIGLIORE. (ma quanto mi piace questo gioco!…..BUON DIVERTIMENTO a TUTTI)

  • archimede:

    ..se ieri hanno irrorato come pazzi , a breve xxxxxxxx come pazzi ..tanto ci sono abituati sin dal primo giorno che sono entrati a studiare al BOCCONI, da giovane era simpatico ..da premier è Psico- patico-

  • Fabrizio:

    Che faccia da xxxx che ha questo Mario Monti. Ma sarebbe piu’ corretto dire che faccia da xxxxx che ha questo Mario Monti!

  • giulia:

    ed anche oggi

  • Mary:

    Michele:

    “C’è poco da chiedere al signor Monti; lui e i suoi sodali stanno lavorando per la “riforma” del lavoro, cioè introdurre nella legislazione i sani principi dello schiavismo.”

    VAI E ANDIAMO TUTTI A VOTARE AL REFERENDUM PER RIPRISTINARE L’ANTI-SCHIAVISMO OSSIA L’ART. 18. QUESTO E’ STATO ASSASSINATO DITTATORIALMENTE. ABBIAMO L’OCCASIONE PER RILANCIARE.

    Lamentarsi senza agire mi pare da masochisti. Non usare gli strumenti democratici di cui si dispone dandosi per vinti mi sembra ancora peggio. E questo REGALA la vittoria agli schiavisti senza che si sia nemmeno combattuto.

    E’ cio’ che vuoi/volete??

    Mary

    • Lino Bottaro:

      Si la demolizione dell’articolo 18 equivale all’inizio di una dittatura senza limitazioni, senza argini. Dovremmo percepirne la gravità…
      Dobbiamo farci sentire e coinvolgere quello che rimane del sindacalismo apartitico e le persone di buona volontà.

  • Antonino Trunfio:

    Domande al sobrio rag. Mariugo Montozzi ?
    suggerisco un’alternativa di tutt’altra natura : affidiamo il ragioniere alle cure di Giuseppe Brusca (ora all’ergastolo), quello per intenderci che sciolse nell’acido un povero ragazzino di 13 anni, solo perchè era figlio del pentito di mafia Di Matteo. Se a un ragazzino innocente, il Brusca ha fatto quello che ha fatto, credete che il ragioniere avrà tempo e modo di rispondere alle domande che gli avete posto ?

  • SDEI:

    @ANTIOPPRESSIONE88 & MARY,

    le PAROLE hanno una grande forza energetica impariamo ad usarle BENE;
    NOI NON SIAMO dei “complottisti”(=organizzatori di complotti) bensì dei COMPLOTTOLOGI(=studiosi di complotti) è chiara la differenza tra le due PAROLE(!?),
    detto questo NOI NON SIAMO neanche 4 COMPLOTTOLOGI ma molti molti di più e ogni giorno il nostro numero aumenta fino a che arriveremo a quella “MASSA CRITICA”(=EGGREGORE) che ci darà la FORZA necessaria per cambiare le cose !!!

    PROVARE X CREDERE, ora leggete il mio POST su “Immaginare un MONDO…MIGLIORE !!!

    HASTA SIEMPRE la VIDA & la VICTORIA
    SDEI

  • Chicca:

    @ SDEI
    sono sulla tua linea, le parole ed ancor piu’ i pensieri hanno una forza creatrice incredibile.

    Qualcuno giustamente ha detto:

    Quando dici che andra’ male hai ragione.
    Quando dici che andra’ bene hai ragione.
    Le parole creano la realta’, quale realta’ preferisci creare?

    @ Domenico Proietti

    Il tenore di vita all’epoca della poesia e’ chiaramente peggiore di quello che viviamo adesso dove, e’ vero, i potenti fanno i loro comodi ma non potrebbero piu’ farlo senza prima ottenere l’assenso della popolazione.

    Che lo ottengano con l’inganno, poi, quella e’ solo colpa nostra che, indifferentemente, curiamo solo il nostro orticello e ci muoviamo solo se DIRETTAMENTE colpiti.

