Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Pubblichiamo una lettera da parte di un lettore. Ndr

Buonasera, scusate se disturbo. Ho scoperto da poco il vostro sito, vi ringrazio per tutto ciò che fate per L’UMANITA’ ;D

Volevo solo condividere con voi questo mio pensiero, io non mi reputo di destra, ne di sinistra, sono di educazione cattolica, non per mia scelta, ma la cosa non mi dispiace, da quel poco che ho visto, tutte le principali religioni monoteiste professano principalmente lo stesso credo, peccato che nessuno lo capisca…..

Basta, non ne posso più!!!!!!!!!! Ma insomma, vi rendete conto?????
Siamo tutti dei professori, tutti buoni a dire e a dare la propria ricetta, tramite la quale, si potrebbero risolvere i problemi di questo triste e misero mondo, o almeno di questa triste e misera nazione. Ma non è così: non esiste una verità assoluta, non esiste nessun dogma, esistiamo solo noi, razza umana, che appartiene al regno animale. Noi che pensiamo di essere onnipotenti.

Noi che pensiamo di poter risolvere i problemi del mondo, a mo’ di quel commissario tecnico che è insito in ognuno di noi e che crede che, se tale fosse, potrebbe far vincere tutte le partite alla propria nazionale, di calcio, piuttosto che di volleyball, piuttosto che di basketball e chi più ne ha più ne metta. Ma non è così semplice!!!! O forse è meglio dire: potrebbe essere tutto piuttosto semplice, solo che ci hanno fatto credere che sia un’impresa ai limiti della capacità umana, praticamente un’impresa sovrumana. La soluzione a tutti quelli che sono i problemi che affliggono la nostra vita, stà dentro di noi.

Non possiamo pensare di poter vivere senza tener conto del mondo che ci circonda.
Noi siamo parte integrante di esso, esso è l’essenza primaria della nostra vita. Non parliamo di destra piuttosto che di centro o di sinistra. Non parliamo di cristianesimo piuttosto che d’ebraismo o d’induismo o di musulmanesimo (lo so, questo non è il termine giusto per indicare la religione musulmana, però concedetemi questa licenza poetica!!!!!).

La storia dovrebbe insegnarci che qualsivoglia aggregazione di persone, politica o religiosa che essa sia, non fa nient’altro che concentrare il potere derivante dalla massa nelle mani di pochi individui. Quei pochi individui, capi di stato o leader religiosi che siano, che sfruttano questo potere, solo ed unicamente, per soddisfare la propria bramosia di  onnipotenza, atta a soddisfare il proprio ed unico benessere a discapito del resto del popolo.
Io ragiono in modo semplice, così come un bambino fà, praticamente sono un seguace del Pascoli. Ecco allora questo esempio che, per me, può essere utile: pensate a Gesù Cristo; non cercate le verità che non ci sono mai state dette, pensate alla verità professata dalla chiesa cristiana: esso era artefice di qualsivoglia miracolo, dalla moltiplicazione del pane e del pesce alla guarigione dei malati incurabili, fino alla risurrezione dei morti; eppure, nonostante ciò, trovandosi a “combattere da solo contro il mondo”, fu crocifisso e soccombette davanti al popolo. Non m’interessa che dopo 3 gg risuscitò, lui, nonostante il suo immenso potere, è dovuto soccombere alla “legge degli uomini”!!!!!!!!

Ecco, nessuno di noi può pensare di vivere in solitudine o, per meglio dire, nessuno di noi può pensare che il mondo che ci circonda  non ci appartenga, o ci appartenga solo quando ci fa comodo. Ognuno di noi è una cellula che deve svolgere il proprio “SANO” ruolo vitale in questo mondo. Forse, se riusciremo a capire questo concetto, un giorno ci ritroveremo qua a discutere di argomenti infinitamente più leggeri e gradevoli, rispetto a quelli che sono sempre i nostri soliti tristi discorsi……

14 Commenti a “Buona sera, scusate se disturbo…”

  • Francesco Primerano:

    Che gioia!
    Sei il semplice e puro buon senso che sta nascosto in ogni fottuto essere umano
    :)

  • Elyah:

    Certamente ognuno di noi deve essere il cambiamento che vuol vedere nel mondo, ma occorre informare e a volte fare i professori con quelli che non sanno neanche cosa gli stia succedendo attorno e per quali scopi sono “allevati” esattamente come fanno i pastori (sarà per questo che nella bibbia si parla sempre di pastore e pecore? ) con le pecore…

    Per ciò che riguarda la parte riguardante la divisione degli uomini tramite politica, religioni per accentrare il potere nelle mani di pochi, non posso che condividere, ricordando anche uno scritto di David Icke che recita:


    Nati per la prigione

    «Nessuno è così schiavo come chi crede falsamente di essere libero».

