Cerca 

FreePC

 

Trovaci su Facebook

 

PAOLO MALEDDU

 

Enneagramma Biologico

 

SCIE CHIMICHE

 

Gianni Lannes

 

Buona sera, scusate se disturbo...
Redazione | 26-09-2012 Categoria: Mondialismo Stampa

Pubblichiamo una lettera da parte di un lettore. Ndr

Buonasera, scusate se disturbo. Ho scoperto da poco il vostro sito, vi ringrazio per tutto ciò che fate per L'UMANITA' ;D

Volevo solo condividere con voi questo mio pensiero, io non mi reputo di destra, ne di sinistra, sono di educazione cattolica, non per mia scelta, ma la cosa non mi dispiace, da quel poco che ho visto, tutte le principali religioni monoteiste professano principalmente lo stesso credo, peccato che nessuno lo capisca.....

Basta, non ne posso più!!!!!!!!!! Ma insomma, vi rendete conto?????
Siamo tutti dei professori, tutti buoni a dire e a dare la propria ricetta, tramite la quale, si potrebbero risolvere i problemi di questo triste e misero mondo, o almeno di questa triste e misera nazione. Ma non è così: non esiste una verità assoluta, non esiste nessun dogma, esistiamo solo noi, razza umana, che appartiene al regno animale. Noi che pensiamo di essere onnipotenti.

Noi che pensiamo di poter risolvere i problemi del mondo, a mo' di quel commissario tecnico che è insito in ognuno di noi e che crede che, se tale fosse, potrebbe far vincere tutte le partite alla propria nazionale, di calcio, piuttosto che di volleyball, piuttosto che di basketball e chi più ne ha più ne metta. Ma non è così semplice!!!! O forse è meglio dire: potrebbe essere tutto piuttosto semplice, solo che ci hanno fatto credere che sia un'impresa ai limiti della capacità umana, praticamente un'impresa sovrumana. La soluzione a tutti quelli che sono i problemi che affliggono la nostra vita, stà dentro di noi.

Non possiamo pensare di poter vivere senza tener conto del mondo che ci circonda.
Noi siamo parte integrante di esso, esso è l'essenza primaria della nostra vita. Non parliamo di destra piuttosto che di centro o di sinistra. Non parliamo di cristianesimo piuttosto che d'ebraismo o d'induismo o di musulmanesimo (lo so, questo non è il termine giusto per indicare la religione musulmana, però concedetemi questa licenza poetica!!!!!).

La storia dovrebbe insegnarci che qualsivoglia aggregazione di persone, politica o religiosa che essa sia, non fa nient'altro che concentrare il potere derivante dalla massa nelle mani di pochi individui. Quei pochi individui, capi di stato o leader religiosi che siano, che sfruttano questo potere, solo ed unicamente, per soddisfare la propria bramosia di  onnipotenza, atta a soddisfare il proprio ed unico benessere a discapito del resto del popolo.
Io ragiono in modo semplice, così come un bambino fà, praticamente sono un seguace del Pascoli. Ecco allora questo esempio che, per me, può essere utile: pensate a Gesù Cristo; non cercate le verità che non ci sono mai state dette, pensate alla verità professata dalla chiesa cristiana: esso era artefice di qualsivoglia miracolo, dalla moltiplicazione del pane e del pesce alla guarigione dei malati incurabili, fino alla risurrezione dei morti; eppure, nonostante ciò, trovandosi a "combattere da solo contro il mondo", fu crocifisso e soccombette davanti al popolo. Non m'interessa che dopo 3 gg risuscitò, lui, nonostante il suo immenso potere, è dovuto soccombere alla "legge degli uomini"!!!!!!!!

Ecco, nessuno di noi può pensare di vivere in solitudine o, per meglio dire, nessuno di noi può pensare che il mondo che ci circonda  non ci appartenga, o ci appartenga solo quando ci fa comodo. Ognuno di noi è una cellula che deve svolgere il proprio "SANO" ruolo vitale in questo mondo. Forse, se riusciremo a capire questo concetto, un giorno ci ritroveremo qua a discutere di argomenti infinitamente più leggeri e gradevoli, rispetto a quelli che sono sempre i nostri soliti tristi discorsi......