    Quando questo ci capita allora scontiamo il nostro peccato di indifferenza e mancanza di compassione, come il nostro Karma esige.

  • Carneade:

    Io sono più pratico di tutti e pertanto vorrei sapere dal Dott. Monti se la sua ricetta economica sia quella di realizzare la piena occupazione dei comuni lavoratori (cosa per la quale gli sono infinitamente grato e mi trova senz’altro concorde) a condizione:
    - che detti comuni lavoratori possano ricevere dal loro datore di lavoro (o magari dallo stato) avere il giusto apporto di proteine, carboidrati, vitamine,
    - un tetto (magari in comune con altri 100.000 comuni lavoratori);
    - e tante frustate fisiche.
    Mi sembra infatti che nell’antico Egitto ci fosse la piena occupazione e forse il Sig. Monti è un appassionato cultore della storia e prende piena ispirazione alle ricette già usate dai faraoni.

    • Mary:

      Gentile Carneade,

      beh, rammerzare addirittura la “ricetta” fallimentare dagli antichi faraoni mi sembra eccessivo. Nell’antico impero romano, gli schiavi erano di gran lunga piu’ produttivi. Le frustate ci stanno, ovviamente quale efficace incentivo di concorrenzialita’, ma pretendere pure le proteine, i carboidrati e le vitamine o un tetto sulla testa… Non ti sembra di chiedere un po’ troppo?? Mica siamo nel “gioco di mercato” della beneficenza!

      Per questo e’ necessario disfarsi dei seppur “nobili intenti” che finiscono per “favorire” alcune “parti deboli” e “danneggiare” altre “parti deboli” le quali poi non possono nemmeno godere dei suddetti ambiti e privilegiati “incentivi”. Se ti concedi il lusso smodato di pretendere una minestra (almeno riscaldata) in un “rapporto economico”, allora ha ragione la parte “forte” di sbatterti fuori SENZA LEGGE. Mica stiamo parlando di CONTRATTO, per l’appunto.

      Restando in tema di praticita’, come dici giustamente, ci si domanderebbe perche’ si dovrebbe rendere il lavoro a tempo “indeterminato” quale quello predominante! OK, pagare di meno la “parte debole” e farla sbacchettare 36 ore al giorno per risparmiare su altre “parti deboli” va bene, ma dato che la legge non c’e’ piu’, a cosa serve definirlo “indeterminato” ossia permantente? Di indeterminato c’e’ soltanto che oggi – forse – mangi e domani sicuramente NO. A meno che, ovviamente, tu non sia un “eletto” oppure un nuovo tipo di umanoide che produce al massimo in regime di DIGIUNO.

      Proporrei la liberalizzazione TOTALE del lavoro a nero. In tal modo si’ che le IMPRESE sarebbero davvero produttive e competitive! Non si porrebbe nemmeno piu’ il problema dello squilibrio tra chi viene ammesso al “regno prediletto” della defiscalizzazione e chi invece no. E i contribuenti non si dovrebbero accollare economicamente gli “sfigati” che vengono sbattuti fuori perche’ hanno chiesto un tozzo di pare in cambio!

      Il mio proposto MODELLO ECONOMICO e’ piu’ il pratico e funzionale di tutti!!

      Mary

  • Carneade:

    Cara Mary,

    se mi permetti ritengo ancora il mio più pratico e funzionale, però riconosco che alcuni tratti di quanto da te delineato possano essere accolti nel mio sistema basico.
    In sostanza ti propongo un sincretismo (mentre Monti ecc ambiscono ad un sincretinismo, ma noi mica gliela diamo vinta, eh?) più o meno come segue:
    - che detti comuni lavoratori possano ricevere dal loro datore di lavoro PROVVISORIO -stato compreso- (visto che non esistono contratti di lavoro a tempo indeterminato) il giusto apporto di proteine, carboidrati, vitamine, liquidi, ecc a mezzo di pasticche nettamente più convenienti ed igieniche di carne, uovo, legumi, frutta, ortaggi, agrumi, ecc;
    - un tetto (magari in comune con altri 100.000 comuni lavoratori);
    - una buona TV in bianco e nero ove assistere a delle bellissime partite di calcio (certo giocare direttamente diventerebbe difficile vista la nutrizione) MA SOLO UNA VOLTA AL MESE;
    - giochini per i bambini che, come quelli di oggi, esaltino la capacità di velocizzare sempre più l’esecuzione di compiti elementari (mica dobbiamo insegnargli a ragionare, vero, che poi magari la generazione successiva si ribella!!!);
    - un valido compenso (ad esempio qualche frustata in meno) nel caso a chiunque denunci atti anarco-sovversivi dell’ordine costituito;
    - e tante tante frustate fisiche, senza risparmio.
    Così Ti piace di più?
    Vuoi aggiungere qualcosa?

  • Mary:

    Mah, mi pare che tranne qualche “incentivo” (frustata) in piu’, le pasticche in sostituzione degli elementi cibari vitali e i giochini per bambini, il tuo modello non aggiunga molto al precedente. Mi piace l’idea della TV in bianco e nero!! Solo che non essendoci l’aggancio scart per il decoder temo che la partita non sarebbe visibile: questo e’ quanto mai pericoloso!! Guai a non concedere la visione della partita di football!! Si rischia una ribellione seria…

    Se non ti piace il modello che ho proposto ossia la totale liberalizzazione e privatizzazione di tutto; quindi niente tasse e lavoro a nero di rigore; allora te ne propongo un altro:

    1. sganciare obbligatoriamente €50000 a testa per italiano entro un anno facendo finta che vadano nel mucchietto del “fiscal compact”
    2. vendere l’unica casa che hai e regalare il ricavato al fondo (perduto) di nome “patto di stabilita’”. Se non hai la casa ne’ soldi: verrai registrato quale debitore della stessa cifra… da rimettere in questa vita o nell’altra. Naturalmente con gli interessi che corrono. I tuoi conti li tiene Equitalia in cambio di una commissione con sopra gli interessi di mora e una sanzione visto che non avendo i quattrini sei AUTOMATICAMENTE un evasore….. il che equivale ad esser peggio di un terrorista com’e’ noto
    3. chiudere la tua attivita’ imprenditoriale in perdita o licenziarti prima che ti facciano fuori per INgiusta causa, il che e’ legale adesso
    4. accendere un mutuo a debito, rigorosamente a tasso variabile (tipo 2%), facendoti prestare i soldi per il deposito dalla stessa banca: a tasso sopra l’8%
    5. al contempo sottoscrivi un’assicurazione nel caso non potrai pagare il mutuo. Interesse diciamo 15%
    6. fare qualche lavoretto qua e la’ – non so mettere la lampadina alla vecchietta e simile – guadagnando €5 l’ora: di cui €4,50 tasse e compagnia bella. Il caffe’ te lo prendi una volta che hai messo quattro lampadine a quattro vecchiette. Se non trovi le quattro vecchiette, vorra’ dire che il caffe’ lo prenderai nella prossima vita
    7. metti all’asta la collezione di ragni o francobolli che hai accumulato gratuitamente e ci paghi le tasse quando le vendi (chiaro). Se ti rimane qualche spicciolo, fai un regalino alle anime pie della Caritas che ti hanno offerto un piatto di pasta al giorno, con una mela
    8. chiedi un prestito per pagare il mutuo, tasso d’interesse mensile al €20%
    9. ovviamente, siccome hai piu’ di 28 anni, non ti assume nessuno perche’ sei VECCHIO
    10. avendo meno di 90 anni non hai diritto alla pensione perche’ sei GIOVANE
    11. non hai alcun sussidio disoccupazionale perche’ sei POVERO e non hai pagato i contributi
    12. non ti assume nemmeno il pizzettaro dietro l’angolo perche’ hai 3 lauree e sei TROPPO QUALIFICATO
    13. non ti assume di sicuro nemmeno uno studio di professionisti perche’ non sei abbastanza “qualificato”
    14. nessuno ti reinserisce nel “gioco del mercato” perche’ non si fa BENEFICIENZA agli SFIGATI
    15. se rubi un tozzo di pane vai dritto in galera. Ma siccome non e’ che possiamo pagarti pure il rancio mentre tu ti riposi, ti mettiamo ai lavori forzati; ovviamente in cambio di un secchio per urinare – occasionalmente – acqua priva di carboidrati, proteine…..
    16. se ti venisse la cattiva idea di avere FAME, ti facciamo una flebo per addormentarti. Vedi come siamo CLEMENTI?? All’ora X ti buttiamo un secchio di urine (tue) in faccia per svegliarti: l’acqua e’ un bene prezioso e non va assolutamente sprecato
    17. dopo due anni, aumentiamo il tuo tasso di mutuo (variabile) al 18%. Dovrai perdere la casa. Gli interessi dell’assicurazione (che NON paga perche’ e’ COLPA TUA se l’hai persa!) e quelli del prestito che hai ottenuto raddoppiano
    18. Visto che non potrai mai pagare i tuoi debiti e quindi lo SPREAD triplica, e’ meglio che ti SUICIDI
    19. se hai eredi, ci prendiamo cio’ che ci devi da costoro
    20. se non hai eredi, ti inseguiamo pure all’inferno con una forca nel deretano. Inutile che scappi da un cerchio all’altro. I nostri sistemi informatici (costantemente non funzionanti) intercettano le onde paraboliche in tutti i cerchi dell’inferno.

    Ah! Scusa: ho appena realizzato che questo MODELLO esiste gia’! Peccato, l’hanno gia’ inventato!

    Mary

  • Carneade:

    Scusa Mary,

    ma … se come dici tu (e confermo anch’io) quanto descritto da te lo hanno già inventato … quale sarebbe la tua proposta per il futuro? Non penso che tu voglia perpetuare il sistema vigente. O sbaglio?
    Ti invito poi a riflettere sul fatto che prossimamente quanto da te scritto verrà aggiornato eliminando del tutto anche il ricordo della presa Scart, della TV via satellite ecc. Insomma … roba troppo democratica!
    Vuoi mettere una serie infinita di frustate che, somministrate in modo democratico (cioè a tutti (salvo pochi), riescono a tenere sotto controllo le masse.
    In sintesi: scusa ma non mi pare tu abbia risposto cosa vuoi per il futuro.
    Ciao!

  • Mary:

    A dire il vero risulta che non hai prestato attenzione… Ti ho gia’ fornito la mia proposta di modello due email fa. Ho anche fatto lo sforzo estremo di proportene un secondo, il quale non e’ da tutti perche’ serve vero talento e PURO GENIO! Altri modelli non ve ne sono e il tuo; semmai; esiste da migliaia di anni. E’ un po’ obsoleto e poco efficace. Se fai schiattare tutti gli schiavi poi chi resta??

    Non sono io a perpetrare il sistema vigente ma gli italiani! Se fosse per me guarda, non saremmo nemmeno sotto assedio o fuoco NEMICO………………….. di questo puoi star certo.

    Se gli italiani tuttavia preferiscono un certo modello, non siamo io e te che possiamo fargli cambiare idea giusto?? Saremmo molto RUDE nonche’ un vero peccato di sfiducia negli italiani; solo demagogia, populismo, antipolitica, antifiducia, rincretinismo, antieuropeo, anti istituzioni, antitetico, anti America, anticapitalismo, antitetico, anticasta, anti cricca, anti patria, anti tutto e in piu’ pure giustizialista non ti pare??

    E cio’ non sarebbe DEMOCRATICO.

    Cordialmente,

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE