Cerca 

FreePC

 

Trovaci su Facebook

 

PAOLO MALEDDU

 

Enneagramma Biologico

 

SCIE CHIMICHE

 

Gianni Lannes

 

Salamalecchi, salamalecchi, i salami chi li ha messi?
Redazione | 28-09-2012 Categoria: Mondialismo Stampa



Questo video, di almeno due anni, è vietato dalle reti di notizie in Israele, Usa ed Europa: vi si vede un Ahmadinejah che in Israele e negli USA i mass media non vogliono che vediate. Sono gli ebrei del Naturei Karta, contrari allo Stato di Israele che incontrano e  salutano Ahmadinejad con l'augurio "Inshallah" e lo benedicono. Gli ebrei hanno vissuto in Iran per millenni. Vivono a Teheran oltre 50000 ebrei.

Contenuto:
Dopo i salamalecchi dell'inizio, la benedizione del rabbino senior, in sintesi:
"Regaliamo questa coppa al presidente in segno di gratitudine per la dolcezza e l'amore che ha dimostrato verso gli ebrei e verso l'umanità in genere, da parte dell'organizzazione mondiale della torah a New York. Il presidente è esemplare per la  sua comprensione della differenza tra l'ebraismo, la spiritualità, la religione e il rispetto di Dio e il concetto antitetico di sionismo che è materialismo, senza Dio, per l'oro e il nazionalismo, che è qualcosa di chiaramente vietato dalla torah. L'ebraismo richiede umiltà e lealtà ai cittadini ebrei in tutti i paesi in cui risiedono. Il sionismo, che è iniziato un secolo fa, fu osteggiato dall'inizio ma a causa dell'olocausto, gli ebrei sono caduti preda del potere del sionismo, e molti dei nostri capi religiosi sono morti;  i pochi capi rimasti leali alla torah, sia in Palestina che nel mondo, si oppongono al sionismo, e rimanono leali ai palestinesi e alla nostra amicizia verso i  musulmani e i loro capi e purtroppo le pecore che sono cadute nel sionismo lo sono state per debolezza a causa di quello che hanno visto, a causa della perdita dei loro familiari e della propaganda, ma questo non è l'ebraismo e sottolineiamo che ci sono centinaia di migliaia di persone nel mondo che rimangono leali  alla torah e non cadranno mai in balia del sionismo e non vogliono spargimento di sangue ma la pace e il rispetto per ogni essere umano come in Iran, dove vive questa bella comunità ebraica  da migliaia di anni.

Tanti auguri di buona salute e ogni successo nella vita. L'augurio di rimanere uniti. Inshallah"

[traduzione riassunta di N.F]

Per inserire un commento è necessario creare un account Registrati


Commenti (16)

Scritto da G.
28-09-2012 21:09

Balle,tra uomini che vivono di bugie. L'amorevole paga,l'amorevole intasca. Scrolliamoci di dosso queste genìe,è solo miele colato sugli stampi delle spade. Se gli ebrei stanno in Iran,è perchè ci guadagnano; se un Uomo crede ai loro complimenti,è perduto.

Scritto da maurizio
28-09-2012 15:09

è vero, sono anni che ci sono foto in giro su questo; e cmq se leggete i discorsi di ahamdinejad alle nazioni unite sono pieni di amore per le persone e per la terra; nessuno è uno stinco di santo, per carità, ma certo questo signore non va in giro per il mondo ad invadere altri popoli....

Scritto da emiliano
28-09-2012 15:09

visto l'intervento di netanyahu all'ONU che e' stato anche applaudito molto presto scateneranno la guerra infatti essa e' funzionale al progetto di dominio mondiale.Quando a causa di una guerra saremo rimasti molti meno di ora e stremati loro ci proporranno la soluzione,un unico governo,un unica moneta in un mondo pacificato e guidato da loro e la maggiorparte delle popolazioni lo vedranno come un fatto positivo e desiderabile e quindi lo accetteranno e loro avranno realizzato il loro progetto di dominio mondiale,quindi prepariamoci alla guerra.Naturalmente visto che non sono dotato di poteri divinatori queste sono solo mie previsioni che spero tanto che non si verifichino.

Scritto da Chicca
28-09-2012 12:09

Il problema delle persone oneste e' che, a differenza di cio' che disse Gesu': "Siate puri come colombe ed astuti come serpenti", preferiscono peccare di perfezionismo e seguire solo la prima parte dell'insegnamento. E' un difetto inculcatoci da una religione assolutamente non interessata a fare di noi degli esseri completi ed evoluti ma, bensi', una massa di pecoroni facili da gestire. Da qui' il ragionamento coatto: Chi soffre e' buono, chi si diverte e' inaffidabile, chi e' ricco e' disonesto, chi ha il potere e' corrotto. Ora, mettiamo che uno di voi voglia cambiare il mondo in meglio, pensate forse che basti essere buonino buonino per riuscirci? O dovra' invece essere duro e scaltro al momento giusto, viste le forze antagoniste? Quante possibilita' avrebbe di salire al potere dichiarando chiaramente i suoi progetti a lungo termine? Con questi condizionamenti rischiamo di non valutare in modo appropriato ne' le persone ne' le loro azioni. Va bene Davide contro Golia, ma ricordate che Davide aveva una mira eccellente. ;-)

Scritto da michy
28-09-2012 11:09

la verità,quale verita??? quella che altre persone ci raccontano? quella che hai vissuto? forse quella che stai vivendo giorno x giorno? che cos'è la verità???

Scritto da gabriella
28-09-2012 10:09

L'articolo è molto importante perchè aiuta a disvelare la verità dal groviglio delle menzogne. Peccato per il titolo che è un po' stupido, non certo all'altezza del contenuto. Io lo cambierei.

Scritto da michy
28-09-2012 10:09

non darei x scontata la bontà dell'anima di mahmoud ahmadinejad solo x dichiarazioni....................la storia umana è piena di bei discorsi,bisogna andare al dunque,i discorsi devono concretizzarsi in perfetto accordo con con gli stessi. noi ITAGLIANI dovremmo ben averlo capito.............ma siamo un popolo troppo ingenuo.

Scritto da laura
28-09-2012 09:09

Bel discorso di pace!Grazie a Voi ad avercelo proposto.Però mi domando ma Ahmadinejah,non è stato messo a capo dell'Iran,proprio dagli anglousraeliani? Il discorso all'Onu,e l'ascoltare qui i veri ebrei,è tutta una farsa,o Ahmadinejah,è anche umano? Chi di voi,mi può illuminare? Vi ringrazio tanto per la risposta!

Scritto da michy
28-09-2012 09:09

la torah ci indica tutti noi come goym al servizio degli eletti,il problema è l'indottrinamento e conseguente lavaggio del cervello subito da un gruppo +o- grande di persone ad opera dei rabbini divisi in correnti (sionismo,naturei carta ecc...vengono sperimentati vari metodi di controllo,se uno fallisce o è esausto viene rimpiazzato,sulla falsariga della contrapposizione comunismo/democrazia) in tutto il mondo. certo oggi il peggio sono gli aderenti al sionismo,ma credo che il problema abbracci tutto il sistema religioso ebraico (ma anche in altre religioni monoteiste),anche senza violenza fisica si può distruggere,esempio la finanza,o mantenere il controllo e i privilegi a scapito dei +.

Scritto da Inquisizione
28-09-2012 09:09

Non è che si tratta di semplici gentilezze rivolte a un potente correligionario? Il leader iraniano -seppur ha cambiato cognome- appartiene alla medesima stirpe.

Scritto da Joe
28-09-2012 09:09

Un italiano o un tedesco che emigra negli USA o in Francia dopo dieci o vent'anni si sente americano o francese a tutti gli effetti. La stirpe ebraica che è fondamentalmente atea (al 95 % non praticante come conferma Benjamin Freedman se ce ne fosse bisogno), che si riferisce ad una religione etnica dove il loro Dio li avrebbe qualificati come 'popolo eletto' destinato a dominare tutte le nazioni della terra, che è di aspetto somatico indoeuropeo od ariano come noi a differenza degli ebrei biblici, trattandosi di khazari convertiti nell' 800, è una consorteria mafiosa che si auto - ghettizza nel cuore dei centri storici delle nostre città dove i valori immobiliari sono alle stelle per coltivarvi (in kippah in spregio della legge Mancino, in Italia, da loro voluta nel 1992) i leader delle nostre comunità. Il sionismo è lo strumento ideologico dei Rothschild nel perseguimento del progetto di creazione dell'entità statuale territoriale di Israele che può fungere da rifugio sicuro per coloro dei dieci milioni di ebrei sparsi nel mondo al di fuori di Israele che dovessero fuggire dalla giustizia dei gentili, che può agire da 'discreto' porto franco per spericolate operazioni di riciclaggio di denaro, per commettere impunemente crimini che gridano vendetta al cospetto del nostro Dio o della nostra morale, non ultimo il crimine supremo della guerra contro i propri vicini e contro l'umanità intera. Nel 2005 ai funerali di Giovanni Paolo II in piazza San Pietro l'astuta diplomazia vaticana pone i presidenti di Iran ed Israele (grazie all'ordine alfabetico) Khatami e Katzav uno a fianco all'altro. I due coetanei sono nati entrambi in Iran nella città di Yadz e naturalmente si danno la mano parlandosi in lingua farsi. Tornato a Tel Aviv il presidente Katzav subisce per questo un processo di demonizzazione che culmina con l'assurda e ridicola accusa di aver stuprato la sua segretaria, violenza che altre nove ex segretarie di Katzav denunciano di aver subito in anni precedenti finchè si giunge alle dimissioni e alla condanna al carcere.

Scritto da Lino Bottaro
28-09-2012 08:09

Fantastico Nicoletta grazie!

Scritto da Luca
28-09-2012 08:09

Ringrazio la redazione e il traduttore per la pubblicazione. Fa piacere vedere che le segnalazioni vengono tenute in buon conto. Avevo letto in un commento sul tema in inglese, che a Teheran vivono cinquantamila ebrei. Questo dimostra come la tolleranza iraniana sia il contrario della bestia guerrafondaia dipinta dal regime sionista. Israele appartiene ai Rothschild, regalo della corona britannica in cambio del coinvolgimento degli usa nella seconda guerra mondiale. Cerchiamo di non dimenticare mai che in ogni nazione ci sono i buoni e i cattivi. Purtroppo questi ultimi risultano sempre al comando. Ma questa volta Iran e Siria hanno dalla loro delle potenze come Russia e Cina, e il gioco sporco non sarà facile per gli us-raeliani.

Scritto da maya
28-09-2012 08:09

bello vedere come, al contrario dell'occidente, il piu' anziano sia la figura del Saggio. ed e' cosi', ha maggiore esperienza nella vita. in occidente il punto di riferimento e' invece chi ha piu' soldi. illusione dell'effimero di chi pensa che la vita sia tutta e solo quella che si vede.

Scritto da Chicca
28-09-2012 02:09

E' naturale ed umano che in ogni popolo, ogni religione, ogni usanza si mischino il vero ed il falso, il buono ed il cattivo, il dormiente ed il risvegliato. Molti filmati hanno ripreso, nel tempo, manifestazioni in Israele a difesa dei palestinesi, in opposizione al loro governo. Del resto a noi non piacerebbe essere considerati tutt'uno col nostro governo. Non vogliamo certo la guerra, eppure i nostri aerei, le nostre armi e sopratutto le nostre mine hanno riempito i teatri di guerra come e piu' delle altre nazioni. Andiamo cauti nel giudicare gli altri, ringraziamo quelli che in ogni parte del globo, anche dove meno ce lo aspetteremmo, lavorano per la pace.

Scritto da Roberto Duria
28-09-2012 02:09

Bisogna vedere se poi, alla resa dei conti, avranno più potere contrattuale gli altri ebrei, i militaristi innamorati del "cupio dissolvi". Immagini, comunque, che fanno riflettere.

Area Utente

 

COOKIE

 

ULTIMI COMMENTI

 

Brainup

 

ENZO RAFFAELE

 

Pubblicità

 

 

ARTICOLI NICOLETTA FORCHERI