Per inserire un commento è necessario creare un account Registrati


Commenti (8)

Scritto da Chicca
28-09-2012 22:09

Adesso ho capito. Grazie. :-) Una precisazione, anche al nord le mamme dicevano di non fidarsi degli altri e di non agitarsi che non serve. Beh! Per me non e' mai stato vero ed ho sempre disubbidito. Non sei solo, qui c'e' parecchia amicizia ed il coraggio, tra i piu', di guardare i fatti così come sono.

Scritto da Giampi
27-09-2012 21:09

Allora, scusate se mi permetto, vi fsaccio notare una"piccola grande cosa" : questa "specie" di paranoia, l'ho scritta io. E voi m'avete dato dimostrazione di quanto sia fondato questo mio pensiero!!!!!!!!!!! Eccovi ancora qui a dare la vostra personale visione della vita, con argomenti che possono si essere condivisibili, ma che non sono alla portata della massa!!!! Io, oggi pomeriggio, ho trascorso oltre 2 ore a colloquiare con un uomo al quale, apparentemente, nessuno darebbe le classiche "2 lire"!!!!!! Sono rimasto esterrefatto da ciò che la sua bocca ha proferito, praticamente ha proferito ciò che io penso!!!! Ma la cosa importante non deriva dal fatto che la pensi come me, bensì dal fatto che ha ragionato in un modo tale da andare contro a quelli che sono i suoi interessi e l'educazione "meridionale" alla quale è stato sottoposto, alla stessa idea di vita meridionalizzata che gli è stata inculcata fin da quando era bambino!!!!!!!!!!! Invece voi continuate a discorrere di idee ed opinioni già esposte da persone venute al mondo prima di noi..... Ma ce l'avete una vostra idea di vita, di comunità, di convivenza???????????E se ce l'avete, perchè non la esponete?

Scritto da archimede
27-09-2012 18:09

concordo pienamente con Chicca-

Scritto da Chicca
27-09-2012 12:09

Una domanda: Perche' le scoperte riguardanti le societa' gilaniche ed i relativi reperti archeologici sono stati nascosti alla popolazione? Perche' ci parlano di dinosauri, ce li ricostruiscono e ce li fanno studiare, ci fanno studiare il diluvio universale, ci fanno studiare solo certe epoche e certi "avvenimenti" e si "dimenticano" del tutto di farci studiare un periodo storico, la gilania, che e' durato migliaia di anni, nel quale veniva venerata la dea madre e durante quale non vi e' stata nessuna guerra, eccetto quelle che avvennero per distruggerlo? A mio avviso la risposta e' soltanto una: Servono, agli attuali dominatori, due speci fondamentali di esseri che ricoprano almeno piu' del 90% della popolazione e che si dividano, in modo da lottare tra di loro, in due categorie: Quelli che NON si fanno domande, che vanno avanti per inerzia dalla nascita alla morte, che subiscono o gradiscono e difendono le leggi in modo acritico e lavorano per la societa' senza creare problemi. E questi sono la maggioranza del 90% di cui parlo. Una minoranza (sempre di questo 90%) e' formata da coloro che si fanno domande ed ai quali si permette di avere una parte delle risposte, vere ma incomplete e tuttavia sufficienti per farli entrare nel ristretto gruppo dei complottisti, come elementi di disordine o come capri espiatori, da usare in un modo o nell'altro a seconda degli interessi dei dominanti. E' questo il motivo per cui notizie che rasentano, per i piu', l'incredibile (come l'ibridazione con altre razze) "sfuggono" alla censura dei dominanti ed arrivano, per esempio, su Stampa Libera. La realta', a quanto ho visto attraverso uno dei miei sogni lucidi, e' che tra noi, fatti a nostra immagine, stanno degli esseri parassiti che possono dominarci solo grazie alla loro tecnologia avanzatissima ed al disegno di eliminare gradatamente gli umani che, anticamente, abitavano la terra. Da qui la necessita' di guerre, vaccini, chemio, alimenti transgenici, inquinamento ecc. Tutte cose alle quali loro sono immuni e che servono per "separare il grano dal loglio" secondo il loro disegno. Tutto e' scritto e tutto sappiamo, grazie al fatto che i nostri progenitori umani gia' altre volte si sono risvegliati ed hanno sconfitto questi esseri, obbligandoli ad abbandonare la terra, ed anche questo e' scritto, per chi e' ancora umano e spirituale. La soluzione: Ogni persona, sulla terra, sa chi e' ed e' cosciente della propria spiritualita'. Esattamente come chi e' ibrido sa di esserlo. Questi esseri non POSSONO unire la propria natura a quella umana perche' e' piu' debole e perdererebbero la propria, questo e' il motivo per cui questa "famiglia" di dominatori (per rimanere pura) e' OBBLIGATA ad unirsi con i propri simili. Questo e' cio che so e che da secoli i risvegliati hanno detto: per riavere il paradiso basta la consapevolezza.

Scritto da ENZO
27-09-2012 10:09

vorrei portare alcuni spunti di riflessione su quanto esposto. Il primo riguarda la Verità. E' stato affermato che essa non esiste ela storia del pensiero umano ha elaborato infinite teorie al riguardo. Io mi permetto di dire che essa "esiste", altrimenti non esisterebbe nemmeno Dio (e la sue gerarchie e lo spirito umano). Che sia una meta difficile da raggiungere è cosa indubbia, infatti solo la "verità ci renderà liberi" ci dice il Cristo esortandoci a cercarla. Possiamo avvicinarci ad essa solo illuminando le cose da molteplici punti di vista (il famoso "mutate mente" del Battista). Solo accendendo mille fari le ombre scompaiono, ma se accendo solo il "mio", allora inevitabilmente farò sorgere anche un'ombra. La seconda riguarda l'uomo. E' stato detto che l'uomo è un animale. certo, ce lo hanno inculcato fin da piccoli: ma è così? L'animale si prende cura degli altri? dei più deboli? elabora la previdenza sociale? Oppure: l'animale ha ideali? utopie? apirazione alla verità di cui sopra' alla libertà? all'amore incondizionato? ecc. ecc.? No, noi siamo Spirito, scintilla divina imemrsa in un'anima (animale signifia "Portatore di anima"), imemrsa in un insieme di forze vitali ed il tutto governa e utilizza il corpo fisico. La "matrioska" russa ben rappresenta ciò. Se noi comprendessimo la nsotra natura divina (chi si ha fatti altrimenti? non crederemo alal favola del big bang? e chi ha posto la prima materia da cui "sarebbe" derivato il big bang? Se noi ci compenetriamo del pensiero realativo alla realtà profonda del nsotro essere, se questo pensiero scende nel cuore ricevendone calore di amore, allora in noi sorge la forza per agire conseguentemente ad esso. E le cose possono cambiare! Cari amici, io non mi considero un animale, un animale non può elaborare pensieri (nemmeno quelli balbettati ora), e cerco la verità, quella che mi renderà libero: un Libero Figlio di Dio che agisce per Amore. Questa è la Libera-azione... Grazie enzo

Scritto da Arati
27-09-2012 09:09

@Elyah D'accordo su tutto eccetto sul fatto che questi "illuminati" siano discendenti di una razza extraterrestre. Se lo fossero, sarebbero molto piu' intelligenti del resto dell' umanita' e non mi sembra proprio!

Scritto da Elyah
26-09-2012 21:09

Certamente ognuno di noi deve essere il cambiamento che vuol vedere nel mondo, ma occorre informare e a volte fare i professori con quelli che non sanno neanche cosa gli stia succedendo attorno e per quali scopi sono "allevati" esattamente come fanno i pastori (sarà per questo che nella bibbia si parla sempre di pastore e pecore? ) con le pecore... Per ciò che riguarda la parte riguardante la divisione degli uomini tramite politica, religioni per accentrare il potere nelle mani di pochi, non posso che condividere, ricordando anche uno scritto di David Icke che recita: " Nati per la prigione «Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero». Goethe Quando poche persone desiderano controllare e dirigere la massa del genere umano, devono poter contare su determinati e importanti punti fermi. Questi ultimi valgono anche se stai cercando di manipolare un individuo, una famiglia, una tribù, una città, un paese, un continente ? un pianeta. Innanzi tutto si devono fissare delle "norme", ossia ciò che è considerato giusto ? sbagliato, possibile ? impossibile, sano ? insano, buono ? cattivo. La maggior parte delle persone si atterrà a quelle norme senza discutere a causa della loro mentalità da pecore, che da almeno qualche millennio prevale sulla mente umana collettiva. In secondo luogo, bisogna rendere la vita molto spiacevole a coloro che sfidano le "norme" da voi imposte. Il modo più efficace di fare ciò è, in effetti, quello di trasformare la diversità in un crimine. Così quelli che seguono un'altra campana ? danno voce a un'opinione diversa, a una diversa versione della "verità" e a un diverso stile di vita, si configurano come pecore nere all'interno del branco umano. Una volta condizionato quel branco ad accettare quelle norme della realtà, con arroganza e ignoranza vengono ridicolizzati e condannati quelli che hanno una visione diversa della vita. Ciò spinge questi ultimi a conformarsi e serve da monito per tutti gli altri che, all'interno del branco, pensano di ribellarsi. C'è un detto giapponese che dice: "Non fare il chiodo che svetta tra tutti gli altri, perché sarai il primo ad essere colpito". Tutto questo crea una situazione per cui i pochi controllano le masse, i cui membri si sorvegliano e si controllano a vicenda. Le pecore diventano il cane pastore per il resto del branco.* È come un prigioniero che cerca di scappare mentre gli altri suoi compagni di cella accorrono per fermarlo. Se ciò accadesse, diremmo che quei prigionieri sono pazzi, come potrebbero fare una cosa del genere? Ma è esattamente questo che gli essere umani si fanno l'un l'altro ogni giorno, pretendendo che ognuno si conformi alle norme a cui essi ciecamente si conformano. Questo non è nient'altro che fascismo psicologico - la polizia del pensiero con agenti in ogni casa, dappertutto. Agenti a tal punto condizionati da non sospettare minimamente di essere controllori mentali non retribuiti. "Sto solo facendo ciò che è bene per i miei figli", li sento dire. No, ciò che siete stati programmati a credere che sia bene per loro, anche sulla base del fatto che ritenete di sapere cose che gli altri non sanno. Ricordo di aver discusso con un ex capo rabbino del Regno Unito presso il gruppo di discussione della Oxford Union, che non riusciva a capire la differenza tra istruzione e indottrinamento. Era una cosa incredibile. Ogni giorno ritroviamo questi stessi temi nelle nostre esperienze quotidiane con persone in uniforme e con altre appartenenti alla masse ma promosse a comandare sopra le masse. Ciò è ben sintetizzato dalla versione satirica dell'inno del Partito laburista britannico, La bandiera rossa, che dice: "La classe operaia può baciarmi il culo, finalmente sono tra i numero uno". Tutto questo rientra nella strategia "dividi e soggioga", che è fondamentale per far sì che il branco si controlli da solo. Ognuno riveste un ruolo preciso per l'imprigionamento mentale, emotivo e fisico di qualcun altro. Tutto quello che i controllori devono fare è muovere i fili giusti al momento giusto e far sì che i loro burattini umani danzino sulla giusta melodia. Per realizzare ciò, essi dettano ciò che viene impartito da quella che noi coraggiosamente chiamiamo "istruzione" e da quelle che i mezzi di comunicazione in loro possesso ci presentano come "notizie". In questo modo, possono dettare al branco che non fa domande e non discute, ciò che esso deve credere di se stesso, delle altre persone, della vita, della storia e degli eventi attuali. Una volta che sono state stabilite alcune norme all'interno della società, non c'è più alcun bisogno di controllare ogni giornalista ? reporter ? funzionario governativo. ? media e le istituzioni offrono la loro "verità" sulla base di quelle stesse norme e, perciò, ridicolizzano e condannano di riflesso chiunque offra un'altra visione della realtà. Una volta che hai il controllo su ciò che è considerato "normale" e possibile, l'intero sistema praticamente si gestisce da solo." Tratto da "Figli di Matrix" di David Icke

Scritto da Francesco Primerano
26-09-2012 21:09

Che gioia! Sei il semplice e puro buon senso che sta nascosto in ogni fottuto essere umano :)

Area Utente

 

COOKIE

 

ULTIMI COMMENTI

 

Brainup

 

ENZO RAFFAELE

 

Pubblicità

 

 

ARTICOLI NICOLETTA FORCHERI