    Goethe

    Quando poche persone desiderano controllare e dirigere la massa del genere umano, devono poter contare su determinati e importanti punti fermi. Questi ultimi valgono anche se stai cercando di manipolare un individuo, una famiglia, una tribù, una città, un paese, un continente ο un pianeta. Innanzi tutto si devono fissare delle “norme”, ossia ciò che è considerato giusto ο sbagliato, possibile ο impossibile, sano ο insano, buono ο cattivo. La maggior parte delle persone si atterrà a quelle norme senza discutere a causa della loro mentalità da pecore, che da almeno qualche millennio prevale sulla mente umana collettiva. In secondo luogo, bisogna rendere la vita molto spiacevole a coloro che sfidano le “norme” da voi imposte. Il modo più efficace di fare ciò è, in effetti, quello di trasformare la diversità in un crimine. Così quelli che seguono un’altra campana ο danno voce a un’opinione diversa, a una diversa versione della “verità” e a un diverso stile di vita, si configurano come pecore nere all’interno del branco umano. Una volta condizionato quel branco ad accettare quelle norme della realtà, con arroganza e ignoranza vengono ridicolizzati e condannati quelli che hanno una visione diversa della vita. Ciò spinge questi ultimi a conformarsi e serve da monito per tutti gli altri che, all’interno del branco, pensano di ribellarsi. C’è un detto giapponese che dice: “Non fare il chiodo che svetta tra tutti gli altri, perché sarai il primo ad essere colpito”. Tutto questo crea una situazione per cui i pochi controllano le masse, i cui membri si sorvegliano e si controllano a vicenda. Le pecore diventano il cane pastore per il resto del branco.* È come un prigioniero che cerca di scappare mentre gli altri suoi compagni di cella accorrono per fermarlo. Se ciò accadesse, diremmo che quei prigionieri sono pazzi, come potrebbero fare una cosa del genere? Ma è esattamente questo che gli essere umani si fanno l’un l’altro ogni giorno, pretendendo che ognuno si conformi alle norme a cui essi ciecamente si conformano. Questo non è nient’altro che fascismo psicologico – la polizia del pensiero con agenti in ogni casa, dappertutto. Agenti a tal punto condizionati da non sospettare minimamente di essere controllori mentali non retribuiti. “Sto solo facendo ciò che è bene per i miei figli”, li sento dire. No, ciò che siete stati programmati a credere che sia bene per loro, anche sulla base del fatto che ritenete di sapere cose che gli altri non sanno. Ricordo di aver discusso con un ex capo rabbino del Regno Unito presso il gruppo di discussione della Oxford Union, che non riusciva a capire la differenza tra istruzione e indottrinamento. Era una cosa incredibile.

    Ogni giorno ritroviamo questi stessi temi nelle nostre esperienze quotidiane con persone in uniforme e con altre appartenenti alla masse ma promosse a comandare sopra le masse. Ciò è ben sintetizzato dalla versione satirica dell’inno del Partito laburista britannico, La bandiera rossa, che dice: “La classe operaia può baciarmi il culo, finalmente sono tra i numero uno”. Tutto questo rientra nella strategia “dividi e soggioga”, che è fondamentale per far sì che il branco si controlli da solo. Ognuno riveste un ruolo preciso per l’imprigionamento mentale, emotivo e fisico di qualcun altro. Tutto quello che i controllori devono fare è muovere i fili giusti al momento giusto e far sì che i loro burattini umani danzino sulla giusta melodia. Per realizzare ciò, essi dettano ciò che viene impartito da quella che noi coraggiosamente chiamiamo “istruzione” e da quelle che i mezzi di comunicazione in loro possesso ci presentano come “notizie”. In questo modo, possono dettare al branco che non fa domande e non discute, ciò che esso deve credere di se stesso, delle altre persone, della vita, della storia e degli eventi attuali. Una volta che sono state stabilite alcune norme all’interno della società, non c’è più alcun bisogno di controllare ogni giornalista ο reporter ο funzionario governativo. Ι media e le istituzioni offrono la loro “verità” sulla base di quelle stesse norme e, perciò, ridicolizzano e condannano di riflesso chiunque offra un’altra visione della realtà. Una volta che hai il controllo su ciò che è considerato “normale” e possibile, l’intero sistema praticamente si gestisce da solo.”

    Tratto da “Figli di Matrix” di David Icke

    • Elyah:

      [Continua...]

      Gli Illuminati

      Le famiglie dell’élite, non più di 13 al vertice della loro piramide, hanno creato e manipolano questo sistema di controllo attraverso una rete di società segrete. Questa rete e le famiglie che essa serve, sono divenute note col nome di Illuminati. In altre parole, essi sono illuminati dalla conoscenza che a tutti gli altri è preclusa. Gli Illuminati rappresentano un’organizzazione all’interno di tutte le più importanti organizzazioni. È come un cancro. Tutte le maggiori sette segrete cedono alcune reclute scelte agli Illuminati e questi ultimi vanno ad occupare posizioni di potere in tutto il mondo. Infestano tutte le razze, le religioni e i paesi. La maggior parte dei Frammassoni non superano i tre livelli inferiori, i cosiddetti “Gradi Azzurri”. Essi non hanno idea degli scopi ultimi di quell’organizzazione. Persino quelli che arrivano al livello apparentemente più alto, il 33° livello del Rito Scozzese, ne sanno relativamente poco. Soltanto una ridottissima minoranza, interamente appartenente a una stirpe particolare, passa dai vertici della sua “singola” setta segreta al più alti livelli degli Illuminati. Α questi livelli sono collegate tutte le maggiori società segrete. Eppure almeno il 95% dei loro membri non ha idea dell’esistenza di questi livelli, figuriamoci di chi li occupa.

      Le famiglie

      Le famiglie degli Illuminati sono geneticamente legate tra loro poiché condividono un DNA ibrido, una fusione genetica causata dall’incrocio di una razza rettiliana con il genere umano e con una stirpe extraterrestre nordica. Questo incrocio iniziò centinaia di migliaia di anni fa e continua a tutt’oggi. Se è la prima volta che sentite parlare di queste cose, so che esse vi sembreranno bizzarre e folli di fronte alla vostra visione condizionata della realtà. Ma nelle pagine che seguono vedrete l’enorme mole di prove a supporto di questa storia apparentemente ridicola e come esse possano fornire una spiegazione a una serie infinita di “misteri” antichi e moderni. Sono molte le cose che si rivelano vere, pur apparendo dapprima impossibili e folli. Ciò accade perché la gente ascolta solo le prime parole e non si preoccupa di andare oltre per verificare l’esistenza di prove dettagliate a sostegno di quelle tesi. Quando qualcuno avanzò per la prima volta l’ipotesi che la Terra fosse rotonda, venne additato come un pazzo, perché si pensava che chi viveva nella parte inferiore del pianeta avrebbe dovuto cadere giù. Allora i critici liquidarono quella tesi, sempre più convinti che la Terra dovesse essere piatta. Eppure, una volta accettata la legge di gravità, ciò che dapprima sembrava folle divenne improvvisamente assai più credibile. Lo stesso accade con la verità che una razza non umana stia controllando e manipolando l’umanità attraverso stirpi ibridi – le stesse stirpi che sin dai tempi antichi ricoprono posizioni di potere. Le prove sono a disposizione per chi è disposto ad aprire la propria mente, come vedrete in questo e in altri miei libri.

      Sono queste famiglie di Illuminati rettiliani, che si manifestano sotto forma di leader politici e amministratori di governo, che introducono le “leggi” che assecondino nella maniera migliore il loro piano che prevede il mantenimento dell’umanità in una condizione di servitù. Queste leggi, sulla creazione delle quali l’umanità non può mettere bocca, sono poi fatte rispettare da membri di quelle stesse masse – soldati, poliziotti, guardie della sicurezza, e così via. Questi personaggi, e oggi anche molte donne, sono solo foraggiatori del sistema. Essi non vengono incoraggiati a pensare con la propria testa e se lo facessero non renderebbero un buon servigio alla causa della propaganda. Vengono pagati per eseguire ciò che viene loro detto di fare, obbedire agli ordini, e applicare alla lettera la “legge”: la legge delle famiglie elitarie. Mio padre era solito dire che le regole e le leggi servono a guidare gli intelligenti, mentre devono essere rispettate ciecamente dagli idioti. Ma quanti tra quelli che amministrano la legge lo fanno in modo sensato, valutando ogni caso di per sé e basandosi sulle proprie convinzioni? Una piccolissima frazione. Ε costoro sono spesso tutt’altro che popolari tra chi si trova ai vertici della scala. Ι soldati non pretendono una giustificazione per trucidare uomini, donne e bambini che non hanno mai visto prima e di cui non sanno niente. Non chiedono ai loro superiori il motivo per cui hanno commesso dei genocidi. Fanno quello che vien loro detto di fare e quelli a cui ubbidiscono stanno a loro volta eseguendo ordini provenienti da livelli ancora più superiori. Alla fine, tutte le vie di comando ci riconducono alla 13 famiglie e alle loro propaggini che stanno orchestrando un piano per impadronirsi del mondo. Quel piano prevede un governo mondiale, una banca centrale, una valuta e un esercito unici, il tutto puntellato da una popolazione dotata di microchip, collegata a una rete informatica globale. Una ridicola “teoria” cospirativa? Oh, davvero? Beh, guardatevi intorno e vedrete che tutto ciò sta già accadendo, ORA!

      • Elyah:

        [CONTINUA...] Un popolo di pecore

        Il controllo poliziesco che il branco umano esercita al suo interno va ben al di là dei soldati in divisa ο degli amministratori di governo. Comincia da genitori condizionati che impongono ai figli il proprio condizionamento e li spingono a seguire le loro norme religiose, politiche, economiche e culturali. Non c’è esempio più estremo di quelle persone che continuano a costringere i propri figli ad accettare matrimoni combinati sulla base delle norme della loro assurda religione; ο i figli dei Testimoni di Geova a cui vengono negate trasfusioni di sangue che potrebbero salvar loro la vita, perché i loro ottusi genitori continuano a uniformare ogni aspetto della loro vita alle norme contraddittorie di un libro che presenta storie di pura fantasia. La creazione della prigione mentale ed emotiva, che bracca il 99% dell’umanità, procede minuto per minuto in modi sempre più subdoli. Ci sono figli di genitori cristiani, ebrei, musulmani ο induisti che non accettano la religione, ma continuano a seguirla per non dare un dispiacere alle proprie famiglie. Poi c’è la paura quasi universale di ciò che la gente potrebbe pensare di noi se proponessimo una diversa concezione della realtà ο vivessimo in maniera diversa. Notate che la paura che nutrono coloro che vorrebbero uscire dal recinto di pecore non è la paura di ciò che gli Illuminati penseranno di loro. La maggior parte della gente non sospetta minimamente dell’esistenza di questa rete. No, essi hanno paura di ciò che penseranno le loro madri e i loro padri, ο i loro amici, ο i loro colleghi di lavoro – quelle stesse persone che sono condizionate dallo stesso sistema a rimanere dentro al recinto. Le pecore controllano le altre pecore e avvelenano la vita a tutti quelli che cercano di fuggire. È così facile per un piccolo gruppo di famiglie che si sono tra loro incrociate controllare la vita – in altre parole la mente – di miliardi di individui, una volta collocate al posto giusto le “istituzioni” che si occupano di “informare”, come accade da migliaia di anni. Questi manipolatori e i loro tirapiedi non sono abbastanza per controllare fisicamente la popolazione, così hanno dovuto creare una struttura in cui gli esseri umani si controllano a vicenda attraverso imposizioni mentali ed emozionali.

        Una volta che la mentalità da branco esercita funzioni di controllo all’interno dello stesso branco, si entra nella terza fase di questo imprigionamento della coscienza umana. Si creano fazioni all’interno del branco e le si spinge alla guerra l’una contro l’altra. Ciò si ottiene creando “diversi” sistemi di credenze (che non sono affatto diversi l’uno dall’altro) e spingendoli al conflitto. Questi sistemi di credenze sono noti come religioni, partiti politici, teorie economiche, paesi, culture e “ismi” tra i più svariati. Queste credenze vengono percepite come “opposte”, quando, come ho sottolineato nel mio libro Io sono me stesso, io sono libero, sono due facce della stessa medaglia. La visione che si ha della realtà e della possibilità all’interno del recinto è così limitata da non contenere alcuna alternativa. Tuttavia l’élite deve creare la percezione di tali alternative per diffondere le divisioni che le permettono di dividere e soggiogare. Qual è, insomma, la differenza tra un vescovo cristiano, un rabbino ebreo, un sacerdote musulmano, uno induista ο un seguace di Buddha, quando tutti impongono le loro credenze ai bambini e al prossimo? Non c’è differenza, poiché mentre la fede che cercano di inculcare può presentare una qualche differenza, spesso molto lieve, rispetto alle altre, il tema di fondo è sempre lo stesso -l’imposizione del credo di una persona su un’altra. Pensate ai finti opposti in politica. L’estrema sinistra, rappresentata da Josef Stalin in Russia, ha introdotto il controllo centralizzato, la dittatura militare e i campi di concentramento. Il suo “opposto” è rappresentato dall’estrema destra, simboleggiata da Adolf Hitler. Cosa ha realizzato costui? Il controllo centralizzato, la dittatura militare e i campi di concentramento. Eppure questi due finti opposti si dichiararono guerra l’un l’altro nell’ambito di una propaganda che li dipingeva come opposti. L’unica differenza tra l’Unione Sovietica e il cosiddetto “Occidente” durante la Guerra Fredda fu che l’Unione Sovietica era apertamente controllata dalla minoranza, mentre l’Occidente era segretamente controllato dalla stessa minoranza. E, se si arriva al vertice della piramide, si ritrova la stessa minoranza che controlla entrambi gli “schieramenti”. La stessa forza che opera attraverso Wall Street e la City di Londra ha finanziato tutti gli “schieramenti” durante le due guerre mondiali e tutto ciò è documentabile (vedi … e la verità vi renderà liberi).

        Riassumiamo quindi i contorni di questa truffa. (a) Per prima cosa bisogna imprigionare la mente umana con un rigido sistema di credenze e un senso fondamentalmente limitato della realtà – il recinto del gregge. Non importa tanto quali siano queste credenze, basta che siano rigide e scoraggino ogni forma di libero pensiero e di dubbio. Il cristianesimo, il giudaismo, l’islamismo, l’induismo e tutte le altre religioni, hanno dato ognuna il loro contributo all’asservimento dell’uomo, pur dichiarandosi “verità” diverse. (b) Vanno incoraggiati coloro che seguono queste rigide credenze affinché le impongano agli altri e rendano la vita assai ardua e spiacevole a chiunque non le accetti. (c) Queste fedi religiose devono poi essere spinte in conflitto, in modo tale da assicurare il “dividi e soggioga” così drammaticamente necessario al controllo da parte della minoranza. Mentre le masse sono impegnate a combattersi l’un l’altra e a cercare di imporre le loro credenze e le loro opinioni agli altri, non si rendono conto di essere manovrate dagli Illuminati. Gli esseri umani sono come falene che ronzano intorno a una luce, tanto ipnotizzate dalla loro fede religiosa, dai risultati del campionato di calcio, dall’ultimo dissidio apparso nella telenovela, ο dal prezzo della fottuta birra, che non si rendono conto che il passo successivo sarà essere spiaccicate da una paletta schiacciamosche.

