Cerca 

FreePC

 

Trovaci su Facebook

 

PAOLO MALEDDU

 

Enneagramma Biologico

 

SCIE CHIMICHE

 

Gianni Lannes

 

Assuefazioni da Psicofarmaci
Lorenzo Acerra | 28-11-2012 Categoria: Salute Stampa


 

Chi ha preso psicofarmaci e ne e' stato reso totalmente dipendente non puo' smettere, incalzato dall'inferno della sindrome da dismissione..

L'azione dei farmaci, segnalato anche da TV e ricercatori indipendenti e anche i produttori,

e' proprio quella di creare dipendenza.

Ho fatto un video in proposito e questo articolo che propone soluzioni alternative..



Ebbene si, alla fine se ne sono dovute occupare anche le televisioni americane, venendo a patti con il pericolo di perdere gli introiti pubblicitari dei colossi multinazionali: i farmaci psichiatrici, come le droghe pesanti e anzi di più, danno dipendenza chimica. Smettere significa andare incontro ad una crisi di astinenza con sintomi fisici e anche mentali che sono 10 volte più intensi di qualsiasi disturbo sperimentato dai pazienti prima dell'assunzione dello psicofarmaco.


Gli psicofarmaci gradualmente nel tempo distruggono e alterano la chimica del cervello, lasciandolo in rovine. Negli Stati Uniti è nato un gruppo di supporto basato su internet,www.Paxilprogress.org , per quelle persone che hanno bisogno di capire meglio la sindrome da interruzione chimica degli psicofarmaci. Perché altrimenti i dottori ti darebbero la valutazione che la colpa della sindrome dismissiva è tua che sei matto e che devi rimanere a vita con gli psicofarmaci, se non addirittura raddoppiare la dose.


Il supporto peer-to-peer di paxilprogress.org significa che non addetti ai lavori, che hanno imparato sulla propria pelle le mille sfaccettature della crisi chimica collegata alla riduzione di dose di questi farmaci, si relazionano con aspiranti addio-farmaci neofiti. In Italia un equivalente potrebbe essere il sito http://www.aerrepici.org/forum/ dove trovi pazienti super-informati che ti parlano della medicina ortomolecolare e un'alimentazione quanto più possibile crudista che nel loro caso ha funzionato.


Su Paxilprogress.org ho trovato consigli simili:

- due grammi di vitamina C mi risolvevano il problema di svegliarmi con scariche elettriche nel corpo (uno degli effetti della sindrome di discontinuazione)

- l'unica cosa che mi ha aiutato era mangiare quanto più possibile "pulito", frutta e verdura crude.

- il cloruro di magnesio è un grosso supporto naturale per il sistema nervoso,

- l'avvelenamento da mercurio dentale ha contribuito grandemente ai disagi per cui sono stata medicalizzata.


E naturalmente sul sito paxilprogress.org (solo in inglese) verrete seguiti sulla modalità più efficace della discontinuazione- Scrive Darcy Baxton: "L'interruzione chimica di questi farmaci è una cosa inimmaginabile, se non la vedete di persone non sapete di cosa si tratta. I sintomi lasciati dall'uso del Paxil durarono un anno, prima di poter dire di essere tornato ad essere sè stesso e non avere più disturbi del sonno di ogni tipo. Capita a molti pazienti di avere una crisi di astinenza così lunga. Per evitare i 'crash' abbiamo visto che la discontinuazione con step del 10% ogni 3 o 4 settimane va molto molto meglio. Ci si mette un'eternità per tirarsi fuori, ma i successi sono praticamente universali."


Le idee non mancano per pianificare la grande fuga dagli psicofarmaci. Lascio dei link in italiano per organizzarsi sui vari fronti critici. Prima di bloccare la crisi bisogna farcrescere il Prodotto Informativo Lordo personale, informandosi sui possibili problemi metabolici e probabili fonti di tossicità :


(utilità del magnesio): http://books.google.it/books?id=wOrioj9oaHEC&printsec=frontcover&hl=de&source=gbs_ge_summary_r&cad=0#v=onepage&q&f=false

(utilità della vitamina C):  http://www.aerrepici.org/faidate.htm


(tossicità dei focus dentali):  http://www.scribd.com/doc/112937955/bozza-novembre


(tossicità del mercurio dentale): http://www.webalice.it/cristiana.distefano/-%20disturbi%20dell_umore.pdf


(utilità del crudismo): http://contiandrea.wordpress.com/category/crudismo-fruttarianesimo/

  (la madre di tutte le serotonine e dei neurotramettitori e delle infiammazioni del cervello è nell'intestino. Di lì poi passano nel cervello.)


(il mal di glutine) : http://de.scribd.com/doc/101362660/Il-Mal-Di-Glutine-Lorenzo-Acerra-2005


C'è una piccola giungla là fuori, informazioni a josa, pareri autorevoli. È un percorso che nasce da voi stessi, non può nemmeno nascere da una sorella o da un'amico stretto. Se non nasce da voi non esiste neanche ( http://www.nopazzia.it/DocItaliani/ritorno_alla_vita-annafiori.htm )


Per inserire un commento è necessario creare un account Registrati


Commenti (11)

Scritto da E' vero
30-11-2012 10:11

Mangiare al 70% frutta e verdura crude. Prendere quanto piu' sole possibile in mezzo alla natura. Rispettare il ritmo circadiano. Ascoltare musica a 432 hz. Meditazione. Pranayama. Automassaggi. Tutti gratuiti. Tenersi informati sulle tante conoscenze antiche e non che stanno riafforando. Darsi il tempo per capire cosa e' che ci fa' stare bene. Ogni persona e' diversa.

Scritto da riccardo
29-11-2012 16:11

Grazie Lia,sono assolutamente d'accordo,la fede sarebbe la nostra forza.Per chi come me è ancora un po carente, per liberarsi da qualunque dipendenza mi sento di consigliare EFT, i bambini sono bravissimi ad impararlo perchè molto semplice e farlo insieme è molto gratificante.

Scritto da E' vero
29-11-2012 01:11

Grazie Lia per la tua testimonianza. Io dovrei pregare per liberare mio figlio dagli psichiatri che glieli impongono, gli psicofarmaci. Lo faccio e spero che qualcuno, lassu', mi ascolti!

Scritto da lia
29-11-2012 00:11

Vorrrei raccontare la mia testimonianza, se qualcuno vuole essere leberato dagli spicofarmaci. Ero dipendente da più di 7 anni dagli psicofarmaci, un giorno ho sentito parlare di gesù da una mia conoscente, non del Gesù che conosciamo sula croce, ma di gesù vivente resuscitato e pronto ad ascoltare ed aiutare chiunque si rivolge a Lui con fede. Ho chiesto a Lui di liberarmi,l'ho fatto a casa mia da sola, ed era come se lui fosse stato li davanti a me, non come una visione, ma come una sensazione. Lui mi ha liberato all'istante, ho smesso quellla stessa sera di prendere i psicofarmici, ed erano dosi piuttosto alte, quando l'ho raccontanto al mio medico, mi ha detti cher praticamente è impossibile smettere così tutto in un colpo senza stare male, io l'ho fatto da quel giorno, sono passati 20 anni, sto benissimo, non ho più avuto bisogno di questi farmaci, Gesù fa ancora oggi i miracoli, ma per accedere a Lui c'è bisogno di attivare la fede che ognuno di noi potenzialmente ha.

Scritto da E' vero
28-11-2012 23:11

Io sono informata ma non riesco ugualmente a persuadere lo psichiatra di mio figlio dal non somministrargli una iniezione mensile di "paliperidone", per la schizofrenia, quando lui schizofrenico non e'. L'unica organizzazione che ho trovato e' il CCHR, ma ho visto che sono coinvolti con Scientology. Qualcuno puo' consigliarmi su cosa posso fare?

Scritto da roberto Arvo
28-11-2012 22:11

Quello di Acerra è uno straordinario lavoro ed io mi ci sono imbattuto anni fà quando trovai in libreria il suo "l'immensa balla della ricerca sul cancro". Circa la medicina Ortomolecolare ho pesanti dubbi, ma il resto è, come ripeto, formidabile. Per fortuna ci sono in giro tipi come lui che fanno il proprio dovere e confutano i disinformatori di regime, cercando di limitare i danni che questi arrecano al prossimo (specie se questi non fa alcuno sforzo per informarsi meglio)

Scritto da Luca
28-11-2012 17:11

Voglio ringraziare di cuore gli autori di articoli, video e commenti per aver finalmente ridato un pochino di speranza a chi credeva di averla ormai persa per sempre. Come familiare di un cosiddetto malato psichiatrico posso solo essere al vostro fianco in questa battaglia di giustizia e verità. Non conoscevo il forum del dottor Acerra, che studiero' attentamente. Come gli altri link suggeriti, tra cui mi ha colpito il forum di paxilprogress.org, e quanti sono i malati che hanno lottato per anni contro le medicine che invece di salvarli li stavano uccidendo. Sarà mio dovere e obbligo morale divulgare il più possibile tutte le possibili soluzioni per aiutare chi e' cascato in questo inferno a cercare di uscirne. Ancora un milione di grazie a tutti dal profondo del cuore. E per cortesia, se potete, ripostate ancora post e video come questo. La gente deve sapere in che mani ha messo la propria fiducia per anni. Se ognuno di noi riuscisse a salvare anche una sola persona, il mondo sarà un posto migliore. Grazie. Namaste.

Scritto da Lorenzo Acerra
28-11-2012 16:11

perfetto Massimo Messina, come al solito i commenti hanno completato l'articolo. Io sono qui: http://www.medicinenon.it/lorenzo-acerra e qui: http://www.aerrepici.org/forum/ Chi vuole informarsi? Chi ha sbattuto la testa contro il muro, quasi tutti noi, ma molti mancano all'appello. Chi puo' informarsi? Chi ha un focus nella vita evidentemente. Chi vuole essere ragionevole e seguire quella gente e chi invece e' pronto a fidarsi solo delle sue ricerche'? Oggi abbiamo avuto una giornata intensa di post su stampalibera.com !!

Scritto da massimo messina
28-11-2012 15:11

@LORENZO ACERRA ...come giustamente LEI sottolinea...(...) il mio contributo a far crescere il P.I.L. INFORMANDOSI (...)....l'informazione è F O N D A M E N T A L E....quantomeno...per poter "scegliere" in libertà...se e quando usare farmaci di "qualunque" tipo e genere...ma concorderà con me...che il "vuoto informativo-istituzionale" è assolutamente ENORME...! NB...i "nostri medici" vengono ADDESTRATI più che ISTRUITI, all'utilizzo di sostanze psicotropo-simili, in tutti i "CONVEGNI" ai quali vengono chiamati a partecipare, divenendo i convegni stessi, gli unici "momenti di formazione" (vedi crediti E.C.M.) a disposizione/consumo del medico stesso (....per non parlare del ruolo-istruttivo dei rappresentanti-del-farmaco...sul quale va assolutamente "steso un velo pietoso"....)

Scritto da Lorenzo Acerra
28-11-2012 10:11

Procruste, figlio di Nettuno invitava stanchi viaggiatori a soggiornare nel suo locale di ristoro, però rompendo le loro ossa in modo che potessero avere una lunghezza e una larghezza adeguata ai letti che lui aveva a disposizione. Ebbene qui è Procuste sia colui che vuole guarire i disturbi dell'umore con sostanze chimiche artificiali che portano profitti all'industria farmaceutica e sia chi vuole dimostrare che guarire la persona significa semplicemente toglierle le pillole. Il mio contributo a far crescere il Progresso Informativo Lordo personale, informandosi sui possibili problemi metabolici e probabili fonti di tossicità e' questo, molto originale, secondo me molto utile, sconosciuto in Italia: ? scribd.com

Scritto da massimo messina
28-11-2012 09:11

....a completamento dell'articolo dell'ottimo LORENZO ACERRA....un altro suo "lavoro"... ? disinformazione.it e ricordando che la PSICHIATRIA è la SCIENZA DEL NULLA....questo video potrà essere utile a molti.... ? youtube.com NB...ATTENZIONE...avviso per i naviganti...il video sulla psichiatria...anzi....I VIDEO...sulla psichiatria...sono per GROSSA PARTE..."prodotti" da SCIENTOLOGY...IO personalmente..."prendo sempre" solo la PARTE BUONA di qualunque "pensiero" fosse anche "lontano anni luce" dal mio...ergo...vi consiglio di fare altrettanto...senza pregiudizi...GUARDARE-INFORMARSI-GIUDICARE

Area Utente

 

COOKIE

 

ULTIMI COMMENTI

 

Brainup

 

ENZO RAFFAELE

 

Pubblicità

 

 

ARTICOLI NICOLETTA FORCHERI