Categorie
VISITE
Ti ringraziamo per essere passato sul nostro blog! Torna a trovarci presto!

Dalle dichiarazioni rilasciate ieri dal Presidente Napolitano, rivolte ai partiti italiani:

http://www.italpress.com/politica/29817/napolitano-ai-partiti-c-e-un-limite-alla-discordia-

“Per il bene dell’Italia devono trovare di volta in volta i limiti oltre i quali non deve spingersi la loro discordia””

Quindi la colpa sarebbe della democrazia – “discordia” tra i partiti – se il presidente Napolitano l’ha soppressa un anno fa? Troppo facile Presidente!

“Nessuno meno di me – sosteneva il filosofo – può pensare di prendere la parola per negare l’ufficio e l’importanza della politica nella vita dei popoli come degli individui. Senza politica, nessun proposito giunge alla sua pratica attuazione”.

Qualcuno potrebbe rammentare al Presidente Giorgio Napolitano – piu’ adeguato ormai definirlo CAPO e basta – che per suo, esclusivamente suo volere e ufficio:
lui stesso ha soppresso la politica dal momento in cui ha sciolto il Parlamento sovrano in Italia ripristinando cosi’ la DITTATURA, senza lasciar scegliere agli ITALIANI. Una imposta da soggetti internazionali a suon di ricatti e minacce laddove c’e’ dittatura, non c’e’ ne’ politica ne’ pratica attuazione. Solo FEUDALESIMO, consacrazione della CORRUZIONE Presidente! Medioevo… l’alto… E i partiti sono ancora li’! A fare che?

Lei avrebbe dovuto rivolgersi agli ITALIANI che lei dovrebbe rappresentare. E’ chiaro che non ha fatto ne’ l’uno ne’ l’altro. E cita pure Benedetto Croce! Per l’appunto…

Abbia almeno la decenza di esprimersi con termini suoi ossia autobiografici. Se proprio vuole scomodare uomini di statura di una Italia d’altri tempi (e’ chiaro) si ispiri al Presidente Pertini.

Missione Trasparenza

 Alleghiamo

http://ilcorrosivo.blogspot.it/2012/09/monti-forever.html

“Man mano che passano i mesi, quello che inizialmente veniva etichettato come il prodotto di fantasie malate e complottiste inizia a somigliare sempre più alla realtà. Mario Monti, l’usuraio di Goldman Sachs che illegittimamente governa il paese  per conto terzi, senza che nessuno lo abbia mai votato, grazie ad un golpe bancario realizzato con l’aiuto di Napolitano e dei partiti che siedono in parlamento, sopravviverà a sé stesso ed il futuro verrà ancora declinato proprio nel segno di Mario Monti, delle riforme lacrime e sangue, del taglio di ciò che resta dello stato sociale, dei licenziamenti e della corsa del gambero.

Tutti i segnali che si possono cogliere fra le pieghe della porcilaia nella quale siamo immersi portano nella stessa direzione….”

15 Commenti a “Napolitano continua a menarle….. ma non era stanco?”

  • Antonino Trunfio:

    L’UOMO DEL MONITO. Me le ha fatte tanto girare con le sue massime pontificali su ogni argomento, che ho realizzato un brevissimo filmato intitolato appunto “la repubblica dei moniti”. L’ho messa sul ridere, perchè una risata sepellisce i vivi, figurarsi con i morti che camminano.
    http://www.youtube.com/watch?v=Tlud0UTvEQU

  • barabba:

    Ha tradito la Costituzione e il popolo che dovrebbe difendere dai suoi nemici aprendo le porte al nuovo Shylock, che ha distrutto, con il sostegno della “opposizione”, lo Stato di diritto, lo Stato sociale e i diritti civili.
    Ha appoggiato energicamente tutte le iniziative che andavano contro gli interessi dell’Italia e ha ancora il coraggio di blaterare.
    Il giudizio della Storia sul suo conto sarà orribile e mi sembra strano che non se ne renda conto.

  • ardito:

    Resiste nel tempo a fare danni, quanto prima lascerà questa terra, e l’inferno è la sua prossima dimora, per l’ eternità.

  • ardito:

    ho mandato un commento, ma non pubblicato, come mai?

  • kent12:

    Non bisogna dare alcuna importanza a questa gente perché sono morti, sepolti ma non si sono accorti (o più che altro non vogliono accorgersene). Tutto ha un inizio e un fine è la legge della natura e questo è poco ma sicuro come la morte. Questo è l’ultimo sistema di merda e il più pericoloso che l’umanità abbia avuto. O rimane questo sistema e si evolverà nel tempo e sarà la fine nostra o tutto dovrà cambiare radicalmente. Più ci impegneremo prima finirà. Abbiamo un enorme vantaggio rispetto alle altre epoche – abbiamo l’accesso alle informazioni e possiamo comunicare senza problemi in tempo reale tra di noi. Sfruttiamo al meglio queste opportunità per il nostro bene e non per farci ancora più male, per confonderci ancora di più, per dividerci tra di noi o perdere tempo con cose inutili. Ricordatevi sempre per non pentirsene dopo – il nostro futuro (benessere, salute, felicità ecc.) non è e non può essere nelle mani di un politico o di un datore di lavoro ma solamente nelle nostre mani. Altrimenti tutto ciò che sappiamo e continuiamo a imparare non ci serve a niente e possiamo anche smettere di farlo.

  • Con Scalfaro come presidente della Repubblica pensavamo di aver toccato il fondo del bigottismo e dell’ipocrisia ma poi e’ venuto Napolitano ed e’ riuscito a “superare” anche Scalfaro quanto a ipocrisia ed a tradimento degli interessi nazionali.

  • andreaa:

    Questo è il peggiore presidente di questo paese, falso, nazista e per giunta traditore.
    Ha fatto quello che volevano i mercati o mercanti suoi padroni altro che popolo italiano, patria ecc ecc
    Mai visto un uomo tanto negativo ha superato anche Cossiga e Leone altri due emeriti traditori del popolo italiano

    L’unico che si è salvato dal dopo guerra vedo solo Pertini .

  • Toni:

    Ci spieghi solo quale tipo di coerente ragionamento ha fatto per passare da convinto Comunista a difensore dei capitali…, che vorrei farlo anch’io… Sono stufo di portare avanti retaggi ed ideologie anacronistiche, che non portano il becco di un quattrino in tasca. Lui che s’è così ben divincolato potrebbe consigliarmi… chissà.

  • Mary:

    Nella cosiddetta “politica” – asservita alle truffe, perche’ mercato significa ben altro – esistono ancora ideologie??

    Questa mi era sfuggita! Con tutto il rispetto naturalmente.

    Piu’ che di interessi e intrallazzi personali qui mi sa’ che siamo proprio in presenza di RICATTI. E laddove ci sono ricatti, c’e’ sempre gente ricattabile e/o ricattata…………..!!!

    Ma CHI sono questi, che pretendono di impappinare la gente per danneggiarla?? Persino spudoratamente.

    Cordialmente,

    Mary

  • andrea'65:

    Toni ti informo che prima di essere Stalinista il ns.Pres.della rep. era un fervido fascista e se vuoi trovi in rete un suo fascistissimo articolo di quando dirigeva una rivista del GUF vedi in rete ” il passato fascista di Napolitano “

    • roberto Arvo:

      Tombola! Un uomo per tutte le stagioni!! Peccato che il suo tempo sia finito e che una cooperativa di vermi stia già pregustando il succulento banchetto ( e lui, avendolo saputo, sembra abbia chiesto di dare la precedenza al suo compare Monti…vedremo cosa decideranno lassù in alto)

  • Ermengardo:

    Mi domando come abbiamo potuto cadere così in basso.
    Provate ad ascoltare un discorso di un Pertini:
    http://www.youtube.com/watch?v=kCP6Ag869dU
    e confrontatelo con i vuoti e retorici discorsi di napolitaner:
    http://www.youtube.com/watch?v=kCP6Ag869dU
    che ciancia di improbabili economie solide e vitali, un degenrato che ha portato al potere monti senza alcun consenso. Che schifo!

  • Rodolfo Lavandino:

    Chiunque esso sia , mi rende felice che è stata lanciata un’ iniziativa per non vederlo la sera del 31/12 in tv. Almeno adesso sarò in compagnia, in questa scelta , per me, estremamente facile.

  • biancuzzola:

    Qualcuno dice che questo è il peggior presidente della storia italiana. Io dico che al peggio non siamo ancora arrivati: quanto ci scommettiamo che il prossimo presidente sarà proprio lui, Monti? Allora saranno caxxi.

    • Mary:

      O c’e’ stato un tangibile colpo di Stato e quindi attacco alla repubblica oppure c’e’ una falla inerente nella Costituzione Italiana e determinati aggressori; esterni in primis; hanno sfruttato e stanno sfruttando le stesse.

      Quel che e’ certo e’ che la repubblica, la democrazia e’ finita, KAPUT, l’anno scorso. Ora e’ da stabilirsi se il POPOLO, assieme ad alcuni rappresentanti eletti in precedenza e in futuro, vogliono perseguire ideali di VERA democrazia e repubblica – a prescindere da qualunque carta e qualunque chiacchiera – e quindi difendersi oppure preferiscono abdicare definitivamente allo Stato monarchico costituito automaticamente un anno fa.

      Saluti,

      Mary

Lascia un Commento

Gianni Lannes
Corso Nuova Fotografia
Antonella Randazzo
FreePC
SCIE CHIMICHE