        • white wolf:

          molti dubbitano di icke e naturalmente meglio il dubbio che la sicurezza sempre,certo le cose che ha detto e scritto sono importanti e concordo con molte sue idee,anche se il cerchio interno non sono ancora le 13 famiglie ma bensi 33 di cui nomi sono secretate e nell’ombra ai più,il vero cerchio interno comprende l’antico ordine draconis formato da stirpi dal sangue puro reale(demoniaco),le 13 famiglie sono ancora più esterne a questi ultimi,essi sono corpi preddisposti alla possesione demoniaca da parte dei veri padroni,ma è ora di guardare alle falle di questo sistema satanico,per distruggerlo oltre che alle analisi dei fatti.Quello che si denota è che molte persone anche se sono plaggiate e manipolate, hanno ben capito che questo è un mondo disumano,che i potenti sono corrotti e le istituzioni comprese quelle bancarie e religiose sono malvaggie e manipolatrici. In questo periodo la conoscenza si sta propagando e le loro azioni malvaggie vengono sempre più apertamente allo scoperto.Molti intuiscono che qualcosa non va,che il marcio ha innondato tutto il mondo,quindi si puo parlare di persone che vedono ma che intimamente si sono rassegnate(ed è li che avviene la vera morte),poi ci sono quelle che vedono ma si sentono impotenti e fanno finta di non vedere,questi secondo me la maggioranza delle genti escludendo gli idioti e i malvaggi come i padroni.Concludo il discorso evidenziando la prima falla che si denota la più importante,il denaro questa la loro base del loro potere,molti sono costretti a restare sottomessi a questo sistema satanico dal denaro e quindi messi davanti alla sopravvivenza loro e delle loro famiglie.Il denaro questo vile pezzo di carta senza nessun valore ha sottomesso l’intero mondo e chi controlla il denaro controlla il mondo,questa la verità semplice ma efficace.Si rende necessario distruggere il denaro e ogni forma di credito affinche il loro potere venga annientato dalle basi.Creare modelli di società alternativi senza soldi e dall’altra parte distruggere questa schiavitu creata da una illusione,attacando il denaro si mina la loro stessa sopravvivenza,e poi demolire la loro struttura sara facile.Ricordate molta gente è pronta alla ribbellione totale ma sono sottomessi a questo misero pezzo di carta,percio è ora di attacare la bestia al cuore cominciando proprio dal denaro,senza il denaro il 70% del male svanirebbe il loro potere crollerebbe e loro sarebbero fottuti.

    • Manu87.Ge:

      Figli Di Matrix è un gran Libro

  • Arati:

    @Elyah
    D’accordo su tutto eccetto sul fatto che questi “illuminati” siano discendenti di una razza extraterrestre.
    Se lo fossero, sarebbero molto piu’ intelligenti del resto dell’ umanita’ e non mi sembra proprio!

  • ENZO:

    vorrei portare alcuni spunti di riflessione su quanto esposto.
    Il primo riguarda la Verità. E’ stato affermato che essa non esiste ela storia del pensiero umano ha elaborato infinite teorie al riguardo. Io mi permetto di dire che essa “esiste”, altrimenti non esisterebbe nemmeno Dio (e la sue gerarchie e lo spirito umano). Che sia una meta difficile da raggiungere è cosa indubbia, infatti solo la “verità ci renderà liberi” ci dice il Cristo esortandoci a cercarla. Possiamo avvicinarci ad essa solo illuminando le cose da molteplici punti di vista (il famoso “mutate mente” del Battista). Solo accendendo mille fari le ombre scompaiono, ma se accendo solo il “mio”, allora inevitabilmente farò sorgere anche un’ombra.
    La seconda riguarda l’uomo. E’ stato detto che l’uomo è un animale. certo, ce lo hanno inculcato fin da piccoli: ma è così? L’animale si prende cura degli altri? dei più deboli? elabora la previdenza sociale? Oppure: l’animale ha ideali? utopie? apirazione alla verità di cui sopra’ alla libertà? all’amore incondizionato? ecc. ecc.?
    No, noi siamo Spirito, scintilla divina imemrsa in un’anima (animale signifia “Portatore di anima”), imemrsa in un insieme di forze vitali ed il tutto governa e utilizza il corpo fisico. La “matrioska” russa ben rappresenta ciò.
    Se noi comprendessimo la nsotra natura divina (chi si ha fatti altrimenti? non crederemo alal favola del big bang? e chi ha posto la prima materia da cui “sarebbe” derivato il big bang?
    Se noi ci compenetriamo del pensiero realativo alla realtà profonda del nsotro essere, se questo pensiero scende nel cuore ricevendone calore di amore, allora in noi sorge la forza per agire conseguentemente ad esso. E le cose possono cambiare!
    Cari amici, io non mi considero un animale, un animale non può elaborare pensieri (nemmeno quelli balbettati ora), e cerco la verità, quella che mi renderà libero: un Libero Figlio di Dio che agisce per Amore. Questa è la Libera-azione…
    Grazie
    enzo

  • Chicca:

    Una domanda:

    Perche’ le scoperte riguardanti le societa’ gilaniche ed i relativi reperti archeologici sono stati nascosti alla popolazione?

    Perche’ ci parlano di dinosauri, ce li ricostruiscono e ce li fanno studiare, ci fanno studiare il diluvio universale, ci fanno studiare solo certe epoche e certi “avvenimenti” e si “dimenticano” del tutto di farci studiare un periodo storico, la gilania, che e’ durato migliaia di anni, nel quale veniva venerata la dea madre e durante quale non vi e’ stata nessuna guerra, eccetto quelle che avvennero per distruggerlo?

    A mio avviso la risposta e’ soltanto una:
    Servono, agli attuali dominatori, due speci fondamentali di esseri che ricoprano almeno piu’ del 90% della popolazione e che si dividano, in modo da lottare tra di loro, in due categorie:

    Quelli che NON si fanno domande, che vanno avanti per inerzia dalla nascita alla morte, che subiscono o gradiscono e difendono le leggi in modo acritico e lavorano per la societa’ senza creare problemi.
    E questi sono la maggioranza del 90% di cui parlo.

    Una minoranza (sempre di questo 90%) e’ formata da coloro che si fanno domande ed ai quali si permette di avere una parte delle risposte, vere ma incomplete e tuttavia sufficienti per farli entrare nel ristretto gruppo dei complottisti, come elementi di disordine o come capri espiatori, da usare in un modo o nell’altro a seconda degli interessi dei dominanti.

    E’ questo il motivo per cui notizie che rasentano, per i piu’, l’incredibile (come l’ibridazione con altre razze) “sfuggono” alla censura dei dominanti ed arrivano, per esempio, su Stampa Libera.

    La realta’, a quanto ho visto attraverso uno dei miei sogni lucidi, e’ che tra noi, fatti a nostra immagine, stanno degli esseri parassiti che possono dominarci solo grazie alla loro tecnologia avanzatissima ed al disegno di eliminare gradatamente gli umani che, anticamente, abitavano la terra.

    Da qui la necessita’ di guerre, vaccini, chemio, alimenti transgenici, inquinamento ecc.

    Tutte cose alle quali loro sono immuni e che servono per “separare il grano dal loglio” secondo il loro disegno.

    Tutto e’ scritto e tutto sappiamo, grazie al fatto che i nostri progenitori umani gia’ altre volte si sono risvegliati ed hanno sconfitto questi esseri, obbligandoli ad abbandonare la terra, ed anche questo e’ scritto, per chi e’ ancora umano e spirituale.

    La soluzione:
    Ogni persona, sulla terra, sa chi e’ ed e’ cosciente della propria spiritualita’.
    Esattamente come chi e’ ibrido sa di esserlo.

    Questi esseri non POSSONO unire la propria natura a quella umana perche’ e’ piu’ debole e perdererebbero la propria, questo e’ il motivo per cui questa “famiglia” di dominatori (per rimanere pura) e’ OBBLIGATA ad unirsi con i propri simili.

    Questo e’ cio che so e che da secoli i risvegliati hanno detto: per riavere il paradiso basta la consapevolezza.

  • archimede:

    concordo pienamente con Chicca-

  • Giampi:

    Allora, scusate se mi permetto, vi fsaccio notare una”piccola grande cosa” : questa “specie” di paranoia, l’ho scritta io. E voi m’avete dato dimostrazione di quanto sia fondato questo mio pensiero!!!!!!!!!!! Eccovi ancora qui a dare la vostra personale visione della vita, con argomenti che possono si essere condivisibili, ma che non sono alla portata della massa!!!! Io, oggi pomeriggio, ho trascorso oltre 2 ore a colloquiare con un uomo al quale, apparentemente, nessuno darebbe le classiche “2 lire”!!!!!!
    Sono rimasto esterrefatto da ciò che la sua bocca ha proferito, praticamente ha proferito ciò che io penso!!!! Ma la cosa importante non deriva dal fatto che la pensi come me, bensì dal fatto che ha ragionato in un modo tale da andare contro a quelli che sono i suoi interessi e l’educazione “meridionale” alla quale è stato sottoposto, alla stessa idea di vita meridionalizzata che gli è stata inculcata fin da quando era bambino!!!!!!!!!!! Invece voi continuate a discorrere di idee ed opinioni già esposte da persone venute al mondo prima di noi….. Ma ce l’avete una vostra idea di vita, di comunità, di convivenza???????????E se ce l’avete, perchè non la esponete?

    • Chicca:

      Scusa, se non ho capito male, sei rimasto esterefatto nel renderti conto che un uomo al quale “non avresti dato 2 lire” potesse avere pensieri intelligenti e non rispondenti a quello che era il tuo metro per valutare il modo di pensare dei “meridionali”?

      Perche’ io, ad esempio, evito di pre-giudicare chiunque e non capisco il tuo sbigottimento.

      Mi piacerebbe sapere se tu sei meridionale e cosa intendi per “essere meridionale”.

      Comunque non mi pare che tu abbia chiesto,a noi, un progetto futuro di vita col tuo articolo e del resto non ne hai proposto.

      A me e’ sembrato uno sfogo, comprensiibilissimo, ma solo uno sfogo, e dunque anche gli altri hanno postato la loro visione della realta’.

      Io, per lo meno, ho capito questo.

      • Giampi:

        Prima di tutto una precisazione: non ho scritto che io “non gli davo 2 lire”, io cerco di non esprimermi mai se prima non ho dei riscontri che possano supportare la mia idea/opinione, anche perchè l’essere considerato in cotal maniera è capitato anche a me, quindi so quanto questo possa far male; tra l’altro io già lo conoscevo, anche se non avevamo mai affrontato certi temi. Il mio era un modo per dire che la gente, troppe volte, si fa un’idea di come possa essere il suo prossimo basandosi solo su quello che è l’aspetto esteriore, su avvenimenti più o meno gradevoli che avvengono e interessano la vita dell’individuo stesso.
        Dunque, io sono di origine meridionale (calabro-siculo), e so quale è il tipo di educazione e quali sono i valori che hanno interessato la vita di quella generazione nata a cavallo tra lla seconda guerra mondiale e i successivi 10-15 anni. Mia madre mi ha sempre detto di farmi i fatti miei, di non dire agl’altri cosa penso (qualcuno potrebbe farti del male!!!!), di lasciare che il mondo vada avanti così (“non sarai sicuramente tu a cambiarlo”). Credo di aver reso l’idea su cosa intendo quando dico “meridionale”. E’ quella forma di ragionamento e di comportamento passivo che molti individui, nati e vissuti in meridione (ma non solo), hanno usato nella loro vita. Con questo non voglio accusare nessuno, solo che, secondo me, anche quest’aspetto, ci ha portati alla situazione attuale.
        Passiamo al mio sbigottimento: siccome, come già accennato, questa persona già la conoscevo e siccome anche lui ha ricevuto quel tipo d’educazione, aggiungi a questo il fatto che ha circa 60 anni e, spero, potrai comprendere quanto io sia rimasto positivamente impressionato da tutto ciò.

        Riguardo al resto, si, è come dici te, non ho chiesto ne proposto niente, liberissimi tutti di esprimere la propria opinione (ho letto e apprezzato molto tutti i commenti e grazie ad essi ho scoperto cose che non sapevo), anzi mi scuso per quella che potrebbe apparire come una forma di presunzione da parte mia, non volevo assolutamente biasimare nessuno, era solo la continuazione dello sfogo principale, fatto per sentirmi meno solo…….

  • Chicca:

    Adesso ho capito.
    Grazie. :-)

    Una precisazione, anche al nord le mamme dicevano di non fidarsi degli altri e di non agitarsi che non serve.

    Beh! Per me non e’ mai stato vero ed ho sempre disubbidito.

    Non sei solo, qui c’e’ parecchia amicizia ed il coraggio, tra i piu’, di guardare i fatti così come sono.

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE